Leggi il Topic


Indice del forumForum Generale

   

Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo
 
Enduro - Perchè cosi odiato?
13799221
13799221 Inviato: 28 Set 2012 14:30
 



Scusa Silver, già mi sento un po' in colpa per quello che sto per fare ma...

Citazione:
Avvolte l'istinto ti fa fare errori di valutazione, la scorsa settimana nel mio giro in enduro mi trovo una volpe in mezzo al sentiero, andavo sui 90 110kmh istintivamente ho scalato 2 marcie e frenato, la moto ha iniziato a svirgolare al chè ho capito che mi sarei schiantato e ho riaperto il gas addrizzando di nuovo la moto e puntando la povera volpe, all'ultimo fortunamente si è spostata lei.

Se ci sarà una prossima volta proverò a saltarla ^^


Questo lo hai scritto tu sul forum di sicurezza e prevenzione...

Immagino che se invece della volpe ci fosse stata una scimmia senza peli (cit.) probabilmente si sarebbe fatta una pessimissima impressione di tutta la categoria dei motociclisti in generale e degli enduristi in particolare...

Ora, non è per farti la predica, ma onestamente questo thread che hai aperto fa a cazzotti con quest'altro post...

Poi vedi un po' te...
 
13799254
13799254 Inviato: 28 Set 2012 14:38
 

tibbs ha scritto:
Scusa Silver, già mi sento un po' in colpa per quello che sto per fare ma...



Questo lo hai scritto tu sul forum di sicurezza e prevenzione...

Immagino che se invece della volpe ci fosse stata una scimmia senza peli (cit.) probabilmente si sarebbe fatta una pessimissima impressione di tutta la categoria dei motociclisti in generale e degli enduristi in particolare...

Ora, non è per farti la predica, ma onestamente questo thread che hai aperto fa a cazzotti con quest'altro post...

Poi vedi un po' te...


Già infatti ho creato questo topic anche per quello che scritto e mi è stato detto nell'altro topic..che poi ho anche spiegato ma i pregiudizzi avolte ti impediscono di vedere le cose per quello che sono.

Ripeto... In quell'occasione ero su una strada bianca rettilinea con visibilità a km di distanza con campi coltivati ai lati quindi visuale perfetta... la volpe ha attraversato la strada proprio mentre arrivavo io e si è bloccata in mezzo alla strada comunque è finito tutto con una sgommata.

Apparte il fatto che con una moto da enduro racing 90kmh su strada bianca è come andare a 120 kmh su asfalto quindi velocità sostenuta ma non da "straccio di licenza". secondo con la visibilità che avevo si vedeva chiaramente che non c'era nessun passante altrimenti sarei andato a passo d'uomo come faccio sempre.

Quindi spiegami ora cosa non quadra con questo thread
 
13799313
13799313 Inviato: 28 Set 2012 14:56
 

Visto che si fanno supposizione da film di fantascienza del tipo: e se vai e ti compare dal nulla una persona davanti??.

Cercherò su internet notizie di ferito o peggio nell'enduro negli ultimi anni. Per ora ho trovato questo Link a pagina di Motoblog.it
Motociclista sgozzato da un contadino che ha piantato il filo spinato ad 1m e mezzo da terra.
NON è un caso isolato basta fare una ricerca su internet e vedete 0509_down.gif

Link a pagina di Motociclismo.it
Questo è un articolo interessante sul problema delle targhe: è stato accettato un emendamento che consente l'utilizzo di copie ridotte delle targhe per le competizioni enduristiche autorizzate.

Link a pagina di Motociclismo.it
Questo è un articolo che affronta il problema del rumore delle moto da enduro.

Rumore e Targa sono i problemi che l'enduro crea ma non mi sembrano problemi di entità cosi grande da proibirne l'uso.
 
13799408
13799408 Inviato: 28 Set 2012 15:25
 

Silverhead ha scritto:
Quindi spiegami ora cosa non quadra con questo thread


Che su quel tipo di strade hai una condotta di guida che, se anche a tuo avviso non è da straccio della licenza non è neppure esemplare (o semplicemente legale) e apri un topic per lamentarti che la gente ha dei pregiudizi.

Io ci trovo un fondo di incoerenza, ma è solo una mia opinione, eh...
 
13799481
13799481 Inviato: 28 Set 2012 15:45
 

tibbs ha scritto:


Che su quel tipo di strade hai una condotta di guida che, se anche a tuo avviso non è da straccio della licenza non è neppure esemplare (o semplicemente legale) e apri un topic per lamentarti che la gente ha dei pregiudizi.

Io ci trovo un fondo di incoerenza, ma è solo una mia opinione, eh...


Apprezzo la tua opinione è proprio per questo che ho aperto il 3d per cercare di capire..

Secondo me non è questo il comportamento che crea pregiudizi, oso una guida sportiva se sono sicuro al 100% di essere solo e non rischiare di ferire nessuno.

Sono altri i comportamenti, anche in strada e tu che sei stradista me lo confermerai che la nomina la fanno i "pistaioli di montagna" che sfrecciano incuranti del traffico. Sono sicuro che ci sarà qualche endurista idiota che si spara in monoruota davanti a un gruppo di pedoni per fare il gradasso.
Ma la madre degli idioti è sempre incinta si sa.
 
13799548
13799548 Inviato: 28 Set 2012 16:08
 

Sicuro al 100% non lo sei mai neppure in spazi chiusi al pubblico. Non dico per questo che uno debba essere sempre ligio anche ai cartelli dei 20 l'ora, però è ovvio che se ci sono dei limiti e delle regole vanno osservati.

Tu mi chiami 'stradista' ma se guardi l'elenco delle mie moto vedrai un'Elefant con cui facevo strade bianche ed enduro leggero anch'io. E grossomodo pensavo anch'io, ma avevo meno di diciotto anni, che non vi era nulla di pericoloso in quel che facevo. Strade di campagna, campi, ecc.. Adesso onestamente non lo rifarei più perché, appunto, non posso pretendere dagli altri un comportamento esemplare su certe questioni se in altre sono io a non essere corretto. Non posso pretendere di bacchettare il mio vicino se spreca inutilmente l'acqua per annaffiare tutti i giorni il prato quando io non faccio la raccolta differenziata.

Questo topic ha già in sé la risposta, fin dal tuo primo post: normalmente la gente non tollera negli altri i propri difetti, figuriamoci i (presunti) difetti degli altri. Quindi se uno non ha la moto o non fa enduro già non capisce che scopo ci sia ad andare per boschi in moto, figuriamoci poi se vede una saetta lungo una strada bianca (e già se fosse un auto qualcuno tollererebbe di più).

A me per i sentieri un po' impervi danno un po' fastidio le mountain bike perché normalmente scendono giù fin troppo veloci (sai, la gravità) e volente o nolente sei tu a doverti scansare. Io li tollero ma resto letteralmente sbigottito quando il ciclista di turno cade dalle nuvole quando glielo faccio notare: per la maggior parte è scontato che sia tu ad essere d'intralcio e che ti debba togliere dai piedi. Per carità, si parla di andature minime, però chiaramente tutto va rapportato al tipo di percorso, tra pietre, radici sporgenti e discreti dislivelli.

Quindi, alla fine del pippone, la questione è la seguente: ognuno di noi può sentirsi sicuro al cento per cento del fatto suo ma non è detto che gli altri (a torto o a ragione) siano dello stesso avviso e quindi non è detto che siano gli altri ad avere dei pregiudizi su di noi ma forse è vero il contrario. Basta notare i giudizi tranchant che in questo forum (guarda caso di motociclisti) ha nei confronti degli automobilisti e delle loro 'scatole di metallo'. 0510_saluto.gif
 
13800205
13800205 Inviato: 28 Set 2012 19:34
 

Silverhead ha scritto:


Già infatti ho creato questo topic anche per quello che scritto e mi è stato detto nell'altro topic..che poi ho anche spiegato ma i pregiudizzi avolte ti impediscono di vedere le cose per quello che sono.

Ripeto... In quell'occasione ero su una strada bianca rettilinea con visibilità a km di distanza con campi coltivati ai lati quindi visuale perfetta... la volpe ha attraversato la strada proprio mentre arrivavo io e si è bloccata in mezzo alla strada comunque è finito tutto con una sgommata.

Apparte il fatto che con una moto da enduro racing 90kmh su strada bianca è come andare a 120 kmh su asfalto quindi velocità sostenuta ma non da "straccio di licenza". secondo con la visibilità che avevo si vedeva chiaramente che non c'era nessun passante altrimenti sarei andato a passo d'uomo come faccio sempre.

Quindi spiegami ora cosa non quadra con questo thread



90 km\h .... se non ricordo male sulle strade bianche c'0è il limite a 50 o forse 30 quindi lo straccio della patente c'è eccome

il problema sono anche gli enduristoi incivili che passano a manetta e non pensano che potrebberono scagliare dei bei sassi addosso a qualcuno

gomme da cross e non da enduro che rovinano i sentieri
quando ci sono tratti difficili molti continuano ad accellerare facendo buchi e altri danni

alcuni lasciano i cancelli aperti
ci sono quelli che guadano pure i torrenti in montagna non capendo che inquinano i torrenti
dove l'acqua è buona


io come detto sono a favore dellk'enduro ma non a favore di quelli che lo praticano come se fosserono in una tappa speciale v 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif
 
13800518
13800518 Inviato: 28 Set 2012 20:49
 

Rux ha scritto:
gatobrujo ha scritto:

Però c'è una differenza. Io camminando in montagna non rompo le balle a nessuno.


No, falsi, visto che per proteggere il tuo camminare, il 99% dei sentieri alpini ( ma anche delle carrozzabili bianche) e' stato chiuso al traffico...

Chiuse per evitare di farsi rompere le balle quando si va a fare una gita in montagna...
Cacchio... almeno sui sentieri di montagna... lasciateci il silenzio...

In citta' devo sopportare gli scarichi aperti perche' "lo scarico aperto salva la vita".
In montagna devo sopportare gli scarichi aperti coi motori a limitatori perche' "finalmente si possono sfogare un po'" e "se volevo la tranquillita' avevo solo da andare ad abitare da un'altra parte (giuro, letta su questo forum) e non sulla strada del Bracco"
La sera devo sopportare i 50ini truccati che fanno su e giu' per la via perche "eeeeh, mica puoi andare ai 45... ", "son ragaaaaazzi"
SULLE montagne, sui sentieri... lasciateci almeno il silenzio, per favore.
 
13800546
13800546 Inviato: 28 Set 2012 20:54
 

42 io ho visto dei beta alp e dei vecchi trial e facevano pochissimo rumore ed era tollerabile infatti dopo nemmeno 200m non si sentivano più

invece moltissimi anzi tutti gli enduristi girano con scarico aperto che dâ un fastidio assurdo e questo si amplifica in montagna o in mezzo ai boschi dove c'é poco casino
 
13800552
13800552 Inviato: 28 Set 2012 20:56
 

topo ha scritto:
42 io ho visto dei beta alp e dei vecchi trial e facevano pochissimo rumore ed era tollerabile infatti dopo nemmeno 200m non si sentivano più

invece moltissimi anzi tutti gli enduristi girano con scarico aperto che dâ un fastidio assurdo e questo si amplifica in montagna o in mezzo ai boschi dove c'é poco casino

bingo... di cosa parla il topic?
Trial o enduro? icon_wink.gif

Anch'io avevo un amico che faceva trial con uno scassatissimo montesa e MENTRE lo faceva ci si parlava, da tanto ovattato era il suo scarico
 
13800870
13800870 Inviato: 28 Set 2012 22:45
 

ma alla fine le moto da enduro possono essere anche loro silenzioae


poi adesso sono nate anche degli ibridi ad esempio la free ride della ktm
ma prima di questa c'era un altra ma non ricordo il nome

il problema delle enduro è che hanno un motore davvero molto tirato e girare con collettore con catalizzatore è impossibile ma con il sile si riesce tranquillamente
 
13802637
13802637 Inviato: 29 Set 2012 20:11
 

42 ha scritto:

Chiuse per evitare di farsi rompere le balle quando si va a fare una gita in montagna...
Cacchio... almeno sui sentieri di montagna... lasciateci il silenzio...

In citta' devo sopportare gli scarichi aperti perche' "lo scarico aperto salva la vita".
In montagna devo sopportare gli scarichi aperti coi motori a limitatori perche' "finalmente si possono sfogare un po'" e "se volevo la tranquillita' avevo solo da andare ad abitare da un'altra parte (giuro, letta su questo forum) e non sulla strada del Bracco"
La sera devo sopportare i 50ini truccati che fanno su e giu' per la via perche "eeeeh, mica puoi andare ai 45... ", "son ragaaaaazzi"
SULLE montagne, sui sentieri... lasciateci almeno il silenzio, per favore.



Se il problema sono gli scarichi aperti, si combattano gli scarichi aperti, non si vieti in toto...

Perche' dire '' abbiamo vietato le moto sulle alpi per via del rumore'' e' una cazzata bella e buona. La frase corretta e' '' abbiamo vietato le moto sulle alpi perche' li non le vogliamo vedere''.

E qua si possiamo vedere due bei vizietti completamente italiani.
Uno e' quello della sovratutela: non facciamo entrare nessuno nell'area verde... cosi' nessuno la vive, nessuno la caga, e nel giro di pochi anni scompare''


il secondo, ben piu' generale, e' la mancanza di rispetto per lo sconfitto: metti caso che gli enduristi siano davvero una piccola minoranza.... andrebbero tutelati, cercando anche di andare incontro alle loro esigenze... chesso', un week end al mese aprire i sentieri alle moto, o cose cosi'... invece nulla nisba, niente
 
13802690
13802690 Inviato: 29 Set 2012 20:29
 

Rux ha scritto:

Se il problema sono gli scarichi aperti, si combattano gli scarichi aperti, non si vieti in toto...

Il problema sono ANCHE gli scarichi aperti... e provare a combatterli significa attirarsi le ire dei motociclisti stessi... fai un giro in "multe e ricorsi".... decine di persone che piangono sulla multa ricevuta per scarico scatalizzato & svuotato & non omologato urlando "con tutti i problemi che ci sono devono prendersela proprio con noi che vogliamo solo divertirci un po'"
Finche' NOI motociclisti continueremo a difendere (invece che stigmatizzare) le nostre pecore nere, non possiamo metterci dalla parte del torto...
Finche' segnaleremo ai missili terra - terra le pattuglie, non aspettiamoci un "bravo" da nessuno.



Rux ha scritto:
Perche' dire '' abbiamo vietato le moto sulle alpi per via del rumore'' e' una cazzata bella e buona. La frase corretta e' '' abbiamo vietato le moto sulle alpi perche' li non le vogliamo vedere''.

Come ho detto, e' ANCHE per quello, e lo scarico aperto e' l'aspetto piu' evidente, perche' quello percepito come piu' violento, piu' invasivo.
Ma non va scartato proprio l'aspetto meno tecnico, ma altrettanto fastidioso; personalmente mi infastidisce abbastanza respirare la polvere alzata dalle moto e i gas di scarico... ma se l'endurista avesse almeno l'accortezza di di farlo in silenzio potrei abbozzare.
Frequento la montagna dall'età di sei anni (ne ho 53... fai due conti) e ne ho un rispetto tale che rabbrividisco a vederla piena di moto, ma questa (lo capisco) e' la visione di un vecchio "montanaro" e non ha alcun valore...


Rux ha scritto:
E qua si possiamo vedere due bei vizietti completamente italiani.
Uno e' quello della sovratutela: non facciamo entrare nessuno nell'area verde... cosi' nessuno la vive, nessuno la caga, e nel giro di pochi anni scompare''

Ma dove? Ma quando?
Adesso vorresti dirmi che la montagna sopravvive GRAZIE agli enduristi?
Non esageriamo, suvvia...


Rux ha scritto:
il secondo, ben piu' generale, e' la mancanza di rispetto per lo sconfitto: metti caso che gli enduristi siano davvero una piccola minoranza.... andrebbero tutelati, cercando anche di andare incontro alle loro esigenze... chesso', un week end al mese aprire i sentieri alle moto, o cose cosi'... invece nulla nisba, niente

Su questo si puo' ragionare...
 
13804075
13804075 Inviato: 30 Set 2012 15:00
 

42 però motli percosi -sentieri nella mia zona se non passano le moto non ci passa nessuno

più che altro le moto al contrario dei cavalli schiacciano bene il terreno
i cavalli lo arano

ovviamente però le moto non devono fare la speciale se no ovvio che fanno bene ad vietarle
 
13807811
13807811 Inviato: 1 Ott 2012 17:55
 

Le moto da enduro arano i senteri eccome. Non come quelle da trial, che sono anche silenziose.
Rimpiango le vecchie moto da trial, che erano ancora guidabili e non davano fastidio. Adesso non hanno neanche la sella, non so come facciano i trasferimenti, dritti in piedi sulle pedane. Si possono usare solo in gara.
E' il difetto della specializzazione eccessiva. Una volta con una Fantic ci potevi anche andare in montagna e tornare senza problemi.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
13809654
13809654 Inviato: 2 Ott 2012 10:43
 

Il problema non si porrebbe se tutti si comportassero bene e fossero rispettosi dei boschi così come voi lo siete, ne si porrebbe fin quando la popolazione dei motociclisti restasse limitata a qualcuno.

Ma inevitabilmente si pone, se ce ne stanno troppi, se si verificano incidenti, se oltre agli animali spaventano la gente.

A me piace l'enduro, però comprendo anche la natura intrinseca e quasi solenne del bosco, o del passo montano.

Zone che rappresentano un rifugio quasi unico da rumore, inquinamento e stress.

Rifugio unico di specie animali e vegetali da salvaguardare e nemmeno da spaventare (figuriamoci poi cacciare).

Però capisco anche il tuo punto di vista, li dove dici, in effetti, che una strada è una strada.

Però sulle strade (su quelle strade) ci camminano anche intere famiglie dedite alla natura ed al trekking: persone che si beano dei luoghi per lasciare liberi ed in sicurezza i loro bambini che, almeno in quegli ameni spazi, sono protetti dalle insidie del traffico.

Insomma, se la montagna è una riserva privata ed è consentita questa pratica, la cosa sarà indicata, il visitatore se lo aspetta, magari non si va coi bambini, ma con la moto.

Differentemente il discorso si presta inevitabilmente a controversie.
 
13809769
13809769 Inviato: 2 Ott 2012 11:23
 

devargas ha scritto:
Il problema non si porrebbe......


Condivido tutto quello che hai scritto;

essendo un forum qui ognuno espone la propria opinione dettata dalle proprie esperienze personale, io per la mia ti dico che dove vado a girare con la moto non è zona protetta; mentre nelle vicinanze ci sono svariati boschi attrezzati e molto più grandi dove è consentito l'accesso solo ai pedoni e ciclisti con tanto di piste fuoristrada per mbk.

Il percorso che faccio è quasi di 80km di sterrato e in genere trovo solo nella prima parte (strade bianche) ciclisti e qualche sporadito pedone. E' una zona frequentatissima da enduristi e trialisti proprio perchè è consentito il transito e lo sanno anche le fdo. L'unico pezzo di strada interdetto è un campo per l'allevamento bestiame di proprietà dell'università.

A testimonianza di questo posterò il link a un video che ho fatto domenica 31/09
 
13810009
13810009 Inviato: 2 Ott 2012 13:07
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

watthd ha scritto:


Infatti.. io sono un customista.. e non so come mai hanno queste idee...
Forse sono dei preconcetti che hanno.. che non capisco!!


ciao boys del chopper!! ci si rivede anche qui... io posso fare un esempio: a cherasco, nel cuneese, io ci vado col custom e il massimo disturbo che posso arrecare è il rumore delle marmitte x quei 10 secondi che passo..
vedo però tutti i santi giorni ragazzini (ma anche adulti) che con enduro tassellate stile carroarmato vanno su e giù per le strade sterrate e per campi non loro. dal 50ino ai ktm 450.. le strade il comune le ha appena messe a posto (anche se sterrate.. ghiaia, riporti di terra) ad aprile... ora sono tutte da rifare. x non parlare dei prati dove aprono in seconda e lasciano solchi di 30 cm.
io dico.. siamo in italia e perciò il terzo mondo x quel che riguarda le strutture.. ma una qualche pista da fuoristrada ci sarà bene x scatenarsi??
ah come? beh si.. anche le moto da strada potrebbero andar in pista e nn fare i 300 all'ora in strada..
noi customisti invece siamo tutti delinquenti con il fucile a canne mozze nelle bisacce..
 
13810287
13810287 Inviato: 2 Ott 2012 14:16
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

Dragomic ha scritto:


ciao boys del chopper!! ci si rivede anche qui... io posso fare un esempio: a cherasco, nel cuneese, io ci vado col custom e il massimo disturbo che posso arrecare è il rumore delle marmitte x quei 10 secondi che passo..
vedo però tutti i santi giorni ragazzini (ma anche adulti) che con enduro tassellate stile carroarmato vanno su e giù per le strade sterrate e per campi non loro. dal 50ino ai ktm 450.. le strade il comune le ha appena messe a posto (anche se sterrate.. ghiaia, riporti di terra) ad aprile... ora sono tutte da rifare. x non parlare dei prati dove aprono in seconda e lasciano solchi di 30 cm.
io dico.. siamo in italia e perciò il terzo mondo x quel che riguarda le strutture.. ma una qualche pista da fuoristrada ci sarà bene x scatenarsi??
ah come? beh si.. anche le moto da strada potrebbero andar in pista e nn fare i 300 all'ora in strada..
noi customisti invece siamo tutti delinquenti con il fucile a canne mozze nelle bisacce..


Si ritorna ad un discorso già affrontato -.- fammi capire per colpa di qualche idiota che apre in seconda nei campi coltivati io non posso praticare enduro dove è possibile farlo?
altra cosa che mi sembra una gran cavolata: i solchi- ma ci siete mai andati in fuoristrada? i solchi li fanno i trattori e i mezzi pesanti non le moto che pesano 180kg con pilota compreso. Dove passano solo le moto tipo sentieri più stretti non ci sono solchi ma semplicemente non ci cresce l'erba.

La maggior parte di customisti non va in giro col fucile nella bisacce e non si mette e sgassare in folle sotto le finestre, come la maggior parte degli stradisti non va a 300 kmh in strada, lo stesso vale per l'enduro.
 
13810546
13810546 Inviato: 2 Ott 2012 15:24
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

Silverhead ha scritto:


Si ritorna ad un discorso già affrontato -.- fammi capire per colpa di qualche idiota che apre in seconda nei campi coltivati io non posso praticare enduro dove è possibile farlo?
altra cosa che mi sembra una gran cavolata: i solchi- ma ci siete mai andati in fuoristrada? i solchi li fanno i trattori e i mezzi pesanti non le moto che pesano 180kg con pilota compreso. Dove passano solo le moto tipo sentieri più stretti non ci sono solchi ma semplicemente non ci cresce l'erba.

La maggior parte di customisti non va in giro col fucile nella bisacce e non si mette e sgassare in folle sotto le finestre, come la maggior parte degli stradisti non va a 300 kmh in strada, lo stesso vale per l'enduro.


ma io ti do ragione! sono sicuramente pochi (rispetto a quelli che lo fanno da tranquilli) quelli che fanno su casino.
io personalmente ho visto i solchi che fanno e le pietre che decollano.
un trattore (ne ho uno pure io) va così piano che sulle strade sterrate pigia solo la ghiaia.. e nei campi dove passa son campi di pannocchie o grano (anche se già mietuto).. o comunque prati privati dove vai a caricare fieno ecc ecc.
Ribadisco che è x colpa di pochi che quando avevo la stradale mi fermavano anche se nn hanno mai potuto dirmi nulla (e nn ho mai preso un velox).. idem dicasi x il discorso custom ecc ecc.
 
13810579
13810579 Inviato: 2 Ott 2012 15:33
 

per i solchi è colpa degli impediti che non sanno andare in enduro

che accellerano e fanno slittare la gomma posteriore eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif

l'unico vantaggio delle ebnduro è che sono molto leggere
180 kg compreso il pilota e riesocno a percorrere anche sentieri


ma se non lo sapete in diverse regioni hanno vietato anche dei sentieri alle MTB

anzi se non ricordo nel friuli per percorrere un sentiero il sentiero deve essere largo come la larghezza della bici tra perno del mozzo a perno del mozzo con penenza non superiori al 10 %

io che vado in mtb come diavolo faccio a sapere che quel percorso non diventi più stretto o più ripido

eusa_wall.gif eusa_wall.gif eusa_wall.gif
 
13810774
13810774 Inviato: 2 Ott 2012 16:46
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

Dragomic ha scritto:


ma io ti do ragione! sono sicuramente pochi (rispetto a quelli che lo fanno da tranquilli) quelli che fanno su casino.
io personalmente ho visto i solchi che fanno e le pietre che decollano.
un trattore (ne ho uno pure io) va così piano che sulle strade sterrate pigia solo la ghiaia.. e nei campi dove passa son campi di pannocchie o grano (anche se già mietuto).. o comunque prati privati dove vai a caricare fieno ecc ecc.
Ribadisco che è x colpa di pochi che quando avevo la stradale mi fermavano anche se nn hanno mai potuto dirmi nulla (e nn ho mai preso un velox).. idem dicasi x il discorso custom ecc ecc.


Sono un po' perplesso per quel che mi dite sui trattori: dalle mie parti, quando piove, sulle strade sterrate i trattori li scavano eccome i solchi, specie se c'è un minimo di pendenza e specie quelli pesanti (o con carrelli pesanti). Il bello è che quando il fango si secca i solchi rimangono duri, fastidiosi e perfino pericolosi fino a quando non piove di nuovo (od il passaggio di altri mezzi pesanti non spiana il tutto). Ma siamo OT, qui si parla della percezione della gente relativamente agli enduristi.
 
13812216
13812216 Inviato: 3 Ott 2012 0:12
 

e comunque si, la montagna rimane viva grazie agli enduristi.

E a quelli a cui piace accamparsi

e a quelli che vanno in motoslita

e a quelli a cui piace fare fuoripista d'inverno

e a quelli a cui piacerebbe farsi una grigliata al fresco

a quelli a cui piace fare rafting.

and so on, ovvero a tutti quelli esclusi dalle montagne italiane... ed e' anche per questo che stanno morendo le nostre alpi, a differenza chesso', di quelle francesi
 
13813099
13813099 Inviato: 3 Ott 2012 12:00
 

Rux ha scritto:
e comunque si, la montagna rimane viva grazie agli enduristi.

E a quelli a cui piace accamparsi

e a quelli che vanno in motoslita

e a quelli a cui piace fare fuoripista d'inverno

e a quelli a cui piacerebbe farsi una grigliata al fresco

a quelli a cui piace fare rafting.

and so on, ovvero a tutti quelli esclusi dalle montagne italiane... ed e' anche per questo che stanno morendo le nostre alpi, a differenza chesso', di quelle francesi


Io veramente ogni anno ci vado e le trovo meravigliose, e faccio pure rafting, oltre che meravigliose attività come il bob sull'erba a S. Candido, dove parte pure una pista ciclabile che, per 40 chilometri, se la segui arrivi a Lienz in Austria. Li ci fermiamo (perchè mio figlio piccolo si stanca) ma la pista ciclabile continua oltre e perfettamente organizzata con vari punti di posta.
Trekking e rafting poi, sono tra le principali attività, oltre, ovviamente, alla scalata che non faccio perchè non reputo di averne l'attitudine. Inutile dire che la caccia fotografica è un altra divertente attività, a Corvara esistono poi intere giornate dedicate allo sport ciclistico con una importantissima manifestazione di cui non ricordo il nome trasmessa in diretta in tutta Italia...insomma, a me sembrano organizzate non c'è male, anche senza doversi accampare. Hai ragione però nel dire che jeep e mezzi a motore in generale sono osservati criticamente ed esistono per essi molti divieti. (Io ci vado in primavera, non conosco la situazione d'inverno).
 
13816117
13816117 Inviato: 4 Ott 2012 10:49
 

Rux ha scritto:
e comunque si, la montagna rimane viva grazie agli enduristi.

E a quelli a cui piace accamparsi

e a quelli che vanno in motoslita

e a quelli a cui piace fare fuoripista d'inverno

e a quelli a cui piacerebbe farsi una grigliata al fresco

a quelli a cui piace fare rafting.

and so on, ovvero a tutti quelli esclusi dalle montagne italiane... ed e' anche per questo che stanno morendo le nostre alpi, a differenza chesso', di quelle francesi


Noooo dai non si può leggere una cosa del genere!!!
L'unico modo per aiutare la montagna è il turismo responsabile, un sistema che aiuti chi VIVE in montagna, chi se ne prende cura. Se vai in malga a comprare miele e formaggio ad esempio sostieni un'attività, se la malga l'attraversi in motoslitta o con l'enduro rompi solo le scatole.
Hai elencato una serie di cose che la montagna la sfruttano ma che non restituiscono nulla al territorio...

L'enduro poi non è solo montagna, ci sono colline e letti di fiumi e qualche raro bosco di pianura oltre a tanta campagna.

Secondo me servirebbe una maggiore interazione tra club e associazioni che promuovono l'enduro con le realtà locali, dalle proloco alle province eccetera, per creare dei tracciati ben definiti, e dei quali le associazioni devono prendersi cura, aperti a chi vuole fare enduro rispettando la natura e le regole di convivenza e soprattutto con responsabilità. Perchè serve chi si prenda cura del bosco dei sentieri dei guadi, non basta passarci per tenerli vivi, anzi il passaggio crea deterioramento. Non ditemi che un endurista fa le curve in piega lungo un sentiero, senza lasciare segni, perchè non ci credo! Anche le mulattiere in pietra hanno bisogno di manutenzione, piccoli smottamenti, detriti, alberi caduti, tutti interventi che di certo non sono sostenuti da chi vi transita da semplice endurista.

Detto quanto, dico all'autore del topic: non sentirti odiato più di quanto non si sentano gli altri motociclisti in qualsiasi abitat!!!!!
 
13816283
13816283 Inviato: 4 Ott 2012 11:47
 

MacMickey ha scritto:


Noooo dai non si può leggere una cosa del genere!!!
L'unico modo per aiutare la montagna è il turismo responsabile, un sistema che aiuti chi VIVE in montagna, chi se ne prende cura. Se vai in malga a comprare miele e formaggio ad esempio sostieni un'attività, se la malga l'attraversi in motoslitta o con l'enduro rompi solo le scatole.
Hai elencato una serie di cose che la montagna la sfruttano ma che non restituiscono nulla al territorio...

L'enduro poi non è solo montagna, ci sono colline e letti di fiumi e qualche raro bosco di pianura oltre a tanta campagna.

Secondo me servirebbe una maggiore interazione tra club e associazioni che promuovono l'enduro con le realtà locali, dalle proloco alle province eccetera, per creare dei tracciati ben definiti, e dei quali le associazioni devono prendersi cura, aperti a chi vuole fare enduro rispettando la natura e le regole di convivenza e soprattutto con responsabilità. Perchè serve chi si prenda cura del bosco dei sentieri dei guadi, non basta passarci per tenerli vivi, anzi il passaggio crea deterioramento. Non ditemi che un endurista fa le curve in piega lungo un sentiero, senza lasciare segni, perchè non ci credo! Anche le mulattiere in pietra hanno bisogno di manutenzione, piccoli smottamenti, detriti, alberi caduti, tutti interventi che di certo non sono sostenuti da chi vi transita da semplice endurista.

Detto quanto, dico all'autore del topic: non sentirti odiato più di quanto non si sentano gli altri motociclisti in qualsiasi abitat!!!!!



deterioramento dei sentieri se si usano intensamemnte ma se si usano il giusto si puliscono solo

vieni a vedere qui da me dove nmon passa più nessuno come sono ridotti i sentieri
scompaiono nel nulla 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif

ovviamente io cavalli poi che tagliano i sentieri passando in mezzo al bosco que lli non rovinano nono
eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif
 
13816590
13816590 Inviato: 4 Ott 2012 13:29
 

topo ha scritto:



deterioramento dei sentieri se si usano intensamemnte ma se si usano il giusto si puliscono solo

vieni a vedere qui da me dove nmon passa più nessuno come sono ridotti i sentieri
scompaiono nel nulla 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif 0510_sad.gif

ovviamente io cavalli poi che tagliano i sentieri passando in mezzo al bosco que lli non rovinano nono
eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif eusa_naughty.gif


qui non siamo su cavalloclub, ma il mio discorso vale per tutti gli utilizzatori di sentieri strade bianche e mulattiere, che siano pedoni, ciclisti, motociclisti, quaddisti, o fantini: se passiamo in certi posti è perchè qualcuno li ha realizzati e se ne prende cura. Il semplice passaggio non crea e non tiene vivo nulla.
 
13816605
13816605 Inviato: 4 Ott 2012 13:32
 

topo ha scritto:



90 km\h .... se non ricordo male sulle strade bianche c'0è il limite a 50 o forse 30 quindi lo straccio della patente c'è eccome

il problema sono anche gli enduristoi incivili che passano a manetta e non pensano che potrebberono scagliare dei bei sassi addosso a qualcuno

gomme da cross e non da enduro che rovinano i sentieri
quando ci sono tratti difficili molti continuano ad accellerare facendo buchi e altri danni

alcuni lasciano i cancelli aperti
ci sono quelli che guadano pure i torrenti in montagna non capendo che inquinano i torrenti
dove l'acqua è buona


io come detto sono a favore dellk'enduro ma non a favore di quelli che lo praticano come se fosserono in una tappa speciale v 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif 0509_down.gif


Questo l'hai scritto poco sopra... mi sembra che condividiamo molti punti di vista, serve maggiore responsabilità.
 
13816652
13816652 Inviato: 4 Ott 2012 13:43
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

42 ha scritto:

Non e' giusto, ma e' proprio questo che accade.

Su 1000 motociclisti i teppisti saranno magari 50, ma sono quelli che si notano per rumore e stile di guida diciamo "allegro"
Tra 1000 enduristi i teppisti saranno 50, ma sono quelli che zappano i prati e fanno impazzire le mandrie... e quelli rimangono impressi.


E' proprio vero!!
Non aggiungo altro, hai già espresso tutto te quello che penso 0509_up.gif
 
13857968
13857968 Inviato: 18 Ott 2012 17:54
Oggetto: Re: Enduro - Perchè cosi odiato?
 

Silverhead ha scritto:
Salve premetto che non ho trovato nulla del genere nella modalità ricerca, se ho cercato male chiedo venia e chiedo che venga chiuso. P.s. non ho aperto nel topic enduro poichè mi interessava l'opinione di tutti.

Parlando di enduro nei vari topic mi sono reso conto che questa disciplina è vista in malo modo da molti colleghi motociclisti anche qui sul forum.

Allora cerchiamo di precisare un pò e spiegare cosa è l'Enduro.

Il termine Enduro viene da Endurance ed è una disciplina motoristica che si applica nel fuoristrada. Le gare di enduro vengono organizzate in percorsi costruiti con vari ostacoli artificiali e non. Si organizzano anche motocavalcate ovunque sia possibile.

L'enduro amatoriale in Italia è legale per definizione del codice della strada che prevede l'utilizzo di mezzi a motore omolagati sulle strade statali regionali e provinciali. Molte strade sterrate, mulattiere e sentieri sono classificate come strade regionali provinciali e comunali e li nessuna legge puo' imporre divieti se non in casi particoalri (frane,neve,pericoli,ecc ). E' altresi vero che per ordinanze provinciali o regionali può essere classificato illegale in determinate zone o addirittura provincie. Poichè in tutto il territorio nazionale in materia di enduro c'è una completa disorganizzazione a livello amministrativo spesso si è portati a semplificare il tutto dicendo che è illegale. FALSO.
Ci sono molti in casi in varie regioni che motoclub iscritti come associazioni culturali tramite permessi sono autorizzati dal comune con alcune limitazioni a praticare enduro liberamente.

Per mia esperienza personale pratico enduro nella zona di Vetralla sono stato fermato più volte dalle FDO che una volta controllati i documenti mi hanno lasciato continuare il giro.

Ora vorrei capire perchè questa disciplina è cosi odiata da molti.

A me è stato detto che noi non rispettiamo la natura:
- Giro con 4 5 moto omologate nei boschi e sicuramente non inquino più della strada statale posta a 10km di distanza.
- L'quinamento acustico causato fa si che gli animali selvatici si allontano cosi non rischio di trovarli in strada e oltretutto li allontano da cacciatori ( che sono tra i primi che ci odiano proprio per questo) inoltre io li spavento mica li ammazzo.
- Qualsiasi endurista con sale in zucca prediligie i terreni più sconnessi quali mulattiere fango e sabbia non va di certo a scorrazzare in un prato di margherite.
- Io come tutti quelli del mio gruppo percorriamo gli stessi percorsi settimanlmente e non abbiamo mai gettato spazzatura a terra per nostro interesse al contrario se troviamo piccole bottiglie e lattine ce le carichiamo nello zainetto o marsupio e le cestiniamo
- In accordo con la fortestale se capita denunciamo scarichi abusivi di qualunque genere sia perchè ci piace stare in mezzo alla natura sia per farci voler bene dalla forestale stessa.

Veniamo accusati di essere degli incoscenti:
- sulle strade bianche dove si raggiungono velocità elevate 100-120 chiunque endurista può confermare ( a meno di essere un suicida) che ci vai solo se hai km di visibilità in rettilineo e se conosci il fondo stradale è ovvio che se c'è un ciclista, cavallerizzo o pedone si rallenta a passo d'uomo
- sulle mulattiere si procede quasi a spinta e comunque ci addentriamo la dove non osano neanche le capre
- nel fango come sopra.

Scusate sono stato fin troppo prolisso 0510_inchino.gif


Mi sono letto tutto il 3d ma la risposta te la sei data da solo con il ragionamento che ho messo in grassetto.

A 100 120 non ci dovresti andare neppure su di una strada asfaltata con visibilità infinita figuriamoci su di una poderale dove gli spazi di frenata si moltiplicano e la stabilità in frenata è quella che è.

Da parte degli enduristi ne ho viste di tutti i colori e, dopo che mi è passato ad un centimetro dalla testa un sasso grosso come un'uovo, se ne sento arrivare uno mentre passeggio, raccolgo un sasso grosso come un arancia e quando arriva glielo faccio vedere bene da lontano e stai tranquillo che rallenta.
Admin2 ha fatto l'esempio di 50 maleducati su 1000 ma la mia statistica è di 500 su 1000.

I motori vanno bene sulle strade destinate al traffico.
La montagna lasciamola al silenzio e all'aria buona.

Amo i motori da 45 anni e altrettanto amo la montagna e a mio giudizio sono due mondi incompatibili così come con il mondo delle motoslitte che ti passano vicino sferragliando quando sali con gli sci o le racchette da neve.

Obiettivamente un oggetto che fà rumore e butta gas di scarico, elicotteri dell'eliski inclusi, danno istintivamente fastidio alla maggioranza delle persone quindi fatevene una ragione.

La mia moto stradale fà un discreto rombo e me ne prendo la responsabilità e non cerco la condivisione degli altri in nome della mia passione.
E comunque giro in ambienti "stradali" dove rumore e inquinamento sono accettati.
Nei centri abitati o dove potrei dare fastidio vado con gas leggerissimo ma metto in conto che qualcuno ogni tanto mi possa mandare a quel paese con ragione. 0510_saluto.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 7
Vai a pagina Precedente  1234567  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Generale

Forums ©