Leggi il Topic


Comprare moto usata - cosa controllare
16035597
16035597 Inviato: 21 Dic 2018 20:53
Oggetto: Comprare moto usata - cosa controllare
 

Ciao ragazzi, da 1 mese circa ho adocchiato un 125 che vorrei comprare da una persona. Il venditore mi ha detto di venire pure a controllarla e provarla ma se dovesse tutto essere apposto, dopo come mi comporto? Il passaggio di una moto quanto costa e dobbiamo essere presenti tutti e due? Devo fare il tagliando o la revisione? Senza non posso circolare? L'assicurazione? Perdonate la mia ignoranza in materia icon_sad.gif
Grazie!
 
16035622
16035622 Inviato: 21 Dic 2018 22:58
Oggetto: Re: Comprare moto usata - cosa controllare
 

Ayoo ha scritto:
Perdonate la mia ignoranza in materia icon_sad.gif

Non pensarlo nemmeno, tutti siamo stati e siamo ancora ignoranti in ogni cosa nuova che facciamo o che incontriamo nella vita. Quindi nessun "perdono" icon_wink.gif
Ayoo ha scritto:
Ciao ragazzi, da 1 mese circa ho adocchiato un 125 che vorrei comprare da una persona. Il venditore mi ha detto di venire pure a controllarla e provarla ma se dovesse tutto essere apposto, dopo come mi comporto? Il passaggio di una moto quanto costa e dobbiamo essere presenti tutti e due? Devo fare il tagliando o la revisione? Senza non posso circolare?

Innanzitutto informati sul costo dell'assicurazione. Se non sei assicurato non puoi circolare su strada nemmeno per 100 metri. Se in casa qualcuno dei familiari possiede ed assicura su strada una moto potresti usufruire della sua classe di merito in base alla Legge Bersani e risparmiare parecchio. informati.
Secondo passo: chiedi al venditore la targa del veicolo per controllare che non siano presenti ipoteche, fermi amministrativi, pagamento dei bolli, etc. Ci sono servizi specifici per queste ricerche, ti tolgono ogni dubbio (e riparano da conseguenze spiacevoli) e costano una sciocchezza. Chiedi anche se il mezzo ha la revisione valida e quando scade.
Terzo: contatta un amico pi¨ esperto o un meccanico che siano in grado di assisterti. Se non hai l'occhio ben allenato possono sfuggirti certi indizi su problemi a volte costosi da risolvere. E poi considera che tu stai andando dal venditore con in mente te stesso giÓ in sella e vento tra i capelli. Insomma, non sei nella condizione migliore per "fare le pulci" al venditore, non sei lucido e chi vende lo sa e ne approfitta (ed io ho purtroppo avuto esperienza). Andare con una terza persona pi¨ attenta (anche tuo padre, per esempio) pu˛ salvarti da una bella fregatura. ╚ adesso che si decide il reale valore della moto: se le gomme sono nuove o ormai pezzi di legno, se i freni vanno bene oppure hanno bisono di una revisione, etc.
Per il tagliando, io sono molto conservativo: anche se il venditore ti giura in ginocchio che l'ha fatto 20 minuti prima e la moto Ŕ perfetta tu fanne sempre uno per conto tuo, immediatamente. Questo Ŕ il mio consiglio.
Se la moto ha passato tutti gli esami e decidi di prenderla, contratta! Sempre! Il venditore se lo aspetta e, normalmente, avrÓ alzato il prezzo di qualcosa. Considera che tu non stai rubando niente a nessuno, sono soldi tuoi che userai per cambiare le gomme, aggiustare qualcosa, o fare qualcos'altro per migliorare il mezzo (o pagare l'assicurazione, che Ŕ salata).
Quando vi sarete accordati chiedi al venditore come preferisce essere pagato. Il pagamento dovrÓ essere contestuale alla firma dell'avvenuto passaggio sul Certificato di ProprietÓ: Ŕ un documento che segue il mezzo e che certifica il reale proprietario. Per qualsiasi passaggio di danaro che non lascia tracce (pagamento in contanti o con assegno) fatti rilasciare una ricevuta, anche in carta semplice, anche per una eventuale caparra.
Al momento del passaggio di proprietÓ vi recherete entrambi davanti ad un funzionario in grado di convalidare la firma, un Pubblico Ufficiale, che procederÓ con l'identificazione dei contraenti (tu ed il venditore dovrete avere un documento di identificazione valido) e poi attesterÓ la validitÓ delle firme apposte sul Certificato di ProprietÓ in modo da convalidare il passaggio. Poi, con il Certificato ed il libretto del mezzo, dovrai andare al PRA per la registrazione del passaggio di proprietÓ. L'Ufficio annoterÓ sul libretto il nuovo intestatario e rilascerÓ un nuovo Certificato di ProprietÓ che servirÓ in futuro a te per rivendere il mezzo. Potreste andare di persona al PRA pi¨ vicino (potete fare insieme passaggio di proprietÓ e registrazione sul libretto) oppure in una qualsiasi agenzia per pratiche automobilistiche (costa di pi¨ ma Ŕ pi¨ pratico). DopodichŔ la moto sarÓ tua.
Adesso torniamo al punto 1: contatta un agente assicurativo e parlagli del fatto che stai per comprare una moto. Lui ti chiederÓ quando vuoi attivare il contratto. In pratica: una volta che ti sarai messo daccordo con il venditore sul giorno in cui farete il passaggio, vai dall'assicuratore soldi in mano e lui ti fa il contratto attivo da quel giorno. Per l'attivazione non preoccuparti, occorrono poche ore ma sarÓ comunque lui a spiegarti per bene.
Se decidessi di portare a casa la moto senza averla assicurata (per es. se ci sono lavori da fare o se vuoi attivare l'assicurazione in primavera) caricala su un furgone ma sempre con i documenti a posto: la moto deve essere tua o accompagnata dal propritario altrimenti, in caso di controlli, poi si mette male.
In bocca al lupo 0509_up.gif
 
16035659
16035659 Inviato: 22 Dic 2018 0:30
 

Grazie, mi hai risolto parecchi dubbi!
Il tagliando cosa sarebbe? eusa_doh.gif
La revisione Ŕ d'obbligo? Quanto viene a costare?
Insieme al venditore dovr˛ recarmi solamente per effettuare il passaggio di proprietÓ, giusto?
Grazie mille! icon_wink.gif
 
16035716
16035716 Inviato: 22 Dic 2018 13:56
 

Ayoo ha scritto:
Grazie, mi hai risolto parecchi dubbi!

Figurati icon_wink.gif
Comunque, non prendere per oro colato le mie parole: sono sempre suggerimenti dati dietro una tastiera senza conoscere la tua situazione specifica. Quindi, considerala una guida e cerca di farti spiegare bene ogni cosa che farai da chi Ŕ pi¨ competente.
Ayoo ha scritto:
Il tagliando cosa sarebbe? eusa_doh.gif

Il "tagliando" Ŕ la manutenzione-base programmata ogni tot kilometri (o ore di funzionamento): in pratica a certi intervalli kilometrici (stabiliti dalla casa madre) si cambiano / controllano / regolano certi componenti del mezzo. Ti faccio un esempio prendendo come rifermento la mia moto: ogni 10.000 km io (o il meccanico che interviene sul mezzo) devo cambiare olio motore, filtro olio motore, filtro aria ed effettuare un'ispezione della bulloneria. Ogni 20.000 km, oltre ad effettuare i lavori previsti a 10.000 km, devo cambiare le candele, ispezionare il funzionamento delle sospensioni, dei freni e della ciclistica in genere, etc. A 40.000 km ci sono altri controlli da fare. Inoltre, vanno effetuati dei lavori a scadenze temporali (per esempio, cambiare il liquido freni ogni 2 anni). Per sapere quali lavori effettuare e quando fai riferimento al manuale di Uso e Manutenzione del mezzo, lo trovi liberamente scaricabile praticamente per tutte le moto.
Ayoo ha scritto:
La revisione Ŕ d'obbligo? Quanto viene a costare?

Si, la revisione Ŕ obbligatoria per tutti i mezzi circolanti su strada. Normalmente costa 65 - 70Ç se fatta in officina o 45Ç se la porti tu in motorizzazione.
Ayoo ha scritto:
Insieme al venditore dovr˛ recarmi solamente per effettuare il passaggio di proprietÓ, giusto?

In linea di massima si ma, come ti ho suggerito, informati prima: basta fare una telefonata ad una qualsiasi agenzia e loro ti spiegheranno per filo e per segno come procedere icon_smile.gif
Un'ultima cosa: normalmente i costi del passaggio di proprietÓ sono a carico dell'acquirente a meno che non raggiungi accordi diversi con il venditore.
Ayoo ha scritto:
Grazie mille! icon_wink.gif

Di niente. Spero di esserti stato utile 0510_saluto.gif
 
16036129
16036129 Inviato: 25 Dic 2018 17:18
 

La revisione ogni quanto va fatta? Il tagliando dove viene scritto ogni quanto farlo?
Un mio parente ha giÓ tot veicoli a suo nome, dovrei portarlo con me subito dal venditore per concludere l'affare?

Grazie e buon natale!
 
16036542
16036542 Inviato: 27 Dic 2018 23:28
 

La revisione va fatta dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e, successivamente, ogni 2 anni dall'ultima revisione. L'esito positivo della revisione Ŕ attestato da un adesivo applicato sulla carta di circolazione del mezzo.
Il programma di manutenzione del mezzo, invece, Ŕ generalmente presente nel manuale di uso e manutenzione che accompagna ogni veicolo ma non viene applicato alcun "bollino" sul libretto o altro.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Autovelox, Patenti e LeggiPassaggi di proprietÓ, targhe e radiazioni

Forums ©