Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 8
Vai a pagina 12345678  Successivo
 
Ridurre l'inquinamento prodotto dalle moto e quello generale
13105751
13105751 Inviato: 11 Mar 2012 11:29
Oggetto: Ridurre l'inquinamento prodotto dalle moto e quello generale
 



Mi piacerebbe ascoltare le vosre idee al riguardo, naturalmente essendo un topic TECNICO, dovrebbero essere supportate da un minimo di conoscenza della materia.
doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
13105761
13105761 Inviato: 11 Mar 2012 11:32
 

Prima cosa eliminare gli SPRECHI.
Start-stop ....fattibile
un sistema intelligente ruota -libera che sganci il motore in discesa e dia il freno motore con un freno elettromagnetico,che NON ha pastiglie,NON si usura,ed è ETERNO!
Più efficenza nei motori,migliore costruzione dei pezzi.

Sono invece CONTRARIO
abbassare il rapporto di compressione,più comprimi e più ottieni potenza con meno carburante.
starter ritadato e minimo indecentemente alto per scaldare i kat,sulla mia HD ho già provveduto abbassandolo.

Si dovrebbe fare un esperimento: CHIEDO a tutti i monsteristi 600 (moto diffusa che conosco bene):
La STESSA moto fatta con :
-carbonio al posto della plastica
-titanio al posto del ferro
-magnesio per l'alluminio
Quindi un bel popò di kg in meno
Con un 400 avrebbe le stesse prestazioni?

Per l'inquinamento in generale: OBBLIGO di tenere spenti dalle 2 alle 4 di notte TUTTI i fari,lampioni,insegne non STRADALI.
Quindi monumenti,chiese,negozi
 
13105779
13105779 Inviato: 11 Mar 2012 11:42
 

Secondo me bisognerebbe prima di tutto saper guidare...troppe volte sento automobilisti e motociclisti,che a fronte di una conduzione del mezzo scandalosa (non limitatamente nel senso di essere sempre a manetta,semplicemente a moltissimi manca completamente il concetto di una guida economa,che non necessariamente si traduce in una guida da lumaca) si lamentano degli alti consumi

Un punto fondamentale per la riduzione dei consumi sarebbe anche l'alleggerimento dei mezzi,non inteso come montare costosissima componentistica in carbonio o ergal,ma quanto fare un attento lavoro di progettazione e limitare al minimo i fronzoli

Aumentare il rapporto di compressione,che si troduce in una maggiore efficienza della combustione e quindi minori consumi...i costruttori generalmente stanno bassi con il rapporto di compressione in virtù del fatto che non sanno con che benzine l'utente alimenterà il mezzo,ma in linea di massima il RDC di un mezzo di serie può essere aumentato di 1-2 punti senza problemi

Ultima modifica di painkiller92 il 11 Mar 2012 12:37, modificato 1 volta in totale
 
13105792
13105792 Inviato: 11 Mar 2012 11:51
 

sono daccordo con la maggior parte dei tuoi punti... ma alzare il minimo a moto appena accesa, per 2/3 minuti serve, il catalizzatore funziona solo se caldo praticamente
spegnere le luci di notte, per esempio per i negozi, non è possibile per una questione di sicurezza
inoltre, quanto pensi che costerebbe un monster fatto in quel modo e con quei materiali? inoltre non credo che un 400 andrebbe uguale, anche con tutto il peso che togli
 
13105807
13105807 Inviato: 11 Mar 2012 12:00
 

i motori a benzina hanno i loro limiti
il catalizzatore riduce alcuni gas inquinanti ma aumenta il co2 (tappa un po' lo scarico quindi si consuma di più e il co2 dipende solo dalla benzina bruciata e non si può ridurre)
i motori elettrici non inquinano (almeno non direttamente) e chiedono un terzo dell'energia di un motore a combustione interna per avere la stessa potenza in uscita
solo che per ora i costi sono esagerati e le autonomie ridicole, come la ktm freeride che dice di avere un ora di autonomia, se la usa una persona normale dopo 30-40 minuti è già scarica
quando ci sarà una moto con cui posso continuare a fare enduro con gli amici (3-4 ore andando forte) e lasciarla in carica la notte in carica senza spendere cifre esagerate per comprarla non vedo perchè non prenderla

in poche parole basterebbe spendere un po' di soldi in ricerca su batterie e motori elettrici per ridurre di almeno 2/3 l'inquinamento atmosferico
 
13105814
13105814 Inviato: 11 Mar 2012 12:03
 

Cambiare sistemi di alimentazione sulla maggior parte delle moto, passare da carburatore ad iniezione come minimo. Poi si potrebbe cambiare anche tipo di carburante; la benzina, il diesel, il gpl ed il metano non sono gli unici esistenti. Stanno progettando prototipi elettrici e ad ammoniaca (con quest'ultima non sono molto d'accordo vista la pericolosità in caso di incidente)... con le nanotecnologie si potrebbero costruire materiale con proprietà fotovoltaiche in modo che ogni mezzo si autoalimenti un motore elettrico per esempio. E ce ne sono tante di cose su cui parlare.
Se vuoi a giugno di ti posso aiutare meglio solo su benzina e diesel dato che sto tenendo il corso di termodinamica applicata all'università, faccio ingegneria meccanica e stiamo iniziando finalmente a studiare tutte le applicazioni dove ci sono di mezzo reazioni chimiche.
In ogni caso bella idea aprire questo topic, ma nello stesso tempo inutile perché rimarranno commenti fini a se stessi. Ci sono troppi soldi e interessi che girano attorno ai combustibili attuali, non si farà niente finché le società petrolifere non lo vorranno.
Per quanto riguarda invece l'inquinamento generale invece faccio un provocazione.
Ti ricordi fine gennaio? A Padova c'erano -7/-8 gradi. Io tengo il termostato a 20 gradi perchè lo impone la legge. Hai mai guardato la TV in quel periodo? Io personalente la guardavo con un bel maglione di lana, una coperta e sinceramente avevo ancora freddo. Però non ricordo veline, presentatori e presentatrici vestiti. Ricordo solo spalle fuori, gambe nemmeno parlarne e vestitini di cotone. Ti sembra giusto nei nostri confronti? QUESTI sono gli sprechi. Ed è solo la minima parte di quello che si potrebbe fare.
Saluti!
 
13105823
13105823 Inviato: 11 Mar 2012 12:07
 

lollixx95 ha scritto:

in poche parole basterebbe spendere un po' di soldi in ricerca su batterie e motori elettrici per ridurre di almeno 2/3 l'inquinamento atmosferico

Sei molto ottimista ragazzo icon_wink.gif non è così facile. Semplicemente noi siamo i vecchi del futuro, ci vuole tempo per le trovate che cambieranno la storia. La Coca Cola è stata inventata per sbaglio per farti un esempio. Non sempre si trova ciò che si cerca e non sempre è cercando qualcosa che la si trova! Bisognerà aspettare una nuova forma di energia che non è ancora stata scoperta, o che è sottovalutata. Io ne ho in mente qualcuna ma per puri motivi di ricerca non le dico a nessuno icon_biggrin.gif Sai, magari un giorno sarò un fallito, magari una persona normale, o magari conoscerai il mio nome, non si sa mai!! icon_smile.gif una cosa è certa, ci va tempo, e una Concordia di soldi
 
13105838
13105838 Inviato: 11 Mar 2012 12:12
 

fra91_ ha scritto:
con le nanotecnologie si potrebbero costruire materiale con proprietà fotovoltaiche in modo che ogni mezzo si autoalimenti un motore elettrico per esempio.


Questo lo escluderei a priori... Non riusciresti a farci funzionare nemmeno un asciugacapelli, pur considerando un rendimento del pannello del 100%. icon_neutral.gif
 
13105851
13105851 Inviato: 11 Mar 2012 12:16
 

Ozona ha scritto:


Questo lo escluderei a priori... Non riusciresti a farci funzionare nemmeno un asciugacapelli, pur considerando un rendimento del pannello del 100%. icon_neutral.gif

questo adesso, nel futuro non si sa. I rendimenti attuali sono di circa il 15% ma le nanotecnologie hanno potenzialità incredibili. Non so nemmeno io fin dove si possano spingere, e la ricerca fornisce la risposta. Il problema è che in Italia non c'è ricerca, e quella che c'è è minima in confronto ad altri stati
 
13105972
13105972 Inviato: 11 Mar 2012 12:54
 

Il sole per tanto che "picchia" non può dare più di 1 kw /mquadro

Anche supponendo un rendimento del 100 % (molto difficile) servirebbe una superfice grossa come un furgone per avere potenze decenti.

Con due pannelli da 20 x 20 ci alimento uno stereo/cassette della pioneer da auto (con btr ovvio) e avanzo qualcosina.
Considerato che fa funzionare 4 altop da 8" 8 ohm 40 W cad e lo uso tre- 4 ore al giorno non è un cattivo risultato.
Ma i rendimenti devono ancora salire
 
13106016
13106016 Inviato: 11 Mar 2012 13:01
 

painkiller92 ha scritto:
Secondo me bisognerebbe prima di tutto saper guidare...troppe volte sento automobilisti e motociclisti,che a fronte di una conduzione del mezzo scandalosa (non limitatamente nel senso di essere sempre a manetta,semplicemente a moltissimi manca completamente il concetto di una guida economa,che non necessariamente si traduce in una guida da lumaca) si lamentano degli alti consumi

Un punto fondamentale per la riduzione dei consumi sarebbe anche l'alleggerimento dei mezzi,non inteso come montare costosissima componentistica in carbonio o ergal,ma quanto fare un attento lavoro di progettazione e limitare al minimo i fronzoli

Aumentare il rapporto di compressione,che si troduce in una maggiore efficienza della combustione e quindi minori consumi...i costruttori generalmente stanno bassi con il rapporto di compressione in virtù del fatto che non sanno con che benzine l'utente alimenterà il mezzo,ma in linea di massima il RDC di un mezzo di serie può essere aumentato di 1-2 punti senza problemi


Quoto! Inutile pensare a "motori del futuro", lontani nel tempo, lontani dalla volontà politica e, se permettete, lontani dai miei desideri!!! Come scrivevo nell'altro post di Giomasce, si può fare MOLTO proprio perchè i rendimenti dei motori sono ridicoli e un modesto innalzamento di questo si traduce immediatamente in risparmi significativi. Oltre a quanto da te detto, penso a:

- Oltre a un maggiore RdC, diagrammi di distribuzione non tanto "spinti" per ridurre le perdite di lavaggio
- Teste piatte
- Camere di scoppio ricavate nel cielo del pistone
- Valvole parallele
- Obbligo di benzine a 98 R.O.N. con sensori di detonazione per i rifornimenti a 95 R.O.N.
- Raffreddamento ad aria (meno peso e meno perdite)
- Moto piccole, leggere.
- Bicilindriche intorno a 500 c.c.

Come dicevo, penso a una moto con 40 CV "vispi" alla ruota, 150 Kg!!!
 
13106312
13106312 Inviato: 11 Mar 2012 14:37
 

Inquinamento e motociclisti non vanno tanto d'accordo! Basta pensare che almeno il 70% dei motociclisti toglie il catalizzatore per avere prestazioni e modifica la moto per avere ancora più prestazioni.
Secondo me per ridurre l'inquinamento oltre che a sviluppare nuovi motori, tipo quelli magnetici oppure motori termici ma alimentati con combustibili verdi, bisognerebbe intervenire non solo su moto e auto ma anche su aerei, che inquinano forse più di 100 auto messe insieme, sfruttare la natura per ottenere energia pulita, con il vento che c'è in questi giorni se ci fossero dei generatori eolici a voglia quanti kw si svilupperebbero. Noi qua del sud abbiamo un sole magnifico, ecco bisognerebbe che lo stato installasse impianti fotovoltaici a perdita d'occhio o che ne istigherebbe l'istallazione ai cittadini, cosa che sta già facendo ma poi le banche rovinano tutto.

Putroppo queste rimaranno solo fantasie, siamo sotto il pieno controllo delle aziende pretrolifere che stroncano qualsiasi alternativa al petrolio, il caso più famoso è quello di tesla. Il mondo sarebbe un posto migliore solo se lo abitassero persone migliori.
 
13106505
13106505 Inviato: 11 Mar 2012 16:05
 

3emezzo ha scritto:



- Oltre a un maggiore RdC, diagrammi di distribuzione non tanto "spinti" per ridurre le perdite di lavaggio
- Teste piatte
- Camere di scoppio ricavate nel cielo del pistone
- Valvole parallele
- Obbligo di benzine a 98 R.O.N. con sensori di detonazione per i rifornimenti a 95 R.O.N.
- Raffreddamento ad aria (meno peso e meno perdite)
- Moto piccole, leggere.
- Bicilindriche intorno a 500 c.c.

!


Questa moto ESISTEVA una volta! era un fuoristrada non molto bello costruito dalla morini,mi sembra si chiamasse canguro 350!
Scomoda ,poco dotata aveva giusto le frecce e avviava a pedale,mi sembra non avesse manco la batteria. Ma non beveva un tubo! A paragone beveva quanto un monocilindrico 600 giapponese (che anche loro bevevano poco)
Poi che fine ha fatto?
Un pò per la delicatezza (aveva una piccola cinghia di distribuzione delicata e poco durevole) un pò perchè era il brutto anatroccolo non la voleva nessuno. Ed era un motore a valvole parallele e camere heron nel cielo dei pistoni,quasi un diesel navale!
Lo stesso motore ma "aumentato a 500" lo avevano messo su una custom simile alla dyna HD,era valida,pure lei un goccio delicata ma buona sia come ciclistica che come prestazioni....SPARITA! 0509_down.gif Speriamo che quando la benzina arriverà al prezzo del barolo tirino fuori di nuovo un giocattolino simile,del resto mica a tutti servono 140 CV.
A me basterebbero 34 CV su 120 kg di peso,e vel max 130 kmh!
 
13107108
13107108 Inviato: 11 Mar 2012 19:10
 

non so se avete notato le nuove duke della ktm... adesso dovrebbe uscire la 200 e poi dovrebbero fare la 350
gia la 200 ha 26 cv e dovrebbe consumare un niente rispetto alle sportive... ( dico dovrebbe perchè nessuno l ha ancora provata, questo è quello che dice mamma ktm)
P.S: la maggior parte dell inquinamento è dato dalle fabbriche e dal loro alto consumo di energia che , anche se per la maggior parte è elettricità, inquina comunque perchè l elettricità è ancora fatta con la combustione di sostanze derivate dal petrolio o sostanze fossili... e naturalmente noi italiani diciamo no al nucleare, per migliorare la situazione...
con questo chiudo l ot
 
13107299
13107299 Inviato: 11 Mar 2012 19:48
 

Leggendo questi post ho trovato una marea di superficialita', qualunquismo , inesattezze e tecnica praticamente 0 .

Cominciamo a parlare delle societa' petrolifere :
vi rendete conto di tutto quello che ruota intorno al petrolio , dall estrazione al trasporto ,
alla distribuzione , al petrolchimico , ecc
Si tratta di centinaia di migliaia di persone ( per non dire milioni), e voi pensate che siano favorevoli alla riduzione del consumo del petrolio ?
Altro che societa' petrolifere.

Il costo della benzina:
quasi il 70% sono tasse , quindi , non e' che quello che incassa il benzinaio vada tutto alle 7 sorelle, anzi.

Il fotovoltaico :
per produrre 1 Kwp in Italia ci vuole circa 8 mq di pannelli , solamente che la produzione non e' in Kw ma si misura in Kwh/anno e sarebbe ( per 8 mq) 1200Kwh e considerando che una casa media ne consuma circa 3600 , per coprirne il fabbisogno (di un anno) ne basterebbero 24mq.

Il morini 350
Parlo con cognizione di causa perche l' ho avuta , all' epoca era considerato uno dei migliori motori a livello mondiale per il rapporto prestazioni consumi ,
e' stata anche preparata il pista con ottimi risultati ,
la batteria ce l' aveva e la cinghia dentata non era assolutamente delicata oltre ad essere economica e semplice da sostitutuire , il fuoristrada era l 'ultima versione

Si vuole ridurre l' inquinamento e consumi ?
basta fare come in Sri Lanka , moto con massimo 250cc ( mettiamo per l' italia 500cc), considerando il limiti di velocita' italiani sarebbero piu' che sufficienti ,
ma siamo nel paese della ducati , aprilia, ferrari , lamborghini maserati ,e
quindi un provvedimento del genere non si potra' mai fare ,
sia da parte delle industrie che da parte degli utenti.

Spegnere le luci di notte non porta a nessun risparmio energetico ,
in quanto di notte le centrali non possono essere spente ( a parte di quelle a turbogas) e la richiesta si riduce moltissimo , ma la produzione rimane praticamente invariata quindi la corrente andrebbe persa

sono andato " leggermente " OT ma lo dovevo scrivere

Ultima modifica di snowstorm il 11 Mar 2012 19:54, modificato 1 volta in totale
 
13107304
13107304 Inviato: 11 Mar 2012 19:49
 

secondo me per restare sui motori a combustione interna bisogna almeno cambiare combustibile
come già detto con la benzina puoi diminuire un gas negli scarichi ma finisci per aumentarne un altro (i catalizzatori aumentano il co2)
si potrebbe usare l'idrogeno che ha come scarico solo vapore acqueo
il problema è che deve essere messo in bombole quindi come modifica da fare sulle moto non è plausibile mentre potrebbe esserlo se le moto nascessero già predisposte
 
13107347
13107347 Inviato: 11 Mar 2012 19:58
 

Peccato , che si deve fare ancora tutta la rete di distribuzione (dell' idrogeno)
 
13107417
13107417 Inviato: 11 Mar 2012 20:10
 

Basterebbe usare il motore "Mr. Fusion" dell'ultima DeLorean icon_mrgreen.gif

Come combustibili alternativi la vedo dura, per almeno altri trent'anni useremo i fossili, magari assisteremo ad un downsizing come sta avvenendo per le auto.

Sul fatto delle normative euro, è un'eresia rottamare una moto o un auto perché è uno step indietro, costa e inquina di più costruirne una nuova e smaltire la vecchia, ma in nome del "consumismo" e marketing andremo avanti così.
 
13108787
13108787 Inviato: 12 Mar 2012 1:46
 

lollixx95 ha scritto:
secondo me per restare sui motori a combustione interna bisogna almeno cambiare combustibile
come già detto con la benzina puoi diminuire un gas negli scarichi ma finisci per aumentarne un altro (i catalizzatori aumentano il co2)
si potrebbe usare l'idrogeno che ha come scarico solo vapore acqueo
il problema è che deve essere messo in bombole quindi come modifica da fare sulle moto non è plausibile mentre potrebbe esserlo se le moto nascessero già predisposte

l'idrogeno ha grandissime potenzialità, ma ha un problema altrettanto enorme. E' permeabile a quasi tutti i materiali, quindi anche se lo stocki a pressioni relativamente basse in bombole, lui vola via. Devi tenerlo sotto una pressione considerevole per farlo rimanere, con tutti i rischi che ne conseguono. Tuttavia ritengo che questa possa essere possibile soluzione per il futuro, sarà bello approfondire col passare degli anni.
 
13108870
13108870 Inviato: 12 Mar 2012 7:46
 

Si deve pure trovare il modo di produrlo senza andare a spendere più edell'energia spesa

adesso per produrre l'idrogeno c'è un enorme spreco di energia e quello che si produce è davvero una quantità ridicola ...

quando la produzione sarà favorevole allora potrà iniziare la produzione di massa
ovvero quando l'energia spesa per produrre è quasi uguale o minore alla quantità di energia prodotta dall'idrogeno prodotto allora saremo a cavallo 0509_up.gif
 
13109298
13109298 Inviato: 12 Mar 2012 10:37
 

topo ha scritto:
Si deve pure trovare il modo di produrlo senza andare a spendere più edell'energia spesa

adesso per produrre l'idrogeno c'è un enorme spreco di energia e quello che si produce è davvero una quantità ridicola ...

quando la produzione sarà favorevole allora potrà iniziare la produzione di massa
ovvero quando l'energia spesa per produrre è quasi uguale o minore alla quantità di energia prodotta dall'idrogeno prodotto allora saremo a cavallo 0509_up.gif



L'idrogeno è l'elemento più presente nello spazio, basterebbe solo trovare un modo per trasportarlo giù.
 
13111282
13111282 Inviato: 12 Mar 2012 17:54
 

anto_scara ha scritto:



L'idrogeno è l'elemento più presente nello spazio, basterebbe solo trovare un modo per trasportarlo giù.

penso che se ci fosse un modo conveniente per farlo, gli esperti lo avrebbero gia fatto 0509_up.gif
 
13111699
13111699 Inviato: 12 Mar 2012 19:08
 

leggo che per quanto riguarda le moto la maggioranza pensa che la soluzione migliore per ridurre l'inquinamento è quella di ridurre i consumi, ovviamente a scapito della potenza.
Orientativamente un 400 bicilindrico da 40-50 cv con poco peso ed una buona ciclistica per mantenere una guida divertente anche in mancanza di tanti cavalli.
Onestamente è anche il mio pensiero, ovviamente la progettazione di questo motore dovrebbe essere fatta nella direzione di privilegiare i consumi.
 
13111832
13111832 Inviato: 12 Mar 2012 19:32
 

Growl ha scritto:

penso che se ci fosse un modo conveniente per farlo, gli esperti lo avrebbero gia fatto 0509_up.gif


Il problema è che l'idrogeno è uno degli elementi più infiamabili e il trasporto dallo spazio sarebbe rischiossissimo.
 
13111898
13111898 Inviato: 12 Mar 2012 19:42
 

anto_scara ha scritto:
Growl ha scritto:

penso che se ci fosse un modo conveniente per farlo, gli esperti lo avrebbero gia fatto 0509_up.gif


Il problema è che l'idrogeno è uno degli elementi più infiamabili e il trasporto dallo spazio sarebbe rischiossissimo.

mi sa che guardi troppi film... rotfl.gif è un topic tecnico... almeno dovrebbe eusa_whistle.gif
 
13111940
13111940 Inviato: 12 Mar 2012 19:46
 

giomasce ha scritto:

mi sa che guardi troppi film... rotfl.gif è un topic tecnico... almeno dovrebbe eusa_whistle.gif


Se lo dici tu...
 
13111970
13111970 Inviato: 12 Mar 2012 19:51
 

anto_scara ha scritto:
L'idrogeno è l'elemento più presente nello spazio


Nello spazio? Sai quanto ce n'è nello spazio?... eusa_doh.gif
 
13112004
13112004 Inviato: 12 Mar 2012 19:57
 

PaoloG ha scritto:


Nello spazio? Sai quanto ce n'è nello spazio?... eusa_doh.gif


L'idrogeno (dal greco ὕδωρ "hydor", acqua; la radice γεν/γον significa generare[2], quindi generatore d'acqua) è il primo elemento chimico della tavola periodica degli elementi, ha come simbolo H e come numero atomico 1.

Allo stato elementare esiste sotto forma di molecola biatomica, H2, che a pressione atmosferica e a temperatura ambiente (298 K) è un gas incolore, inodore, altamente infiammabile.[3] L'idrogeno è l'elemento più leggero e più abbondante di tutto l'universo osservabile
Le stelle sono principalmente composte di idrogeno nello stato di plasma di cui rappresenta il combustibile delle reazioni termonucleari, mentre sulla Terra è scarsamente presente allo stato libero e molecolare e deve quindi essere prodotto per i suoi vari usi. In particolare questo elemento è usato nella produzione di ammoniaca, nell'idrogenazione degli oli vegetali, in aeronautica (in passato nei dirigibili), come combustibile alternativo e, di recente, come riserva di energia nelle pile a combustibile.[4] Inoltre è occluso in alcune rocce, come il granito.

Fonte Wikipedia, fine OT
 
13112052
13112052 Inviato: 12 Mar 2012 20:03
 

prima di andare clamorosamente FANTAOT...
due considerazioni
1 non è possibile oggi portare alcunchè dallo spazio perchè non abbiamo le tecnologie adatte a coprire quelle distanze e nemmeno per trasportare materiali (nemmeno dalla luna).
2 L'idrogeno che si trova sulle stelle (la più vicina è il sole) è di norma a 5777 K, ma se è per questo ci sono oceani di idrocarburi sui pianeti del sistema solare ma vale la considerazione precedente. Quindi dicorso chiuso.
torniamo seri... eusa_whistle.gif
 
13112293
13112293 Inviato: 12 Mar 2012 20:40
 

Doc_express ha scritto:


Questa moto ESISTEVA una volta! era un fuoristrada non molto bello costruito dalla morini,mi sembra si chiamasse canguro 350!


Non sono Massimo Clarke!!! icon_lol.gif Certe "idee" hanno una precisa origine, non ti dice niente il mio nick? icon_asd.gif Che nostalgia!!!! icon_redface.gif

p.s. la cortissima cinghia di distribuzione non dava assolutamente problemi di affidabilità! Anzi era precisa e di lunga durata. L'unico difetto del motore era la necessità di regolare le punterie ogni cambio d'olio o più spesso se di "tirava"! E io tiravo, tanto!!!! icon_asd.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 8
Vai a pagina 12345678  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©