Moto
Alcune risposte per chi comicia
Scritto da Ondadut - Pubblicato 21/10/2007 15:09
Di domande te ne ronzano in testa mille e di risposte ne hai poche, l'articolo cerca di avviarti con più serenità al mondo delle due ruote.

Ecco i principali dubbi fuoriuscire copiosi dalle menti di tutti coloro che cominciano, piccole domande a volte banali che non tutti hanno il coraggio di porre.


- POSIZIONE DEI PIEDI

Quando siamo fermi è necessario poggiarli entrambi a terra con tutta la pianta.
Quando si sta per partire il destro tocca terra, mentre il sinistro spingendo lievemente il pedale del cambio verso il basso passa dalla folle (N) alla prima.
Una volta partiti il sinistro rimarrà vicino al pedale del cambio, mentre il destro si posizionerà sulla sua pedalina accanto al pedale del freno posteriore.
Tutte le marce dalla seconda alla sesta si azionano tirando il cambio in su, mentre si spingono in giù per scalare (ovvio).
La folle si trova a metà corsa tra prima e seconda,vi sarà di aiuto la luce verde sul cruscotto che vi indica il corretto inserimento della stessa.
In partenza tirate su la gamba solo dopo che la moto si sia mossa e abbia preso stabilità.


- COME SI SPOSTA DA FERMA

Normalmente basta mettere la moto in folle e tenendo saldo il manubrio spingere con la punta dei piedi.
Attenzione al tipo di fondo, se trovate del terriccio dovrete munirvi di buone gambe e attenzione a non cadere.
Se la salita è più ripida è necessario tirare il manubrio verso di sé a piccoli strattoni e dosare il freno per evitare che torni giù.
In alcuni estremi casi mettersi in piedi o scendere dalla moto è l'unico rimedio, ma quasi mai in città serve.


- METTERLA SUL CAVALLETTO

Per mettere il cavalletto, basta dare un'occhiata allo stesso ed estrarlo sino in FONDO, accompagnare la moto sino a che non si assesta e controllare che sia stabile.
In discesa MAI mettere la moto a muso in giù.
Per i cavalletti centrali è rigore scendere accostarsi al fianco della moto tenendo il freno e spingerla verso il codino imponendo il nostro peso sul cavalletto.
Quest'ultimo è fatto a campana, quindi si sistema da solo una volta saliti sopra con una gamba e tirato leggermente indietro la moto.


- TOGLIERLA DAL CAVALLETTO

Se è laterale basta tirarla su e richiuderlo, mentre se è centrale serve una spinta di reni per farla scendere, ma occhio a tenervi pronti con i freni...


- LA SALITA

In salita si consiglia di affrontarla solo dopo aver capito dove si trova lo stacco della frizione.
Così facendo si riesce a dare il giusto gas e contemporaneamente far partire la moto senza che si spenga.
Serve solo un pochino di pratica.
Dopodiché per partire in salita basterà mollare il freno, un po' di gas e lasciare delicatamente la frizione.


- QUALE POSTURA ADOTTARE

In realtà qua ognuno ha la sua e tutte cambiano in base al tipo di moto, quindi consiglio solamente di arretrare un pelo il busto o il sedere indietro durante una discesa, il resto va capito una volta sopra.


- CURVARE

Accompagnando le curve e anticipandole un pochino.
Tutto sta nelle forze che vengono distribuite su pedaline e manopole, il tutto condito da un leggero spostamento del corpo per abbattere la moto in una curva più impegnativa.

Questo è tutto per ora se avete dubbi o domande postate i commenti, grazie.
 

Commenti degli Utenti (totali: 15)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: DusTech il 22-10-2007 09:50
Se posso un piccolo appunto. Io la moto l'ho parcheggiata con il muso in giu in discesa con i dovuti accorgimenti:
1) basta metterla un po' di sbiego in modo che il cavalletto poggi bene.
2) inserisci la prima in modo che blocchi la discesa del veicolo.

Ciau!
Commento di: ice1300cc il 23-10-2007 09:57
Anch'io, se posso, un piccolo commento.
Nella sezione "cavalletto centrale", andrebbe specificato che se non LASCI il freno prima di spingere con il piede sul cavalletto, la moto non salirà MAI sù. ;-)

Ciao..
Commento di: NP il 23-10-2007 18:41
Davvero utile per chi comincia, sono cose banali a cui non si pensa, ma chi all'inizio non ha rischiato di far cadere la moto per un cavalletto messo male? Complimenti!
Commento di: gabbriello il 23-10-2007 19:58
gia raga è da poco ke porto il motorino solo alcune volte mi metto paura quando passo tra due auto ke qualkuno mi venga addosso cm posso superare questa paura???
Commento di: Ondadut il 24-10-2007 04:23
La superi con il tempo e l'esperienza.

E' una sensazione che tutti abbiamo provato le prime volte.
Non esiste un metodo preciso.
Commento di: ice1300cc il 24-10-2007 14:20
Una precauzione c'è, però. Non guardare le auto, ma i loro specchietti. Se vedi che i guidatori hanno girato lo sguardo verso di te, e non si spostano, allora puoi essere abbastanza sicuro che stanno aspettando che li superi. Ma prudenza ai maligni... sempre!
Commento di: suleiman il 26-10-2007 12:25
E' giusto,e questo vale al 100% per i furgonati,ma per le normali auto, invece che gli specchietti(che oltre una certa velocità o a traffico lento,non è facile fermarvi lo sguardo),io consiglio di soffermare lo sguardo per pochi attimi sulla testa del conducente dell'auto che intendiamo superare,ed in particolare: il sesso,l'età,se stà usando il cellulare,se appare distratto o ha molta fretta e tanti altri piccoli grandi segnali che,con l'esperienza personale,ognuno di noi utilizza per salvarci da possibili incidenti.
Suleiman
Commento di: pieroprado il 26-10-2007 07:58
io per curvare usavo aiutarmi con tutta la gamba interessata..... da qui capisco invece che bisogna spingere sulle pedaline?
Commento di: cbrlei87 il 06-03-2011 16:31
ciao...ho una cbr600f sono alla mia quinta guida..ma ho una terribile paura di semplici curve..ovvero nel girare sembra che perdo il controllo e vado a terra,cioè non riesco a capire se in curva devo abbassarmi io lateralmente oppure agire di sterzo...e quindi puntualmente in una semplice curva arrivo a metà e mi fermo perchè non riesco a percorrerla nella sua lunghezza! mi aiutate a sconfiggere la paura di fare semplici curve??? mi spiegate come si gira??? help me p.s. non ho mai portato nulla tranne che la bici,non ho nemmeno la macchina!!! grazie!!!!
Commento di: kyna23 il 26-10-2007 11:49
APPOGGIARE ENTRAMBI I PIEDI CON LA PIANTA?? ragazzi, beati voi "stangoni" che ci riuscite!!! ;)
personalmente uno solo mi basta e avanza, e sono ben felice di poterlo piantare a terra!
Commento di: AngelCla il 28-10-2007 16:26
infatti, soprattutto per certe moto si dovrebbe essere alti 1,90 m per poter poggiare tutta la pianta di entrambi i piedi a terra
Commento di: tu250 il 02-11-2007 14:54
Far scendere la moto dal cavalletto centrale...

io Agggiungerei una cosa, almeno come faccio io.
Può capitare che dando la spinta in avanti al moto tenda ad inclinarsi dal lato opposto col rischio di trascinarci e cadere, per oviare a ciò prima di dare la spinta metto sempre il piede sul ferro del cavalletto (quello con cui ci carichimo per metterlo) in questo modo quando entrambi le ruote sono per terra lo è anche i piedi del cavalletto e nel caso la moto si inclinasse il piede cel cavalletto di destra cercherà di sollevare anche il sinistrodi contro il nostro peso gli impedirà di salire e la moto starà appoggiata al pide destro del cavalletto stesso costringendola a stare in piedi.
(spero di essere stato chiaro).
Saluti.
Commento di: PRISRAK il 06-10-2009 17:09
Saluti a tutti. Da una settimana ho comperato la Yamaha FZS 600 Fazer. Non ho ancora la patente per la moto, pero ho tutte le categorie superiori fino a DE. Comuncue con "foglo rosa" sono riuscito a portarla a casa (30km). Dopo alla sera sono andato al parcheggio più vicino a esercitarmi per superare l'esame. Qui mentre stavo facendo l'otto mi sono caduto. sono andato a casa senza frizione (èra rotta la leva) e con carter spaccato, ma per fortuna non ho dovuto spingere quasi 200 kili in salita. Prossimo giorno ho trovato i ricambi e sistemato mio Fazer. Ma l'otto non riesco a farlo fino oggi. Faccio centine di prove al giorno ma non capisco come affrontare questo ostacolo per prendere patente. se vado piano in mezza i coni il motore comincia "strappare", sono costretto di tenere in giri e violentare frizione. Chi mi può dare la risposta se faccio bene colla frizione? Magari sono altri modi di andare piano e sempre in presa? Ho cè un guasto nella moto?
Commento di: RsLoverz il 10-01-2010 19:50
Mi spiegate meglio in che senso spingere sulle pedaline quando si curva????????????????????????????
Commento di: bass94 il 09-06-2011 19:53
penso che intendono poggiare i piedi sulle pedaline... insomma non guidare con i "piedi al vento" ..... ma mi sembra ke sto dicendo una cosa troppo ovvia... oppure non abbiamo capito entrambi!:) cmq se ci fai caso quando pieghi il piede spinge sulle pedane.... è spontaneo!:)