Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 1
 
Quando le protezioni fanno la differenza. [airbag]
16129553
16129553 Inviato: 11 Gen 2020 20:19
Oggetto: Quando le protezioni fanno la differenza. [airbag]
 

Vi posto l'articolo con il video di un frontale non indifferente verificatosi nella Perfida Albione.

Lo trovo interessante per tre motivi.

1) Noi motociclisti siamo quelli che in strada crepano più facilmente e purtroppo nella maggior parte dei casi crepiamo non per colpa nostra ma, come in questo video, perchè qualche simpatica cosa ci viene addosso.

2) La reazione del motociclista è interessantissima. A scartare non ci prova nemmeno e, devo ammetterlo, su una strada del genere e così vicino ad una curva non ci avrebbe provato nessuno. Pinza forte, tanto forte da trovarsi sulla sola ruota anteriore ma con tutta la buona volontà lo scontro era inevitabile.
Vola e impatta veramente forte su strada, si rompe svariate ossa ma è vivo. Portava casco integrale, tuta intera in pelle e pure l'airbag.

Io non amo troppo le protezioni, ma esco sempre con tuta in pelle fuori città. In città giacca in pelle e jeans con protezioni.

Credo che in un incidente così la cosa che ha fatto la differenza sia veramente l'airbag.

Trovo un poco ingiusto che una cosa così utile abbia costi proibitivi per la maggior parte dei centauri.

Comunque, per quanto ci facciano sembrare meno fighi e spericolati, le protezioni che avete a disposizione usatele 0509_si_picchiano.gif

Link a pagina di Standard.co.uk
 
16129557
16129557 Inviato: 11 Gen 2020 20:53
 

Condivido, le auto hanno le cinture di sicurezza e gli airbags obbligatori i motociclisti invece quasi nulla. Eppoi non esistono i crash test, quindi un eventuale impatto e' sempre una lotteria, si rischia perfino di rimanere incastrati con la gamba sotto la moto anche per una banale scivolata del tutto innocua.

0510_saluto.gif
 
16129587
16129587 Inviato: 12 Gen 2020 1:40
Oggetto: Re: Quando le protezioni fanno la differenza.
 

efus ha scritto:
Trovo un poco ingiusto che una cosa così utile abbia costi proibitivi per la maggior parte dei centauri.
Un emendamento alla legge di bilancio per il 2020 aveva messo sul piatto proprio un bonus per l'acquisto di airbag da moto.

Non era una cifrona, si parlava di un massimo di 250 euro, però... buttali via, ecco. Soprattutto: perlomeno qualcuno in Parlamento ha pensato a noi, e non come a mucche da spremere, ma come personcine con dei sentimenti e delle necessità eusa_pray.gif 0510_inchino.gif

Purtroppo, però, mancavano del tutto le coperture necessarie. Non basta dire "facciamolo!", devi anche stabilire quanto ti costa e soprattutto da dove cacchio prenderai i soldi... e in questo caso si parlava di almeno trenta milioni, da prendere "boh, in qualche modo salteranno fuori". Quindi è stato stralciato.

Speriamo per il prossimo anno...

efus ha scritto:
Comunque, per quanto ci facciano sembrare meno fighi e spericolati, le protezioni che avete a disposizione usatele 0509_si_picchiano.gif
Cosa c'è di più figo di un completo da Power Ranger, tutto in tinta dal casco agli stivaletti, mi chiedo io...! icon_asd.gif

Sì, comunque: usatele e usatele sempre, cavolo. Io proprio non riesco a capire chi si compra la roba e poi la lascia nell'armadio per le "uscite serie"... ma se è proprio nel commuting che il rischio di cioccare è più alto! Vuoi perché c'è più traffico, vuoi perché su una strada che hai fatto migliaia di volte la guardia è più bassa, vuoi perché ci sono le mattine in cui di andare a lavorare proprio non hai voglia e quindi mentre guidi hai la testa già alla seratina pizza+plaid in compagnia di Mando e Baby Yoda...

ZioPigTurbo ha scritto:
Eppoi non esistono i crash test
Vengono fatti, in un certo qual modo. I paraurti delle auto, almeno in Europa, devono avere un angolo di incidenza e una forma di un certo tipo. Idealmente un pedone o un motociclista investito dovrebbe scivolare sopra l'auto, evitando di beccarsi la botta perpendicolarmente (ossia a tutta forza) o di finire sotto le ruote.
 
16129608
16129608 Inviato: 12 Gen 2020 11:39
Oggetto: Re: Quando le protezioni fanno la differenza.
 

TommyTheBiker ha scritto:
Un emendamento alla legge di bilancio per il 2020 aveva messo sul piatto proprio un bonus per l'acquisto di airbag da moto.


Partiamo dal presupposto che in generale io credo che le protezioni costino troppo.

Con i guanti ed i casci abbiamo dei prodotti validissimi a prezzi accettabili, il che è dovuto alla larga diffusione che ha consentito un'economia di scala .

Giacche e tute sono ancora generalmente molto costose. Io per trovare una tuta a poco prezzo che non fosse da minimoto o di dubbia provenienza ho tribolato non poco.

Generalmente alti sono i costi anche per le varie protezioni da inserire, i paraschiena, i jeans tecnici ecce ecc...(anche se qualcosa grazie all'internet si sta muovendo)

Airbag, il più fesso che ho trovato 400 carte.

Insomma, uno per proteggersi deve spendere centinaia di euro e non tutti vogliono/possono.

Io se fossi al governo darei la possibilità (o obbligherei) le aziende produttrici di fare una linea di prodotti diciamo "base" senza tasse sopra e deducibili per l'acquirente. Così molti di più potrebbero permettersi un equipaggiamento standard, senza fronzoli modaioli ma sicuro.


Qualche crash test si fa e guardali fa una certa impressione:

Link a pagina di Youtube.com

Link a pagina di Youtube.com
 
16129611
16129611 Inviato: 12 Gen 2020 12:20
Oggetto: Re: Quando le protezioni fanno la differenza.
 

efus ha scritto:
Partiamo dal presupposto che in generale io credo che le protezioni costino troppo.
Considera comunque che un motivo c'è. Sicuramente paghi anche il marchio, la pubblicità e tutto il "contorno", ma paghi anche i materiali e l'R&D.

Io ho una tuta di "dubbia provenienza". La pelle è buona e le cuciture pure... ma le protezioni interne mi davano veramente poca fiducia. Al loro posto ho messo della roba della Spidi. Ho speso, se non ricordo male, 30€ per le spalle, altrettanto per gomiti-avambracci e una sessantina per il paraschiena interno.

Uno dirà: miseria, 120€, è una bella cifretta. Però basta un colpo d'occhio per capire che in quel centone abbondante, ci sarà pure il marchio, la licenza Kevlar, il compenso del pilota di turno che ha messo la faccia per il banner che compare sul sito... ma c'è anche tanta, tanta sostanza.

efus ha scritto:
Io se fossi al governo darei la possibilità (o obbligherei) le aziende produttrici di fare una linea di prodotti diciamo "base" [...] Così molti di più potrebbero permettersi un equipaggiamento standard, senza fronzoli modaioli ma sicuro.
Questo in un mondo ideale. In realtà finiremmo con roba dal bassissimo costo di produzione, di qualità a dir poco dubbia e omologata "purché sia". Vedi i caschi da 30€ che si trovano nei discount, che saranno pure omologati, ma ho i miei dubbi possano proteggerti se vai ad un'andatura più spedita di "Graziella con buste della spesa sul manubrio".

Certo uno potrà dire, "meglio un paraschiena scrauso che nessun paraschiena". Nì: da un lato è vero, dall'altro le protezioni possono infondere un falso senso di sicurezza. Molto falso, se si parla di roba di cartapesta.

Piuttosto:
efus ha scritto:
senza tasse sopra e deducibili per l'acquirente
Senza tasse sopra è utopia, ma applicare l'aliquota IVA ridotta (10% anziché 22%) e/o la possibilità di "scalarli" come si fa con le spese sanitarie, non sarebbe male.

Tuttavia, bisogna considerare che servono comunque delle coperture. Lo Stato non regala niente, se non prende i soldi da lì dovrà o fare dei tagli (prevedibilmente, ad altre misure di welfare) oppure aumentare la tassazione su altra roba.
 
16129613
16129613 Inviato: 12 Gen 2020 12:38
 

E si che la fanno quando cadi!!Dato che su quello che paghiamo con le assicurazioni c'è la voce contributo al SSN e dato che paghiamo le tasse dove anche lì paghiamo per il SSN......dato che se abbiamo due moto con guida esclusiva paghiamo lo stesso il doppio, dato che per colpa di patenti regalate se andiamo per terra per colpadi altri è più facile.....Almeno potrebbero dare un contributo di acquisto, meno ti fai male cadendo meno incidi sui costo d'ospedale..... o no!
Se poi i ricchi cadono in moto con tante protezioni meglio magari rimbalzano come palle e se ne vanno a f......!🤣
Si scherza....Forse😇

Ultima modifica di Vincent69 il 12 Gen 2020 12:55, modificato 1 volta in totale
 
16129614
16129614 Inviato: 12 Gen 2020 12:45
 

TommyTheBiker ha scritto:
Io ho una tuta di "dubbia provenienza". La pelle è buona e le cuciture pure... ma le protezioni interne mi davano veramente poca fiducia. Al loro posto ho messo della roba della Spidi. Ho speso, se non ricordo male, 30€ per le spalle, altrettanto per gomiti-avambracci e una sessantina per il paraschiena interno....


Stessa identica cosa fatta da me, le protezioni originali erano in una schiuma polimerica di dubbia efficacia.

Sono d'accordo che il costo si produzione e commercializzazione di questi prodotti non è basso e che le aziende alla fine sono li per fare profitti. Io però penso all'utente medio, che vede 120 euro solo per le protezioni e dice "vabbeh ma io vado piano mica devo andare in pista" quando in realtà già a 40 km/h se fai il botto ti fai parecchio male.

Ora la riduzione dei costi ovviamente non se la può accollare tutta l'azienda, il sistema è capitalistico e dunque l'utile viene prima di tutto, proprio per questo dovrebbe essere un'azione di stato quella di ridurre il prezzo su una linea base 0509_si_picchiano.gif e hai ragione quando dici "in un modo ideale".

Però guarda il discorso caschi, è vero che ci sono quelle schifezze a 30 euro ma già sui 100 hai prodotti di grande qualità. Io ho un Airoh valor che ha preso 5 stelle sharp test, pagato 60 euro in offerta. Non è in carbonio, è pesantuccio, non ha antifog di serie, non è il casco più bello del mondo ma è un casco sicuro.

Fare dei prodotti standard di base, con una progettazione comune da parte delle aziende, consentirebbe di abbassarne i costi. Così si fa per i computer, tipo i lapbook, Intel o microsoft sviluppano il concetto e poi lo danno alle varie case produttrici.

La riduzione delle tasse e la deducibilità avrebbero senso e secondo me, se si fanno due conti, alla fine ci si guadagna pure.

Quando cadi e ti fai male comunque sei un costo per il SSN, come pure se muori, perchè se muori non versi più tasse, non produci più eccetera eccetera.

Rendiamoci conto che questo lavoro lo hanno fatto per una cosa INUTILE come il sensore sotto il seggiolino dei bambini! Che si è una cosa tragica quando succede ma parliamo di un numero ridicolo di casi accaduti! 8 casi dal 1998! Link a pagina di Lapresse.it

Vincent69 ha scritto:
Dato che su quello che paghiamo con le assicurazioni c'è la voce contributo al SSN e dato che paghiamo le tasse dove anche lì paghiamo per il SSN...Se poi i ricchi cadono in moto con tante protezioni meglio magari rimbalzano come palle e se ne vanno a f......!🤣
Si scherza....Forse😇


icon_asd.gif Quoto
 
16129625
16129625 Inviato: 12 Gen 2020 15:17
Oggetto: Re: Quando le protezioni fanno la differenza.
 

TommyTheBiker ha scritto:
efus ha scritto:
Trovo un poco ingiusto che una cosa così utile abbia costi proibitivi per la maggior parte dei centauri.
Un emendamento alla legge di bilancio per il 2020 aveva messo sul piatto proprio un bonus per l'acquisto di airbag da moto.

Non era una cifrona, si parlava di un massimo di 250 euro, però... buttali via, ecco. Soprattutto: perlomeno qualcuno in Parlamento ha pensato a noi, e non come a mucche da spremere, ma come personcine con dei sentimenti e delle necessità eusa_pray.gif 0510_inchino.gif

Purtroppo, però, mancavano del tutto le coperture necessarie. Non basta dire "facciamolo!", devi anche stabilire quanto ti costa e soprattutto da dove cacchio prenderai i soldi... e in questo caso si parlava di almeno trenta milioni, da prendere "boh, in qualche modo salteranno fuori". Quindi è stato stralciato.

Speriamo per il prossimo anno...



Ah, non è passata? Pensavo fosse una cosa approvata nel pacchetto finanziaria.....mi ero interessato pure io per un airbag questa estate, e poi visto che il mod. Dainese a innesco elettronico sembrava dover arrivare e non arrivava mai, quando è arrivato, essendo ormai autunno, avevo deciso di aspettare il 2020 proprio per gli sgravi fiscali.....250 su 600 euri non erano poca cosa, anche se li recuperavi magari in 10 anni....peccato, un altra occasione persa dai ns. governanti per una iniziativa utile a proteggere salute e vita!
 
16129638
16129638 Inviato: 12 Gen 2020 18:01
 

efus ha scritto:
Però guarda il discorso caschi, è vero che ci sono quelle schifezze a 30 euro ma già sui 100 hai prodotti di grande qualità.
Sì, però tra 30 e 100, c'è 70 di differenza; metti 70 qui, altri 20 là, altri 50 per quell'altra cosa... e alla fine viene fuori una cifretta non indifferente.

Come dicevi poco sopra, quando si fa il totale c'è gente che pensa "massì basta che vado piano". Quindi imporre una linea "low budget" secondo me non funzionerebbe molto: ci ritroveremmo solo una catasta di prodotti di dubbia qualità, venduti a gente che poco comprende il pericolo, ma inizierà a sentirsi falsamente sicura.

Meglio lasciare il mercato libero di autoregolarsi, dando qualche agevolazione sotto forma di bonus e/o tassazione agevolata.

Vincent69 ha scritto:
Se poi i ricchi cadono in moto con tante protezioni meglio magari rimbalzano come palle e se ne vanno a f......!🤣
Ricco non sono, ma giro sempre con "tante protezioni". Banalmente, mi costano meno di una vita di ricambio.

plantigrado ha scritto:
Ah, non è passata? Pensavo fosse una cosa approvata nel pacchetto finanziaria.....
Magari, guarda. Se passava, io l'acquisto lo facevo. Come ben dici, 250€ su 600 è un gran bell'aiuto. Purtroppo l'emendamento è stato stralciato alla velocità della luce: due giorni dopo la presentazione, se non addirittura il giorno dopo.

plantigrado ha scritto:
peccato, un altra occasione persa dai ns. governanti per una iniziativa utile a proteggere salute e vita!
Diciamo che la proposta era un po' fatta alla veloce. Lodo l'iniziativa, ci mancherebbe, però se chiedi soldi devi anche dire da dove pensi di prenderli. Specialmente in un momento critico come quello appena passato.
 
16129647
16129647 Inviato: 12 Gen 2020 19:37
 

Per Tommy le protezioni servono tanto se cadi anche per una banale caduta le abrasioni d'asfalto sono difficili da guarire. Un buon airbag costa caro e non ti salva le gambe e soprattutto il p.......
Riguardo i ricchi hanno conoscenze negli ospedali cliniche private e......Se li prendo un po' in giro non gli fa male.È giusto sì preferire le protezioni la vita è un bene prezioso✌🏍✌
 
16129718
16129718 Inviato: 13 Gen 2020 10:31
 

Ho visto il video, da brivido.
La questione protezioni è molto complessa, qui ne discutete solo dal punto di vista economico, ma quanti di noi le usano effettivamente il 100% delle volte? Io ve lo dico francamente, in moto spesso ci vado in ufficio, anche la mia ragazza, e più che casco, guanti e giacca (lei anche le ginocchiere) non mettiamo. Come si fa ad andare in ufficio con la tuta integrale e l'airbag? Poi è facile dire "eh allora vai in macchina", ma perchè io o qualsiasi scooterista dovremmo privarci della comodità delle due ruote tutti i giorni? La questione praticità, temo, la farà sempre da padrone.
 
16129747
16129747 Inviato: 13 Gen 2020 13:13
 

Blueyes ha scritto:
qui ne discutete solo dal punto di vista economico, ma quanti di noi le usano effettivamente il 100% delle volte?
Io in realtà l'avevo fatto presente: ok l'acquisto, ma poi bisogna usarle sempre. Sempre.

Blueyes ha scritto:
Come si fa ad andare in ufficio con la tuta integrale e l'airbag?
L'integrale è un po' impegnativa, ma con la divisibile si fa in scioltezza. Io al lavoro ci vado così, da che ho la tuta. E di lavori ne ho cambiati un po', facendo sia quelli da scrivania, sia quelli da "esci che sei lercio".

È questione di volontà. Non solo per il mero atto del vestirsi e svestirsi eh, ma anche volontà di fronteggiare: rimostranze dei superiori, prese per i fondelli costanti, invidia di qualche collega stupido che si sente defraudato perché lui la giacca la appende sulla sedia mentre tu hai un attaccapanni riservato in uno sgabuzzino...

(ogni riferimento, ecc ecc)
 
16129762
16129762 Inviato: 13 Gen 2020 14:50
 

Il video aiuta a capire che con la moto è bene non fermarsi mai sulla carreggiata stradale anche se di lato ma mettersi sempre in un punto il meno pericoloso possibile le distrazioni in auto sono frequenti quindi lontani dalle auto sempre.Quando saranno ben collaudati credo di prenderne uno.... in moto mia moglie non viene mai icon_biggrin.gif
 
16129768
16129768 Inviato: 13 Gen 2020 15:35
 

Forse non ho capito ciò che intendi, ma faccio presente che essendo il video ripreso in UK, il motociclista stava circolando normalmente nella sua corsia di marcia, non si era accostato a bordo strada.
 
16129797
16129797 Inviato: 13 Gen 2020 18:53
 

Vero Tommy eusa_clap.gif ma mi ha ricordato un video visto tempo fa di un motociclista (guida a destra) che andava piano ed il conducente dell'auto distratto dal telefonino se l'è portato via. Quindi ricordavo anche a me stesso una attenta guida in moto e che anche nel fermarsi in strada può esser pericoloso.
 
16129799
16129799 Inviato: 13 Gen 2020 19:00
 

Per Efus che scrive
"Vi posto l'articolo con il video di un frontale non indifferente verificatosi nella Perfida Albione."
Ormai siamo nel 2020 il termine è in disuso da un secolo! Affettuosamente Vincent icon_biggrin.gif
Hai ragione Efus forse poteva scartare, se era attento alla strada, ma in ritardo ha solo pinzato forte, gli è andata bene.... doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
16129810
16129810 Inviato: 13 Gen 2020 20:16
 

efus ha scritto:

Però guarda il discorso caschi, è vero che ci sono quelle schifezze a 30 euro ma già sui 100 hai prodotti di grande qualità. Io ho un Airoh valor che ha preso 5 stelle sharp test, pagato 60 euro in offerta. Non è in carbonio, è pesantuccio, non ha antifog di serie, non è il casco più bello del mondo ma è un casco sicuro.


Purtroppo non bastato le 5 stelline per fare un casco di qualità e sicuro.
Sharp considera solo una faccia della medaglia. icon_wink.gif


efus ha scritto:

La riduzione delle tasse e la deducibilità avrebbero senso e secondo me, se si fanno due conti, alla fine ci si guadagna pure.


Forse ci si guadagna nel lungo periodo, il problema è che non ci sono le coperture per i primi anni, e quindi nessun governo lo farà mai.
Anche smettere di vendere le sigarette, nel lungo periodo porterebbe ad un guadagno per lo stato.


efus ha scritto:


Rendiamoci conto che questo lavoro lo hanno fatto per una cosa INUTILE come il sensore sotto il seggiolino dei bambini! Che si è una cosa tragica quando succede ma parliamo di un numero ridicolo di casi accaduti! 8 casi dal 1998!


Ed infatti è stato tutto abbandonato perchè i sensori non posso funzionare senza intervento da parte del conducente.
 
16129909
16129909 Inviato: 14 Gen 2020 10:32
 

Blueyes ha scritto:
Ho visto il video, da brivido.
La questione protezioni è molto complessa, qui ne discutete solo dal punto di vista economico, ma quanti di noi le usano effettivamente il 100% delle volte?


Il mio ex lavoro, ingegnere di processo, (non so se ex purtroppo o per fortuna) mi portava a fare ogni giorno 50 km di una statale fetentissima, di quelle dove vige la legge della giungla. Ti dirò, nonostante lo sbattimento di doversi togliere e mettere l'integrale, il perculaggio dei colleghi e il caldo di agosto io la tuta l'ho sempre messa. É una questione meramete di volontà, perchè poi a togliere e mettere una tuta ci vogliono 3 minuti. C'è da dire che la tuta l'ho presa un filo più larga proprio per starci comodo con sotto i vestiti e fastidio non ne ho mai avuto. Una divisibile sarebbe ancora più comoda.

In città, dove magari entri ed esci da posti, ammetto di usare un equipaggiamento meno protettivo, ma resta una giacca in pelle con protezioni complete e un jeans con kevlar e potrezioni su anche e ginocchia.

In maglietta e scodella non mi ci vedrete mai piú, già fatto dai 14 ai 18 e dato che non sono mai caduto direi che m'è andata bene!

Vincent69 ha scritto:

Ormai siamo nel 2020 il termine è in disuso da un secolo!...


Ahaha si lo so, ogni tanto amo usare questi termini vetusti, per dirla come un rapper "li tengo vivi".

Riguardo al video, su una strada così stretta con i fossi ai lati, prossimo ad una curva e con una macchina che ti piomba in faccia a 100km/h alla fine l'uscirne vivo è in gran parte questione di fortuna.

gilberto36 ha scritto:


Purtroppo non bastato le 5 stelline per fare un casco di qualità e sicuro.
Sharp considera solo una faccia della medaglia. icon_wink.gif


Sicuramente non è la bibbia ma sarai d'accordo che se un casco di già buona marca esce positivamente anche da un test indipendente schifo la cosa non fa icon_asd.gif



gilberto36 ha scritto:

Forse ci si guadagna nel lungo periodo, il problema è che non ci sono le coperture per i primi anni, e quindi nessun governo lo farà mai.
Anche smettere di vendere le sigarette, nel lungo periodo porterebbe ad un guadagno per lo stato.



Eh questo è il problema di come portiamo avanti le cose in Italia, ci manca la prospettiva sul lungo periodo delle nostre scelte. Esempio: privatizziamo la sanità che così ti posso togliere 15 euro di tasse! Poi uno deve andare a farsi curare un raffreddore e si trova a spenderne 250 in una botta.

Vogliamo la gallina oggi invece dell'uovo domani e così pensiamo di avere botte piena e moglie ubriaca ! (mi sono lasciato prendere la mano dagli adagi popolari ahahah)
 
16129923
16129923 Inviato: 14 Gen 2020 11:31
 

Nella sanità ci mangiano i potenti privatizzarla significa perdere le connivenze i favori i privilegi e a tanti non va bene.Cancellare gli ospedali privati convenzionati è indispensabile da loro non ci sono pari opportunità favoriscono solo i loro amici e hanno anche potere nelle assunzioni.Una vergogna solo italiana......

Ultima modifica di Vincent69 il 14 Gen 2020 20:26, modificato 1 volta in totale
 
16129934
16129934 Inviato: 14 Gen 2020 12:31
 

Ricordatevi che più servizi pubblici richiedono più soldi; più soldi significano nuove tasse.

Quanti italiani sarebbero favorevoli ad una nuova tassa per pagare l'abbigliamento protettivo di noi motociclisti? Non moltissimi, temo.
 
16129989
16129989 Inviato: 14 Gen 2020 20:09
 

efus ha scritto:


Sicuramente non è la bibbia ma sarai d'accordo che se un casco di già buona marca esce positivamente anche da un test indipendente schifo la cosa non fa icon_asd.gif


Ni, cioè 5 stelline sharp vanno bene, anzi molto bene, ma vanno valutate insieme al resto.
Se ho un casco con 5 stelline sarà ottimo in caso di determinati impatti, ma se è pesante e rumoroso dopo pochi km sarà fastidioso da portare e tenderà a stancarmi e a farmi distrarre dalla guida.
Se ha appendici o forme particolari, resisterà molto bene all'impatto, ma poi rischia di impigliarsi da qualche parte in caso di scivolamento e farmi rompere l'osso del collo.

Infine i caschi vanno sempre provati, perchè indipendentemente dalle stelline, non sono adatti a tutte le teste.
 
16129992
16129992 Inviato: 14 Gen 2020 20:13
 

TommyTheBiker ha scritto:
Ricordatevi che più servizi pubblici richiedono più soldi; più soldi significano nuove tasse.

Quanti italiani sarebbero favorevoli ad una nuova tassa per pagare l'abbigliamento protettivo di noi motociclisti? Non moltissimi, temo.


Già, c'è stato anche la proposta di togliere le tasse agli assorbenti femminili, ma alla fine il discorso è lo stesso dell'abbigliamento protettivo, i soldi che non entrano se si toglie una tassa devono poi per forza entrare da un altra parte, e quindi da un altra tassa.
 
16130078
16130078 Inviato: 15 Gen 2020 9:31
 

Io posseggo airbag meccanico e ho mio malgrado, sperimetato efficacia, scivolando su una macchia di gasolio in una rotonda e arrestandomi su un cordolo, 10 metri più avanti.
Morale con pantaloni tecnici in nylon, giacca tecnica sempre in nylon, guanti, cascco integrale e airbag, che si è attivato, non ho riportato conseguenze tranne ad un dito della mano che in fase di caduta si è stirato.
Ovviamente senza airbag avrei incrinato le costole visto che ho sbattuto contro un cordolo con il petto

Io al lavoro vado "bardato", preso per i fondelli dai colleghi, mi cambio appena arrivo in uffico, scarpe tecniche comprese.
Trasporto tutto in un bauletto perdo 5 minuti ma evito o limito conseguenze in caso di incidenti.
Certo Airbag a gilet, con protezioni schiena e petto, costa 600 k ma preferisco non comprare un accessorio della moto e investire sulla mia salute
 
16130136
16130136 Inviato: 15 Gen 2020 13:43
 

gilberto36 ha scritto:


Infine i caschi vanno sempre provati, perchè indipendentemente dalle stelline, non sono adatti a tutte le teste.


Totalmente d'accordo che un casco vada valutato sotto tutti gli aspetti e soprattutto provato!

loreover ha scritto:
Io posseggo airbag meccanico e ho mio malgrado, sperimetato efficacia...
...Ovviamente senza airbag avrei incrinato le costole visto che ho sbattuto contro un cordolo con il petto

Io al lavoro vado "bardato", preso per i fondelli dai colleghi, mi cambio appena arrivo in uffico, scarpe tecniche comprese.
Trasporto tutto in un bauletto perdo 5 minuti ma evito o limito conseguenze in caso di incidenti.
Certo Airbag a gilet, con protezioni schiena e petto, costa 600 k ma preferisco non comprare un accessorio della moto e investire sulla mia salute


Sicuramente sono soldi ben spesi! Infondo è proprio in situazioni come quella che hai descritto, cioè quotidiane, che l'airbag ha più senso. In pista servirebbe a poco, perchè non sbatti (salvo sfiga cosmica) contro niente, ti serve la tuta per non lasciare la pelle sull'asfalto.

Fuori dalla pista il nostro problema è che anche una scivolata fessa si conclude spesso contro oggetti duri e tutta l'energia viene dissipata dal nostro povero corpicino. icon_xd_2.gif

Sono solidale anche per il perculaggio dei colleghi....io rispondo sempre che se hanno piacere di lasciare l'epidermide sull'asfalto sono affari loro.., io di corpo uno ne ho e ci tengo ad evitargli danni permanenti
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©