Moto
Come preparare una moto usata all'uso in pista
Scritto da motociclista199 - Pubblicato 17/10/2009 15:38
Una piccola guida su come preparare una moto usata, all'uso in pista

Oggi le moto supersportive hanno raggiunto un livello di perfezione tale da non dover richiedere modifiche, ma anche i costi di acquisto sono molto alti e non tutti possono permettersi un investimento di queste dimensioni.

Proverò in questa guida a spiegare come ovviare a questo problema, dandosi da fare e cercando spesso si trovano moto vendute da privati, a prezzi veramente vantaggiosi, spesso sono state usate pochissimo oppure vengono vendute incidentate.

Noi per poterla usare tra i cordoli dovremo cambiare molti pezzi, perciò non dobbiamo preoccuparci più di tanto delle condizioni in cui si trova la moto.
L'importante a mio avviso è verificare le condizioni del telaio e del motore.

La prima cosa da fare per preparare la moto da pista è togliere fanali, frecce, targa, specchi, pedane del passeggero.
Successivamente provvederemo all'installazione di carene in VTR,che potremo lasciare bianche oppure personalizzare, (le carene sono la parte più esposta in caso di caduta).

A seconda dell'uso che si vuole fare della moto occorre scegliere se sostituire le sospensioni: le moto datate non hanno la possibilità di regolare le sospensioni anteriori,e questo può essere un problema,le prime volte in pista a questo problema si può ovviare,occorre tenere presente che l'acquisto delle forcelle anteriori è molto dispendioso e quindi spesso questa modifica la si effettua in un secondo momento;
nel caso non ci si possa permettere l'intera forcella può essere sufficiente la sostituzione della molla e dell'olio all'interno della forcella; fondamentale, è invece a mio avviso l'ammortizzatore centrale regolabile, l'ottima regolazione di questo può dare un feeling eccezionale con la moto.

Anche la trasmissione originale è da sostituire,poiché nella guida in pista verrà sollecitata molto, e rischieremo guasti imprevisti che condizionerebbero il turno.
Inoltre consiglio una corona adeguata al circuito che si andrà ad affrontare... (più denti alla corona maggiore ripresa, meno denti maggior velocità).

Anche la sostituzione dei dischi dei freni è una scelta radicale, ma che ben presto si renderà necessaria, si consiglia quindi di montare dischi maggiorati, oppure con profilo a margherita, per la migliore dissipazione di calore, a questi dischi è buona norma abbinare pastiglie dei freni racing; fondamentali sono i tubi in trecciato, detti aeronautici, che conferiscono una migliore potenza frenante.

Utili sono le pedane arretrate nella guida in pista, essendo regolabili, permettono di trovare la migliore posizione nella guida sportiva, che varia da persona a persona.
Per guadagnare qualche chilogrammo, utili sono i kit viteria in ERGAL, ma questo può essere fatto tranquillamente in un secondo momento.

Lo scarico originale va sostituito, con uno scarico completo (terminale e catalizzatori), oggi ne esistono di vari tipi e di varie marche, è possibile scegliere tra racing e omologati, bisogna tener presente che molte piste italiane chiedono il db killer, quindi bisogna fare attenzione nella scelta;
da abbinare a scarico, sicuramente c'è una centralina racing e un filtro dell'aria più aperto;
a mio avviso superflui sono cerchi in magnesio forgiati, sono estremamente costosi e soprattutto all'inizio del tutto inutili.

Non dobbiamo risparmiare sulle gomme, sono quelle che ci permetteranno pieghe in sicurezza, si consigliano gomme bimescola, da scaldare bene prima di iniziare a "tirare".

Ovviamente questi sono solo consigli, ognuno a seconda delle possibilità economiche e da ciò che intende fare in pista sceglierà una preparazione più leggera o la modificherà a seconda delle esigenze.

Spero posso essere stato il più chiaro possibile, e magari d'aiuto a qualcuno...
 

Commenti degli Utenti (totali: 9)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: scavenger il 18-10-2009 17:56
la guida non male ma troppo generica e povera di contenuti...a giudicare dal titolo mi aspettavo qualcosa di pi !
Commento di: tatons il 18-10-2009 20:51
vero un po' generica ma hai esposto tutto quello che c' da fare...adesso potresti fare altri articoli in cui spieghi ogni passo in modo pi specifico...io trovo l'argomento molto interessante...
Commento di: Moncio il 18-10-2009 21:23
io oltre a queste modifiche metterei:
-frizione antisaltellamento
-albero a camme racing
-eliminazione contralbero dove esso sia presente
-segna giri e tempi da installare
-pompa radiale
-radiatori maggiorati nel caso servino
-pistone racing
-valvole racing
e poi anche altre cose che sono abbastanza superflue
Commento di: Andy87 il 19-10-2009 20:51
seh pistoni albero a camme valavole... a meno che non devi andar a correre in sbk non so a cosa serva sta roba...
Commento di: robyracing46 il 19-10-2009 21:03
quoto,coi soldi che si vanno a spendere ti prendi un ninja 600 nuovo,io lo visto a 7000 euro il penultimo modello.
Commento di: freccia77 il 20-10-2009 09:56
sicuramente la moto usata , magari poco costosa e ... pistaaaa.
certo con i costi x preparazione e circuito , alla fine rischi di girare in montagna...
Commento di: nello91rst il 20-10-2009 14:50
abbastanza chiaro...senti volevo chiederti...io ho una cagiva mito con motore 160 polini che sto restaurando per portarla in pista e dovrei prendere delle buone ruote se hai qualche marca e modello in particolare da suggerire...molto utili i consigli comunque...
Commento di: Lucares87 il 24-10-2009 11:03
Su una moto usata solo in pista consigliato sostituire il liquido dell radiatore con acqua.
Commento di: luigino_b il 14-02-2019 10:01
Concordo sul fatto che le moto supersportive oggi siano gi dei mezzi eccellenti nella tecnica. Dipende sempre da qual' l'obbiettivo: se si tratta di andare in pista a divertirsi da soli o con gli amici anche il mezzo prossimo all'originale pu andare bene. Se l'obbiettivo fare tempi interessanti sono necessari accorgimenti specifici nella preparazione ed elaborazione del mezzo. Il mio punto di riferimento per la preparazione della moto ad uso pista sono sempre stati loro: HTM Racing Preparazione Motori Moto.