Moto
Recensione Aprilia Rx 50 2008
Scritto da Daniele23 - Pubblicato 05/05/2014 09:36
Ho deciso di creare una recensione della mia moto per le esigenze dei 14enni neopatentati che non hanno e non sanno quale moto è adatta alle loro tasche o esigenze o per chi semplicemente non sa dell'esistenza del modello in questione ed ha deciso di saperne di più...

L'Aprilia Rx ha avuto serie differenti tra loro nel corso della sua storia, via via migliorati fino ad essere arrivati nel 2006 con l'ultima versione di questo modello il quale ha perso in carattere del marchio poiché uguale al modello Derbi (entrambi sotto Piaggio) e su un utilizzo più enduristico concedendo però prestazioni generali migliori rispetto i precedenti.
Noi andremo ad analizzare una 2008, uguale a quelle in vendita ancora oggi, nelle quali variano solo grafiche e forcella però dello stesso livello.

Premetto che come prima moto va bene qualsiasi cosa, io solo con il tempo e i kilometri sono riuscito a stilare una così grande raccolta di informazioni riguardo il comportamento della moto, le sue parti, come è stata progettata, come arrivare al limite, e talvolta anche superarlo. Ne discerne questa recensione attraverso la quale cercherò di spiegare il più brevemente possibile quello che può dare.


Il motore:
La prima cosa che il 14enne medio chiede è se il motore spinge e a quanto arriva la moto.
Bene. Aprilia e Derbi montano il blocco omonimo della casa spagnola (prodotto però sotto supervisione di Piaggio) e prende il nome di D050B0 per i modelli enduro e motard e D050B1 per le sportive che hanno avviamento elettrico. Il motore è uguale tranne che per il carter destro rivisto per farci entrare il motorino d'avviamento.

Il D050B0 si presta essere un motore con tanti medi, capace di allungare fino ad 11.000 giri per minuto ed è il principale concorrente del Minarelli AM6, il quale, essendo un progetto molto più datato, non è all'altezza del paragone per soluzioni tecniche anche se le prestazioni siano molto simili.
Infatti il D050B rispetto l'AM6 ha pezzi di miglior fattura quali: Pacco lamellare, Albero e biella, Cilindro con booster e testa scomponibile, frizione con ingranaggi a denti dritti ed un cambio molto più preciso e durevole sono le principali differenze.

Le note negative dell'Aprilia originale sono un airbox peggiore dell'AM6 ed una marmitta pesantissima che strozza nel più totale dei modi il brio del propulsore. Nulla di irrisolvibile, basteranno una marmitta ed un silenziatore adeguati e la moto acquisirà carattere.


La ciclistica:
Pur avendone fatto un utilizzo prettamente stradale posso affermare con certezza l'estrema versatilità della ciclistica, da vera dual-sport.
Su asfalto, a patto di avere una postura in sella corretta, dato lo scarso carico sull'anteriore, a causa anche di un avancorsa e di un rake abbastanza superiori alla media, l'Rx si comporta in maniera ottimale spingendoti dolcemente in piega e si presta a velocissimi cambi di direzione grazie al telaio doppia trave di notevole rigidità causando però un alleggerimento repentino dell'anteriore negli stessi, e comportando una peggiore aderenza a terra del già piccolo pneumatico. Inoltre è decisamente stabile (a patto che la traiettoria venga seguita nel più pulito dei modi) proprio a causa dell'insolito grado di rake della forcella.

Il posteriore invece, lavora eccezionalmente. In staccata è invece tarata male la forcella, che affonda velocemente per poi bloccarsi con altrettanta velocità senza poter usufruire di tutta l'escursione (probabilmente c'è troppo olio) facendo perdere facilmente aderenza alla gomma.
Su sterrato si sente invece la mancanza delle solite misure ciclistiche delle sospensioni, avendo a disposizione una forcella Marzocchi Magnum tradizionale con steli da 40mm ed escursione di 195mm, mentre sul posteriore lavora un Sachs decisamente tradizionale che ha una taratura piuttosto rigida, rendendolo scomodo anche riducendo il precarico al minimo, unica modifica effettuabile.

L'impianto freni ha una buona potenza ma scarsa modulabilità, soprattutto l'anteriore, ma non ho avuto problemi di fading neppure se spremuto a dovere in un kartodromo, complici il disco da 260 e i tubi in treccia aeronautica. Il posteriore lavora solamente per correggere traiettorie su fuoristrada data l'esagerata potenza e scarsa modulabilità che rendono l'impianto inefficiente per una staccata stradale, soprattutto sul bagnato dove la ruota preferisce slittare che rallentare adeguatamente.
La corretta postura in sella è sul blocchetto che nasconde il tappo del serbatoio, estremamente avanzata


L'estetica:
Le plastiche sono molto ben fatte così come le grafiche anche se carenti nelle accoppiature e soprattutto deboli negli attacchi al telaio, stringendo troppo le viti si rischiano di rompere le sedi delle plastiche.
La sella è ben fatta ed aderente con un motivo che ricorda vagamente la fibra di carbonio e le dimensioni generali sono abbastanza contenute, soprattutto le fiancate anteriori che si possono stringere facilmente tra le gambe (il serbatoio di 7L si sviluppa diagonalmente arrivando fin dietro al carburatore, spostando i pesi indietro, alleggerendo ancora di più l'avantreno)
I blocchetti elettrici sono di buona fattura così come il resto della moto.


Il prezzo:
Il prezzo è in linea con le dirette concorrenti come Beta RR, Yamaha DT, HM Derapage ma dispone di un miglior rapporto qualità-prezzo, considerando anche solamente la motorizzazione.


Concludendo: ne vale la pena, è una moto affidabile, dai bassi consumi, più di 20 al litro da originale ed esteticamente valida. Lamento solo la tempistica dei ricambi Aprilia e del loro prezzo più che raddoppiato rispetto a qualsiasi rivenditore online o negozi specializzati, dai quali sono andato il 99% delle volte.
 

Commenti degli Utenti (totali: 6)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: devargas il 07-05-2014 14:44
Complimenti, non sono in grado di capire se tutto quanto da te detto corrisponda al vero (in quanto non conosco il modello e le sue caratteristiche) ma di sicuro si capisce che lo hai testato a fondo, ed hai scritto la tua recensione con autentico trasporto e passione. Certamente quest'ultima sarÓ risultata utile a qualche tuo coetaneo desideroso di saperne di pi¨. Inoltre devo anche riconoscere il tentativo (riuscitissimo) di essere imparziale: hai ben descritto i pregi quanto i difetti. Ho letto tutto ed apprezzato...bravo!
Commento di: Daniele23 il 08-05-2014 13:24
Grazie mille! Anche se con questa moto ho percorso ben pochi chilometri (8.000 in 2 anni) ho sempre cercato di "capirla" fino in fondo. Molti non sanno che i 50cc anche se simili tra loro, hanno comportamenti e peculiaritÓ differenti fra loro, ecco perchŔ ho deciso di scrivere questo mio primo articolo, spero che qualcuno ne possa usufruire direttamente. Smile
Commento di: devargas il 08-05-2014 14:34
Certo, soprattutto nella ciclistica le differenze tra modelli sono sostanziali. 8.000 chilometri poi, non saranno tanti, ma nemmeno pochi per un cinquantino al quale son precluse le grandi strade e quindi (in teoria) i grandi viaggi. Oltretutto adattarsi al mezzo, cercare di capirlo nei pregi e nei difetti, Ŕ forse anche il miglior modo di viverlo. Spesso molti bikers hanno la velleitÓ (spesso frustrata) di adattarsi il mezzo, cucirselo addosso a suon di soldi e personalizzazioni. Questo Ŕ possibile solo con pochi modelli creati per le competizioni e concepiti per adeguarsi a ben calcolati adattamenti. Continua cosý, ciao!
Commento di: giordano21 il 08-05-2014 16:25
Salve ragazzi mi sono registrato da poco e volevo un aiutino se potete...
Ho un blocco motore Aprilia RX 50 am6. Con 4 cavi che escono uno giallo .rosso.verde.bianco. Che vanno a collegarsi sulla bobina.. Non ha nessun impianto luci perche non mi servono ma avrei solo bisogno di collegare una batteria e un pulsantino per l'accensione elettrica perche sprovvisto di pedalino .... Il negativo posso prenderlo dalla carrozzeria ma il positivo da collegare alla batteria quale??
Commento di: Daniele23 il 09-05-2014 13:16
Ciao, non so aiutarti, per˛ questo non e il poste dove chiedete queste cose, vai sul forum ;)
oltre al pulsantino devi avere anche il motorino e adattarlo al carter, Ŕ un lavoraccio!
Commento di: giordano21 il 09-05-2014 15:16
Ho tutto il motorino giÓ ce non so il colore che va nel positivo della batteria