Leggi il Topic


Calzature tecniche per mototurismo
13678476
13678476 Inviato: 20 Ago 2012 12:32
Oggetto: Calzature tecniche per mototurismo
 

Cercando tutt'altro, mi sono imbattuto in queste scarpe Ducati di tipo anti-infortunistico:

Link a pagina di Casadellantinfortunistica.it

Mi chiedo come mai le calzature per mototurismo che mi è capitato di vedere (e acquistare) non siano costruite con gli stessi criteri: puntale rinforzato, suola antiperforazione, ecc.

Ho degli stivali da mototurismo (di ottime marche) che non presentano praticamente nessuno di questi accorgimenti, che secondo me sarebbero invece auspicabili in una calzatura destinata ad essere meccanicamente protettiva, oltre che impermeabile, resistente all'attrito, ecc. ecc.

Paradossalmente, mi sembrano molto più sicure queste scarpe anti-infortunistiche che non i tanti modelli (venduti a peso d'oro) che si vedono nelle boutique tipo Dainese, costruite con ottimi pellami, design spaziale, ottime cuciture, ma nessuna vera protezione di tipo anti-infortunistico. Anni fa un amico ha rischiato di perdere un piede, per una grave perforazione plantare a seguito di un incidente su strada; indossava proprio stivali Dainese, ma la suola era in gomma. Una suola antiperforazione avrebbe sicuramente ridotto (se non evitato) il guaio (un anno tra interventi e iperbarica)...

Che ne pensate?
 
13678586
13678586 Inviato: 20 Ago 2012 13:20
 

Ogni tanto, anche a me lasciano perplessi certi articoli di abbigliamento protettivo...da quando mi sono interessato ai vari prodotti ho notato che c'è una vastissima gamma di materiali usati, che magari raggiungono i medesimi standard di sicurezza. Ho notato anche come non esista quasi nessun materiale/prodotto che trovi tutti concordi sulla affidabilità/qualità. Dopo aver speso tanto tempo nel cercare risposte chiare, ne ho concluso che non è possibile che le case che fondano il loro business e la loro "vita" su questi oggetti siano anche solo un poco impreparati in merito; insomma vedendo incidenti a più di 200 all'ora (in tv) non mi è mai capitato di vedere tute o stivali lacerati. E' anche vero che lì non si parla di impatti con guardrail o quant'altro...io ripongo la mia fiducia nelle case costruttrici, credo che loro sappiano quali siano i materiali più appropriati icon_wink.gif
 
13678610
13678610 Inviato: 20 Ago 2012 13:26
 

Basta comprare stivali turistici omologati x moto . Hanno tutti le protezioni che per legge devono avere gli stivali compresa un altezza minima .
Dainese non credo . Almeno che non l abbiano inserito ultimamente . Abbia nessun stivale turistico omologato . Credo dovresti orientarti su altre marche tipo alpinstars , lindstrands . Oxtar . Ecc..
Io ho i lindstrands champ e ti assicuro che hanno tutte le protezioni . Compreso un inserto in acciaio nella suola . Ci sono anche scarpe (non omologate x via dell altezza minima) di marche come gaerne ,Oxtar , falco e alpinestars che comunque sono costruite con criteri di protezione .

Ultima modifica di caps76 il 20 Ago 2012 13:38, modificato 1 volta in totale
 
13678612
13678612 Inviato: 20 Ago 2012 13:27
 

marco_mas ha scritto:
io ripongo la mia fiducia nelle case costruttrici, credo che loro sappiano quali siano i materiali più appropriati

Io invece non mi fido per niente, anche se alle considerazioni che ho fatto prima ho aggiunto un grosso punto interrogativo.

Certo è che, così a naso, sapere di avere una calzatura con plantare antipenetrazione e puntale rinforzato, senza diventare un robocop, mi fa stare più tranquillo.

Mi piacerebbe tanto sentire il parere di un esperto che non sia legato ad alcun marchio.
 
13678636
13678636 Inviato: 20 Ago 2012 13:34
 

caps76 ha scritto:
Basta comprare stivali turistici omologati x moto . Hanno tutti le protezioni che per legge devono avere gli stivali compresa un altezza minima.

Mah, se è per questo la legge omologa i caschi jet, che a mio parere non offrono un accettabile livello di protezione.

La legge prescrive il minimo indispensabile, non il meglio possibile. A me piace sapere se (e come) posso proteggermi adeguatamente, e non se sono in regola con il dovuto.
 
13678638
13678638 Inviato: 20 Ago 2012 13:35
 

FalcoStellare ha scritto:
marco_mas ha scritto:
io ripongo la mia fiducia nelle case costruttrici, credo che loro sappiano quali siano i materiali più appropriati

Io invece non mi fido per niente, anche se alle considerazioni che ho fatto prima ho aggiunto un grosso punto interrogativo.

Certo è che, così a naso, sapere di avere una calzatura con plantare antipenetrazione e puntale rinforzato, senza diventare un robocop, mi fa stare più tranquillo.

Mi piacerebbe tanto sentire il parere di un esperto che non sia legato ad alcun marchio.



sai io non credo convenga al loro in primis non forninre una certezza in fatto di sicurezza. Detto questo, sicuramente loro non sono di certo la NASA, e parecchia gente ci è rimasta con dei capi tecnicicissimi addosso...
Riguardo all' esempio del plantare, l'anti-infortunistico è studiato per non subire penetrazioni da un pedone, cioè una persona che può camminare accidentalmente su un puntale, o a cui può cadere addosso a velocità relativamente basse. Una suola in acciaio potrebbe causare danni maggiori a un individuo che si schianta ad alta velocità su una superficie dura....penso alle vibrazioni e alla compressione.
 
13678669
13678669 Inviato: 20 Ago 2012 13:45
 

FalcoStellare ha scritto:

Mah, se è per questo la legge omologa i caschi jet, che a mio parere non offrono un accettabile livello di protezione.

La legge prescrive il minimo indispensabile, non il meglio possibile. A me piace sapere se (e come) posso proteggermi adeguatamente, e non se sono in regola con il dovuto.

allora lo stesso discorso vale per le scarpe antinfortunistiche da te linkate . Quando gli stivali sono omologati significa che sono un dispositivo di protezione individuale (appunto antinfortunistiche). È l unico modo per avere dei requisiti minimi di sicurezza . Altrimenti c'è sempre Dainese ...... Che se né freg
a
 
13678671
13678671 Inviato: 20 Ago 2012 13:45
 

FalcoStellare ha scritto:

Mah, se è per questo la legge omologa i caschi jet, che a mio parere non offrono un accettabile livello di protezione.

La legge prescrive il minimo indispensabile, non il meglio possibile. A me piace sapere se (e come) posso proteggermi adeguatamente, e non se sono in regola con il dovuto.

No, ti confondi.
L'omologazione per legge è quella che permette la commercializzazione di un prodotto (ossia rispetta i minimi termini per poter essere venduto), mentre l'omologazione/certificazione come DPI (Dispositivo di Protezione Individuale) per motociclisti è un'altra cosa e certifica la resistenza (per ora su 2 livelli) di un prodotto specifico per la protezione di un motociclista.
Alcune case hanno prodotti omologati di livello 1 o 2, sia giacche, tute, guanti e stivali.

Ecco un articolo utile: LINK

Per dirne una, la TCX ha gli Infinity che sono livello 2 (il massimo), la XPD ha gli XP7, ecc...

Per mototurismo ti consiglierei appunto gli Infinity o se li trovi, i Lindstrands Champ.
 
13678687
13678687 Inviato: 20 Ago 2012 13:51
 

Vi ringrazio per le vostre considerazioni, si impara sempre qualcosa 0509_up.gif

Tanto per continuare a parlare, come mai non hanno avuto diffusione immensa le protezioni D3O? Sembrerebbero una soluzione fantastica tra comfort e sicurezza...
 
13679536
13679536 Inviato: 20 Ago 2012 19:23
 

Filo79 ha scritto:
FalcoStellare ha scritto:

Mah, se è per questo la legge omologa i caschi jet, che a mio parere non offrono un accettabile livello di protezione.

La legge prescrive il minimo indispensabile, non il meglio possibile. A me piace sapere se (e come) posso proteggermi adeguatamente, e non se sono in regola con il dovuto.

No, ti confondi.
L'omologazione per legge è quella che permette la commercializzazione di un prodotto (ossia rispetta i minimi termini per poter essere venduto), mentre l'omologazione/certificazione come DPI (Dispositivo di Protezione Individuale) per motociclisti è un'altra cosa e certifica la resistenza (per ora su 2 livelli) di un prodotto specifico per la protezione di un motociclista.
Alcune case hanno prodotti omologati di livello 1 o 2, sia giacche, tute, guanti e stivali.

Ecco un articolo utile: LINK

Per dirne una, la TCX ha gli Infinity che sono livello 2 (il massimo), la XPD ha gli XP7, ecc...

Per mototurismo ti consiglierei appunto gli Infinity o se li trovi, i Lindstrands Champ.


Preciso che i TCX Infinity non sono livello 2 ma 1.
 
13679834
13679834 Inviato: 20 Ago 2012 21:23
 

kekambas83 ha scritto:


Preciso che i TCX Infinity non sono livello 2 ma 1.


Confermo! E aggiungo anche che calzature turistiche omologate a livello due non ne conosco. Gli Infinity sono un gran bel prodotto!
 
13680353
13680353 Inviato: 21 Ago 2012 2:12
 

confermo che anche i lindstrands champ sono di livello 1 anzi credo siano tra i primi stivali ad essere stati omologati come dpi in quanto hanno fornito (e forniscono ) molte forze di polizia
 
13680439
13680439 Inviato: 21 Ago 2012 8:41
 

Cazzarola, scusatemi! Sono ancora sotto l'effetto del rientro in ufficio post-vacanze! icon_redface.gif
comunque gli XPD sono L2, di quello son sicuro!
 
13680524
13680524 Inviato: 21 Ago 2012 9:44
 

xpd quale modello ? turistici ? xche e' di questo che stiamo parlando icon_smile.gif
 
13680654
13680654 Inviato: 21 Ago 2012 10:43
 

Il seguente modello e le sue declinazioni sono omologati livello 2:
- XP7-R
- XP7 WRS
- XP7

Fanno parte degli stivali racing della XPD.

Stivali turistici di livello 2 personalmente non ne conosco, se però vuoi maggiori info sui TCX Infinity chiedi pure visto che li possiedo da ormai 3 anni e mi trovo un gran bene.
doppio_lamp.gif
 
13680734
13680734 Inviato: 21 Ago 2012 11:11
 

Condivido il concetto di protezione, ci mancherebbe. Proteggersi significa minimizzare i rischi, ma i rischi dell'andare in moto resteranno sempre. Le protezioni si evolvono, scarpe d'acciaio, casco quadrupla calotta, magliette in kevlar a 11 strati mutuati dai giubbotti antiproiettili, protezioni a ginocchia, piedi, mani, spalle, schiena, airbag e quant'altro.

Ma alla fine, non è che ci condizioniamo? Che perdiamo in parte la sensibilità alla guida, ma sopratutto minimiziamo piacere della moto e della liberalità che da sempre ha rappresentato? Certo i rischi, certo i costi medici, quante ne vogliamo dire? Il fatto è che mi sembra che spesso ci si lasci andare, o al feticismo della griffe, oppure ad una vaga spaventata insicurezza legata al discorso moto.

Chi andava in moto metteva sempre in conto la possibilità di una caduta o di una scivolata, ma, chi andava in moto, voleva anche offrire una immagine di se abbastanza particolare: uomini duri, liberi, sportivi. Spesso lo erano, ed anche una cadutina senza protezioni non presentava conti salati, anzi, incredibilmente si sfoggiavano i segni.

Lo so che non approvate (io sono uno che si barda, lo premetto, quindi non attaccatemi ma discutiamo sul concetto). Ma vi ricordate quando si andava in moto in questo modo?

Mi scoccia un poco ammetterlo a me stesso, ma quando vedo queste immagini ho un pizzico di rimpianto per quel senso di libertà. Esiste sempre, piacere e libertà, ma forse un poco offuscato?

Verdone Sigla iniziale Troppo forte: chi si ricorda?

Link a pagina di Youtube.com
 
13680746
13680746 Inviato: 21 Ago 2012 11:14
 

Gli stivali Dainese sono quasi tutti omologati, basta andare sul sito ufficiale e guardare i dettagli tecnici.

Alcuni, quelli di vocazione piu' sportiva, sono anche certificati al livello 2.
 
13680878
13680878 Inviato: 21 Ago 2012 11:58
 

konrad ha scritto:
Gli stivali Dainese sono quasi tutti omologati, basta andare sul sito ufficiale e guardare i dettagli tecnici.

Alcuni, quelli di vocazione piu' sportiva, sono anche certificati al livello 2.

Ah si ? Questa mi giunge nuova... dov'è che sul sito Dainese trovi l'omologazione ? (non il marchietto CE eh)

EDIT: trovato, c'è una scritta "Omologazione EN 13634/2010 cat. 2", ma mi suona molto strano...ad es, gli AXIAL PRO hanno la gamba in stoffa...

Riguardo XPD, quelli citati da kekambas83 son tutti i racing , di turistici forse solo i VR6 (che nella prima produzione erano livello 2, ne ho un paio a casa).

Riguardo il discorso di devargas, ci può stare, a volte prendo l'auto invece che la moto solo perchè non ho voglia di portarmi tutto dietro (giacca di pelle , guanti , paraschiena , casco integrale) , ma quando vado a fare qualche giro più lungo, la tuta di pelle e tutto il resto mi fanno sentire più sicuro, guido anche meglio.
Purtroppo i pericoli sulla strada rispetto ad un tempo sono aumentati a dismisura, mio zio si faceva casa-le mans ogni anno col suo gruppo di amici , anni 60 , moto senza abs, tc , ecc... giacche di pelle o barbour, caschi ridicoli (chi lo aveva), guantini e stivaletti , ma se pensi solo a quanto poco traffico c'era all'epoca, ti rendi conto che al max una caduta era colpa tua e di nessun altro.

Per me, cercare di proteggersi al meglio, non è un limitarsi nel divertimento, ben vengano le omologazioni , i test alternativi (Sharp) e le prove VERE di riviste e siti, io ho speso meno di 130e per i VR6 omologati, gli XP7 non costano molto di più, perchè spendere altrettanto se non oltre per un modello senza omologa (e quindi senza la prova certa di resistenza) ?
 
13681097
13681097 Inviato: 21 Ago 2012 13:14
 

Eh si, Filo, hai ragione. La mia è una logica lievemente nostalgica, me ne rendo conto. Oggi effettivamente i tempi son cambiati e bisogna ben guardarsi soprattutto dagli altri.

A Volte però il discorso abbigliamento ed accessori mi suona un poco speculativo: scarpe tecniche, stivali touring e pista, guanti estate inverno, giubbotti, tute, e sempre il logico dualismo: estate inverno. Inoltre con le attuali superbike è quasi impensabile escludere la pista con relativa tuta in pelle ed accessori dedicati.

Personalmente ho il minimale: giacca pantaloni invernali molto belli ma touring, giacca estivo primaverile (ben datata) tre o quattro caschi, qualche maglietta termica, vari sottocasco (anche per l'estate) Vari tipi di guanti: dalla pelle di canguro supertecnici agli invernali.

Vabbè, anche qualche altra cosetta che ora non mi viene in mente. Eppure, la sensazione è di non avere niente: mi servono stivali adeguati, tuta, uno zaino più capiente ecc.

Inoltre, se hai moglie o compagna moltiplica per due. Credimi, ci esce il prezzo della moto.

Quando ero ragazzo, giovane e fesso, per certi aspetti, partivo dalla casa in campagna alla volta della città, col giornale in petto per non prendere freddo, la calzamaglia da sci sotto i pantaloni, ed accodandomi ai pullman per tenermi caldo e tagliare la pioggia. D'estate non si contano le uscite senza casco. Il casco stesso (non omologato perchè non c'era omologazione che io ricorda) costava due soldi. Eppure sono ancora vivo e come me tutti i miei amici. Anzi, paradossalmente due amici morti erano piloti (pazzoidi anche sulla strada). Sono morti con le loro tute di pelle ed i loro caschi sfracellati contro un guard rail per evitare un auto sulla NA-SA. Assurdo vero?

La prudenza, alla fine, conta molto se vuoi stare sicuro. Io mi proteggo dagli altri (a carissimo prezzo) ma vado piano salvo rare eccezioni. Ma sapessi quanti novelli suicidi mi sorpassano a velocità da gara. Ognuno di loro non avrà meno di 5.000 euro addosso (per la sicurezza?) Mi suona come un controsenso.

Se si parla di sicurezza bisogna essere coerenti. Vorrei dire a chi si ingarella: "se ti fa sentire tanto sicuro di te il tuo Shoei e la tua tuta in pelle di canguro con la gobba, i tuoi guantini racing, e gli stivali di valentino, tanto da giustificare i 280 in autostrada, forse forse per te sarebbe meglio una bandana, un giubotto di jeans e ricominciare tutto d'accapo ad 80 all'ora.
 
13681251
13681251 Inviato: 21 Ago 2012 13:55
 

Infatti il concetto di sicurezza deve partire prima di tutto da i nostri comportamenti . Dalla lotta ai guardrail . Alle buche . Alle educazione stradale e civica degli automobilisti . Sono tanti piccoli tasselli . Compreso anche un abbigliamento protettivo
per un motociclismo consapevole .
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumAbbigliamento Tecnico e Accessori per Mototurismo

Forums ©