Leggi il Topic


Elaborazione base [su Liberty 50 4t]
16406031
16406031 Inviato: 24 Giu 2024 15:59
Oggetto: Elaborazione base [su Liberty 50 4t]
 

Ciao a tutti,
in questi giorni mi sto facendo un po' di manutenzione sul mio liberty e vorrei sostituire alcuni pezzi.
Lo scooter in questione è un liberty 50 4T 2003 (€2), inizialmente l'idea era solo di fare la regolare manutenzione quindi cambiare candela, olio motore, olio trasmissione e cinghia, però già che ci sono mi sono detto perché non regalargli un po' di brio?

I pezzi che ho in mente di montare sarebbero:

- Multivar 2000
- frizione (non so di preciso quale ma molto probabilmente quella originale dovrò buttarla perché è entrato dell'olio nel vano trasmissione e non so se riuscirò a riutilizzarla)
- cinghia dedicata
- marmitta (non tanto per guadagnare in prestazioni ma per il fatto che ormai lo scarico originale è sempre più intasato e non riesce più a scaricare bene).

Per quanto riguarda cinghia e candela non mi è chiaro quali acquistare, sul sito della Malossi per esempio ho visto che ne esistono di diversa lunghezza e larghezza, lo stesso vale anche per altri siti.

La cinghia corretta penso cambi in base all'elaborazione, nel mio caso quale dovrei montare?
Grazie
 
16406216
16406216 Inviato: 25 Giu 2024 17:01
 

Ciao,

forse la frizione sgrassandola con il pulitore per freni si può recuperare, dipende da quanto olio ha assorbito

la marmitta è difficile che si tappi su un 4T, non sono come i motori 2T a miscela che bruciano olio, su questo punto non sono sicuro della diagnosi eseguita

cinghia originale va più che bene oppure una aftermarket con le stesse misure
 
16406244
16406244 Inviato: 25 Giu 2024 22:08
 

Okk la frizione provo a sgrassarla vediamo se si riesce a recuperarla. In alternativa pensavo a una fly della Malossi, che a quanto ho capito dovrebbe essere il modello più economico per chi vuole fare un upgrade.
Per la marmitta ho supposto io che sia intasata, andando avanti coi km ho notato che i gas di scarico vengono scaricati in maniera sempre meno efficace (meno aria per me che guido).
L’ipotesi che ho fatto io è che si sia intasata di residui carboniosi (benzina bruciata male) per una carburazione grassa di minimo, ma ahimè non sono espertissimo di carburazioni su 4t quindi non ho mai provato a metterci mano.
Detto ciò pensavo di sostituirla con una sito ma purtroppo non sono riuscito a capire se ne valga la pena, non mi interessa avere incrementi di prestazioni ma solo che non faccia rumore e possibilmente catalizzi un minimo i gas.

Infine per il discorso cinghia non so dove reperire le dimensioni della cinghia originale, provando a verificare la compatibilità sul sito Polini e Malossi ho trovato un po’ di confusione.
Polini mette come opzioni di ricerca o il liberty 50 2 valvole o i modelli iget(iniezione). Mi verrebbe quindi da pensare che la trasmissione sia sempre la stessa sui modelli a carburatore però andando sul sito di Malossi non mi ritrovo.
Lí come opzione c’è semplicemente liberty 50 4t o liberty 50 4t 4 valvole euro 2. In entrambi i casi le cinghie a disposizione hanno dimensioni diverse da quelle che propone Polini 0510_grattacapo.gif


Secondo te se prendo un multivar e una frizione fly non c’è una cinghia che a quel punto so già per certo che monterà senza dover andare per tentativi?

Grazie per i consigli
 
16406283
16406283 Inviato: 26 Giu 2024 9:00
 

la Malossi Fly va benissimo, così come qualsiasi altra frizione

per la marmitta andrebbe provato per capire se è veramente necessario, se vuoi cambiarla cambiala, la sito o altre marmitte simil originale vanno più che bene, invece marmitte più sportive poi richiedono un'adeguata messa a punto

la misura della cinghia dipende dall'interasse tra variatore e correttore di coppia, dal diametro delle pulegge, dal diametro dei mozzi, dallo spessore della cinghia, quindi se la cinghia cambia di spessore cambia anche di lunghezza, da qui le differenti misure dei cataloghi, quindi no, pure se predi un variatore aftermarket comunque non conosci le altre misure, mentre si la trasmissione può essere sempre la stessa, questo perché lo stesso blocco motore spesso viene usato su più modelli anche a distanza di anni

un altro parametro nella scelta della cinghia è l'inclinazione che deve essere concorde con quella delle pulegge, quindi come detto ti consiglio di prendere la cinghia originale, va più che bene, costa anche meno della Malossi, Polini ecc
 
16406376
16406376 Inviato: 26 Giu 2024 23:02
 

Ciao GLS icon_biggrin.gif
oggi finalmente sono riuscito a disassemblare la trasmissione. Dentro c’era parecchio unto sul semicarter come mi aspettavo, ciò che mi ha stupito è stato trovare il variatore e le pulegge della frizione “secche”, così come anche la campana della frizione e le tre pastiglie.

(Non so se l’avevo scritto sopra ma il motivo per cui avevo iniziato questo lavoro era dovuto a una sorta di slittamento oltre una certa apertura del gas).

A valle di ciò non ho capito quale elemento non facesse presa, il più probabile è la frizione (foto allegata sotto). Non so se vale la pena cambiarla, sai se le pastiglie normalmente sono ruvide o se la parte che va a contatto è normale che sia liscia? (lucida oserei dire). Non so se dalla foto sembrerà macchiata d’olio ma ti posso assicurare che era perfettamente asciutta (anche provando a strofinare la superficie con un panno pulito rimane così).

La campana ho visto che ha qualche segno però anche qui non so quanto debba essere rugosa per funzionare correttamente.

Venendo alla cinghia invece, l’ho misurata (18mm) e risulta essere ancora in tolleranza (17,5 min). Sto pensando se cambiarla comunque o no, nel vano trasmissione ho trovato insieme all’olio e allo sporco del tessuto sintetico che sembra provenire da quella corda che c’è a lato della cinghia. Sai se quella sorta di cucitura serve che sia integra per funzionare bene?

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati



Ti ringrazio ancora per le dritte!
 
16406471
16406471 Inviato: 27 Giu 2024 14:27
 

il carter è normale che sia unto e sporco, lo sporco è dovuto al consumo della cinghia, dei rulli e dei pattini della frizione, puoi soffiarlo con il compressore per togliere il grosso oppure se proprio vuoi prendi un pulitore per motori e lavi tutto

cinghia, variatore, rulli, frizione e correttori di coppia devono lavorare a secco altrimenti slittano, quindi occhio a non ungerli

la frizione sta discretamente bene, ha delle bruciature da slittamento così come la campana, o hai giocato con la frizione in partenza surriscaldandola oppure l'eccessiva polvere dei pattini non la faceva aderire bene alla campana facendola slittare e surriscaldare, prendi il compressore e leva tutta la polvere depositata sui pattini e nella campana, poi prendi un po' di carta vetro fine, da 240 a salire, e fai una leggera passata sui pattini e all'interno della campana, poi risoffi coi il compressore e infine sgrassi con il pulitore per freni

fatto ciò vedi se continua a slittare, se slitta potrebbe dipendere dalla campana frizione ovalizzata o dalla frizione totalmente cotta, se così devi per forza sostituire

la cinghia oltre a essere in tolleranza non deve presentare crepe, quindi analizzala attentamente e misurala in più punti, se la corda/tela si sta sfilacciandola cambiala

già che ci sei controlla i rulli, non devono essere squadrati e devono essere in tolleranza con il peso

la trasmissione, rulli e cinghia, di solito durano 12mila, anche 16mila km, la frizione può tranquillamente superare i 40mila km, dipende tutto da come si usa, continue accelerazione e ripartenze mettono sotto stress la trasmissione e ne provocano un'usura maggiore

se cambia la cinghia cambia anche i rulli, così hai per entrambi lo stesso riferimento per la prossima manutenzione, altrimenti metti la cinghia nuova, poi dopo tot km devi riapre per mettere i rulli, poi riaprire per cambiate la cinghia, invece se cambi entrami apri oggi e poi riapri di nuovo una sola volta per ricambiarli entrambi, non so se ho reso bene il concetto

poiché il carte trasmissione non si apre frequentemente quando lo si apre è sempre bene controllare tutto e pulire anche solo facendo una soffiata con il compressore per levare la polvere creata dall'usura dei rulli, della cinghia e soprattutto dei pattini della frizione
 
16406546
16406546 Inviato: 27 Giu 2024 21:34
 

Ok cinghia e rulli a questo punto sono da sostituire👍

Oggi guardando sul manuale ho coperto che le pastiglie della frizione sono fuori tolleranza quindi ho ordinato anche quella.

Una domanda, per riavvitare il dado che tiene impaccata la molla volevo usare la dinamometrica (ce l’ho già non dovrei acquistarla) secondo te riesco a “prenderlo” con una normale bussola a innesti da 35? Mi sembra davvero molto sottile.
 
16406556
16406556 Inviato: 27 Giu 2024 22:51
 

si, con la bussola si prende, ma puoi far anche senza la dinamometrica, lo stringi fino a battuta e poi stesso la forza della molla di contrasto impedisce che si sviti, i primi due, ma anche tre giri, falli rigorosamente a mano e non stingere troppo che basta un attimo per far saltare la filettatura ai correttori di coppia e poi son dolori
 
16408377
16408377 Inviato: 10 Lug 2024 22:54
 

Aggiornamento:

Dopo aver sostituito frizione, cinghia e variatore lo scooter continua a dare lo stesso problema che aveva inizialmente. Sinceramente non so più cosa controllare, secondo voi può essere un problema di impianto elettrico?
 
16408551
16408551 Inviato: 11 Lug 2024 22:53
 

ciao, ho riletto la discussione, ma non mi è chiaro quale sia il problema, me lo ricordi un attimo, grazie.
 
16408632
16408632 Inviato: 12 Lug 2024 12:48
 

Certo,
per spiegartelo ti racconto quando ha iniziato a presentarsi e poi come si è evoluto nel tempo.
Tutto inizia quando durante un temporale la ruota posteriore scivola su un binario del tram e finisco con il culo per terra e il motorino coricato sul lato destro. Il tutto succede mentre viaggio anche a una certa velocità e ahimè devo dire che lo scooter ha preso una bella botta.

Una volta rimesso sul cavalletto cerco di capire se ci sono stati dei danni e sembra tutto ok. Lo riaccendo e per i primi 10 secondi dallo scarico esce del fumo bianco ed essendo un 4t penso sia finito dell’olio in camera di combustione. Poco dopo ritorna a girare come sempre e l’unica cosa che resta è un po’ d’olio sopra il carter lato trasmissione (sotto la cassa filtro), lì per lì non riuscivo a darmi una spiegazione anche perché se ci fosse stata una crepa nella coppa dell’olio esso avrebbe iniziato a uscire da sotto non da sopra no?

Per accertarmi che ci fosse effettivamente olio nel motore e non girasse a secco ho pensato di controllare il livello e qui arrivano i problemi… non so come mi è venuto in mente ma l’ho fatto a motore acceso…
Risultato: schizzi di olio ovunque e scooter che da quel momento in poi ha iniziato a fare dei vuoti oltre un certo numero di giri o oltre una certa coppia da trasmettere.
(Per onestà ti dico anche che non so se questo guasto si era presentato anche già dal momento della caduta perché piovendo fortissimo sono ritornato a casa viaggiando sempre sotto i 30km/h).

I giorni successivi ho continuato a usare lo scooter per andare al lavoro in attesa di avere un po’ di tempo per smontarlo e progressivamente la velocità massima che riusciva a raggiungere è diminuita da 50 a 40 poi a 30 fino a quando lo scooter è diventato praticamente inutilizzabile. Lo stesso vale per la velocità di rotazione dell’acceleratore, inizialmente bastava aprire non di colpo per evitare che andasse “a singhiozzo” ora basta superare un ottavo di apertura per avere questo problema.

Passano un po’ di giorni in cui lo scooter rimane in garage fin quando finalmente non iniziano i lavori.
Smonto il coperchio della trasmissione e ovviamente lo trovo pieno d’olio, lo stesso vale per la cassa filtro.

Pulisco tutto e cambio: cinghia, variatore e frizione. Il filtro dell’olio lo strizzo per rimuovere l’olio in eccesso e lo rimonto.
Per scrupolo do anche un’occhiata al carburatore che risulta pulito così come il manicotto che porta l’aerosol al motore.
Ho dato un occhiata alla candela e mi è sembrata a posto, non ho mai visto candele dei 4t ma ho visto che c’è una piccola areola in torno all’elettrodo inferiore che è bianca e quindi forse sarebbe il caso di montare un getto max 78 al posto del 75 attuale (a sensazione avevo notato che nei lunghi tratti fullgas sembra che si “asciughi” più del solito).
Infine, come mi aspettavo ho visto che il vecchio proprietario aveva tagliato la centralina e tappato il taglio con il mastice per rimuovere il blocco di omologazione sui giri del motore.

A valle di tutto questo racconto oggi mi arriva il tester e ho intenzione di verificare l’impianto elettrico. Più o meno conosco l’approccio di massima da seguire ma se hai qualche guida/video da consigliarmi te ne sarei davvero grato. Il manuale di officina fa un elenco delle verifiche da eseguire e ok, solo che per non impiegare settimane magari mi servirebbe anche avere un’idea di come sono fatti i vari elementi, di dove si trovano ecc..

Spero di averti dato tutti gli elementi per avere un quadro abbastanza chiaro della situazione icon_mrgreen.gif
Grazie

PS: rileggendo il messaggio mi è venuto in mente qualche particolare in più che posso darti. Questi vuoti assomigliano a quando un mezzo sta per finire la benzina e in pratica cala velocemente di giri per poi riprenderli circa un secondo dopo e via così. Nei primi giorni se diminuivo l’apertura dell’acceleratore oltre una certa soglia questo singhiozzo spariva. Mano a mano che lo scooter aumentava di velocità era possibile aprire il gas un po’ di più senza che si presentasse il mal funzionamento. Poi come ti dicevo quello che era 3/4 di apertura è diventato metà e via via peggiorando.
 
16408760
16408760 Inviato: 13 Lug 2024 14:17
 

Ciao,

quando lo scooter cade a motore acceso l'olio può risalire e accumularsi in aspirazione e finire nella cassa filtro da cui poi cola sul carter, questo spiega il fumo, dovuto appunto all'olio finito in aspirazione, e la presenza di olio sul carter dove è fissata la scatola filtro, si dovrebbe apire la cassa filtro, pulirla e se necessario cambiare anche la spugna che fa da filtro dell'aria

come ti dissi è normale che il carter trasmissione internamente sia nero e lievemente unto

il tappo dell'olio non va rimosso a motore acceso, può verificarsi un calo di compressione nella coppa dell'olio che può portare a una errata lubrificazione e nella peggiore delle ipotesi si riga il cilindro, stesso discorso vale se lo scooter una volta caduto resta per molto tempo con il motore accesso, spero non sia il tuo caso, anche se il decadimento delle prestazione me lo fa supporre, ma per saperlo con certezza andrebbe smontata quanto meno la testata

detto ciò, vista la dinamica e i problemi riscontrati, il problema non era di certo da ricercarsi nella trasmissione, ma prima di tutto nell'alimentazione, potrebbe dipendere dalla pompa della benzina, dal carburatore ostruito in qualche passaggio o dal galleggiante e relativo spillo, andrebbe fatta una revisione completa al carburatore, infine potrebbe dipendere dalla centralina modificata che si può essere rotta o più facilmente ossidata nel punto in cui è stata modificata, la candela costa una sciocchezza cambiarla non sarebbe male, soprattutto se non sai quando è stata sostituita l'ultima volta
 
16408776
16408776 Inviato: 13 Lug 2024 18:43
 

Grazie della spiegazione,

Come prossimo passo mi dedicherò allora a una revisione del carburatore.
Ho trovato su internet questa guida

Link a pagina di Youtu.be

Mi sembra ben fatta ed essendo lo stesso carburatore penso che la seguirò pari pari, fatta eccezione per la vasca ad ultra suoni che per il momento non ho.

Per quanto riguarda la pompa benzina ti chiedo sei sicuro che sia presente anche nei 4t a carburatore? Sul manuale non ne parla e per accertarmi che funzioni non saprei come fare onestamente.
Ho visto che effettivamente il tubo che alimenta il carburatore è diverso dal tubo di gomma dei classici carburatori a gravità dei 2t quello sí.

Ieri ho sostituito la candela con una nuova dello stesso tipo ma ahimè nulla da fare.

Spulciando topic sui carburatori dei 4t ho letto che spesso il componente che si danneggia prima è la membrana.
Secondo te il fatto che sia passato nel carburatore dell’olio ad alta temperatura può averla compromessa?
 
16408782
16408782 Inviato: 13 Lug 2024 22:29
 

di sicuro non hai il rubinetto a caduta altrimenti avresti la leva per aprirlo e chiuderlo, molto probabilmente hai un rubinetto a depressione, ed è simile a una pompa a depressione, quando il motore aspira si crea una depressione, un risucchio, che tramite un secondo tubicino collegato al rubinetto tira la membrana interna al rubinetto e fa passare la benzina,

per il carburatore vendono i kit per la revisione in cui ci sono guarnizioni, membrane e spillo galleggiante, procurati quello adatto per il tuo carburatore e sostituisci tutto, della vaschetta a ultrasuoni puoi farne a meno, quello che è fondamentale è il compressore per soffiare in tutti i passaggi, per pulire e sgrassare puoi usare benzina, petrolio, pulitore per motori o freni

l'olio in aspirazione non è un grosso problema con il passaggio della benzina viene diluito e lavato via, controlla il filtro dell'aria, deve essere lievemente unto, ma, a causa della caduta, potrebbe essersi inzuppato di olio, il problema vero è se c'è stato un abbassamento della pressione dell'olio tale per cui i componenti hanno lavorato in assenza di lubrificazione, ma come ti dicevo per saperlo si deve per forza smontare il motore
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum ScooterScooter - Forum Trasmissione

Forums ©