Leggi il Topic


Due cadute con Benelli 302 in pochi mesi [panic stop]
15934964
15934964 Inviato: 10 Feb 2018 6:11
Oggetto: Due cadute con Benelli 302 in pochi mesi [panic stop]
 

Ancora non ho capito come è successo in entrambi i casi. Ho fatto tutto da solo. La prima volta era estate, luglio, e per mia sfortuna indossavo solo una maglietta leggerissima, per cui potete immaginare la bella raschiata di pelle che mi sono fatto (braccio e fianco, un lembo di pelle sul fianco di qualche cm si è proprio alzato, in pratica l asfalto mi ha gentilmente scuoiato ed ho ancora la cicatrice)... Ricordo solo che feci una frenata un po' brusca al semaforo, non ero in curva ma ci sta che ero leggermente inclinato senza rendermene conto, e giù a terra davanti ad una coda di auto allibite.

La seconda volta poco tempo fa, di notte, pioveva, ad un certo punto mi vedo apparire da una stradina laterale imboccandosi nella corsia preferenziale degli autobus quindi controsenso una macchina scassata in cui ho intravisto una faccia probabilmente est Europea, anche qui faccio una frenata, neanche troppo violenta, e senza sapere come mi trovo a terra. La mia fortuna era che essendo inverno avevo il. Piumino che ha attutito molto la caduta e non mi sono fatto praticamenre nulla.
Sicuramente il bagnato ha influito ma mi chiedo... Possibile che ogni volta che freno in modo brusco vado a terra? Ok per abitudine uso principalmente il freno anteriore e quello posteriore solo se ci penso quindi in quwsre situazioni di emergenza probabilmente ho usato solo quello anteriore... Ma lo stesso per me non ha senso. Successivamente ho portato la moto dal meccanico che mi ha detto che la manopola Dell acceleratore era regolata male, senza nessun gioco, lo stesso Il freno, poi avevo la luce davanti fusa (forse la prima caduta? O chissà come). Ma non penso sia dispeso da questi fattori la caduta. Preciso che avevo fatto il tagliando (con un coupon ok, ma sempre tagliando era) mesi prima e non mi avevano detto niente di tutto ciò.
Ad ogni modo ogni volta che la vedo, tutta rigata su entrambi i lati, mi dispiace più per lei che per me.
 
15934965
15934965 Inviato: 10 Feb 2018 7:12
 

Ciao e 0509_welcome.gif nel forum ! icon_smile.gif
Purtroppo in moto si cade , a volte per inesperienza , a volte perchè si esagera , altre volte perchè abbiamo il nostro momento del bischero , altre ancora per colpa di altri .
Nelle 2 situazioni che hai raccontato , probabile che una maggior esperienza avrebbe evitato di sdraiarti .
Non per niente adesso "San ABS" è divenuto obbligatorio .
Un "accessorio" che ancora molti faticano ad accettare , ma che su strada risparmia molte cadute .
Se puoi , investi un pò di tempo e denaro su un buon corso di guida sicura .
In alternativa ( o in contemporanea ) , prova ad allenarti su un parcheggio isolato ad effettuare frenate progressivamente più incisive ( possibilmente dopo aver indossato protezioni adeguate ) .
Ti aiuterà a gestire meglio situazioni simili a quelle accadute .
Ad ogni modo , la cosa più importante è che non hai subito conseguenze rilevanti .
La moto si può sempre sistemare , mentre per il nostro corpo non sempre questo è possibile .



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15934967
15934967 Inviato: 10 Feb 2018 7:55
 

Concordo sul fatto che con l'abs non sarebbe successo nulla. E anche sul consiglio di esercitarti in un piazzale per imparare a gestire i "panic stop".

Altro consiglio molto importante: compra almeno una giacca con le protezioni e un buon paio di guanti, meglio grattare la cordura e la plastica che la propria pelle 0509_up.gif
 
15934972
15934972 Inviato: 10 Feb 2018 8:13
 

Ciao!
Da quanto scrivi ti ha proprio "fregato" il panic-stop.

Però poi parli anche del tagliando fatto con un buono.
Il mio consiglio che, ok voler risparmiare, ma di diffidare di chi offre "tagliandi" a prezzi troppo bassi, spesso o non fa i lavori o li fa a metà.
In moto si hanno solo due ruote e tutto deve funzionare al meglio, perchè questo accada o si sa fare manutenzione alla propria moto o è meglio rivolgersi da Professionisti, che non devono essere i tanto decantati "il meccanico che corre in pista", che sanno COSA controllare e COME regolare il tutto.

Le tue gomme come sono?
Sono gonfie?

Mi unisco ai consigli di comprare abbigliamento tecnico, è una attimo rimanere su una sedia a rotelle o peggio.
 
15934990
15934990 Inviato: 10 Feb 2018 11:50
 

direi che il 90% delle volte si perde aderenza a causa dell' asfalto.
vuoi o non vuoi c'è sempre qualcosa che compromette la tenuta e che non si nota abbastanza.
come l'asfalto autodrenante dell' autostrada, che sembra asciutto, ma ha la stessa tenuta
del bagnato.
oppure le prime gocce di pioggia sul lungomare, che mischiano l'acqua con la sabbia,
rendendo il fondo scivoloso quasi come il ghiaccio.
eppoi varie ed eventuali, e ultimo ma non ultimo anche le solite chiazze d'olio o gasolio
perse dal camion dell' immondizia...
 
15935035
15935035 Inviato: 10 Feb 2018 15:41
 

ZioPigTurbo ha scritto:
direi che il 90% delle volte si perde aderenza a causa dell' asfalto.
vuoi o non vuoi c'è sempre qualcosa che compromette la tenuta e che non si nota abbastanza.
come l'asfalto autodrenante dell' autostrada, che sembra asciutto, ma ha la stessa tenuta
del bagnato.
oppure le prime gocce di pioggia sul lungomare, che mischiano l'acqua con la sabbia,
rendendo il fondo scivoloso quasi come il ghiaccio.
eppoi varie ed eventuali, e ultimo ma non ultimo anche le solite chiazze d'olio o gasolio
perse dal camion dell' immondizia...


mah, io direi che piuttosto il 90% degli incidenti fatti da soli sono causati dal pilota stesso che non ha ben valutato le condizioni della strada, del mezzo e le proprie capacità. icon_rolleyes.gif eusa_think.gif mi sembra troppo semplicistico scaricare la colpa solo sull'infrastruttura.
 
15935043
15935043 Inviato: 10 Feb 2018 17:13
 

AG_KTM ha scritto:
mah, io direi che piuttosto il 90% degli incidenti fatti da soli sono causati dal pilota stesso che non ha ben valutato le condizioni della strada, del mezzo e le proprie capacità. icon_rolleyes.gif eusa_think.gif mi sembra troppo semplicistico scaricare la colpa solo sull'infrastruttura.


Penso la stessa cosa.
 
15935537
15935537 Inviato: 12 Feb 2018 11:11
Oggetto: Re: Due cadute con Benelli 302 in pochi mesi
 

andrew881 ha scritto:
Ma lo stesso per me non ha senso.


E questa è la cosa peggiore. Significa che gli incidenti non ti sono serviti a capire la precaria aderenza che ha una moto in molti casi e la necessità di usare con molta delicatezza il freno anteriore. Quindi cadrai di nuovo.

Ecco perché devi comprare protezioni adeguate ed un bel cero per la Madonna, Vishnù o per lo Spaghetto Cosmico (a seconda della tua fede).

Quando freni con l'anteriore hai 200kg in appoggio su un pezzo di gomma grande come un cellulare. Se sei dritto tutto ok, sull'asciutto. Se sei in piega il freno anteriore non si usa.

Un vero motociclista non accende la moto se non ha almeno la giacca. Però ammetto che in luglio e agosto me la tolgo anche io. E sbaglio.
 
15935572
15935572 Inviato: 12 Feb 2018 11:54
 

Mi spiace per l'accaduto, e spero che ne farai tesoro per comprarti dell'abbigliamento protettivo e guidare con più consapevolezza.

Il vero problema è che tu non riesca a comprendere la causa dell'evento. Qui ognuno potrà darti la sua opinione basandosi sulle tue descrizioni e sensazioni, ma se non sei in grado in prima persona di attribuirne le cause, rischi di ricadere nelle stesse modalità.

Secondo il mio modestissimo parere hai frenato strizzando la leva come se non ci fosse un domani, appena il manubrio è un po' ruotato o la moto un pochino inclinata, equivale a caduta sicura.
In caso di panic stop, il freno posteriore gioca un ruolo fondamentale nel ridurre lo spazio di frenata, e anche i piedi ai lati aiutano a compensare sbilanciamenti lievi.

Io mi son salvato così quando un'ambulanza, senza sirena e senza lampeggianti, mi ha tagliato la strada facendo un'inversione a U con doppia striscia continua, frenata estrema a manubrio dritto e piedi a terra per compensare lo sbilanciamento. Pur non avendo l'abs mi sono salvato, ma avrei gradito tanto averlo...
 
15936203
15936203 Inviato: 13 Feb 2018 16:01
 

threnino ha scritto:
Mi spiace per l'accaduto, e spero che ne farai tesoro per comprarti dell'abbigliamento protettivo e guidare con più consapevolezza.

Il vero problema è che tu non riesca a comprendere la causa dell'evento. Qui ognuno potrà darti la sua opinione basandosi sulle tue descrizioni e sensazioni, ma se non sei in grado in prima persona di attribuirne le cause, rischi di ricadere nelle stesse modalità.

Secondo il mio modestissimo parere hai frenato strizzando la leva come se non ci fosse un domani, appena il manubrio è un po' ruotato o la moto un pochino inclinata, equivale a caduta sicura.
In caso di panic stop, il freno posteriore gioca un ruolo fondamentale nel ridurre lo spazio di frenata, e anche i piedi ai lati aiutano a compensare sbilanciamenti lievi.

Io mi son salvato così quando un'ambulanza, senza sirena e senza lampeggianti, mi ha tagliato la strada facendo un'inversione a U con doppia striscia continua, frenata estrema a manubrio dritto e piedi a terra per compensare lo sbilanciamento. Pur non avendo l'abs mi sono salvato, ma avrei gradito tanto averlo...


si penso anch'io che sia andata così anche se essendo cose che faccio in automatico neanche mi ricordo bene, il problema principale della benelli 302 del 2015 è proprio l'assenza di ABS, che forse mi avrebbe salvato in entrambi i casi. Per il resto è una ottima moto.
Ad ogni modo ora ho risolto guidando con molta, molta più attenzione, a velocità molto più bassa di prima, per cui non ho neanche più bisogno di frenate di emergenza. In ogni caso son tutte cose che alla scuola guida neanche ti dicono, eppure sono ben pagati. Danno tutto per scontato, ed io non ho amici con la moto a cui chiedere. Il fatto del freno anteriore da non usare con la moto inclinata l'ho scoperto mio malgrado, per caso, dopo la mia prima caduta.
Per quanto riguarda l'abbigliamento tecnico, mi sono preso una giacca Spidi da 350 euro (i miei mi hanno fatto una testa tanta sul prendere il meglio, ma sono già pentito, con quella cifra potevo cambiare la marmitta e mettere una arrow quasi), spero che basti e soprattutto spero di non caderci, perchè con un costo del genere sarebbe un bello spreco.
 
15936208
15936208 Inviato: 13 Feb 2018 16:07
 

Continuiamo a non esserci con la testa. icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif è più importante la marmitta dell'abbigliamento che ti garantisce integrità fisica icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif

pensa che io, povero cretino, sabato ho speso 130 euro di paraschiena quando invece potevo usarli per comprare le leve arancio e degli adesivi fighi... icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif
 
15937551
15937551 Inviato: 16 Feb 2018 19:05
 

AG_KTM ha scritto:
Continuiamo a non esserci con la testa. icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif è più importante la marmitta dell'abbigliamento che ti garantisce integrità fisica icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif

pensa che io, povero cretino, sabato ho speso 130 euro di paraschiena quando invece potevo usarli per comprare le leve arancio e degli adesivi fighi... icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif


Non mi sono spiegato bene... Sono d accordo che la sicurezza sia al centro di tutto, ma secondo me ci sono ottimi giubbotti con protezioni anche a prezzi molto inferiori! Non è che se spendi 130 di paraschiena sei due volte più al sicuro che se ne spendi 65
 
15937558
15937558 Inviato: 16 Feb 2018 19:33
 

andrew881 ha scritto:
Non mi sono spiegato bene... Sono d accordo che la sicurezza sia al centro di tutto, ma secondo me ci sono ottimi giubbotti con protezioni anche a prezzi molto inferiori! Non è che se spendi 130 di paraschiena sei due volte più al sicuro che se ne spendi 65


Quello che conta è che abbia protezioni omologate e se si parla di paraschiena che sia di livello 2.
Cercando bene si può sempre risparmiare qualcosa ma non tutti i capi di abbigliamento che costano poco hanno protezioni omologate CE.

Poi va anche a fortuna, nel mio caso acquistai un paraschiena Dainese che era appena uscito sul mercato ed aveva un prezzo di lancio scontatissimo, pagato 50€, il mese successivo lo vendevano a 90€, come anche oggi.
 
15937861
15937861 Inviato: 17 Feb 2018 23:45
 

Invece io ti chiedo: che gomme hai? Quanti km hanno? Da quanto tempo sono montate su?

Lo pneumatico anteriore di qualità fa la differenza tra una brusca frenata ed una scivolata in terra. Una volta m'è capitato di dover frenare bruscamente per una manovra di m***a davanti a me di un'auto.. la gomma anteriore ha grippato talmente tanto da sbloccare il freno anteriore facendo girare a scatti la ruota (La mia Rina 1300 non dispone di ABS.. tanto per dire, ed uso pastiglie Goldfren S33 Racing per fermare i 240kg di massa).

Una gomma meno gripposa ed avrei fatto una bella staccata a ruota bloccata, magari finendo disteso (sentivo già il posteriore derivare verso sinistra).
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneEsperienze personali, Guida Sicura

Forums ©