Leggi il Topic


Arrivano i primi acciacchi, si passa alla cordura ?
16055374
16055374 Inviato: 13 Mar 2019 10:32
Oggetto: Arrivano i primi acciacchi, si passa alla cordura ?
 



Fino ad oggi in inverno o mezza stagione giravo con Giacca in pelle Dainese con trapuntino interno (la cui utilità è pari quasi a 0) e giacchettina decathlon con in più sotto gola e sotto casco.

Tuttavia L'età avanza ed i primi acciacchi iniziano ad arrivare ... L'aria in qualche modo entra e la gola ne risente

Ho sempre preferito la pelle in virtù delle sue qualità protettive superiori ma se poi devo prendermi una bronchite allora penso sia meglio scendere a compromessi.

Ho trovato delle Rev'IT Outback 2 in offerta dato l'uscita del nuovo modello e paradossalmente rispetto al nuovo è più protettiva per via di zone a resistenza all'abrasione su braccia e spalle (nel nuovo modello hanno inserito materiali meno resistenti)
A questo abbinerei un Airbag manuale, più comodo per utilizzo casa-lavoro come MotoAirbag v2.0c o vedremo il nuovo Spidi Air DPS coadiuvato dal classico paraschiena lvl2 morbido

Come protezione non dovrei perderci molto, che ne dite ?
Intanto vado di vecchia soluzione più tè caldo eusa_wall.gif
 
16055403
16055403 Inviato: 13 Mar 2019 11:49
 

Come protezione rispetto alla pelle, la cordura non è neanche paragonabile, l'abrasione si riduce a pochissimo rispetto a qualche secondo della pelle (di buona qualità e con cuciture adeguate, ovvio).
Dovresti andare su giacche in tessuto omologate CE13595-1, la cui resistenza è comprovata da test di laboratorio, tipo la Clover Tekno o la Spidi Ergo, o la mitica Jofama Safety (oramai difficile da trovare, la lv2 è fuori produzione).
 
16055404
16055404 Inviato: 13 Mar 2019 11:51
 

piuttosto senza buttare la giacca cambierei alcune altre cose prima

meno strati ci sono meglio è !! ..io ho preso da poco una maglia termica della dainese (d-core thermo tee) che ho usato come unico strato prima della giacca(come te pelle e trapuntino)

i prodotti decathlon sono pratici ma per andare in moto e avere caldo non sono il massimo

poi parli di sottogola ..qui dipende ...io con un sottocasco con wind-stopper (che ho da anni) non ho mai avutp freddo
 
16055405
16055405 Inviato: 13 Mar 2019 11:58
 

Prima di cambiare giacca io prima proverei a comprare un sottocasco dotato di goletta antivento di quelli come.si deve i più protettivi hanno il sottogola che arriva fino a quasi le spalle e sono praticamente stagni con quelli aria e acqua non passano,se poi il problema del freddo è diffuso sicuramente le giacche in cordura.riparano meglio ,ma se il problema è localizzato solamente alla zona collo per me non ha senso cambiare tutta la.giacca anche perché non risolveresti lo stesso...
 
16055426
16055426 Inviato: 13 Mar 2019 12:36
 

Filo79 ha scritto:
Clover Tekno o la Spidi Ergo, o la mitica Jofama Safety


Le conosco bene ma sono ormai introvabili.
Speravo che con le nuove direttive pr EN 17092 i produttori sarebbero stati spinti maggiormente a creare giacche con resistenza alle abrasioni superiori

gigio2sin ha scritto:
io ho preso da poco una maglia termica della dainese (d-core thermo tee) che ho usato come unico strato prima della giacca(come te pelle e trapuntino)


Che andrebbe bene per utilizzo del w.e. ma scomodo da usare per tragitti lavorativi

vale5-0 ha scritto:
sottocasco dotato di goletta antivento di quelli come.si deve i più protettivi hanno il sottogola che arriva fino a quasi le spalle e sono praticamente stagni


Ho già una goletta antivento no-brand che copre fino allo sterno al quale abbino poi un sottocasco sempre no-brand antivento.
Ma oltre alla scomodità di avere due pezzi l'aria passa.

Un esempio di una buona goletta ?
 
16055436
16055436 Inviato: 13 Mar 2019 12:57
 

Lins ha scritto:
Ho già una goletta antivento no-brand che copre fino allo sterno al quale abbino poi un sottocasco sempre no-brand antivento.
Ma oltre alla scomodità di avere due pezzi l'aria passa.

Un esempio di una buona goletta ?


consiglio spassionato

individuata una giacca protettiva (abrasioni , protezioni ecc) , se la devi utilizzare in periodo invernale verifica che sia provvista di strato anti-vento.

con una giacca invernale con strato antivento , posso tranquillamente stare con solo una maglietta sotto che fino a 4-5 gradi non sento nessun freddo!
 
16055450
16055450 Inviato: 13 Mar 2019 13:29
 

Se vuoi una goletta a mio avviso molto comoda e funzionale, ti direi questa "Goletta stagna" della Tucano:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Me l'hanno regalata e devo dire che fa il suo sporco lavoro senza dar fastidio alla schiena (dove ho un paraschiena morbido e gigante della Vanucci che già mi tiene ben caldo di suo).
 
16055460
16055460 Inviato: 13 Mar 2019 14:07
 

Alla faccia della goletta ... icon_biggrin.gif

loller ha scritto:
Individuata una giacca protettiva (abrasioni , protezioni ecc) , se la devi utilizzare in periodo invernale verifica che sia provvista di strato anti-vento.


Tipo ?
Sul mercato la Pr En 17092-4:2017 AA la passano tutti, mentre una AAA in tessuto è introvabile ( o direttamente classe C dato che vorrei prendere un AirBag )
 
16055476
16055476 Inviato: 13 Mar 2019 15:39
 

non so dirti sui livelli di abrasività! non sono molto informato!
 
16055621
16055621 Inviato: 14 Mar 2019 8:35
 

Dipende dalla velocità che tieni, ovviamente se vai molto forte la pelle è da preferire, non ho un metro di valutazione per dirti se effettivamente una giacca in tessuto regge una scivolata a velocità autostrade.
Va tuttavia tenuto bene a mente, che viaggiare in condizioni di disagio psicofisico è altrettanto pericoloso.
Se non sei concentrato perché hai freddo da morire, rischi di essere imprudente (esperienza personale, quanti colleghi sono caduti perché vestiti in modo inadeguato, il freddo annebbia il giudizio)
 
16055636
16055636 Inviato: 14 Mar 2019 10:05
 

Beh considera che il freddo è un vecchio compagno.
L'attuale abbigliamento mi ha sempre permesso di far dei giri in condizioni disparate, quindi :
- Giacca pelle piena per mezze/stagioni
- Giacca pelle traforata per estate
- Tuta in pelle per il resto (ma ormai posta in armadio e non usata)

La prima soluzione con aggiunta vari strati (maglia termica, micropile, più antipioggia esterno) mi ha permesso una passeggiata appenninica tosco/emiliano invernale di 12h con 0°C

Tuttavia doversi bardare in quel modo per tragitto casa/ufficio è fuori discussione (parliamo di 25+25km passando per colli vari).
Quindi mi serve una soluzione comoda, protettiva ma che permetta di non avere ripercussioni di salute.

Premetto che a prescindere l'airbag lo prenderò e dato questo stavo tentando di capire se passando alla cordura sarei sceso molto di protezione.
So che la cordura dura 0.5s ma con zone rinforzate in corrispondenza di spalle e gomiti (oltre che protezioni sotto) + paraschiena inserito nella giacca + airbag non dovrei avere molte zone esposte oltre la comodità di una soluzione velocemente indossabile.

Altra idea (da capire se è realizzabile) rimuovere il trapuntino interno alla giacca di pelle e cercare un piumino ma che sia anche laminato e a collo alto così da bloccare il vento e freddo.
Possibile che nessuna casa lo faccia ?
 
16055648
16055648 Inviato: 14 Mar 2019 10:37
 

Solitamente la membrana impermeabile viene laminata al tessuto protettivo, nel caso delle due strati oppure libera nel caso delle tre strati, alcuni modelli permettono di indossare la membrana sia sotto che sopra la giacca.
Credo esistano soluzioni impermeabili con piumino, per altri settori esterni al mondo delle moto, la vera domanda è se ha senso andare ad acquistare un capo con specifiche tipiche di altri utilizzi, rischiando di bagnarsi per via della inferiore colonna d'acqua sopportata.
 
16055653
16055653 Inviato: 14 Mar 2019 10:51
 

Lato pioggia non ho alcuna pretesa.
La laminatura o pellicola varia windstopper servirebbe appunto per bloccare l'aria e quindi l'effetto windchill oltre che proteggere collo e petto.

So che ci sono soluzioni ciclistiche in windstopper ma peccano lato comfort termico mancando di trapuntino (il ciclista sta in movimento)
 
16055656
16055656 Inviato: 14 Mar 2019 10:58
 

io sono passato da tuta in pelle divisibile (dopo 20 anni) ad abbigliamento in tessuto
nel caso specifico proprio la revit ouback2 sia giacca che pantalone.

ho fatto il primo giro il 2 marzo sulle montagne intorno a me e le temperature erano pressoché a zero una volta arrivato in quota.

fattore climatico egregiamente superato, sotto la giacca avevo una termica della sixs e un micropile smanicato decathlon, anzi appena la temperatura arrivava intorno ai 5-7 gradi avevo fin caldo!

fattore comodità ampiamente superato..... non c'è paragone (ovvio ma fino ad un certo punto) io ero scettico da paura ed invece mi sono dovuto ricredere.

Ultima modifica di vince78 il 14 Mar 2019 16:05, modificato 1 volta in totale
 
16055754
16055754 Inviato: 14 Mar 2019 15:50
 

Oh, questo mi fa piacere, sopratutto dato che hai sempre usato giacche in pelle.
Come ti è sembrata qualitativamente ?
 
16055766
16055766 Inviato: 14 Mar 2019 16:13
 

Lins ha scritto:
Oh, questo mi fa piacere, sopratutto dato che hai sempre usato giacche in pelle.
Come ti è sembrata qualitativamente ?



tieni presente che non ho termini di paragone visto che è il mio primo acquisto in tessuto.

diciamo che mi sono fidato delle valutazioni positive del marchio da amici che già utilizzano la revit e in ogni caso il rapporto qualità prezzo mi sembra ottimo. (ho usato tute in pelle divisibili dainese per 20 anni!!!! quindi in un certo senso ho tradito il marchio!!!!!!!)

bel materiale, bella... "consistenza", ottime finiture, cuciture e cerniere ecc ecc

è una giacca a triplo strato quindi sotto la giacca principale ci sono lo strato antipioggia/antivento e sotto ancora la termica.
svuotata di queste due parti cambia parecchio sia in leggerezza della giacca che in vestibilità... se non perde una taglia poco ci manca, ma è anche vero che ha un sacco di regolazioni per renderla il più possibile aderente al corpo.
stesso discordo per i pantaloni che sono sempre outback 2 e sono "costruiti" allo stesso modo...

per ora ho fatto un unico giro di ca 400 km tra le mie vallate e l'alta quota (2200 m) devo vedere sull'utilizzo a lungo termine ma credo di aver fatto un buon acquisto.
spero di esser stato di aiuto! icon_wink.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumAbbigliamento Tecnico e Accessori per Mototurismo

Forums ©