Leggi il Topic


Indice del forumForum BMW

   

Pagina 2 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo
 
Nuova BMW G 310 R: che ne pensate?

Risultati del sondaggio

Molto
16% [ 4 ]
Abbastanza
41% [ 10 ]
Poco
29% [ 7 ]
Per nulla
12% [ 3 ]

Voti Totali : 24

15501191
15501191 Inviato: 23 Nov 2015 14:01
 

manuilrosso ha scritto:
Fabrifax e martbike qui sopra ti hanno già risposto icon_smile.gif alla fine non sono in pochi i motociclisti maturi che acquistano queste piccole cilindrate per farne un uso più o meno cittadino (ma anche la gitarella della domenica), o da affiancare a moto più potenti o proprio come unico mezzo. E comunque considera che anche i giovani possono costituire un bacino di utenza abbastanza grande, soprattutto da quando hanno innalzato il limite per la A3.


Capisco. Interessante. Pensavo che questo segmento di mercato fosse molto più piccolo. Chissà quanto è nuovo; quando presi la patente io (2003...) mi ricordo che c'erano molte meno moto sui 300-400 in Italia. Idem qui in UK, tanto che per un po' ci fu il business dei grey import, cioè di chi importava dal Giappone moto 300-400 non vendute in UK (che era però più costoso assicurare e riparare).
 
15501207
15501207 Inviato: 23 Nov 2015 14:25
 

londinese ha scritto:
Quello che non capisco è proprio il mercato target di queste moto: oltre ai 18enni (o quant'è adesso il limnite di età per la A2) che vogliono una moto subito, senza aspettare gli anni necessari per la A3, chi se la prende una moto del genere? Quante saranno le persone più grandi che preferiranno una moto del genere ad un 500/600 usato?


Il target di mercato presumo sia:

- Per i mercati orientali: un soggetto con disponibilità economiche medie (ovviamente per la media locale), che vuole un mezzo relativamente superiore agli standard del mercato locale, ma comunque non a livello (per costi, per impegno richiesto) di un import.

- Per i mercati occidentali:

a) giovani motociclisti con patente limitata (personalmente direi anche scarsamente informati, perché in linea di massima, salvo quindi modelli particolari senza corrispondente 600cc, non vedo nessun motivo per preferire queste moto ad una depotenziata), caso in cui però questa BMW secondo me soffrirà tanto la concorrenza KTM.

b) motociclisti "di ritorno" o "maturi" (come qualcuno li ha già definiti) che non hanno interesse nelle prestazioni, o che magari cercano un mezzo per il commuting urbano (potendosi permettere due moto è una soluzione ragionevole).

c) utenti che cercano il massimo del risparmio (riguardo costi di gestione e consumi) anche a costo di sacrificare le prestazioni (questa fascia di mercato però anziché rivolgersi alle piccole cilindrate nuove o semi-nuove probabilmente avrebbe risultati migliori in termini di economicità con 600 usati).
 
15501211
15501211 Inviato: 23 Nov 2015 14:30
 

londinese ha scritto:
Capisco. Interessante. Pensavo che questo segmento di mercato fosse molto più piccolo. Chissà quanto è nuovo; quando presi la patente io (2003...) mi ricordo che c'erano molte meno moto sui 300-400 in Italia. Idem qui in UK, tanto che per un po' ci fu il business dei grey import, cioè di chi importava dal Giappone moto 300-400 non vendute in UK (che era però più costoso assicurare e riparare).


Questo perchè negli ultimi anni le piccole cilindrate qui in europa erano proprio assenti. Il neopatentato doveva buttarsi sulle depo. Solo dal 2010/11 hanno ricominciato a produrne (più che altro a importarle perchè nel sud est asiatico giravano già da diverso tempo) e ora la scelta si è ampliata tanto. Ora ci vorrebbe una politica di sconti anche sulle piccole da parte delle case per invogliare di più all'acquisto 0509_doppio_ok.gif
 
15501470
15501470 Inviato: 23 Nov 2015 19:14
 

Non solo sconti per le piccole, ma che importassero anche quello che hanno la, dal vintage naked sport touring icon_wink.gif

Ritornando alla G 310 stavo guardando le dimensioni, 199cm di lunghezza sono veramenti pochi per essere abitabile, pazienza le Jap la sono "piccolini", ma BMW dovrebbe tener conto anche di questo.
 
15501777
15501777 Inviato: 24 Nov 2015 0:35
 

fabrifax ha scritto:
Non solo sconti per le piccole, ma che importassero anche quello che hanno la, dal vintage naked sport touring icon_wink.gif

Ritornando alla G 310 stavo guardando le dimensioni, 199cm di lunghezza sono veramenti pochi per essere abitabile, pazienza le Jap la sono "piccolini", ma BMW dovrebbe tener conto anche di questo.


Probabilmente è più una fun bike come la duke 390
 
15594627
15594627 Inviato: 7 Apr 2016 13:09
 

Non ho capito una cosa: il progetto è 100% BMW? Oppure prendono pezzi già prodotti da quella fabbrica indiana e fanno un collage? Il motore è 100% BMW? E il controllo qualità?

Se progetto e controllo qualità sono BMW non cambia molto rispetto a chi costruisce la fabbrica in India, ma con logo BMW.

Che poi qualità ed investimento di risorse su un mezzo da 5000 non siano pari a ciò che si prevede per uno da 15000 mi pare lapalissiano.

Sarebbe curioso sapere dove vengono prodotte e progettate le concorrenti:

Benelli 302 (direi Cina/Cina)
KTM 390 (direi Austria/India)
Kawasaki z300 (Giappone/??)
Yamaha R300 (Giappone/??)
Suzuki Inazuma (Giappone/??)
 
15594677
15594677 Inviato: 7 Apr 2016 14:18
 

per quello che ci ho capito io, prendono una moto indiana gia bella e pronta, gli ci appiccicano su qualche logo e qualche centralina tedeschi e si rivende come bmw.
stessa cosa per la duke 390 che è una moto completamente indiana.
le giapponesi da quel poco che ho letto (non mi provocano molto interesse) sono operazioni simili ma con base in indonesia/taiwan o un altro paese a basso costo. di giapponese puro sembrano avere poco...
l'unica che credo si salvi dalla lista è la serie 500 honda ma potrei averti detto una cavolata.
 
15594702
15594702 Inviato: 7 Apr 2016 14:45
 

Mmmh... non so KTM, ma dubito fortemente che r3 e z300 siano moto che nascono in Indonesia con altro nome e altro produttore e che Yamaha e Kawasaki comprano per rimarchiarle. Questo avviene per le Mash, per esempio, ma non ho mai sentito di operazioni simili da parte delle big four jappe.

Secondo me (con tutto l'amichevole rispetto dovuto) esageri un pochino, prendi una pratica industriale diffusissima (come costruire fabbriche all'estero, ovvero delocalizzare, ma sotto il proprio marchio), oppure una appena meno elegante (come accordarsi con una fabbrica affinché produca precisamente ciò che tu hai ingegnerizzato, la fabbrica non è tua, ma sostanzialmente il prodotto lo è) e la consideri rimarchiatura.

Considera che i telai Ducati non li fanno negli stabilimenti Ducati, così come le teste dei cilindri ed altro. Però il prodotto è Ducati, alla fine, perchè progetto, specifiche, controllo qualità sono Ducati.

Oggi un veicolo prodotto al 90% della sua massa (o della sua componentistica) da un solo produttore può essere solo una bicicletta. Forse nemmeno quella.
 
15594703
15594703 Inviato: 7 Apr 2016 14:46
 

squander ha scritto:
per quello che ci ho capito io, prendono una moto indiana gia bella e pronta, gli ci appiccicano su qualche logo e qualche centralina tedeschi e si rivende come bmw.


Chiaro che se, invece, fosse proprio così, sarebbe una grande delusione.
 
15594885
15594885 Inviato: 7 Apr 2016 19:17
 

Caramon77 ha scritto:
Mmmh... non so KTM, ma dubito fortemente che r3 e z300 siano moto che nascono in Indonesia con altro nome e altro produttore e che Yamaha e Kawasaki comprano per rimarchiarle. Questo avviene per le Mash, per esempio, ma non ho mai sentito di operazioni simili da parte delle big four jappe.

Secondo me (con tutto l'amichevole rispetto dovuto) esageri un pochino, prendi una pratica industriale diffusissima (come costruire fabbriche all'estero, ovvero delocalizzare, ma sotto il proprio marchio), oppure una appena meno elegante (come accordarsi con una fabbrica affinché produca precisamente ciò che tu hai ingegnerizzato, la fabbrica non è tua, ma sostanzialmente il prodotto lo è) e la consideri rimarchiatura.

Considera che i telai Ducati non li fanno negli stabilimenti Ducati, così come le teste dei cilindri ed altro. Però il prodotto è Ducati, alla fine, perchè progetto, specifiche, controllo qualità sono Ducati.

Oggi un veicolo prodotto al 90% della sua massa (o della sua componentistica) da un solo produttore può essere solo una bicicletta. Forse nemmeno quella.

R3: indonesia (4° paragrafo) Link a pagina di Motorcyclenews.com
Z 300: thailandia Link a pagina di Motokh.com
inazuma: cina Link a pagina di Stuff.co.nz
benelli, credo assemblate in italia ma si sa da tempo che la proprietà è cinese
ktm e bmw è sicurissimo che vengano dall'india, l'hanno detto loro stessi al momento del lancio

credi veramente che ci sia convenienza a produrre queste moto in europa/giappone? le devono vendere a prezzi stracciati, non credo proprio che si metterebbero a scomodare la fabbrica "costosa" per fare tanti mezzi a poco prezzo. meglio affidarsi a chi, anche se lavora male, ti fa pagare la metà

il fatto che il lavoro all'estero sia una fregatura lo testimoniano tutti quei furbetti di inizio millenio che credevano di trarre guadagno dallo spostare la fabbrichétta nell'est europa (quegli stessi furboni che ci hanno lasciato con la crisi economica). adesso stanno pensando di tornare perché nonostante tutto non riescono ad ottenere prodotti della stessa qualità che avevano qui in italia. io abito nella provincia degli scarpari (nero giardini, della valle, paciotti, ecc...) e queste cose te le dico per esperienza diretta. il talento e il bagaglio di esperienza è una cosa che non si compra, o li hai o non li hai. e non penso proprio che il cinesino di turno possa sostituire da un giorno all'altro l'operaio specializzato che da 30 anni lavora i blocchi motore nella fabbrica "nostrana". alla larga da queste moto costruite dal primo che capita con materiali di dubbia provenienza!
il discorso del "lo fanno tutti" non regge poiché un'azienda come ducati o aprilia o moto guzzi sceglierà sempre componenti di prima scelta da aziende locali o nazionali, non andrà a prendere il pezzo cinesato che costa la metà per fare la gara al risparmio, un errore per una scelta del genere e ci rimetti la faccia
aston martin (non un ciccio benzina qualunque) finì nell'occhio del ciclone pochi anni fa per aver montato pedaliere cinesi sulle proprie vetture (e la più economica costa 10 multistrada S). andava tutto a meraviglia, fino a quando uno di questi giocattoli per ricchi rimase senza un pedale...
alla larga dai mezzi costruiti al risparmio, sciò!
 
15594888
15594888 Inviato: 7 Apr 2016 19:21
 
 
15594945
15594945 Inviato: 7 Apr 2016 20:29
 

Purtroppo mi trovo abbastanza in accordo con la tua opinione.
Infatti l'unica moto di "bassa" cilindrata costruita in Italia costa il doppio.
Che sarebbe la scrambler 400.
 
15595125
15595125 Inviato: 8 Apr 2016 0:04
 

pazuto ha scritto:
Purtroppo mi trovo abbastanza in accordo con la tua opinione.
Infatti l'unica moto di "bassa" cilindrata costruita in Italia costa il doppio.
Che sarebbe la scrambler 400.

che però è stata criticata anche dai ducatisti per il prezzo troppo elevato quindi se l'avessero venduta al suo giusto valore sarebbe stato un altro punto a favore del mio ragionamento
 
15595215
15595215 Inviato: 8 Apr 2016 9:14
 

Una nota d'esperienza personale: ho avuto per due anni e mezzo una Honda CRF250L, fatta in Thailandia. La qualità è ottima, ancor di più quando rapportata al costo non certo elevato. Ho poi cambiato la CRF250L per una CB500X, sempre fatta in Thailandia. Ebbene, ulteriore riscontro di lavorazioni senza sbavature, assemblaggi puliti e materiali non certo di risulta.
Per capire se il mio giudizio ha un minimo di fondamento, dico che in quasi 35 anni di due ruote ho avuto oltre 60 moto. Le peggiori in termini di qualità erano italiane, lo dico con un certo dispiacere (Guzzi Quota 1000 i.e., Ducati 900 SS, Cagiva Elefant 900 cat, Yamaha XT660Z fatta dalla Belgarda, Transalp 600 nel periodo in cui era fatta dalla Honda Italia, etc.).
Prima di bollare una cosa fatta in Cina come una "cinesata" in senso denigratorio, vi invito a provarla.
Certi smartphone (Oppo, One Plus, Xiaomi, etc.) sono economici, ma non fatti in economia.
 
15595264
15595264 Inviato: 8 Apr 2016 10:01
 

squander ha scritto:
R3: indonesia (4° paragrafo) Link a pagina di Motorcyclenews.com
Z 300: thailandia Link a pagina di Motokh.com
inazuma: cina Link a pagina di Stuff.co.nz
benelli, credo assemblate in italia ma si sa da tempo che la proprietà è cinese
ktm e bmw è sicurissimo che vengano dall'india, l'hanno detto loro stessi al momento del lancio


La Z300 viene costruita in Thailandia, ma da Kawasaki, se non erro. Così come l'Inazuma è fatta in Cina, ma in una fabbrica Suzuki, sempre se non erro.

Al contrario non credo che la Benelli sia assemblata in Italia, ma ciò sarebbe irrilevante, poiché materiali e componenti sarebbero cinesi cinesi. Sottolineo il doppio "cinese". Questo viene confermato da i tagliandi, richiesti dalla casa ogni 3000km...

Io ho notato che la roba fatta in Cina, Indonesia, ecc... da marche "d'altrove" ha una certa qualità, mentre la roba ideata, prodotta e commercializzata da cinesi è spesso molto scadente ed assai poco durevole, oltre che essere, spesso, progettata frettolosamente e priva di cura post vendita.

Quando c'è Honda, Kawasaki, Suzuki o chi volete voi, dietro, almeno progettazione, scelta del materiali (fondamentale), scelta dei fornitori, assistenza, aggiornamenti e competenze sono garantiti. Resta solo la mera realizzazione, sulla quale può vigilare il controllo qualità.

Non so dove fanno la mia Versys, ma so che è Kawasaki a verificarne e garantirne la qualità.

Che poi dispiaccia perché viene a mancare lavoro da noi è sacrosanto.
 
15595618
15595618 Inviato: 8 Apr 2016 15:29
 

il problema è che se veramente avessero a cuore la qualità di questi modelli di fascia bassa li costruirebbero in patria. la differenza invece è che queste moto sono destinate per la maggior parte ai mercati emergenti dove un 600 è una cosa impensabile sia per i costi di gestione sia per l'esperienza del motociclista medio, sia per la qualità delle strade, spesso in stato pietoso. a questo tipo di clienti non gliene importa un cappero se le plastiche vibrano, si scoloriscono, si spezzano, creano vortici strani, ecc... a loro basta che il mezzo cammini a velocità umane e tutti contenti. non hanno bisogno della moto che in caso di necessità possa portarli a destinazione nel minor tempo possibile (nemmeno io ma in europa la moto deve essere sicura a qualsiasi velocità per il cliente medio) quindi la qualità della meccanica è quella base e per avere un prodotto "base" basta anche l'operaio asiatico che fino a ieri stampava fischietti.
non utilizzano i migliori ingegneri per mettere a puntino un prodotto destinato a chi non saprà apprezzarlo.
non prendono i materiali più pregiati per una moto che se dura 10 anni ha già passato 5 proprietari e 5000 cadute. sono muli da combattimento ma non ci si può aspettare la moto costruita con la cura di un modello più grande
 
15595689
15595689 Inviato: 8 Apr 2016 16:43
 

Pazienza se avevo appena scritto che ci sono molte eccezioni (di cui due sotto il sedere praticamente mentre scrivo) a questa legge appena enunciata.
La costruzione fuori dall'Europa è un problema di costi di mano d'opera e di incentivi dati dai Paesi in via di sviluppo all'insediamento industriale, di più se da parte di grandi gruppi stranieri.
Questo è quello che ho personalmente (sottolineo) riscontrato. Poi ognuno giudichi come vuole, naturalmente.
 
15595829
15595829 Inviato: 8 Apr 2016 19:36
 

Va anche considerato che molte 125/250 nascono economiche. Anche se fatte da Suzuki o Kawasaki (la z300 è un pelino diversa). Devono essere economiche, altrimenti non avrebbero mercato. Una volta c'erano le 350/400 considerate moto serie anche da noi, ora se hai un 600 ti pare di muoverti sul minimo sindacale, ci sono addirittura ridicoli scooter 650.

Sono tornate le piccole e leggere e spartane ed economiche moto utilitarie, personalmente ne sono felice e se la Inazuma viene fatta in Congo amen, basta che sia Suzuki, se la producessero in Giappone costerebbe 1000€ in più.

Un po' più sensato è pretendere la massima qualità da moto "piccole", ma in proporzione costose. Tipo certe 125.

Honda con i 500, ragiona su un piano diverso. Quelli sono mezzi nati per le patenti limitate europee, non per l'Asia.

Personalmente trovo CBF, CBR ed NC, nella versione 500, moto geniali.
 
15597141
15597141 Inviato: 11 Apr 2016 10:02
 

C'è da dire che, volendo, certi traguardi di costo si riescono a raggiungere. L'esempio è la Yamaha MT-07, che è costruita in Giappone.
 
15597162
15597162 Inviato: 11 Apr 2016 10:23
 

La Mt07 ABS costa 6500€. E' un buon prezzo, ma identico alla Kawasaki er6n, credo anch'essa costruita iun Giappone (correggetemi, casomai). Per non parlare della nuova Suzuki SV650, stessa cifra (Giappone, no?). Non è "strano" ragionare su cifre del genere, o poco più, quando si considera un 600, solo che poi va depotenziata. Inoltre non sono BMW (si lo so...).

E' curioso notare come una Z300 costi ben 5200€, in teoria troppo, rispetto alla er6n o alla Mt07.

Questa mancanza di proporzione mi ha spinto a consigliare a mia moglie un 125, per prendere la mano con il mezzo a due ruote, per poi, un giorno, fare direttamente il grande salto. Ha speso niente (2500€ per una CB125F nuova, in arrivo a giorni) si abitua, poi, tra qualche anno, la fascia 300 potrebbe saltarla a piè pari.

Questa mancanza di proporzione ha decretato, in passato, la morte delle cilidrate medio piccole, che stanno tornando ora, ovvero quando anche 1000€, su un mezzo che durerà anni, sono importanti, quando il risparmio sui costi di gestione è importante.
 
15597181
15597181 Inviato: 11 Apr 2016 10:44
 

Scusate se intervengo ma siamo OT, il topic iniziale riguarda il gradimento sulla BMW G 310 R, pertanto rimaniamo su questo, grazie.
 
15597186
15597186 Inviato: 11 Apr 2016 10:48
 

Chiedo scusa, colpa mia 0509_up.gif
 
15649660
15649660 Inviato: 26 Giu 2016 12:00
 

Salve, è la prima volta che che scrivo sul sito e spero di non aver sbagliato niente; sono un probabile acquirente della bmw g310r e volevo condividere il mio punto di vista; i molti si sono lamentati che la moto è indiana, io al riguardo non vedo problemi perchè in india hanno (per quel che ne so io) buone competenze ingegneristiche forse manca un po' di fantasia/senso dell'estetica, ma essendo che la moto è progettata in europa... e non credo che la bmw si giocherà il marchio su una moto piccola.
Aggiungo inoltre che in paesi come l'india, mi sembra, dovrebbe esserci una legge che limita i cavalli massimi, quindi una moto da 100 CV non è legale, con nessuna patente. icon_rolleyes.gif

Un'altro punto di cui molti si sono lamentati è che la moto ha pochi CV, io da possibile acquirente devo dire che non mi interessa una moto pompata, arrivo da un 50 cc e mi basta avere una moto che mi faccia fare sorpassi sicuri a 120 km/h (intendo che se sono a 120 arrivo a 130 in poco e quindi impiego poco tempo per il sorpasso)

un punto a favore della piccola bmw è l'estetica, soggettiva sì, ma l'aspetto è da moto da adulti. All'EICMA del 2015 ho provato tutte le piccole 300 e devo dire che le altre sembravano o 125 pompati o 600 'anoressici' (moto grosse dove il piccolo motore quasi scompare dentro il telaio)

volevo poi porre l'attenzione su un ultimo dettaglio, la KTM (l'acerrima nemica dei 300 vista la cavalleria) va depotenziata per il suo rapporto peso potenza)
 
15699480
15699480 Inviato: 20 Set 2016 10:24
 

Io l'ho vista dal vero, ero a Monaco e ho fatto un giro al centro della BMW. Purtroppo era la sola su una specie di piedestallo su cui non era possibile salire eusa_wall.gif , quindi non ho potuto capire se, data la mia altezza di 190, ci potrei stare bene oppure no. Esteticamente è bella, lì c'era la versione color blu, e devo dire che un pensierino ce lo farei, anche visto il prezzo. Dovendo però avere un mezzo da tutti i giorni penso x me sia più opportuno aspettare l'annunciato arrivo della versione GS di cui si parlava qui

Link a pagina di Insella.it

maggiore protezione anche nelle brutte stagioni e probabilmente dimensioni più importanti.

Diciamo che se uscirà e sarà così, e io decida eventualmente di mandare in pensione il mio scooter sarebbe un ottimo candidato, insieme alla Honda CBX 500, più cara. Certo, se la Honda avesse lo stesso cambio anche automatico delle sorelle maggiori vincerebbe senz'altro...
 
15702670
15702670 Inviato: 26 Set 2016 0:00
 

Penso che nel suo segmento è sicuramente una moto validissima.


squander ha scritto:
voglio lanciare una provocazione senza offendere nessuno


Non si sa mai che pesci pigliare... pensateci, se è un marchio sconosciuto il diffidente mercato italiano definisce la tal moto come plasticone o cinesata (magari senza neanche averla provata, potremmo scoprire che è una moto che va bene, bella il giusto), risultato meglio non comprarla.
Se invece un marchio solitamente riconosciuto come valido progetta una moto in Europa e la produce in Asia allora in questo caso furbamente non ci caschiamo e il risultato è: meglio non comprarla.
Voglio anche io lanciare una provocazione senza offendere nessuno: quanti di voi conoscono la storia di San Giuseppe della Madonna e dell'asinello? icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
15703239
15703239 Inviato: 26 Set 2016 18:31
 

tralasciando il fatto che non ho capito l'ultima frase (ti riferisci alla storia scritta nella bibbia o alludi ad altro?) qui si parla di una casa europea che da un giorno all'altro decide di andare a produrre una moto destinata al mercato giovane, cosa mai fatta in tutta la storia bmw, in un paese in cui non ha mai avuto nemmeno uno stabilimento, non sembra un po' strana come cosa? non sembra il classico caso di rimarchiatura per cui un produttore asiatico telefona all'europeo e gli dice "io ti do la moto pronta e lucidata, ci monto le gomme europee e traduco i libretti delle istruzioni in italiano, tedesco e spagnolo; tu ci metti le tue plastiche e il tuo stemma, poca spesa per te, grossi affari per me, ci stai?"
perlomeno i marchi giapponesi su quei mercati vendono da decenni e anche se i modelli "A2 ready" (come li definiscono loro) sono sempre rivisitazioni di modelli per india, cina e pakistan, sono più coerenti con la propria storia ed importano materiale "fatto in casa". una z 300 per quanto io possa considerarla catorcio asiatico, sarà sempre una kawasaki economica vestita a festa, non una bailong o una bajaj rimarchiata.
qui invece hanno preso qualcosa di economico, hanno riprogettato i catarifrangenti e il portatarga per dire alla stampa "progettata in europa" (lo sapete che in india le moto hanno la targa anche sul cupolino? ) e via a venderla a ignari figli di papà che potranno sfoggiare il marchio dell'elica davanti al bar, proprio come fa il genitore nei giorni di riposo
 
15703285
15703285 Inviato: 26 Set 2016 19:30
 

E poi almeno potevano farla per la nuova normativa della patente a, a 35 kw.
Mi pare proprio una moto costruita per altri mercati.
Con la patente a2 a quel prezzo c'è di meglio.
 
15703292
15703292 Inviato: 26 Set 2016 19:37
 

ho letto solamente ora che ha 34 cv e non 34kw... bella schifezza!
questo avvalora sempre più la mia tesi: l'avessero pensata davvero in europa sarebbe già intorno ai 48cv che sembrano sempre troppo pochi ai neopatentati, con quella potenza li mi sa proprio che non c'è mezza vite disegnata in germania
 
15703312
15703312 Inviato: 26 Set 2016 20:06
 

E soprattutto, come fa un mono 300 a pesare 192 kg dichiarati?
la z300 ne dichiara 170, la mt03 e addirittura la mt07 169.
per non parlare della Duke 390 che costa uguale, ha 10 cavalli in più e 50 chili in meno....
Secondo me è stata creata per i "benestanti" dei paesi asiatici.
non vedo motivo per comprarla in Europa, se non l'esclusività dello stemmino sul serbatoio.
 
15703514
15703514 Inviato: 27 Set 2016 2:23
 

Il peso dal sito BMW in ordine di Marcia comprensivo di liquidi* 158,5 kg..... non 192 kg icon_eek.gif

Comunque personalmente la trovo veramente troppo minuta ( 2 metri di lunghezza ) per essere un minimo abitabile, siamo più corti di una Duke 390....vuoi vedere che i tedeschi tutti alti non si sono presi neanche la briga di misurare questa motoretta icon_asd.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum BMW

Forums ©