Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo
 
(Protezioni e pressapochismo) E se la zavorra...
14541660
14541660 Inviato: 28 Lug 2013 14:11
Oggetto: (Protezioni e pressapochismo) E se la zavorra...
 



...si rifiuta di indossare un minimo di protezioni?

Io non sono un vero fanatico delle stesse, a volte (raramente) puo' capitare di evitare di indossare i pantaloni tecnici (ne ho alcuni normali in cotone rinforzato o in lino per l'estate e in velluto per l'inverno per le occasioni da "uscita" e a volte capita che sotto quelli di lino, molto larghi, ci infili delle protezioni da skate giusto per proteggere il ginocchio), gli stivali (non ho neanche quelli rinforzati per ora icon_sad.gif ) e il paraschiena integrale che copre da cervicale a coccige optando per quello interno della giacca di pelle ma sono inflessibile per certe altre cose.

Ora...capisco che non è che devi essere obbligata a comprarti l'abbigliamento tecnico solo per quella volta ogni morte di papa che si gira in moto, ma se ti dico che devi mettere almeno il giubbino di pelle senza protezioni delle superiori ed evitare i jeans perchè so' che si incollano in caso di caduta, optare per un'abbigliamento total jeans (compresa la giacca icon_neutral.gif ) mi pare un volere andarsela a cercare.

Ne consegue che----> in moto non ci sali e stai a casa.
Un po' come in macchina quelle rare volte che guido io (ho paura a guidare la macchina...essi...mi sale l'ansia rotfl.gif ) quando monta il testone di turno che "la cintura non la metto"...bhè...prepara i piedi perchè in macchina non sali icon_mrgreen.gif

Come vi comportate in casi simili? Si puo' chiudere un occhio perchè la pelle è la "sua" o volente o nolente se guido io fai come dico io? icon_cool.gif
 
14541669
14541669 Inviato: 28 Lug 2013 14:21
 

a me capitano quelle ''no dai mi fai mettere il casco? ho i capelli appena fatti!'' ******* e rimani a piedi. . .per l'abbigliamento beh l'integrale glielo do io. . .ma le raccomando la tuta ed il giubbino abbastanza pesantuccio. . .per il resto ******** 0509_lucarelli.gif

nota del moderatore: cerchiamo di evitare i termini volgari, il cui uso non è nè necessario nè utile ad arricchire la discussione, oltre che contrario al regolamento del forum. grazie a tutti - Lilit
 
14541700
14541700 Inviato: 28 Lug 2013 14:50
 

Il jeans è un tessuto abbastanza resistente e per scivolate a bassa velocità spesso consente di limitare i danni,ma un minimo di abbigliamento tecnico ci vuole.
Casco,paraschiena,scarpe pesanti,giubbotto anche solo in cordura e sarebbe meglio anche mettere i guanti.
Quelle che vanno in giro in moto con i sandali e il costume da bagno le lascerei a piedi,idem le persone che non vogliono mettere la cintura perchè per legge se capita qualcosa il conducente è responsabile.
 
14541725
14541725 Inviato: 28 Lug 2013 15:08
 

Io ho avuto e ho quasi gli stessi problemi con la mia ragazza al momento dell'acquisto del casco lei ne voleva uno in plastica e io l'ho fatto acquistare in fibra (pagando io la differenza) il resto non voleva niente (anche xkè non ha mai soldi ) allora gli ho comprato una giacca in cordura ma con tutte le protezioni compreso il paraschiena alloggiato nell'apposita tasca adesso volevo comprarli i pantaloni tecnici (con protezioni) e le scarpe o stivali bassi ma lei non ne vuole sapere al punto che se li compro io lei mi ha minacciato di non metterli e tanto se non viene a provarli non posso acquistarli lo stesso con la speranza che gli vadano all'inizio indossava almeno gli scarponcini e ultimamente viene con scarpe da ginnastica è veramente una testona! Ma non posso obbligarla anche se gli ho spiegato che se uno scivola anche solo a 50 km-h le conseguenze (senza protezioni) possono essere gravi (a me è capitato è so di quello che parlo) ultimamente la sua teoria e che se cadiamo "tanto lei non viene più (che testa di anguilla) a me dispiace anche perchè mi piace porrtala in giro e io sono uno che non và piano su strada infatti prima uscivo solo con tuta in pelle e stivali oggi mi sono un pò ammorbidito e se vado in 2 ho una giacca e pantaloni in cordura con tutte le protezioni e stivali bassi sono dell'avviso che in questo campo è sempre meglio avere tutto il necessario xkè non sai mai cosa ti può capitare...quindi a costo di doverli comprare tu fai sempre indossare tutto il possibile...
 
14541735
14541735 Inviato: 28 Lug 2013 15:17
 

Se la zavorra é mia moglie non c'é motivo di discutere: lei sa che da parte sua esigo l'uso di abbigliamento tecnico, io so che lei lo userebbe comunque.
Per cui il problema non si presenta.
Se invece la zavorra é qualcun altro/a...
appena capiterà vi dirò icon_xd_2.gif
 
14541742
14541742 Inviato: 28 Lug 2013 15:29
 

credo ci sia tutta una serie di vie di mezzo tra quelli che si portano dietro la ragazza in canotta e perizoma al vento (ricordo uno che diceva che non avrebbe mai fatto indossare capi tecnici alla sua donna perchè "toglievano femminilità") e quelli che si rifiutano di farla salire se non è bardata come in motoGP. oltretutto anche se molti preferiscono dimenticarselo l'abbigliamento tecnico è utile fino a un certo punto, ci sono incidenti contro cui non più nulla neanche la tuta più spaziale del mondo. probabilmente sarebbe più efficace una guida più accorta e meno assatanata... ma anche questo a tanti piace dimenticarselo.


io rappresento un'accezione, perchè quando faccio il passeggero (di rado) solitamente sono sempre vestita un più tecnica del mio centauro icon_mrgreen.gif infatti tendo a vestirmi come se fossi io a guidare.
 
14541754
14541754 Inviato: 28 Lug 2013 15:44
 

Come non ho MAI usato protezioni dall'86 ad oggi e come mai le userò a meno di obblighi (ma vendo le moto più probabilmente...) La mia zavorrata ha sempre usato scarpe da montagna (o comunque roba chiusa e robusta. E pantaloni lunghi per il calore e le parti calde,STOP.
Non mi bardo da astronauta per cavalcare la mia americana,e comunque nessuno dei miei tatuaggi è ancora stato raspato. E ad un paio di loro ci tengo ***Rimosso per violazione art. 2.1 del regolamento*** Edit by Ze.
Ho ancora la mia mandibola e lei ha ancora la sua. Ovvio che dà fastidio pure a me quando nel tranquillo trotterellare su una strada,ci si affianca e poi ci supera una supersonica. Se poi la supersonica ha la tizia dietro seminuda e con i tacchi alti,bè non mi fa piacere.
Una volta ne ho vista una che con l'aria che alzava i vestiti,bè si vedeva ....tutto!
Quello che NON SOPPORTO è questo accanimento e questo modo di dire,del resto sembra quasi che in moto si debba SEMPRE cadere e ci si debba SEMPRE carteggiare. In curva ci si debba chiudere SEMPRE il manubrio e si debba sempre cadere sul brecciolino a bordo strada. Scommettiamo che in una curva presa a 40 all'ora un manubrio beach bar da 1 metro non si chiude e non ci si carteggia? BASTA!
 
14541777
14541777 Inviato: 28 Lug 2013 16:08
 

Sono cosciente che, come dice lilit, l'uso di capi tecnici non sia sinonimo di sicurezza assoluta; vado in moto da 25 anni e questa cosa mi é piuttosto chiara eusa_whistle.gif
Penso anche, però, che un abbigliamento tecnico offra margini di sicurezza decisamente più grandi di un abbigliamento "casual".
Aggiuniamo i particolari che io NON sono un pilota, non vado forte perché non lo so fare, la mia guida é lenta ed il mio divertimento é il turismo su 2 ruote; ed ecco che capi tecnici sono quelli più adatti allo scopo.
Infatti la mia lei non ha la tuta in pelle, ma usa un completo in cordura di alta qualità e robustezza dotato di protezioni, stivali in goretex turistici, guanti, casco integrale oltre alla tartaruga.
Jeans, maglietta e scarpe da tennis li indossiamo per andare a passeggio.
E dal momento che quando é seduta sul sellino posteriore é sotto la mia responsabilità, mi sento più tranquillo saperla sulla moto vestita da moto.
Il tutto senza cercare il tempo da qualifica o il record di percorrenza del tratto, visto che di solito i sorpassi li subisco e non li effettuo. icon_cool.gif
E se mi capiterà un passeggero che non vuole vestitirsi con un minimo di protezioni, dal momento che sarei responsabile della sua incolumità, penso che mi rifiuterei di farlo salire.

Ultima modifica di topomotogsx il 28 Lug 2013 16:23, modificato 1 volta in totale
 
14541779
14541779 Inviato: 28 Lug 2013 16:11
 

Doc_express ha scritto:
Come non ho MAI usato protezioni dall'86 ad oggi e come mai le userò a meno di obblighi (ma vendo le moto più probabilmente...) La mia zavorrata ha sempre usato scarpe da montagna (o comunque roba chiusa e robusta. E pantaloni lunghi per il calore e le parti calde,STOP.
Non mi bardo da astronauta per cavalcare la mia americana,e comunque nessuno dei miei tatuaggi è ancora stato raspato. E ad un paio di loro ci tengo ***Rimosso per violazione art. 2.1 del regolamento*** Edit by Ze.
Ho ancora la mia mandibola e lei ha ancora la sua. Ovvio che dà fastidio pure a me quando nel tranquillo trotterellare su una strada,ci si affianca e poi ci supera una supersonica. Se poi la supersonica ha la tizia dietro seminuda e con i tacchi alti,bè non mi fa piacere.
Una volta ne ho vista una che con l'aria che alzava i vestiti,bè si vedeva ....tutto!
Quello che NON SOPPORTO è questo accanimento e questo modo di dire,del resto sembra quasi che in moto si debba SEMPRE cadere e ci si debba SEMPRE carteggiare. In curva ci si debba chiudere SEMPRE il manubrio e si debba sempre cadere sul brecciolino a bordo strada. Scommettiamo che in una curva presa a 40 all'ora un manubrio beach bar da 1 metro non si chiude e non ci si carteggia? BASTA!


Guarda io non scommetto mai, non è di molto tempo fà una notizia di un gruppo di motociclisti fermo al semaforo che han fatto da birilli ad un'auto....nessun morto per fortuna ma chi è andato a terra un po' s'è scorticato (e il dannato è pure scappato)

La questione comunque non è "mettiamo o non mettiamo"...la questione è come comportarsi se uno ha una certa propensione ad utilizzare le protezioni e chi in teoria dovrebbe seguire non ne vuole sapere: come comportarsi?

Se poi tu preferisci girare senza non è che ti tolgo il saluto se ti incrocio perchè al posto del giubbino hai la t-shirt figurati, saluto anche quelli in infradito bermuda e canottiera eh icon_smile.gif

E poi dopo l'incidente che ho fatto ho avuto la conferma che non solo le protezioni servono ma possono salvarti l'estate...se stavo senza (l'incidente l'ho fatto a fine agosto) minimo fino a novembre la moto non la vedevo...invece a metà settembre ero di nuovo in sella icon_mrgreen.gif

(io poi lo faccio anche un po' per esibizionismo...sarà un controsenso forse ma con la giacca di pelle, i guanti ecc...la considero una divisa insomma icon_biggrin.gif )

L'abbigliamento in cordura estivo pero' dovrei acchiapparmelo anche io eusa_think.gif
 
14542456
14542456 Inviato: 28 Lug 2013 22:45
 

Doc_express ha scritto:
Come non ho MAI usato protezioni dall'86 ad oggi e come mai le userò a meno di obblighi (ma vendo le moto più probabilmente...) La mia zavorrata ha sempre usato scarpe da montagna (o comunque roba chiusa e robusta. E pantaloni lunghi per il calore e le parti calde,STOP.
Non mi bardo da astronauta per cavalcare la mia americana,e comunque nessuno dei miei tatuaggi è ancora stato raspato. E ad un paio di loro ci tengo ***Rimosso per violazione art. 2.1 del regolamento*** Edit by Ze.
Ho ancora la mia mandibola e lei ha ancora la sua. Ovvio che dà fastidio pure a me quando nel tranquillo trotterellare su una strada,ci si affianca e poi ci supera una supersonica. Se poi la supersonica ha la tizia dietro seminuda e con i tacchi alti,bè non mi fa piacere.
Una volta ne ho vista una che con l'aria che alzava i vestiti,bè si vedeva ....tutto!
Quello che NON SOPPORTO è questo accanimento e questo modo di dire,del resto sembra quasi che in moto si debba SEMPRE cadere e ci si debba SEMPRE carteggiare. In curva ci si debba chiudere SEMPRE il manubrio e si debba sempre cadere sul brecciolino a bordo strada. Scommettiamo che in una curva presa a 40 all'ora un manubrio beach bar da 1 metro non si chiude e non ci si carteggia? BASTA!


Ognuno la veda come vuole, io so solo che sono caduto a 110 km orari per evitare il solito scienziato (!!!) che esce sulla provinciale col rosso senza guardare. E' vero, tiravo quindi è anche colpa mia, ma la questione è che mentre la moto ne è uscita distrutta io me la sono cavata con una sbucciatura ad un ginocchio e basta. Ancora oggi uso lo stesso giubbotto... ci potevo lasciare la pelle li dentro... poi magari sarò stato pure fortunato ma in ogni caso mi domando come mi sarei ridotto se non avessi indossato l'abbigliamento che avevo su...
 
14542653
14542653 Inviato: 29 Lug 2013 0:22
 

Io invece sostengo l'abbigliamento tecnico, ma nessuno deve sentirsi obbligato ci mancherebbe.

Esco solo in tuta, stivali, guianti e paraschiena a bretella, sempre, qualsiasi stagione, qualsiasi condizione meteo, qualsiasi chilometraggio, ovunque.
Togliermi qualcosa, per me è come guidare senza cintura. Non riesco.
Per me è abitudine, sana e buona abitudine, non ne soffro, e non ne soffrirò mai quanto i 10gg di ospedale, 11fratture e 7mesi di riabilitazione di un incidente fatto a 40kmh in montagna in un tornante... anche in quel caso ero protetto, non voglio immaginare non lo fossi stato..

Certo come dice liliana, nessun abbigliamento salva sempre, ma personalmente - ripeto, personalmente - adottare il massimo per salvaguardare la mia incolumità (anche qualora fosse una storta ad un piede) mi fa stare bene con me stesso.

Sembrerebbe OT questo post... ed invece no, la mia ragazza la pensa come me, ed ancor prima che ci conoscessimo, la pensavamo così entrambi.

Diffcilmente uno di noi è passaggero dell'altro, ma quando succede, siamo sempre vistiti con il massimo grado di protezione.

Meglio sudato con una doccia in più, che qualcuno che ti lava perchè non ce la fai da solo.. tie.gif tie.gif

Poi ognuno faccia quel che vuole, l'importante è essere consapevoli, e responsabili di noi stessi e dei nostri passeggeri icon_wink.gif

Ultima modifica di Ze il 29 Lug 2013 0:24, modificato 1 volta in totale
 
14542654
14542654 Inviato: 29 Lug 2013 0:23
 

Doc_express ha scritto:
Quello che NON SOPPORTO è questo accanimento e questo modo di dire,del resto sembra quasi che in moto si debba SEMPRE cadere e ci si debba SEMPRE carteggiare.

A sentire te sembra invece che non si cada MAI e che se anche si cade non ci si fa MAI nulla.

Sappiamo bene entrambi che le due affermazioni (si cade sempre e non si cade mai) sono false.
TU non sei (quasi) mai caduto e quando e' successo non ti sei fatto nulla.
OK, l'abbiamo capito e ameremmo tutti avere la stessa fortuna tua...
Ma ergere il tuo esempio a schema definitivo e totale della sicurezza motociclistica mi sembra un filo esagerato.
 
14542994
14542994 Inviato: 29 Lug 2013 10:19
 

mia morosa ha comprato Casco,paraschiena , giubotto, guanti..

non ha scarpe e pantaloni..
scelta fatta per motivi economici, probabilmente perchè le gambe sono "distanti" dalla zona ritenuta importante..

però proprio sabato le ho detto, guarda che tra una paio di jeans normali e la gonna tanto vale venire con la gonna perchè se grattassimo per terra tie.gif tie.gif non cambia molto..


Spezzo una lancia a favore di Doc (pensa che ti ho pensato tornando a casa dal giro di ieri 0509_lucarelli.gif 0509_lucarelli.gif )
l'abbigliamento tecnico serve per gli incidenti "lievi", penso a tutto quello che possa accadere a velocità medio - basse ..
oppure ad incidenti in cui si riesce a rallentare e subire il colpo a velocità basse (30-40 all'ora)


Ma per tutto quello che ho visto ieri, tanto vale andare in giro nudi, che l'abbigliamento tecnico non serve a nulla..
- se la gente continua a sorpassare a velocità oltrecodice ed in luoghi improponibili,
- se si percorrono N km in contromano anche in punti senza visibilità,
- se ci si spara su rettilinei dove ci sono i 70km/h di limite a velocità che sono minimo il doppio,
è inutile essere bardati come IronMan, la fine che fai è uguale a quella se girassi nudo eusa_think.gif


Citazione:
Scommettiamo che in una curva presa a 40 all'ora un manubrio beach bar da 1 metro non si chiude e non ci si carteggia? BASTA!

secondo me hai pienamente ragione..


P.S. Io giro praticamente sempre con casco integrale,giubotto,pantaloni, guanti, stivali con protezioni,paraschiena liv.2 0509_si_picchiano.gif
 
14543909
14543909 Inviato: 29 Lug 2013 15:51
 

Doc_express ha scritto:
Come non ho MAI usato protezioni dall'86 ad oggi e come mai le userò a meno di obblighi (ma vendo le moto più probabilmente...) La mia zavorrata ha sempre usato scarpe da montagna (o comunque roba chiusa e robusta. E pantaloni lunghi per il calore e le parti calde,STOP.
Non mi bardo da astronauta per cavalcare la mia americana,e comunque nessuno dei miei tatuaggi è ancora stato raspato. E ad un paio di loro ci tengo ***Rimosso per violazione art. 2.1 del regolamento*** Edit by Ze
Ho ancora la mia mandibola e lei ha ancora la sua. Ovvio che dà fastidio pure a me quando nel tranquillo trotterellare su una strada,ci si affianca e poi ci supera una supersonica. Se poi la supersonica ha la tizia dietro seminuda e con i tacchi alti,bè non mi fa piacere.
Una volta ne ho vista una che con l'aria che alzava i vestiti,bè si vedeva ....tutto!
Quello che NON SOPPORTO è questo accanimento e questo modo di dire,del resto sembra quasi che in moto si debba SEMPRE cadere e ci si debba SEMPRE carteggiare. In curva ci si debba chiudere SEMPRE il manubrio e si debba sempre cadere sul brecciolino a bordo strada. Scommettiamo che in una curva presa a 40 all'ora un manubrio beach bar da 1 metro non si chiude e non ci si carteggia? BASTA!


Infatti l'obbligo di utilizzo dell'abbigliamento tecnico ancora non c'è, e dubito che lo approveranno. Sarebbe strano vedere gente che viaggia con moto "tranquille" bardata come piloti di motogp, già un casco integrale indosso ad un harleysta stona... anche se ogni tanto vedo dei caschi molto meno sicuri delle scodelle che uso per l'insalata. icon_eek.gif
La questione è diversa: in moto si cade. Non importa se non sei mai caduto, se vai in moto prima o poi capita, magari anche solo da fermo, ma capita. Basta una macchia di gasolio per terra o un momento di distrazione e ci si fa male. Se va bene si invoca qualche santo per i danni al mezzo, altre volte ci si carteggia, o peggio.
Certo, se uno intende la moto come mezzo per passeggiare tranquillamente godendosi il panorama tra una birra e una grigliata, spendere soldi in attrezzature da Iron-man ha poco senso, ma un minimo di protezione è necessario. Io per esempio non uso più calzoni corti in moto da quando mi è entrata una vespa... icon_biggrin.gif
 
14543942
14543942 Inviato: 29 Lug 2013 16:09
 

è una domanda che mi sto ponendo, visto che ultimamente sto portando spesso un'amica che non ha neanche il casco.

al momento, usa i miei vestiti, giubbino in pelle con protezioni, casco integrale e i miei guanti estivi.....

ma se non glie li dessi, verebbe in costume, mi sa...... eusa_think.gif eusa_think.gif
 
14544369
14544369 Inviato: 29 Lug 2013 18:52
 

pazuto ha scritto:
è una domanda che mi sto ponendo, visto che ultimamente sto portando spesso un'amica che non ha neanche il casco.

al momento, usa i miei vestiti, giubbino in pelle con protezioni, casco integrale e i miei guanti estivi.....

ma se non glie li dessi, verebbe in costume, mi sa...... eusa_think.gif eusa_think.gif

Tu non darglieli più, magari ti diverti anche senza moto rotfl.gif rotfl.gif
 
14544520
14544520 Inviato: 29 Lug 2013 20:02
 

42 ha scritto:
A sentire te sembra invece che non si cada MAI e che se anche si cade non ci si fa MAI nulla.

Sappiamo bene entrambi che le due affermazioni (si cade sempre e non si cade mai) sono false.
TU non sei (quasi) mai caduto e quando e' successo non ti sei fatto nulla.
OK, l'abbiamo capito e ameremmo tutti avere la stessa fortuna tua...
Ma ergere il tuo esempio a schema definitivo e totale della sicurezza motociclistica mi sembra un filo esagerato.


Il nostro doc usa spesso il suo esempio, devo ricordarmi di quotare questo post ogni volta che lo fà icon_wink.gif

Per rispondere all'autore del topic, io senza casco (ovviamente) paraschiena e guanti, pantaloni lunghi e scrape chiuse non carico nemmeno belen.

Poi, se il trasporto è più frequente la zavorrina dovrà munirsi di abbigliamento tecnico adeguato.


doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif doppio_lamp.gif
 
14619221
14619221 Inviato: 6 Set 2013 12:10
 

Guarda io posso dirti quello che faccio con la mia morosa, lei mette tuta divisibile, casco stivali e guanti e paraschiena.
Ora se non lo facesse non la porterei su e comunque anche lei penso che abbia capito che DEVE indossare abiti tecnici dopo che una caduta a 50 all'ora la ha costretta ad operrsi ad un ginocchio...con la tuta non si sarebbe fatta nulla...
Detto questo il mio modo di ragionare è questo,

- Porto su una persona- conoscente - amico a cui tengo relativamente, la pelle e la sua le scelte sono le sue i problemi sono i suoi, cadere in moto è pericolo quindi..

- Porto su una persona di cui mi interessa, Familiare morosa amico importante si veste come dico io a seconda della situazione, se no stai giù dalla moto!

Da entrambe le categorie sono esclusi amici motociclisti che girano con me, perchè sanno come si va in moto e decidono loro come vestirsi..
doppio_lamp.gif
 
14621035
14621035 Inviato: 7 Set 2013 2:32
 

Per me la questione è molto semplice, chiunque venga in moto con me deve avere ALMENO (fosse anche per andare dal fruttivendolo sotto casa):

Giubbotto (anche non tecnico, dato che non posso certo obbligare qualcuno a spendere soldi..) di pelle;
Pantaloni lunghi;
Scarpe chiuse e resistenti;
Casco integrale.

Se manca uno solo di questi elementi, che tu sia il mio più grande amico, la mia dolce metà o Megan Fox, puoi stare a casa.

Insomma, non pretendo un abbigliamento tecnico (anche se sto parlando di trasporti urbani, e non di giri più lunghi per cui si pretende un'attrezzatura "consona"...) ma neanche l'indecenza più totale.

0510_confused.gif
 
14621190
14621190 Inviato: 7 Set 2013 9:55
 

Crazymonkey ha scritto:
Per me la questione è molto semplice, chiunque venga in moto con me deve avere ALMENO (fosse anche per andare dal fruttivendolo sotto casa):

Giubbotto (anche non tecnico, dato che non posso certo obbligare qualcuno a spendere soldi..) di pelle;
Pantaloni lunghi;
Scarpe chiuse e resistenti;
Casco integrale.

Se manca uno solo di questi elementi, che tu sia il mio più grande amico, la mia dolce metà o Megan Fox, puoi stare a casa.

Insomma, non pretendo un abbigliamento tecnico (anche se sto parlando di trasporti urbani, e non di giri più lunghi per cui si pretende un'attrezzatura "consona"...) ma neanche l'indecenza più totale.

0510_confused.gif


consiglio di mettere sempre i guanti 0509_up.gif
 
14621542
14621542 Inviato: 7 Set 2013 13:55
 

topo ha scritto:
consiglio di mettere sempre i guanti 0509_up.gif


Guarda, sfondi una porta aperta: io sono uno che la moto senza guanti non la riesce a guidare, non si sente per niente sicuro.

Tuttavia, visto che anche i guanti sono una protezione "specializzata" (le altre cose uno può averle anche se non ha una moto, integrale a parte che fornisco io...) non penso di poterli pretendere.

0510_confused.gif
 
14621716
14621716 Inviato: 7 Set 2013 15:50
 

Crazymonkey ha scritto:
Guarda, sfondi una porta aperta: io sono uno che la moto senza guanti non la riesce a guidare, non si sente per niente sicuro.

Tuttavia, visto che anche i guanti sono una protezione "specializzata" (le altre cose uno può averle anche se non ha una moto, integrale a parte che fornisco io...) non penso di poterli pretendere.

0510_confused.gif


i guanti sono utilissimi non solo nella guida ma soppratutto nelle cadute

la prima cosa che tocca l'asfalto al 99 sono le mani
e se rovini i polpastrelli poi sono cavoli amari
 
14621789
14621789 Inviato: 7 Set 2013 16:41
 

topo ha scritto:
i guanti sono utilissimi non solo nella guida ma soppratutto nelle cadute

la prima cosa che tocca l'asfalto al 99 sono le mani
e se rovini i polpastrelli poi sono cavoli amari


Scusa eh, ma questa specificazione cui prodest? icon_rolleyes.gif

Io per primo ho scritto che non guiderei mai senza guanti perché non mi sento sicuro; non vedo motivi per fare un'affermazione del genere se non la piena consapevolezza di quello che tu stai affermando, e cioè del grande rischio che corrono le mani in caso di caduta.

E questo non manco mai di ricordarlo, tanto agli altri motociclisti quanto a passeggeri/e vari/e.

Resta il fatto che "non posso" (con tutte le virgolette del caso) pretendere che qualcuno acquisti un paio di guanti da moto per essere trasportato, magari da un punto all'altro della città. No?

0510_confused.gif
 
14621809
14621809 Inviato: 7 Set 2013 17:05
 

XD quello no

ovviamente per uscite casionali ok ... ma tipo la fidanzata o la compagna che sei sicuro che esca con te in moto
 
14621877
14621877 Inviato: 7 Set 2013 18:08
 

topo ha scritto:
XD quello no

ovviamente per uscite casionali ok ... ma tipo la fidanzata o la compagna che sei sicuro che esca con te in moto


Pienamente d'accordo, non a caso avevo premesso ( mi auto-cito icon_asd.gif )

Citazione:
(anche se sto parlando di trasporti urbani, e non di giri più lunghi per cui si pretende un'attrezzatura "consona"...)


L'attrezzatura "consona" implica quantomeno (in aggiunta o in sostituzione del vestiario nominato prima) un giubbotto tecnico e i guanti.

0509_up.gif
 
14672877
14672877 Inviato: 4 Ott 2013 16:09
 

Ze ha scritto:
...

Certo come dice liliana, nessun abbigliamento salva sempre, ma personalmente - ripeto, personalmente - adottare il massimo per salvaguardare la mia incolumità (anche qualora fosse una storta ad un piede) mi fa stare bene con me stesso.

Sembrerebbe OT questo post... ed invece no, la mia ragazza la pensa come me, ed ancor prima che ci conoscessimo, la pensavamo così entrambi.

Diffcilmente uno di noi è passaggero dell'altro, ma quando succede, siamo sempre vistiti con il massimo grado di protezione.
...



Se vuoi davvero il massimo ti suggerisco di completare l' abbigliamento con l' airbag,
io e la mia zavorra non andremmo mai piu' in giro senza.
 
14687396
14687396 Inviato: 12 Ott 2013 19:03
 

mi viene proprio da ridere quando leggo il "liberale" di turno..che vede l'uso delle protezioni come un "abominio giuridico-etico" nei confronti della sua libertà..
..e non capisce..che invece dovrebbe usare quelle protezioni per "permettersi" di poter ancora usare la capoccia per poter pensare questa manica di assurdità..
..anche perchè adifferenza di altri paesi..purtroppo le libertà degli altri le paghiamo tutti in busta paga quando poi..sempre il suddetto liberale di turno si spalma e passa un mese in ospedale a leccarsi le ferite ingessato..già..perchè probabilmente..il gesso..è più costrittivo di un casco...
 
14706097
14706097 Inviato: 24 Ott 2013 0:40
 

Soliti discorsi triti e ritriti...

Ognuno è libero di fare quello che gli pare con la propria vita, ma mi accodo a tafraz nel ridere quando leggo il solito bullo che dichiara di non usare protezioni perché minano la sua libertà. Tra tutte le giustificazioni più o meno valide che ho sentito sulla mancanza di protezioni, questa è la più ridicola.

L'ultimo figaccione l'abbiamo raccolto proprio 10 giorni fa: si è schiantato contro un albero a 50km/h, e successivamente è volato su una rete metallica. Il casco gli è volato via nella caduta (era slacciato), e questa è la causa del suo coma. Se mai si risveglierà (e se mai avrà ancora la capacità di intendere) scoprirà di aver perso anche una gamba a causa delle ferite provocate dalla rete (stranamente i jeans e le scarpe da ginnastica non l'hanno protetto) icon_rolleyes.gif

Con un casco ben allacciato, pantaloni tecnici e stivali sarebbe caduto ugualmente ma avrebbe certamente ridotto i danni (sicuramente non avrebbe perso la gamba).

0510_saluto.gif
 
14707023
14707023 Inviato: 24 Ott 2013 15:01
 

AcidBurn ha scritto:
Soliti discorsi triti e ritriti...

Ognuno è libero di fare quello che gli pare con la propria vita, ma mi accodo a tafraz nel ridere quando leggo il solito bullo che dichiara di non usare protezioni perché minano la sua libertà. Tra tutte le giustificazioni più o meno valide che ho sentito sulla mancanza di protezioni, questa è la più ridicola.

L'ultimo figaccione l'abbiamo raccolto proprio 10 giorni fa: si è schiantato contro un albero a 50km/h, e successivamente è volato su una rete metallica. Il casco gli è volato via nella caduta (era slacciato), e questa è la causa del suo coma. Se mai si risveglierà (e se mai avrà ancora la capacità di intendere) scoprirà di aver perso anche una gamba a causa delle ferite provocate dalla rete (stranamente i jeans e le scarpe da ginnastica non l'hanno protetto) icon_rolleyes.gif

Con un casco ben allacciato, pantaloni tecnici e stivali sarebbe caduto ugualmente ma avrebbe certamente ridotto i danni (sicuramente non avrebbe perso la gamba).

0510_saluto.gif

il problema..amico mio..è che pantaloni e stivali avrebbero minato la sua libertà..ed a quanto pare..hanno lasciato integra anche la libertà al chirurgo di menomarlo per tutta la vita...
gran bell'affare..
 
14707101
14707101 Inviato: 24 Ott 2013 15:22
 

Beh a quanto ho capito però il tipo andava a 50 all'ora quindi non è detto che non volesse le protezioni per qualche motivo filosofico, ma solo per il fatto che magari doveva fare poca strada o simili.
E per fare poca strada o per fare determinati sostamenti anche io non metto la tuta di pelle.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 3
Vai a pagina 123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©