Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 1
 
cambio manuale vs variatore

Risultati del sondaggio

cambio manuale
93% [ 54 ]
variatore
6% [ 4 ]

Voti Totali : 58

8966647
8966647 Inviato: 6 Dic 2009 23:25
Oggetto: cambio manuale vs variatore
 



In generale sono meglio marce o variatore?
Prendiamo ad esempio un cambio di am6 e un over range completa...quale trasmettera piu potenza alle ruote? e il variatore riuscira a tenere fin dall'inizio il motore a potenza max?
 
8966657
8966657 Inviato: 6 Dic 2009 23:28
Oggetto: Re: cambio manuale vs variatore
 

peppobox ha scritto:
In generale sono meglio marce o variatore?
Prendiamo ad esempio un cambio di am6 e un over range completa...quale trasmettera piu potenza alle ruote? e il variatore riuscira a tenere fin dall'inizio il motore a potenza max?


Indiscutibile e logico vantaggio delle marce 0509_up.gif
 
8966697
8966697 Inviato: 6 Dic 2009 23:39
 

bella domanda anch io me lo sono sempre chiesto...in teoria col variatore sei sempre al regime di potenza massima e dovresti andare di più però le moto a marce di solito sono più potenti icon_confused.gif
 
8966734
8966734 Inviato: 6 Dic 2009 23:53
 

teoricamente si. ma il variatore disperde molta piu potenza(da notare quanto azzo riscaldano icon_asd.gif ) di quando ne disperda quella a catena...e poi diciamo che oltre ad un uso sportivo, nell uso stradale di tutti i giorni con le marce puoi gestire a tuo piacimento il regime ecc
 
8966745
8966745 Inviato: 6 Dic 2009 23:55
 

Secondo me:
Marce->Divertimento
Variatore->Comodità
doppio_lamp.gif
 
8966751
8966751 Inviato: 6 Dic 2009 23:55
 

E' esatto tutto ciò riferito sopra.
Considera che della potenza erogata dall'albero, nella trasmissione a catene, ne viene trasferita alla ruota il 93 o 97% (non ricordo esattamente). Con il Variatore ci troviamo molto più in basso con la percentuale. icon_confused.gif
 
8966770
8966770 Inviato: 6 Dic 2009 23:59
 

Con le trasmissioni automatiche CVT più avanzate si riesce ad ottenere una minor dissipazione dell' energia, ma a livello di scooter la cosa è ben diversa.

Vi è un continuo variare di apertura delle pulegge, e gran parte dell' energia viene assorbita per mantenere il correttore di coppia aperto (contrastato dalla molla).
Poi vi sono le perdite causate dall' inevitabile slittamento della cinghia in quanto le pulegge hanno una puperficie liscia.

Il divario alla fine non è poi così ampio a livello di potenza trasmessa alla ruota, più che altro cambia totalmente la guida.

Per dirla tutta il CVT è stato concepito per un uso utilitario al fine di limitare i consumi e facilitare la guida.
 
8966869
8966869 Inviato: 7 Dic 2009 0:19
 

Certamente con il cambio manuale ci sarà una minore dispersione d'energia, però dipende anche dall'uso che ne vuoi fare.
Io ho sia un sr 50 che un rs 125, il primo lo uso di più quando devo fare piccoli tragitti tipo fino alla palestra oppure per accompagnare un amico a casa in caso di urgenza, la moto invece la uso per divertimento e, di solito, per viaggi più lunghi.
Perciò concordo in pieno con filippo92:

Marce = Divertimento > Comodità
Variatore = Divertimento < Comodità
 
8966886
8966886 Inviato: 7 Dic 2009 0:27
 

Però ragazzi, non è proprio la sezione corretta per aprire un sondaggio simile icon_asd.gif , siamo un pò di parte qui.
 
8966917
8966917 Inviato: 7 Dic 2009 0:35
 

VandelGa ha scritto:
Però ragazzi, non è proprio la sezione corretta per aprire un sondaggio simile icon_asd.gif , siamo un pò di parte qui.
cosa pretendi se vai ad aprire un certo sondaggio nella sezione moto 50cc? asd
 
8966994
8966994 Inviato: 7 Dic 2009 1:05
 

VandelGa ha scritto:
Però ragazzi, non è proprio la sezione corretta per aprire un sondaggio simile icon_asd.gif , siamo un pò di parte qui.

Sì, e neanche poco. Propongo di spostare in Forum Tecnico, mi sembra più adatto.
Anche se poi, alla fine, anche io ho votato cambio manuale nonostante abbia uno scooter e il prossimo 2 ruote sarà sempre uno scooter. icon_wink.gif
 
8967262
8967262 Inviato: 7 Dic 2009 9:27
 

leonheart ha scritto:

Sì, e neanche poco. Propongo di spostare in Forum Tecnico, mi sembra più adatto.

Fatto. 0509_up.gif
 
8968923
8968923 Inviato: 7 Dic 2009 14:05
 

Marce = Divertimento
Variatore = Comodità per tutti i giorni

Secondo me ovviamente icon_mrgreen.gif
 
8971695
8971695 Inviato: 7 Dic 2009 22:18
 

Le marce secondo me sono più sicure in caso di frenata. In un ambiente cittadino penso però che, per uno scooter, sia molto più comodo il variatore.
Ma forse non sono molto attendibile dato che ho guidato solo ed esclusivamente due rote con marce icon_cool.gif
 
11050810
11050810 Inviato: 7 Dic 2010 9:51
 

Vorrei riaprire questo argomento perchè penso che uno scooter con cambio manuale sia un buon compromesso fra la praticità dello scooter e le prestazioni di una moto a ruote alte con cambio a marce.

Ho una moto (una Guzzi Breva) di cui sono soddisfatto, ma trovo che per un uso in città il suo peso sia ancora eccessivo. Moto più leggere in commercio sono poche e non sono interessato agli scooter, nonostante il peso minore, perchè non mi piacciono i cambi a variatore (discorso lungo, ma non riuscirei a sopportare un veicolo senza il freno motore).

Ma cercando con Google, alle voci "scooter" + "cambio manuale" trovo un mucchio di scooter dati con il cambio manuale di cui non sapevo l'esistenza:
Link a pagina di Auto.mitula.it

Esistono davvero ? Sono scooter con variatore in cui è possibile bloccare le marce come nell'Aprilia Mana, o sono versioni speciali per invalidi ?

PS. Il fattore peso negli scooter spesso è solo apparente. Andate a vedere quanto pesa uno scooter 400...
 
11051961
11051961 Inviato: 7 Dic 2010 14:34
 

io personalmente credo che la scomodità di un cambio manuale su una moto sia davvero minima, in fondo si hanno tutti i comandi a portata!
il discorso cambia invece se parliamo di auto: lì sì che forse ne vale la pena, ho sempre trovato il cambio marcia nelle auto una seccatura tremenda, il cambio automatico invece fa la differenza in termini di comodità icon_wink.gif
 
11052360
11052360 Inviato: 7 Dic 2010 15:38
 

gatobrujo ha scritto:
Vorrei riaprire questo argomento perchè penso che uno scooter con cambio manuale sia un buon compromesso fra la praticità dello scooter e le prestazioni di una moto a ruote alte con cambio a marce.

Ho una moto (una Guzzi Breva) di cui sono soddisfatto, ma trovo che per un uso in città il suo peso sia ancora eccessivo. Moto più leggere in commercio sono poche e non sono interessato agli scooter, nonostante il peso minore, perchè non mi piacciono i cambi a variatore (discorso lungo, ma non riuscirei a sopportare un veicolo senza il freno motore).

Ma cercando con Google, alle voci "scooter" + "cambio manuale" trovo un mucchio di scooter dati con il cambio manuale di cui non sapevo l'esistenza:
Link a pagina di Auto.mitula.it

Esistono davvero ? Sono scooter con variatore in cui è possibile bloccare le marce come nell'Aprilia Mana, o sono versioni speciali per invalidi ?

PS. Il fattore peso negli scooter spesso è solo apparente. Andate a vedere quanto pesa uno scooter 400...



quelli del link sono normali scooter con variatore... icon_rolleyes.gif Detto ciò, lo scooter "moderno" nasce per essere comodo per cui il cambio manuale sarebbe fuori luogo. Non che le marce siano chissà quale seccatura ma in mezzo al traffico se ne può anche fare a meno.
D'altronde la possibilità di mettere le marce al variatore è un po' una stupidata (benchè esistesse un kit per il minarelli orizzontale 50) perchè il variatore assorbe più potenza di un cambio meccanico, quindi mettendogli le marce si avrebbe un cambio peggiore del cambio meccanico e pesante quanto un variatore...

Al giorno d'oggi gli unici scooter con cambio manuale che trovi sono la LML Star 4 (praticamente il vespone con motore a 4t) ed il Suzuki Burgman 650.

PS: Il discorso del peso non è tanto legato al numero di chili quanto a come sono distribuiti. La maggiorparte degli scooter ha il motore in basso e più s'abbassa il baricentro meno si sente il peso.
 
11052796
11052796 Inviato: 7 Dic 2010 17:03
 

il variatore così come il cambio automatico sono per i "pigri" icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif
 
11055051
11055051 Inviato: 8 Dic 2010 0:08
 

ovviamente il mio voto è MARCEEEE!! 0509_campione.gif 0509_si_picchiano.gif

pero analizzando la questione dal punto di vista tecnico e teorico vincerebbe il variatore
io parlo di 2 tempi come gli scooter 50...

se noi costruissimo una trasmissione con variatore che non dissipa cosi tanta energia, magari abbinatat a una frizione "stile moto" multidisco avremmo appunto poca dissipazione d'energia, e possiamo mantenere il motore sempre nella zona di coppia massima...anci! possiamo montare un gruppo termico con un'erogazione esageratamente appuntita volta solo a un picco di potenza massima anche se in un ridotto range di giri poicè ci pensa poi il variatore a tenere il motore sempre in coppia con il rapporto giusto. avendo cosi la possibilita di sfruttare gruppi termici che a partità di cilindrata sviluppano maggiore potenza...ribadisco che parlo di 2 temi
 
11056464
11056464 Inviato: 8 Dic 2010 13:58
 

Parecchi anni fa una scuderia di formula uno (credo mercedes) provò una vettura con una specie di variatore chiaramente progettato per prestazioni sportive. Il divario tra questo e il cambio manuale era talmente elevato che la federazione impedì di usarlo per regolamento.

Da allora tutti i mezzi sportivi hanno solo cambio manuale e come logica conseguenza del marketing le moto sportive hanno solo cambio manuale e le auto sportive hanno anche il cambio al volante "tipo formula 1".

Se dovessi rispondere dire che preferisco le marce ma sinceramente non so cosa penserei se tutte le competizioni sportive usassero il variatore. Non so se si riesce ad essere veramente obbiettivi dopo anni e anni di lavaggio del cervello da parte del marketing.

Comunque direi che tecnicamente è più prestazionale il variatore (almeno se lo avessero sviluppato in questo senso) ma con il cuore preferisco ancora il cambio mauale.
doppio_lamp.gif
 
11056527
11056527 Inviato: 8 Dic 2010 14:17
 

greggo93 ha scritto:
ovviamente il mio voto è MARCEEEE!! 0509_campione.gif 0509_si_picchiano.gif

pero analizzando la questione dal punto di vista tecnico e teorico vincerebbe il variatore
io parlo di 2 tempi come gli scooter 50...

se noi costruissimo una trasmissione con variatore che non dissipa cosi tanta energia, magari abbinatat a una frizione "stile moto" multidisco avremmo appunto poca dissipazione d'energia, e possiamo mantenere il motore sempre nella zona di coppia massima...anci! possiamo montare un gruppo termico con un'erogazione esageratamente appuntita volta solo a un picco di potenza massima anche se in un ridotto range di giri poicè ci pensa poi il variatore a tenere il motore sempre in coppia con il rapporto giusto. avendo cosi la possibilita di sfruttare gruppi termici che a partità di cilindrata sviluppano maggiore potenza...ribadisco che parlo di 2 temi


Esiste la frizione automatica Rekluse, in questo modo addio leva della frizione, possibilità di montare la leva del freno posteriore sul manubrio...addio spegnimenti nelle situazioni ostiche tipo mulattiera ma ovviamente si mantiene il controllo sulle cambiate dato che rimane comunque la leva del cambio.
 
11072331
11072331 Inviato: 12 Dic 2010 8:01
 

NitroCento ha scritto:


Al giorno d'oggi gli unici scooter con cambio manuale che trovi sono la LML Star 4 (praticamente il vespone con motore a 4t) ed il Suzuki Burgman 650.

Sul Burgman ho qualche dubbio. Per me ha il variatore ma si possono fissare i rapporti di cambio, come l'Aprilia Mana. Vantaggi: possibilità di usare il freno motore; svantaggi: la dissipazione di potenza del variatore.

Il guaio è che per avere un cambio serio su uno scooter, dove un cambio a pedale non ci starebbe, si dovrebbe pensare a un attuatore a bottone che comanda il cambio delle marce.
Già il cambio meccanico costa più di un variatore, se poi si aggiunge un attuatore forse i costi salirebbero troppo. Ma io uno scooter così lo comprerei.

Peccato che nessuno ci abbia pensato. Ci è arrivata vicina la Honda nelle sua DN-01, che monta un cambio idraulico-meccanico HFT più efficiente del variatore, che si può usare in automatico come un variatore o a marce fisse.
Peccato che la DN-01 sia così brutta, e che di un cambio automatico con relative complicazioni meccaniche (la DN-01 pesa 270 kg) non sappia che farmene.
Link a pagina di Omnimoto.it
 
11076756
11076756 Inviato: 13 Dic 2010 9:37
 

gatobrujo ha scritto:

Sul Burgman ho qualche dubbio. Per me ha il variatore ma si possono fissare i rapporti di cambio, come l'Aprilia Mana. Vantaggi: possibilità di usare il freno motore; svantaggi: la dissipazione di potenza del variatore.

Il guaio è che per avere un cambio serio su uno scooter, dove un cambio a pedale non ci starebbe, si dovrebbe pensare a un attuatore a bottone che comanda il cambio delle marce.
Già il cambio meccanico costa più di un variatore, se poi si aggiunge un attuatore forse i costi salirebbero troppo. Ma io uno scooter così lo comprerei.

Peccato che nessuno ci abbia pensato. Ci è arrivata vicina la Honda nelle sua DN-01, che monta un cambio idraulico-meccanico HFT più efficiente del variatore, che si può usare in automatico come un variatore o a marce fisse.
Peccato che la DN-01 sia così brutta, e che di un cambio automatico con relative complicazioni meccaniche (la DN-01 pesa 270 kg) non sappia che farmene.
Link a pagina di Omnimoto.it


l'unica Casa a mettere il cambio manuale su uno scooter è stata la Piaggio sulla Vespa ormai 50 anni fà icon_asd.gif icon_asd.gif
 
11077912
11077912 Inviato: 13 Dic 2010 14:56
 

in realtà anche la garelli fece uno scooter con 3 marce... ma si parla di 30 anni fa circa icon_xd_2.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©