Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12
 
Problema con piega della moto [limiti piega massima]
9669283
9669283 Inviato: 13 Apr 2010 17:45
 



ECHOES1976 ha scritto:


Io ti quoto eusa_clap.gif


Grazie icon_wink.gif



Ad ogni modo.... per capire meglio il discorso, sarebbe utile sapere che tipo di gomma monti...
 
9669853
9669853 Inviato: 13 Apr 2010 19:11
 

painkiller92 ha scritto:
Che vespaio ha scatenato il mio quesito icon_eek.gif

Comunque tengo a precisare che non sono uno smanettone che vuole chiudere le gomme,la mia era solo una pura curiosità...io per strada giro piano e adoro godermi i paesaggi,della chiusura delle gomme non mi interessa niente,anzi ultimamente piego un pò meno del solito(non che prima piegassi molto eh icon_asd.gif ) e ho trovato molta più scioltezza, fluidità e facilità a raccordare curve diverse,oltre a un ingreso in curva decisamente migliore perchè non volto solo alla ricerca del limite della moto


Per tornare in topic,effettivamente la prova che ho effettuato non è molto sensata,ma è la prima cosa che mi è venuta in mente,non ho calcolato la miriade di parametri che possono influire sul consumo della gomma...c'è sempre qualcosa da imparare


Ma guarda, sul piano strettamente pratico: se tu controlli il bordo della gomma ti fai un'idea di quanto pieghi.

Poi verissimo tutto il resto, bisogna andare piano, non sempre piegare è segno di una buona guida, a volte è l'opposto, l'importante è divertirsi, ecc. ecc. icon_wink.gif icon_razz.gif icon_razz.gif
 
9670032
9670032 Inviato: 13 Apr 2010 19:33
 

Sonmaury5 ha scritto:


Grazie icon_wink.gif



Ad ogni modo.... per capire meglio il discorso, sarebbe utile sapere che tipo di gomma monti...


Monto Michelin Pilot Sporty

Anteriore 100/80-17

Posteriore 130/70-17
 
9670458
9670458 Inviato: 13 Apr 2010 20:19
 

painkiller92 ha scritto:


Monto Michelin Pilot Sporty

Anteriore 100/80-17

Posteriore 130/70-17


il canale del cerchio?
 
9671229
9671229 Inviato: 13 Apr 2010 21:23
 

painkiller92 ha scritto:
Che vespaio ha scatenato il mio quesito icon_eek.gif

Comunque tengo a precisare che non sono uno smanettone che vuole chiudere le gomme,la mia era solo una pura curiosità...io per strada giro piano e adoro godermi i paesaggi,della chiusura delle gomme non mi interessa niente,anzi ultimamente piego un pò meno del solito(non che prima piegassi molto eh icon_asd.gif ) e ho trovato molta più scioltezza, fluidità e facilità a raccordare curve diverse,oltre a un ingreso in curva decisamente migliore perchè non volto solo alla ricerca del limite della moto


Per tornare in topic,effettivamente la prova che ho effettuato non è molto sensata,ma è la prima cosa che mi è venuta in mente,non ho calcolato la miriade di parametri che possono influire sul consumo della gomma...c'è sempre qualcosa da imparare


Ti dico come la penso.
Non preoccupartene, è sempre la solita storia: le due correnti di pensiero che si scontrano (e non giungeranno mai ad un punto di contatto): innocentisti e colpevolisti...

Il fatto è, al di là delle implicazioni tecniche del caso, che io trovo ampiamente preferibile godere della moto senza troppe complicazioni e senza la strenua ricerca del decimo di secondo (o del millimetro di battistrada). Ho 35 anni di esperienza con le due ruote (e 30 sono di moto) ed ho percorso un numero piuttosto consistente di chilometri (poco più di 760.000) ma mai e poi mai ho sentito il bisogno di arrivare ad usare tutta la gomma nella guida su strada (cosa invece del tutto diversa nelle rare volte che calco l'asfalto delle piste) trovo che non abbia senso, trovo che sia solo un pretesto dei vari "fenomeni" per dimostrare (a chi poi?) che vanno forte, o meglio, più forte degli altri (ma a me, che me ne frega?); fornisce loro uno spunto di discussione (e di scherno nei confronti degli "altri"); ha senso questa cosa? probabilmente (anzi, sicuramente) no, ma sappiamo che questo li rende felici (per quanto? fino alla prossima uscita?) e allora ben venga (almeno finchè non mettono in pericolo l'incolumità altrui), vale il detto del sommo poeta: "non ragioniam di lor, ma guarda e passa", in fondo ognuno vive la moto come meglio crede, basta che non invada la mia corsia o non mi crei problemi (altrimenti poi mi infurio e divento piuttosto cattivo...).

Comunque, tecnicamente parlando, per inciso, la famigerata striscia della vergogna dimostra soltanto, nella maggioranza dei casi, che c'è un margine (più o meno grande) di utilizzo del pneumatico (e di conseguenza della moto); che poi dipenda da inesperienza, paura, scelta ragionata, stile di guida, poco importa. Io sono uno strenuo assertore della tesi che ciò che va bene (ed è giusto) per uno, può non esserlo (quasi mai lo è) per un altro; stili di guida diversi possono essere altrettanto efficaci e proficui (oltre che divertenti).
Poi al di là di tutte dissertazioni tecniche (o anche solo etiche/di costume) quello che conta (come tanti hanno ribadito) è godersi la moto così come viene.

La tua domanda iniziale, legittima, ha come risposta in un sì, la gomma influenza (moltissimo) la piega.

Essersela posta può avere due significati, entrambi assolutamente NON criticabili: la semplice curiosità oppure la ricerca di un miglioramento. Cercare di migliorare capendo meglio la moto (cosa per me fondamentale) o addirittura, cercare di capire meglio se stessi in rapporto alla moto (cosa ancor più importante) non è sbagliato. Comunque in entrambi i casi, al di là di come la si pensa dovremmo preoccuparci prima di rispondere (rimanendo nell'ambito della saggezza popolare del: "domandare è legittimo, rispondere è cortesia") e, forse, e dico forse, solo dopo criticare.
 
9671739
9671739 Inviato: 13 Apr 2010 22:06
 

PaoloG ha scritto:
Soprattutto le gomme si deformano molto in funzionamento, la prova che hai fatto non può essere significativa. Può servire al limite per capire un po' la luce a terra, ma anche lì c'è in gioco lo schiacciamento delle sospensioni.

Concordo in pieno...
 
9672546
9672546 Inviato: 13 Apr 2010 23:41
 

frozenfrog ha scritto:


Ti dico come la penso.
Non preoccupartene, è sempre la solita storia: le due correnti di pensiero che si scontrano (e non giungeranno mai ad un punto di contatto): innocentisti e colpevolisti...

Il fatto è, al di là delle implicazioni tecniche del caso, che io trovo ampiamente preferibile godere della moto senza troppe complicazioni e senza la strenua ricerca del decimo di secondo (o del millimetro di battistrada). Ho 35 anni di esperienza con le due ruote (e 30 sono di moto) ed ho percorso un numero piuttosto consistente di chilometri (poco più di 760.000) ma mai e poi mai ho sentito il bisogno di arrivare ad usare tutta la gomma nella guida su strada (cosa invece del tutto diversa nelle rare volte che calco l'asfalto delle piste) trovo che non abbia senso, trovo che sia solo un pretesto dei vari "fenomeni" per dimostrare (a chi poi?) che vanno forte, o meglio, più forte degli altri (ma a me, che me ne frega?); fornisce loro uno spunto di discussione (e di scherno nei confronti degli "altri"); ha senso questa cosa? probabilmente (anzi, sicuramente) no, ma sappiamo che questo li rende felici (per quanto? fino alla prossima uscita?) e allora ben venga (almeno finchè non mettono in pericolo l'incolumità altrui), vale il detto del sommo poeta: "non ragioniam di lor, ma guarda e passa", in fondo ognuno vive la moto come meglio crede, basta che non invada la mia corsia o non mi crei problemi (altrimenti poi mi infurio e divento piuttosto cattivo...).

Comunque, tecnicamente parlando, per inciso, la famigerata striscia della vergogna dimostra soltanto, nella maggioranza dei casi, che c'è un margine (più o meno grande) di utilizzo del pneumatico (e di conseguenza della moto); che poi dipenda da inesperienza, paura, scelta ragionata, stile di guida, poco importa. Io sono uno strenuo assertore della tesi che ciò che va bene (ed è giusto) per uno, può non esserlo (quasi mai lo è) per un altro; stili di guida diversi possono essere altrettanto efficaci e proficui (oltre che divertenti).
Poi al di là di tutte dissertazioni tecniche (o anche solo etiche/di costume) quello che conta (come tanti hanno ribadito) è godersi la moto così come viene.

La tua domanda iniziale, legittima, ha come risposta in un sì, la gomma influenza (moltissimo) la piega.

Essersela posta può avere due significati, entrambi assolutamente NON criticabili: la semplice curiosità oppure la ricerca di un miglioramento. Cercare di migliorare capendo meglio la moto (cosa per me fondamentale) o addirittura, cercare di capire meglio se stessi in rapporto alla moto (cosa ancor più importante) non è sbagliato. Comunque in entrambi i casi, al di là di come la si pensa dovremmo preoccuparci prima di rispondere (rimanendo nell'ambito della saggezza popolare del: "domandare è legittimo, rispondere è cortesia") e, forse, e dico forse, solo dopo criticare.



Hai fatto un discorso incredibilmente saggio e non posso che unirmi alle tue parole 0509_up.gif

Per quanto riguarda il discorso delle ultime righe... beh.. che dirti, hai pienamente ragione... alla fine sono stato io a mandare ot la discussione accendendo una inutile polemica!
 
9683603
9683603 Inviato: 15 Apr 2010 17:12
 

salve io sono uno di quelli che adorano avere la gomma chiusa, perchè mi soddisfa, senza polemizzare sul fare degli altri, ognuno gode di ciò che preferisce senza dare noia all'altrui.

volevo solo presentare la riflessione che ho fatto: se la ruota è completamente rodata (o chiusa) è più affidabile e sicura.
ho comprato nello scorso anno un runner 180 2t da affiancare alla moto.
nei primi mesi ogni volta che scendevo in piega con il runner avevo un forte sentore di scivolamento nonostante le gomme fossero morbide e con pochi Km (le Avon) pensavo che forse esageravo, che non ero sulla moto ma su di uno scooter e mi dovevo regolare ..... invece ho realizzato che come nella curva superavo il limite del pneumatico segnato dal precedente possessore la gomma non teneva più .... a quel punto ho fatto di tutto per ripristinarla ma alla fine ho dovuto cambiarla perchè altrimenti prima o poi andavo perterra.

detto questo ribadisco una gomma ben rodata e con la spalla che lavora è più sicura perchè non sai quando può capitare una curva dove vai più giù di piega.
riconosco che solitamente ognuno ha il suo stile di guida e mi sono trovato in questa situazione per delle gomme usate da un altro stile di guida.
 
9690089
9690089 Inviato: 16 Apr 2010 16:18
 

painkiller92 ha scritto:


Monto Michelin Pilot Sporty

Anteriore 100/80-17

Posteriore 130/70-17
Stesso quesito miooooo! Anche io monto le stesse gomme ed ho notato che sono molto più "tonde" in confronto a le famose sport demon (per 50ini intendo) infatti le sport demon le ho aperte facendo un giretto così con la moto di un mio amico, mentre le Michelin sono impossibili poichè scivolano troppo perchè non entrano mai in temperatura.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©