Leggi il Topic


Indice del forumForum GeneraleConfronti e Consigli Acquisto

   

Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo
 
Prima moto, patente A1
15838828
15838828 Inviato: 27 Giu 2017 11:43
 



Venster ha scritto:
Io parlo di guai seri, non di moto fermata per un paio di mesi per caratteristiche non conformi al libretto. La cosa importante se si vuole prendere questo rischio è di non farsi notare troppo, quindi tenere almeno il silenziatore originale e in buono stato, oltre a fare attenzione all'omologazione di frecce, specchietti etc.

Vogliamo parlare della categoria 50 allora? Quanti possessori di cinquantini di vostra conoscenza utilizzano i blocchi? Eppure è guida senza patente, o sbaglio? Come già detto è un rischio, che personalmente correrei (e che sto correndo tutt'ora con il 625, aggiungerei), ma non sono io quello indeciso nella scelta. Ho messo al corrente il ragazzo delle pesantissime limitazioni tecniche dei 4t, e l'ho anche avvisato della mancata legalità nell'utilizzo dei 2t. Di più non posso fare, non posso sapere quanta potenza gli serva per considerare una moto "divertente" o quanto i controlli nella sua zona siano accurati.

doppio_lamp.gif



io infatti ho detto confiscata e demolita.
può succedere anche questo.
 
15838833
15838833 Inviato: 27 Giu 2017 11:56
 

Nella mia zona mai successo, immagino dipenda dalla fiscalità delle forze dell'ordine
 
15838853
15838853 Inviato: 27 Giu 2017 12:36
 

Io ho sempre scritto qui che bisogna rispettare le regole, non guidare senza avere patente valida per il mezzo, aggiungo che bisogna considerare che una moto così vecchia ha molte più probabilità di incorrere in grippaggi se alla potenza piena. Cioè chi è il 16enne che può tenere la Mito in uno stato come 20 anni fa? Ci vanno tanti e tanti soldi. E i grippaggi possono essere letali, soprattutto in un motore estremamente spremuto come quello che addirittura richiede di cambiare pistone e cilindro ogni tot km.

Tu non credi che chi spende fior di migliaia di euro per un moderno 4T non lo potenzi un pò?
Lo sappiamo i 16 enni come sono fatti, come i 14-enni.
Il Gilera RV 125 che era una bella belva aveva 18 cavalli alla ruota circa 20 all'albero per avere le prestazioni di quello basterebbe aggiungere 5CV all'albero ai 125 4T. E avresti le stesse prestazioni di un 2T sportivo dell'epoca. Basterebbero anche solo 3CV all'albero in più rispetto la A1 per avere le prestazioni di allora, infatti i modelli sportivi partivano da 17Cv alla ruota.
Considerando che con cilindrata di 125 con 5CV in più sarebbero 160CV litro, ci sono automobili che hanno 160 CV litro oggigiorno tecnicamente è possibile.
Poi la regola degli 11KW c'è in tutto il mondo? Magari i 125 4T sportivi in vendita sono versioni depo di modelli più potenti bloccate per l'Italia.

Tu veramente sei sicuro che i 125 4T nessuno li potenzi o non tolgano il blocco?

Ultima modifica di superxsport il 27 Giu 2017 12:59, modificato 3 volte in totale
 
15838863
15838863 Inviato: 27 Giu 2017 12:48
 

per tirare fuori qualche cavallo in più dai moderni 125 4t devi spendere troppo, per ottenere poco o niente.
per poi avere un mezzo con più di 15 cavalli ed incorrere negli stessi pericoli che avresti con un 2t ripotenziato.
questa ipotesi la scarterei decisamente.
 
15838883
15838883 Inviato: 27 Giu 2017 13:18
 

Le automobili hanno motori diversi, anche solo considerando il frazionamento, e per potenze specifiche così utilizzano delle turbine. I 125 4t nascono con quei 15 cavalli (farlocchi per altro) e così muoiono, non sono depotenziati in alcun modo. Mantenendo il gruppo termico originale se ne può prendere al massimo uno, ma si incorrerebbe nella stessa sanzione per guida senza patente dei 2t, perciò non avrebbe senso.

Si trovano tranquillamente 2t con 10 o meno anni, non 20. La manutenzione costa di più solo finché non capita l'intervento straordinario sul 4t, e lì sì che sono dolori. I grippaggi sui 2t street (che non sono tirati come i racing, la cui manutenzione non va a km ma bensì a ore), a patto che la carburazione sia corretta e che si limiti l'utilizzo del freno motore alla percorrenza di curva, sono davvero rari. Oltretutto una grippata non è letale per il motore, ma è sufficiente far lucidare il cilindro e sostituire il pistone per meno di 200 euro. Si trovano blocchi motore completi usati per meno di 400 euro, quindi i pezzi di ricambio non mancano. Un mio amico va avanti da diverso tempo solo a cambi d'olio, mantenendo la stessa carburazione tutto l'anno, e non ha mai avuto un problema. Personalmente adoro tutto di questi motori, dal sound, all'erogazione, al profumo di olio sintetico bruciato.

Chi sceglie un 4t lo fa per le lunghe percorrenze, non certo per le emozioni alla guida, e snaturarlo andando ad aumentare di poco la potenza diminuendo l'affidabilità e peggiorando i consumi non ha alcun senso.
 
15838885
15838885 Inviato: 27 Giu 2017 13:22
 

Non sono d'accordo che i 4T siano tutti spompi, arrivare a 15 CV all'albero legali è possibile, il GSXR 125 lo fa di sicuro non avrebbe senso diversamente. Sono normalissimi 125cv/litro!

Per quello che scrivi c'è una inesattezza ed un problema

INESATTEZZA
Ne sono morti molti per un grippaggio, nelle corse e sulla strada, non è assolutamente una cosa da poco né gestibile

PROBLEMA
La cultura motoristica dei 2T non esiste più, un 16enne di adesso può prendere la Mito e non fare la manutenzione e non rendersi conto che corre il pericolo mortale del grippaggio.

Quindi la legge in questo caso e' veramente SALVAVITE
 
15838895
15838895 Inviato: 27 Giu 2017 13:42
 

Può darsi che un grippaggio possa causare una morte in strada, ma è estremamente improbabile. Principalmente accadono del dritto dopo una tirata, e in quel caso non succede nulla perché basta tirare la frizione (sperimentato ai 120 con la moto attuale per negligenza del vecchio meccanico che ha stretto poco il tubo del radiatore). In curva uguale, un motociclista mediamente esperto è perfettamente capace di tirare la frizione mentre la grippata è in corso, poiché non è un avvenimento istantaneo ma il motore continua a girare almeno per un secondo buono dopo la grattata iniziale. Ma altre cose possono causare morti in strada: freni sottodimensionati degli odierni 4t, gomme di misure ridotte che abbandonano nel mezzo di una curva, forcelle e monoammortizzatori che cominciano a rimbalzare dopo aver preso un avvallamento del terreno poiché con idrauliche poco frenate. Le variabili sono talmente tante che considerare il grippaggio come causa di morte stradale mi pare un attimo forzato
 
15838904
15838904 Inviato: 27 Giu 2017 13:59
 

Venster ha scritto:
Può darsi che un grippaggio possa causare una morte in strada, ma è estremamente improbabile. Principalmente accadono del dritto dopo una tirata, e in quel caso non succede nulla perché basta tirare la frizione (sperimentato ai 120 con la moto attuale per negligenza del vecchio meccanico che ha stretto poco il tubo del radiatore). In curva uguale, un motociclista mediamente esperto è perfettamente capace di tirare la frizione mentre la grippata è in corso, poiché non è un avvenimento istantaneo ma il motore continua a girare almeno per un secondo buono dopo la grattata iniziale. Ma altre cose possono causare morti in strada: freni sottodimensionati degli odierni 4t, gomme di misure ridotte che abbandonano nel mezzo di una curva, forcelle e monoammortizzatori che cominciano a rimbalzare dopo aver preso un avvallamento del terreno poiché con idrauliche poco frenate. Le variabili sono talmente tante che considerare il grippaggio come causa di morte stradale mi pare un attimo forzato


Tu sei un pilota e sei riuscito a gestire un grippaggio, ma quanti 16enni hanno queste competenze?
Quello che scrivi che il grippaggio ti è avvenuto aumenta le mie preoccupazioni. E non tutti i grippaggi sono uguali...

Riguardo i 4T sembra che esistano dei 4T "3 galline" cioè con componentistica scarsa e anche motore da quello che dici.
Ma la ciclistica e i freni e il motore di un Suzuki GSXR 125 o di un'Aprila RS 125 sono iperdimensionati per la A1, forse meglio di quella della Mito. Assolutamente nessun problema di sicurezza.
Sto notando che nei 125 4T c'è un'evoluzione, forse non lo si considera.
Forse fra qualche anno ne vedremo di bicilindrici e magari con l'opzione kit potenziamento da pista....
 
15838916
15838916 Inviato: 27 Giu 2017 14:23
 

Ho provato un'aprilia rs4, decente ma nulla di che. La mia R125 non frenava. La gsxr l'hai provata? Non credo, e a vedere di quali forcelle l'hanno dotata credo che l'impianto frenante sia altrettanto triste. Le ktm sono ottime in tutto invece, tranne che per il motore ovviamente. Se si dovesse scegliere un 4t consiglierei Aprilia o Ktm. Dubito che i moderni impianti disco fisso e pinza 2/4 pistoncini con minidisco siano meglio dei dischi flottanti 320 con pinze a 4 pistoncini di mito ed rs vecchia scuola.

Non mi considero un pilota nel senso di pilota esperto, anzi ho ancora moltissimo da imparare, anche se non sono più imbranato, diciamo. Controllare un grippaggio (che ho avuto su un 4t oltretutto) sul dritto è facilissimo, basta saper controllare una sbandierata al posteriore, praticamente la prima cosa che si impara dopo il cambio delle marce.
 
15838924
15838924 Inviato: 27 Giu 2017 14:29
 

superxsport ha scritto:
Non sono d'accordo che i 4T siano tutti spompi, arrivare a 15 CV all'albero legali è possibile, il GSXR 125 lo fa di sicuro non avrebbe senso diversamente. Sono normalissimi 125cv/litro!

Per quello che scrivi c'è una inesattezza ed un problema

INESATTEZZA
Ne sono morti molti per un grippaggio, nelle corse e sulla strada, non è assolutamente una cosa da poco né gestibile

PROBLEMA
La cultura motoristica dei 2T non esiste più, un 16enne di adesso può prendere la Mito e non fare la manutenzione e non rendersi conto che corre il pericolo mortale del grippaggio.

Quindi la legge in questo caso e' veramente SALVAVITE


Non è che se tu non sei daccordo i 125 4t non sono spompi.
Secondo me lo sono tutti.
E perché la gsx 125 dovrebbe avere di sicuro 15 cavalli lo puoi solo aver letto sui dati dichiarati.
E per la cronaca per tutte le 125 carenate 4t vengono dichiarati 15 cavalli.
E la gsx di sovradimensionato non ha niente, come tutte le altre 125 4t.
Diverse erano le mito e le rs, in quei telai ci ho visto montare motori con 70 cavalli senza alcun problema.
 
15841641
15841641 Inviato: 3 Lug 2017 11:47
 

Venster ha scritto:
Allora, prima di tutto di ragazzi andati nei guai per aver guidato un 125 ripotenziato non ne ho mai sentiti.

Seconda cosa, lasciati dire che un 125 4t va bene solo per i consumi e per fare chilometri. Punto. Tutti hanno prestazioni insoddisfacenti, pochissimi ciclistiche decenti. Sono delle scatolette di tonno a tutti gli effetti, nuovi o vecchi che siano. Parlo per esperienza personale perché, oltre ad averne avuto uno rimpiangendo la scelta, ho amici che non vedono l'ora di fare il cambio per avere un oggetto che possa davvero essere chiamato moto. La loro lentezza ti consuma dentro, facendoti dimenticare anche i pochi pregi che hanno.

Se ne hai la possibilità prendi un 2t ripotenziato, se è una mito anche depo (per ripotenziare quella basta cambiare marmitta e ricarburare per pochi soldi). Oltretutto, non stiamo parlando di motard perché non sono di tuo gusto? In questa categoria sono decisamente i mezzi più divertenti. Husqvarna, HM e Aprilia vanno tutti bene, ottimo compromesso tra ripresa e velocità massima.

Non capisco come si possa dire che il GSXR 1000 e quella scatola di sardine siano simili. Sono completamente diversi, giusto i colori hanno fatto uguali. Il faro del 125 sembra quello orrido del cbr 125, per non parlare delle gomme da bicicletta e delle forcelle formato spiedino. Questi 125 4t giapponesi sono prodotti low cost per il mercato asiatico, niente di più.

No assolutamente, anche i motard mi piacciono da morire, se hai da consigliare, dimmi pure! haha
 
15841827
15841827 Inviato: 3 Lug 2017 15:52
 

Le tre marche di motard più comuni sono quelle che ho elencato nel messaggio che hai quotato. Tuttavia ci sono talmente tante discussioni a riguardo nel forum che ti rimando a quelle, basta usare il tasto cerca. Unica mosca bianca in questo caso è il fantic 125 4t, ciclistica davvero ottima ma chiaramente a prestazioni è deludente. Se vuoi restare nella legalità te lo consiglio.

Prova entrambi i tipi di moto, magari da amici. Ti assicuro che l'erogazione del due tempi è una droga, e ti fa passare velocemente la voglia di 4t (mi raccomando controlla che il due tempi sia ripotenziato)
 
15842079
15842079 Inviato: 4 Lug 2017 3:25
 

Venster ha scritto:
Ti assicuro che l'erogazione del due tempi è una droga, e ti fa passare velocemente la voglia di 4t


eusa_naughty.gif Prova a usare un 4 tempi sportivo, che arriva oltre i 10.000 giri, magari a 14000 o 16000 giri, e non ha nulla da invidiare al 2 tempi.
Se non ci credi guarda qui (soprattutto nella seconda metà del filmato...):
Link a pagina di Youtube.com

Ora il problema è difficile trovare o neppure li fanno i 125 4 tempi che girano così, perché avrebbero prestazioni oltre il codice.
Ma anche i 2T bloccati al codice non sono entusiasmanti.
E' ugualmente sbagliato pensare che con moto di potenza del codice non ti puoi divertire: fanno più dei 100 km/h e per un 16enne è più che sufficiente!
Forse la droga di cui parli è la velocità e la potenza ma bisogna anche imparare ad andare in moto prima di avere queste droghe perché leggi e senti quanti incidenti...

Un altro problema del 2 tempi è che non ha l'affidabilità e la comodità del 4 tempi.
Poi con le opzioni antiinquinamento hai sempre più problemi a girare, magari in città.

Venster, ti consiglio vivamente di provare un 4 tempi sportivo fatto bene, non quei motoroni da motard che hanno coppia solo in basso, ma esistono altri motori in altri tipi di moto...
E non solo di moto hai mai sentito un Ferrari, un Lamborghini, un Porsche?
Sai, sono 4 Tempi icon_asd.gif
 
15842085
15842085 Inviato: 4 Lug 2017 4:28
 

Venster ha scritto:


Prova entrambi i tipi di moto, magari da amici. Ti assicuro che l'erogazione del due tempi è una droga, e ti fa passare velocemente la voglia di 4t (mi raccomando controlla che il due tempi sia ripotenziato)

E mi spieghi come mai tu hai un 600 4T??
Non potevi prendere un bel 250/300 2T?

Poi ci ostiniamo a dire che è meglio un 2T a potenza potenza, ma grazie immagino che 24/25 cv contro i 14/15 cv facciano la differenza no?

Quanti luoghi comuni.
 
15842479
15842479 Inviato: 4 Lug 2017 15:35
 

Ragazzi, provando a farmi passare per quello che parla senza sapere fate solo magre figure.

Prima di tutto mi sembra chiaro che stiamo parlando di 125, cosa mi venite a tirare fuori supercar moderne quattro tempi (ne esistono due tempi? Direi di no...) e moto a quattro cilindri da 1000 e passa cc.

La "droga" di cui parlo è la botta dell'entrata in coppia e la relativa accelerazione, la velocità pura sinceramente non mi ispira (il pericolo aumenta a dismisura e soprattutto preferisco l'effetto giostra sullo stomaco dato da una vigorosa accelerazione).

Per rispondere a cbr, il motivo del quattro tempi è presto detto: tutti i motard due tempi in circolazione sono racing: manutenzione non troppo costosa ma piuttosto troppo assidua per i miei gusti, non ho mezza voglia di cambiare l'olio motore ogni 15 ore; oltretutto il due tempi impuzza da morire i vestiti, e non utilizzando la moto solo per le scampagnate non mi andava a genio sapere costantemente di officina. Se avessi dovuto cercare un'enduro ci avrei fatto certamente un pensiero.

E non provare a dire che parlo per luoghi comuni. Tutto ciò che dico è derivato dalla mia "esperienza" nel campo e sono tutti miei personalissimi punti di vista, opinabili certamente ma non maturati per sentito dire.

Detto questo a me pare che qui si stia difendendo oltremodo la categoria dei 125 4t, che certamente non ne ha bisogno. Sono moto i cui Pro e contro sono palesi. Dire "ma no dai, la potenza è sufficiente, ci si può divertire lo stesso" è una cosa puramente personale, non va spacciata come verità mandando in confusione chi ha richiesto una mano. Per questo consiglio al ragazzo di provare con mano cosa significa usare entrambe le tipologie di motori, e ho come la sensazione che con il cuore non sceglierebbe mai il 125 4t.
 
15842502
15842502 Inviato: 4 Lug 2017 16:07
 

icon_mrgreen.gif
Le specificazioni erano per l'autore del topic e chi legge per informarsi: leggendo il tuo post sembrava che la droga fosse solo dei 2 tempi.
Anche i 4 tempi hanno l'entrata in coppia, eccome !

Quello che secondo me non consideri o non fai notare nei tuoi post, è che sarebbe possibilissimo adesso fare un 4 tempi di 25 CV e anche più.
Infatti se i 1000 hanno 200CV, i 125 possono averne 25CV. In pratica come certe versioni della Mito.
Quindi non conta 4T e 2T.
Se fanno 4T spompi fanno 2T bloccati.
Se trucchi un 2T puoi in teoria truccare un 4T. Anzi nel 4T puoi montare facilmente un turbo, allora altro che 30CV della Mito più potente, la svernici con un filo di gas ed è 125 icon_mrgreen.gif

Dato che uno può girare solo con la A1, e che l'entrata in coppia per un 2T che rispetta l'A1 non è esaltante, penso che sia meglio un 125 4T.
E per cilindrate superiori piuttosto che motardoni 2T un supersportiva che arriva a 16000 giri, lì sì l'entrata in coppia. Ma certo se a uno piace il motard... questione di gusti.
 
15842516
15842516 Inviato: 4 Lug 2017 16:37
 

Per l'amor del cielo, io tento di trattenermi ma tu riesci solo a dire boiate.

Prima di tutto un 125 4t con 25 cavalli, ammesso che sia possibile, sarebbe talmente tirato e costruito con materiali ultraleggeri che il pistone non durerebbe diecimila chilometri come sui due tempi street, ma dieci.
Tutti i motori hanno l'entrata in coppia, è una caratteristica basilare del motore endotermico: anche il motore della motosega o del trattore ha un regime di coppia, io parlo della sensazione dell'entrata in coppia, che sul 125 (a sto punto lo specifico ogni volta perché non ci capiamo) due tempi è quanto mai marcata.

Secondo, non paragonare i cavalli a litro di moto quadricilindriche con i cavalli a litro di moto monocilindriche. Non è che perché un 1000 quattro cilindri può avere 200 cavalli allora significa che un 125 possa averne 25, non è tutto proporzionale come nel mondo delle favole. La mia moto, pur essendo un 600, ha 60 cavalli, mentre una moto di pari cilindrata ma con tre cilindri in più può arrivare ad averne 120. Cambia l'erogazione, c***i e mazzi che la rendono più adatta a diverse tipologie di tracciato, ma la potenza resta decisamente inferiore. Avevo letto un interessante topic/articolo in cui si diceva che il miglior rapporto potenza/cilindro si avesse con 125cc nel caso del due tempi e con 450cc nel caso del quattro tempi: non puoi farti i tuoi bei calcolini con due fattori in croce e sperare che siano esatti o attendibili, molto in questo campo si ottiene anche per via empirica. E bona tirare in mezzo sto turbo che su una moto ci azzecca come i cavoli a merenda: se l'hanno messo solo su una moto e quest'ultima prende le bastonate da tutte le altre in pista ci sarà un motivo...

Tutto gira intorno al 125 due tempi ripotenziato e continui a parlarmi di due tempi depotenziato? Ho già detto che questo tipo di moto ha senso solo ripotenziato e che in caso si volesse girare perfettamente legali avrebbe senso solo andare sul quattro tempi. Punto.

Questi tuoi interventi mi fanno dubitare del fatto che tu legga i miei messaggi. Informati un po' in giro e potrai notare come ciò che vai considerando come verità assoluta è in realtà ben lontano dall'essere esatto.
 
15842523
15842523 Inviato: 4 Lug 2017 16:56
 

Perdonami supersport, ma 125 4t per erogare 25 cavalli deve avere un motore da revisionare a ore, pure poche.
Le moto3 (250 4t), massima espressione del mono 4t, di cavalli ne ha poco più di 50.
Non mi pare ci sia da aggiungere altro su questo argomento.
E l'entrata in coppia del 4t la si può paragonare a quella dei vecchi 2t solo se non la si è mai provata.
 
15842534
15842534 Inviato: 4 Lug 2017 17:14
 

Venster, Pazuto, è una bella discussione non roviniamola con termini poco piacevoli.
Siete in errore voi: le 1000 hanno bisogno di revisione??
Nemmeno un 125 con 200CV/litro, sì è vero dovrebbero farlo di almeno 2 cilindri meglio 3 o 4, ma non sarebbe nemmeno costoso costruirlo.
Pazuto tu non hai mai posseduto una supersportiva, da quello che ho capito in altri post, comprendo il tuo errore, ma sì l'entrata in coppia di quelle "toste" è simile a quella del 2 tempi.
Io già l'ho visto sulle mie a iniezione, credo che quelle a carburatori che non ho mai guidato (mio malgrado avrei voluto) avessero un'entrata ancora più violenta. E ho avuto anche diversi 2 tempi, ma mai potenti come la Mito pensavo ad altro quando è uscita il 125 l'avevo già "sfangato"
 
15842544
15842544 Inviato: 4 Lug 2017 17:40
 

Lo stramaledetto motore di un 1000cc ha quattro stramaledetti cilindri. D'accordo? Ognuno di questi stramaledetti cilindri è costituito da 250 stramaledetti centimetri cubici, d'accordo? Questi cilindri hanno un determinato rendimento dato dalla loro dimensione, d'accordo? Non puoi prendere un 125 e frazionarlo in quattro, sai perché? Perché i singoli cilindri avrebbero una resa talmente povera data dalla loro dimensione minuscola che comunque non raggiungerebbero le prestazioni del singolo cilindro. Sinceramente non conosco i dati dell'efficienza al variare della dimensione per cilindro, ma se nessuno ha mai creato un 125 4 cilindri di successo un motivo ci sarà.

Secondo i tuoi calcoli un cinquantino dovrebbe avere i 25 cavalli di un 125 divisi per 2.5, quindi 10. Ma le misurazioni ci dicono che faticano ad arrivare a 6, e sai perché? Perché è una cilindrata poco efficiente rispetto al 125. Altro esempio, ancora più semplice. Se un 125 racing ha, diciamo 30 cavalli, allora un 250 racing dovrebbe averne 60. E invece no, forse arrivano a 45, FORSE, perché è una cilindrata meno efficiente. At capé?

Esistono 125 4t due cilindri e, indovina un po'? Hanno la stessa potenza dei mono pesando 10 chili in più. Forse è un'architettura poco efficiente? Pensa come sarebbe un quattro cilindri.

E per l'ennesima volta stiamo paragonando l'erogazione di un 125 quattro tempi monocilindrico con quella di un 125 due tempi monocilindrico. Non tiriamo in mezzo le supersport 4 cilindri.

Scusa per i termini, e credimi mi sto trattenendo, ma il tuo spavaldo "siete in errore voi" mi pare alquanto fuori luogo.
 
15842555
15842555 Inviato: 4 Lug 2017 17:58
 

La teoria che riporti non esiste nella Teoria dei motori sportivi.
La Teoria dei Motori dice che

** LA POTENZA SPECIFICA DIMINUISCE AL CRESCERE DELLE CILINDRATE UNITARIE **

Questo perchè ci sono maggiori ostacoli di ordine meccanico e termochimico nei cilindri più grandi.
Il metodo è aumentare il numero dei cilindri.
Invece non ci sono problemi a scendere di cilindrata unitaria, anzi il Guzzi 500 8 cilindri, con cilindrata unitaria di 62, aveva molti più cavalli dei corrispondenti 500 4 cilindri. Cerca su internet.
Link a pagina di It.wikipedia.org

Se hai notato i 600cc 4 cilindri 4 tempi sono sempre stati con più potenza specifica dei 1000cc 4 cilindri 4 tempi contemporanei, adesso hanno bloccato lo sviluppo perchè è una categoria in crisi e i 1000 a fatica hanno raggiunto ma cosa farebbero i 600 adesso se sviluppati...
Idem i 125 ad alte prestazioni nessuno li ha sviluppati, ma hanno grosse potenzialità, speriamo in fututo soprattutto se cambia questa normativa esageratamente bassa dei 15CV. Troppo pochi anche per un 16enne.
 
15842574
15842574 Inviato: 4 Lug 2017 18:33
 

Mi fa morire il tuo aggiungere l'aggettivo "sportivo" ad ogni cosa che riguardi un qualcosa di prestazionale icon_asd.gif

Ti prego di trovarmi la fonte della tua Teoria dei Motori (con anche il maiuscolo come fosse una cosa ufficiale), perché io sulla rete non ho trovato nulla. E gradirei anche che trovassi una fonte che sostenga la tua frase in maiuscolo, nemmeno per quella ho trovato nulla.

Quel particolare modello che hai postato non dimostra molto, e vorrei farti notare che si tratta di un v8, perciò essenzialmente due quattro cilindri in linea. Oltretutto si trattava di motori molto ma molto più fragili dei 500 della competizione ed erano tecnologicamente molto indietro rispetto agli odierni propulsori. Se la strategia non ha pagato un motivo ci sarà stato...

I 600 di oggi hanno spesso 110, diciamo al massimo 120 cavalli. I 1000 ne hanno all'incirca 200. A me sembra che la proporzione sia rispettata, e che la differenza di manutenzione non sia particolarmente tangibile. Soprattutto la differenza maggiore tra queste cilindrate è la coppia: siccome la potenza è il prodotto della coppia per la velocità di rotazione, mi pare chiaro che i 600 abbiano più facilità a raggiungere potenze maggiori, avendo molti più giri a disposizione, anche se a conti fatti la differenza non è poi molta.

E ti ripeto che non conosco le variabili dietro la progettazione di questi propulsori. Né tantomeno mi pare che le conosca tu. È un mondo così vasto che l'unico modo che abbiamo per riconoscere se un'architettura sia più efficiente di un'altra è quello di osservare quali scelte progettuali abbiano avuto uno sviluppo e quali no. E bada che non parlo del mercato consumer ma del mondo delle corse: lì certo non ripudiano progetti vincenti solo per la difficoltà di realizzazione o per i costi leggermente superiori.

P.s mi sono dimenticato, controlla un articolo sul tinga che si intitola "qual è la cilindrata in cui un motore si esprime al meglio?", è abbastanza esplicativo
 
15842580
15842580 Inviato: 4 Lug 2017 18:42
 

La regola è presa da "Motori da corsa" Enrico Benzing
Capitolo 7 "Potenza Specifica"

Link a pagina di Subito.it
Link a pagina di Amazon.it

Le regole sono quelle, non ho bisogno di guardare alcun altro topic, tocca a Te trovare da altre parti cose diverse ma non è possibile la fisica è la fisica eusa_shifty.gif
 
15842710
15842710 Inviato: 4 Lug 2017 22:49
 

Sinceramente in questo caso evito di ribattere, poiché non avendo la possibilità di leggere il libro non sono in grado di valutare l'attendibilità della tua trasposizione, né di valutare il contesto in cui è inserita.

Comunque ricordo che siamo finiti O.T. parlando di "tecnologie" che ormai non sono più sulla piazza da tempo, e che quindi non penso siano utili in questo caso.

Devo dire però che l'argomento mi affascina, anche se la questione del "la potenza specifica aumenta al diminuire della cilindrata unitaria" mi sembra più una disquisizione teorica che pratica. Interessante avere un altro punto di vista, anche se mi chiedo come influiscano gli attriti in questo caso, il libro ne parla? Perché mi viene da pensare che più pistoni di dimensione minore abbiano sì minore massa, ma più superficie di contatto con i cilindri...
 
15842787
15842787 Inviato: 5 Lug 2017 0:00
 

Rispondo domani perché sono stanco e non vorrei sembrare scontroso.
Buona notte, che porti giudizio.
 
15842807
15842807 Inviato: 5 Lug 2017 2:36
 

Venster ha scritto:
Sinceramente in questo caso evito di ribattere, poiché non avendo la possibilità di leggere il libro non sono in grado di valutare l'attendibilità della tua trasposizione, né di valutare il contesto in cui è inserita.

Comunque ricordo che siamo finiti O.T. parlando di "tecnologie" che ormai non sono più sulla piazza da tempo, e che quindi non penso siano utili in questo caso.

Devo dire però che l'argomento mi affascina, anche se la questione del "la potenza specifica aumenta al diminuire della cilindrata unitaria" mi sembra più una disquisizione teorica che pratica. Interessante avere un altro punto di vista, anche se mi chiedo come influiscano gli attriti in questo caso, il libro ne parla? Perché mi viene da pensare che più pistoni di dimensione minore abbiano sì minore massa, ma più superficie di contatto con i cilindri...


Continuare sarebbe OT ma finora il discorso era per far capire all'autore del topic la differenza, anche di prestazioni, fra 2T e 4T cosa che aveva chiesto.
Quindi ti dico solo questo: come ho scritto nella frase sotto la regola, anche questa presa da quel libro, più la cilindrata unitaria è minore meno ci sono gli attriti. Perché mai un pistone piccolo dovrebbe avere più attrito? eusa_think.gif Se ci pensi è assurdo, falso.
Per questo più vuoi prestazioni più metti cilindri, anche 12. Per le moto c'è in vendita la BMW 6 cilindri, e anzi è usata per turismo quindi ci sono anche altri vantaggi nell'aumentare il numero di cilindri.
Aumentare ancora il numero cilindri in una moto sarebbe impossibile perché arrivano i problemi di ingombro, e costerebbe troppo.
Ma tornando in topic basterebbe un 125 bicilindrico per avvicinarsi ai 200 CV litro e un tricilindrico per raggiungerli senza particolari costi.
Se mettessero in vendita una moto così, andrebbe a ruba come andavano a ruba 30 anni fa i 2 tempi sempre più sofisticati. Certo bisognerebbe depotenziarla per uso A1 e orevedere un Kit "solo pista".
Quindi la potenza non è solo appannaggio dei 2 tempi.
 
15842808
15842808 Inviato: 5 Lug 2017 2:44
 

pazuto ha scritto:
Rispondo domani perché sono stanco e non vorrei sembrare scontroso.
Buona notte, che porti giudizio.


Ma che lavoro fai che arrivi sempre a casa la notte inca****o come una bestia? icon_eek.gif
Anche l'altra volta... 0510_five.gif
Non è una provocazione questa, ma mi dispiace sentire di nuovo questo.
 
15842828
15842828 Inviato: 5 Lug 2017 7:07
 

non voglio entrare nella diatriba 2T-4T, ma qui in molti sembrano essersi dimenticati che un ragazzo di 16 anni che guida un 2T ripotenziato è fuori legge e passibile di rivalse assicurative. Ognuno tragga le considerazioni che ritiene più opportune 0509_si_picchiano.gif
 
15843771
15843771 Inviato: 6 Lug 2017 14:12
 

Sempre sul discorso delle potenzialità dei 4T, ti pare che lo Z300 o il ninja 300 siano motori costosi o particolarmente tirati?
Sono 300cc con 40CV, equivalgono a 16,6 CV su un 125 ben oltre la A1. E pensa se lo facessero veramente sportivo questo motore...
Vedi che il 4T 125 può fare molto, molto di più della A1?
Solo che non li fanno i 125cc sportivi, come invece facevano i 2T sportivi: perché i 2T normali avevano potenza che adesso starebbero nella A1, solo i tirati avevano più di 15CV.
Secondo me un 16enne può gestire in sicurezza fino a 20CV, la A1 ha limiti troppo bassi la devono modificare, noi andavamo tranquillamente con moto nei 20CV e non c'era nessun problema. E con telai e gomme di 30 anni fa...
Certo i 30CV della Mito sono troppi per un 16enne. Ma 15 CV sono troppo pochi.
 
15843914
15843914 Inviato: 6 Lug 2017 18:45
 

Secondo me, un 125 4t per riuscire ad erogare 20 cavalli deve avere un motore racing spinto, con cambi olio a ore, come i tagliandi.
Basta vedere le moto da cross, 2504t, che di cavalli be hanno 40 o poco più.
La z300 è bicilindrica, ed è appunto 300, più del doppio di cilindrata, quindi il paragone riguardante la potenza non è poi così corretto.
Mi dirai: basta fare una 125 bicilindrica.
Se penso che una rs4 o una Yamaha r125 costano più di 5000 euro, quanto dovrebbero farla pagare una bicilindrica?
Senza contare l'ovvio aumento di peso, ti troveresti delle 125 da 170 kg, e i 5 cavalli in più non servirebbero a niente.

E soprattutto, non sarebbe più guidabile per i sedicenni, quindi ne venderebbero 10.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum GeneraleConfronti e Consigli Acquisto

Forums ©