Leggi il Topic


Indice del forumForum Generale

   

Pagina 1 di 4
Vai a pagina 1234  Successivo
 
Reale costo dell'usare la moto rispetto ai mezzi pubblici.
15907944
15907944 Inviato: 27 Nov 2017 12:48
Oggetto: Reale costo dell'usare la moto rispetto ai mezzi pubblici.
 

Rispetto all'uso di un servizio di trasporto pubblico, su percorrenze medio basse, qual'è secondo voi o quale sarebbe nel vostro caso, l'aggravio di costo per usare la moto?

Personalmente sto ragionando su questo parametro perché dopo esser caduto sul ghiaccio due settimane fa, mi chiedo se non sia più prudente, nei mesi invernali, usare il bus. Qui le minime iniziano a sfiorare lo zero e al mattino presto i parabrezza delle auto sono ghiacciati.

Il mio caso è semplice: 10km a tratta, due volte al giorno, 20km totali, poi con la moto diventano 30 perché quando posso evito di farmela tutta in strade da coda, ma potrei comunque fare il precorso da 20 (meno scorrevole, quindi consumi più elevati).

La mia moto è una Versys 650, con consumi di circa 18-20km/l nell'ipotesi da 20km, 20-22 nell'altra. Tagliandi ogni 12mila o 2 anni (ma tanto un tagliandino annuo lo farei comunque) gomme che mi durano non meno di 15mila km.

I tempi di spostamento sono di 20+20 minuti in moto e 45+45 minuti in bus (non che serva al calcolo, ma per completezza). La soluzione bus avrebbe un vantaggio "nascosto" ovvero di quei 45 minuti 15 sono di passeggiata, cosa che per come stazzo io proprio dovrei fare. E nel tempo di viaggio ascolto musica o leggo.

Il costo del servizio di trasporto pubblico, senza abbonamenti annuali o mensili, poichè vorrei fare un conto a giornata senza vincoli, è di 1.30 a tratta, che si può ridurre molto semplicemente a 1.20 con un biglietto da 10 corse. Ci sarebbe anche un altro tipo di biglietto che sempre semplicemente ridurrebbe il costo a 2€ al giorno (indipendentemente da km e corse).

Il costo dell'uso della moto, nel mio caso, lo calcolo così:

20km a 18km/l con un costo carburante di 1.50 a litro=1.50€ (ho voluto esagerare).

L'usura varia fatico a stimarla, ma posso approssimare:

- Gomme (attualmente Michelin PR4, pagate 250€, ora sono a 14mila km, facciamo finta che siano finite) = 2 €cent al km di usura,ovvero 20 cent per 10km, ovvero 40 cent per 20km.
- Olio e vari... non so... se volessi comunque fare un tagliando all'anno non mi cambierebbe granché.
- Accumulo chilometrico (invecchiamento/usura generale/consunzione) del mezzo: difficilissimo da valutare, ma fingendo che io tenga la moto fino a 100mila km e che valga ben poco a quel punto, posso approssimare dicendo che i 9000€ di valore si esauriscono in 100.000km, ovvero che ogni km, sempre per approssimazone, "costa" 9 cent in usura. Ecco che in 20km mi costa circa 1.80€.

Il trasporto pubblico mi costerebbe 2€, la moto, per ora, 3.70€ compreso invecchiamento/usura.

Significherebbe che in 18 giorni (io lavoro dal lunedì al giovedì) la differenza si aggira sui 30€ mensili se considero l'usura.

Sbaglio qualcosa?
 
15907947
15907947 Inviato: 27 Nov 2017 12:50
 

NON sbagli. E non hai messo gli inconvenienti.
 
15907950
15907950 Inviato: 27 Nov 2017 12:52
 

hai dimenticato anche bollo e assicurazione.
 
15907955
15907955 Inviato: 27 Nov 2017 12:54
 

pazuto ha scritto:
hai dimenticato anche bollo e assicurazione.


La moto la terrei quindi quelle spese le avrei comunque. Non sto dicendo di fare a meno delle due ruote, mi sto chiedendo quanto convenga, ogni tanto o anche sistematicamente, usare il trasporto pubblico per le esigenze di commuting, soprattutto invernale, tenendo la moto per passione, viaggi o commuting estivo.
 
15907956
15907956 Inviato: 27 Nov 2017 12:54
 

KIMO ha scritto:
NON sbagli. E non hai messo gli inconvenienti.


già... come i SOLI 50€ di riparazioni per la mia caduta. Roba da ridere, ma ci sono.
 
15907960
15907960 Inviato: 27 Nov 2017 12:57
 

pazuto ha scritto:
hai dimenticato anche bollo e assicurazione.
non ho letto bene.... se li ha dimenticati...è piccio icon_asd.gif

La mia compagna spende 1000 Euro di mezzi all'anno.
Conti fatti risparmia sull'auto almeno il 40%.

Ovvio hai delle scomodità... ma anche delle spese in meno.


comunque, il bollo e assicurazione non li ha calcolati fors eperchè la moto la tiene..quelli li ha comq come pagamenti fissi.
 
15907962
15907962 Inviato: 27 Nov 2017 12:58
 

Caramon77 ha scritto:
La moto la terrei quindi quelle spese le avrei comunque. Non sto dicendo di fare a meno delle due ruote, mi sto chiedendo quanto convenga, ogni tanto o anche sistematicamente, usare il trasporto pubblico per le esigenze di commuting, soprattutto invernale, tenendo la moto per passione, viaggi o commuting estivo.



0509_up.gif

secondo me tutto dipende dalla comodità.
ad esempio, dove abitavo 15/20 anni fa, avevo una fermata del bus a 200 metri, dove sto ora per andare a prenderlo dovrei usare come minimo una bici, per poi lasciarla legata tutto il giorno con la consapevolezza di trovarla senza ruote.
comunque anche io ci ho pensato, ma il paese dove lavoro non è ben collegato (anzi, direi che è quasi impossibile, dovrei cambiare tre mezzi) col paese dove abito.
pèer non contare il tempo perso, probabilmente se ne va un'ora al giorno abbondante usando i mezzi.
 
15907966
15907966 Inviato: 27 Nov 2017 13:01
 

KIMO ha scritto:
non ho letto bene.... se li ha dimenticati...è piccio icon_asd.gif

La mia compagna spende 1000 Euro di mezzi all'anno.
Conti fatti risparmia sull'auto almeno il 40%.

Ovvio hai delle scomodità... ma anche delle spese in meno.


comunque, il bollo e assicurazione non li ha calcolati fors eperchè la moto la tiene..quelli li ha comq come pagamenti fissi.


Infatti mica voglio dare via la moto. Voglio solo farmi due conti, per capire e non vi nascondo che pur senza avere paura (dopo la caduta sono andato in moto due settimane ogni giorno) l'asfalto ti fa ragionare su quanto siamo vulnerabili in sella... soprattutto quando sei ogni giorno nel traffico, quando sembra "obbligatorio" usare la moto.

Quel giorno io ho fatto 50€ di danni ed ho un ginocchio ancora non guarito, si vedrà, ma di certo sopravvivo. Però... ci voleva davvero poco in più. Io ero a terra bloccato sotto la moto, se dietro arrivava il solito tizio che chatta al volante mi passava sopra...

Al che due domande te le fai.
 
15907969
15907969 Inviato: 27 Nov 2017 13:02
 

Caramon77 ha scritto:
Infatti mica voglio dare via la moto.
esatto. avevo intuito.
 
15907971
15907971 Inviato: 27 Nov 2017 13:04
 

pazuto ha scritto:
0509_up.gif

secondo me tutto dipende dalla comodità.
ad esempio, dove abitavo 15/20 anni fa, avevo una fermata del bus a 200 metri, dove sto ora per andare a prenderlo dovrei usare come minimo una bici, per poi lasciarla legata tutto il giorno con la consapevolezza di trovarla senza ruote.
comunque anche io ci ho pensato, ma il paese dove lavoro non è ben collegato (anzi, direi che è quasi impossibile, dovrei cambiare tre mezzi) col paese dove abito.
pèer non contare il tempo perso, probabilmente se ne va un'ora al giorno abbondante usando i mezzi.


Io alle fermate sare comodo, una è a 200mt da casa mia, l'altra posso scegliere: 800mt e passeggiata o cambio bus e poi scendo a 200mt, di solito preferisco la prima.

Il tempo cambia. 40minuti con la moto, un ora e mezza (ma con 30 min di passeggiata) con i mezzi pubblici.
 
15907985
15907985 Inviato: 27 Nov 2017 13:28
 

se oltre ai conti (giusti) che hai già fatto valuti una sospensione dell'assicurazione nei 4 mesi invernali, il vantaggio va quasi a raddoppiare eusa_think.gif eusa_think.gif
 
15907989
15907989 Inviato: 27 Nov 2017 13:42
 

Vabbè però qui abbiamo scoperto l'acqua calda eh icon_biggrin.gif
Credo che tu abbia voluto solo quantificare più o meno dettagliatamente di quanto sia effettivamente più conveniente.

Qualsiasi mezzo pubblico è per forza di cose più economico di qualsiasi mezzo privato.
Il vero discorso da fare, secondo me, è diverso e riguarda sia i costi vivi che il tempo risparmiato.

Per te, la differenza di euro incide su base annuale?
E invece la differenza di tempo, quei 50 minuti tutti i giorni, che in una settimana diventano 4 ore, ritardi permettendo, ti danno fastidio?
Il discorso non può essere solo economico, deve contemplare anche il risparmio di tempo, la comodità, il non sottostare agli orari ed ai disservizi. 0510_saluto.gif

Aggiungiamo il fatto climatico che d'estate gli autobus diventano dei forni roventi?
Io dopo quasi 9 anni di pendolarismo auto-treno-bus-piedi, quindi 2 abbonamenti e diversi mezzi e scarpinate, ho smesso di fare qualsiasi valutazione meramente economica icon_smile.gif
Poi oggi l'alternativa non ce l'ho più, quindi il problema non mi si pone nemmeno icon_smile.gif

Ultima modifica di threnino il 27 Nov 2017 13:46, modificato 1 volta in totale
 
15907990
15907990 Inviato: 27 Nov 2017 13:42
 

secondo me il tutto propende dalla parte dei mezzi di trasporto... che uso anche io, e che odio.

La maggiore economicità dei mezzi di trasporto è indiscutibile, in più ci aggiungo:

1) non esposizione a criticità di situazioni di meteo avverse improvvise;
2) non esposizione dei pericoli del traffico selvaggio (ricordiamoci che noi motociclisti saltiamo code passando spesso dove non si potrebbe, il che vuol dire "colpa" in caso di incidente);
3) non esposizione a situazioni di pericolo per la nostra incolumità (la moto si ripara, ma noi rischiamo parecchio);
4) non esposizione a rischio furto o tentativi, atti vandalici e quanto può capitare a moto ferma.

lo scotto da pagare e da sommare al costo già più basso del mezzo pubblico sono i ritardi, gli scioperi e quelle situazione tipiche da mezzo pubblico che però a carte in tavola, per quanto mi riguarda, mi fanno pensare di più a quanto è bello andare in moto e divertirmi su strade senza traffico, a scopo ludico, con sicurezza maggiore, piuttosto che andare incontro a pericoli per me e per la moto, deterioramento, rischi di furto per andare dove? su una strada più o meno trafficata e assolutamente noiosa, rischiosa e con una meta che si chiama ufficio/lavoro.. (e rientro)...

nel mio caso, mi spiace doverlo ammettere perché odio i mezzi, ma mi risollevano di tutto quanto sopra esposto e mi permettono un risparmio considerevole.

imho ovviamente...
 
15907997
15907997 Inviato: 27 Nov 2017 14:09
 

Diciamo che la convenienza dell'una e dell'altra soluzione non è solo economica ma si quantifica in termini di disagio nell'uso dell'uno o dell'altro mezzo.

L'autobus è ovviamente più comodo, specie d'inverno: non fa freddo, non ti bagni, non rischi di cadere per la pioggia o la neve; d'altra parte devi stare ai suoi orari, può essere affollato, sprechi più tempo. E' principalmente su queste considerazioni che si fa il conto della convenienza o meno d'una soluzione: per quanto importante, il raffronto economico non è esiziale, almeno nel caso specifico.

Personalmente, con la brutta stagione e tenendo conto dei tuoi impegni, io opterei per il mezzo pubblico inframezzato, in caso di voglia o necessità, dalla moto.
 
15908016
15908016 Inviato: 27 Nov 2017 14:42
 

Di assicurazione non spendo molto, mi pare sui 400 annui scarsi con polizza furto, comunque una sospensione di, diciamo, tre mesi, già mi lascerebbe in tasca 100€, caccia via.

Il resto del valore, poniamo sempre per i tre mesi più grami, dicembre, gennaio e febbraio, sarebbe 30€x3, altri 90€, caccia via.

Mi terrei in tasca quasi 200€, effettivamente e ridurrei il rischio in modo considerevole.

I mezzi pubblici che dovrei usare non sono per me troppo scomodi, anni fa era molto peggio, ora non so se sia per i maggiori controlli (presumo di si) o altro, ma sono meno affollati. Penso che proverò per qualche giorno, poi terrò sempre un biglietto pronto nel portafoglio. La mattina che sono dubbioso di certo prendo il bus, quei pochi km che ho fatto su fondo incerto, prima di cadere, non mi sono piaciuti nemmeno un po'.
 
15908045
15908045 Inviato: 27 Nov 2017 15:47
 

una volta mi ero messo a tavolino e avevo calcolato il costo/km del bandit, tenendo conto di tutti i materiali di consumo e della loro durata media: era venuto qualcosa intorno a 0,02 euro/km, esclusa la benzina. A questo punto basta volta per volta calcolare sul tragitto in base al prezzo aggiornato della benzina e di eventuali pedaggi, e puoi sapere che ti conviene fare.

Poi, dopo aver calcolato tutto per benino, ottieni la dimostrazione definitiva che in moto spendi il triplo e rischi di ammazzarti, quindi butti tutto, prendi il casco e via di corsa icon_smile.gif

ciao

WK
 
15908050
15908050 Inviato: 27 Nov 2017 16:06
 

io sono nella tua stessa situazione, abito a 12 km dal lavoro e i mezzi molto regolari mi fanno arrivare in 40 minuti circa.
però ho voluto fare un'altra scelta ovvero non ho tenuto conto dei costi ma del tempo, cioè pur ammettendo che si risparmiano soldi con i mezzi ho preferito comprare uno scooterino 150 e risparmiare invece tempo ed il tempo che recupero lo impiego in altro modo.
stando insieme a mio figlio principalmente, fare sport commissioni o anche stando semplicemente a casa in relax.
 
15908069
15908069 Inviato: 27 Nov 2017 17:01
 

wkowalski ha scritto:

Poi, dopo aver calcolato tutto per benino, ottieni la dimostrazione definitiva che in moto spendi il triplo e rischi di ammazzarti, quindi butti tutto, prendi il casco e via di corsa icon_smile.gif

ciao

WK


icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif icon_asd.gif

Che poi... che caxxo rido???
 
15908078
15908078 Inviato: 27 Nov 2017 17:10
 

piciul ha scritto:
io sono nella tua stessa situazione, abito a 12 km dal lavoro e i mezzi molto regolari mi fanno arrivare in 40 minuti circa.
però ho voluto fare un'altra scelta ovvero non ho tenuto conto dei costi ma del tempo, cioè pur ammettendo che si risparmiano soldi con i mezzi ho preferito comprare uno scooterino 150 e risparmiare invece tempo ed il tempo che recupero lo impiego in altro modo.
stando insieme a mio figlio principalmente, fare sport commissioni o anche stando semplicemente a casa in relax.


Infatti è ciò che faccio di norma io, guardo all'ora che risparmio ogni giorno e che non è poco, capperi... e via in moto.

Solo che quando ti trovi in terra, bloccato dalla tua moto, in mezzo ad una strada e non ti fai quasi niente ti pare di aver giocato il jolly. Al che non dico che cambi tutto, ma due domande te le fai. Inizi a pensare:

dovrei fare almeno un minimo di movimento - > passeggiata di 15 minx2 se usi il bus

vorrei avere più tempo per leggere ed ascoltare musica ->60 minuti al giorno sul bus

Quindi se prendo per "utile e da fare comunque" la mezz'oretta a piedi il conto del tempo diviene "pericoloso", ovvero moto 40minuti, bus 60...

Chiaro che staccare ad una certa ora ed essere sul divano di casa mezz'ora dopo già in tuta è bello, lo sapete...

Insomma, il discorso economico lo abbiamo affrontato, mi pare non ci siano contenziosi, si può risparmiare qualcosina anche tenendo la moto per i giretti o il commuting in stagione buona, al prezzo di molto tempo perso che ciascuno valuta da sé.
 
15908090
15908090 Inviato: 27 Nov 2017 17:26
 

Caramon, non si dice "fare movimento". Il termine medico corretto è "fare moto". icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif

E siccome i medici non vanno contraddetti, impegnati a fare più moto. Butta la calcolatrice e inforca il casco, la moto lasciala nel garage solo quei pochi giorni in cui il tempo minaccia brutto! 0509_up.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
 
15908163
15908163 Inviato: 27 Nov 2017 21:04
 

Hai già tirato le somme!!
Se sospendi l'assicurazione, sicuramente convengono i mezzi pubblici e non di poco (la mia però vuole 10 € per la sospensione).
Se comunque vuoi poter usare la moto quando vuoi, anche per non aver le noie della batteria a terra, ruote ovalizzate ecc, puoi pensare a fare un "guardo il meteo & umore e decido volta per volta!"!!
Cioè se fa brutto o fa freddo vado in bus, se oggi ho proprio voglia di muovermi e il cielo è sereno vado in moto. Dando comunque la priorità al bus, anche perchè se al mattino fa bello non è detto che la sera non piova...

Nei tuoi calcoli non hai tenuto conto che se parcheggi la moto all'aperto magari un pò si rovina, sopratutto per la nebbia, il sale sulle strade e qualche piccola riga nel caso di cadute più lievi di quella che hai avuto, atti di vandalismo...
Devi solo attrezzarti per rendere il bus meno spiacevole, usarlo come anti stress ad esempio!!

P.S.
Ze ha scritto:

La maggiore economicità dei mezzi di trasporto è indiscutibile

Non da me, non in treno!!
Con la mia auto diesel spendo circa il 25% in meno che andare in treno da solo. Se siamo in 2 o più non c'è storia!! Ovvio che non considero l'autostrada altrimenti il discorso cambia (da solo) ma con le statali i tempi sono all'incirca gli stessi del treno. Non penso che sia così in tutta Italia e qui si parlava di autobus in centro... Per certe città come la mia, meglio mezzi autonomi, per città come Torino centro o altre il discorso mezzi pubblici è da valutare
 
15908214
15908214 Inviato: 27 Nov 2017 22:42
 

Senza contare che sul bus potresti fare degli incontri piacevoli 0509_lucarelli.gif
 
15908291
15908291 Inviato: 28 Nov 2017 1:00
 

Facendo i conti di quanto si spende per la moto vien voglia di venderla... Quest'anno ho fatto 2 tagliandi, kit trasmissione, pastiglie anteriori, liquido freni. Gomme finite da cambiare in primavera. Sarebbero da rifare anche le sospensioni ma a sto punto mi verrebbe da dargli fuoco... Minimo 700 euro per mono nuovo e revisione forcella. Se compro i cavalletti e me lo faccio da solo sono minimo 400 mettendo un mono Yss... Per fortuna che sono andato dal meccanico solo per il kit trasmissione altrimenti l'avrei già venduta.
Spendo meno con la macchina... Cose da pazzi. Manco avessi una Superbike. Ho una Gladius...
Sta cominciando a stufarmi questa storia.
 
15908293
15908293 Inviato: 28 Nov 2017 2:39
 

Anch'io ho bisogno di fare moto, però con gli eventi climatici di questi giorni
torno senza troppi rimpianti alla cara e vecchia scatola di ferro.
Purtroppo bisogna ammettere che 4 ruote sono meglio di 2, e se in alcuni casi fossi stato
sul motociclo sarei finito sicuramente disteso a contare i granelli dell' asfalto.
Mi ricordo soprattutto di un camion cisterna che perdeva nafta.
il velo di carburante fu sparso dalla pioggia su tutta la strada.
con aderenza zero sembrava di stare in un videogioco.
e in questi casi ci si rende conto che l'auto perdona, la moto no.
Eppoi anche il costo dei ricambi che sono venduti a peso d'oro.
Probabilmente se aggiungiamo anche la trasmissione e gli pneumatici di qualità
si raggiunge il pareggio.
Direi che la stradale assomiglia all' auto e riduce i vantaggi dell' agilità.
viceversa la moto da cross è più maneggevole e si avvicina di più alla bicicletta.
Probabilmente è per questo che i modelli duke 390 e simili hanno riscosso un buon successo.
praticamente un hardware da cross travestito da endurona ma estremamente leggero.
con appena 150kg di massa e tanti cv diventa un arma da guerra...
 
15908298
15908298 Inviato: 28 Nov 2017 7:59
 

Nel mio caso specifico andare a lavoro in moto mi costa circa 5€ al giorno di sola benzina (22km andata e altrettanti al ritorno) per un costo mensile di circa 100-120€, andando coi mezzi invece mi costa 46€ eusa_whistle.gif a cui però devo aggiungere il costo del passaggio in stazione (circa 2km) e il tratto a piedi dalla stazione a lavoro (circa 1.5 km) se vado a considerare manutenzione e altro la moto mi costa il quadruplo eusa_wall.gif come tempi in moto me la cavo in 40 minuti, in auto circa 50-60 minuti, in treno 21 minuti + 15 a piedi + 5 di passaggio in auto, ma con la grande incognita di ritardi e cancellazioni, oggi ad esempio ho dovuto usare la macchina malgrado abbia il mensile del treno a causa di una cancellazione eusa_wall.gif

P.S.: quando vado a lavoro in moto arrivo molto più sveglio e contento però 0510_five.gif
 
15908299
15908299 Inviato: 28 Nov 2017 8:00
 

Andare in moto per economizzare sulle spese di sicuro non è la scelta giusta. Ci sono tante alternative più economiche. Ma credo che quasi nessuno lo faccia per convenienza bensì per la soddisfazione che se ne ricava.

Riguardo all'uso quotidiano, io la uso ogni giorno almeno da febbraio a novembre e la lascio in garage solo se piove o nevica. Ma dal cambio dell'ora di fine ottobre preferisco lasciarla ai soli giretti del sabato e domenica, perché qui da me tra sole basso e tramonto alle 16.30 i tratti umidi-viscidi-mezzi ghiacciati al rientro serale sono troppi.
 
15908309
15908309 Inviato: 28 Nov 2017 8:41
 

Caramon77 ha scritto:
Infatti è ciò che faccio di norma io, guardo all'ora che risparmio ogni giorno e che non è poco, capperi... e via in moto.

Solo che quando ti trovi in terra, bloccato dalla tua moto, in mezzo ad una strada e non ti fai quasi niente ti pare di aver giocato il jolly. Al che non dico che cambi tutto, ma due domande te le fai. Inizi a pensare:

dovrei fare almeno un minimo di movimento - > passeggiata di 15 minx2 se usi il bus

vorrei avere più tempo per leggere ed ascoltare musica ->60 minuti al giorno sul bus

Quindi se prendo per "utile e da fare comunque" la mezz'oretta a piedi il conto del tempo diviene "pericoloso", ovvero moto 40minuti, bus 60...

Chiaro che staccare ad una certa ora ed essere sul divano di casa mezz'ora dopo già in tuta è bello, lo sapete...

Insomma, il discorso economico lo abbiamo affrontato, mi pare non ci siano contenziosi, si può risparmiare qualcosina anche tenendo la moto per i giretti o il commuting in stagione buona, al prezzo di molto tempo perso che ciascuno valuta da sé.


credo siamo tutti d'accordo che la moto, quotidianamente o no, la usiamo perché ci fa piacere e non perché sia conveniente a livello economico.

detto ciò.......
ribadisco il fatto che personalmente preferisco arrivare a casa ad un'ora decente e poi fare le cose che hai elencato. Andare a correre, due volte a settimana allenamento di rugby, ascoltare musica o leggere comodamente seduto sul divano e non sul trespolo del bus.
 
15908312
15908312 Inviato: 28 Nov 2017 8:52
 

Hai valutato, oltre al bus, anche il treno?

Nel caso, visto che siamo della stessa zona, e che utilizzo abitualmente mezzi pubblici, per certi percorsi il treno costa di più ma è più veloce, eventualmente dammi un idea della zona di partenza e di arrivo.

Comunque, per la zona urbana di Bologna, oltre al biglietto urbano (1.3€) ed il citypass (10 corse/12€)
potresti valutare:
- abbonamento urbano mensile impersonale (36€/mese), utilizzabile da chiunque lo mostri e con l'utilizzo multiplo il sabato e festivi (fino a 7 persone, 2 adulti e 5 ragazzi).
- Mi muovo citypiù mese (42€) personale e incedibile, da richiedere ad un punto Tper, caricato su tessera personale che costa 5€ e dura 5 anni, permette di utilizzare bus urbani e ferroviari in zona urbana, si può ricaricare tramite bancomat.

Per altre info:

Link a pagina di Tper.it
 
15908478
15908478 Inviato: 28 Nov 2017 12:33
 

bik68 ha scritto:
Hai valutato, oltre al bus, anche il treno?

Nel caso, visto che siamo della stessa zona, e che utilizzo abitualmente mezzi pubblici, per certi percorsi il treno costa di più ma è più veloce, eventualmente dammi un idea della zona di partenza e di arrivo.

Comunque, per la zona urbana di Bologna, oltre al biglietto urbano (1.3€) ed il citypass (10 corse/12€)
potresti valutare:
- abbonamento urbano mensile impersonale (36€/mese), utilizzabile da chiunque lo mostri e con l'utilizzo multiplo il sabato e festivi (fino a 7 persone, 2 adulti e 5 ragazzi).
- Mi muovo citypiù mese (42€) personale e incedibile, da richiedere ad un punto Tper, caricato su tessera personale che costa 5€ e dura 5 anni, permette di utilizzare bus urbani e ferroviari in zona urbana, si può ricaricare tramite bancomat.

Per altre info:

Link a pagina di Tper.it


Mi muovo da fuori San Lazzaro (Idice) alle due torri.

Grazie per le info, le valuto seriamente, stamattina ho preso la moto, perché potevo uscire un po' più tardi (pare nulla, ma tra uscire alle 8 ed uscire alla 9 cambia) e, tra l'altro, ho notato che la gomma posteriore va cambiata...

Ecco che piuttosto che spendere ora i 250 soliti, per girare un giorno ogni tanto e poi riprendere davvero a marzo, quasi quasi mi faccio tre mesi di bus (se vien fuori una domenica soleggiata esco comunque, non sono a zero battistrada).

Francamente da quando sono caduto non ho paura (ho già preso la moto diversi giorni), ma sono meno tranquillo. Col bel tempo ciccia, se dietro la curva c'è un bilico di sapone rovesciato si vede che è la mia ora, ma ogni giorno, nelle ore più fredde, poi la sera col buio e magari la pioggia a temperature da neve... insomma... ho una bellissima bambina ed una bellissima moglie che mi aspettano a casa, non so se mi va di rischiare.
 
15908480
15908480 Inviato: 28 Nov 2017 12:34
 

bik68 ha scritto:
Hai valutato, oltre al bus, anche il treno?


Mi piace muovermi in treno, ma nel mio caso non sarebbe utilizzabile. Dovrei farmi accompagnare alla stazione periferica, poi il treno arriverebbe alla centrale e da lì ci metto non meno di 20 minuti ad arrivare in ufficio.

Mi convengono i 30, 40 minuti di corriera, poi 15 di passeggiata.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 4
Vai a pagina 1234  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Generale

Forums ©