Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 1 di 1
 
Moto trasformata [perdita requisiti iscrizione registro]
16182096
16182096 Inviato: 5 Set 2020 15:22
Oggetto: Moto trasformata [perdita requisiti iscrizione registro]
 



Buon giorno a tutti
è il mio secondo post, se ho sbagliato sezione vi prego di perdonarmi!
Vorrei acquistare la mia prima moto d'epoca, guzzi 1000sp, e tralasciando le questioni tecniche/economiche (di cui magari scriverò nelle sezioni più opportune del forum), vorrei chiarirmi le idee sulle questioni burocratiche/legali. Mi spiego:
la moto è una cafè racer, ma è dotata di CRS (non ne capisco molto di registri storici, ma il proprietario mi ha mostrato un fogliettino formato A5 giallino, il primo che vedevo in vita mia, dove sul fronte vi erano le principali caratteristiche tecniche e sul retro una foto della fiancata della moto). Ovviamente l'iscrizione al registro è antecedente alla trasformazione della moto in cafe racer.
Il proprietario dice che grazie alla storicità si riesce ad avere il bollo ridotto e l'assicurazione "storica".

Da quanto ho studiato qui sul forum in questi ultimi giorni (ho letto diversi topics) ho sostanzialmente capito che se si modifica una moto iscritta al registro, allora si perde il presupposto che ha consentito quell'iscrizione (la storicità) e di fatto si avrebbe la decadenza del CRS con tutte le problematiche (civili/penali) conseguenti per l'assicurazione storica (dichiarazioni mendaci, rivalsa dell'assicurazione ecc ecc).

Ciò detto, senza voler in nessun modo criticare coloro che hanno modificato mezzi storici ma che pagano per questo una assicurazione "ridotta" (ognuno fa quel che vuole, ci mancherebbe, poi nel caso se ne assume la responsabilità) vi chiedo: se acquisto la moto, posso poi chiedere la cancellazione Asi/Fmi e fare poi una assicurazione "standard"? Ciò potrebbe causare eventualmente danni al precedente proprietario (non so magari con la sua precedente assicurazione o magari bolli arretrati)? Oppure, visto che comunque nella vendita vengono fornite le carene originali (che non credo di rimontare), si può lasciare la moto iscritta e fare comunque una assicurazione "normale"? (anche se questa soluzione mi pare poco ortodossa).
Vorrei confrontarmi con voi su come gestire una situazione del genere, perché a me la moto piace e vorrei comprarla, ma non andrei mai in giro con l'ansia che non tutto sia legalmente a posto!
Grazie
 
16182099
16182099 Inviato: 5 Set 2020 15:29
 

Puoi tranquillamente tenere tutto così come è, pagando l'assicurazione standard invece che ridotta. Tra l'altro la fiche di iscrizione a registro storico FMI è intestata al precedente proprietario e se non ricordo male deve essere intestata a te per rimanere valida (nessuno lo fa, ma la pratica costava 10€ tempo fa).

Giustamente, se la moto non è in condizioni originale non può beneficiare delle riduzioni ma al precedente proprietario non verrà addebitato niente. Potresti aver modificato tutto tu dopo l'acquisto.
 
16182101
16182101 Inviato: 5 Set 2020 15:59
 

Il fatto di perdere il CRS, a questo punto, è il male minore.
Anche se dovessi stipulare una polizza "normale", se la moto è pesantemente modificata non rispetterà più i canoni dell'omologazione e, di conseguenza, in caso di malaugurato incidente, la Compagnia stessa potrà rivalersi sull'assicurato.

Meglio quindi acquistare una cosa certa, certificata ed originale, comunque sia l'anno di immatricolazione e di produzione.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16182105
16182105 Inviato: 5 Set 2020 16:34
 

Grazie mille a entrambi per le risposte!
gippiguzzi ha scritto:
Il fatto di perdere il CRS, a questo punto, è il male minore.
Anche se dovessi stipulare una polizza "normale", se la moto è pesantemente modificata non rispetterà più i canoni dell'omologazione e, di conseguenza, in caso di malaugurato incidente, la Compagnia stessa potrà rivalersi sull'assicurato.

Meglio quindi acquistare una cosa certa, certificata ed originale, comunque sia l'anno di immatricolazione e di produzione.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif

Le modifiche dovrebbero essere solo estetiche, mi sono sincerato che telaio, cerchi, motore, forcella ecc siano originali. Sono modificati/rimossi cupolino carene, sella, serbatoio, scarichi (lanfranconi) gruppo strumentazione. Queste modifiche sono sufficienti per la perdita dell"omologazione"? (immagino di si, vero?)
 
16182106
16182106 Inviato: 5 Set 2020 16:37
 

Ti sei risposto da solo......... icon_wink.gif

Basterebbero solamente i terminali di scarico icon_wink.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16182178
16182178 Inviato: 5 Set 2020 21:40
 

Se sono modifiche riguardanti la sella o il tachimetro o un eventuale cupolino aggiuntivo potresti anche scamparla se dimostri di avere i pezzi originali(forse). Ma roba che aveva l'omologazione quando era uscita la moto, come freccie, scarichi, e fanali potrebbero invalidare l'assicurazione.
 
16182462
16182462 Inviato: 7 Set 2020 12:27
 

Grazie a tutti per le risposte che mi avete dato, sono state molto utili per farmi una idea su come funziona la facceda delle special! Intendo dire che da neofita che si avvicina per la prima volta a queste tipologie di moto, non avevo minimamente considerato questi aspetti legali (complice anche l'entusiasmo del pivello!!).
Grazie alle vostre risposte mi sono messo un po' a studiare su internet, per cui vi riporto le seguenti riflessioni che ho desunto:
- Le moto rifatte sono legalmente "problematiche", sia dal punto di vista assicurativo che dal punto di vista che possono essere sostanzialmente fuori legge! Per quello che si vede in giro, desumo che la quasi totalità delle moto special sono fuori legge. Certo occorerebbe fare dei distinguo (se cambio una freccia e ne metto una non omologata, penso che nessun giudice direbbe che il mezzo è fuori legge, ma se faccio una special, con scarichi cupolino fanali carene ecc tutte diverse la situaziazione evidentemente cambia).
Dunque mai farsi prendere dall'entusiasmo, altrimenti si rischiano cavolate, sopratutto se alle prime armi. Che poi uno può decidere anche di farsi una special, ma che sia consapevole che è fuori legge, e non ignaro! Ma per come sono fatto io non andrei mai in giro con un mezzo che in caso di incidente mi creerebbe problemi per il resto della mia vita!

Grazie ancora per le vostre risposte, sono state un punto di partenza per le mie riflessioni!
Saluti
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©