Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123
 
Domanda per smanettoni: come sorpassate?
15634852
15634852 Inviato: 3 Giu 2016 15:00
 



si ma non si può analizzare la bravura di ciascuno in ogni circostanza di tempo e di luogo... per tanto ci sono regole generali. se anche uno fosse cosi bravo da fare una curva a 80....non me ne frega niente, se però in quella curva becchi un impedito al volante, un animale che attaversa, un fermone che la sta facendo a 30....???
quello che volevo dire io è che su strada non si corre punto. se vuoi correre, spendi sti 100euro e vai in pista.
su strada ci sono dei limiti di velocità (assurdi quasi sempre, è vero) ma diciamo che danno un idea di quanto è SICURO spingere su quella strada.
e scusami sai è chiaro che dò dell idiota a chiunque mi stia attacato a chiulo....cè la famosa distanza di sicurezzza!!! che serve proprio a ridurre i rischi....se tu SUPER PILOTONE mi stai attacato a chiulo e io povero fermone trovo un ostacolo e pinzo di brutto...mi tamponi, o mi scarti ma vai nella corsia opposta etc etc...
per questo, chiunque mi stia dietro troppo vicino viene invitato a passare in frettissima, cosi da andarsene e non crearmi fastidi anche solo ipotetici.
comunque, il fatto che sia una battaglia persa quella del in strada non si corre, lodimostrano le continue tristi notizie ad ogni we. poi facile lamentarsi dei velox, della "brutta fama" delle moto etc etc.
non è questione di passo, manico, o controllo (ma cosa controlli??????) ma che ne sai ???
un ipotesi è la gente che si svena di rate e mangia cipolle prende una scuderia di cv e poi non ha 100 euro in contanti da spendere in pista...
un altra ipotesi è la italica tendenza all menefreghismo e la convinzione di esser soli al mondo...
bho, sta di fatto che continuo a vedere IDIOTI che corrono in strada, continuo a leggere di tragici eventi...e continuo a leggere post deliranti....chiudo.
doppio_lamp.gif
 
15634884
15634884 Inviato: 3 Giu 2016 15:39
 

axels ha scritto:
si ma non si può analizzare la bravura di ciascuno in ogni circostanza di tempo e di luogo... per tanto ci sono regole generali. se anche uno fosse cosi bravo da fare una curva a 80....non me ne frega niente, se però in quella curva becchi un impedito al volante, un animale che attaversa, un fermone che la sta facendo a 30....???
quello che volevo dire io è che su strada non si corre punto. se vuoi correre, spendi sti 100euro e vai in pista.
su strada ci sono dei limiti di velocità (assurdi quasi sempre, è vero) ma diciamo che danno un idea di quanto è SICURO spingere su quella strada.
e scusami sai è chiaro che dò dell idiota a chiunque mi stia attacato a chiulo....cè la famosa distanza di sicurezzza!!! che serve proprio a ridurre i rischi....se tu SUPER PILOTONE mi stai attacato a chiulo e io povero fermone trovo un ostacolo e pinzo di brutto...mi tamponi, o mi scarti ma vai nella corsia opposta etc etc...
per questo, chiunque mi stia dietro troppo vicino viene invitato a passare in frettissima, cosi da andarsene e non crearmi fastidi anche solo ipotetici.
comunque, il fatto che sia una battaglia persa quella del in strada non si corre, lodimostrano le continue tristi notizie ad ogni we. poi facile lamentarsi dei velox, della "brutta fama" delle moto etc etc.
non è questione di passo, manico, o controllo (ma cosa controlli??????) ma che ne sai ???
un ipotesi è la gente che si svena di rate e mangia cipolle prende una scuderia di cv e poi non ha 100 euro in contanti da spendere in pista...
un altra ipotesi è la italica tendenza all menefreghismo e la convinzione di esser soli al mondo...
bho, sta di fatto che continuo a vedere IDIOTI che corrono in strada, continuo a leggere di tragici eventi...e continuo a leggere post deliranti....chiudo.
doppio_lamp.gif


Quindi tu rispetti sempre e comunque ed in ogni caso i limiti della strada che stai percorrendo?


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15634900
15634900 Inviato: 3 Giu 2016 16:29
 

rispetto i limiti del buon senso..e si, se non sono limiti ASSURDI si.
diciamo che considero i limiti come degli ottimi indicatori di massima.
diciamo che resto nelle tollerenze dei velox e degli strumenti. ad esempio in autostrada cerco di stare sui 140 segnati, con punte anti noia sui 160.
su statale in zone senza immissioni laterali in genere il limite è 90 e se posso arrivo max a 100.
su stataline e provinciali limite 70 sto sui 80/90.
città cerco di evitarla ma sto tassativamente MAX 60 (sui vialoni).


ripeto, non mi frega un c***o del passo, dell adrenalina del fermo del manico SU STRADA.
io su strada volgio godere la moto, la strada e le curve. Ti assicuro che fare una bella curva a 50 NON è poco...farla a 70 che cambia? la moto a 50 km piega lo stesso. godi lo stesso..e sono con la coscienza tranquilla. la cosa che piu mi preme è non creare o potenzilamente creare danni ingiusti al prossimo.
metti che stai facendo la tua strada stai godendo e correndo forte, metti che trovi ghiaino, sporco, cacca di bestia, un fermone...scarti scivoli o devii, ed io arrivo sulla corsia opposta, mi fai cadere...IO COSA C ENTRAVO? capisci che se mi rialzo ....ecco io guido cercando di evitare da parte mia piu pericoli possbili.
ci pensa già la sorte spesso... e ti assicuro che mi godo ogni uscita, che piego e che non mi faccio mancare qualche profonda accelerata...
la volta che ho "bisogno" prelevo 100e mi organizzo e giro in pista, con rispetto, al mio passo (non sono certo un pilota)ma non mi faccio problemi a darci del gas, e non mi precoccupo d altro che di me stesso, chi è veloce in pista e SA GUIDARE, sa passarmi sulle orecchie senza darmi NESSUN fastidio.
 
15634992
15634992 Inviato: 3 Giu 2016 19:02
 

axels ha scritto:
rispetto i limiti del buon senso..e si, se non sono limiti ASSURDI si.
diciamo che considero i limiti come degli ottimi indicatori di massima.
diciamo che resto nelle tollerenze dei velox e degli strumenti. ad esempio in autostrada cerco di stare sui 140 segnati, con punte anti noia sui 160.
su statale in zone senza immissioni laterali in genere il limite è 90 e se posso arrivo max a 100.
su stataline e provinciali limite 70 sto sui 80/90.
città cerco di evitarla ma sto tassativamente MAX 60 (sui vialoni).


ripeto, non mi frega un c***o del passo, dell adrenalina del fermo del manico SU STRADA.
io su strada volgio godere la moto, la strada e le curve. Ti assicuro che fare una bella curva a 50 NON è poco...farla a 70 che cambia? la moto a 50 km piega lo stesso. godi lo stesso..e sono con la coscienza tranquilla. la cosa che piu mi preme è non creare o potenzilamente creare danni ingiusti al prossimo.
metti che stai facendo la tua strada stai godendo e correndo forte, metti che trovi ghiaino, sporco, cacca di bestia, un fermone...scarti scivoli o devii, ed io arrivo sulla corsia opposta, mi fai cadere...IO COSA C ENTRAVO? capisci che se mi rialzo ....ecco io guido cercando di evitare da parte mia piu pericoli possbili.
ci pensa già la sorte spesso... e ti assicuro che mi godo ogni uscita, che piego e che non mi faccio mancare qualche profonda accelerata...
la volta che ho "bisogno" prelevo 100e mi organizzo e giro in pista, con rispetto, al mio passo (non sono certo un pilota)ma non mi faccio problemi a darci del gas, e non mi precoccupo d altro che di me stesso, chi è veloce in pista e SA GUIDARE, sa passarmi sulle orecchie senza darmi NESSUN fastidio.


Secondo me, il tuo discorso potrebbe essere valido se tu rispettassi alla lettera tutti i limiti di velocità del codice.
In questo caso chi supera un limite imposto dal legislatore potrebbe essere considerato un idiota.

Invece tu dici di rispettare i limiti del buon senso, bene.
Tra rispettare i limiti del cds e guidare come un pazzo, in mezzo ci sono tantissime variabili, non c'è solo "il tuo buon senso" e la guida da pazzi.

C'è anche chi va un po' più veloce di te, ma non guida come un pazzo, e nonostante abbia velocita superiori alle tue ha lo stesso margine e le stesse attenzioni che hai tu, questo perchè magari ha doti di guida superiori alle tue.


La famosa curva che hai portato come esempio, tu la fai a 50 chi la fa a 70 è un idiota, bene, sono d'accordo.

Però perchè escludi a priori che ci sia chi riesce a farla a 55 o a 60 e ad avere margini di sicurezza e di manovra superiori a quelli che hai tu a 50?
In questo caso chi sarebbe l'idiota, quello che va più forte o quello che tiene margini di sicurezza inferiori?

Per definire tutti quelli che ci superano degli idioti bisogna ritenere il proprio passo, oltre i limiti del cds, come l'unico adeguato.... a me pare un po' presuntuoso, o no?

Certo, tra tutti quelli che ci superano ci saranno sicuramente anche degli idioti, ma ci saranno anche motociclisti più bravi di noi che riescono a tenere margini di sicurezza uguali o superiori ai nostri andando un pochino di più.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15635002
15635002 Inviato: 3 Giu 2016 19:21
 

biondob ha scritto:
Certo, tra tutti quelli che ci superano ci saranno sicuramente anche degli idioti, ma ci saranno anche motociclisti più bravi di noi che riescono a tenere margini di sicurezza uguali o superiori ai nostri andando un pochino di più.


Concordo ed aggiungo che ci sono anche quelli (come il sottoscritto) cui non piace andare in pista.
Sono degli idioti per questo? icon_rolleyes.gif
 
15635122
15635122 Inviato: 3 Giu 2016 21:50
 

L' ultimo intervento di "biondob" , che quoto , mi è piaciuto particolarmente...... 0509_up.gif
Anche se sono convinto che "axels" la pensi nello stesso modo .
Non è semplice esprimersi al meglio da una tastiera......



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15635286
15635286 Inviato: 4 Giu 2016 8:53
 

si i concetti son quelli...! è chiaro che non sono i 3-5 kmh la differenza. Sono le DECINE di kmh che fanno la differenza. in ogni caso, ognuno faccia come gli pare, sperate solo di non avere guai con chi in strada porta rispetto a TUTTI gli altri e quando je prude, va in pista. pensate un po, anche a me capita addirittura di sorpassare in strada...lo faccio dove cè la linea tratteggiata, dove ho visibilità e enza stare a chiulo del sorpassato...ma mi pare una cosa ovvia e normale, mica mi sento bravo per questo.
poi, cerco di non andare in giro nelle strade "famose" la domenica dove purtroppo si incrociano quasi solo piloti dei poveri..quelli che non gli piace la pista (???????) quelli che hanno 180 cv ma mangiano pane e cipolla e quelli cui oltre a se stessi non gli frega nulla, quelli che hanno vite tristi e l adrenalina la cercano cosi, mettendo a rischio la altrui incolumità e tranquillità di un giretto in moto. Conosco gente davvero veloce davvero brava in moto, ma che non si sogna di fare certe cose, perchè? perchè sanno guidare e sanno che in strada cè di tutto e li noti subito, guida pulita, traiettorie precise, insomma, si vede chi guida in sicurezza. e vi assicuro che è raro che superino le velcoità che dicevo sopra. LA bella guida è bella anche a "solo" 50kmh..
mi spiace (ma nemmeno troppo) se avessi offeso qualcuno. e se qualcuno si sente offeso..beh si faccia un esamino interiore che forse, cosi male non fa...
doppio_lamp.gif
 
15635353
15635353 Inviato: 4 Giu 2016 10:30
 

ansetup ha scritto:
L' ultimo intervento di "biondob" , che quoto , mi è piaciuto particolarmente...... 0509_up.gif
Anche se sono convinto che "axels" la pensi nello stesso modo .
Non è semplice esprimersi al meglio da una tastiera......



doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif



Sono d' accordo anche io, anche se il discorso dal tema originario, pian piano sembra essere diventato "quanto ti da fastidio essere superato" ...

0510_saluto.gif
 
15635450
15635450 Inviato: 4 Giu 2016 13:01
 

axels ha scritto:
si i concetti son quelli...! è chiaro che non sono i 3-5 kmh la differenza. Sono le DECINE di kmh che fanno la differenza. in ogni caso, ognuno faccia come gli pare, sperate solo di non avere guai con chi in strada porta rispetto a TUTTI gli altri e quando je prude, va in pista. pensate un po, anche a me capita addirittura di sorpassare in strada...lo faccio dove cè la linea tratteggiata, dove ho visibilità e enza stare a chiulo del sorpassato...ma mi pare una cosa ovvia e normale, mica mi sento bravo per questo.
poi, cerco di non andare in giro nelle strade "famose" la domenica dove purtroppo si incrociano quasi solo piloti dei poveri..quelli che non gli piace la pista (???????) quelli che hanno 180 cv ma mangiano pane e cipolla e quelli cui oltre a se stessi non gli frega nulla, quelli che hanno vite tristi e l adrenalina la cercano cosi, mettendo a rischio la altrui incolumità e tranquillità di un giretto in moto. Conosco gente davvero veloce davvero brava in moto, ma che non si sogna di fare certe cose, perchè? perchè sanno guidare e sanno che in strada cè di tutto e li noti subito, guida pulita, traiettorie precise, insomma, si vede chi guida in sicurezza. e vi assicuro che è raro che superino le velcoità che dicevo sopra. LA bella guida è bella anche a "solo" 50kmh..
mi spiace (ma nemmeno troppo) se avessi offeso qualcuno. e se qualcuno si sente offeso..beh si faccia un esamino interiore che forse, cosi male non fa...
doppio_lamp.gif


Penso che nessuno di quelli che ha scritto finora faccia parte della categoria degli spericolati cui piace mettere a rischio la propria e/o altrui incolumità.
Credo semplicemente che ci sia gente un po' più esperta che tiene andature più alte ed altra meno esperta che tiene andature più basse ma non mi sembra il caso di scagliare fulmini e saette come fai tu.
Quel genere di pilotoni di cui parli li conosciamo tutti, ma un conto è avere un'andatura veloce e sicura, un altro è rischiare l'osso del collo (o farlo rischiare agli altri) per voler strafare.

Ma poi spiegami una cosa perchè proprio non l'ho capita: io sono uno di quelli cui non piace andare in pista, quale è il problema?
A me piace fare mototurismo guidare in maniera fluida e pulita, ma se ogni tanto (poche volte per la verità) succede che mi ingarello con qualcuno non significa che sia uno spericolato, anche perchè so riconoscere molto in fretta chi ha un passo superiore al mio o chi sta rischiando troppo per tenere un'andatura che non sa tenere perciò mi regolo di conseguenza.

Cioè noto una sorta di rabbia nei tuoi post che non capisco bene da dove scaturisca, sembra quasi che ti infastidisca se qualcuno sorpassa qualcun altro.

Il discorso che ti ha fatto biondob lo trovo sensato ma tu ti scagli contro una certa tipologia di pilota che finora non mi pare abbia scritto qui, davvero non capisco 0510_confused.gif

Se qualcuno avesse scritto " a me non frega niente di nessuno, io vado e sorpasso tutti indistintamente, me ne frego della linea di mezzeria, dei limiti di velocità, chi non sa guidare stia a casa sua" e cose simili potrei capirti e ti sosterrei anche (e non sarei il solo), ma non mi pare di aver letto cose del genere.
Boh, trovo un po' fuori luogo alcune tue affermazioni in questo topic perchè si parlava di altro icon_eek.gif
 
15635479
15635479 Inviato: 4 Giu 2016 13:49
 

Io solitamente, quando vedo qualcuno che mi arriva "sotto", cerco di agevolargli il prima possibile ed il più possibile il sorpasso. In primis perché se ha un passo più veloce, io non faccio da tappo, secondo perché non amo molto avere gente che mi segue.
Quando sono io a voler sorpassare, cerco di farlo nel modo più pulito e più sereno possibile. Se in quel momento non riesco, aspetto la prossima occasione.
Certo che se quello davanti, nonostante mi abbia notato, continua palesemente a farmi da tappo, può anche scapparci un passaggio un po' meno sereno (che di certo non vuol dire "adesso passo il resto son mazzi tuoi"...).
Chi guida pulito, oltre a tenere un passo allegro in tutta tranquillità, lo si riesce a sorpassare senza problemi. I peggiori sono quelli che sul dritto aprono a vita persa, poi in ingresso/curva/uscita si "piantano" facendo traiettorie improponibili... icon_rolleyes.gif
 
15635873
15635873 Inviato: 5 Giu 2016 9:04
 

nessuna rabbia e nessun "rimprovero" a chi ha scritto qui nel topic.
la mia era un arringa generale, ci sono strade bellissime di asflato e paesaggio dove non si può piu andare nel weekend. i motivo è quello che fa scattare la mia rabbia generale. gente che piega e corre (non i 5-6-10 kmh di tollerenza tra il fermone e chi guida bene in sicurezza ma piu veloce) ma che corre proprio forte, invadendo corsie e superando a filo, ecco questo riporta in topic. se cè qualcuno dietro molto vicino, sia chi sia io faccio segno di passare, perchè non voglio rogne e sopratutto capisco chi vuole fare un ritmo piu alto. però ormai ripeto non tutti non sempre, ma troppi ti passano sulle orecchie a mo di staccata ultimo giro GP.
 
15636379
15636379 Inviato: 6 Giu 2016 6:39
 

Ocsecnarf ha scritto:
Sono d' accordo anche io, anche se il discorso dal tema originario, pian piano sembra essere diventato "quanto ti da fastidio essere superato" ...

0510_saluto.gif


Ognuno di noi la può pensare come vuole, ma a mio parere, generalizzare e ritenere idioti tutti quelli che hanno moto da più di 180 cv, o tutti quelli che hanno un andatura superiore alla nostra, oppure pensare che il proprio passo su strada sia l'unico sensato, denota, come minimo, un leggero complesso di inferiorità icon_wink.gif


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
15646011
15646011 Inviato: 20 Giu 2016 20:13
 

In Francia, se sei lento, e se te ne rendi conto di esserlo, metti la freccia e ti fai da parte facendo passare moto o macchina più veloce di te.

Il problema che tanti non capiscono è che non si rendono conto di essere a volte di intralcio e particolarmenti lenti in alcuni tratti... In strada devi convivere con veicoli lenti, camper trattori, pulman ecc ma in moto c'è gente che veramente crede di essere veloce ma in realtà non lo è e per credere di esserlo inventa traiettorie assurde, frenate scomposte ecc...

Tutte le volte che capitava a me, se dietro arrivava qualcuno di veloce mi facevo da parte, senza orgoglio ferito o particolari se##e mentali (e la mia ragazza ringraziava).
Tutte le volte che arrivavo un pò più veloce (eviterei veloce perchè non lo sono) o mi accodavo aspettando il rettilineo per sorpassare (mai stando troppo vicini perchè comunque si distrae molto la guida dell'altro motociclista) altrimenti, se impossibile rallentavo e mi gustavo il panorama.

Non mi sono mai ingarellato con qualcuno andando oltre il limite, magari con ritmo allegro si, per pochi chilometri ma mantenendo sempre un margine di correzione, Sempre. Infatti ora che dovrei comprarmi una moto sono più che indeciso se predermi un mille (sprecato, credo, per strada e per le poche volte che vado in pista) o una cilindrata più bassa. 0509_up.gif
 
15651354
15651354 Inviato: 28 Giu 2016 23:27
 

Personalmente nel traffico quotidiano, sorpasso laddove i margini son definiti.
Visibilità: supero in curva se la curva offre visibilità sufficiente da non sbattere il muso contro un'incognita non visibile. Linee continue non fan testo. Quel che conta è non superare alla cieca (ossia con l'erba alta della svolta, una casa di profilo che occlude eventuali macchine in arrivo.
Le rotonde son ottimi punti di sorpasso: la mi butto di prepotenza in piega e nella corsia più interna superando allegramente ad una velocità proporzionale al diametro della rotonda.

Velocità: la velocità dei sorpassi va portata al massimo utile (di sicurezza) per ridurre il tempo di sorpasso al minimo. Se chi è davanti a te va a 80 su limite dei 90, tu lo superi a 90?
Io no, apro e mi sparo a 100 (o più a seconda di cosa devo superare), poi rallento a 90. La velocità "da codice" la prendo come una indicazione sullo stato della strada, sui pericoli (strade traverse, marmocchi pulciosi, veicoli in sorpasso a sorpresa tipo la Romea SS309 etc).
Non ritengo i limiti vadan presi alla lettera: sappiamo che se tutti rispettassimo i limiti i nostri motori fonderebbero (il mio almeno a 50kmh con sto caldo fonde) ed il traffico congestionerebbe.
Il sorpasso va fatto veloce e pulito.

Gente che mi segue: mi scosto e li faccio passare, che me ne frega, via dalle palle, vadano pure avanti.

Autostrada: se la gente gira nella corsia esterna a 100-120, è LECITO oltre che utile, SUPERARLI nella stessa corsia che percorrete.
Esempio: Autostrada A13 Padova-Bologna, 2 corsie per senso di marcia. In quella di sinistra c'è un camper a 110. Voi che fate? Suonate? Sfanalate?
Le lampadine costano. Siete già nella corsia interna? Accellerate e passate diritti per la vostra strada.
Voi non fate neppure un "sorpasso" ma un "superamento" in quanto non cambiate corsia, non "uscite e rientrate". Semplicemente andate per i c***i vostri.

Tagliarsi le vene nel traffico quotidiano per rispettare regole dettate da gente che a) è morta e b) magari in moto manco c'è mai andata, proprio non ha senso.
La guida sicura è quella dove uno fa le cose con coscienza e rispetto verso gli altri in primis.
Se voglio coglionare piegando di brutto, lo faccio (e lo faccio) quando nella rotonda non c'è nessuno, in modo che se cado, mi schianto io senza far danni ad altri.

Le strade odierne son mulattiere, c'è da stare molto attenti.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 3 di 3
Vai a pagina Precedente  123

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©