Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 2 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo
 
Gasolio nella benzina [aumenta la potenza? - cerco pareri]
2937555
2937555 Inviato: 14 Nov 2007 17:07
 



Punto primo, il gasolio nella benzina ovviamente in un motore alimentato a benzina è una fesseria, se il motore si accende (il che non è detto) certamente non erogherà nessun Cv in più.

Era vero il contrario, si utilizzava miscelare un po' di benzina nel gasolio sui motori diesel entro una certa percentuale per guadagnare qualcosina sfruttando la maggior energia che la benzina sviluppa (almeno fino a quando il motore non inizia a battere in testa).

Punto secondo, maggior ottani nella benzina non servono a nulla se il RCD rimane quello originale studiato per non detonare.
Praticamente avere 100 ottani al posto di 95 in un motore originale quindi progettato per girare con la 95 ottani... non serve a nulla.
Per struttare gli ottani in più e guadagnare qualcosa in potenza bisogna rivedere il RDC e aumentarlo della giusta "dose" pena che poi non si può più ritornare ad utilizzare la benzina a 95 ottani altrimenti il motore detona.
 
2938178
2938178 Inviato: 14 Nov 2007 18:00
 

sandro76 ha scritto:
...

Era vero il contrario, si utilizzava miscelare un po' di benzina nel gasolio sui motori diesel entro una certa percentuale per guadagnare qualcosina sfruttando la maggior energia che la benzina sviluppa (almeno fino a quando il motore non inizia a battere in testa).


più che altro, la benzina nel gasolio veniva usata per abbassarne il suo punto di congelamento, ovvero di solidificazione della paraffina contenuta nei pessimi gasoli tradizionalmente venduti nella nostra penisola, sopratutto a sud.

con l'avvento di gasoli di tipo "invernale" ovvero a basso tenore di paraffina (che al nord europa esistono da sempre...) l'aggiunta di benzina NORMALE (non più reperibile) in caso di basse temperature è diventata superflua.
tra l'altro, l'aggiunta di benzina nel gasolio di un motore Diesel abbassa il numero di Cetano del combustibile peggiorandone l'accendibilità spontanea...
 
2939128
2939128 Inviato: 14 Nov 2007 19:22
 

sandro76 ha scritto:
Punto secondo, maggior ottani nella benzina non servono a nulla se il RCD rimane quello originale studiato per non detonare.
Praticamente avere 100 ottani al posto di 95 in un motore originale quindi progettato per girare con la 95 ottani... non serve a nulla.
Per struttare gli ottani in più e guadagnare qualcosa in potenza bisogna rivedere il RDC e aumentarlo della giusta "dose" pena che poi non si può più ritornare ad utilizzare la benzina a 95 ottani altrimenti il motore detona.
mi permetto di sottilizzare

Un carburante con maggior numero di ottano, da solo, su un motore aspirato non modifica le curve di coppia e potenza. E' da notare però che tali curve sono ottenute al banco in condizioni di carico massimale e (virtualmente) costante, ovvero in condizioni molto lontane dall'utilizzo reale.
Quando si passa a considerare l'utilizzo reale, cioè carichi parziali e variabili, in motori dotati di gestione elettronica sofisticata (molti dei moderni motori a iniezione elettronica) si hanno miglioramenti nella rapidità di risposta nei transienti, che sono avvertibili durante la guida.

Se consideriamo invece motori sovralimentati a turbina le cose cambiano: la pressione di sovralimentazione è variabile e nei migliori motori è controllata dinamicamente dalla centralina. In questi casi, visto che la sovralimentazione ha (tra le altre cose) un effetto simile all'aumento del rapporto di compressione, un carburante con maggiore numero di ottano può essere sfruttato dalla centralina per "pompare" di più sulla turbina nei transitori, modificando quindi in maniera significativa la curva di coppia (ma attenzione, non aumentandone il valore massimo nè aumentando la potenza massima)
 
2939480
2939480 Inviato: 14 Nov 2007 19:52
 

Giusta precisazione De Corsa icon_wink.gif

DiabolikGt, vero quello che dici ma non cambia il concetto, il maggior numero d'ottano nel carburante lo sfrutti solo andandoci dietro con altri stratagemmi, ovviamente io ho parlato del rapporto di compressione dando per scontato parlassimo dei motori delle nostre moto quindi motori aspirati, certo più genericamente bisognerebbe riferirci alla pressione in camera di combustione che ovviamente è legata al fattore aspirazione e sovralimentazione. Per quanto riguarda il discorso su carico parziale sfido chiunque ad accorgersi della differenza passando da 95 ottani a 100 ottani. icon_wink.gif
 
2939687
2939687 Inviato: 14 Nov 2007 20:10
 

Non dimenticate la regolazione dell'anticipo di accensione... non l'avete mensionata ma è la via più rapida per sfruttare una benzina con un numero di ottano superiore ai classici 95. Non c'è bisogno di modificare il rdc mediante una più bassa guarnizione di testa... modificate come prima cosa l'anticipo, no!? icon_wink.gif
Su una moto con un motore ad elevata potenza specifica ci sarà poco da ruscolare "in fondo al barile" ma già con un motore automobilistico si riesce, con poco, ad ottenere una buona risposta specialmente alle medie aperture del gas e nei chiudi-apri. icon_wink.gif

Non ci si deve aspettare grandi risultati in termini di potenza assoluta ma il gioco tutto sommato vale la candela ed è sicuramente percepibile nella guida.

Concludo dicendo che aumentare l'anticipo sposta anke lievemente la curva di coppia verso regimi superiori e diminuendolo la sposta invece verso regimi inferiori.
 
2940571
2940571 Inviato: 14 Nov 2007 21:30
 

Citazione:
in realta il gasolio agricolo è gasolio usato per i trattori e similari....chi ha per amico un contadino se ha una macchina diesel è fortunato, costa molto meno (per le minori tasse)
penso che intesse questo....


da diretto interessato ti posso assicurare che il gasolio agricolo costa molto meno di quello normale ma ha molti inconveninti..
icon_arrow.gif essendo di color blu a lungo andare intasa i filtri con i coloranti
icon_arrow.gif se ti beccano ad utilizzarlo sono grossi guai
icon_arrow.gif è molto più grezzo rispetto al gasolio normale
icon_arrow.gif fa un sacco di fumo
icon_arrow.gif è un buon modo per accorciare la vita ai motori di nuova generazione
 
2946250
2946250 Inviato: 15 Nov 2007 16:43
 

sandro76 ha scritto:
Per quanto riguarda il discorso su carico parziale sfido chiunque ad accorgersi della differenza passando da 95 ottani a 100 ottani. icon_wink.gif
io uso la WR100 solo sulla macchina, e quando mi capita di dover fare un pieno di normale mi accorgo di una leggera differenza (la macchina è l'Alfa GT 3.2)
 
2946707
2946707 Inviato: 15 Nov 2007 17:24
 

Sei sicuro che la piccola differenza che percepisci sia generata dal numero di ottano? Se passi dalla verde tradizionale ad esempio alla V-power 100 non cambia solo il numero d'ottano, cambia la raffinazione e la percentuale di impurità.

Più che altro dovresti fare una prova, dovresti utilizzare la medesima benzina provandola prima così com'è, poi additivandola per portare il solo numero d'ottanto a 100. Vedi che questa differenza cala drasticamente con differenze riscontrabili solamente su di un banco a rulli.

Se poi il motore gira più pulito con il solo aumento di ottani è sintomo di qualcosa di "non perfetto" per l'uso della benzina verde normale, magari il valore di anticipo sbagliato come giustamente suggerito da Aef. icon_wink.gif
 
2952032
2952032 Inviato: 16 Nov 2007 9:15
 

sandro76 ha scritto:
Sei sicuro che la piccola differenza che percepisci sia generata dal numero di ottano? Se passi dalla verde tradizionale ad esempio alla V-power 100 non cambia solo il numero d'ottano, cambia la raffinazione e la percentuale di impurità.

Più che altro dovresti fare una prova, dovresti utilizzare la medesima benzina provandola prima così com'è, poi additivandola per portare il solo numero d'ottanto a 100. Vedi che questa differenza cala drasticamente con differenze riscontrabili solamente su di un banco a rulli.

Se poi il motore gira più pulito con il solo aumento di ottani è sintomo di qualcosa di "non perfetto" per l'uso della benzina verde normale, magari il valore di anticipo sbagliato come giustamente suggerito da Aef. icon_wink.gif


icon_exclaim.gif infatti, un aumento di prestazioni non può essere imputabile al solo Numero di Ottano a parità di altri parametri!
La cattiva pubblicità + qualche leggenda metropolitana sono forse responsabili di questo fraintendimento.
Se tale aumento si verifica, può essere dovuto solo a:

- maggior Potere Calorifico (con la combustione il carburante sviluppa una maggiore quantità di calore e quindi di energia)

- maggiore densità (ottenibile anche solo raffreddando la benzina: ecco perché d'inverno il motore pare girare meglio icon_smile.gif ) cosa che di per sé arricchisce la carburazione aumentando la potenza (Nota: questo non funziona sui motori a due tempi perché lavorano già in difetto d'aria!)

- maggiore Rapporto Stechiometrico, cioè il carburante ha bisogno di più aria per bruciare: e siccome nei motori attuali le carburazioni sono molto magre, basta utilizzare un carburante che ha bisogno di più aria per arricchire la carburazione ed ottenere quindi più potenza (per i 2T stessa considerazione di prima)

- presenza di Ossigeno nella formulazione (aumento della temperatura di combustione e possibilità di arricchire ulteriormente la carburazione)

cambiando poi le condizioni di lavoro (modificando il motore ad hoc per ogni singolo carburante) è possibile ottenere realmente le migliori prestazioni da ogni carburante (ad esempio sfuttando il maggior Numero di Ottano aumentando la compressione - come già detto - adeguando l'anticipo, la carburazione, ecc.)
 
2952707
2952707 Inviato: 16 Nov 2007 10:54
 

Scusate ma penso sia una c...ta. Quello che non capisco, è come si possa dar credito a piccole invenzioni "domestiche" pensando che migliaia di tecnici autorevoli che lavorano sui carburanti non abbiano pensato ad una cosa così banale.

Ma icon_eek.gif
 
2957899
2957899 Inviato: 16 Nov 2007 20:04
 

Cattivone ha scritto:
Scusate ma penso sia una c...ta. Quello che non capisco, è come si possa dar credito a piccole invenzioni "domestiche" pensando che migliaia di tecnici autorevoli che lavorano sui carburanti non abbiano pensato ad una cosa così banale.

Ma icon_eek.gif


anche se hai ragione in questo caso, il tuo, purtroppo, è l'argomento meno valido: migliaia di tecnici lavorano si, ma negli interessi del Sistema, non certo nel nostro!

non è affatto una novità che una soluzione valida ed attuabile, in sostituzione o addirittura in miglioramento di una tecnologia più che sperimentata, sia ideata da un meccanico qualsiasi o, ancora meglio, da un qualsiasi utente: la tecnologia che ci vendono non è la migliore possibile, è solo la più redditizia.
 
2958088
2958088 Inviato: 16 Nov 2007 20:22
 

de_corsa ha scritto:


anche se hai ragione in questo caso, il tuo, purtroppo, è l'argomento meno valido: migliaia di tecnici lavorano si, ma negli interessi del Sistema, non certo nel nostro!

non è affatto una novità che una soluzione valida ed attuabile, in sostituzione o addirittura in miglioramento di una tecnologia più che sperimentata, sia ideata da un meccanico qualsiasi o, ancora meglio, da un qualsiasi utente: la tecnologia che ci vendono non è la migliore possibile, è solo la più redditizia.


Ascolta che ci sia qualcosa d'occulto può essere sicuro ma la banalità è un'altra cosa. Il gasolio nella benza icon_eek.gif
 
2961072
2961072 Inviato: 17 Nov 2007 10:03
 

Cattivone ha scritto:


Ascolta che ci sia qualcosa d'occulto può essere sicuro ma la banalità è un'altra cosa. Il gasolio nella benza icon_eek.gif


icon_rolleyes.gif ...e se qualcuno ti dicesse di mettere della naftalina nella benzina, cosa penseresti?
 
2961148
2961148 Inviato: 17 Nov 2007 10:36
 

Direi che primo stiamo andando in OT, secondo di additivi ne puoi mettere un milione, ma stiamo entrando in un campo minato sia per efficienza che durata dei motori. Stiamo parlando di motori ad uso "domestico" e per persone normali. Dare credito ad un mare di vocine che girano non è bene se non sei un tecnico e se voui mantenere a lungo il tuo motore. Poi si può anche farle andare ad alcool o con altre mille diavolerie che aumentano il potere di resistrere alle compressioni. Ma secondo me non è bene darne credito in questa sede. Si potrebbero fare danni.

Sempre secondo me.
 
2961735
2961735 Inviato: 17 Nov 2007 13:10
 

Giusto per incasinare ulteriormente la discussione, posto un altro problema che a quanto pare non può essere defnito un OT, visto che il mod ha chiuso il topic da me impostato e deviando la discussione su questo, anche se a mio avviso gasolio e nafta sono parenti come l'olio e l'aceto...

la domanda postata era:

"Oggi parlavo con un amico di benzine speciali (Blue Super e V-Power)

Lui sosteneva che è possibile additivare la benzina fno ad un 30% di kerosene per ottenere buoni risultati in termini di prestazioni, aumentando il potere detonante e gli ottani e smagrendo la carburazione

qualcuno di voi ha fatto esperienze di questo tipo?"

Ora, visto che, pur non essendo un supertecnico, non sono neanche un "pischello" di primo pelo, non vorrei essere trattato da deficiente.

So cos'è il kerosene, i vari gradi di raffinazione e ribadisco la domanda: qualcuno ha effettivamente provato?

La domanda è rivolta in particolare ai supertecnici dei carburanti che mi pare abbiano fatto prove con tutto quanto può bruciare.

Leggendo, poi, i post mi è venuto un dubbio: i motori attuali a centralina elettronica come la mia moto, non usano gli iniettori? Pertanto sono "a iniezione" e non aspirati?
 
2972139
2972139 Inviato: 19 Nov 2007 10:45
 

Io non ho mai provato e non sono certamente un tecnico dei carburanti, quindi non ti rispondo, però rispondo a questo:

"i motori attuali a centralina elettronica come la mia moto, non usano gli iniettori? Pertanto sono "a iniezione" e non aspirati?"

Aspirato è un termine generico che si riferisce alla tipologia di alimentazione dell'aria (aspirato o sovralimentato), implica quindi una aspirazione a presisone atmosferica.

"A iniezione" è il tipo di alimentazione del carburante (a iniezione o a carburatore).

Pertanto esistono motori aspirati a carburatore e ad iniezione ed anche motori sovralimentati a carburatore e ad iniezione.
 
2973649
2973649 Inviato: 19 Nov 2007 14:51
 

de_corsa ha scritto:
sandro76 ha scritto:
Sei sicuro che la piccola differenza che percepisci sia generata dal numero di ottano? Se passi dalla verde tradizionale ad esempio alla V-power 100 non cambia solo il numero d'ottano, cambia la raffinazione e la percentuale di impurità.

Più che altro dovresti fare una prova, dovresti utilizzare la medesima benzina provandola prima così com'è, poi additivandola per portare il solo numero d'ottanto a 100. Vedi che questa differenza cala drasticamente con differenze riscontrabili solamente su di un banco a rulli.

Se poi il motore gira più pulito con il solo aumento di ottani è sintomo di qualcosa di "non perfetto" per l'uso della benzina verde normale, magari il valore di anticipo sbagliato come giustamente suggerito da Aef. icon_wink.gif


icon_exclaim.gif infatti, un aumento di prestazioni
NB: mai parlato di aumento di prestazioni. Come già dimostrato da prove ben più scientifiche, non c'è nessuna variazione di potenza max o coppia max nei motori aspirati.

Ho parlato invece di maggiore prontezza di risposta nei transitori.

Ne sono sicuro? no, non ho mai fatto prove scientifiche in base alle quali essere sicuro. In ogni caso il paragone è tra la benzina normale della tamoil e la wr100 sempre tamoil, e la differenza è percepibile passando da uso regolare di wr100 a pieno sporadico con verde95. La differenza al contrario (da verde95 a wr100) non si sente perchè c'è troppa mescolanza tra le due per avere un effetto percepibile, servono un paio di pieni per "ripulire" il serbatoio
 
2976588
2976588 Inviato: 19 Nov 2007 19:11
 

Cattivone ha scritto:
[naftalina nella benzina]Direi che primo stiamo andando in OT, secondo di additivi ne puoi mettere un milione, ma stiamo entrando in un campo minato sia per efficienza che durata dei motori. Stiamo parlando di motori ad uso "domestico" e per persone normali. Dare credito ad un mare di vocine che girano non è bene se non sei un tecnico e se voui mantenere a lungo il tuo motore. Poi si può anche farle andare ad alcool o con altre mille diavolerie che aumentano il potere di resistrere alle compressioni. Ma secondo me non è bene darne credito in questa sede. Si potrebbero fare danni.

Sempre secondo me.


Un forum è fatto per discutere e, in definitiva, anche per accertare la verità.
Le "vocine", oltre a rappresentare linfa vitale per qualsiasi discussione possono anche essere foriere di verità e quindi di reale informazione: solo con una discussione approfondita e documentata è possibile scremare le vocine "false" da quelle "vere".
I carburanti che utilizziamo oggi non sono certo i migliori possibili per i nostri motori e neanche per l'ambiente, sono solo quelli che fanno guadagnare di più al Sistema Economico Mondiale.
icon_exclaim.gif Guarda il caso dela benzina colorata in verde, si tratta di un carburante pessimo, dal basso Numero di Ottano (e quindi rendimento), altamente cancerogeno (per la presenza di benzene) e privo di potere lubrificante; è praticamente un nostro dovere cercare di farne a meno, anticipando forzatamente un'insperato ravvedimento di chi gestisce l'affare energetico mondiale.

Nel caso citato, la naftalina nella benzina, opportunamente prediluita e filtrata in determinate quantità, serve per disciogliere i depositi di calamina (sedi dei segmenti, valvole, ecc.) e sta probabilmente alla base di molti additivi perfettamente idonei allo scopo: se senti dire che non funziona o crea danni colaterali, si tratta certamente di una "vocina" priva di fondamento. icon_wink.gif
__________________________________

icon_arrow.gif Nota per i moderatori: credo che la discussione abbia preso almeno due strade diverse; riterrei opportuno scindere gli argomenti per evitare confusione.

icon_arrow.gif Nota tecnica:
- gasolio, nafta, kerosene e similari sono carburanti apartenenti alla stessa famiglia e quindi tutti inadatti all'accensione comandata (per scintilla) ma utilizzabili vantaggiosamente per i motori ad accensione spontanea (Diesel) o nelle turbine.
- alcool&benzine, pur differendo sostanzialmente sono entrambi ottimi carburanti per i motori ad accensiona comandata.

I primi ed i secondi quindi, hanno, anzi DEVONO avere caratteristiche diametralmente opposte (ad es.: alto Numero di Ottano OPPURE alto Numero di Cetano) e quindi una loro miscelazione tra primo e secondo gruppo non dà mai vantaggi termodinamici.
Rimane sempre valida l'aggiunta di un pò di benzina normale (non più reperibile alla pompa) nel gasolio per abbassarne il punto di congelamento, ma sempre a discapito delle prestazioni.
 
2980291
2980291 Inviato: 20 Nov 2007 9:26
 

Diabolikgt... Cito la tua risposta:Ho parlato invece di maggiore prontezza di risposta nei transitori.
mai sostenuto il contrario!
rileggendo parlo di "piccole differenze" in maniera generica e riferita all'erogazione più pulita da te accennata.
Cumnque tu hai citato la mia frase: Per quanto riguarda il discorso su carico parziale sfido chiunque ad accorgersi della differenza passando da 95 ottani a 100 ottani.

Supponevo parlassi di quello. Non ho mai citato benzine di marca diversa proprio perchè ci sono differenze ben più ampie rispetto al solo numero d'ottano, non ho mai parlato di Wr100 o altre, se parlo di numero di ottano mi riferisco al solo numero d'ottano. icon_wink.gif
 
2980363
2980363 Inviato: 20 Nov 2007 9:43
 

de_corsa ha scritto:


Un forum è fatto per discutere e, in definitiva, anche per accertare la verità.
Le "vocine", oltre a rappresentare linfa vitale per qualsiasi discussione possono anche essere foriere di verità e quindi di reale informazione: solo con una discussione approfondita e documentata è possibile scremare le vocine "false" da quelle "vere".
I carburanti che utilizziamo oggi non sono certo i migliori possibili per i nostri motori e neanche per l'ambiente, sono solo quelli che fanno guadagnare di più al Sistema Economico Mondiale.
icon_exclaim.gif Guarda il caso dela benzina colorata in verde, si tratta di un carburante pessimo, dal basso Numero di Ottano (e quindi rendimento), altamente cancerogeno (per la presenza di benzene) e privo di potere lubrificante; è praticamente un nostro dovere cercare di farne a meno, anticipando forzatamente un'insperato ravvedimento di chi gestisce l'affare energetico mondiale.

Nel caso citato, la naftalina nella benzina, opportunamente prediluita e filtrata in determinate quantità, serve per disciogliere i depositi di calamina (sedi dei segmenti, valvole, ecc.) e sta probabilmente alla base di molti additivi perfettamente idonei allo scopo: se senti dire che non funziona o crea danni colaterali, si tratta certamente di una "vocina" priva di fondamento. icon_wink.gif
__________________________________

icon_arrow.gif Nota per i moderatori: credo che la discussione abbia preso almeno due strade diverse; riterrei opportuno scindere gli argomenti per evitare confusione.

icon_arrow.gif Nota tecnica:
- gasolio, nafta, kerosene e similari sono carburanti apartenenti alla stessa famiglia e quindi tutti inadatti all'accensione comandata (per scintilla) ma utilizzabili vantaggiosamente per i motori ad accensione spontanea (Diesel) o nelle turbine.
- alcool&benzine, pur differendo sostanzialmente sono entrambi ottimi carburanti per i motori ad accensiona comandata.

I primi ed i secondi quindi, hanno, anzi DEVONO avere caratteristiche diametralmente opposte (ad es.: alto Numero di Ottano OPPURE alto Numero di Cetano) e quindi una loro miscelazione tra primo e secondo gruppo non dà mai vantaggi termodinamici.
Rimane sempre valida l'aggiunta di un pò di benzina normale (non più reperibile alla pompa) nel gasolio per abbassarne il punto di congelamento, ma sempre a discapito delle prestazioni.


Non sta certo a me cambiare il sistema energetico mondiale, se pensi di dare consigli validi al miglioramento del carburante, fai pure alla disperata ti assumerai la responsabilità di ciò che suggerisci sopèrattutto nei confronti di chi ti darà seguito. Responsabilità che io non mi prendo anche nei confronti di chi è un tecnico di settore. Se poi ti qualifichi come ricercatore del settore tanto di cappello, ma se solo come appassionato credo sia pericoloso. Poi vedi tu e in particolare chi legge
 
2986238
2986238 Inviato: 20 Nov 2007 20:15
 

Cattivone ha scritto:


Non sta certo a me cambiare il sistema energetico mondiale, se pensi di dare consigli validi al miglioramento del carburante, fai pure alla disperata ti assumerai la responsabilità di ciò che suggerisci sopèrattutto nei confronti di chi ti darà seguito. Responsabilità che io non mi prendo anche nei confronti di chi è un tecnico di settore. Se poi ti qualifichi come ricercatore del settore tanto di cappello, ma se solo come appassionato credo sia pericoloso. Poi vedi tu e in particolare chi legge


icon_question.gif scusa ma non capisco il senso di questa che, interpretata pari pari a come è scritta, sembra una minaccia di tipo istituzionale!

ha poca importanza la mia qualifica o chi sono in realtà: quello che conta è il messaggio, non il messaggero.
ad ogni modo, la mia competenza in materia deriva sia dallo studio che dalla pratica, se ci tieno a saperlo,

icon_eek.gif ma di quale responsabilità stai parlando?
quello che affermo risponde a realtà: non vedo il rischio di diffondere conoscenza a meno che tu non la pensi come quegli oscurati che vorrebbero censurate tutte quele notizie che possano danneggiare il Sistema, indipendentemente dalla loro veridicità (esistono, purtroppo, proposte di legge in tal senso delle quali si è anche parlato in questa sede).

e il nostro (sempre minore) potere residuo sull'andazzo generale, visto che non abbiamo più la possibilità di scegliere i nostri governanti o influire in qualche modo sulle decisioni che ci riguardano, non rimane che l'informazione libera.

e comunque:

- il gasolio nella benzina non va bene;

- la naftalina ha sempre fuzionato come additivo per carburanti e non ha controindicazioni come dissolutore di depositi carboniosi;

- le attuali benzine in vendita fanno schifo sotto parecchi aspetti e ad assumersi la responsabilità del loro utilizzo dovrebbero essere coloro che scelleratamente e contro i nostri interessi ne hanno imposto l'uso, non chi ne denuncia i difetti;

questi sono dati di fatto: a questo punto è frutto di una tua particolare visione delle cose se riterresti inopportuno farlo sapere in giro!
Bisognerebbe anzi assumersi le proprie responsabilità (civiche) anche quanto a omissioni, non solo in base a ciò che si afferma...: è ovvio che una falsità palese è più facile da identificare che non una verità taciuta!

Un forum (libero come pochi) serve anche a questo.
 
2989759
2989759 Inviato: 21 Nov 2007 10:22
 

Ti rispondo ancora una volta per non passare da stupido le prossime solo via Mp perchè non voglio che diventi una questione personale in chiaro. Stai fomentando l'uso di carburanti artefatti artigianalmente in motori che possono essere anche in garanzia idonei e omologati all'uso dei carburanti in commercio. Eventuali danni potrebbero (condizionale) essere imputati all'uso improrpio del carburante!! Questo è quanto! Se capisci bene altrimenti fai come voui. Non è una quetsione di libertà solo di responsabilità nei confronti degli altri utenti. Non ti passa per la mente che chi legge non sono tutti tecnici e potrebbe esserci anche chi infila parafina o altro ancora nel serbatoio a "cappella" e si ritrova con dei danni considerevoli?

Ciao e calma, la politica e il mondo non fanno parte della nostra discussione. E poi quii non si minaccia nessuno.
 
2989897
2989897 Inviato: 21 Nov 2007 10:44
 

Non mi sento fomentato...
Anzi, un pochino più acculturato...
De_Corsa 4 president!
 
2989944
2989944 Inviato: 21 Nov 2007 10:52
 

whisper81 ha scritto:
Non mi sento fomentato...
Anzi, un pochino più acculturato...
De_Corsa 4 president!


Ti ripsetto naturalmente. Spero reciproco.

Ciao
 
2992074
2992074 Inviato: 21 Nov 2007 15:27
 

Cattivone ha scritto:
Stai fomentando l'uso di carburanti artefatti artigianalmente
a me personalmente non è proprio parso che de_corsa fomentasse alcun chè, ha dato alcune spiegazioni tecniche, ci ha messo dentro qualche inciso politico (quello sì magari si poteva evitare) ma non ha invitato nessuno, men che meno fomentato, ad utilizzare carburanti illegali nè a fare miscugli per conto proprio

piuttosto:

de_corsa ha scritto:
- le attuali benzine in vendita fanno schifo sotto parecchi aspetti e ad assumersi la responsabilità del loro utilizzo dovrebbero essere coloro che scelleratamente e contro i nostri interessi ne hanno imposto l'uso, non chi ne denuncia i difetti;
la verde non è sto gran chè come carburante e siamo d'accordo, così come non lo era neanche la super col piombo
riguardo la nocività della verde, era vero tra fine anni '80 e primi anni '90 quando la percentuale di auto con catalizzatore era ridicola e le percentuali di benzene e idrocarburi aromatici erano "libere"; in queste condizioni tutti gli idrocarburi incombusti prodotti dai motori non catalizzati finivano nell'aria sotto a fare il loro effetto cancerogeno (insieme ad altri prodotti della combustione quali il benzopirene)
con l'avvento generalizzato del catalizzatore il problema degli idrocarburi incombusti è diventato secondario, visto che vengono abbattuti dal catalizzatore stesso e sono limitati in maniera molto stringente dalle varie normative euroX
in aggiunta, sono stati posti dei limiti percentuali (non mi ricordo più se in volume o in peso) alla presenza di idrocarburi aromatici e di benzene nella verde, al posto dei quali, per tenere su il numero di ottano, fu introdotto l'mtbe (ora non sono più molto aggiornato su cosa vada per la maggiore)
ergo, adesso come adesso non me la sentirei proprio di dire che la verde è tutto sto scempio ambientale, sicuramente non è peggio della super col piombo
 
2993282
2993282 Inviato: 21 Nov 2007 17:06
 

Forse siete troppo giovani per ricordare che la benzina "verde" si chiama così non per il colore ma perchè doveva essere la risposta "biologica" ai problemi di inquinamento da piombo tetraetile, contenuto come antidetoante nella benzina (super e normale).

che sia stata una delle tante bufale (come il referendum sul nucleare) de cosiddetti verdi, d'accordo con le industri petrolifere, è probabile...

ma non dimentichiamo che i livelli di intossicazione da poiombo e le concentrazione di piombo tetraetile nelle culture vicino alle autostrade o strade a grande percorrenza, a causa del traffico veicolare, avevano raggiunto livelli pericolosi.

la soluzione della verde, con gli idrocarduri aromatici (non solo benzene e benzolo, ma anche fenolo e altri derivati fenilici) non è stata sicuramente una soluzione ottimale, soprattutto per i rendimenti dei motori, ma era nata per procedere a postcombustioni a livello dei catalizzatori.

non a caso all'evolvere dei catalizzatori, si incrementano le temperature di esercizio, per incrementare la sublimazione o distruzione degli incombusti.
 
2997523
2997523 Inviato: 21 Nov 2007 22:40
 

credo di dover spezzare una lancia in favore di de_corsa...

non ha fomentato nulla... ha solo messo in evidenza degli aspetti, basandosi su considerazioni di natura tecnica... non ci trovo nulla di male...
Si tratta di un forum pubblico, coloro che leggono (ma questo in tutte le cose) devono approcciarsi col giusto criticismo... se io ora dicessi: "Mettete le uova nel serbatoio" credo che in pochi mi darebbero retta...

De_corsa ha invece supportato le proprie affermazioni con spiegazioni e chiarimenti come al solito molto esaurienti... icon_biggrin.gif non ci trovo nulla di male... anche cambiare una candela può essere disastroso se non fatto con criterio e un minimo di competenza... ergo non vedo perchè privare la discussione di quel lato interessante e se vogliamo un pò "off-limit"... ad ognuno il suo... se uno se la sente di intraprendere una strada lo faccia con consapevolezza... altrimenti nisba...

Per chiarezza... nè de_corsa nè cattivone a mio avviso stanno facendo la figura degli stupidi... un dialogo è fatto di questo...ascoltare tutti... capire dove ha ragione l' "antagonista"... far tesoro della sua esperienza...e apporla al proprio bagaglio
Certo quando si è attore in primis risulta più difficile, ma da lettore esterno non leggo che cose interessanti icon_biggrin.gif
 
3005999
3005999 Inviato: 22 Nov 2007 20:59
 

Sottoscrivo la chiosa di Simeo e degli altri per quanto riguarda il mio atteggiamento in risposta a Cattivone che però si è posto, nei confronti dell'informazione libera, in termini eccessivamente bacchettoni (li ho definiti "istituzionali") che, alla mia età e su argomenti che conosco bene, non posso accettare; con tutto il rispetto per le idee altrui.

icon_rolleyes.gif SEMPRE DAL PUNTO DI VISTA TECNICO e documentabile... (quindi non parlo di Opinioni Personali ma di fatti) vorrei però precisare due cose molto importanti nelle valutazioni delle benzine "verdi" di colore e le vecchie super additivate:

1) non è vero che il Piombo Tetraetile (+Anilina e Ferro Pentacarbonile) era più tossico del benzene, o altro tipo di aromatico attualmente utilizzato, se non altro perché gli additivi "rossi" avevano una volatilità nulla contro quella elevatissima degli aromatici che se ne vanno indisturbati nell'aria in fuga da tutta la linea a partire dalla loro sintesi, primo stockaggio, trasporto, secondo stockaggio, permanenza nei serbatoi e parziale combustione seguita da mancata catalizzazione!
Il Piombo non era cancerogeno né volatile ma respirare i suoi vapori combusti poteva essere causa una (grave) sindrome tossica detta "saturnismo" conosciuta da quasi 2000anni, visto che fu la principale causa, per altri motivi, del declino dell'Impero Romano...

2) il punto, in risposta a Diabolik, è che gli aromatici, come sopra descritto, inquinano già prima di essere combusti, a differenza degli additivi "rossi" ed inoltre sappiamo che:
- il processo di catalizzazione non avviene fino a che la massa catalizzante non entra a regime termico, ovvero non prima di circa 20minuti: quindi se si percorrono solo brevi tratti quotidiani si va in giro SEMPRE senza catalizzare i propri gas di scarico!
- i catalizzatori non funzionano in eterno: con quello che costano, praticamente nessuno provvede alla loro sostituzione come previsto dalle Case; ed in più basta una contaminazione (anche da soli vapori d'olio) per inibire per sempre il processo di catalizzazione: quindi affidarsi a questo sistema per evitare il rilascio di aromatici post-combusti in atmosfera è puramente aleatorio: per evitare robaccia in atmosfera bisogna evitare prima di tutto di metterla nei serbatoi.

Come fare?

La necessità di ricorrere a benzine molto resistenti alla detonazione deriva da due particolari esigenze, entrambe viziate all'origine da scelte politico-commerciali e non tecniche:

- La tassazione (già assurda di per sé visto che uno già assolve l'IVA al momento dell'acquisto...) che nel nostro Paese si è basata per anni sulla cilindrata (adesso sui CV icon_eek.gif ancora più demenziale) invece che sul reale valore di mercato del veicolo, ha fatto si che si realizzasse l'esigenza di spremere dei piccoli motori per muovere grandi masse: ciò è un assurdo tecnico!
sarebbe stato molto meglio utilizzare grossi e tranquilli motori in modo da aumentare l'affidabilità ed avere la possibilità, con bassi RdC, di utilizzare benzine "naturali" a 86-88Ottani.
esattamente come fanno da sempre in tanti altri Paesi del mondo.
icon_arrow.gif Se date carta bianca ad un ingegnere, egli, per spostare agilmente una massa di 2Ton con un motore a combustione interna, si affiderà probabilmente ad un indistruttibile motore Diesel di circa 3000cc oppure ad un altrettanto indistruttibile motore a benzina normale di circa 4000cc che, alla fine dovrebbe essere capace di sviluppare la stessa coppia del Diesel da 3litri, e non certo ad uno striminzito, delicato e turbocompresso motore a benzina super di soli 2000cc (o meno!)

il rovescio della medaglia, ma solo per quello a benzina, è lo scarso rendimento di un motore poco compresso quindi il suo consumo in litri, ma... (vedi punto seguente)

- non esiste nessun motivo tecnico...logico per continuare (ma non esisteva neanche prima, come scelta) a perfezionare motori a combustione interna che faticano molto a superare un rendimento del 30% (ovvera dissipano in calore circa il 70% dell'energia prodotta) invece di utilizzare motori elettrici a corrente alternata che assicurano rendimenti dal 90 al 98%!!
i motivi sono solo, e puramente, drivanti da scelte di politica economica: non si scappa da questo discorso!
 
3006259
3006259 Inviato: 22 Nov 2007 21:29
 

Cattivone ha scritto:


Ti ripsetto naturalmente. Spero reciproco.

Ciao


Assolutamente reciproco!
icon_biggrin.gif
 
3907394
3907394 Inviato: 13 Mar 2008 15:09
 

whisper81 ha scritto:
Non mi sento fomentato...
Anzi, un pochino più acculturato...
De_Corsa 4 president!


Scusate se tiro su questo vecchio post, ma sottoscrivo e mi associo a Whisper81!!!

Altra cosa. Tutte le tasse che gravano sul prezzo dei carburanti fanno solo si che l'unica cosa fomentata sia la mia rabbia e la mia anarchia!
Per tanto se l'alchimia magica per far rendere meglio il mio motore e consumare meno, consistesse nell'infilare nel serbatoio miscele alla " Ed il Polso", in c**o le normative! Sarei il primo a farlo!!!
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 4
Vai a pagina Precedente  1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©