Leggi il Topic


Aprilia 50 Olanda mod. AX5 [cerco info per restauro]
6443577
6443577 Inviato: 1 Dic 2008 16:06
Oggetto: Aprilia 50 Olanda mod. AX5 [cerco info per restauro]
 



Ciao a tutti, sono un novello di questo sito, ma girando qua e la nella rete mi sembra il più completo e con degli iscritti molto "tecnici" e informati!

Come dal titolo, vi scrivo perchè vorrei che mi aiutaste a capire che moto ho tra le mani, visto che già so poco di moto in generale, di quelle d'epoca proprio zero!

Mio nonno usava questa moto fino a un anno fa (anche meno forse), ora che se n'è andato sono tutti del parere di buttarla via perchè ha più ruggine che ferro, almeno a vederla, però io non sono molto convinto.

Ovviamente scrivo questo topic perchè nessuno dei parenti sa cos'è e mio nonno l'ultima volta mi ha risposto che era una Lamborghini icon_wink.gif
Vi posto due immagini della moto e una del libretto che ho, e che mi manda un po' in trip perchè riporta "motore morini" ma marca "beggio-aprilia".
Dopo un po' di ricerche online, la più somigliante mi sembra la Moto Morini Corsaro, anche se questa ha un 50cc, però ci son dettagli che non riconosco.

Non escluderei neanche che sia stato montato qualche pezzo non originale del modello... Penso che i due adesivi "aprilia" non siano originali della moto, visto che ho letto che aprilia ha cominciato a fare moto negli anni 70, mentre questa è del 1964.

Spero possiate rispondermi relativamente presto, e magari consigliarmi se il restauro è una cosa che vale la pena fare o no...

grazie a tutti in anticipo!

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati

 
6443702
6443702 Inviato: 1 Dic 2008 16:19
 

Prima di tutto fai delle altre foto perchè non si vede niente.

Dal libretto si vede che è un ciclomotore Aprilia con motore Franco Morini,

che nulla ha a che vedere con i Morini dei Corsaro ecc, Franco Morini era il cugino dell'altro Morini, ma erano due ditte assolutamente diverse.

La data è del 1964, quindi, a meno che sia stato contraffatto il libretto la data di produzione è quella.

Mi lascia un po' perplesso un mumero di telaio così alto.

Come mai la foto del libretto è in bianco e nero?

I libretti venivano compilati con timbri ed a penna e qualche timbro o scritte a mano dovrebbero essere in blu, dato che all'epoca si scriveva con biro o stilografica blu.

Io sapevo che l'Aprilia si era messa a fare ciclomotori nel 1968, ma non è detto che prima non abbiano fatto lo stesso qualche ciclomotore, visto che la ditta esisteva da decenni e produceva già biciclette.

Era un semplice assewmblatore, quindi per fare un ciclomotore bastava che comprassero tutto quello che serviìva dalle ditte specializzate esterne, in casa potevano anche non produrre una sola vite.

Se è veramente un Aprilia sarebbe una rarità.

Controlla i numeri di telaio se corrispondono a quelli del libretto,

e metti delle foto migliori. icon_biggrin.gif

Ultima modifica di saruggia il 1 Dic 2008 16:24, modificato 1 volta in totale
 
6443744
6443744 Inviato: 1 Dic 2008 16:26
 

ecco, non sapevo che ci fosse più di un Morini nello stesso "campo"!
praticamente la mia ricerca è stata inutile...pazienza.

Per le foto metterò altro al più presto, stasera dovrei farne delle altre.

intanto grazie!
 
6443910
6443910 Inviato: 1 Dic 2008 16:45
 

vabbe so bravo vi posto la foto schiarita

immagini visibili ai soli utenti registrati


ti auguro di svelare l'arcano,
comunque vada
tuo nonno sarà contento che almeno uno della famiglia si prende cura del suo cavallo d'acciao.
e poi tutta sta ruggine dove sta?
dai rimettilo in sesto, ogni volta che ci andrai tuo nonno starà dietro di te come tu starai dietro tuo figlio quando (tra centanni) glielo lascerai in eredità.

Ultima modifica di eolo il 1 Dic 2008 16:58, modificato 1 volta in totale
 
6443993
6443993 Inviato: 1 Dic 2008 16:53
 

Sicuramente vale la pena di restaurarlo almeno come rarità,

ha un parafango posteriore carenato simile mi sembra a quelli di certi Peripoli Giulietta dell'epoca.

Comunque complimenti hai un pezzo particolare, ma ovviamente vale la pena di resturarlo solo se sei un appassionato, perchè per riportarlo in condizioni perfette le spese saranno abbastanza.
 
6444272
6444272 Inviato: 1 Dic 2008 17:20
 

Aprilia nasce nell’immediato dopoguerra a Noale (Venezia) come piccola ditta artigianale quando Alberto Beggio fonda una fabbrica per la produzione di biciclette.Nel 1968, l’azienda passa nelle mani di Ivano Beggio il cui interesse sono però le moto. Nasce così la prima moto Aprilia, un cinquantino color oro e azzurro. Il prodotto è apprezzato e Colibrì, Daniela e Packi, sono i primi ciclomotori. Ma la “due ruote” che più si avvicina al concetto di moto di Ivano Beggio è lo Scarabeo, ciclomotore da cross costruito dall’azienda nel 1970. La moto e il cross sono la vera passione di Ivano Beggio, che coltiva il sogno di gareggiare nelle competizioni nazionali. Prodotto fino alla metà degli anni Settanta, Scarabeo è realizzato in diverse versioni.
Nel 1974, Ivano Beggio diventa presidente di Aprilia e l’azienda produce la prima “vera” moto da cross dalla quale deriva il modello RC 125 presentato al Salone di Milano.

trovato in rete...non tornano le date..ma i nomi si...
????? icon_arrow.gif eusa_think.gif eusa_think.gif
 
6444897
6444897 Inviato: 1 Dic 2008 18:22
 

Le notizie ufficali sulle marche a volte non sono completamente esaustive,

anche perchè le varie fonti sono sempre le stesse, ed a volte si scopre qualche modello particolare e non menzionato da nessuna parte.

Nulla vieta che Alberto Beggio fondatore dell'Aprilia si sia dilettato a costrure ciclomotori anche prima che il figlio producesse

il ciclomotore con ruote piccole con motore Franco Morini Gyromat monomarcia chiamato Daniela nel 1968.
 
6446270
6446270 Inviato: 1 Dic 2008 20:23
 

A me personalmente sembra molto interessante, ti consiglierei di restaurarla o se non sei interessato penso che potresti venderla bene. In ogni caso non buttarla, oltre al danno al portafogli non mi sembra che tuo nonno sarebbe contento di vedere finire allo sfasciacarrozze la sua fedele moto che lo ha degnamente servito (lo deduco dal fatto che non l'ha mai rottamata) per 44 anni, hanno passato metà vita insieme, forse più che con la moglie icon_wink.gif .
 
6450031
6450031 Inviato: 2 Dic 2008 10:00
 

Proprio su Motociclismo d'epoca scorso era uscito un articolo sui primi modelli costruiti dall'Aprilia, e trattava quindi solo di ciclomotori.
Oggi lo cerco e vedo se c'e' qualcosa di utile.
 
6450375
6450375 Inviato: 2 Dic 2008 10:54
 

grazie per le risposte ragazzi!
ho delle nuove foto, entro stasera dovrei riuscire ad inserirle.

per gio3
la penso esattamente come te, per questo non ho lasciato che la buttassero via!
 
6451468
6451468 Inviato: 2 Dic 2008 13:41
 

RenPag ha scritto:
Proprio su Motociclismo d'epoca scorso era uscito un articolo sui primi modelli costruiti dall'Aprilia, e trattava quindi solo di ciclomotori.
Oggi lo cerco e vedo se c'e' qualcosa di utile.


Molto probabilmente il servizio farà partire tutto

il discorso ciclomotori dal 1968 con Ivano Beggio.
 
6452881
6452881 Inviato: 2 Dic 2008 16:00
 

saruggia ha scritto:
Molto probabilmente il servizio farà partire tutto il discorso ciclomotori dal 1968 con Ivano Beggio.


Erore !!!

Nel servizio purtroppo non c'e' una foto riconducibile al modello di ColKricco, ma c'e' una breve intervista a Luigi Squizzato, in Aprilia dal 1977, della quale riporto alcuni trtti :

Citazione:
“L’esordio di Aprilia nelle due ruote a motore risale al 1960, alcuni anni prima di quanto comunemente si riteneva. Alla guida dell’azienda c’era ancora il Cavalier Alberto Beggio, padre di Ivano Beggio che sarebbe subentrato nel 1970. La prima denominazione ufficiale della Casa è ABN, Aprilia Beggio Noale.
I certificati di omologazione dei primi ciclomotori riportano semplicemente Beggio Aprilia: vennero costruiti due modelli - Al e A2 rispettivamente - con telaio aperto di puro stile ciclomotoristico utilitario.
Sono praticamente sconosciuti e di essi non esistono immagini ufficiali: ne ho miracolosamente salvati due girando tra rottamai e mercatini, e sto faticosamente cercando di riportarli alle condizioni originarie.”

ColKricco, secondo me hai in casa una bella rarita', anche perche' nel 1964 di ciclomotori Aprilia non credo che se ne vendessero a migliaia, e saranno pochissimi quelli arrivati fino a noi.
Luigi Squizzato tra l'altro sta allestendo quello che sara' il futuro Museo Aprilia: io al tuo posto cercherei di fare il possibile per mettermi in contatto con lui. Certo la moto di tuo nonno ti fara' piacere tenerla, ma vederla restaurata ed esposta in un museo a fianco alle 125 e 250 da GP che diedereo mondiali a palate a gente come Biaggi e Rossi (solo per citarne alcuni) potrebbe essere una bella soddisfazione.
 
6453121
6453121 Inviato: 2 Dic 2008 16:21
 

Bene allora è proprio una rarità,

Comunque non sarebbero solo due i modelli costruiti A1 e A2,

perchè questo è denominato AX5.

conviene restaurarla, oppure vendela visto ha anche un discreto valore per chi è interessato al modello specifico.
 
6454651
6454651 Inviato: 2 Dic 2008 18:31
 

saruggia ha scritto:
Bene allora è proprio una rarità,

Comunque non sarebbero solo due i modelli costruiti A1 e A2,

perchè questo è denominato AX5.

conviene restaurarla, oppure vendela visto ha anche un discreto valore per chi è interessato al modello specifico.

Infatti i modelli A1 e A2 venivano costruiti nel '60 e '61 quando nacque la fabbrica (nel '61 nacqui anch'io icon_wink.gif ).
Il modello di ColKricco e' del 64, quindi successivo, me sicuramente di una certa rarita'.
 
6455392
6455392 Inviato: 2 Dic 2008 19:48
 

cavolo, allora è davvero qualcosa di particolare!

RenPag ha fatto centro: mi piacerebbe molto tenerla in ricordo del nonno, ma devo dire che se finisse in un museo del genere sarebbe una grandissima soddisfazione lo stesso, anche perchè se viene restaurata da degli esperti, sicuramente otterranno un risultato migliore del mio!

Proverò a mettermi in contatto con Luigi Squizzato allora, speriamo di avere (ancora) fortuna.

Sono troppo felice, grazie a tutti!! icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif

Ora scarico un po' di foto nel pc e ne metto un altro paio
 
6456274
6456274 Inviato: 2 Dic 2008 21:08
 
 
6456653
6456653 Inviato: 2 Dic 2008 21:46
 

Mi raccomando di farci sapere come va a finire, è una storia bellissima e sarei felice di sapere che hai salvato dalla rottamazione un pezzo unico icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
6456724
6456724 Inviato: 2 Dic 2008 21:51
 

Proponila al Sig. Squizzato

sicuramente riconoscerà il giusto valore per la rarità del mezzo.
 
6458661
6458661 Inviato: 3 Dic 2008 8:46
 

certo ragazzi, vi farò sapere sicuramente come finisce!

...però dalla rete non sono riuscito a trovare nessun riferimento al sig. Squizzato, e nemmeno al futuro museo Aprilia. Voi sapete darmi qualche indicazione su dove cercare?

Tra l'altro avevo scritto qualche giorno fa direttamente alla aprilia (non sapevo ancora del museo) ma ancora non si son fatti sentire...
 
6459196
6459196 Inviato: 3 Dic 2008 10:19
 

Io scriverei alla rivista Motociclismo d'Epoca, chiedendo se possono darti un suo riferimento.
.....o magari prova a telefonare (redazione gruppo Edisport) facendo riferimento all'articolo comparso sul numero 10/2008 ed alla notizia, apparsa su tale articolo, della futura costituzione del Museo Aprilia.
Se sei sempre fortunato magari ti danno un indirizzo o un numero di telefono..... tentar non nuoce !
 
6516137
6516137 Inviato: 11 Dic 2008 11:23
 

Ragazzi, ho una piccola notizia, sono riuscito a mettermi in contatto con un ragazzo che lavora in Aprilia (l'amico dell'amico...ecc...) che domani sera dovrebbe incontrare Luigi Squizzato per sottoporgli la questione!

Speriamo si faccia risentire presto...
 
6516761
6516761 Inviato: 11 Dic 2008 13:09
 

Siamo tutti in trepidante attesa (almeno credo)
Ho dimenticato di dirti che solitamente quando ti chiedono una tua moto per metterla in un museo difficilmente ti offrono in cambio tanti soldi icon_cry.gif ma la soddisfazione di vederla restaurata da mani sapienti ed esposta al museo e' ben altra cosa.
Ma stiamo facendo i conti senza l'oste... aspettiamo di vedere cosa ti dicono.
 
6541793
6541793 Inviato: 15 Dic 2008 12:17
 

Ecco, il discorso museo è una cosa che mi mette ancora un po' in crisi ad essere sincero!
Un amico mi ha detto che se la volessero esporre, sarebbe meglio comunque tenerla intestata a me, anche se per ora non ha avuto modo di spiegarmi i benefici di questa cosa.... da una parte forse starei più tranquillo (perchè dovrei essere avvisato di qualsiasi spostamento o lavoro che possa subire), ma dall'altra non vedo il vantaggio pratico, perchè non credo di andare fino a noale (se lo faranno lì) per farmi un giretto "di sfizio" e poi darla indietro a loro.

Boh, vedremo cosa mi dirà l'oste! icon_smile.gif
 
6544060
6544060 Inviato: 15 Dic 2008 16:23
 

Se ci tieni tanto restaurala e tienitela, magari dopo qualcuno ti fa una buona offerta per il museo,

non pensare che ti coprano d'oro per averla adesso.
 
6816350
6816350 Inviato: 23 Gen 2009 17:49
 

Ciao ragazzi! finalmente posso scrivervi qualche aggiornamento:

Sono riuscito a contattare Luigi Squizzato, mi ha detto che la moto viene chiamata ufficiosamente "Olanda", che non è rara ma è interessante eusa_think.gif
Comunque mi ha detto che in base a delle foto che gli ho inviato cercherà di capire, assieme ad un carrozziere, che colore era l'originale (dice che ne ha vista una restaurata in rosso ferrari ed era un delitto). Poi mi dirà anche dove andare a farmi fare gli adesivi come quelli originali.

Dovrò richiamarlo tra qualche settimana, se avrò altre notizie interessanti tornerò a scrivere.
Voglio ringraziarvi davvero tutti per l'aiuto, in particolare RenPag che mi ha illuminato sulla "strada Squizzato"! 0510_five.gif

A presto!
 
7574740
7574740 Inviato: 12 Mag 2009 19:20
 

Ciao ragazzi anche io ho la stessa aprilia di ColKricco icon_biggrin.gif
avrei bisogno di maggiori info su questo modello..ma non riesco a trovare niente eusa_wall.gif
qualcuno ha qualche novità?...il sig. Squizzato ti ha dato qualche dritta?(mi rivolgo a ColKricco)
 
7574951
7574951 Inviato: 12 Mag 2009 19:41
 

Su Subito.it

risulta ancora in vendita un Aprilia A5 a 400 Euro
come quello di ColKricco
 
7575024
7575024 Inviato: 12 Mag 2009 19:46
 

èa mia icon_asd.gif
volevo vedere quanto mi offrono
 
7575084
7575084 Inviato: 12 Mag 2009 19:50
 

Beh almeno sappiamo

che al mondo

esistono due A5 sicuramente!

Auguri per la vendita.
 
7575118
7575118 Inviato: 12 Mag 2009 19:53
 

già..grazie ma non sn del tutto convinto di venderla..sono tentato di restaurarla ma non ho info! icon_sad.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaElaborazioni su Scooter e Ciclomotori d'epoca

Forums ©