Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
mini compressore per controllo pneumatici
16137691
16137691 Inviato: 21 Feb 2020 13:14
Oggetto: mini compressore per controllo pneumatici
 



ciao a tutti! sto cercando un compressore per tenere sotto controllo la pressione dei pneumatici, quindi non mi servono compressori enormi da decine e decine di litri. ce ne sono tanti di "portatili", sono validi?

ad es questo della xiaomi:

Link a pagina di Bicitech.it

sinceramente mi scocciava usare 70/100 euro per i compressori professionali per l'uso che serve a me
 
16137702
16137702 Inviato: 21 Feb 2020 13:59
 

Ciao Psicho91
Io mi orienterei su un "classico" alimentato a 12v da collegare alla batteria, accendi la moto al minimo e lo fai pompare fin che ne vuoi, in alternativa esistono anche le mini pompe manuali o a pedale
( costano tutti meno di questo ricaricabile )
 
16137728
16137728 Inviato: 21 Feb 2020 15:53
 

Ero interessato a prenderne uno anche io. Non proprio quello Xiaomi, ma stesso genere: piccolo, alimentazione con la sua batteria, ricarica USB.

Ne ho potuto provare uno e, che dire... nell'ottica dei controlli periodici va senz'altro bene. Devi uscire, per scrupolo butti un occhio, vedi che sei basso del classico 0.2 bar, attacchi quel coso, intanto che ti vesti e fai stabilizzare il minimo alla moto quello ha finito.

Se però devi aumentare di mezzo bar anteriore e posteriore perché vuoi caricare zavorrina e bagagli, ci stai lì qualche minuto. Che è un po' tantino.

Di conseguenza, ho lasciato perdere l'acquisto. Tanto la pressione me la guardo già regolarmente col compressore di casa, non faccio giri da migliaia di kilometri di fila, se foro ho il kit con le bombolette, va benone così.
 
16137735
16137735 Inviato: 21 Feb 2020 16:17
 

no dovendomi trasferire in appartamento direi che non è accettabile lasciare la moto accesa in garage.. 0509_si_picchiano.gif 0509_si_picchiano.gif si mi sono dimenticato di dire che ogni tanto viaggio in due. Viaggio, diciamo un 50 km per andare al mare.. rotfl.gif e avrei piacere di gonfiarla un po visto che non voglio rovinarla troppo. dite di andare con il classico compressore? magari quello con un serbatoio minimo.. tanto non è che si sgonfi ogni weekend, e le uscite in coppia non sono esagerate
 
16137739
16137739 Inviato: 21 Feb 2020 16:36
 

Senza andare sui compressori a 220v con serbatoio, uno di quelli portatili a 12v da attaccare all'accendisigari va benissimo.

Però devi usarlo a motore acceso, sennò ti tira giù la batteria come niente.
 
16137741
16137741 Inviato: 21 Feb 2020 16:43
 

TommyTheBiker ha scritto:
Senza andare sui compressori a 220v con serbatoio, uno di quelli portatili a 12v da attaccare all'accendisigari va benissimo.

Però devi usarlo a motore acceso, sennò ti tira giù la batteria come niente.


vorrei evitare di lasciare la moto accesa in garage, vedrò se uno di quelli portatili possa funzionare ma se poi fa fatica a salire di mezzo bar.. avrei qualche dubbio
 
16137749
16137749 Inviato: 21 Feb 2020 17:11
 

Interessante la pompetta Xiaomi, ma su Amazon la vendono a 70€, ladri come al solito. Per meno mi sono comprato un vero compressore.
 
16137760
16137760 Inviato: 21 Feb 2020 18:09
 

aliexpress o gearbest costa una trentina

l'adattatore che usano per le bici, è uguale a quello per le moto secondo voi?
in fondo c'e il tipo di adattatore:
Link a pagina di Buy.mi.com
 
16137776
16137776 Inviato: 21 Feb 2020 19:04
 

Nella descrizione della pompa dicono che si può usare anche sulle auto, e le moto hanno lo stesso attacco delle auto. Quindi, sicuramente andrà bene, o di suo o con un adattatore che dovranno darti per forza.

Probabilmente sarà come i manometri da compressore, che li puoi usare normalmente su auto e moto, ma poi hanno le riduzioni per palloni e bici (che usano valvole molto più piccole). Anche quello che ho provato era così.
 
16138030
16138030 Inviato: 23 Feb 2020 19:40
 

Xiaomi va benone.

Ne ho uno preso da nota catena Discount qualche tempo fa, batteria al litio ricaricabile, va benone.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16138115
16138115 Inviato: 24 Feb 2020 1:41
 

Per un uso davvero sporadico io sconsiglierei quelli a batteria, che prima o poi moriranno per averlo magari usato 2 volte. Io stavo guardando questi Link a pagina di Amazon.it , ce ne sono con una miriade di estetiche, ma alla fine la sostanza è la stessa. 12 V, più che potenti per l'uso, non pesanti e pratici.
Di serie hanno quasi tutti un attacco per accendisigari, ma volendo si può fare una modifica per avere i 2 poli, dipende da come è attrezzata la moto.

Hanno una funzione che si ferma da solo al raggiungimento della pressione impostata, ma l'unica pecca è che la precisione del manometro è un po approssimativa, nell'ordine dei 0,2 bar, dipende dai modelli e dalla fortuna.
Questo vale anche per lo xiaomi immagino.

E qui vorrei porre una domanda, secondo voi è solo questione di "tara", e quindi facendo un confronto con un manometro professionale, poi basta prendere quel valore di differenza come riferimento, o questo potrebbe variare di volta a volta e in maniera per nulla regolare nell'arco delle varie pressioni?
 
16138117
16138117 Inviato: 24 Feb 2020 3:03
 

cuneoman ha scritto:
12 V, più che potenti per l'uso, non pesanti e pratici
Il problema è che consumano un po' tanto. Bisogna tenere il motore acceso, e il nostro amico non vuole. Anche se continua a sfuggirmene il perché, sinceramente!

Voglio dire, una moto al minimo non è che faccia chissà quanto rumore, suvvia. E in ogni caso, santo cielo, io abito in un condominio di vecchi con alcuni rompiballe da record, ma nemmeno loro sono arrivati al punto di lamentarsi per un motore acceso nei garages, auto o moto che fosse.

Cioé, se sgasi a limitatore alle cinque del mattino hanno tutto il diritto ad arrabbiarsi, ma a parte casi limite del genere... 0510_confused.gif

cuneoman ha scritto:
E qui vorrei porre una domanda, secondo voi è solo questione di "tara", e quindi facendo un confronto con un manometro professionale
Tra la mia pistola gonfiagomme economica e il mio manometro buono c'è uno scarto "quasi fisso". 10% circa, nel senso che devo gonfiare a 2.2 indicati dalla pistola per avere 2.0 veri, per capirci.

Discorso circa analogo per amici che usano i compressori a batteria e a 12V, su moto e auto.

L'ideale sarebbe fare qualche prova. Una volta comprato il coso, si portano auto e moto in garage, si sgonfiano un pelino e si fa il confronto. Sei gomme non sono un gran campione, ma già ti fai un'idea.
 
16138221
16138221 Inviato: 24 Feb 2020 14:38
 

Il consumo non è certo basso, ma un conto è gonfiare una gomma da zero, un altro è fare un controllo e eventualmente aggiungere il mezzo decimo di bar che manca! Poi è vero che la pressione si deve misurare a freddo, quindi se la batteria è già a terra questo è un problema, ma parliamo forse del primo avvio primaverile senza averla tenuta sotto carica.... In quel caso basta farlo a motore acceso mentre si scalda o fare una modifica per collegarla al 220V di casa.

Su questo hai citato il rumore, tutti i compressori ne fanno, e parecchio, a meno che non siano semplici serbatoi di aria compressa riempiti precedentemente in qualche modo prima... Questo è lo Xiaomi hanno il vantaggio che se ti sposti fisicamente, puoi gonfiare le gomme ovunque ti trovi, anche per le emergenze o dopo aver usato i kit ripara gomme. Anche se secondo me, alla fine in moto meno roba porti dietro e meglio è, a meno che non sia una uscita di gruppo e su 5-10 moto, almeno uno che lo ha non guasta!!

Sulla taratura è un pò come mi aspettavo, grazie per l'informazione, quindi una volta che sai la pressione che desideri, e fai il confronto con un manometro serio, lo memorizzi sul compressore e lui fa tutto da solo!! Ovviamente si può avere qualunque pressione desiderata.
Per me è promosso!!
 
16138243
16138243 Inviato: 24 Feb 2020 15:46
 

Un compressorino 12 volt da attaccare alla batteria si può appunto usare a 100 metri da casa come a 1000 km, se si tratta solo di controllare/ristabilire la pressione, altrimenti se si dovesse rigonfiare da zero una gomma non volendo aver il veicolo acceso si potrebbe appunto o collegarlo alla presa di corrente tramite un trasformatore o più semplicemente anche ad una vecchia batteria mantenuta col caricabatterie
 
16138389
16138389 Inviato: 25 Feb 2020 1:33
 

personalmente, dopo aver lavorato nel campo, non ci penserei due volte a ricomprare un manometro serio (anche senza pistola) piuttosto che regalare soldi a chi propina queste zozzerie. con una spesa leggermente più elevata ci si porta a casa un manometro professionale (preciso anche dopo anni e centinaia di gomme) e una pompa da bicicletta da discount, quelle che pompano fino a 9 bar. per le emergenze si trovano altrettanto valide pompe da bicicletta ma di dimensioni più compatte (meno ingombranti di una borraccia media) da tenere sotto la sella.
 
16138391
16138391 Inviato: 25 Feb 2020 2:03
 

L'utilità di un manometro professionale è indubbia, il problema però è che la gomma prima devi gonfiarla.

La pompa da bici è un'idea, ma la "zozzeria" ha un vantaggio innegabile: fa tutto lei. Non devi faticare.

Il discorso che si faceva sul raffronto tra manometro buono e quello dello strumento per gonfiare, è giusto per avere un'idea di quando fermarsi col gonfiaggio. Almeno, io l'ho intesa e la intendo così!
 
16138433
16138433 Inviato: 25 Feb 2020 11:38
 

squander ha scritto:
personalmente, dopo aver lavorato nel campo, non ci penserei due volte a ricomprare un manometro serio (anche senza pistola) piuttosto che regalare soldi a chi propina queste zozzerie. con una spesa leggermente più elevata ci si porta a casa un manometro professionale (preciso anche dopo anni e centinaia di gomme) e una pompa da bicicletta da discount, quelle che pompano fino a 9 bar. per le emergenze si trovano altrettanto valide pompe da bicicletta ma di dimensioni più compatte (meno ingombranti di una borraccia media) da tenere sotto la sella.


La pompa a mano con manometro la ho anch'io nel sottosella della Hornet, ma ancor prima di pensare di rigonfiarci una 180 a terra ci sparo le 3 cariche di CO2
Giusto per aver cintura e bretelle insieme ...
 
16138513
16138513 Inviato: 25 Feb 2020 17:18
 

TommyTheBiker ha scritto:

Il discorso che si faceva sul raffronto tra manometro buono e quello dello strumento per gonfiare, è giusto per avere un'idea di quando fermarsi col gonfiaggio. Almeno, io l'ho intesa e la intendo così!


Anche io!!

Di solito però un manometro serio non è pratico da portare in giro, alla fine mi porto dietro questi compressori portatili e chi se ne frega!!

PS Parlo in astratto perchè a casa ho un compressore da 24 litri, mi piacerebbe prenderlo ma per ora non ne vedo l'utilità, sono quegli sfizi poi inutili...
 
16138636
16138636 Inviato: 26 Feb 2020 2:23
 

il discorso è che all'autore del topic serviva un modo per "tenere sotto controllo la pressione" e se dobbiamo consigliargli una scatola cinese con pompa a batteria direi che lo stiamo indirizzando sulla strada più storta

ritengo che perdere 2 minuti di numero a rigonfiare "bene" di quei 0,2 bar ogni 2 settimane faccia anche bene alla salute mentale (ti fa partire da casa con meno ormoni in circolo) e alle gomme (sempre in perfetta pressione )
 
16138637
16138637 Inviato: 26 Feb 2020 3:10
 

Da quel che ho capito io, il problema sta proprio nel gonfiaggio. E nel gonfiare... un compressore può avere tutti i difetti del mondo, ma ha un enorme vantaggio: fa tutto lui. Più o meno rapidamente. Con una pompa, bisogna faticare ed è lenta.

Certo, un compressore cheap sarà starato da far schifo. Quindi non sai a quanto gonfi realmente. Ma ti basta fare qualche confronto con un manometro serio per capire che (ipotesi) per gonfiare a circa 2 bar, devi arrivare fino a 2.3 del compressorino.

Notare che ho detto "circa" 2 bar. Naturalmente non verrà mai preciso. Un manometro serio lo evidenzierebbe subito. Ma c'è realmente bisogno di tutta 'sta precisione? Per moltissima gente... no. Se prendi il motociclista medio abituato a viaggiare con la gomma a 2 bar, garantito che se gliela metti di nascosto a 1.9 o a 2.1 non lo nota.

Tu eri gommista, se non erro. Non ti è mai capitato che venisse in officina qualcuno con le gomme sgonfie di tre decimi, e quello guidava tranquillo tranquillo come se fossero perfette? Immagino di sì.

E se chiedi a qualche meccanico di moto, sicuramente ti può raccontare dei clienti che arrivano e dicono "la sento malissimo in curva, me la guardi?", che uno si immagina chissà cosa, sospensioni andate, telaio storto... e poi c'è la gomma a 1.5, che a momenti si stallona da sola, perché è stata gonfiata a inizio stagione a marzo e ormai si è ad agosto inoltrato icon_asd.gif

Quindi: siamo d'accordo che non è uno strumento affidabile, ma per "andare in giro" andrà bene, dài icon_smile.gif
 
16138667
16138667 Inviato: 26 Feb 2020 10:08
 

mi sa che a sto punto vado con questo se dite che non è cosi affidabile:

Link a pagina di Amazon.it

più un manometro serio. Tanto una volta che la bombola si riempie d'aria posso usarlo diverse volte prima di riaccenderlo no? di aria ce ne sta..
 
16138704
16138704 Inviato: 26 Feb 2020 12:52
 

Un compressore da 6 litri non dovrebbe costare più di 50 euro.
Se lo tieni carico ti consiglio di non farlo alla massima pressione per evitare perdite dalle valvole che si rovinano (è più una mia paranoia forse) e considerando che il serbatoio funziona come i vasi comunicanti* e che non è molto grande, le dimensioni generali... Per me un 6 litri è troppo piccolo, o vai sui 24 o resti senza serbatoio. E ripeto, è una mia opinione.

Comunque cercane uno che costi molto meno, a quel prezzo avevo preso un 50 L in promozione per un mio amico!!

*La pressione del serbatoio e della gomma vanno a eguagliarsi e più si avvicinano e più diventa lento il gonfiaggio. La pressione della gomma non potrà mai essere superiore a quella del serbatoio o sarà lei a gonfiarlo!
 
16138715
16138715 Inviato: 26 Feb 2020 13:15
 

cuneoman ha scritto:
Un compressore da 6 litri non dovrebbe costare più di 50 euro.
Se lo tieni carico ti consiglio di non farlo alla massima pressione per evitare perdite dalle valvole che si rovinano (è più una mia paranoia forse) e considerando che il serbatoio funziona come i vasi comunicanti* e che non è molto grande, le dimensioni generali... Per me un 6 litri è troppo piccolo, o vai sui 24 o resti senza serbatoio. E ripeto, è una mia opinione.

Comunque cercane uno che costi molto meno, a quel prezzo avevo preso un 50 L in promozione per un mio amico!!

*La pressione del serbatoio e della gomma vanno a eguagliarsi e più si avvicinano e più diventa lento il gonfiaggio. La pressione della gomma non potrà mai essere superiore a quella del serbatoio o sarà lei a gonfiarlo!


perchè piccolo? lasciandolo a pressione di 6 bar (quasi il triplo) perche non bastano 6 litri? credo che per aumentare di 0,2 bar al colpo duri piu di qualche volta. non ho mai avuto un compressore quindi magari son domande stupide
 
16138729
16138729 Inviato: 26 Feb 2020 13:50
 

Tendenzialmente dovrebbe perdere qualcosina, è difficile che ti rimanga carico sopra i 4 bar per oltre una settimana
Comunque un compressore cosi ti servirebbe "pieno" solamente per gonfiare una gomma da zero, per aumentare la pressione quando sei a 3 bar ne avanza
Però visto che a te va bene NON portartelo a presso e che ACCENDERLO mi pare di capire sia spesso un problema, tanto vale una bella pompa a pedale
 
16138731
16138731 Inviato: 26 Feb 2020 13:53
 

Caballero77 ha scritto:
Tendenzialmente dovrebbe perdere qualcosina, è difficile che ti rimanga carico sopra i 4 bar per oltre una settimana
Comunque un compressore cosi ti servirebbe "pieno" solamente per gonfiare una gomma da zero, per aumentare la pressione quando sei a 3 bar ne avanza
Però visto che a te va bene NON portartelo a presso e che ACCENDERLO mi pare di capire sia spesso un problema, tanto vale una bella pompa a pedale


il mio problema era tenere accesa la moto in garage per utilizzare il 12v, non il compressore!
 
16138757
16138757 Inviato: 26 Feb 2020 16:10
 

Psycho91 ha scritto:
il mio problema era tenere accesa la moto in garage per utilizzare il 12v, non il compressore!
Se la moto in garage fa troppo casino per restare accesa al minimo, un compressore 220v è da escludere a priori. Quando riempi il serbatoio, fanno un bel bordello.
 
16139329
16139329 Inviato: 28 Feb 2020 21:01
 

squander ha scritto:
personalmente, dopo aver lavorato nel campo, non ci penserei due volte a ricomprare un manometro serio (anche senza pistola) piuttosto che regalare soldi a chi propina queste zozzerie. con una spesa leggermente più elevata ci si porta a casa un manometro professionale (preciso anche dopo anni e centinaia di gomme) e una pompa da bicicletta da discount, quelle che pompano fino a 9 bar. per le emergenze si trovano altrettanto valide pompe da bicicletta ma di dimensioni più compatte (meno ingombranti di una borraccia media) da tenere sotto la sella.


mi linkeresti (anche in privato) qualche manometro che ritieni serio per favore.

e poi, una pompa da bici ha l'attacco Presta o Schrader.
serve quindi un adattatore per auto/moto?
o il manometro di cui parli fa lui da adattatore per auto/moto?

grazie delle info

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16139394
16139394 Inviato: 29 Feb 2020 1:18
 

TommyTheBiker ha scritto:
...

Notare che ho detto "circa" 2 bar. Naturalmente non verrà mai preciso. Un manometro serio lo evidenzierebbe subito. Ma c'è realmente bisogno di tutta 'sta precisione? Per moltissima gente... no. Se prendi il motociclista medio abituato a viaggiare con la gomma a 2 bar, garantito che se gliela metti di nascosto a 1.9 o a 2.1 non lo nota...

il fatto non è la precisione relativa, che come hai scritto potresti benissimo compensare a mente, ma la precisione assoluta. nel mondo reale lo scostamento tra più strumenti (anche parlando di calibri o termometri) non è quasi mai costante per tutto il campo di misura. ad esempio, se con il "barometro1" misuri 1-2-3-4 bar su campioni di riferimento, col "barometroo2" difficilmente misurerai 1.1 . 2,1 . 3,1 . 4,1 ma più verosimilmente avrai 1,1 - 2,2 - 3,3 - 4,4.
ora, se sulla moto ti attieni sempre ai soliti due valori avanti-dietro e tieni sempre a mente la differenza, uno strumento economico potrebbe anche andare bene. ma tutto il resto della scala?
inoltre, una caratteristica peculiare degli strumenti buoni solitamente è la costanza di rendimento, ovvero la capacità di ottenere la stessa misura dopo parecchi utilizzi (la cosiddetta "taratura" ). spesso i manometri economici tendono a subire deformazioni interne per cause non controllabili dall'utente, come ad esempio l'allungamento della spirale di rame per errata costruzione o progettazione. per non parlare poi degli strumenti digitali con cella di carico incollata, lì il rischio è facile che diventi una certezza dopo qualche gonfiaggio a pressioni elevate.
per farla breve è facile che, anche andando ogni volta a fare la differenza, il logorio interno del manometro "cheap" ti porti ad avere pressioni mano a mano sempre più sbagliate, come la rana in pentola insomma.
a quel punto se non lo noti vuol dire che la moto proprio non la usi

TommyTheBiker ha scritto:
...Tu eri gommista, se non erro. Non ti è mai capitato che venisse in officina qualcuno con le gomme sgonfie di tre decimi, e quello guidava tranquillo tranquillo come se fossero perfette? Immagino di sì.

E se chiedi a qualche meccanico di moto, sicuramente ti può raccontare dei clienti che arrivano e dicono "la sento malissimo in curva, me la guardi?", che uno si immagina chissà cosa, sospensioni andate, telaio storto... e poi c'è la gomma a 1.5, che a momenti si stallona da sola, perché è stata gonfiata a inizio stagione a marzo e ormai si è ad agosto inoltrato icon_asd.gif

Quindi: siamo d'accordo che non è uno strumento affidabile, ma per "andare in giro" andrà bene, dài icon_smile.gif

non erri. per fortuna ero, ma un era fa. ho fatto un discreto salto di qualità,ora icon_asd.gif
ti dirò, un giorno vidi coi miei occhi un cliente rientrare con una gomma con 1/4 di tallone ancora nel canale interno del cerchio, montata proprio sotto al volante. sei libero di crederci o meno ma per lui quella macchina andava benissimo, anzi se ne meravigliò molto. per cui capisco benissimo di cosa parli. però se parliamo di moto e per giunta di un utente che si è interessato al benessere dei suoi pneumatici, confido che cercherà di controllarli un po' più spesso del classico motorista sbadatone che fa ricchi i ricambisti.
se andiamo a scremare, la differenza tra prendere il comrpessorino tascabile (che comunque sta sui 40€ ) e il manometro buono + pompa a mano per biciclette (60€+15€ ma ti porti a casa una signora pompa) è anche meno di una manopola o di un portacellulare, quindi ti dico, fossi io non ci penserei due volte (già mi muovo così, essendo il compressore di casa monopolizzato in un altro locale da genitore1 ).

Psycho91 ha scritto:
mi sa che a sto punto vado con questo se dite che non è cosi affidabile:

secondo me è pure troppo, con questo ce le rigonfi entrambe da zero in 5 minuti ma per due gonfiaggi al mese è piuttosto sprecato.

sandrez ha scritto:

mi linkeresti (anche in privato) qualche manometro che ritieni serio per favore.

e poi, una pompa da bici ha l'attacco Presta o Schrader.
serve quindi un adattatore per auto/moto?
o il manometro di cui parli fa lui da adattatore per auto/moto?

grazie delle info

in generale ci sono diverse marche buone. il mio è questo[url] Link a pagina di Wonder.auto in versione "solo misura". era quello che usavo da professionista e non ha mai deluso. però potresti spaziare sul mercaot, l'importante è chiederlo in negozi specialistici e non all'iper ; in genere per un "solo misura" dovresti spendere 50-60€, per la pistola aggiungi qualche decina ma se non ne fai un uso intenso anche la pistola è inutile. ti cerchi una pompa tubolare (non consigliabile a pedale, sforzi una cifra e non sale mai) con attacco schrader e sei apposto. ormai credo si trovino solo col doppio attacco, per cui è anche difficile sbagliare acquisto.
 
16139798
16139798 Inviato: 2 Mar 2020 10:05
 

squander ha scritto:
in generale ci sono diverse marche buone. il mio è questo[url] Link a pagina di Wonder.auto in versione "solo misura". era quello che usavo da professionista e non ha mai deluso. però potresti spaziare sul mercaot, l'importante è chiederlo in negozi specialistici e non all'iper ; in genere per un "solo misura" dovresti spendere 50-60€, per la pistola aggiungi qualche decina ma se non ne fai un uso intenso anche la pistola è inutile. ti cerchi una pompa tubolare (non consigliabile a pedale, sforzi una cifra e non sale mai) con attacco schrader e sei apposto. ormai credo si trovino solo col doppio attacco, per cui è anche difficile sbagliare acquisto.


hai qualche consiglio per la pompa?
 
16140134
16140134 Inviato: 3 Mar 2020 8:45
 

squander ha scritto:
in generale ci sono diverse marche buone. il mio è questo[url] Link a pagina di Wonder.auto in versione "solo misura". era quello che usavo da professionista e non ha mai deluso. però potresti spaziare sul mercaot, l'importante è chiederlo in negozi specialistici e non all'iper ; in genere per un "solo misura" dovresti spendere 50-60€, per la pistola aggiungi qualche decina ma se non ne fai un uso intenso anche la pistola è inutile. ti cerchi una pompa tubolare (non consigliabile a pedale, sforzi una cifra e non sale mai) con attacco schrader e sei apposto. ormai credo si trovino solo col doppio attacco, per cui è anche difficile sbagliare acquisto.


grazie 1000


per la pompa ho la 900 del Decathlon
Link a pagina di Decathlon.it

dici che va bene?


EDIT
quello linkato l'ho trovato sulla baia a 61 €
provo a vedere altri modelli sempre dello stesso produttore e poi decido.


per collegarlo alla pompa , lato schrader, basta innestarla?
o dovrò far filettare l'attacco?!
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©