Tecnica
Sostituzione degli indicatori di direzione
Scritto da evolutio - Pubblicato 18/02/2014 16:18
Alcuni accorgimenti per la sostituzione delle frecce originali con prodotti aftermarket

Gli indicatori di direzione sono elementi indispensabili per la guida e la sicurezza su strada perché forniscono informazioni sull'azione che un veicolo sta per eseguire, come la svolta ad un incrocio, il sorpasso di un altro veicolo o la segnalazione di un guasto.
Ma le frecce sono anche un elemento di forte impatto estetico e, di conseguenza, la prima cosa che viene sostituita sul motociclo. Questo perché di serie, a causa delle omologazioni che le case devono e vogliono superare senza problemi, vengono spesso istallati indicatori dalle dimensioni esagerate e dal dubbio gusto estetico. Esistono infatti prodotti omologati molto più belli.



L'operazione di sostituzione risulta semplice e intuitiva anche per chi non ha esperienza con cacciaviti e bulloni, alla fine si tratta solo di smontare l'indicatore originale e inserire quello nuovo al suo posto allacciando i due cavetti.
Tuttavia il novizio non esperto al momento della prova si troverà molto probabilmente ad imprecare a causa del “maledetto” lampeggio.
Questo perché le frecce sono comandate da un relè che apre e chiude il contatto in base alla potenza assorbita dal carico e, ovviamente, è tarato sulla potenza delle lampadine di serie.



I tipi di indicatori che si trovano in commercio sono sostanzialmente due, i classici a lampadina e quelli a led.
Vediamone quindi pro e contro e i modi per risolvere i problemi di lampeggio.

I tipi di indicatori che danno meno problemi sono ovviamente quelli che utilizzano un sistema tradizionale a lampadina.


Infatti in questo caso basterà inserire la stessa lampadina del veicolo originale o una di potenza equivalente ed il gioco è fatto, per il relè è come se non fosse successo nulla perché il carico è il medesimo quindi il lampeggio rimarrà identico all'originale.
I pro di questa scelta sono esclusivamente quelli sopra citati ovvero la facilità d'istallazione e l'assenza dei problemi di lampeggio, tuttavia le dimensioni vincolate alla grandezza della lampada, la durata della lampadina stessa e la disponibilità limitata di forme sono i contro che questa soluzione si porta dietro.

La soluzione difatti più gettonata è quella che utilizza i led.


Questo perché permette ai produttori di sbizzarrirsi con le forme, permette di ottenere un'intensità luminosa superiore con dimensioni più contenute e ha una vita molto più lunga della lampadina.
Di contro c'è solamente un processo di montaggio un po' più lungo e laborioso.

Innanzitutto va ricordato che i led non sono altro che diodi quindi funzionano solo se attraversati dalla tensione in un verso (da anodo a catodo) quindi se attaccate i cavi al contrario il led non si accende. Tranquilli, di danni non ne fate, comunque vi basterà seguire i colori dei cavi per non sbagliare o fare in precedenza una prova con un tester.

Una volta montata la freccia noterete che il lampeggio è diventato molto più rapido o addirittura la luce rimane fissa. Questo perché la freccia a led assorbe notevolmente meno potenza rispetto alla lampadina e il relè diventa, passatemi il termine, “scompensato”.
Quindi per ottenere il lampeggio adeguato bisogna aumentare il carico della nuova freccia e per farlo è sufficiente inserirvi in parallelo una resistenza del valore adeguato.


Per conoscere il valore della resistenza da utilizzare basterà una semplice formula:

R = V^2 / (Wo - Wl)

dove R indica la resistenza, V il voltaggio dell'impianto, Wo la potenza della lampadina originale e Wl quella della freccia a led.

A questo punto avete un carico che assorbe la stessa potenza della lampadina originale, ovviamente la resistenza deve essere in grado di dissipare la potenza che assorbe oppure si brucerà quindi bisogna sceglierne una con potenza pari o superiore all'originale.
Ricordate anche che non esistono resistenze di ogni valore quindi dovete prendere quella più prossima, inoltre il mio consiglio è quello di acquistare anche una resistenza con valore inferiore e una superiore per verificare quale si adatta meglio al lampeggio.

Un altro metodo possibile è la sostituzione del relè originale con uno apposito in grado di gestire anche le frecce a led però il costo è più elevato rispetto a quello delle resistenze quindi spesso non vale la spesa, comunque rimane un metodo valido semplice e veloce a patto che scegliate il modello giusto e con il connettore uguale all'originale.

 

Commenti degli Utenti (totali: 10)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: 7geiko9 il 21-02-2014 16:25
Salve
Articolo perfetto.
Volevo comunque precisare che anch'io ho effettuato la sostituzione delle lampadine ed ho usato PRIMA il rele specifico per led, ma non si accendevano proprio, ne quelle di sx ne quelle di dx, poi allora mi son detto, metto anche le resistenze, UNA PER OGNI COPPIA. Una resistenza per quelle di sx e una resistenza per quelle di destra. Ho fatto il calcolo( di solito le lampadine a led tirano 1W caduna) e il risultato, collegandole in parallelo con rubacorrente ho ottenuto il lampeggio.Ho comprato resistenza da 25w a sx come quella,ripeto di dx, del valore di 10ohm.
Comunque sono dell'idea che se non si mette IL RELE' SPECIFICO( a led), quindi andiamo solo alla ricerca della resistenza giusta, sara' piu' difficile trovare la tolleranza giusta della stessa resistenza per il lampeggio desiderato. io ho tagliato la testa al toro, e' vero ho speso leggermente di piu' pero' il lampeggio e' ok.
Aggiungo:
Lampadine originali 10w l'una
lampadine led 1w ca l'una
seguendo la formula citata sul post, si arriva alla resistenza.
Ciao a tutti
Commento di: massimou il 28-02-2014 12:11
Chiedo scusa,
relè specifico? :(
La resistenza serve a riportare il giusto assorbimento.
Quindi se il calcolo e la resistenza sono corretti, il relè originale, non si accorge del cambio :)
Ovvio, se il calcolo o la resistenza non sono corretti allora cambia il discorso.

C'è poi da dire che alcune moto non hanno il Relè ma il comando arriva direttamente dalla centralina (vedi ad esempio MV Agusta Brutale)
In questo caso c'è il pericolo, se la resistenza è errata di bruciare la Centralina Servizi Sad :(
Commento di: 7geiko9 il 23-03-2014 18:06
Si infatti ho fatto anch'io i miei calcoli dopo aver inserito il rele specifico, cioe' per frecce a led e frecce normali (intendevo). Messi i giusti valori sia il lampeggio che la stessa velocita' sono risultati ok...
Commento di: 7geiko9 il 23-03-2014 18:10
rele specifico e' quel rele ove non importa mettere le resistenze per poter avere il giusto lampeggio delle frecce led, ma a quanto pare ho dovuto metterle lo stesso per far funzionare il tutto, come ho mensionato prima. Credo varia da modello a modello, cmq il con il calcolo non si sbaglia.
Commento di: widaborz il 06-03-2014 09:40
Da un punto di vista legale come funziona? Ad un mio amico gli hanno sequestrato la moto con 400 euro di multa, perchè montava frecce non originali ma omologate. La polizia gli ha detto che non è possibile montarle, si possono sostituire solo con le frecce originali o con altre omologate ma se questa indicazione è riportata sul libretto i circolazione a fronte di un nulla osta della casa madre (cosa praticamente impossibile). Ovviamente è stato fatto ricorso, vinto, ma la polizia è andata in cassazione, nel frattempo però la moto deve essere tenuta ferma, almeno fino alla prima sentenza. Risultato: 500 euro tra avvocati e spese processuali e moto ferma per 9 mesi (i tempi del processo), il che significa come aver pagato la multa. Voi sapete qualcosa in merito?
Commento di: 7geiko9 il 23-03-2014 18:04
Da un punto di vista legale codesta mi e' nuova, cio' vuol dire che si attaccano a tutto, ma rispondendo alla tua domanda non saprei proprio, per scherzo glielo domandero' se trovo i piedipiatti "simpatici"...
Commento di: massimou il 02-04-2014 17:10
Azzz è la prima volta che sento una cosa del genere :(
Poi bisogna sempre vedere cosa e come.
Cmq per i mesi di fermo in caso di vittoria può chiedere i danni, oltre che il rimborso delle spese sostenute, tutto dipende da quanto è bravo il tuo avvocato Wink
Commento di: Pozzame il 06-03-2014 11:19
Una precisazione:
La resistenza va messa in serie, se la mettere in parallelo la resistenza diminuisce, non aumenta... ;-)

Io ho una FZ6, e ho prima messo le frecce a LED all'anteriore, ed il lampeggio è rimasto invariato.
Poi le ho messe anche al post ed è aumentato di frequenza.

Personalmente ho preferito lasciare il lampeggio veloce perché lo trovo più facilmente visibile nelle fasi concitate del traffico e aumenta la sicurezza alla guida.
Chiaramente se mi fermano le palette per loro non cambia nulla, e vedono solo la possibilità di lucrarci su.
Ma io ho preferito aumentare, seppur di poco, la sicurezza anche a fronte del rischio concreto di essere rapinato.
Ma credo che sia preferibile essere ferito al portafoglio piuttosto che nel fisico... ;-)

In itaGlia non conviene più fare ricorso per le multe. Meglio pagare e sperare che se li spendano tutti in medicine. D-x
Commento di: massimou il 02-04-2014 16:49
Le resistenze vanno messe in parallelo alla freccia!
Perchè quello che deve aumentare è l' assorbimento...
Commento di: davide-ninja il 16-10-2015 16:03
buongiorno
ho acquistato su internet 4 frecce a lampadina ad incandescenza (di una nota marca), prima di acquistare mi ero accertato che le lampadine avessero stessi valori di quelle che già monto. Era ed è così, sia le mie che quelle nuove sono tutte e quattro 12v 10w, cambia solo la forma della lampadina (quelle nuove sono, naturalmente, più piccole).
montando davanti nuove da 10w e dietro vecchie da 10w, il lampeggio è regolare.
montando davanti e dietro nuove da 10w, il lampeggio è più forte...

io mi chiedo come caspita è possibile?!? i valori sono IDENTICI, ma il lampeggio è diverso?!? purtroppo non riesco a montare le lampadine vecchie nella plastica di quelle nuove, altrimenti l'avrei fatto subito.

così per provare, mantenendo DAVANTI le frecce nuove, ho provato a collegare DIETRO:
1. lampadina da 21w nuova (era inclusa nella confezione): lampeggio uguale alle nuove da 10w
2. lampadina da 10w nuova assieme a lampadina da 10w vecchia (totale 3 lampadine collegate): lampeggio veloce
3. lampadina da 21w nuova assieme a lampadina da 10w vecchia (totale 3 lampadine collegate): non regge

la cosa mi fa ridere, ma allo stesso tempo arrabbiare, e non poco!

(amo le frecce a led e quando avevo il motorino le montai, ma non so per quale motivo, magari non legato alle frecce, dopo qualche anno che lo usai, mi andò in corto circuito l'impianto, batteria bruciata e impianto praticamente da buttare... per questo ho voluto evitare di mettere mani ancora nell'impianto elettrico, orientandomi su delle semplicissime lampadine identiche all'originale... )

spero con tutto il cuore di trovare una soluzione

grazie