Leggi il Topic


Nolan 100-5 o X-Lite 1004 ultracarbon [quale scelgo ?]
15985519
15985519 Inviato: 2 Lug 2018 23:07
Oggetto: Nolan 100-5 o X-Lite 1004 ultracarbon [quale scelgo ?]
 



Vorrei cambiare il mio casco Caberg Duke e ho adocchiato questi due. Sono alla ricerca di un casco modulare il più silenzioso possibile. Mi potete dare un consiglio?
Grazie in anticipo a tutti. Lamps doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15985572
15985572 Inviato: 3 Lug 2018 8:16
Oggetto: Re: Casco Nolan 100-5 o X-Lite 1004 ultracarbon
 

Rider58 ha scritto:
Vorrei cambiare il mio casco Caberg Duke e ho adocchiato questi due. Sono alla ricerca di un casco modulare il più silenzioso possibile. Mi potete dare un consiglio?
Grazie in anticipo a tutti. Lamps doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif




mia moglie ha l'X lite 1004 e l'ho provato anch'io…. ottimo casco ma non silenziosissimo, se vuoi il massimo del comfort (anche acustico) ti consiglio lo Schuberth C3 (nelle sue varie versioni), fantastico!




icon_smile.gif
 
15992962
15992962 Inviato: 23 Lug 2018 15:58
 

Stai confrontando due prodotti completamente diversi: un casco top di gamma in kevlar + carbonio (uno dei pochi modulari in commercio di questo tipo) contro un tradizionale in PC termoplastico...
Ho appena preso il Nolan N100.5, non volevo spendere molto. Lo trovo, confrontato con gli altri modulari di pari categoria che ho provato, decisamente ben fatto e silenzioso, e nemmeno tanto pesante, 1750 gr. in taglia XL. Ho postato la recensione nell'apposito thread. Ma nonriesco proprio a consigliarlo contro l'X-Lite 1004, quest'ultimo tutta la vita, piuttosto mi metto i tappi nelle orecchie doppio_lamp.gif
 
15992987
15992987 Inviato: 23 Lug 2018 17:01
 

marmass ha scritto:
Stai confrontando due prodotti completamente diversi: un casco top di gamma in kevlar + carbonio (uno dei pochi modulari in commercio di questo tipo) contro un tradizionale in PC termoplastico...
Ho appena preso il Nolan N100.5, non volevo spendere molto. Lo trovo, confrontato con gli altri modulari di pari categoria che ho provato, decisamente ben fatto e silenzioso, e nemmeno tanto pesante, 1750 gr. in taglia XL. Ho postato la recensione nell'apposito thread. Ma nonriesco proprio a consigliarlo contro l'X-Lite 1004, quest'ultimo tutta la vita, piuttosto mi metto i tappi nelle orecchie doppio_lamp.gif

😁 ahahahah, ma perché? Per estetica o sicurezza? O per che altro?
 
15993048
15993048 Inviato: 23 Lug 2018 20:55
 

Rider58 ha scritto:
😁 ahahahah, ma perché? Per estetica o sicurezza? O per che altro?


Sei seduto? No, perché la faccenda potrebbe farsi lunga icon_razz.gif .
X-lite perché la fibra carbonio + kevlar è attualmente il materiale composito con le migliori caratteristiche di resistenza all'impatto, e quello meno sensibile al decadimento nel tempo. È quasi insensibile ai problemi di irraggiamento solare (problema dei termoplastici tipo il Nolan o della fibra vetro Schubert) e di sbalzi termici (ulteriore problema per i termoplastici). La funzione della calotta è quella di rompersi piuttosto, ma mai deformarsi all'impatto. Deve distribuire le forze che si scaricano in caso di caduta su tutta la superficie del casco, e non deformarsi perché all'interno c'è un contenuto piuttosto prezioso, la testa. L'assorbimento per deformazione (o meglio compressione) è demandato alle piastre di espanso che vedi quando togli l''imbottitura. Quindi, a parità di spessore, per ora non c'è nulla di meglio del composito kevlar (materiale di supporto)/carbonio (fibra resistente). Purtroppo costa molto anche perché si lavora ancora a mano. Termoplastico e fibra vetro invece vengono realizzati da macchine in ciclo automatico. Poi c'è un altro tipo di materiale, il tricomposito fibra vetro/kevlar/carbonio, più pesante, non altrettanto valido all'impatto, ma che costa meno perché riduce la quantità di fibre "nobili" introducendo il materiale composito meno pregiato, la fibra vetro appunto. Il casco in materiali compositi "vorrei ma non posso", buono per riempire la bocca ai venditori insomma. Dal punto di vista del rumore conta innanzitutto forma, studio aereodinamico, calcolo dei flussi aria. Ma anche il materiale, e qui il meglio é proprio la fibra vetro.
Ecco perché dico X-lite (o simili) tutta la vita. A parità di peso, è quello che offre la miglior resistenza meccanica. O, a parità di resistenza, è quello che pesa meno
Perché io ho preso un casco in termoplastico? Uno per risparmiare (anche se va cambiato ogni 7/8 anni, ma ormai sono anziano), due perché è il casco per andare a fare la spesa (il casco in carbonio basta che ti caschi di mano per creparsi, come tutti i materiali con modulo elastico ridotto, al termoplastico al massimo si scrosta la vernice), tre perché il modulare non avrà mai il coefficiente di sicurezza di un integrale, e su quest'ultimo non faccio economie.

Ti precedo: si, sono del mestiere icon_asd.gif
 
16159967
16159967 Inviato: 2 Giu 2020 1:01
 

marmass ha scritto:
Sei seduto? No, perché la faccenda potrebbe farsi lunga icon_razz.gif .
X-lite perché la fibra carbonio + kevlar è attualmente il materiale composito con le migliori caratteristiche di resistenza all'impatto, e quello meno sensibile al decadimento nel tempo. È quasi insensibile ai problemi di irraggiamento solare (problema dei termoplastici tipo il Nolan o della fibra vetro Schubert) e di sbalzi termici (ulteriore problema per i termoplastici). La funzione della calotta è quella di rompersi piuttosto, ma mai deformarsi all'impatto. Deve distribuire le forze che si scaricano in caso di caduta su tutta la superficie del casco, e non deformarsi perché all'interno c'è un contenuto piuttosto prezioso, la testa. L'assorbimento per deformazione (o meglio compressione) è demandato alle piastre di espanso che vedi quando togli l''imbottitura. Quindi, a parità di spessore, per ora non c'è nulla di meglio del composito kevlar (materiale di supporto)/carbonio (fibra resistente). Purtroppo costa molto anche perché si lavora ancora a mano. Termoplastico e fibra vetro invece vengono realizzati da macchine in ciclo automatico. Poi c'è un altro tipo di materiale, il tricomposito fibra vetro/kevlar/carbonio, più pesante, non altrettanto valido all'impatto, ma che costa meno perché riduce la quantità di fibre "nobili" introducendo il materiale composito meno pregiato, la fibra vetro appunto. Il casco in materiali compositi "vorrei ma non posso", buono per riempire la bocca ai venditori insomma. Dal punto di vista del rumore conta innanzitutto forma, studio aereodinamico, calcolo dei flussi aria. Ma anche il materiale, e qui il meglio é proprio la fibra vetro.
Ecco perché dico X-lite (o simili) tutta la vita. A parità di peso, è quello che offre la miglior resistenza meccanica. O, a parità di resistenza, è quello che pesa meno
Perché io ho preso un casco in termoplastico? Uno per risparmiare (anche se va cambiato ogni 7/8 anni, ma ormai sono anziano), due perché è il casco per andare a fare la spesa (il casco in carbonio basta che ti caschi di mano per creparsi, come tutti i materiali con modulo elastico ridotto, al termoplastico al massimo si scrosta la vernice), tre perché il modulare non avrà mai il coefficiente di sicurezza di un integrale, e su quest'ultimo non faccio economie.

Ti precedo: si, sono del mestiere icon_asd.gif


Buonasera biker, stavo appena leggendo il tuo post e mi sembra molto molto interessante perché devo essere sincero io in materia onestamente sono un po' profano!!! Perciò ti volevo chiedere un consiglio... Siccome vorrei prendere un modulare buono che modello mi consiglieresti visto che tu sei del mestiere?!? Grazie mille... 😉😉😉✌️✌️✌️
 
16159975
16159975 Inviato: 2 Giu 2020 6:47
 

Ciao
Visto il tuo mp ma rispondo qui, così la discussione resta viva. No, non sono in grado di consigliarti un modello specifico, non avendo esperienza diretta sui singoli modelli presenti sul mercato. Posso solo raccomandarti di verificare l'omologazione, la sigla che è posta sull'etichetta all'interno. C'è una E poi un numero da 1 a 48 in un cerchio: quel numero indica la Nazione dove il casco è stato sottoposto ad omologazione, evita caschi con numeri diversi da 1-2-3-11-12-14. Il numero sotto di 6 cifre, che inizi con 05, perché ciò significa che il casco risponde alle normative più recenti. Poi il / e una lettera: essendo un modulare che sia P-J, casco omologato con mentoniera aperta o chiusa. Evita caschi con tante sporgenze, appendici, prese aria ovunque: in caso di caduta causano rimbalzi che danneggiano il collo, tanto è vero che tra poco le normative cambieranno, i caschi saranno sottoposti anche a prove di questo tipo attualmente non previste. Poi compatibilità accessori: non ti far fregare come me col Nolan N100.5 che è compatibile praticamente solo con interfono N-Com, a mio parere il peggior sistema sul mercato
Materiali: ho già scritto precedentemente come la penso, soprattutto dipende dall'uso che ne fai e dal budget che hai. Se puoi, compositi. Non ti far illusioni, nessun modulare è silenzioso. Il resto è tuo gusto personale e soprattutto comfort, ma lì la testa è la tua....
Un amico ha appena acquistato l'LS2 FF900 Valiant, in termoplastico. L'ho criticato perché la forma della calotta non è regolare, vedi sopra, ma il casco ha la mentoniera ribaltabile con un movimento tale che evita l'effetto vela quando aperta. Mi è sembrata una bellissima soluzione.
 
16159981
16159981 Inviato: 2 Giu 2020 8:25
 

Buongiorno marmass... Caspita che immediatezza a rispondere!!!! Innanzitutto grazie mille per la disponibilità. Guarda lo chiedo a te perché sono veramente indeciso e confuso sopratutto su tutto ciò che mi hanno detto nei vari negozi.... e mi dicevano che per un buon casco devo spendere non meno di 400€. Ti dico la verità per avere qualcosa di meno pesante stavo puntando su qualcosa in carbonio tipo ls2 ff313 VORTEX oppure il hjc rpha 90 s carbon (il primo lo trovo a 300€il secondo il doppio!!!) onestamente mi piacciono anche lo shark evoline 3 con mentoniera ribaltabile a 180 gradi ma capperi pesa 1,7kg; mi piace lo hjc rpha 90 (dicono che pesa quasi 1,5kg; mi piace il caberg levo 1,550kg; lo Schubert c4 pro in fibra (costa se non erra 550€) e lo shoei neotech 2. Ora scusami se ti ho fatto tutta questa lista ma giusto per farti capire la mia confusione...... Fra questi quale mi consiglieresti (lo so che non li avrai provati tutti ma magari anche per esperienza di sentito dire da chi li ha usati per parecchio tempo!!! ) Grazie mille e buon 2 giugno!!!!
 
16160141
16160141 Inviato: 2 Giu 2020 21:07
 

maxpol78 ha scritto:
Buongiorno marmass... Caspita che immediatezza a rispondere!!!! Innanzitutto grazie mille per la disponibilità. Guarda lo chiedo a te perché sono veramente indeciso e confuso sopratutto su tutto ciò che mi hanno detto nei vari negozi.... e mi dicevano che per un buon casco devo spendere non meno di 400€. Ti dico la verità per avere qualcosa di meno pesante stavo puntando su qualcosa in carbonio tipo ls2 ff313 VORTEX oppure il hjc rpha 90 s carbon (il primo lo trovo a 300€il secondo il doppio!!!) onestamente mi piacciono anche lo shark evoline 3 con mentoniera ribaltabile a 180 gradi ma capperi pesa 1,7kg; mi piace lo hjc rpha 90 (dicono che pesa quasi 1,5kg; mi piace il caberg levo 1,550kg; lo Schubert c4 pro in fibra (costa se non erra 550€) e lo shoei neotech 2. Ora scusami se ti ho fatto tutta questa lista ma giusto per farti capire la mia confusione...... Fra questi quale mi consiglieresti (lo so che non li avrai provati tutti ma magari anche per esperienza di sentito dire da chi li ha usati per parecchio tempo!!! ) Grazie mille e buon 2 giugno!!!!


Bel parterre de roi hai messo nella tua lista, tutti ottimi caschi! Certo di tirarmi addosso insolenze, ti do la mia personalissima opinione, valida solo per me. Prima di tutto, già lo sai, è necessario che il casco sia confortevole per te, il resto passa in secondo piano, comunque:
Schubert: i caschi in fibra vetro ormai sono surclassati dai carbon e da quelli in aramidica (Kevlar)/carbonio per peso, qualità materiale calotta, durata nel tempo. C'è anche la versione carbon, ma a tutt'altro prezzo. Io non lo prenderei, a quel prezzo c'è di meglio

LS2: ha una bellissima caratteristica spesso non considerata, la calotta interna in EPS (volgarmente l'espanso) multidensitá, molto più efficace del PS espanso tradizionale. 3 misure di calotta, dovrebbe essere comodo. Costa poco? LS2 è un gigante (cinese con stabilimento produzione e centro sviluppo a Barcellona), fa grandissimi numeri. E poi, il prezzo dipende molto dalla grafica, dalla qualità degli interni..... Ammemipiace

HJC, carbonio, P-J 3 misure.... Tutto bello, ma la forma presenta abbastanza sporgenze. Però costruttivamente è un gran bel prodotto, penso valga il suo prezzo

Shoei Neotech, è in fibre composite, aramidica e fibra vetro, meno nobile e prestazionale del carbonio. A parità di prezzo e comfort....

Caberg: anche qui fibre composite, ma solo 2 misure per la calotta, va provato con attenzione e perbenino. I 1550 gr per taglie grandi L XL XXL (stessa calotta) valgono per la versione carbon, la composite viaggia oltre i 1650

Basta. IMHO.
 
16160157
16160157 Inviato: 2 Giu 2020 21:30
 

marmass ha scritto:
Bel parterre de roi hai messo nella tua lista, tutti ottimi caschi! Certo di tirarmi addosso insolenze, ti do la mia personalissima opinione, valida solo per me. Prima di tutto, già lo sai, è necessario che il casco sia confortevole per te, il resto passa in secondo piano, comunque:
Schubert: i caschi in fibra vetro ormai sono surclassati dai carbon e da quelli in aramidica (Kevlar)/carbonio per peso, qualità materiale calotta, durata nel tempo. C'è anche la versione carbon, ma a tutt'altro prezzo. Io non lo prenderei, a quel prezzo c'è di meglio

LS2: ha una bellissima caratteristica spesso non considerata, la calotta interna in EPS (volgarmente l'espanso) multidensitá, molto più efficace del PS espanso tradizionale. 3 misure di calotta, dovrebbe essere comodo. Costa poco? LS2 è un gigante (cinese con stabilimento produzione e centro sviluppo a Barcellona), fa grandissimi numeri. E poi, il prezzo dipende molto dalla grafica, dalla qualità degli interni..... Ammemipiace

HJC, carbonio, P-J 3 misure.... Tutto bello, ma la forma presenta abbastanza sporgenze. Però costruttivamente è un gran bel prodotto, penso valga il suo prezzo

Shoei Neotech, è in fibre composite, aramidica e fibra vetro, meno nobile e prestazionale del carbonio. A parità di prezzo e comfort....

Caberg: anche qui fibre composite, ma solo 2 misure per la calotta, va provato con attenzione e perbenino. I 1550 gr per taglie grandi L XL XXL (stessa calotta) valgono per la versione carbon, la composite viaggia oltre i 1650

Basta. IMHO.


Ciao.... Guarda proprio questo pomeriggio sono andato in un paio di negozi per fare delle prove... Allora provato il caberg levo sia carbon che non e devo dire che calzano una taglia in più ma questo non è un problema!!! Prezzo del carbonio 430€ e quello in fibra 350€. Provato X-Lite 1004 in carbonio bella calzata, buon peso prezzo 538€ e invece il fibra 20 € in meno; provato ls2 313 VORTEX in carbonio a 350€ addirittura mi sembrava meno pesante degli altri unico neo forse la visiera mi sembrava più piccola!!!! Provato nolan 100.5 plus a 350€ veramente una bella imbottitura che mi sento il capo in mezzo ad un cuscino morbido, uno neo mi è sembrato che è più pesante ; per ultimo lsl valiant, a 287€ più pesante e imbottitura un po' diversa rispetto agli altri, nel senso che le orecchie per esempio sono totalmente libere cioè come se ci fosse un vuoto!!! Morale... Sono veramente indeciso!!!!! Troppa carne al fuoco!!!! Scusami se ti faccio questa domanda lo so che è nettamente personale e individuale ma tu fra questi quale compreresti!?!?! Fai finta di avere un f750 gs e la usi prevalentemente casa lavoro 20km al giorno e qualche uscita sporadica nei we. Certo si sa che la sicurezza è sicurezza..... Anche se si fanno 4km la testa deve essere ben protetta!!!! Vediamo cosa faresti te al mio posto!!! Thanks...
 
16160174
16160174 Inviato: 2 Giu 2020 22:19
 

maxpol78 ha scritto:
Ciao.... Guarda proprio questo pomeriggio sono andato in un paio di negozi per fare delle prove... Allora provato il caberg levo sia carbon che non e devo dire che calzano una taglia in più ma questo non è un problema!!! Prezzo del carbonio 430€ e quello in fibra 350€. Provato X-Lite 1004 in carbonio bella calzata, buon peso prezzo 538€ e invece il fibra 20 € in meno; provato ls2 313 VORTEX in carbonio a 350€ addirittura mi sembrava meno pesante degli altri unico neo forse la visiera mi sembrava più piccola!!!! Provato nolan 100.5 plus a 350€ veramente una bella imbottitura che mi sento il capo in mezzo ad un cuscino morbido, uno neo mi è sembrato che è più pesante ; per ultimo lsl valiant, a 287€ più pesante e imbottitura un po' diversa rispetto agli altri, nel senso che le orecchie per esempio sono totalmente libere cioè come se ci fosse un vuoto!!! Morale... Sono veramente indeciso!!!!! Troppa carne al fuoco!!!! Scusami se ti faccio questa domanda lo so che è nettamente personale e individuale ma tu fra questi quale compreresti!?!?! Fai finta di avere un f750 gs e la usi prevalentemente casa lavoro 20km al giorno e qualche uscita sporadica nei we. Certo si sa che la sicurezza è sicurezza..... Anche se si fanno 4km la testa deve essere ben protetta!!!! Vediamo cosa faresti te al mio posto!!! Thanks...


Come faccio a scegliere per te! Posso solo dirti che l'N100.5 che ho è un ottimo prodotto per uso quotidiano, rustico e robusto. Il difetto sta nell'eventuale adozione di un interfono, gli N-com per cui è predisposto costano un rene e fanno schifo. Se ti casca di mano non ti viene il coccolone, come capita con i caschi in compositi che sono molto più fragili e delicati, ed è ottimamente bilanciato. Oggi ci ho fatto 350 km di Dolomiti, fatica zero. Ma quell'LS2 Vortex in carbonio a pari prezzo è una fortissima tentazione. Starei fra questi due
 
16160181
16160181 Inviato: 2 Giu 2020 22:39
 

marmass ha scritto:
Come faccio a scegliere per te! Posso solo dirti che l'N100.5 che ho è un ottimo prodotto per uso quotidiano, rustico e robusto. Il difetto sta nell'eventuale adozione di un interfono, gli N-com per cui è predisposto costano un rene e fanno schifo. Se ti casca di mano non ti viene il coccolone, come capita con i caschi in compositi che sono molto più fragili e delicati, ed è ottimamente bilanciato. Oggi ci ho fatto 350 km di Dolomiti, fatica zero. Ma quell'LS2 Vortex in carbonio a pari prezzo è una fortissima tentazione. Starei fra questi due


Beh... certo che vorrei mettere un interfono!!!! Ok allora scartiamo il nolan 100.5 plus!!! Sono tentato anche io sul VORTEX in carbonio ma se casca come dici tu sono dolori!!! Vedremo se la notte porta consiglio. Notte e grazie mille ancora!!!
 
16161688
16161688 Inviato: 8 Giu 2020 14:14
 

Scusa se mi intrometto ma visto che come te sto con le tue stesse indecisionie avendo provato sia il 100-5 sia lo shubert c3 ed il c4 (bello ma costa un botto) alla fine dopo aver provato il xlite 1004 ne sono rimasto innamorato. In negozio veniva poco meno di 400 euro, anche io credevo di rimanere sui 300/350 quindi non sero proprio convinto per laspesa appunto, poi curiosando in rete ho trovato un grande sito che su alcuni modelli sta facendo il 40% ed ho trovato quello che piaceva a me nella colorazione che piaceva a me ed ovviamente ho preso il 1004 ultra carbon alla spettacolare cifra di 316 euro inclusa spedizione. Ora non so se posso postare il nome del sito, non vorrei che qualcuno si offendesse................. PS. oggi ordino anche lo stesso modello per mia moglie anche se di taglie e colorazioni iniziano a scarseggiare

marmass ha scritto:
Bel parterre de roi hai messo nella tua lista, tutti ottimi caschi! Certo di tirarmi addosso insolenze, ti do la mia personalissima opinione, valida solo per me. Prima di tutto, già lo sai, è necessario che il casco sia confortevole per te, il resto passa in secondo piano, comunque:
Schubert: i caschi in fibra vetro ormai sono surclassati dai carbon e da quelli in aramidica (Kevlar)/carbonio per peso, qualità materiale calotta, durata nel tempo. C'è anche la versione carbon, ma a tutt'altro prezzo. Io non lo prenderei, a quel prezzo c'è di meglio

LS2: ha una bellissima caratteristica spesso non considerata, la calotta interna in EPS (volgarmente l'espanso) multidensitá, molto più efficace del PS espanso tradizionale. 3 misure di calotta, dovrebbe essere comodo. Costa poco? LS2 è un gigante (cinese con stabilimento produzione e centro sviluppo a Barcellona), fa grandissimi numeri. E poi, il prezzo dipende molto dalla grafica, dalla qualità degli interni..... Ammemipiace

HJC, carbonio, P-J 3 misure.... Tutto bello, ma la forma presenta abbastanza sporgenze. Però costruttivamente è un gran bel prodotto, penso valga il suo prezzo

Shoei Neotech, è in fibre composite, aramidica e fibra vetro, meno nobile e prestazionale del carbonio. A parità di prezzo e comfort....

Caberg: anche qui fibre composite, ma solo 2 misure per la calotta, va provato con attenzione e perbenino. I 1550 gr per taglie grandi L XL XXL (stessa calotta) valgono per la versione carbon, la composite viaggia oltre i 1650

Basta. IMHO.
 
16161690
16161690 Inviato: 8 Giu 2020 14:19
 

Ciao e grazie per la tua recensione... Se mi diresti dove lhai trovato mi faresti una grande cortesia.... Tanto i siti sono pubblici non credo sia un problema. Grazie mille ancora
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumAbbigliamento Tecnico e Accessori per MototurismoCaschi per Moto e relativi Accessori

Forums ©