Leggi il Topic


resistenza di percorrenza, minima: cercasi consigli
8188708
8188708 Inviato: 27 Lug 2009 10:19
Oggetto: resistenza di percorrenza, minima: cercasi consigli
 



salve amici , vengo a descrivermi il mio grosso limite e a cercare consiglio o delucidazione.
Attualmente sono in giro con un Ktm 625 Supermotard , moto sicuramente non adatta a lunghe percorrenze, il problema è che comunque ho una autonomia limitata di resistenza fisica e psicologica.

esempio: Domenica sono uscito con tre amici, rispettivamente : Kawa ninjia 9- Y R6 - BMW 1200 Gs ed io Ktm
Abbiamo percorso in totale un 170 km con 2 soste molte curve di montagna e trasferimenti in superstrada di 52 andata + 52 ritorno. ( che mi devastano con l'attuale moto)
Sono tornato semi distrutto dalla stanchezza contrariamente ai miei compagni che erano più freschi e magari avrebbero tranquillamente allungato il giro.

(Prima del Ktm con il Monster S4 (a pari tragitto) la mia resistenza era di poco meglio)

Premetto che con il mio scooter (runner 180+Liberty 150) sono andato in vacanza più volte con percorrenze totali anche di 1800 km(nei 7-8 giorni), con giornate anche di 300 km di percorrenza , e con arrivi sempre da distrutto..... 0510_help.gif

vi chiedo un confronto con le vostre esperienze, è da ritenere che indipendentemente dal mezzo mi stanco psicologicamente per il troppo tempo e il cado?
o che nel caso del Ktm difficilmente si può sopportare di più ?
mi consigliate di cambiare moto, senza arrivare alle super turismo !
oppure fare + soste, o lasciare perdere percorrenze superiori a 150 km ?
 
8189173
8189173 Inviato: 27 Lug 2009 10:56
 

io magari farei piu' soste...
 
8189247
8189247 Inviato: 27 Lug 2009 11:03
 

per me c'è concorso di colpa.

da una parte -fin dallo scooter- non ti sei mai scelto mezzi particolarmente "rilassanti", S4 e Kappone sono moto da guidare ben svegli e concentrati, inoltre probabilmente, in base ai mezzi che hai avuto, mi viene da pensare che ti piaccia la guida "allegrotta", che su strada è sempre fonte di ulteriore stress mentale (se non sei un pazzo icon_asd.gif ).

d'altra parte, dal punto di vista fisico ci sono moto ben più affaticanti sul mercato, e come dici tu stesso, perfino i tuoi amici carenati si stancano meno di te. questo potrebbe dipendere da te: o fai qualche "errore" di postura di guida, oppure hai una soglia della stanchezza un po' bassa. la prima cosa la puoi risolvere facendoti "guardare" in moto da qualcuno con occhio esperto, la seconda la risolvi con i km, oppure te la tieni, e provi ad assecondarla con il ritmo delle tue uscite.

prova per un giretto a fare cambio moto col tuo amico GSista, è la prova del 9, se arrivi tranquillo era colpa della moto, se arrivi sfatto lo stesso è un problema di "chiappe dolci" icon_mrgreen.gif

V
 
8189256
8189256 Inviato: 27 Lug 2009 11:04
 

Secondo me hai dei mezzi poco adatti a percorrenze lunghe. Anche i tuoi scooter per esempio, è vero che hanno una posizione di guida più comoda, ma non sono certo degli Scooteroni adatti al turismo. Perchè non provi una moto tipo Fazer 600? Mezzo dall'estetica accattivante, comodo anche in due senza essere il classico mezzo da mototurismo ingombrante e pesante. doppio_lamp_naked.gif
 
8189452
8189452 Inviato: 27 Lug 2009 11:19
 

nerowolfe79 ha scritto:
per me c'è concorso di colpa.

da una parte -fin dallo scooter- non ti sei mai scelto mezzi particolarmente "rilassanti", S4 e Kappone sono moto da guidare ben svegli e concentrati, inoltre probabilmente, in base ai mezzi che hai avuto, mi viene da pensare che ti piaccia la guida "allegrotta", che su strada è sempre fonte di ulteriore stress mentale (se non sei un pazzo icon_asd.gif ).

d'altra parte, dal punto di vista fisico ci sono moto ben più affaticanti sul mercato, e come dici tu stesso, perfino i tuoi amici carenati si stancano meno di te. questo potrebbe dipendere da te: o fai qualche "errore" di postura di guida, oppure hai una soglia della stanchezza un po' bassa. la prima cosa la puoi risolvere facendoti "guardare" in moto da qualcuno con occhio esperto, la seconda la risolvi con i km, oppure te la tieni, e provi ad assecondarla con il ritmo delle tue uscite.

prova per un giretto a fare cambio moto col tuo amico GSista, è la prova del 9, se arrivi tranquillo era colpa della moto, se arrivi sfatto lo stesso è un problema di "chiappe dolci" icon_mrgreen.gif

V




icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

chiappe molli mi piace, effettivamentesulla strada del ritorno mi fanno sempre male....
ma soprattutto il trapezio e il collo.

bei consigli , ti rigrazio.
 
8189519
8189519 Inviato: 27 Lug 2009 11:24
 

maskedog ha scritto:
Secondo me hai dei mezzi poco adatti a percorrenze lunghe. Anche i tuoi scooter per esempio, è vero che hanno una posizione di guida più comoda, ma non sono certo degli Scooteroni adatti al turismo. Perchè non provi una moto tipo Fazer 600? Mezzo dall'estetica accattivante, comodo anche in due senza essere il classico mezzo da mototurismo ingombrante e pesante. doppio_lamp_naked.gif


ci ho pensato, ma ha me piace la guida un pò racing, prima del Monster s4 ho avuto il cbr 600 e il TT 600R ed ora il Ktm, io vorrei passare o al Ktm 990 supermoto o alla brutale...... lo so che sono moto R e poco comode e anche più pesanti dell'attuale.....però lo stile che mi piace. 0509_up.gif

ma se volessi fare una preparazione tipo come sui fa per la stagione sciistica, cosa mi consigliate 0509_banana.gif
 
8189706
8189706 Inviato: 27 Lug 2009 11:40
 

Io ti consiglierei di andare in palestra e chiedere all'istruttore...chi meglio di lui può consigliarti!? Anche un'attività completa come il nuoto può sicuramente aiutare. doppio_lamp_naked.gif
 
8189765
8189765 Inviato: 27 Lug 2009 11:46
 

in palestra ora sono in pausa, ma di solito la frequento abitualmente, forse hai ragione potrei farmi consigliare lì, oppure il nuoto è un ottima idea, anche se lo trovo un pò impegnativo per le tempstiche.
 
8191116
8191116 Inviato: 27 Lug 2009 13:48
 

si ma il tuo ktm avrà delle vibrazioni che ti smontano...ci credo che dopo 170 chilometri ti senti stanco...secondo me è abbastanza normale...poi quoto chi ti ha detto che un po' di sport come il nuoto o la palestra potrebbero comunque aiutarti a migliorare la resistenza (anche se non so quanto possa cambiare un mio compagno di uscite ha un husky 610 e soffre parecchio anche lui)...
 
8191225
8191225 Inviato: 27 Lug 2009 13:56
 

Ma che tipo di stanchezza ti senti? Ovvero, ti senti "rintronato", del tipo che non connetti? Ti senti i muscoli molli? Ti manca il fiato?

Onestamente 150 km non sono tantissimi, col Nordwest (che magari era un po' più comoda del ktm, ma sicuramente altrettanto "vibrosa"), ci facevo 300 km senza battere ciglio e sono arrivato ad una punta di 450. Certo, poi tutto è soggettivo, ma se dici che fai pure palestra... eusa_think.gif

Dacci qualche dettaglio in più, che svisceriamo il problema!
 
8191624
8191624 Inviato: 27 Lug 2009 14:32
 

ocio

chi consiglia nuoto O palestra come fosse un po' la stessa cosa, si rende conto che sono due attività fisiche di tipo OPPOSTO?

anni fa chiesi anche io sul forum quale potesse essere una buona attività preparatoria alla moto, e mi fu risposto, da quella che tuttora reputo la voce più autorevole in circolazione... VAI IN MOTO!!!

ho seguito il consiglio, e la stanchezza, le contratture, i torcicollo delle mie prime uscite, specie le prime con l'abbigliamento completo, hanno pian piano lasciato il posto ad una maggior sensibilità e alle sensazioni piacevoli dell'andare in moto.

già con la M4 mi capitavano parziali giornalieri di 3-400 km, un paio di volte anche 500. adesso col Tenerè sto per partire per il giro della Corsica. è certamente una moto più "morbida" e meno impegnativa di un ktm 625, ma è pur sempre un mono 660, e quanto a vibrazioni dice la sua...

V
 
8191879
8191879 Inviato: 27 Lug 2009 14:57
 

la stanchezza è sicuramente più di testa e in piccola parte della zona muscolare del collo e dei glutei,
forse perchè, come qualcuno di voi ha detto, metto molta concentrazione nelle serpentine di curve strette, e poi al ritorno i km di rettilineo con le vibrazioni della mia moto mi stroncano.

è pur vero che non ho fatto mai sport di resistenza perchè non sono tipo da maratona icon_biggrin.gif
in palestra durante l'inverno vado sempre per 5-6 mesi , poi faccio un sacco di km con i pattini, prima ho giocato anche in una squadra di palla a volo, nonchè basket a livello di Hobby.
piscina ho provato ma lo trovavo faticoso e mi portava via troppo tempo, soprattutto come è arrivato l'impegno lavorativo.

come vediamo gli sport praticati sia in passato che ora, non sono mai stati di resistenza, sono magro e elastico ma non con grande forza ... è da dire che i miei compagni hanno qualche kiletto in più e non fanno sport tranne il tipo con il GS che fa nuoto ad un certo livello 0510_inchino.gif
 
8192005
8192005 Inviato: 27 Lug 2009 15:12
 

anch'io dopo 200 km sono distrutto ma penso che sia normale icon_confused.gif
 
8192008
8192008 Inviato: 27 Lug 2009 15:12
 

lì la colpa si potrebbe aggiudicare alla moto...un motard non la vedo proprio una moto adatta a fare lunghe percorrenze......io ti consglio di fare più soste
 
8192205
8192205 Inviato: 27 Lug 2009 15:38
 

Beh di sport ne fai, arrivare "distrutto" mi sembra in ogni caso un po' troppo.
Ma in quei 150 km vi fermate o fate tutto un tiro?
 
8192226
8192226 Inviato: 27 Lug 2009 15:40
 

nerowolfe79 ha scritto:
ocio

chi consiglia nuoto O palestra come fosse un po' la stessa cosa, si rende conto che sono due attività fisiche di tipo OPPOSTO?


V

Non sono affatto la stessa cosa; la palestra con i consigli di un istruttore può essere un'attività molto specifica. Se il nostro amico fa presente all'istruttore il suo problema lui saprà sicuramente trovare la metodologia di allenamento più adatta per le sue esigenze. Il nuoto è un'attività completa e male sicuramente non può fare, soprattutto perchè va a rinforzare tutta la muscolatura della schiena.
 
8192241
8192241 Inviato: 27 Lug 2009 15:42
 

maskedog ha scritto:

Non sono affatto la stessa cosa; la palestra con i consigli di un istruttore può essere un'attività molto specifica. Se il nostro amico fa presente all'istruttore il suo problema lui saprà sicuramente trovare la metodologia di allenamento più adatta per le sue esigenze. Il nuoto è un'attività completa e male sicuramente non può fare, soprattutto perchè va a rinforzare tutta la muscolatura della schiena.


hai sicuramente ragione.. ma io sono convinto che girando e rigirando la stanchezza piano piano si attenua e si accorgerà che si è dovuto solo abituare.. parlo per esperienza 0509_up.gif
 
8192380
8192380 Inviato: 27 Lug 2009 16:01
 

raccogliendo i vs consigli nell'insieme, dovrei prendere una moto meno vibrante e un pò più comoda(senza rinunciare ad un pò di racing)
fare un pò di attività fisica mirata alla resistenza, e magari nelle uscite lunghe godremi di più la strada e meno le staccate al limite.... 0509_doppio_ok.gif
 
8192428
8192428 Inviato: 27 Lug 2009 16:05
 

ok ma se dire che una motard è scomoda icon_eek.gif è un pò esagerato.. dovresti provare una SS icon_asd.gif
 
8193574
8193574 Inviato: 27 Lug 2009 18:50
 

Secondo me guidi la moto con troppa tensione....già questo basta a spiegare il perchè arrivi distrutto. Poi ovviamente il fatto che guidi un ktm non aiuta perchè è una moto impegnativa sulle lunghi tratti.

Io avevo lo stesso problema guidando una mt 03. Era una moto facile ma ogni volta che facevo più di 100 km arrivavo a casa distrutto. Pensavo fosse colpa delle vibrazioni e delle oscillazioni (che su quella moto sono paurose, forse solo le ktm vibrano di più).
Allora ho preso la street triple, la mia moto attuale.
Risultato: grazie al fatto che è una moto molto più facile da portare (è molto più stabile e non vibra una cippa) la situazione è migliorata ma non quanto mi aspettassi.
Ora ho iniziato a lavorare anche sul piano "mentale" e nonostante i risultati siano altalenanti, ho capito che è la strada giusta.
Poi ci sono persone che imparano ad avere fiducia nel mezzo sin da subito ed altri che ci impiegano una vita. Io credo di far parte della seconda categoria icon_asd.gif
 
8193624
8193624 Inviato: 27 Lug 2009 18:58
 

scusa eh perdona la domanda...ma quanti anni hai?no perchè se hai 20 anni e sei sempre distrutto è un conto ma se ne hai 50 (ipotetico eh) è un altro...
 
8194318
8194318 Inviato: 27 Lug 2009 20:20
 

Credo ci sia in giro gente che fa solo poltrona-sella come massima attivita` fisica.....tu fai addirittura palestra e altre attivita` quindi secondo me non e` proprio spiegabile una tal fatica solo per scarso allenamento.

Secondo me (se posso sbilanciarmi eusa_think.gif icon_smile.gif ) guidi male: o sei scomposto, o sei troppo in tensione e non hai una guida fluida. Hai scritto che fai molte curve di montagna, quindi secondo me e` ancora piu` facile far fatica se si sbaglia qualcosa....e la montagna e` un po' carogna perche` tra tornanti e curve strette non hai i classici curvoni per prendere un ritmo fluido.

Ti racconto la mia esperienza: ho comprato una z1000, l'ho usata 4 giorni e son volato con l'anteriore bloccato causa un tizio che mi e` saltato fuori da una coda di macchine.
Dopo 1 mese son tornato alla guida, i miei amici mi han portato in montagna (curve strette, tornanti). Per paura di bloccare ancora con l'anteriore guidavo con sempre pronto il freno posteriore (in pratica il piede destro era in posizione quasi fissa).
Sono arrivato a fine giro con gli altri freschi come una rosa mentre io ero letteralmente devastato. Non capivo perche`, stessa tua situazione, ero a pezzi.

Poi nei giorni seguenti mi son sforzato di capire cosa ci fosse che non andava: pensa e ripensa ho capito il problema. Ero cosi` teso che il fatto di tenere sempre "puntato" il freno posteriore non mi faceva mai aprire come avrei dovuto la gamba destra in piega. In pratica (anche se mi sembrava di far la cosa corretta) poiche` la gamba non usciva il corpo non piegava per forza, e la moto sembrava di granito. In piu`, poiche` in moto la guida e` simmetrica, la posizione che avevo con la gamba destra la riproponevo inconsciamente anche sulla sinistra.
Guidare una z1000 che pesa piu` 210kg a secco in questo modo e` da pazzi, e` come portarla in spalla su` per i monti 0509_si_picchiano.gif

Dopo questa esamina il week end successivo sono risalito in moto fiducioso: freno posteriore dimenticato e mi son messo a curare la mia postura. La frenata, l'ingresso in curva, la posizione del piede, della gamba, del culo, delle spalle.
E` cambiato il mondo 0509_up.gif
Magari non e` il tuo caso, ma prova a ripensare a tutto quello che fai in moto con massima obiettivita` e prestando cura ad ogni dettaglio; potresti trovare proprio li` le risposte che cerchi 0510_saluto.gif

Spero la mia esperienza possa esserti d'aiuto doppio_lamp_naked.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum GeneraleConfronti e Consigli Acquisto

Forums ©