Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 1 di 1
 
Prima volta su due ruote
16225618
16225618 Inviato: 13 Mag 2021 17:50
Oggetto: Prima volta su due ruote
 



eh si...spinto dalla voglia di comprarmi una moto (la prima moto, nello specifico 125, keeway superlight) , non me la sono sentita, come mi hanno consigliato in molti,di prenderla e sperimentare...

cosi alla venera età di 35 anni, mi sono fatto una guida privata con una scuola guida.

che dire....l'avro spenta cosi tante volte in partenza di prima che ho perso il conto, proprio non riuscivo a dare piu gas...avevo "timore" ...ma non so di cosa icon_smile.gif

slalom veloce, curvone e rettilineo fatto senza problemi, anche arrivando in 3 fin da subito...frenata gestita bene anche se ogni tanto mi scordavo di tirare la frizione

slalom lento un dramma, a metà circuito iniziavo a sentire la moto pesante, non riuscivo a curvare e puntualmente mi caricavo un cono, oppure andavo sul curvone lento e scomposto costringendomi al piede a terra

da un lato, esco da li contento e soddisfatto, dall'altro mi chiedo..sono portato per la moto?
che mi conviene fare ?

cerco consigli..affettuosi icon_smile.gif
 
16225621
16225621 Inviato: 13 Mag 2021 18:07
 

Ciao,

non ho capito bene se hai fatto queste prove con la Superlight o con altra moto. Potrebbe darsi che non sia un mezzo agilissimo e che ti crei qualche difficoltà più del dovuto nello stretto, ma non credo che non sia nulla di insuperabile.

Hai fatto una sola guida? Direi che è un po' poco per valutare se sei portato o meno, per cui ti direi di non scoraggiarti e di continuare a fare molta pratica, magari proprio sul percorso che ti ha dato problemi.

Se sei digiuno completamente di moto, è ovvio che tu debba ancora imparare a coordinare gas, frizione, freni, manubrio e perfino il corpo, per cui occorre semplicemente darsi da fare: da questo punto di vista, forse, avere anche un vecchio cancello per fare pratica non sarebbe stato male.
 
16225624
16225624 Inviato: 13 Mag 2021 18:20
 

no no, la prova l ho fatta con una moto totalmente diversa (una kawa da 125).

avrei un motorino senza marce, pensavo di "risistemarlo" e testarlo nel mio piazzale.

ti confermo che si, totalmente a digiuno su due ruote
 
16225626
16225626 Inviato: 13 Mag 2021 18:31
 

Decisamente è troppo presto per appendere il casco al chiodo! Le prime volte è normale essere un po' impacciati, e (almeno per me) l'ambiente di una scuola guida non aiuta a rilassarsi.

Rientro nel gruppo di chi ti consiglia di comprare una motoretta usata e sperimentare in libertà, magari in un parcheggio o in una zona chiusa al traffico.
 
16225627
16225627 Inviato: 13 Mag 2021 18:34
 

Quella del motorino potrebbe non essere una cattiva idea, anche se ti renderà solo in parte le sensazioni di una moto (in particolare il peso).

Ma stai prendendo la patente per la moto (immagino una A) o fai solo per prenderci la mano? Nel secondo caso ti direi di investire qualche soldino in un vecchio scassone e fare esperienza, nel primo.... lo stesso e, forse, a maggior ragione. Alla fine i percorsi d'esame hanno davvero poco o nulla a che vedere con la vita reale e la capacità di guida.
 
16225628
16225628 Inviato: 13 Mag 2021 18:38
 

la moto in questione costa 2000 nuova....
molti mi dicono, visto il prezzo, di acquistarla che l'esperienza si fa nel mentre (e che e' molto semplice da guidare)

non so quindi se continuare con le guide...buttarmi a capofitto sull'acquisto o spendere di piu prendendo un motorino e poi fare lacquisto
 
16225633
16225633 Inviato: 13 Mag 2021 18:44
 

Alexkane ha scritto:
la moto in questione costa 2000 nuova....
molti mi dicono, visto il prezzo, di acquistarla che l'esperienza si fa nel mentre (e che e' molto semplice da guidare)

non so quindi se continuare con le guide...buttarmi a capofitto sull'acquisto o spendere di piu prendendo un motorino e poi fare lacquisto


Vero, però acquistando un mezzo nuovo rischi - se per qualche motivo non ti dovesse soddisfare, a prescindere dalle tue capacità di guida - di perderci un sacco di soldi.

Sicuramente avrai scelto quel mezzo perché ti piace, ma onestamente non ne ho sentito parlare troppo bene, è fatta un po' troppo in economia.

Personalmente mi cercherei una Jap qualunque o una Sym ad una cifra inferiore a quella preventivata per la Keeway: nella peggiore delle ipotesi la rivenderei allo stesso prezzo a cui l'hai acquistata o quasi. Tieni anche di conto che, paradossalmente, ti potrebbe costare più l'assicurazione per un 125 che non per un 250, per dire.

Credo comunque che i moderni 125 4T da max 11kw (la Keeway credo anche meno) comunque non mettano in difficoltà nessuno, si tratta solo di far pratica.

Le guide sono utili, ma a parte qualche dritta iniziale, rischi di spenderci tanto per avere poco in cambio.
 
16225639
16225639 Inviato: 13 Mag 2021 18:57
 

vero si, ma oggi come oggi non ho tempo e voglia di prendere il patentino superiore ,
per questo ho puntato a quella, sia sotto un aspetto estetico che funzionale, rapportato al prezzo e ben consapevole fosse una entry level per far pratica....se poi ci prendo gusto....spingendomi ad un livello superiore.
 
16225788
16225788 Inviato: 14 Mag 2021 11:03
 

Alla fine le guide costicchiano abbastanza, almeno dalle mie parti. Se la moto che vuoi prendere costa 2000€ facendo tante guide andresti ad "aumentarne" il prezzo di una percentuale considerevole..

Io ti direi di prenderla usata, così se decidi di rivenderla ci perdi poco, ma al cuore non si comanda e se la cifra non è improponibile anche prenderla nuova può essere giusto. Ma considera che sicuramente ti capiterà di appoggiarla per terra, capita a tutti, quindi mettiti già l'animo in pace e tieni conto anche di quale preferiresti poggiare: una usata o la nuova?

Per quanto riguarda il fare pratica una moto di proprietà ti permette di fare una cosa molto importante che non puoi fare a scuola guida: andare con calma. Se ti senti a disagio e decidi di stare 30 minuti seduto sulla sella fermo, anche solo per "sentire com'è", magari ondeggiando un po' a destra ed a sinistra per capirne il peso non hai il tassametro che gira! Puoi avere la libertà di provare quello che ti pare e di fare i tuoi esperimenti, e ti garantisco che (almeno per me) andare in moto sarà per sempre questione di sperimentare e provare cose nuove.
Io dallo scooter 50 sono passato alla mia 750 senza scuola guida. Un parcheggio poco affollato e via, sei da solo e se si spegne la moto 30 volte di fila non devi dar conto a nessuno!
 
16225804
16225804 Inviato: 14 Mag 2021 11:43
 

zibibbalibbo grazie.

devo informarmi se il concessionario può consegnarmela direttamente in un parcheggio allora icon_smile.gif

la mia prima paura e' proprio quella di uscire da li e spararmi 20 km per tornare a casa su una strada ad alto traffico.

ho cercato usato, ma onestamente nella mia zona sotto i 1500 euro non la trovo, a quel punto, penso che 500 euro in piu non sia una differenza cosi eccessiva, valutando che con quei 500 in più ho una garanzia di 2 anni e il trasporto h24 in caso di problemi.
 
16225808
16225808 Inviato: 14 Mag 2021 11:56
 

Non hai un amico/parente che sa mandare un mezzo a marce? 20 km tra un po' lì fai non dico a spinta, ma in prima...

Comunque puoi chiederlo, se fanno consegne a casa. Magari non gratis, ma te la fanno.
 
16225817
16225817 Inviato: 14 Mag 2021 12:17
 

Ti confermo che a mio tempo me la feci consegnare a casa per lo stesso motivo (oltre al fatto che non avevo ancora la patente), fra l'altro non avevo pagato nemmeno il trasporto
 
16225865
16225865 Inviato: 14 Mag 2021 15:22
 

tibbs

no ma le marce le so inserire icon_smile.gif
ieri ho tirato con una moto prova fino in 4, fatto curve, frenate etc

fallivo miseramente nello slalom lento
 
16225870
16225870 Inviato: 14 Mag 2021 15:54
 

Alexkane ha scritto:
tibbs

no ma le marce le so inserire icon_smile.gif
ieri ho tirato con una moto prova fino in 4, fatto curve, frenate etc

fallivo miseramente nello slalom lento


Era una battuta (tra l'altro, allora, meglio in seconda), come quella di spingerla.

La cosa migliore sarebbe farsela portare, sennò fai un'altra guida e poi ti spari i famosi 20km, magari quando non c'è traffico.
 
16225917
16225917 Inviato: 14 Mag 2021 22:01
 

Io ho fatto un'esperienza simile. Ho deciso di comprare una moto a 30 anni senza averne mai guidata una. Ho fatto una singola lezione e poi ho preso la benelli bn125 che è molto economica. Nuova perché altrimenti, in caso di problemi, non sarei stato in grado di capire se dovuti a difetti della moto o alla mia inesperienza.

I 5 km per arrivare a casa sono stati una faticaccia e li ho fatti a passo di lumaca. Ho anche aggiunto un paio di pause intermedie.
Se sei come me, 20 km nel traffico saranno piuttosto pesanti. Ho imparato che la moto, da lenta, è molto più difficile da manovrare.

Prima di prenderla ho chiesto a un vicino motociclista la disponibilità a venirmi a prendere in caso di emergenza. Comunque alla fine sono arrivato stanco ma sano e salvo.

(Non prendetemi in giro. La prima esperienza è traumatica per tutti ma poi la si ricorda con piacere)
 
16225963
16225963 Inviato: 15 Mag 2021 8:09
 

esatto, sto come te matteobn icon_smile.gif

poi come e' andata? dopo quanto hai preso, dimestichezza?
 
16225974
16225974 Inviato: 15 Mag 2021 10:40
 

Allora...

Io l'ho ritirata dal concessionario il sabato mattina in modo da concedermi il weekend di margine per fare pratica. Arrivato a casa, l'ho lasciata al parcheggio in superficie per pranzare. Il pomeriggio ho continuato a girare un po' avanti e indietro per la stradina di casa mia finché non mi sono sentito abbastanza a mio agio da portarla al garage sotterraneo al -2.
Domenica me la sono fatta portare fuori dal vicino perché non volevo fare da solo il salitone per uscire.

Vicino casa ho un po' di strade piene di uffici che la sera si svuotano. Nei giorni successivi ho usato quelle per allenarmi: accensione, partenza, prima, seconda, terza, stop, inversione, spegnimento e si ricomincia. I miei primi 10 km li ho fatti in questo modo. Alla fine ho preso abbastanza confidenza da superare la fase del "ho fatto una cavolata, spero di non aver buttato troppi soldi". Con un po' di concentrazione potevo andare in giro senza fare errori grossolani.

I successivi 100 km li ho fatti girando per le strade del mio quartiere anche senza una meta precisa. Li ho usati per crearmi tutti gli automatismi necessari per guidare in sicurezza. Volevo arrivare al punto in cui la mia attenzione fosse rivolta alla strada e non al manovrare i comandi della moto nell'ordine giusto.

Nella terza fase ho usato la moto tutti i giorni per andare al lavoro, 20 km al giorno. Arrivato a 1000 km ho concluso il rodaggio della moto e il mio rodaggio come guidatore. Un weekend ho impostato il navigatore per portarmi al lago attraverso strade secondarie e sono partito per dove mi porta il cuore, lasciando la mia ragazza a casa.

Lezione imparata: Mi avevano detto che portare la moto è come andare in bicicletta. Non è per niente vero!
 
16225977
16225977 Inviato: 15 Mag 2021 11:01
 

Sì, le difficoltà di guida non vanno assolutamente sottovalutate, così come occorre rendersi conto che tutte le strade non sono uguali, che se ha piovuto o c'è sporco per terra bisogna stare bene attenti a pieghe e frenate e così via.

Non c'è da vergognarsi se la moto si spegne o se ci sorpassano tutti: l'importante è fare il passo che ci consenta di viaggiare in sicurezza; per correre c'è sempre tempo.

Io la moto la riportai a casa da solo, senza averne guidata una in vita mia perché all'epoca si faceva solo teoria, per la patente A, ma d'altra parte avevo un paio di anni di pratica con il motorino a marce e comunque a sedici anni si ha quella sana dose d'incoscienza che rende le cose più facili e... ci espone a maggiori pericoli.

L'esperienza, come nota matteobn, non sarà tutto, ma aiuta molto. 0509_up.gif
 
16226020
16226020 Inviato: 15 Mag 2021 17:18
 

Ciao. Beh, se può consolare io ho cominciato con almeno 20 e più anni di ritardo rispetto a te...ne avevo quasi 60. In mezzo a tutti gli svantaggi che l' età "non più verde" e l' inesperienza comportavano, avevo il solo vantaggio che grazie alla età la mia patente B sarebbe stata valida per qualunque mezzo a due ruote o quasi, il che mi evitava esami, altrimenti non so se mi ci sarei messo...ma ho avuto abbastanza testa da non approfittarne cavalcando mezzi poco adatti - ho scelto una naked 300cc.

Comunque qualche guida l' ho voluta fare lo stesso, credo una con scooter e tre con moto. Ricordo che avevano un 125 e un 600: le ho fatte con il primo, perchè poi mi è arrivata la mia e ho proseguito da solo. Ma ritengo che la scuola non siano stati nè soldi nè tempo perso. Però ovviamente, io ho pagato solo le singole ore di guida, nessuna tassa, iscrizione ecc.

in ogni caso, come ti hanno già detto, è troppo presto per scoraggiarsi!!! Spegnere il motore in partenza non è un sintomo di incapacità o qualcosa che faccia pensare di mettersi in situazioni pericolose, si tratta solo di prendere mano a certi automatismi. Importante è trovare un mezzo che per misure, leggerezza, agilità permetta di toccare terra con una ragionevole sicurezza: io da quel punto di vista ero e sono anche penalizzato dalla bassa statura.
 
16226432
16226432 Inviato: 17 Mag 2021 20:06
 

nel week end ho trovato un sh scooter automatico, ne ho approfittato per farmi qualche giro (su sterrato , brecciolino) icon_razz.gif capire le frenate e l'equilibrio.

giovedi mi farò un giretto con un 125 a marce, ho ripensato agli errori della prima guida :

1)frizione mollata subito
2)scalate in frenata aggressive, senza pensare o sentire la moto
3)slalom lento, equilibrio e "paura di cadere..."

su queste basi lavorerò giovedi, e....venerdi vado in concessionaria e mi fermo la moto
 
16226434
16226434 Inviato: 17 Mag 2021 20:14
 

Quando si procede in velocità, tutto è più facile, perchè è l'inerzia stessa della moto che la fa stare su. Anche in curva ovviamente.

E' quando le velocità si abbassano (molto) e magari si deve anche manovrare, che le cose si complicano.
Per cui, non ti scoraggiare che è normalissimo. Anche se ti cade (eggià icon_redface.gif ). L'importante è essere lesti a rimanere in piedi ed accompagnarla a terra.
Ci farai la mano.
 
16227061
16227061 Inviato: 20 Mag 2021 13:42
 

oggi sono riandato in scuola guida, a bordo di una honda cbf 125, un po "piccola" per la mia statura...difatti o avevo sempre il piede sul freno, o sulla marmitta icon_sad.gif

ad ogni modo volevamo gia portarmi su strada, personalmente non me la sono sentita, per cui ho fatto un po di circuiti...fatto sta, che forse per spavalderia, mi ritrovo a inserire la 3 (ero a 55 km h circa) e in frenata, stando sull'esterno di questo piazzale (che costeggiava un uliveto), mi ritrovo sulla ghiaia...


da li black out, ricordo solo di aver frenato troppo sull'anteriore mentre stavo sterzando (risconosco l'errore) cado in piedi e moto a terra.

mi sono rimesso in sella, ma ci ho messo quasi 15 minuti a girare con più gas.
avevo paura, lo ammetto.
purtroppo x indole e lavoro (sono responsabile delle..Operazioni), per cui mi trovo sempre in ogni momento a conteggiare i pro e contro di una determinata azione.
e mi chiedevo, a 35 anni, chi te lo fa fare? non e' meglio tenersi l'automobile? non hai piu 20 anni, hai una figlia...perché rischiare?


ci ho messo un po per riprendere marcia e camminare nuovamente ..alla fine tutto ok, anzi, gli errori della prima guida (spegnimento e slalom lento) non si sono piu rivisti....

vi invioo sulle due ruote, scusate lo sfogo, ma mi trovo veramente in un momento di..tristezza.
il ragazzo dell'auto scuola mi dice che e' normale cadere, ne vede ogni giorno, l importante e' avere la consapevolezza di cosa ha portato all'errore , e che ci sta anche uno sbaglio cosi, dopotutto non e' la mia moto, non ne conosci il limite ne il comportamento...
 
16227069
16227069 Inviato: 20 Mag 2021 14:50
 

Come si dice da queste parti, ci sono due tipi di motociclisti: quelli che sono già caduti e quelli che devono ancora cadere.

La caduta non è mai piacevole, perché non sai mai come atterri, perché ti spaventa e perché è umiliante, ma va messa in conto, un po' come quando vai a sciare.

Poi, ovviamente, devi decidere tu se ne vale la pena o no e dirti che i rischi non ci sono è una bugia: si rischia di più in moto che in auto, ma d'altra parte si rischia di più in auto che non rimanendo a letto.

Ribadisco, l'esperienza si fa affrontando le cose e spesso e volentieri sbagliando, per cui non ti devi preoccupare troppo degli errori, ma di correggerti. Se ti serve una o dieci guide in più... non te ne devi preoccupare, non stai facendo una gara con nessuno.

Certo che magari i 50 in un piazzale che costeggia un uliveto... e quant'è grande, il piazzale? eusa_think.gif
 
16227096
16227096 Inviato: 20 Mag 2021 17:14
 

perdonatemi lo sfogo, ma so che qui posso trovare l'esperienza che mi manca , purtroppo tra i miei amici ho solo "4 ruote puristi" come il sottoscritto, o chi , di due ruote, ne hanno fatto un lavoro , per cui la loro metrica di giudizio e' : vai, gas a martello e via



Citazione:
La caduta non è mai piacevole, perché non sai mai come atterri, perché ti spaventa e perché è umiliante, ma va messa in conto, un po' come quando vai a sciare.

Concordo, ammetto che all'inzio e' stata piu l umiliazione che provavo...poi e' scaturita la paura di andare su strada, nonostante l'istruttore mi aveva proposto di farlo.

Citazione:
Poi, ovviamente, devi decidere tu se ne vale la pena o no e dirti che i rischi non ci sono è una bugia: si rischia di più in moto che in auto, ma d'altra parte si rischia di più in auto che non rimanendo a letto.

il 2 ruote mi ha sempre affascinato, ed e' un qualcosa che fino ad oggi non ho mai voluto provare proprio per paura.....ma ho deciso di affrontare la cosa e di godermi questi "test"...

Citazione:
Ribadisco, l'esperienza si fa affrontando le cose e spesso e volentieri sbagliando, per cui non ti devi preoccupare troppo degli errori, ma di correggerti. Se ti serve una o dieci guide in più... non te ne devi preoccupare, non stai facendo una gara con nessuno.

si, ho fatto tesoro dell'errore capendo cosa e dove, tante che poi ho rigirato alla grande.


Citazione:
Certo che magari i 50 in un piazzale che costeggia un uliveto... e quant'è grande, il piazzale?

si, ho errato sicuramente io, arrivavo in seconda e ho deciso di dar gas.
vedendo su maps, sono circa 69 metri di dritto in cui sono arrivato in accelerazione, nel punto segnato in rosso, li ho frenato con il posteriore e poi vedendomi veloce, ho pinzato energicamente...
si vede addirittura il brecciolino dalla foto.

immagini visibili ai soli utenti registrati

 
16227593
16227593 Inviato: 24 Mag 2021 10:10
 

diario di bordo.
3 guida

oggi l'istruttore mi da le chiavi, e mi dice : ti lascio solo in pista.
divertiti.

e mi sono divertito, ho sentito la moto con piu calma, senza ansia.
ho pensato al corpo , alla sua posizione, mi sono fatto una serie di 8 senza problemi, slalom, accelerate e frenate.
ho capito l'errore dell'ultima volta e mi sono goduto la guida.
dopo mezz'ora lui e' tornato...e mi fa fare il battesimo su strada....e nel mezzo del tragitto e' arrivata anche la pioggia.

che dire, felice!!! icon_smile.gif
 
16227794
16227794 Inviato: 24 Mag 2021 19:20
 

Bene così: ci vuole pazienza, buona volontà e tanta esperienza. 0509_up.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©