Leggi e Burocrazie
Guard rail (si sta facendo qualcosa...)
Scritto da mgv_210 - Pubblicato 15/10/2007 12:10
Da settembre ho intrapreso una iniziativa (con l’appoggio di 24 motoclub/associazioni) che ha lo scopo di arrivare alla completa sostituzione delle attuali barriere...

...installate sulle strade e autostrade italiane con altre che abbiano superato crash test specifici per motociclisti.

Ho riscontrato una grande sensibilità al problema da parte dell’On. Francesco Adenti e da tutto lo staff della sua segreteria, tanto che si sono interessati attivamente in prima persona per trovare le strade legislative per arrivare alla soluzione del problema.

Il 26 settembre scorso, l’On. Francesco Adenti ha interrogato in Commissione Trasporti il Ministro delle Infrastrutture circa l’inadeguatezza dei guard rail rispetto agli standard di sicurezza per i motociclisti.
La risposta data dal Ministero evidenzia come, pur constatando che la problematica è ben nota e evidente, tuttavia le attuali norme europee (EN 1317 parti 1, 2, 3 e 4) recepite con il Decreto Ministeriale 2L0606 non prevedono prove d’urto specifiche con veicoli a due ruote per l’omologazione di tali barriere.
Il Ministero tuttavia ha sottolineato che tiene in grande considerazione il problema e che la legge delega al Governo per la riforma del codice della Strada che sta compiendo il suo iter parlamentare contiene disposizioni finalizzate al miglioramento dei guard rail tenendo in considerazione le particolari problematiche poste dai veicoli a due ruote.

Inoltre, la società Autostrade per l’Italia, che è il principale gestore delle autostrade italiane, ha fatto sapere che sta prevedendo, per i prossimi crash-test di barriere di propria concessione, accessori protettivi dedicati agli utenti motociclisti.

Il Governo ha anche informato che il tema è affrontato dal disegno di legge A.S. n. 1677 approvato il 19 settembre u.s. dal Senato e ora in esame alla Camera.
Al disegno di legge è stato quindi inserito l’Art. 27 (Disposizioni per il miglioramento della circolazione e della segnaletica stradale) in cui è previsto che con decreto del Ministero dei trasporti siano definite le iniziative che gli enti proprietari e concessionari di strade sono tenuti ad adottare per la sostituzione delle barriere stradali prive dei requisiti di sicurezza per gli utenti della strada.

Nel frattempo nell’ambito dell’esame del progetto di legge "Conversione in legge del decreto-legge 3 agosto 2007, n. 117, recante disposizioni urgenti modificative del codice della strada per incrementare i livelli di sicurezza nella circolazione" è stato presentato (e accolto dal Governo) un Ordine del giorno che impegna il Governo stesso a adottare efficaci misure per la sostituzioni degli attuali guard rail.

Al fine di sostenere l’interesse del Parlamento e del Ministero sul tema e di rafforzare l’azione legislativa in tal senso è nelle intenzioni dell’onorevole Adenti presentare a breve una risoluzione della Camera in materia.

Vi terrò informati sugli sviluppi futuri.

mgv_210
 

Commenti degli Utenti (totali: 15)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: ropons il 15-10-2007 12:41
Assolutamente interessante! Ci auguriamo che l'iter burocratico possa proseguire positivamente ed in tempi poco meno che...biblici! Tienici informati.
Commento di: Ondadut il 15-10-2007 14:33
Era l'ora sono delle ghigliottine.
Commento di: TonioSan il 15-10-2007 15:14
Serve una mano?
Commento di: mgv_210 il 16-10-2007 11:00
Per ora dobbiamo aspettare la discussione in aula e vedere cosa succede... purtroppo nessuno ha la bacchetta magica.

Potra' servirmi una mano da tutti, nel caso mi accorgessi che i tempi si allungano troppo, per fare pressione sul parlamento attraverso una raccolta firme (ma io spero che non serva, perche' vuol dire che stanno rispettando i tempi)

Lamps
Commento di: cryo il 15-10-2007 15:20
Spero che non rimangano solo buoni propositi, ma la speranza serve a poco... la sostituzione degli attuali è urgentissima ed è una vergogna immane che al giorno d' oggi esista su quasi tutte le strade un' arma passiva così efficace e "legalizzata".
Commento di: v-power il 15-10-2007 17:14
complimenti davvero!
Commento di: NP il 15-10-2007 19:49
Argomento interessante e importante per tutti! I propositi sono dei migliori....
Speriamo non perdano tempo in diplomazia, visto che una volta approvate le modifiche, ci saranno un bel po' di strade da rifoderare!!
Commento di: tu250 il 17-10-2007 13:35
Penso che il minimo si un:

Grazie.

Ciao e lamp.
Commento di: meomeo il 17-10-2007 16:58
GRAZIE MILLE!!!!
Commento di: casey il 17-10-2007 17:40
Era l'ora ! Grazie!
Mi fanno una paura incredibile!
Commento di: defilante il 17-10-2007 19:44
Bravo mgv!
Iniziativa concreta e importante.
A disposizione.
Ciao
Commento di: randagio il 24-10-2007 18:03
mi dispiace deluderti ,ma penso che ci voglia ben altro che LA PROMESSA DI INTERESSARSI fatta da un politico.e da tanto ke tanti ragazzi, anche camminando a velocita di limite ma per vari cause sbattendo a questi guardraill assassini ci lasciano la vita.ancora oggi vedo sulle nostre strade, l istallazione di queste barriere ormai fuori norma.
purtroppo i nostri politici anno molta volonta di parlare, ma poca d agire.
Commento di: Geggio-ST il 08-07-2008 12:13
anche io credo che la parola data dai politici non valga molto; secondo me anche trovando un loro figlio morto a causa dei guardrail fuori norma penserebbero solo agli interessi economici!!!

Non pensate che io sia un vandalo, ma credo che affinchè qualcosa realmente cambi, bisognerebbe manifestare provocando disagi effettivi, non il semplice corteo in strada... ricordate lo sciopero dei mezzi pesanti sulle autostrade? il disagio c'è stato e qualcosa è cambiato, ora in meglio o in peggio non saprei!!!
Saluti
Commento di: streghetta59 il 07-09-2008 10:07
Come fu per i mezzi pesanti, che impedirono la circolazione per perorare la propria causa,
come fu per gli allevatori, che con i trattori impedirono la circolazione a far capire l'importanza della loro causa,
come fu per mille altri motivi (leggasi: proteste e manifestazioni per il lavoro migliore nelle fabbriche - nelle quali non si è risolto nulla, se non la chiusura della fabbrica stessa - leggasi quella ultima dove sono morti diversi lavoratori, arsi vivi....!), proteste e manifestazioni anti mafia di studenti e ragazzi del sud, protese e manifestazioni per la scuola (che rimane - anzi peggiora ogni giorno - quella di sempre)... per tutte queste, e per mille altre motivazioni, ci sarà sempre qualcuno di noi che "lotta", che si batte, che non si da tregua finchè non vede un esito positivo in quello che sta cercando di cambiare.
Ma vedo che, in Italia, non si riesce ad ottenere nulla nemmeno manifestando...
Che sia sbagliato il modo in cui manifestiamo? Forse bisognerebbe cominciare a non pagare certe tasse, a non pagare le autostrade (in Olanda le autostrade "pesano" sul bilancio di tutti, così chi viaggia - ad esempio noi "stranieri" - non deve pagare un centesimo, per viaggiare sulle autostrade, oppure come in Svizzera, dove si paga - per le moto - 25 € e vale tutto l'anno... o in Austria, dove ho pagato 8 € e valeva 10 giorni... e le autostrade direi siano totalmente perfette, per l'asfalto... mentre, per i guard rail, riguardando le foto fatte, noto che in Svizzera sono identici all'Italia in alcuni punti, in altri invece sono lievemente diversi, ma di poco cambia... Anche in Francia sono simili ai nostri... così come in Belgio - Germania e Austria...!), a evitare di fare benzina in determinati distributori, ecc ecc.
Non so quanti manifestino, in quei Paesi, ma direi che il modo di guidare degli automobilisti e motociclisti DI quei Paesi, sia diverso dal NOSTRO.
La civiltà che ho notato, nel mio viaggio, mi fa capire quanto retrogradi siamo!
Se mi trovo in autostrada all'estero, ma anche in strade normali, e vi è una colonna rallentata, passo in mezzo alle auto e gli automibilisti, sempre attenti con un occhio allo specchietto retrovisore, SI SPOSTANO! per dar agio ai motociclisti di passare evitando di andare nella corsia d'emergenza (è illegale viaggiare nella corsia d'emergenza!) mentre in Italia, e lo vedo anche nel piccolo della mia città così come in quasi tutte le altre del nostro "Bel Paese...", le vetture non fanno altro che "chiudere" e impedire l'accesso, quasi come a dire "dove vorresti andare???".
Ovvio che poi viene l'inc...avolamento e lo mandi mentalmente a farsi friggere.
Amiamo il nostro "Bel Paese" così tanto da volerlo far rimanere tale? Allora troviamo un modo per farci sentire tutti assieme, che non sia la protesta di un giorno, che non sia la manifestazione di un sabato, che non lasci, agli altri, solo la sensazione di caos e disturbo solo per il piacere di far casino... Facciamo si che i politici, che noi paghiamo e profumatamente (ci sarebbe da aprire un altra discussione su questo...) capiscano bene ciò che chiediamo.
Se è vero che le associazioni non fanno che ciò che gli torna comodo, togliamole di giro, facciamo delle associazioni che facciano REALMENTE il lavoro per cui vengono mantenute, ossia il bene della comunità di cui siamo TUTTI facenti parte.
Paola
Commento di: Maurizio60 il 26-09-2008 07:36
Complimenti per l'articolo mgv_210.

La tua causa è la stessa che ho sposato io, spero di vederti aderire alla nostra prima manifestazione in Italia contro i Guard-Rail "ghigliottina" e di unire i nostri sforzi. L'invito è valido per tutti, nel Tinga ci stiamo muovendo..

Protesta contro i Guard-Rail pericolosi [Adesione]
http://www.motoclub-tingavert.it/t244837s.html

Vi aspettiamo, uniamo le forze e qualcosa si può e si deve fare!