Leggi il Topic


Indice del forumParla con Motociclismo

   

Pagina 1 di 1
 
Leggerezza: essenza della moto o limite?
15274230
15274230 Inviato: 5 Mar 2015 16:01
Oggetto: Leggerezza: essenza della moto o limite?
 
 
15274317
15274317 Inviato: 5 Mar 2015 17:09
 

Finchè avevo la licenza , il mio primario scopo in moto era la ricerca della massima prestazione , intesa pure come miglior gestione possibile del mezzo in ogni frangente...., e quindi avrei certamente concordato in toto con Niccolò ( e , soprattutto , con Chapman....).... icon_smile.gif
Da un pò di anni a questa parte , però , vivo la moto in maniera diversa , anche se non disdegno saltuarie scorpacciate di misto montano a ritmi non sempre raccomandabili.... eusa_shifty.gif
Ed in questo contesto d' uso la ricerca della massima leggerezza non ha , a mio modesto parere , alcun senso , perchè il piacere di guida difficilmente si quantifica in kg.... icon_smile.gif
Anche se , al momento , non mi sono mai "spinto" oltre i 2 quintali e mezzo..... eusa_shifty.gif


doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15274367
15274367 Inviato: 5 Mar 2015 17:36
 

Dato che nessuna moto offre alcun genere di sicurezza passiva... già il discorso robustezza per me viene a cadere.
Si guidano moto grandi, pesanti e robuste solo perchè piacciono e si ha voglia di stare comodi, non certo perchè sono più sicure.
Personalmente invece, più che la leggerezza assoluta, in una moto cerco l'agilità nel traffico unita ad una decente stabilità.
Di sicuro non potrei MAI accettare di guidare una moto che non sarei in grado di sollevare da terra da solo... ne andrebbe del mio orgoglio icon_smile.gif
 
15274420
15274420 Inviato: 5 Mar 2015 18:16
 

Perchè il peso di una moto dovrebbe essere considerato un limite?? eusa_think.gif eusa_think.gif
 
15274447
15274447 Inviato: 5 Mar 2015 18:58
 

Io preferisco una moto leggera,agile,ma performante,quindi una sportiva o una naked pepata.
Non ho mai amato le tourer e credo che non ne comprerò mai una,anche perchè hanno prezzi spaventosi 0509_lucarelli.gif .
 
15274526
15274526 Inviato: 5 Mar 2015 20:02
 

Tutto dipende dall'uso che se ne fa, quando viaggio uso una sport tourer non propriamente leggera ed oltretutto carica come un bilico, quando cerco stradine, anche bianche uso un enduro monocilindrica agile e leggera.
 
15274557
15274557 Inviato: 5 Mar 2015 20:26
 

Il vero harleysta alza la moto caduta con la sola forza erettile icon_asd.gif o almeno dicono. Spero di non doverlo mai dimostrare se non in presenza di sigurney wheaver eusa_think.gif
La ricerca MALATA della leggerezza ha portato moto delicate,sempre guaste con parti che si spaccano e si perdono targhe,bauletti,portapacchi e fianchetti.
BASTA! Io come LEGGE,oltre ai portapacchi obbligatori e non rimuovibili metterei una capacità minima della batteria (basta cubetti insulsi... sempre scariche)
Come è possibile che il mio sogno,la KDX 250 riusciva a conciliare un motore a 2T potente,un impianto elettrico completo (e non il solito interruttorino da sfigati) ,il portapacchi e il posto passeggero. L'aveva progettata un alieno? O forse uno un pò meno malato di design e protagonismo
 
15275248
15275248 Inviato: 6 Mar 2015 11:31
 

prussianblue ha scritto:
Tutto dipende dall'uso che se ne fa, quando viaggio uso una sport tourer non propriamente leggera ed oltretutto carica come un bilico, quando cerco stradine, anche bianche uso un enduro monocilindrica agile e leggera.


Quoto: anche se certi mezzi sono forse esagerati, è pur vero che una sport tourer (o anche un maxi-enduro) non possono essere leggeri tout-court, con una ciclistica che deve essere dimensionata per le prestazioni, per il carico, per la comodità e per il riparo aerodinamico. Viceversa rimango un po' stranito nel vedere moto di piccola cilindrata non particolarmente dimensionate, vedi ad esempio la Ninja 250) arrivare quasi al peso di una 600 entry level. Capisco che su un mezzo economico non si possano usare materiali raffinati e capisco che le normative antinquinamento hanno aggiunto zavorra, tuttavia anche se il risparmio di peso non debba essere conseguito a tutti i costi, risparmiare qualche kg dovrebbe rendere un mezzo generico meglio gestibile (oltre a ridurre, per quanto di poco, i consumi).
 
15275384
15275384 Inviato: 6 Mar 2015 13:54
 

Doc_express ha scritto:
metterei una capacità minima della batteria (basta cubetti insulsi... sempre scariche)

Quoto.
Aggiungerei anche il divieto di montarle coricate.
Doc_express ha scritto:
Come è possibile che il mio sogno,la KDX 250 riusciva a conciliare un motore a 2T potente,un impianto elettrico completo (e non il solito interruttorino da sfigati) ,il portapacchi e il posto passeggero. L'aveva progettata un alieno? O forse uno un pò meno malato di design e protagonismo

Non bisogna dare la colpa ai progettisti, ma ai motociclisti.
I costruttori producono quello che la gente vuole, punto e basta.
Fanno piú pubblicitá alle moto potenti e costose perché ne traggono margini maggiori, ma se gli utenti cercassero veramente altro lo produrrebbero.
Tutti a dire che vogliono moto pratiche e leggere, che consumano e costano poco, ma quando c'é da aprire il portafoglio se non ci sono almeno 100CV e 100Nm non c'é niente da fare.
Lamps!
 
15277024
15277024 Inviato: 8 Mar 2015 13:24
 

prussianblue ha scritto:
Tutto dipende dall'uso che se ne fa, quando viaggio uso una sport tourer non propriamente leggera ed oltretutto carica come un bilico, quando cerco stradine, anche bianche uso un enduro monocilindrica agile e leggera.

Nessun tipo di moto è soddisfacente per tutti gli usi, con una endurina si può anche viaggiare, ma bisogna avere pazienza e schiena robusta. Con una sport tourer è meglio non cimentarsi nel fuoristrada.
Ma visto che non tutti possono permettersi o hanno posto in garage per due mezzi, bisogna fare una scelta.
Link a pagina di Motociclismoalltravellers.com
Citazione:
la moto in grado di offrire il miglior compromesso fra prestazioni e risparmio: una 250 4 tempi. Ovvio: si puó estremizzare ulteriormente la scelta e optare per una motoretta da un ottavo di litro o addirittura un motorino. Siamo convinti che tutti saprebbero divertirsi (e riscoprirsi) facendo un grande viaggio su una piccola moto (e la rubrica che dedichiamo sulla rivista a questo tipo di esperienze vi serva di garanzia). Si tratta solo di mettersi nella disposizione d'animo e rassegnarsi al fatto che il viaggio low è anche un po' slow. Il mezzo piccolo, fra l'altro, suscita molta simpatia e vi mette più facilmente in contatto con il prossimo. Va bene qualsiasi cosa, meglio se semplice, raffreddato ad aria.

La cilindrata 250 cc. è disprezzata dai grandi viaggiatori, ma permette di viaggiare (in solitario) a velocità decenti senza perdere troppa strada, e anche di affrontare gli sterrati con una certa confidenza. E ha consumi molto più ragionevoli delle grosse enduro stradali. Io preferirei affrontare una zona desertica con la mia motina che fa 30 km con 1 litro e ha 19 litri di serbatoio, che con una maxi con 13 litri di serbatoio, che fa 15-20 km con un litro di benzina. E che non potrei sollevare da terra in caso di caduta.
Le maxi moto sono belle, comode, veloci. Finché i distributori sono abbondanti e le strade sono asfaltate...
 
15283400
15283400 Inviato: 14 Mar 2015 17:12
 

Da ragazzo ho percorso migliaia di km col mio Benelli 250 cc 2T,aveva una barca di difetti: alti consumi,cambio e frizione non propriamente affidabili nel tempo,frenata... icon_eek.gif (freni a tamburo)ma nonostante questo piacevole nei viaggi in quanto a comodità,tenuta di strada!Ora ho un F800Gs,fortunatamente non mi sono ancora trovato a doverlo sollevare da terra,a differenza del Vstrom che un paio di volte ce l'ho fatta,solo perché pieno d'adrenalina da inkazz…to!Comunque è una moto molto bilanciata,agile in città,comoda su viaggio(sempre da solo)!A parte cerchi,manubrio e motore è tutta plastica ma comunica sia una sensazione di leggerezza che di solidità.Per l'uso che ne faccio,non ho desideri di moto più grosse come cilindrata,più piccoline?Neanche,ma con un limite:il tempo,nel senso che invecchiando,non disdegnerei la scelta di gatobrujo,quando il danzare solo sulle punte nelle manovre da fermo comincerà a diventare un grosso ostacolo!(Sono bassetto per la mia moto)Meglio tener sempre presente che, se anche come testa ci si sente ragazzi lo specchio di casa non inganna mai! icon_rolleyes.gif Quindi una moto per ogni età e ben venga allora una moto piccola e leggera!Almeno ci permetterà di continuare a gustare sempre e comunque quelle meravigliose sensazioni che ci da percorrere km nel vento! 0510_saluto.gif
 
15285041
15285041 Inviato: 16 Mar 2015 13:59
 

Non c'è nesso tra robustezza e leggerezza senza il terzo incomodo "prezzo"!!

È lui che determina il tutto. O vorreste dirmi che un telaio in carbonio è meno robusto di uno in alluminio. 0509_pernacchia.gif

Personalmente non amo complicarmi la vita quindi la moto deve essere maneggevole anche da fermo e non solo in marcia.
Diciamo che il mio limite superiore tollerabile con forte orticaria è rappresentato dai 250 kg.
Ma tutto ciò che sta sotto lo benedico. Il top sarebbe una moto che sta sotto i 200.
 
15285244
15285244 Inviato: 16 Mar 2015 17:15
 

Beh,il Vstrom e l'F800 stanno tra 220/240,di preciso non lo so,ma quel peso lì solo da incazzato lo tiro su da terra! icon_rolleyes.gif
Però ho dovuto scegliere:o una moto che tiro su da solo,ma è una motoretta o…quando sarò più grande eusa_think.gif icon_rolleyes.gif icon_asd.gif allora ben venga la moto leggera…speriamo sempre più in là possibile,ma non posso fare i conti senza ….l'oste! icon_evil.gif
 
15285632
15285632 Inviato: 16 Mar 2015 22:34
 



ecco perchè guido un motard che pesa a pieno 112 kg ahahahah

la prossima sarà la street triple che è quella con il peso più basso -> 186 kg a pieno

più leggera è la moto meglio è in tutto
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumParla con Motociclismo

Forums ©