Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 1
 
Costruzione contamarce personalizzato. [cerco aiuto]
13921115
13921115 Inviato: 12 Nov 2012 11:22
Oggetto: Costruzione contamarce personalizzato. [cerco aiuto]
 

Ciao a tutti e complimenti per il forum, parecchio che leggo ma non ho mai postato.
Lo s che ci sono parecchi progetti di contamarce artigianali come:

1-http://www.motoclub-tingavert.it/t505350s.html
2-http://www.motoclub-tingavert.it/t484713s.html

e me li sono letti tutti per l'idea che ho in mente differente, per renderlo pi preciso ma ho dei dubbi e domande da porre a persone sicuramente pi esperte come voi! icon_smile.gif
Faccio la premessa che il progetto ancora in fase embrionale e s che con 60/80 se ne trovano in commercio ma il bello proprio la sfida e riuscire a realizzarlo.

Detto questo chiedo conferma del funzionamento di un contamarce su strumentazione digitale, basta fare il rapporto tra il segnale del contachilometri (dovrebbe essere un segnale digitale 5V a frequenza variabile) e il segnale del contagiri (dovrebbe essere un segnale digitale 5V a frequenza variabile).
La moto sul quale lo vorrei provare la mia R1 del 2004. Mi confermate che i segnali sono quelli indicati? Non mi semplice recuperare un oscilloscopio.

L'idea di funzionamento questa:
si f il rapporto dei due segnali (ho bisogno poi di sapere la corrispondenza tra il risultato dei rapporti dei segnali e le marce corrispondenti, dove li trovo?), poi si usa il segnale di folle in modo da visualizzare il numero 0 dopo n millisecondi che inserita per evitare false segnalazioni in caso di sfollate e il segnale dello switch della frizione che inibisce il calcolo se inserito in modo da non avere il contamarce che varia se si sfreziona.

L'idea di gestire il tutto con una pic16f505 con oscillatore interno e un display a 7 segmenti.
Nella programmazione del pic baster usare un case che f il check dei rapporti e restituisce il risultato sul display.
Volendo quando il numero di giri diventa elevato si potrebbe far lampeggiare la cifra come indicatore di cambiata( solo una finezza).
Come posso rendere tarabile il contamarce senza riprogrammare il PIC ogni volta? Esempio cambio rapporti, cambio moto, etc.?

Riepilogo le domande sono:
1-I segnali del conta KM e del contagiri sono segnali digitali a 5V ( perlomeno su R1)?
2-E' corretto fare il rapporto segnale conta KM\ segnale conta giri?
3-Dove trovo la corrispondenza tra il rapporto dei segnali e la marcia inserita?
4-Come posso rendere tarabile il contamarce senza riprogrammare il PIC?

Come lo vedete il progetto? Vi sembra corretto e interessante?

Grazie a tutti.

Maw
 
13921374
13921374 Inviato: 12 Nov 2012 13:29
 

Probabilmente la mia risposta non ti d' aiuto, ma, non potresti prendere 2 pulsanti e applicarli uno sotto e uno sopra la leva del cambio.. Quando la leva la tiri su, fai in modo che su un piccolo display aumenti un numero, mentre buttando in gi scenda di uno? Ovviamente poi bisogna perfezionare il tutto per non far casini con sfollate, entrata in folle, ecc.. icon_lol.gif
 
13921407
13921407 Inviato: 12 Nov 2012 13:47
 

Ciao ddd555,
ci ho riflettuto sull'utilizzare degli switch per contare le marce ma vedevo molto pi difficoltoso gestire le sfollate, le marce che non entrano e altro e anche l'installazione non semplice.
Con la gestione elettronica credo sia pi affidabile ma chiedo conferma anche ad altri.

Grazie.
 
13922303
13922303 Inviato: 12 Nov 2012 18:50
Oggetto: Re: Costruzione contamarce personalizzato. [cerco aiuto]
 

Maw81 ha scritto:
Detto questo chiedo conferma del funzionamento di un contamarce su strumentazione digitale, basta fare il rapporto tra il segnale del contachilometri (dovrebbe essere un segnale digitale 5V a frequenza variabile) e il segnale del contagiri (dovrebbe essere un segnale digitale 5V a frequenza variabile).
La moto sul quale lo vorrei provare la mia R1 del 2004. Mi confermate che i segnali sono quelli indicati? Non mi semplice recuperare un oscilloscopio.


E' molto pi semplice di quanto tu creda: in genere c' un sensore marce imbullonato nel carter, che legge la posizione dell'albero del cambio, ma non c' niente di digitale, una volgare batteria di resistenze, una per ogni marcia pi la folle: la centralina gli manda i suoi 5V, e a seconda della marcia innestata riceve indietro una tensione che va - poni - da 0,8 a 4,8V, e cos capisce in che marcia sei.
Procurati il manuale d'officina e vedi dov' il sensore marce (nelle suzuki di solito sotto il carterino del pignone), poi lasciandolo attaccato scollega il suo faston, e a motore spento leggi col tester le resistenze nelle varie marce; a questo punto inventati un circuitino che faccia quello che vuoi, facendo in modo per di non interrompere/alterare il segnale che dal sensore va alla centralina, uno dei parametri sui quali lavora e la manderesti in crisi con effetti imprevedibili.

ciao

WK
 
13926635
13926635 Inviato: 14 Nov 2012 11:12
 

Ciao wkowalski,
grazie per la dritta, sul manuale dell'officina l'unica cosa che possa assomigliare al sensore che mi hai descritto : "sensore posizione albero motore".
Non ci sono scritti i valori delle resistenze ma pensi sia questo? Al momento sono a casa in malattia quindi non posso neanche scendere in box per smontare la moto.... icon_cry.gif

Grazie a tutti.
 
13926738
13926738 Inviato: 14 Nov 2012 11:47
 

Maw81 ha scritto:
Ciao wkowalski,
grazie per la dritta, sul manuale dell'officina l'unica cosa che possa assomigliare al sensore che mi hai descritto : "sensore posizione albero motore".


no, quella un'altra cosa. Cerca gear position sensor, o qualcosa del genere... su una moto del 2004 ci dovrebbe essere.

ciao

WK
 
13927102
13927102 Inviato: 14 Nov 2012 14:18
 

Ciao,
ho scaricato il manuale in italiano ma non ho trovato nulla in merito a un sensore del cambio. icon_sad.gif devo tornare sulla strada del rapporto tra velocit e rpm?

Grazie.
 
13927584
13927584 Inviato: 14 Nov 2012 17:00
 

Maw81 ha scritto:
Ciao,
ho scaricato il manuale in italiano ma non ho trovato nulla in merito a un sensore del cambio. icon_sad.gif devo tornare sulla strada del rapporto tra velocit e rpm?
Grazie.


hai ragione! non c' sensore marce, e i contamarce aftermarket si collegano al sensore velocit e a quello posizione albero motore, e da l desumono la marcia inserita:

Link a pagina di R1-forum.com

Mi spiace averti depistato, ma siccome il sensore marce c' sul mio bandit dicevo: "vuoi che su una ipertecnoloGGica r1 non ci sia niente di simile?"

A questo punto la cosa pi rapida penso sia farti prestare un contamarce da un amico, vedere cosa c' dentro e copiarlo, altrimenti riuscire a capire che tipo di segnale esce dai sensori la vedo dura... non so perch ma quando si tratta di elettronica le case costruttrici sono tombali! icon_sad.gif

ciao

WK
 
13937240
13937240 Inviato: 18 Nov 2012 23:33
 

Se non sbaglio le r1 successive alla tua dovrebbero avere la limitazione di potenza nelle prime marce. In quel caso dovrebbe esserci un sensore per riconoscere le marce.. Verifica, che magari il pezzo adattabile alla tua.. Cos saresti nella situazione descritta da wkowalski..

Anche perch un contamarce impreciso che appena premi la frizione inizia a dare i numeri non lo vedo granch utile..
 
13946656
13946656 Inviato: 22 Nov 2012 14:26
 

Ciao a tutti,
in attesa di recuperare un oscilloscopio per poter vedere che segnali mi forniranno gli strumenti, chiedo a chi ha un contamarce classico e come funziona la parte di taratura, me lo potete spiegare?

Grazie mille.

Maw
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©