Leggi il Topic


MOTO PISTA [posso usarne una radiata?]
780518
780518 Inviato: 25 Ott 2006 18:02
Oggetto: MOTO PISTA [posso usarne una radiata?]
 



ciao ragazzi io e dei miei amici vorremmo comprere un paio di vecchie moto da usare in pista...ora visto che per le moto che abbiamo addocchiato spenderemo pochi centinaia di euro...volevo sapere...le moto sono targate...convien di più fare un regolare passaggio di proprietà e poi stargarle (ma mi chiedo poi se volessimo venderle come faremmo????)...oppure convine demolire prima le targhe e poi comprale..ma a quel punto come fare a livello burocratico???.. se qualcuno potesse consigliarmi, ne sarei grato visto che aci e motorizzazione fanno a scarica barile.....grazie
 
780531
780531 Inviato: 25 Ott 2006 18:06
 

guarda ke se non sbaglio per girare in pista da privato le moto devono essere targate cmq se devi demolire le targhe vai in un agenzia ti danno meno problemi
 
780557
780557 Inviato: 25 Ott 2006 18:13
 

pultroppo i pareri delle agenzie li ho già consultati e nessuno sa dire di preciso cosa bisogna fare..il fatto strano che due persone che conosco hanno fatto l'opposto e ognuno di loro dice di essere anorma di legge...ma non so, il quesito è nato proprio perchè una moto tra quelle che dovremmo comprere non è targat quindi non è possibile fare il passaggio, ma il telaio è ancora legato al proprietario che la possiede ancora il quale non si ricorda se il libretto l'avevano ritirato ai tempi della demolizione delle targhe o se c'è lha ma non lo trova più..non è rubata questo ne son sicuro perchè ho le prove che hai tempi l'aveva regolarmente comprata....mah sta burocrazia a volte non se ne riesce a capire....
 
780559
780559 Inviato: 25 Ott 2006 18:13
 

giorgiocentauro ha scritto:
guarda ke se non sbaglio per girare in pista da privato le moto devono essere targate cmq se devi demolire le targhe vai in un agenzia ti danno meno problemi



- problemi -------------> + soldi icon_lol.gif
 
780592
780592 Inviato: 25 Ott 2006 18:20
 

ma anceh a spendere il problema rimane visto che nessuno neppure le assicurazioni ti sanno risp..assurdo.....
 
780597
780597 Inviato: 25 Ott 2006 18:21
 

Prova in motorizzazione o al pra, ricorda inoltre che se la moto risulta demolita e non è marciante (non in grado di camminare) viene considerata rifiuto speciale e non può essere trasportata nemmeno in un furgone chiedi al pra anche cosa fare per non avere problemi se ti fermano con la moto nel furgone o sul carrello
 
780609
780609 Inviato: 25 Ott 2006 18:23
 

per stargarla devi dire dove si trova il veicolo perke possono uscire a fare questo tipo di controllo se no devi dire ke la mandi all'estero il libretto non può averlo lui perke lo devi consegnare isieme alle targhe
 
780620
780620 Inviato: 25 Ott 2006 18:26
 

già fatto...il probl. secondo loro sta nel fatto che se uno compra una moto ad uso competizioni nuova dal concessionario questo invece che il libretto normale ti fornisce di un foglio che ha la stessa valenza ma senza riferimento ovviamente a targhe, a te basterebbe fare un foglio in presenza di notaio dove dichiari che dopo avvenuta compravendita ne diventi nuovo proprietario...ma se la moto era uscita targata..questio foglio dovresti richiederlo in motorizzazione la quale però non sa come procedere visto che tutti demoliscono e scavalcano la burocrazia non tenendo conto però dei problemi se ti beccano al trasporto della moto, se succedono casini ecc. ecc. ecc.
 
781233
781233 Inviato: 25 Ott 2006 20:21
 

vi ricordo che i mezzi che vengono radiati in possono essere trasportati se non con un apposito mezzo in quanto considerati rifiuti speciali...


quindi non fater la cazzata di radiare il mezzo.


perchè ve lo sequestrano se assieme al mezzo che lo trasporta...


pagate il bollo e tenete le targhe con voi durante il trasporto...


la legge è stata fatta per farci pagare sempre e cmq...


io so pagato il bollo per il cbr
 
781361
781361 Inviato: 25 Ott 2006 20:43
 

MaxyValenti ha scritto:
vi ricordo che i mezzi che vengono radiati in possono essere trasportati se non con un apposito mezzo in quanto considerati rifiuti speciali...


quindi non fater la cazzata di radiare il mezzo.


perchè ve lo sequestrano se assieme al mezzo che lo trasporta...


pagate il bollo e tenete le targhe con voi durante il trasporto...


la legge è stata fatta per farci pagare sempre e cmq...


io so pagato il bollo per il cbr


Maxy mio padre lavora nell'ambito dell'igiene del territorio quindi ti posso dire con certezza che non è così, il mezzo viene considerato rifiuto speciale solo se non è effettivamente in grado di camminare e quindi diviene praticamente un rifiuto (come ovviamente saprai qualcosa di cui non si fa più uso). La radiazione di un motoveicolo non implica necessariamente la non utilizzazione dello stesso (ad esempio all'interno di circuiti o di aree private). La legge stabilisce una sanzione nel trasporto di mezzi radiati E NON IN GRADO DI MARCIARE proprio per prevenire gli abbandoni dei motoveicoli radiati. Ciononostante, bisogna, per trasportare il mezzo successivamente ad una radiazione, richiedere la documentazione necessaria al pra, dichiarando che viene utilizzato comunque all'interno di circuiti e aree private.
Ogni sanzione che non rispetti tali regole è illegittima, quindi impugnabile!

lamps icon_wink.gif
 
782066
782066 Inviato: 25 Ott 2006 23:24
 

non sapevo che in pista ci volesse la targa. why?
 
782146
782146 Inviato: 26 Ott 2006 0:08
 

Ace ha scritto:
non sapevo che in pista ci volesse la targa. why?
o ci vai con la moto targata e omologata e con la patente... o ci vai con la moto da corsa ma se non erro devi almeno essere tesserato... se non ricordo male icon_confused.gif
poi le regole variano un po' da pista a pista...
 
782162
782162 Inviato: 26 Ott 2006 0:17
 

ragazzi occhio che demolire è diverso da radiare. Ti dei rivolgere al PRA e chiedere i moduli per radiare il mezzo e "custodirlo in luogo privato". capit?
 
782543
782543 Inviato: 26 Ott 2006 10:13
 

Parsifal_SK ha scritto:
Ace ha scritto:
non sapevo che in pista ci volesse la targa. why?
o ci vai con la moto targata e omologata e con la patente... o ci vai con la moto da corsa ma se non erro devi almeno essere tesserato... se non ricordo male icon_confused.gif
poi le regole variano un po' da pista a pista...

thanks
 
782593
782593 Inviato: 26 Ott 2006 10:36
 

In pista le moto NON hanno l'obbligo di essere targate nè per piloti nè per amatori. Fanno naturalmente alcune eccezioni tipo imola che essendo circuito cittadino vorrebbero moto stradali (anche se poi di stradali se ne vedono poche).

Cosa intendete per moto da corsa??? qual'è la loro definizione??? per assurdo poteri correre con una moto completamente originale e appena uscita dal concessionario!
Moto considerate da corsa o stradali sono la stessa cosa semplicemente l'una è leggermente più preparata dell'altra.

Comunque..

I team che comprano moto nuove e le preparano da corsa comprano le moto e generalmente non fanno l'immatricolazione. Come UNICO documento fa' fede la fattura di acquisto dove è riportato il numero di telaio almeno fino a quando parliamo del suolo italiano perchè per l'estero ci vuole poi il carnet ATA (ma questa è un'altra storia).

Una moto targata può venire smatricolata ed utilizzata su suoli privati come i circuiti e l'unica cosa da fare è la radiazione al PRA segnalandone l'uso futuro.

Per moto che vengono destinate alla pista e non metteranno mai più piede in strada l'immatricolazione è puramente inutile e soprattutto si evita di dover pagare il bollo.
Anche se sugli scarichi di responsabilità nei circuiti la targa la chiedono.. se uno non l'ha.. basta che non la scriva.

Ciao
 
782603
782603 Inviato: 26 Ott 2006 10:38
 

Mi sono scordato...

Fai prima la radiazione! Vi evitate il passaggio di proprietà....
 
782636
782636 Inviato: 26 Ott 2006 10:50
 

sandro76 ha scritto:
In pista le moto NON hanno l'obbligo di essere targate nè per piloti nè per amatori. Fanno naturalmente alcune eccezioni tipo imola che essendo circuito cittadino vorrebbero moto stradali (anche se poi di stradali se ne vedono poche).

Cosa intendete per moto da corsa??? qual'è la loro definizione??? per assurdo poteri correre con una moto completamente originale e appena uscita dal concessionario!
Moto considerate da corsa o stradali sono la stessa cosa semplicemente l'una è leggermente più preparata dell'altra.

Comunque..

I team che comprano moto nuove e le preparano da corsa comprano le moto e generalmente non fanno l'immatricolazione. Come UNICO documento fa' fede la fattura di acquisto dove è riportato il numero di telaio almeno fino a quando parliamo del suolo italiano perchè per l'estero ci vuole poi il carnet ATA (ma questa è un'altra storia).

Una moto targata può venire smatricolata ed utilizzata su suoli privati come i circuiti e l'unica cosa da fare è la radiazione al PRA segnalandone l'uso futuro.

Per moto che vengono destinate alla pista e non metteranno mai più piede in strada l'immatricolazione è puramente inutile e soprattutto si evita di dover pagare il bollo.
Anche se sugli scarichi di responsabilità nei circuiti la targa la chiedono.. se uno non l'ha.. basta che non la scriva.

Ciao
per "da corsa" intendevo "non omologata" per uso stradale icon_wink.gif
in alcuni circuiti che io sappia vogliono la moto omologata ed il pilota patentato... oppure la moto "da corsa" ed il pilota tesserato...
 
782692
782692 Inviato: 26 Ott 2006 11:11
 

La moto e il pilota non vanno di pari passo..

Per tutti i circuiti:

Il pilota deve essere in possesso della patente di guida o della licenza, ma visto che per avere la licenza hai bisogno della patente... comunque la patente ti ci vuole.
Questo a prescindere dalla moto che viene utilizzata.

La moto può essere sia targata che non targata, chiedono sempre la targa.. ma ripeto se uno non l'ha non la mette e sei a posto ugualmente indipendetemente da che uno abbia la licenza o solo la patente.

Ciao
 
782750
782750 Inviato: 26 Ott 2006 11:26
 

sandro76 ha scritto:
La moto e il pilota non vanno di pari passo..

Per tutti i circuiti:

Il pilota deve essere in possesso della patente di guida o della licenza, ma visto che per avere la licenza hai bisogno della patente... comunque la patente ti ci vuole.
Questo a prescindere dalla moto che viene utilizzata.

La moto può essere sia targata che non targata, chiedono sempre la targa.. ma ripeto se uno non l'ha non la mette e sei a posto ugualmente indipendetemente da che uno abbia la licenza o solo la patente.

Ciao


La licenza la rilasciano anche senza patente. Ti ricordo che a correre in moto ci sono ragazzini di 14 anni e gente come Biaggi che l'ha presa a 29 anni la patente per la moto.
A meno che non abbiano cambiato regole in questi due anni.
 
782751
782751 Inviato: 26 Ott 2006 11:26
 

sandro76 ha scritto:
La moto e il pilota non vanno di pari passo..

Per tutti i circuiti:

Il pilota deve essere in possesso della patente di guida o della licenza, ma visto che per avere la licenza hai bisogno della patente... comunque la patente ti ci vuole.
Questo a prescindere dalla moto che viene utilizzata.

La moto può essere sia targata che non targata, chiedono sempre la targa.. ma ripeto se uno non l'ha non la mette e sei a posto ugualmente indipendetemente da che uno abbia la licenza o solo la patente.

Ciao
ed un 14enne che patente ha? icon_eek.gif
 
782770
782770 Inviato: 26 Ott 2006 11:32
 

Si scusate mi stavo confondendo, comunque per i minorenni c'è la licenza junior e comunque hanno grossi problemi a girare nelle prove libere perchè senza la patente non ti fanno girare.
 
782782
782782 Inviato: 26 Ott 2006 11:36
 

sandro76 ha scritto:
Si scusate mi stavo confondendo, comunque per i minorenni c'è la licenza junior e comunque hanno grossi problemi a girare nelle prove libere perchè senza la patente non ti fanno girare.
ah si? e come fanno?
il figlio del mio mecca gira spesso

comunque... tornando al discorso principale... se hai la moto radiata basta spiegarne il motivo quando fai la radiazione per fare in modo che non venga considerata "rifiuto speciale"?
 
782857
782857 Inviato: 26 Ott 2006 12:05
 

Per i minorenni senza patente è un problema grosso girare...

Ci vuole lo scarico di responsabilità firmato da entrambi i genitori e anche con quello sono pochi i circuiti che ti lasciano praticare le libere.

Magione ad esempio permette.. altri fanno storie..


Burocraticamente non lo so' perchè io direttamente non l'ho mai fatto.. ma al momento della radiazione c'è da compilare un modulo tipo autocertificazione.
Comunque il principio è quello.
 
785631
785631 Inviato: 26 Ott 2006 23:46
 

sandro76 ha scritto:
Per i minorenni senza patente è un problema grosso girare...

Ci vuole lo scarico di responsabilità firmato da entrambi i genitori e anche con quello sono pochi i circuiti che ti lasciano praticare le libere.

Magione ad esempio permette.. altri fanno storie..


Burocraticamente non lo so' perchè io direttamente non l'ho mai fatto.. ma al momento della radiazione c'è da compilare un modulo tipo autocertificazione.
Comunque il principio è quello.


Io a Lombardore andavo con la mia patentina A1 e mio padre. Una firmetta sua ed entravo tranquillamente. Avessi avuto la licenza junior sarebbe stata la stessa cosa. Comunque non sono sicuro ma mi pare che a Monza se non hai la licenza devi avere la moto da strada con tanto di targa e luci.
 
785879
785879 Inviato: 27 Ott 2006 8:48
 

Infatti Miscia avevo specificato minorenni senza patente.. tu avevi la A1, in più avevo anche specificato che Magione è uno dei pochi circuiti che non fanno storie.

Ti confermo che a monza separano i turni in moto stradali (quindi con targa, fari, ecc) e moto "da corsa" dove si può entrare con moto anche smatricolate ma solo se si ha la licenza junior, elite o promosport.
 
925465
925465 Inviato: 6 Dic 2006 16:28
 

nn so per andare in pista come privato mi sembra che ci voglno parecchi soldi e sinceramente nn penso che sia facile.ciao icon_biggrin.gif
 
4099095
4099095 Inviato: 4 Apr 2008 22:04
 

Ciao!scusate se riapro un topic vecchissimo ma volevo chiedere una cosa.

mi sembra di aver capito che conviene, se si vuole comprare una moto usata da preparare pista, far fare la radiazione con destinazione d'uso dal proprietario, in modo poi da prenderla senza fare passaggio di proprietà e da non pagare bolli.fin qui siamo d'accordo.quindi, dopo la radiazione, la moto è teoricamente custodita in aree private del vecchio proprietario no?oppure può anche passare nelle mani di un altro?e un'altra cosa, ai fini della dichiarazione dei veicoli posseduti che deve fare chiunque possieda un'impresa (individuale o non), una moto radiata conta?

grazie a chi mi saprà rispondere.

Jacopo
 
4105832
4105832 Inviato: 6 Apr 2008 10:35
 

Jacopazzo ha scritto:
Ciao!scusate se riapro un topic vecchissimo ma volevo chiedere una cosa.

mi sembra di aver capito che conviene, se si vuole comprare una moto usata da preparare pista, far fare la radiazione con destinazione d'uso dal proprietario, in modo poi da prenderla senza fare passaggio di proprietà e da non pagare bolli.fin qui siamo d'accordo.quindi, dopo la radiazione, la moto è teoricamente custodita in aree private del vecchio proprietario no?oppure può anche passare nelle mani di un altro?e un'altra cosa, ai fini della dichiarazione dei veicoli posseduti che deve fare chiunque possieda un'impresa (individuale o non), una moto radiata conta?

grazie a chi mi saprà rispondere.

Jacopo

dal 2005 la radiazione in area privata non è più ammessa. le sole radiazioni ammissibili sono:
- demolizione (e quindi si va dal demolitore e pensa a tutto lui)
- esportazione.

in questo topic, secondo me, si mischiano sotto un'unica domanda problemi diversi.

una moto radiata non è necessariamente demolita. semplicemente non ha più i requisiti per circolare su area pubblica (libretto e targhe). giuridicamente è come un televisore (perde lo status di bene mobile registrato).
poterla poi ritargare può essere "mission impossible". una moto senza targa (salvo che sia, per esempio, la ducati di Fogarty) non vale il peso del ferro.

se caricate una moto senza targhe su un furgone penso che basti poter dimostrare che non è provento di furto per essere ok.

diverso è l'accesso alle piste che possono avere modalità differenti per la moto o per il pilota. e qui bisogna sentire l'autodromo o chi l'ha preso in affitto per organizzare le prove.
è pacifico che quando si parla di minori, la firma di chi esercita la potestà parentale è fondamentale (la firma di un minore NON VALE per la legge).
ciao
 
4106751
4106751 Inviato: 6 Apr 2008 13:04
 

cispuglio ha scritto:

dal 2005 la radiazione in area privata non è più ammessa. le sole radiazioni ammissibili sono:
- demolizione (e quindi si va dal demolitore e pensa a tutto lui)
- esportazione.

in questo topic, secondo me, si mischiano sotto un'unica domanda problemi diversi.

una moto radiata non è necessariamente demolita. semplicemente non ha più i requisiti per circolare su area pubblica (libretto e targhe). giuridicamente è come un televisore (perde lo status di bene mobile registrato).
poterla poi ritargare può essere "mission impossible". una moto senza targa (salvo che sia, per esempio, la ducati di Fogarty) non vale il peso del ferro.

se caricate una moto senza targhe su un furgone penso che basti poter dimostrare che non è provento di furto per essere ok.

diverso è l'accesso alle piste che possono avere modalità differenti per la moto o per il pilota. e qui bisogna sentire l'autodromo o chi l'ha preso in affitto per organizzare le prove.
è pacifico che quando si parla di minori, la firma di chi esercita la potestà parentale è fondamentale (la firma di un minore NON VALE per la legge).
ciao


in buona sostanza che cosa dovrei fare secondo te per non pagare bolli e assicurazioni di una moto che andrà solo in pista??radiarla e cercare un autodromo che accetta le moto non immatricolate?
 
6471091
6471091 Inviato: 4 Dic 2008 19:21
 

Ciao a tutti,
dato che se ne è parlato in questo topic, vorrei fare due domande che possono essere utili nelle risposte anche a chi è interessato ad usare la moto solo in pista.

Io stò per vendere la mia ex-moto defunta come pezzi di ricambio. Chi me la acquista mi ha detto di fare le pratiche per la radiazione ai fini di esportazione all'estero in modo da evitare il passaggio di proprietà.
1- mi conviene farmi firmare un foglio in cui il tipo assicura di prendersi in carico la moto (per venderla lui all'estero) scaricandomi quindi di ogni responsabilità?
2- se in un ipotetico futuro, viene un controllo dalle F.d.O., mi possono chiedere di dimostrargli che effettivamente la moto è stata venduta all'estero??

Grazie
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 5
Vai a pagina 12345  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Autovelox, Patenti e LeggiPassaggi di proprietà, targhe e radiazioni

Forums ©