Leggi il Topic


L'importanza di far passare [agevolare il sorpasso]
15458759
15458759 Inviato: 27 Set 2015 22:47
Oggetto: L'importanza di far passare [agevolare il sorpasso]
 

Per spiegare quello che voglio dire, la prenderò un po' larga: spesso, qui e altrove, Nico Cereghini ne ha fatto persino un articolo, si è discusso sull' importanza del saluto tra motociclisti. Francamente oggi sono arrivato alla conclusione che più che il saluto da mantenere, sia necessaria un "etichetta" di comportamento tra motociclisti, che oltre al saluto, includa anche il comprendere quando si è di ostacolo per gli altri motocilcisti che giungono alle spalle. Per fare un esempio pratico: supponiamo che l'andatura di X sia effettivamente più spedita di quella di Y che viaggia davanti ad X, e che quest'ultimo però non possa superarlo perchè chi gli sta davanti accelera bruscamente sui rettilinei salvo poi percorrere la curva seguente a bassa velocità, il tutto, sempre posizionato sul lato sinistro della carreggiata. Io credo, che non ci si debba mai dimenticare di possedere due specchietti retrovisori e che sia anche piuttosto facile da capire che: se all'improvviso qualcuno sbuca dietro di me quando pochi minuti fa non c'era nessuno, è matematico che questo abbia un andatura più rapida della mia, e sarebbe ancor più logico quindi spostarsi a destra sia che ci si trovi su un rettilineo sia in curva. questo porterebbe due grandi vantaggi: non si crea pericolo per chi supera accorciando il tempo di sorpasso, ed infine, sono tutti contenti, ognuno con la propria andatura. Francamente penso che sia deleterio pensare di andare in moto senza rendersi conto di che cosa sta accadendo anche alle nostre spalle, specialmente in un periodo dell'anno caratterizzato da belle giornate e quindi da un maggiore traffico stradale. Quando trovo qualcuno dietro di me posizionato a meno di un metro dal mio posteriore, viene logico lasciarlo passare. La strada è di tutti e tutti hanno il diritto di goderne entro i limiti consentiti dalla legge e dal buonsenso, so che questa frase potrebbe essere fraintesa perchè se la strada è di tutti lo è anche dei pedoni, degli automobilisti e dei ciclisti, ed io infatti quando parlo di andatura spedita, la intendo nei limiti della sicurezza del viaggiare stando sempre all'interno della propria carreggiata. Io non vorrei infatti che questo discorso venga capito come: sono uno smanettone ed esigo che gli altri mi cedano il passo, io dico solo che chi conduce una moto su una strada statale deve anche cercare di capire quando per gli altri potrebbe essere un ostacolo, evitando di monopolizzare la strada per sè. Un paio di esempi pratici? Alcuni avvenimenti personali di questa mattina in Futa: coppia su ktm il tizio impostava addirittura le curve piano con un piede a terra da motard (forse non si sentiva stabile?), impossibile superarlo agevolmente perchè tirava ad ogni rettilineo, ed ad ogni curva ricominciava il calvario. Di pomeriggio invece, un altro grandi tirate sui rettilinei seguite da curve con traiettorie strane e lente. Lo ammetto tempo fa anche a me scocciava essere superato, mi sono però reso subito conto di quanto enormemente stupido sia un ragionamento come quello, stupido e pericoloso per entrambi. Perchè diciamolo c'è chi, per non farsi superare aumenta il ritmo, portandosi al limite. Ci si dimentica del codice della strada che impone al sorpassato di agevolare il sorpasso. Chi guida una moto non può dettare l'andatura a tutti gli altri. E allora, per tornare all'incipit, preferisco meno saluti ma più gesti del genere, e aparte ciò, saluto sempre chi mi fa passare così come spero che quando toccherà a me verrò salutato da chi mi sorpassa.
Non so, sbaglio?

Ultima modifica di xadamaster il 28 Set 2015 0:33, modificato 1 volta in totale
 
15458776
15458776 Inviato: 27 Set 2015 23:09
 

Il tuo ragionamento non fa una piega 0509_up.gif
 
15458848
15458848 Inviato: 28 Set 2015 5:49
 

Quando vedo qualcuno che mi sta a un metro dal posteriore avessi una lavatrice sul portapacchi gliela farei cadere sul cofano o parafango davanti che sia. Specialmente se il limite è 50 e io sto per l'appunto andando a 50. Vai a correre in pista o alle 3 di notte...

Un conto è tenere un andatura costante ,rettilineo o curva che sia. Un conto è fare i diversamente intelligenti e sgasare nel rettilineo per poi fare le curve a marcia ridotta perchè si è incapaci a guidare.
C'è una strada tutta curve che faccio tutti i giorno per andare e tornare dal lavoro che non ha nemmeno un pezzo di rettilineo. Non sai quanti "cittadini" con moto con più cavalleria della mia quando iniziano le curve si trovano in panico.
E se non riesci a tenere il passo di un cancello con gomme di 5 anni con una sportiva è bene che la vendi. IMHO

Per quanto riguarda nico,bè quando lo sento cambio canale. A mio avviso è un venduto,specie su certi argomenti.
 
15458888
15458888 Inviato: 28 Set 2015 8:57
 

Riguardo i sorpassi, questione che da sempre anima gli animi.
Se uno si accorge che di colpo ha gente dietro e prima era solo, significa va più piano, quindi deve fare passare, purtroppo non è sempre così e poi si prendono paura.

Ancora meno tollero quelli che in macchina come vedono una moto dietro tra le curve si mettono a monzare tipo F1 tagliando curve e altro, pericolosissimi tra le curve.

Doc_express ha scritto:

E se non riesci a tenere il passo di un cancello con gomme di 5 anni con una sportiva è bene che la vendi. IMHO


Assolutamente d'accordo, specie quelli che fanno i fighi appena c'è un rettilineo e poi in curva sembrano seduti sul cesso. icon_asd.gif
 
15458918
15458918 Inviato: 28 Set 2015 9:47
 

Niente da dire, su quanto detto da xadamaster.
Personalmente non amo avere qualcuno attaccato alle chiappe, per cui se mi arriva qualcuno dietro son ben felice di farlo passare.

Metterei giù però una seconda considerazione... ovvero il punto di vista del femone (categoria a cui appartengo icon_asd.gif )

Citazione:
è matematico che questo abbia un andatura più rapida della mia, e sarebbe ancor più logico quindi spostarsi a destra sia che ci si trovi su un rettilineo sia in curva.

Se ci sono i margini di sicurezza per agevolare OK, mi sposto.
Ma se non posso farlo in totale sicurezza (pensiamo al brecciolino delle strade di montagna) mi spiace ma non mi sposto dalla mia traiettoria.
Tanto meno in curva... quello che mi è arrivato a cannone alle spalle non morirà certo di noia se deve aspettare qualche secondo.

Spesso, infine questi genii sono quelli che in curva ti passano lo stesso, magari all'interno perché hai preso la curva mezzo metro più larga del minimo sindacale o che in rettilineo ti superano sfiorandoti perché nel contempo nell'altra direzione sta venendo un altro mezzo.

Quindi OK, agevolazione del sorpasso, ma:
1) In piena sicurezza
2) In po' di rispetto anche per il sorpassato.
 
15458923
15458923 Inviato: 28 Set 2015 9:53
Oggetto: Re: L'importanza di far passare [agevolare il sorpasso]
 

xadamaster ha scritto:
e sarebbe ancor più logico quindi spostarsi a destra sia che ci si trovi su un rettilineo sia in curva.

sono d'accordo con tutto il discorso, tranne che su una cosa..
non siamo in pista, non bisogna fare il tempo, quindi ci si sposta sulla destra in rettilineo, e si lascia passare,
ma in curva (penso a curve di un certo tipo, non alle curve autostradali per intenderci) il "sorpassato" deve pensare a fare la curva, non a farsi sorpassare.
e allo stesso tempo il "sorpassatore" può aspettare un tratto meno pericoloso..


Sta di fatto che anche io mi ritrovo con il tuo problema, sono il tipo di motocicilista che cerca di fare con la stessa velocità curve e rettilinei (più o meno), non "stacco" ma rallento prima di entrare in curva.

capita di beccare qualcuno che invece fa l'opposto ed effettivamente comporta lo snaturare la propria guida e passare i limiti di velocità sul dritto per non trovarsi "tappati" nel misto successivo 0509_mitra.gif 0509_mitra.gif

EDIT... vedo che 42 copia il mio pensiero
 
15458944
15458944 Inviato: 28 Set 2015 10:17
 

come accenni tu all'inizio, ci potrebbero essere tutte le migliori intenzioni ad agevolare il sorpasso, ma se non si guarda mai negli specchietti, tutto rimane nelle parole.

Anche chi viaggia in una corsia di sorpasso senza nessuno da sorpassare icon_evil.gif non agevola il sorpasso e, come successo qualche settimana fa, quando rientra sulla corsia di destra, lo fa senza guardare negli specchietti e rischiando così di impattare col sottoscritto (che lo stava per fiancheggiare)... 0509_mitra.gif
 
15459076
15459076 Inviato: 28 Set 2015 12:18
 

Io sono uno di quelli (e con la NC questa cosa è peggiorata) che non ama le prestazioni pure, quindi odio andare in autostrada solo per dire quanto fa di velocità massima la mia moto (ad un anno dall'acquisto ancora non lo so) o farmi le sparate sui rettilinei, ma che su 80 Km di curve tiene una media di 69 Km/h, (che vi assicuro non è poco), cercano di avere un'andatura equilibrata sia in curva che sul dritto. Sono dell'idea che bisogna rispettare quelli che escono per fare.......le corse (però visto che abito vicino al Mugello, potrebbero anche andarsene lì a consumare un po' di gomma), ma bisogna che loro rispettino quelli come me che escono per farsi una passeggiata e che non è detto che debbano passare tutto il tempo a guardare gli specchietti invece della strada, solo per non ostacolare loro.

Io non mi sento l'ultimo dei fermoni ma neanche un pilota professionista, sicuramente non ora con la moto e l'età che ho, però anche ieri mi è capitato di avere tra le p...e uno di questi che in rettilineo tira come un matto e ti svernicia e poi appena cominciano le curve ti fa da tappo e si fa rodere se ti permetti di ripassarlo, quindi alla prima occasione ti risvernicia di nuovo, imprecando perchè in rettilineo non ti scansi.

Non è scritto da nessuna parte che io che sono avanti devo farmi da parte, ti devo agevolare il sorpasso e lo faccio volentieri una o al massimo due volte, poi ti arrangi, io faccio la mia strada e se vuoi passare di nuovo ti arrangi!

Insomma in finale il rispetto deve essere reciproco, nessuno è il padrone della strada, ognuno fa la sua come si sente, cercando di non stare troppo tra le scatole all'altro!
 
15459111
15459111 Inviato: 28 Set 2015 12:38
 

dicrex ha scritto:
Non è scritto da nessuna parte che io che sono avanti devo farmi da parte, ti devo agevolare il sorpasso e lo faccio volentieri una o al massimo due volte, poi ti arrangi, io faccio la mia strada e se vuoi passare di nuovo ti arrangi!

è però vero che il codice della strada è scritto
Citazione:
1. I veicoli devono circolare sulla parte destra della carreggiata e in prossimità del margine destro della medesima, anche quando la strada è libera.

questo non vuol dire "agevolare" , ma se stai dove dovresti in teoria agevoli..
 
15459140
15459140 Inviato: 28 Set 2015 13:13
 

Percorro quasi quotidianamente una strada extraurbana che, per quanto non sia un passo di montagna, ha le sue curve... di gente del genere ne trovo a tonnellate, anche in automobile. Premetto che non parliamo di velocità da GP, magari leggermente extra-codice, ma comunque relativamente moderate.

Ammetto che, quando proprio non ce la faccio più, sorpasso anche malamente. Anche perché spesso e volentieri l'impressione che ho è che questi "fenomeni" tirino sul rettilineo perché non vogliono essere superati per non subire chissà quale smacco e questo mi fa veramente indiavolare: ovvio che se trovo l'anziana signora che magari si spaventa a fare una curva sopra i 30 all'ora ho un diverso tipo di comprensione (e pazienza).
 
15459164
15459164 Inviato: 28 Set 2015 13:36
 

Avete tutti ragione, e difatti ho l'impressione, e qui mi ci metto dentro anche io per non fare torto, che in moto ci si dimentichi del codice della strada pensando individualmente. Alle regole poi andrebbe aggiunto il buonsenso. Quindi più che promuovere il saluto e scrivere post o articoli su quanto non si faccia spesso, verrebbe da promuovere una cultura del rispetto stradale e di preoccuparsi che questa cultura non scompaia.
 
15459198
15459198 Inviato: 28 Set 2015 14:09
 

om1, visto che mi conosci, certe cose da me dovresti darle per scontate, io parlo sempre tenendo conto delle regole, perché per me è normale viaggiare sul lato destro della corsia, perchè tu di solito dove viaggi?

Comunque tornando al fenomeno di ieri, con tutto che io ero sulla metà corsia verso destra, quindi lui aveva almeno altrettanto spazio prima della riga bianca, i 3 sorpassi in rettilineo li ha fatti a 5 cm dal mio specchietto.

Deve solo ringraziare il cielo che non ero in aria bellicosa, altrimenti qualche soldino per strada glielo facevo lasciare (comunque la targa l'ho presa ugualmente, non si sa mai ci ripenso!), visto che quando mi sorpassava, oltre alla guida pericolosa, era ampiamente oltre il limite. Ma alla fine che vuoi fare ...... "so' ragazzi!!!"
 
15459207
15459207 Inviato: 28 Set 2015 14:21
 

dicrex ha scritto:
, perchè tu di solito dove viaggi?

conoscendomi sai bene dove viaggio io icon_asd.gif icon_asd.gif icon_lol.gif 0510_five.gif
 
15459314
15459314 Inviato: 28 Set 2015 16:25
 

per om1

Vieni a trovarmi a Firenze così ti faccio vedere un po' di posti e ti insegno a guidare seguendo (più o meno) le regole! Ora che hai la millona però devi aspettarmi (forse)!!! icon_biggrin.gif
 
15459511
15459511 Inviato: 28 Set 2015 20:39
 

Concordo pienamente sul discorso che il rispetto debba essere reciproco e grazie a dio ho un certo buon senso quando guido.
Premetto che non sono uno smanettone corsaiolo ma nemmeno un fermone perciò mi capita sia di trovarmi davanti quello che spalanca il gas in rettilineo e che poi in curva mi costringe a frenare per non stamparmi sulla sua targa, sia quello che mi arriva dietro a cannone e che fa le curve col ginocchio a terra e so benissimo di non poter tenere la sua andatura.

Di solito nel secondo caso cerco di tenerli dietro di me il meno possibile e appena c'è un tratto di strada in cui io non corro rischi mi scanso sulla destra, se necessario rallento pure e con la mano gli faccio segno di passare, e finora nessuno mi ha mai mandato a quel paese se è rimasto dietro di me per una curva o 2.

Nel primo caso invece il discorso è diverso, cioè valuto la situazione e se non c'è rischio (intendo se ho piena visibilità e la corsia opposta è libera) alla prima curva possibile lo passo, altrimenti me ne faccio una ragione e mi metto tranquillo dietro di lui guidando in assoluto relax.
Di sicuro non rischio l'osso del collo per sverniciarlo, se possibile lo passo altrimenti niente.

Poi però mi sento di dare un consiglio: anche se uno viaggia lento a centro corsia MAI e poi MAI superarlo a destra, piuttosto aspettate.

Con i ragazzi con cui giro di solito ci siamo imposti un paio di regole per la nostra sicurezza indipendentemente dall'andatura che teniamo (a volte facciamo i turisti e altre volte facciamo i teppisti), cioè mai superare a destra e tenere la distanza di sicurezza e vi assicuro che anche quando ci siamo tutti (e siamo in 16 moto) questi 2 accorgimenti ci hanno già salvato da possibili carambole di gruppo, e ci si diverte lo stesso, anzi di più se devo essere onesto.
 
15459936
15459936 Inviato: 29 Set 2015 13:13
 

kybor ha scritto:
Poi però mi sento di dare un consiglio: anche se uno viaggia lento a centro corsia MAI e poi MAI superarlo a destra, piuttosto aspettate.


però in questo caso più che buonsenso è applicare il codice della strada. E se dovesse capitare che qualcuno lo faccia, il "vaffa" penso sia lecito icon_twisted.gif
 
15460195
15460195 Inviato: 29 Set 2015 18:58
 

Ci sono diversi modi di affrontare questi casi.
Se il tipo che non vuole farsi sorpassare ha un ritmo leggermente inferiore al nostro e non agevola il sorpasso diventa molto difficile e spesso anche pericoloso sorpassare.
In questo caso si possono adottare due comportamenti:
O si cala leggermente il ritmo e ci si adegua a quello di chi ci sta davanti, oppure si percorre qualche curva a velocità molto ridotta o in alternativa ci si ferma per un minuto a bordo strada, così facendo si metterà un po' di strada tra noi e chi ci precede e questo ci permetterà di viaggiare al nostro passo.

Se invece la differenza di ritmo è notevole e se come spesso succede chi ci precede è lento in curva e spalanca sul dritto (magari con un millone) il sorpasso risulterà semplice, se si rimane ad una certa distanza.
Se si rimane troppo vicini, il tipo ci costringerà a percorrere le curve alla sua velocità, rendendoci poi impossibile il sorpasso spalancando appena la strada si addrizza.
Quindi restiamo a una distanza che ci permetta di percorrere la curva alla nostra velocità e di trovarci a fine curva a ridosso di chi ci precede ad una velocità superiore alla sua, in questo modo, cominciando l'accelerazione ad una velocità superiore avremo lo spunto necessario per sorpassare.

In ogni caso, se ci si accorge che chi ci precede, per non farsi sorpassare guida al di sopra dei propri limiti, rallentare o fermarsi e lasciarlo andare da solo, per evitare spiacevoli situazioni.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15460230
15460230 Inviato: 29 Set 2015 19:50
 

xadamaster ha scritto:
però in questo caso più che buonsenso è applicare il codice della strada. E se dovesse capitare che qualcuno lo faccia, il "vaffa" penso sia lecito icon_twisted.gif


Hai ragione ma penso che il buon senso valga più del cds in certi casi.
 
15535995
15535995 Inviato: 18 Gen 2016 12:55
 

Lascio sempre passare, sia moto che auto, però...bhe...però lo decido io QUANDO puoi passare.
E' parecchio fastidioso sentirsi il fuoco al culo dal soggetto che deve PER FORZA passare a tutti i costi in quel determinato frangente.
Mi è capitato quest'estate, mentre scendevo tranquillamente da una strada di montagna tornanti belli tosti (e di solito non amo aprire il gas piu' di tanto sulle discese), di ritrovarmi un coglionazzo con una audi a 10cm dal manubrio di sinistra e che stringeva ancora.
Non costa nulla aspettare quei 30-60 secondi per superare icon_smile.gif
Certo il problema è quando becchi il "competitivo" novello che vede messo in discussione il suo onore e "giammai qualcuno mi supererà!!!" 0509_banana.gif
 
15537142
15537142 Inviato: 19 Gen 2016 23:34
 

Faccio parte della categoria che qual'ora ci sono i margini di sicurezza per poter far passare, lascio sempre passare. Avere uno dietro attaccato alla mia targa mi mette ansia.

Ma mi sono trovato anche nella situazione opposta.. ovvero mi sono trovato davanti motociclisti molto più lenti di me e che non avevano la minima voglia di farmi passare, in questi casi rallento io, arrivando anche a fermarmi per riprendere la mia strada in max sicurezza. Non amo gli ingarellamenti o il trovarmi nel mezzo di un nutrito gruppo di motociclisti che non conosco.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e PrevenzioneEsperienze personali, Guida Sicura

Forums ©