Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo
 
Auto-limitati [considerazioni su incidenti e velocità]
2863317
2863317 Inviato: 4 Nov 2007 23:30
Oggetto: Auto-limitati [considerazioni su incidenti e velocità]
 



"Non è una cosa facile da far passare - ha spiegato Bianchi - ma molte auto hanno già la programmazione del limite di velocità. Perchè produrre macchine che vanno a 250 all'ora, se poi c'è un limite di velocità inferiore?"

Autolimitare la velocità
Il ministro dà il primo ok

Qualcosa si muove: il ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi è il primo ad uscire allo scoperto e a dichiararsi favorevole a limitare elettronicamente la velocità massima delle auto.

Continua su Repubblica.it

Idea ingenua e superficiale, ma molto diffusa, lo ammetto. Analizziamola con calma.
Essi, sono convinti che limitare un automobile a 160-170km/h possa far diminuire in modo generalizzato gli incidenti mortali… una leggera riflessione, avrebbe fatto capire loro che la maggior parte delle automobili che circolano, per lo più utilitarie e medie berline, raramente raggiungono quella velocità (o la superano di poco: un 1400 solitamente raggiunge i 180 circa e ci impiega un per po' per arrivarci) e non mi pare che la stragrande maggioranza degli incidenti avvenga a causa di automobili di grossa cilindrata, ma sia invece equidistribuita fra le varie classi.

Sappiamo che è il centro abitato, il luogo in cui avvengono la maggior parte degli incidenti (dato dell'ultima rilevazione ISTAT/ACI disponibile, ovvero del 2005) e lì, mi risulta davvero poco utile l'avere una macchina auto-limitata ai 160km/h, essendo il limite da codice e, in questo caso, effettivamente sensato, di 50km/h.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Altra cosa interessante rilevabile dall'indagine, è che la velocità non è la principale ed unica causa dell'incidentalità (seppure ne contribuisca in buona parte), ma se la spartisce ad armi pari col mancato rispetto delle precedenze (questo specialmente in ambito urbano), la guida distratta ed il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Mentre è difficile rilevare questi comportamenti scorretti e prevenirli, la velocità invece è facilmente misurabile e quantificabile. Si sceglie quindi di trovare una sorta di capro espiatorio e combatterlo, in modo da mostrare al popolo ingenuo tutto il proprio impegno per la loro sicurezza. In realtà, si sta soltanto ingrandendo una delle concause (superata in effetti, dalla somme della altre due principali), per far credere che sia la sola ed unica causa degli incidenti. Fatto questo, diventa facile combatterla, anche se non si traduce nel risolvere il problema principale.
Sarebbe molto più efficace invece operare una corretta e più rigorosa educazione civica (già: Civica, non solo Stradale) e smetterla di regalare, di fatto, la patente a chiunque sia in grado di dimostrare di saper spostare un veicolo per circa venti minuti senza distruggere nulla.
Questo purtroppo, abbasserebbe il numero delle persone con la licenza di guida, traducendosi in meno gente che paga tasse di possesso ed accise sul carburante, per non parlare di come reagirebbero le scuole guida. Un mezzo disastro economico. È più conveniente permettere a degli incapaci, di guidare, così pagano sia per il possesso e l'utilizzo (e manutenzione: non dimentichiamo tagliandi e revisioni, proprio di recente aumentati) che, successivamente, per le infrazioni che commettono (producendo collateralmente degli incidenti). Diamine! Assomiglia quasi ad una finanziaria!

A che serve quindi limitare la velocità? A ben poco, se si cerca la sicurezza.

Passiamo al Tutor. Attualmente, è utilizzato su alcuni tratti autostradali. Questa cosa non è specificata nell'articolo di Repubblica e la mancanza di questo dato, porterebbe invece a supporre, erroneamente, che l'utilizzo del Tutor sia ben più esteso. Al contrario, il sito della Polizia di Stato specifica chiaramente l'ambito in cui è utilizzato e fornisce anche la mappa dei tratti di autostrada coperti.
L'articolo di Repubblica, trae in modo molto naïf, la conclusione che il successo del Tutor, quanto a prevenzione degli incidenti (non nego che sia stato effettivamente efficace: i numeri parlano), si possa tradurre nell'equazione generale “meno velocità = meno morti” che, seppure non sia sbagliata, è incompleta e semplicistica e non applicabile a cuor leggero al di fuori dell'ambito in cui è stata rilevata, ovvero sulla rete autostradale.
Tutti sappiamo che in autostrada, è piuttosto difficile che un incidente avvenga per motivi diversi da velocità eccessiva o sorpasso azzardato. Per questo motivo, un sistema come il Tutor, in autostrada, può essere effettivamente efficace, ma non perché fa abbassare la velocità, come viene fatto credere. Mi spiegherò meglio più avanti.
L'efficacia del Tutor, non è assolutamente dimostrata invece, nell'ambito della rete stradale extra urbana ed urbana. In quest'ultimo caso, il Tutor sarebbe addirittura inapplicabile. Ricordiamoci inoltre, che si sta parlando di un ambito che produce appena il 6% degli incidenti totali. I canti di vittoria del Viva il Tutor, Viva la limitazione di velocità, mi sembrano quindi abbastanza ingenui , oltre che prematuri. Non stiamo risolvendo il problema, stiamo solo attaccando degli Arbre Magique ad un cadavere!
Come dimostrano le statistiche, sulle semplici strade statali o nei centri abitati, molto raramente è la velocità eccessiva a causare incidenti, al contrario della distrazione cellulofona, della mancata segnalazione di una svolta, di cambi improvvisi di direzione o corsia e via dicendo.

Riguardo alla velocità, è sbagliato prenderla come un assoluto. La velocità non va valutata secondo metodi arbitrari. Essa dipende sia dalle condizioni di manutenzione e visibilità della strada, sia dal rapporto fra la propria velocità rispetto a quella degli altri utenti (facilmente misurabile e quantificabile in una media).
Specialmente in autostrada o su strade dritte e (idealmente) ben mantenute, conta di più la differenza fra la velocità del singolo e la media della velocità di tutti gli altri veicoli. Più grande la differenza, più pericoloso è il transito. Un trattore che transita ai 30 su una statale da 90, è pericoloso quasi quanto un veicolo che viaggia ai 150. La differenza è che il trattore (ma potrei sostituirlo anche con ciclista-che-si-allena-in-statale-invece-che-sulla-pista-ciclabile), non commette alcuna infrazione per eccesso di velocità e difficilmente perderà il controllo, ma nonostante questo costituisce comunque un pericolo per gli altri utenti, essendo la sua velocità di molto inferiore alla velocità media di percorrenza della strada, che lo rende quindi simile ad un ostacolo in mezzo alla carreggiata, costringendo a frenate brusche o manovre improvvise per poterlo evitare.

Il Tutor, in tutto questo, non ha fatto altro che costringere gli utenti delle autostrade ad uniformarsi ad una velocità decisa in partenza. Ma se questa velocità fosse stata 150, piuttosto che 130, i risultati sarebbero stati esattamente gli stessi. Come sopra, se percorressi un'autostrada andando a 60km/h, non sarei sanzionato da alcun Tutor o Autovelox ma tuttavia, sarei decisamente pericoloso.

Quindi allora avanti. Somministriamo a tutti questo bel placebo, che assieme a quello dell'inasprimento delle pene (assolutamente inutile, quando la stragrande maggioranza di esse rimangono impunite), non risolverà alcun problema ma – vuoi mettere? – farà pensare a tutti che il governo sia attivo riguardo a queste problematiche. Attivo quanto una mano che spalma del fondotinta sopra alla varicella.
 
2863356
2863356 Inviato: 4 Nov 2007 23:36
 

sono d'accordo, ma mi devono fare un'auto che ha la stessa accelerazione della mia... poi può fermarsi tranquillamente a 170.

oltre non sono praticamente mai andato

non voglio un'auto che a 150 sia impiccata con il motore a tutta.
 
2863420
2863420 Inviato: 4 Nov 2007 23:43
 

Si ma sapete come crolla il mercato delle auto? E chi compra più mini, alfa romeo, cuope vari, ecc...per non parlare delle Ferrari!

Ultima modifica di Blueyes il 5 Nov 2007 16:39, modificato 1 volta in totale
 
2863484
2863484 Inviato: 4 Nov 2007 23:53
 

infatti...dp la ferrari,pagani,lamborghini ecc andranno in rovina...nn penso sta legge non sarà approvata..
 
2863509
2863509 Inviato: 4 Nov 2007 23:57
 

e secondo voi quanto ci metterebbero i possessori di macchine del genere a rimappare la centralina(me compreso se l'avessi)?? 100 euro e 2 ore???
 
2863553
2863553 Inviato: 5 Nov 2007 0:05
 

se vogliamo parlare di limitazioni per la sicurezza,be allora le moto, anche se le amo tanto dovrebbero essere soppresse, insieme a alcool e droghe...io credo invece che persone come bianchi siamo solo dei pagliacci che non sanno nulla della materia che regolamentano, credo ache che sarebbe molto più equo togliere le tasse da tutto quello che serve per la sicurezza, caschi, guanti, paraschiena se poi vogliamo parlare della pietosa condizione delle strade?? Be credo che questi limiti se li possono tenere e poi io le prese d dietro nn le sopporto, perche dovrei andare come un deficente magari con l'assistenza di frenata per poi essere sorpassato a 1000 da 2-3 auto blu?? Ma dai................
 
2863556
2863556 Inviato: 5 Nov 2007 0:05
 

TheAvenger ha scritto:
infatti...dp la ferrari,pagani,lamborghini ecc andranno in rovina...nn penso sta legge non sarà approvata..

Mah... in francia le motociclette sono limitate elettronicamente a 100 CV, ma pare che Yamaha, Honda, Kawa, etc... vendano lo stesso....
Questo non significa che sia d'accordo con la limitazione, solo che IMHO Ferrari, Porsche, etc. venderebbero come prima.
 
2863560
2863560 Inviato: 5 Nov 2007 0:05
 

Mà, non saprei, in Francia le moto sono limitate a 100CV, ma i motociclisti muoiono purtroppo anche li icon_sad.gif
Come al solito si pensa di risolvere i problemi nel modo più semplice e banale possibile.
Un bambino all'asilo risolverebbe il problema in questo modo.
Da adulti con una certa cultura ,francamente, mi aspetto di più icon_exclaim.gif
 
2863616
2863616 Inviato: 5 Nov 2007 0:13
 

puoi muorire anche se scivoli nella vasca da bagno, non per questo possiamo proibire le vasche da bagno.

le regole servono a proteggere da se stessi quelli che non si sanno proteggere da soli, quelli che mettono in pericolo se stessi e gli altri credendosi invincibili.
solo a questo.
 
2863650
2863650 Inviato: 5 Nov 2007 0:17
 

Io sarei favorevole all'autolimitazione delle ca@@te......

Faustone.
 
2863845
2863845 Inviato: 5 Nov 2007 1:00
 

42 ha scritto:

Mah... in francia le motociclette sono limitate elettronicamente a 100 CV, ma pare che Yamaha, Honda, Kawa, etc... vendano lo stesso....
Questo non significa che sia d'accordo con la limitazione, solo che IMHO Ferrari, Porsche, etc. venderebbero come prima.


sono completamente d'accordo.

aggiungo un'altra cosa che sarebbe da verificare, prima di attuare limitazioni del genere: quanti degli incidenti di tutta la casistica sono avvenuti a velocità superiore a quella che vogliono imporre come massima?

detto questo, rimane invariato quanto ho già scritto: questa limitazione non ha alcuna efficacia nei centri abitati (luogo in cui avvengono la maggior parte degli incidenti) e nelle strade che non siano autostrade o superstrade (dove raramente si supererebbero le velocità che pensano di imporre come limite massimo).
di conseguenza, questa mossa va ad influire su un insieme (quello degli incidenti in autostrada), che rappresenta solamente il 6% del totale.
dato questo, l'efficacia di una simile limitazione rimane ancora tutta da dimostrare.
 
2864210
2864210 Inviato: 5 Nov 2007 9:48
 

omere ha scritto:
...io credo invece che persone come bianchi siamo solo dei pagliacci che non sanno nulla della materia che regolamentano


Come tutte le volte che c'è da prendere una decisione su un qualsivoglia argomento...chi ci si mette icon_question.gif icon_exclaim.gif Normalmente uno che della materia non ne sà un c***o, tanto per cambiare icon_exclaim.gif
Questa limitazione è una pagliacciata, come già sottolineato da qualcuno, solo il 6% degli incidenti mortali è causato in autostrada, perchè è li che almeno si spera vengano raggiunte certe velocità icon_eek.gif , mentre nei centri urbani, dove basta pochissimo per farsi male, questa "soluzione" non avrebbe il benchè minimo effetto
 
2864563
2864563 Inviato: 5 Nov 2007 11:04
 

42 ha scritto:

Mah... in francia le motociclette sono limitate elettronicamente a 100 CV, ma pare che Yamaha, Honda, Kawa, etc... vendano lo stesso....
Questo non significa che sia d'accordo con la limitazione, solo che IMHO Ferrari, Porsche, etc. venderebbero come prima.


vero certi marchi venderebbero lo stesso.
ma mentre una ferrari con 100 cv è un chiodo uan moto con 100 cv cammina gia in modo decisamte sostenuto!
 
2864962
2864962 Inviato: 5 Nov 2007 12:14
 

Masque ha scritto:
aggiungo un'altra cosa che sarebbe da verificare, prima di attuare limitazioni del genere: quanti degli incidenti di tutta la casistica sono avvenuti a velocità superiore a quella che vogliono imporre come massima?


Sappiamo che sulle strade extraurbane la velocità è la prima causa... questo è tutto (ISTAT). L'articolo è fuorviante quando dice:

Citazione:
Altra cosa interessante rilevabile dall'indagine, è che la velocità non è la principale ed unica causa dell'incidentalità (seppure ne contribuisca in buona parte), ma se la spartisce ad armi pari col mancato rispetto delle precedenze (questo specialmente in ambito urbano), la guida distratta ed il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.


Questo è vero se si prendono i dati complessivi - se li si ripartisce per tipo di strade (cosa che l'ISTAT fa!) si scopre che la mancata precedenza è la prima causa su strada cittadina, e la velocità la prima causa sulle altre strade.

Citazione:
detto questo, rimane invariato quanto ho già scritto: questa limitazione non ha alcuna efficacia nei centri abitati (luogo in cui avvengono la maggior parte degli incidenti) e nelle strade che non siano autostrade o superstrade (dove raramente si supererebbero le velocità che pensano di imporre come limite massimo).


Quoto al 100%. E se non sbaglio ho detto la stessa cosa qualche tempo fa in un altro topic analogo icon_lol.gif

Citazione:
di conseguenza, questa mossa va ad influire su un insieme (quello degli incidenti in autostrada), che rappresenta solamente il 6% del totale.

(avevo l'11%, non cambia gran ché, ma dove hai preso i dati? I miei sono vecchiotti)

In realtà meno. Considerando che la prima causa su strade extraurbane è la velocità con circa il 30% degli incidenti, si influenza un terzo degli incidenti in autostrada, ovvero all'incirca il 4% secondo i miei dati e 2% secondo i tuoi. Inoltre, si applicherebbe solo alle auto italiane, quindi dovremmo togliere tutti gli incidenti causati da veicoli stranieri... che anche senza essere molti, fanno parte del totale.

Uno sforzo assolutamente sproporzionato rispetto al risultato, secondo me.
 
2865340
2865340 Inviato: 5 Nov 2007 13:04
 

42 ha scritto:
TheAvenger ha scritto:
infatti...dp la ferrari,pagani,lamborghini ecc andranno in rovina...nn penso sta legge non sarà approvata..

Mah... in francia le motociclette sono limitate elettronicamente a 100 CV, ma pare che Yamaha, Honda, Kawa, etc... vendano lo stesso....
Questo non significa che sia d'accordo con la limitazione, solo che IMHO Ferrari, Porsche, etc. venderebbero come prima.


Ma scusate.. il problema dov'è?
Vi ricordo quando un po di anni fa hanno introdotto le limitazioni per le 125 Aprilia, Cagiva ecc.. hanno avuto un momento di sbandamento.. ma dopo che si è capito che il depotenziamento era facilemente abortibile la vendita è ripresa..
Oggi nessun 16enne si spaventa quando gli si dice che l'RS che sta comprando non va oltre i 110, tanto sa che con il kit fullpower e una buona espansione prende i 170..
In Francia è lo stesso.. le moto le vendono a 100Cv ma poi le rimappano i privati..
Per le auto sarebbe lo stesso.. non cambierà niente..
 
2865412
2865412 Inviato: 5 Nov 2007 13:14
 

FERSAXXX ha scritto:

In Francia è lo stesso.. le moto le vendono a 100Cv ma poi le rimappano i privati..
Per le auto sarebbe lo stesso.. non cambierà niente..


Se si rischiasse solo una sanzione "chissenefrega", ma se sul piatto ci fosse la rivalsa dell'assicurazione in caso di incidente?

Faustone
 
2865458
2865458 Inviato: 5 Nov 2007 13:20
 

Calimar ha scritto:
Sappiamo che sulle strade extraurbane la velocità è la prima causa... questo è tutto (ISTAT). L'articolo è fuorviante quando dice:

Citazione:
Altra cosa interessante rilevabile dall'indagine, è che la velocità non è la principale ed unica causa dell'incidentalità (seppure ne contribuisca in buona parte), ma se la spartisce ad armi pari col mancato rispetto delle precedenze (questo specialmente in ambito urbano), la guida distratta ed il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.


Questo è vero se si prendono i dati complessivi - se li si ripartisce per tipo di strade (cosa che l'ISTAT fa!) si scopre che la mancata precedenza è la prima causa su strada cittadina, e la velocità la prima causa sulle altre strade.


esatto. è quello che ho scritto nell'articolo e si vede anche sul grafico che ho linkato. sulle strade extra urbane, come puoi vedere, la velocità è concausa assieme alla guida disattenta ed al mancato rispetto delle distanze di sicurezza. è circa il 22%, ma se sommi le altre due, vedi che causano molti più incidenti della velocità. li sommo per un preciso motivo, che non ho scritto esplicitamente, anche se l'ho affrontato poco dopo.
quelle due cause, si possono eliminare solo fornendo una corretta educazione stradale alla gente (e rilasciando le patenti com molta più parsimonia), che è una cosa un po' più complessa del limitare elettronicamente la velocità di una macchina oppure installare macchinette che ti multano se vai veloce, ma che, se ben fatta, porterebbe dei benefici anche per quanto riguarda le velocità eccessive.

Citazione:
Citazione:
di conseguenza, questa mossa va ad influire su un insieme (quello degli incidenti in autostrada), che rappresenta solamente il 6% del totale.

(avevo l'11%, non cambia gran ché, ma dove hai preso i dati? I miei sono vecchiotti)

In realtà meno. Considerando che la prima causa su strade extraurbane è la velocità con circa il 30% degli incidenti, si influenza un terzo degli incidenti in autostrada, ovvero all'incirca il 4% secondo i miei dati e 2% secondo i tuoi. Inoltre, si applicherebbe solo alle auto italiane, quindi dovremmo togliere tutti gli incidenti causati da veicoli stranieri... che anche senza essere molti, fanno parte del totale.

Uno sforzo assolutamente sproporzionato rispetto al risultato, secondo me.


i dati che ho preso io, sono dall'indagine istat e aci del 2005 che è la più recente. il 6% che ho messo riguarda il totale degli incidenti. quelli mortali sono il 10%. in questo caso, è perché la velocità fa da aggravante dell'incidente. da notare che le compagnie assicurative (che a classificare precisamente gli incidenti ci tengono parecchio, dato che si tratta di soldi da sborsare), considerano la velocità allo stesso modo, cioè non una causa di incidente, ma una aggravante.

credo anch'io che lo sforzo, oltre che inutile (come spiegato), sarebbe sproporzionato.

Ultima modifica di Masque il 5 Nov 2007 13:27, modificato 1 volta in totale
 
2865470
2865470 Inviato: 5 Nov 2007 13:21
 

Faustone ha scritto:


Se si rischiasse solo una sanzione "chissenefrega", ma se sul piatto ci fosse la rivalsa dell'assicurazione in caso di incidente?

Faustone


Beh, in teoria, e pure in pratica, anche adesso se si ha un incidente con un mezzo non conforme al libretto di circolazione, l'assicurazione col piffero che paga icon_exclaim.gif
 
2865645
2865645 Inviato: 5 Nov 2007 13:51
 

Jason_W ha scritto:
Faustone ha scritto:


Se si rischiasse solo una sanzione "chissenefrega", ma se sul piatto ci fosse la rivalsa dell'assicurazione in caso di incidente?

Faustone


Beh, in teoria, e pure in pratica, anche adesso se si ha un incidente con un mezzo non conforme al libretto di circolazione, l'assicurazione col piffero che paga icon_exclaim.gif


Vero.. ma ti faccio una domanda.
tu preferisci tenere depo l'rs e non rischiare nulla o la ripotenzi?
Perchè tutti sanno quali sono i rischi di rivalsa cn parti speciali in caso di incidente.. ma chi nn li usa su questo forum..
 
2865967
2865967 Inviato: 5 Nov 2007 14:44
 

per me limitare una vettura che fa di velocità massima 160-170.. è una boiata!.. cioè io ho la 600 da 0 a 100 ci mette intorno ai 23sec.. però se io prendo un cristiano sulle gambe che attraversa.. e sto a 60 km/h.. gli e le rompo ugualmente!..

la vera soluzione è l'educazione!!! siete mai andati in germania??.. io ho visto cose che voi umani neanche vi immaginate icon_eek.gif

in autostrada corrono come matti.. ma appena c'è una limitazione.. tutti dritti in riga!..

possono limitarci quanto vogliono.. ma i modi di fare sono quelli!.. educazione gente! educazione!
 
2866066
2866066 Inviato: 5 Nov 2007 14:55
 

panico ha scritto:
possono limitarci quanto vogliono.. ma i modi di fare sono quelli!.. educazione gente! educazione!


Sai come l'hanno fatta l'educazione in germania?

Dicendo "quando ti piglio ti porto via la casa e i vestiti che hai addosso, e stai sicuro che ti piglio".... icon_smile.gif La famosa repressione che "non serve a niente". icon_wink.gif
 
2866133
2866133 Inviato: 5 Nov 2007 15:01
 

scusa limitare una macchina non è repressione.. io pago per avere quel mezzo e tu me lo castri?..

cioè tu mi dici quello che devo fare..? perche tu sai quello che è giusto per me..?

anche cucinare con troppo sale.. fa male.. limiteranno pure quello?

pensassero alle cose serie.. come educazione.. e rifare le nostre strade.. che forse sono le piu insucure.. d'europa..

scusa calimar icon_redface.gif .. per lo sfogo.. non ce l'ho assolutamente con te.. ma è da un po che non so piu dove finiremo andando avanti cosi.. icon_cry.gif
 
2866243
2866243 Inviato: 5 Nov 2007 15:10
 

FERSAXXX ha scritto:


Vero.. ma ti faccio una domanda.
tu preferisci tenere depo l'rs e non rischiare nulla o la ripotenzi?
Perchè tutti sanno quali sono i rischi di rivalsa cn parti speciali in caso di incidente.. ma chi nn li usa su questo forum..


Ma io per primo ho l'rs depo a libretto, e sò bene a che vado incontro ma lo faccio lo stesso.
La cosa sbagliata è la nostra testa e il nostro modo di pensare. Puoi reprimere quanto vuoi ma non cambierà niente icon_exclaim.gif icon_exclaim.gif icon_exclaim.gif
 
2866554
2866554 Inviato: 5 Nov 2007 15:39
 

Che sia questione di educazione non lo mette in dubbio nessuno.. e secondo me strozzare la macchine non serve a niente.. come avete detto è nella testa il problema..
 
2866690
2866690 Inviato: 5 Nov 2007 15:51
 

Calimar ha scritto:


Sai come l'hanno fatta l'educazione in germania?

Dicendo "quando ti piglio ti porto via la casa e i vestiti che hai addosso, e stai sicuro che ti piglio".... icon_smile.gif La famosa repressione che "non serve a niente". icon_wink.gif


da noi la seconda parte manca. è assolutamente inutile alzare le sanzioni quando sappiamo tutti che l'80% dei reati rimane impunito.

si ottiene soltanto un bel numero di persone che percepiscono come ingiuste ed esagerate le sanzioni applicate. inoltre, il malumore viene amplificato dal vedere di persona un sacco di infrazioni che rimangono impunite.

quindi: PRIMA si fa in modo che la maggior parte delle infrazioni vengano scoperte e solo poi si può pensare ad aumentare le sanzioni. altrimenti diventa tutto una sorta di tiro al bersaglio.
 
2866730
2866730 Inviato: 5 Nov 2007 15:55
 

Masque ha scritto:
Calimar ha scritto:


Sai come l'hanno fatta l'educazione in germania?

Dicendo "quando ti piglio ti porto via la casa e i vestiti che hai addosso, e stai sicuro che ti piglio".... icon_smile.gif La famosa repressione che "non serve a niente". icon_wink.gif


da noi la seconda parte manca. è assolutamente inutile alzare le sanzioni quando sappiamo tutti che l'80% dei reati rimane impunito.

si ottiene soltanto un bel numero di persone che percepiscono come ingiuste ed esagerate le sanzioni applicate. inoltre, il malumore viene amplificato dal vedere di persona un sacco di infrazioni che rimangono impunite.

quindi: PRIMA si fa in modo che la maggior parte delle infrazioni vengano scoperte e solo poi si può pensare ad aumentare le sanzioni. altrimenti diventa tutto una sorta di tiro al bersaglio.


Ma qua anche quando si viene sanzionati giustamente si cerca in tutti i modi di respingere la multa.. si ricorre al GdP, cause.. e tutto il resto.. anche quando si sa perfettamente id essere in torto..
 
2866835
2866835 Inviato: 5 Nov 2007 16:04
 

FERSAXXX ha scritto:
Ma qua anche quando si viene sanzionati giustamente si cerca in tutti i modi di respingere la multa.. si ricorre al GdP, cause.. e tutto il resto.. anche quando si sa perfettamente id essere in torto..


dipende da come viene percepita l'equità della sanzione. rimanendo nell'ambito dell'eccesso di velocità, mi riferisco a certe storie dell'orrore che si sentono di multe da autovelox per essere di 10km/h sopra al limite in statale e cose simili.
ma se ti beccano ai 230 in tangenziale o a fare impennate in centro città, non puoi far altro che subire quello che meriti e star zitto. icon_wink.gif
 
2866843
2866843 Inviato: 5 Nov 2007 16:05
 

non è pericoloso andare a 200 km\h in autostrada...il problema sono le persone chje viaggiano a 150km\h in strade di città o extraurbane secondarie!!volete limitare la velocità??benissimo!!ma fate in modo che una macchina in città non riesca ad andare sopra i 50,e dopo limitate anke le makkine in autostrada... icon_rolleyes.gif
 
2866874
2866874 Inviato: 5 Nov 2007 16:08
 

Sfondi una porta aperta panico.

Pero' d'altra parte ce la siamo chiesta, supplicata e voluta. Nessun altro sistema ci convince o ci costringe, se si trova un metodo per colpire chi sgarra lo smontiamo a forza di giudici di pace.
Se cerchiamo un colpevole, non abbiamo che da guardare nello specchio.

panico ha scritto:
scusa limitare una macchina non è repressione..


No, limitarla è vera e indiscutibile prevenzione. Io ti IMPEDISCO fisicamente di compiere l'illecito. La repressione non ci piace, preferiamo la prevenzione, eccola qua icon_lol.gif

Citazione:
pensassero alle cose serie.. come educazione.. e rifare le nostre strade.. che forse sono le piu insucure.. d'europa..


Mah. Non so se hai mai guidato nell'est austriaco... Sono le più insicure per la gente che ci gira sopra.

Citazione:
scusa calimar icon_redface.gif .. per lo sfogo.. non ce l'ho assolutamente con te.. ma è da un po che non so piu dove finiremo andando avanti cosi.. icon_cry.gif


Nono ma la pensiamo allo stesso modo eh? Io non sono per nulla favorevole alla limitazione. Solo che è una conseguenza ovvia di tutto quello che abbiamo richiesto e voluto fino ad oggi.
In tutto il mondo i limiti di velocità sono fatti rispettare, in Italia continuiamo a dire che sono assurdi, e ce ne freghiamo. Era inevitabile che prima o poi ci arrivasse tra i denti un cosa del genere, supportata poi dalle associazioni di vittime della strada.

Mia opinione, of course.
 
2866923
2866923 Inviato: 5 Nov 2007 16:12
 

42 ha scritto:
TheAvenger ha scritto:
infatti...dp la ferrari,pagani,lamborghini ecc andranno in rovina...nn penso sta legge non sarà approvata..

Mah... in francia le motociclette sono limitate elettronicamente a 100 CV, ma pare che Yamaha, Honda, Kawa, etc... vendano lo stesso....
Questo non significa che sia d'accordo con la limitazione, solo che IMHO Ferrari, Porsche, etc. venderebbero come prima.


è diverso xkè le moto hanno meno differenza di prezzo...tra le + potenti e qll da 100 cavalli ci possono essere 6000 euro bene o male, mentre se tu confronti la ferrari ke costa + di 100.000 euro con una normale auto sui 20.000 euro ke fa già di + di 170...c'è una differenza di + di 80.000 euro...

poi ci sarà ki le comprerà ugualmente xkè le sblocca...ma non penso ke uno si compra la ferrari x andare a 170 su...

e poi come ha detto troy un bambino all'asilo risolverebbe il problema in questo modo

ke si pensano di risolvere? tanto le centraline verranno rimappate...
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©