Leggi il Topic


Cosa fate in questo caso? [automezzo attaccato alla coda]
15828878
15828878 Inviato: 9 Giu 2017 11:05
 

Caramon77 ha scritto:
Non si deve stare attaccati alle chiappe degli altri. Chi non rispetta almeno un minimo di distanza di sicurezza non è capace a guidare. Non è che devi starmi a 150 metri, ma nemmeno a due, neanche se faccio i 60 in statale, non me ne può fregare di meno del perché o percome vai di più neanche se sei entro i limiti, non mi devi stare attaccato. Tra un veicolo e l'altro ci devono essere non meno di dieci metri (due auto abbondanti).

E come faccio a superare una macchina se non le arrivo vicino?
E comunque il ragionamento del "non mi devi stare attaccato al sedere devono esserci almeno 10m" (che sul codice della strada non è scritto da nessuan parte ) sembra molto " in strada faccio quello che voglio e tu ti devi adattare" che è non è ne più ne meno un abuso delle libertà altrui come quello che ti preme e ti sta attacato al sedere mettendoti pressione.
Dal mio punto di vista se uno vuole occupare tutta la carreggiata limitando la velocità e impedendo agli altri di andare alla loro velocità non è diverso da uno che vuole costringerti ad andare ad una velocità maggiore di quella che vorresti tenere...
 
15828888
15828888 Inviato: 9 Giu 2017 11:17
 

bognagol ha scritto:
Quello che sta attaccato al sedere sembra che sia solo uno che vuole andare molto più del limite ( 200 all'ora con limite 70).


C'è gente che ti sta attaccata a prescindere. Anche in città su strade dove è evidente che il sorpasso è impossibile oppure ti fa guadagnare una posizione. I padroncini, per esempio, che viaggiano a consegna, quindi più consegne fanno più guadagnano, te li trovi incollati a qualsiasi velocità.
 
15828913
15828913 Inviato: 9 Giu 2017 11:50
 

bognagol ha scritto:
E come faccio a superare una macchina se non le arrivo vicino?
E comunque il ragionamento del "non mi devi stare attaccato al sedere devono esserci almeno 10m" (che sul codice della strada non è scritto da nessuan parte ) sembra molto " in strada faccio quello che voglio e tu ti devi adattare" che è non è ne più ne meno un abuso delle libertà altrui come quello che ti preme e ti sta attacato al sedere mettendoti pressione.
Dal mio punto di vista se uno vuole occupare tutta la carreggiata limitando la velocità e impedendo agli altri di andare alla loro velocità non è diverso da uno che vuole costringerti ad andare ad una velocità maggiore di quella che vorresti tenere...


Io voglio veramente sperare che tu stia scherzando...

1) superi quando ci sono spazi ampi, non quando ti servono anche quei dieci metri se no non ce la fai.
2) c'è un articolo specifico che impone il rispetto della distanza di sicurezza, senza valorizzarla, in verità, se non per casi specifici (100mt in statale tra mezzi a cui è proibito il sorpasso, ma non è il nostro caso), ma di certo non intente due metri. E' il 149. Quindi è vero non ci sono scritti dieci metri, tu a quanto pensavi? E' però specificato che la distanza deve permettere l'arresto improvviso senza urto, tu ce la fai in quanti metri? Per me dieci sono pure pochi.
3) sono basito dal tuo concetto di abuso di libertà. La tua libertà consiste nel ridurre la sicurezza altrui perché dovrebbero andare più forte se no ti rallentano?
4) "occupare tutta la carreggiata" cosa significa? Se la corsia per senso di marcia è una come faccio in auto a prenderne solo metà? E se sono in moto devo stare sulla linea sperando che non ci sia una curva mentre quello dietro, che ha tutti questi diritti, mi supera?

Poi cito nello specifico:

Citazione:
Dal mio punto di vista se uno vuole occupare tutta la carreggiata limitando la velocità e impedendo agli altri di andare alla loro velocità non è diverso da uno che vuole costringerti ad andare ad una velocità maggiore di quella che vorresti tenere


Rispondendo, ovviamente ed assolutamente NO! 0509_down.gif

Tu non puoi sapere perché chi ti precede va piano. Può avere validissimi motivi che tu non puoi conoscere. Magari semplicemente è una persona che ha capito i suoi limiti, oppure ha bambini a bordo, o sta trasportando roba delicata, o il suo passeggero ha le emorroidi, che ne sai tu?

E' tua facoltà superare se il tratto lo consente, senza inficiare la sicurezza di altri e senza mettergli il pepe al sedere.

Ultima modifica di Caramon77 il 9 Giu 2017 11:54, modificato 1 volta in totale
 
15828914
15828914 Inviato: 9 Giu 2017 11:54
 

Caramon77 ha scritto:
Rispondendo, ovviamente ed assolutamente NO! 0509_down.gif

Tu non puoi sapere perché chi ti precede va piano. Può avere validissimi motivi che tu non puoi conoscere. Magari semplicemente è una persona che ha capito i suoi limiti, oppure ha bambini a bordo, o sta trasportando roba delicata, o il suo passeggero ha le emorroidi, che ne sai tu?

E' tua facoltà superare se il tratto lo consente, senza inficiare la sicurezza di altri e senza mettergli il pepe al sedere.


Quoto.
Quelli che guidano a distanza Audi non li sopporto, quando sono in auto mi verrebbe voglia di tirare il freno a mano... 0510_amici.gif
 
15828973
15828973 Inviato: 9 Giu 2017 13:19
 

Caramon77 ha scritto:
Rispondendo, ovviamente ed assolutamente NO! 0509_down.gif

Tu non puoi sapere perché chi ti precede va piano. Può avere validissimi motivi che tu non puoi conoscere. Magari semplicemente è una persona che ha capito i suoi limiti, oppure ha bambini a bordo, o sta trasportando roba delicata, o il suo passeggero ha le emorroidi, che ne sai tu?

E' tua facoltà superare se il tratto lo consente, senza inficiare la sicurezza di altri e senza mettergli il pepe al sedere.


Cerco di ricapitolare perchè come spesso accade via tastiera non ci si capisce al 100%.

Partiamo da quello che ho scritto prima nelal discussione, per me uno non dovrebbe stare attaccato al sedere di un altro per motivi di sicurezza. Chi precede dovrebbe cercare sempre di agevolare il sorpasso, come hanno detto in molti dovrebbe piuttosto fermarsi e far passare piùttosto che continuare con uno attaccato al sedere.
A me non è mai capitato, le 2 volte che mi è capitato in moto ho dato gas e mi sono lasciato alle spalle chi stressava, in macchina stessa cosa. Se il tipo non molla lo faccio passa, in qualunque modo, anche a costo di fermarmi.

Detto questo per la distanza di sicurezza se vuoi la mia idea di distanza di sicurezza è quella che ti permetterebbe di fermartiper un qualunque imprevisto
A scuola guida mi avevano dato un metodo semplice per calcolare la distanza di sicurezza in funzione della velocità ossia consideri la tua velocità, togli l'ultima cifra è fai il quadrato, quella è la distanza in emtri che dovresti tenere per essere(quasi) sicuro di fermarti in tempo.
se vado a 90 all'ora tolgo lo 0 ottengo 9 faccio 9x9 totale=81m percui dovrei tenre 81 metri da quello davanti.
(infattti generalmente non mi piace mai avere qualcuno davanti, e neanche dietro 0509_si_picchiano.gif ....)

tornando alla mia affermazione

Citazione:

Dal mio punto di vista se uno vuole occupare tutta la carreggiata limitando la velocità e impedendo agli altri di andare alla loro velocità non è diverso da uno che vuole costringerti ad andare ad una velocità maggiore di quella che vorresti tenere


L'ho scritta perchè avevo interpretato che il tuo pensiero fosse che chi è davanti ha sempre ragione indipendentemente dal motivo per cui va piano.
Potrebbe percui farlo per problemi particolari ma anche per il gusto di divertirsi nel creare problemi agli altri e sentirsi un tutore della legge non autorizzato(cosa che mi è capitata).

Io sono molto dell'idea vivi e lascia vivere, ossia non fare niente che potrebbe danneggiare gli altri...(prima penso agli altri e poi a me)
 
15828980
15828980 Inviato: 9 Giu 2017 13:30
 

Alla fine la risposta mi sembra più che scontata e dettata dal buonsenso: se qualcuno ci sta attaccati è perché tiene un passo più veloce del nostro e la cosa migliore da fare è lasciarlo passare.

Visto che la valutazione della distanza di sicurezza è meramente soggettiva chi ci sta attaccati non commette alcuna infrazione (può avere dei tempi di reazione ridotti e riuscire a fermare il veicolo che guida senza tamponarci oppure siamo solo noi ad avere la sensazione che ci stia attaccati visto che appunto la distanza di sicurezza è soggettiva).
 
15828981
15828981 Inviato: 9 Giu 2017 13:30
 

In Italia se rispetti i limiti è automatico che ti trovi qualcuno attaccato alla targa. L'unica eccezione è forse l'autostrada... forse.
 
15828988
15828988 Inviato: 9 Giu 2017 13:39
 

blacka ha scritto:
In Italia se rispetti i limiti è automatico che ti trovi qualcuno attaccato alla targa. L'unica eccezione è forse l'autostrada... forse.


meh.

In moto, in terza corsia in tangenziale a milano con limite a 90km/h, ovviamente io non andavo a velocità di codice, diciamo velocità da limite autostradale compresa di tolleranza circa quasi eusa_whistle.gif

Il classico suv (range rover credo) con l'aerodinamica di un mattone guidato da un ipodotato mica mi sta col paraurti a 10cm dalla targa?
Scalo in quinta, allungo e mi sposto a destra in "sicurezza" e lo lascio passare insieme ai miei insulti che son rimasti intrappolati nel casco. icon_rolleyes.gif

Non è questione di limiti, ci sarà sempre qualcuno che vorrà andare più veloce di te. La differenza è che invece di aspettare e sorpassare quando c'è spazio, ti sta attaccato in maniera estremamente pericolosa.
Se poi ci aggiungiamo che per una questione di ego, sulla milano-bergamo ci sono 4 corsie tutte dritte e tutor. Perchè devo trovarmi la pandina a 90km/h in terza corsia? eusa_wall.gif
Articolo del codice della strada: Bisogna occupare la corsia libera più a destra. Quindi anche loro sono in contravvenzione!

edit:

Art. 143. Posizione dei veicoli sulla carreggiata.

1. I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera.

4. Quando una strada è divisa in due carreggiate separate, si deve percorrere quella di destra; quando è divisa in tre carreggiate separate, si deve percorrere quella di destra o quella centrale, salvo diversa segnalazione.

5. Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia più libera a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso.

13. Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168. (alla peggio 168€ -_-")
 
15828993
15828993 Inviato: 9 Giu 2017 13:45
 

threnino ha scritto:
Se poi ci aggiungiamo che per una questione di ego, sulla milano-bergamo ci sono 4 corsie tutte dritte e tutor. Perchè devo trovarmi la pandina a 90km/h in terza corsia?


Vero icon_asd.gif il pandino c'è sempre. Secondo me è perchè non siamo abituati alle 4 corsie. Anche su tre corsie con l'autostrada vuota becchi il pistola a 90 in corsia centrale.

In tangenziale io di solito mi metto a 80 metri da un camion bello grosso, che non trasporti tubi, tondini, calcinacci o roba che può volare via, e vado tranquillo. Ci metto 5 minuti in più ma va bene così.
 
15829004
15829004 Inviato: 9 Giu 2017 13:53
 

blacka ha scritto:
Vero icon_asd.gif il pandino c'è sempre. Secondo me è perchè non siamo abituati alle 4 corsie. Anche su tre corsie con l'autostrada vuota becchi il pistola a 90 in corsia centrale.


Sono pronto a scommettere che a Los Angeles, con 6 corsie per marcia, ci sarà sicuramente un pandino a 90km/h in quinta corsia icon_asd.gif
Secondo me è un esperimento sociale di Anas eusa_whistle.gif
 
15829011
15829011 Inviato: 9 Giu 2017 14:01
 

immagini visibili ai soli utenti registrati



0509_banana.gif

0509_lucarelli.gif
 
15829047
15829047 Inviato: 9 Giu 2017 14:35
 

threnino ha scritto:
meh.

In moto, in terza corsia in tangenziale a milano con limite a 90km/h, ovviamente io non andavo a velocità di codice, diciamo velocità da limite autostradale compresa di tolleranza circa quasi eusa_whistle.gif

Il classico suv (range rover credo) con l'aerodinamica di un mattone guidato da un ipodotato mica mi sta col paraurti a 10cm dalla targa?
Scalo in quinta, allungo e mi sposto a destra in "sicurezza" e lo lascio passare insieme ai miei insulti che son rimasti intrappolati nel casco. icon_rolleyes.gif



Ho come una sensazione di deja vu icon_smile.gif
Dove "in sicurezza" è:
- terminare con comodo di sorpassare chi è in seconda corsia
- se lo spazio mi consente di spostarmi in seconda corsia mantwenendo sufficiente e ragionevole distanza di sicurezza coi veicoli ivi presenti mettere la freccia destra e con calma spostarmicisi
- ridermela sotto i baffi e sotto il casco

Poi mi è capitato pure uno col Porsche non so se Cayenne o Panamera che mi ha passato oltre i 120 intento a leggersi un catalogo mentre guidava icon_eek.gif Roba da arresto imemdiato, sequestro del veicolo e distruzione della patente di guida.
 
15829055
15829055 Inviato: 9 Giu 2017 14:53
 

@bognagol: allora ok siamo d'accordo 0509_up.gif
 
15829119
15829119 Inviato: 9 Giu 2017 16:21
 

Caramon77 ha scritto:


Tu non puoi sapere perché chi ti precede va piano. Può avere validissimi motivi che tu non puoi conoscere. Magari semplicemente è una persona che ha capito i suoi limiti, oppure ha bambini a bordo, o sta trasportando roba delicata, o il suo passeggero ha le emorroidi, che ne sai tu?

E' tua facoltà superare se il tratto lo consente, senza inficiare la sicurezza di altri e senza mettergli il pepe al sedere.


Rispondo sempre a te ma ti giuro che ti voglio bene e non ce l'ho con te 0510_abbraccio.gif icon_mrgreen.gif

Sul fatto che io non so perchè quello davanti vada piano siamo d'accordo, ma sinceramente non mi interessa nemmeno, può andare come si pare, basta che se si può mi agevoli il sorpasso. Però oggettivamente per superare più stai vicino meglio è, il tempo che occupi la corsia opposta è molto minore in questo modo.

Poi tutte le volte che si parla di distanza di sicurezza sembra sempre che chi sta davanti si fermi in tempo e spazio zero, mentre chi sta dietro ci metta sempre svariati metri e secondi. In verità se chi sta davanti frena inizia a rallentare e quello che arriva dietro può fare lo stesso, non è che uno che fino a 1 secondo prima andava a 100 appena tocca il freno te lo trovi bloccato davanti, avrà uno spazio d'arresto come ce l'hai tu che vai dietro, quindi il sistema tallonato-tallonatore si trasla contemporaneamente, a meno che il tallonatore non stia dormendo icon_biggrin.gif
 
15829967
15829967 Inviato: 12 Giu 2017 7:45
 

Hazrael88 ha scritto:
Rispondo sempre a te ma ti giuro che ti voglio bene e non ce l'ho con te 0510_abbraccio.gif icon_mrgreen.gif

Sul fatto che io non so perchè quello davanti vada piano siamo d'accordo, ma sinceramente non mi interessa nemmeno, può andare come si pare, basta che se si può mi agevoli il sorpasso. Però oggettivamente per superare più stai vicino meglio è, il tempo che occupi la corsia opposta è molto minore in questo modo.

Poi tutte le volte che si parla di distanza di sicurezza sembra sempre che chi sta davanti si fermi in tempo e spazio zero, mentre chi sta dietro ci metta sempre svariati metri e secondi. In verità se chi sta davanti frena inizia a rallentare e quello che arriva dietro può fare lo stesso, non è che uno che fino a 1 secondo prima andava a 100 appena tocca il freno te lo trovi bloccato davanti, avrà uno spazio d'arresto come ce l'hai tu che vai dietro, quindi il sistema tallonato-tallonatore si trasla contemporaneamente, a meno che il tallonatore non stia dormendo icon_biggrin.gif


Non è vero, si trasla contemporaneamente in un unico caso, il pericolo che si genera davanti al talloanto è alla stessa distanza che c'è tra tallonato e tallonatore.
Entrmbi i guidatori hanno lo stesso tempo di reazione.
un esempio stupido.
Stai andando a 90 all'ora e così quello dietro di te.
Quello dietro di te sta a 10 metri.
Un gatto si butta in mezzo alla strada a 45 metri da te e sta fermo in mezzo alla strada.
In un secondo ti accorgi del gatto e inizia a frenare spazio di arresto siccome sei molto bravo 15 metri, nel secondo che ci hai impiegato a realizzare la situazione la tua macchina ha fatto 25 metri. Quindi ti sei bloccato in 40 metri tondi.
Chi ti è dietro ha la tua stessa attenzione, quindi da quando vede gli stop rossi ha ci impiegherà 40 metri per fermarsi(15 di frenata più 25metri per il tempo di reazione )
Ora da quando ti si accendono gli stop rossi tu in 15 metri ti fermi.
Quindi quello che succede è che quello dietro di te tra i 10 metri di distanza di sicurezza e 15 che ci hai messo tu a fermarti ha 25 metri massimi per fermarsi che sono esattamente i 25 metri che gli servono solamente per capire che stai frenando.
Risultato, lui non riesce neanche a frenare e ti viene addosso senza aver toccato il freno a 90 allora.
Colpa sua, macchina distrutta, gatto probabilmente morto.

ORa questa è una semplificazione, però considera che i 15 metri sono decisamente pochi per fermarsi da 90 a 0km.
Mentre i 25 sono esattamente lo spazio che percorri in un secondo a 90 all'ora.

Link a pagina di Infocds.it

qui a pagina 2 hai una tabelal con anche spazi di freanta medi e tempo di reazione di 0,7 secondi
DA questa tabella si capisce bene perchè come ho scritto prima il conto per essere sicuri di fermarsi in tempo è togliere l'ultima cifra e fare il quadrato di quelle che rimangono.

Percui a 90 all'ora dal mio punto di vista di dovrebbero tenre 81 metri di distanza di sicurezza...
(90->9 9x9=81...)
 
15829975
15829975 Inviato: 12 Giu 2017 7:51
 

La fisica non è un opinione.
Suggerisco a tutti quelli che sovrastimano le capacità di frenata del proprio veicolo di fare una prova empirica, possibilmente su strada deserta e ampia visibilità.

Segno col gesso di quando si inizierà a frenare. Segno col gesso di avvenuta frenata. Si misura.

L'altro giorno mi sono trovato in tangenziale il camioncino dei lavori in corso che era mal segnalato e nascosto da un pilone del cavalcavia, dopo una curva. Era in terza corsia e io stavo viaggiando intorno ai 120km/h.
Inutile dire che l'unico modo che ho avuto per evitarlo è stato quello di pinzare e spostarmi in sicurezza in seconda corsia. In una frenata con l'obbiettivo di fermarsi mi son proprio accorto che ci sarebbero voluti almeno altri 100 metri eusa_wall.gif
 
15830024
15830024 Inviato: 12 Giu 2017 8:55
 

bognagol ha scritto:

Un gatto si butta in mezzo alla strada a 45 metri da te e sta fermo in mezzo alla strada.
In un secondo ti accorgi del gatto e inizia a frenare spazio di arresto siccome sei molto bravo 15 metri, nel secondo che ci hai impiegato a realizzare la situazione la tua macchina ha fatto 25 metri. Quindi ti sei bloccato in 40 metri tondi.
Chi ti è dietro ha la tua stessa attenzione, quindi da quando vede gli stop rossi ha ci impiegherà 40 metri per fermarsi(15 di frenata più 25metri per il tempo di reazione )
Ora da quando ti si accendono gli stop rossi tu in 15 metri ti fermi.
Quindi quello che succede è che quello dietro di te tra i 10 metri di distanza di sicurezza e 15 che ci hai messo tu a fermarti ha 25 metri massimi per fermarsi che sono esattamente i 25 metri che gli servono solamente per capire che stai frenando.
Risultato, lui non riesce neanche a frenare e ti viene addosso senza aver toccato il freno a 90 allora.
Colpa sua, macchina distrutta, gatto probabilmente morto.


Praticamente una variazione dell'esperimento di Schroedinger applicato al traffico stradale ed alla fisica dei sistemi frenanti.
Ma durante la frenata il gatto è vivo oppure morto? icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
15830032
15830032 Inviato: 12 Giu 2017 9:09
 

snowdog ha scritto:
Praticamente una variazione dell'esperimento di Schroedinger applicato al traffico stradale ed alla fisica dei sistemi frenanti.
Ma durante la frenata il gatto è vivo oppure morto? icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

L'eperimento di scroedinger è un po' più complicato, questo è abbastanza più semplice, se preferisci ci possiamo mettere un bambino vivo e vegeto di 3 -4 anni icon_smile.gif
 
15830045
15830045 Inviato: 12 Giu 2017 9:30
 

bognagol ha scritto:
L'eperimento di scroedinger è un po' più complicato, questo è abbastanza più semplice, se preferisci ci possiamo mettere un bambino vivo e vegeto di 3 -4 anni icon_smile.gif


Lo so, mancano la scatola chiusa e il decadimento casuale della sostanza radioattiva, oltre che soprattutto l'osservazione senza la quale non è possibile determinare lo stato di vita del povero micio icon_smile.gif

Ma è stato il micione che me l'ha fatto venire in mente icon_asd.gif icon_asd.gif

Facciamo un cane?
O un elefante?
icon_smile.gif
 
15830071
15830071 Inviato: 12 Giu 2017 10:00
 

snowdog ha scritto:
Lo so, mancano la scatola chiusa e il decadimento casuale della sostanza radioattiva, oltre che soprattutto l'osservazione senza la quale non è possibile determinare lo stato di vita del povero micio icon_smile.gif

Ma è stato il micione che me l'ha fatto venire in mente icon_asd.gif icon_asd.gif

Facciamo un cane?
O un elefante?
icon_smile.gif

Si si ancheun cane o un elefante, ma col bambino penso renda meglio il mio esempio per far capire quanto sia importante la distanza di sicurezza.
E te lo dice uno che non è che la rispetti sempre, sopratutto in tangenziale... 0509_down.gif
 
15830095
15830095 Inviato: 12 Giu 2017 10:21
 

bognagol ha scritto:
Si si ancheun cane o un elefante, ma col bambino penso renda meglio il mio esempio per far capire quanto sia importante la distanza di sicurezza.
E te lo dice uno che non è che la rispetti sempre, sopratutto in tangenziale... 0509_down.gif


Ehm ehm..
icon_smile.gif

Da quando son passato alla moto sono più disciplinato nell'osservanza della distanza di sicurezza, col grosso vantaggio di sfruttare meno i freni e usare molto il freno motore, oltre ad una guida più rilassata.

L'elefante serviva come esempio per il quale se non ti fermi in tempo di ci schianti contro icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
15830102
15830102 Inviato: 12 Giu 2017 10:28
 

bognagol ha scritto:
Non è vero, si trasla contemporaneamente in un unico caso, il pericolo che si genera davanti al talloanto è alla stessa distanza che c'è tra tallonato e tallonatore.
Entrmbi i guidatori hanno lo stesso tempo di reazione.
un esempio stupido.
Stai andando a 90 all'ora e così quello dietro di te.
Quello dietro di te sta a 10 metri.
Un gatto si butta in mezzo alla strada a 45 metri da te e sta fermo in mezzo alla strada.
In un secondo ti accorgi del gatto e inizia a frenare spazio di arresto siccome sei molto bravo 15 metri, nel secondo che ci hai impiegato a realizzare la situazione la tua macchina ha fatto 25 metri. Quindi ti sei bloccato in 40 metri tondi.
Chi ti è dietro ha la tua stessa attenzione, quindi da quando vede gli stop rossi ha ci impiegherà 40 metri per fermarsi(15 di frenata più 25metri per il tempo di reazione )
Ora da quando ti si accendono gli stop rossi tu in 15 metri ti fermi.
Quindi quello che succede è che quello dietro di te tra i 10 metri di distanza di sicurezza e 15 che ci hai messo tu a fermarti ha 25 metri massimi per fermarsi che sono esattamente i 25 metri che gli servono solamente per capire che stai frenando.
Risultato, lui non riesce neanche a frenare e ti viene addosso senza aver toccato il freno a 90 allora.
Colpa sua, macchina distrutta, gatto probabilmente morto.

ORa questa è una semplificazione, però considera che i 15 metri sono decisamente pochi per fermarsi da 90 a 0km.
Mentre i 25 sono esattamente lo spazio che percorri in un secondo a 90 all'ora.

Link a pagina di Infocds.it

qui a pagina 2 hai una tabelal con anche spazi di freanta medi e tempo di reazione di 0,7 secondi
DA questa tabella si capisce bene perchè come ho scritto prima il conto per essere sicuri di fermarsi in tempo è togliere l'ultima cifra e fare il quadrato di quelle che rimangono.

Percui a 90 all'ora dal mio punto di vista di dovrebbero tenre 81 metri di distanza di sicurezza...
(90->9 9x9=81...)


Hai ragione, sono un po' pirla, il sistema si trasla contemporaneamente solo se entrambi vedono il pericolo nello stesso momento.

Certo che 81m di distanza di sicurezza a 90km/h sembra proprio tantissimo, vuol dire che se ci sono 100 veicoli in transito con una lunghezza media di 4m a veicolo, lo spazio "occupato" è di quasi 9km per una lunghezza totale dei veicoli di 400m. Ammesso che i miei calcoli siano giusti, non è un po' eccessivo? icon_eek.gif
 
15830145
15830145 Inviato: 12 Giu 2017 11:34
 

Hazrael88 ha scritto:
Hai ragione, sono un po' pirla, il sistema si trasla contemporaneamente solo se entrambi vedono il pericolo nello stesso momento.

Certo che 81m di distanza di sicurezza a 90km/h sembra proprio tantissimo, vuol dire che se ci sono 100 veicoli in transito con una lunghezza media di 4m a veicolo, lo spazio "occupato" è di quasi 9km per una lunghezza totale dei veicoli di 400m. Ammesso che i miei calcoli siano giusti, non è un po' eccessivo? icon_eek.gif

LA distanza sembra tantissima e sono d'accordo con te sul fatto che con 100 veicoli occupare 9 km sono tantissimi, ma se guardi il file che ho condiviso con le stime potresti abbassare la distanza da 81 a 60 a 90 all'ora, ma comunque occuperesti 6 km...

Questo se vuoi essere sicuro di fermarti in tempo.

Cosa sia meglio non lo so, io cerco di stare attento, ma a volte capita di distrarmi perchè sono assuefatto alla guida.

Per questo dico che la cosa migliore quando si può è lasciar sfilare chi è dietro e va forte sempre e comunque.

Ps poi quando guido non lo facci osempre neanche io, però in moto ad esempio se posso evito sempre tangenzialie autostrade trafficate perchè non mi sento sicuro...
 
15830231
15830231 Inviato: 12 Giu 2017 13:47
 

bognagol ha scritto:
LA distanza sembra tantissima e sono d'accordo con te sul fatto che con 100 veicoli occupare 9 km sono tantissimi, ma se guardi il file che ho condiviso con le stime potresti abbassare la distanza da 81 a 60 a 90 all'ora, ma comunque occuperesti 6 km...

Questo se vuoi essere sicuro di fermarti in tempo.



Anche 6 km mi pare comunque tantissimo, vuol dire che per 400 m effettivi occupati si sta "sprecando" 15 volte più spazio in strada. In teoria magari è tutto funzionante, nella pratica la vedo difficile anche solo per una questione di ingombri.

bognagol ha scritto:

Cosa sia meglio non lo so, io cerco di stare attento, ma a volte capita di distrarmi perchè sono assuefatto alla guida.

Per questo dico che la cosa migliore quando si può è lasciar sfilare chi è dietro e va forte sempre e comunque.


Esatto, è sempre meglio non avere nessuno dietro se possibile icon_smile.gif

bognagol ha scritto:

Ps poi quando guido non lo facci osempre neanche io, però in moto ad esempio se posso evito sempre tangenzialie autostrade trafficate perchè non mi sento sicuro...


Autostrade e tangenziali in moto cerco di evitarle sempre anche se non trafficate, andare dritti è noioso e consuma troppo le gomme al centro icon_biggrin.gif
 
15830238
15830238 Inviato: 12 Giu 2017 13:52
 

Hazrael88 ha scritto:
bognagol ha scritto:
LA distanza sembra tantissima e sono d'accordo con te sul fatto che con 100 veicoli occupare 9 km sono tantissimi, ma se guardi il file che ho condiviso con le stime potresti abbassare la distanza da 81 a 60 a 90 all'ora, ma comunque occuperesti 6 km...

Questo se vuoi essere sicuro di fermarti in tempo.



Anche 6 km mi pare comunque tantissimo, vuol dire che per 400 m effettivi occupati si sta "sprecando" 15 volte più spazio in strada. In teoria magari è tutto funzionante, nella pratica la vedo difficile anche solo per una questione di ingombri.

bognagol ha scritto:

Cosa sia meglio non lo so, io cerco di stare attento, ma a volte capita di distrarmi perchè sono assuefatto alla guida.

Per questo dico che la cosa migliore quando si può è lasciar sfilare chi è dietro e va forte sempre e comunque.


Esatto, è sempre meglio non avere nessuno dietro se possibile icon_smile.gif

bognagol ha scritto:

Ps poi quando guido non lo facci osempre neanche io, però in moto ad esempio se posso evito sempre tangenzialie autostrade trafficate perchè non mi sento sicuro...


Autostrade e tangenziali in moto cerco di evitarle sempre anche se non trafficate, andare dritti è noioso e consuma troppo le gomme al centro icon_biggrin.gif


Nella pratica 6km non è assolutamente fattibile e infatti ci sono sempre una marea di incidenti e le regole per omologare le auto hanno costretto i produttori a fare macchine che si accartociano all'impatto per assorbire gli urti...
 
15830668
15830668 Inviato: 13 Giu 2017 9:11
 

@Hazrael88: si discute sempre in pace ed armonia qui. 0509_up.gif

Sono state fatte molte puntualizzazioni utili.

Mi permetto di aggiungere che la distanza di sicurezza è spesso unicamente identificata come uno spazio che ci consenta di valutare le reazioni del veicolo che precede. Non è sbagliato, ma è riduttivo. Tale distanza deve anche fornirci adeguata visibilità sulla strada che andiamo a percorrere.

Buche, olio, carcasse, o altre insidie, assai più pericolose per noi in moto, sono in effetti ostacoli improvvisi, a velocità zero, che un automobilista potrebbe ignorare, magari passandoci sopra illeso, grazie alla diversa distribuzione degli assi. O magari perché è incapace, incosciente, distratto. Come possiamo seguirlo e fidarci ciecamente della SUA valutazione della strada?

Io non penso che sia attuabile una distanza di sicurezza di cento metri.Però, ragazzi, dieci metri non vi rovinano la vita, se state procedendo alla medesima velocità di chi precede. E pure se dovete superare.

Il fatto, assai semplice, è che se ci servono anche quei dieci metri, altrimenti non riusciamo a sorpassare, il sorpasso non va fatto. E non sto facendo un discorso da nonno. Il momento più pericoloso di un sorpasso è il superamento del veicolo più lento. Tale fase andrebbe affrontata con un discreto patrimonio di velocità relativa, per ridurne l'entità temporale. Quindi la manovra sarebbe:

1) sto a non meno dieci metri, poi vedo un tratto idoneo al sorpasso
2) METTO LA FRECCIA accelero con decisione per ottenere non meno di 10km/h di vantaggio prima di uscire dalla "scia". Così facendo lo "spreco" dato dalla distanza di sicurezza si riduce molto. Accumulo velocità prima, invece che durante. Tanto per superare devo andare più forte, accelerare, sto solo traslando la manovra indietro, in zona sicura.
3) se le condizioni mutano sono in tempo a frenare, la differenza di velocità non è ampia, se no esco, sempre con gas deciso.
4) in un attimo non ho più il veicolo di fianco e posso rientrare. Qualunque insidia si presenti nel momento più brutto, ovvero quando ho un veicolo di fianco e non ho opzioni, la affronto in una finestra temporale assai più ridotta. Questa fase, la più pericolosa, è bene che sia breve, mentre, al contrario, stando attaccati al veicolo che precede, inizieremo a prendere velocità solo usciti dalla scia, prolungandola e rendendo, di fatto, più rilevante ciò che accade durante e dopo lo spazio occupato dall'altro veicolo.

Con sorpasso "giusto" invece, ho la massima parte del rischio affrontabile con un rientro.

Ecco che stare a chiappe porta solo svantaggi: rischio il tamponamento ed esegui sorpassi più lenti e pericolosi. Un bell'affare!

In moto, naturalmente, i sorpassi sono più facili, per la potenza, eccetera.

Ricordiamo, inoltre, che ci sono regole spesso dimenticate, riguardanti i sorpassi. Essi, per esempio sono VIETATI in corrispondenza di incroci, attraversamenti pedonali e curve.
 
15835191
15835191 Inviato: 20 Giu 2017 14:45
 

Hazrael88 ha scritto:
Certo che 81m di distanza di sicurezza a 90km/h sembra proprio tantissimo


Non è tanto, è appena sufficiente. E comunque quasi impossibile da tenere perchè trovi sempre qualcuno che ti s'infila davanti, rubandoti la sicurezza e ti tocca rallentare. In tangenziale soprattutto.
 
15835209
15835209 Inviato: 20 Giu 2017 14:57
 

blacka ha scritto:
Non è tanto, è appena sufficiente. E comunque quasi impossibile da tenere perchè trovi sempre qualcuno che ti s'infila davanti, rubandoti la sicurezza e ti tocca rallentare. In tangenziale soprattutto.


Hai letto i conti sopra? 81m a 90 km/h sono 8,1km di distanza di sicurezza se ci sono 100 veicoli. Mi sembra uno scenario abbastanza utopico anche nella migliore delle circostanze icon_smile.gif
 
15835213
15835213 Inviato: 20 Giu 2017 15:02
 

Hazrael88 ha scritto:
Hai letto i conti sopra? 81m a 90 km/h sono 8,1km di distanza di sicurezza se ci sono 100 veicoli. Mi sembra uno scenario abbastanza utopico anche nella migliore delle circostanze icon_smile.gif


Ma infatti succede solo a ferragosto icon_asd.gif
 
15835237
15835237 Inviato: 20 Giu 2017 15:19
 

Hazrael88 ha scritto:
Hai letto i conti sopra? 81m a 90 km/h sono 8,1km di distanza di sicurezza se ci sono 100 veicoli. Mi sembra uno scenario abbastanza utopico anche nella migliore delle circostanze icon_smile.gif


Impossibile, in effetti. Il che non significa che non sarebbe utile, ma forse con i mezzi di oggi siamo oltre la logica. Resta, invece, inaccettabile che la gente non tenga almeno 10mt.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneEsperienze personali, Guida Sicura

Forums ©