Tecnica
Utilizzo dei prodotti per la pulizia della moto
Pubblicato 30/07/2007 14:40
Alcuni consigli utili per la pulizia della nostra moto.

La cura della nostra moto, importante, non solo ai fini estetici, ma la rimozione dello sporco, degli insetti, e dei nemici quotidiani quali l'asfalto, aiuta a salvaguardare le parti esposte a ruggine e incrostazioni che possono diventare corrosive.

Nel mercato ci sono molti prodotti, ma la marca preferita dagli utenti Arexon che annovera una serie di prodotti specifici per ogni utilizzo, dal detergente per carena, alla pasta per lucidare le cromature. Molti utenti inoltre consigliano l'utilizzo di uno sgrassatore da casa (pi economico di un prodotto specifico). Anche le case motociclistiche comunque commercializzano prodotti adatti alla pulizia della moto stessa.

In breve elenchiamo come procedere alla pulizia della nostra moto.

E' preferibile posizionare la moto prima di ogni lavoro sul cavalletto centrale (o in mancanza di questi, non tutte le moto li possiedono) utilizzare almeno un cavalletto per sollevare la ruota posteriore.
In occasione della pulizia della moto, utile (se necessario) la manutenzione della catena [approfondimenti].
  • Rimuovere lo sporco dai cerchi utilizzando o uno prodotto specifico, oppure uno sgrassatore da casa (tipo Chante Clair), il risultato ottenuto ottimale.

     
  • Spruzzare il prodotto sul cerchio procedendo per lato, lasciare agire per qualche minuto, e poi utilizzare un panno pulito per asportare lo sgrassatore e lo sporco. Prestare attenzione che il prodotto non deve andare a contatto con l'impianto frenante o con le parti lubrificate (cuscinetti ed ingranaggi).
     
  • Asportare lo sporco della moto con un panno in microfibra, (inumidito con acqua, oppure in commercio se ne trovano tipo salviette umidificate), procedendo dalla parte meno sporca fino ad arrivare alle parti inferiori (scarichi e motore). Infatti un panno troppo sporco oltre che a ridurne il potere pulente, se utilizzato sulle parti verniciate potrebbe graffiare la vernice.
Questa operazione, oltre che pulire, toglie ogni protettivo precedentemente applicato (cera, lucido), ed a moto pazientemente pulita, ed asciugata, procedere al passaggio della cera sulle parti verniciate, per garantire lucentezza e protezione della vernice stessa. Prestando attenzione a non distribuirla sulle parti in plastica grezza (porose). In caso contrario intervenire immediatamente con una spugna per asportarla. Per donare "colore" e rinnovare le plastiche si consiglia un semplice lucido per cruscotti, (o per plastiche).

Per le parti cromate, esistono delle paste specifiche con basso potere abrasivo per donare lucentezza alle stesse. Si ricorda inoltre che l'utilizzo di una cera o un Polish sulle parti cromate, garantisce una buona finitura senza intaccare o corrodere le stesse.

Pulire la sella con una spugna inumidita da una soluzione di acqua ed ammoniaca. Il potere sgrassante dell'ammoniaca consigliato per tutti i tipi di materiali, procedendo successivamente ad una rapida asciugatura con un panno pulito (cotone o lana).

In conclusione, si consiglia che almeno una o due volte all'anno, la moto andrebbe lavata con acqua corrente. Va bene anche l'idropulitrice prestando attenzione alle parti elettriche, e cercando di evitare un uso prolungato dell'acqua ad alta pressione sullo stesso punto. Azione fondamentale nel caso di lavaggio con acqua, coprire i terminali della moto, e renderli impermeabili, per evitare che l'acqua entri al loro interno. Il lavaggio con acqua richiede poi una rapida e approfondita asciugatura.


Per approfondire l'argomento, e raccogliere maggiori informazioni sulla pulizia della moto, e i prodotti in commercio si raccomanda di leggere i seguenti articoli:
 

Commenti degli Utenti (totali: 4)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Loky il 30-07-2007 17:34
io ci metterei anche il nero gomme che secondo me rende una figata i copertoni o come soluzione piu' economica acqua e zucchero (sembra strano ma funziona.viene utilizzato anche da venditori di auto e carrelli elevatori per vendere meglio l'usato.
Commento di: sebarm86 il 05-12-2009 13:58
non vedo come una patina di zucchero possa far bene alla gomma....al massimo effetto estetico ma non credo protegga da nulla....anzi
Commento di: Keel il 21-08-2007 16:12
per quanto riguarda il nero gomme, io lo sconsiglierei vivamente, poich la rotazione del pneumatico porta a far scivolare le piccolissime goccie di prodotto lucidante, che solitamente un OLIO o GRASSO, fino al battistrada.... fate le vostre deduzioni!!!
Commento di: Silsuzuk il 14-08-2015 23:29
Direi che Nils ha a catalogo prodotti di altissima gamma: http://www.agritechstore.it/lubrificanti_spray