Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo
 
Batteria KO [come evitare che si scarichi durante gli stop?]
904541
904541 Inviato: 30 Nov 2006 14:04
Oggetto: Batteria KO [come evitare che si scarichi durante gli stop?]
 



Secondo voi è normale che dopo 2 settimane complete (15gg secchi) di stop completo, la batteria della mia Marauder sia completamente KO? No accensione motore, OK fari. Ho dovuto ricaricarla completamente con kit portatile, poi è tornata a funzionare. Voglio ora vedere quanto dura!

Pensate sia il momento di acquistare batteria nuova? (ha 4 anni)

ps. lasciando la moto ferma e spenta per diversi giorni, è il caso o no di interrompere il circuito elettrico tramite apposito interruttore o è superfluo?

Grazie.
 
904566
904566 Inviato: 30 Nov 2006 14:12
 

può essere ke sia vekkia. è normale ke una batteria + vekkia si fa e + ha difficoltà nel ricaricarsi. cmq può anke essere ke si è bruciato il meccanismo di ricarica qnd sta acceso il mezzo.
 
904811
904811 Inviato: 30 Nov 2006 15:25
 

Hai provato a dare un'occhiata al livello dell'acqua della batteria?

Comunque dopo 4 anni potrebbe anche essere semplicemente invecchiata come ha scritto Pietro, la sua vita l'ha fatta icon_smile.gif

La durata può dipendere da molti fattori, dalla marca, dall'uso che ne hai fatto, se resta ferma in un luogo più o meno umido ecc ecc...

Lamps
 
904843
904843 Inviato: 30 Nov 2006 15:33
 

Potrebbe essere che ultimamente hai fatto piccoli percorsi e non hai dato modo alla batteria di ricaricarsi adeguatamente.
 
905127
905127 Inviato: 30 Nov 2006 16:20
 

4 anni di vita per una batteria non sono neanche tantissimi ma dipende quanti Km hai percorso, se tragitti brevi o anche lunghi viaggi ecc...
cosa più importante ancora hai mai controllato il livello del liquido?
se dopo 15gg che hai tanuto la moto ferma non va più credo proprio che è oramai è andata e sarai costretto a cambiarla
tenere staccato il circuito con l'interruttore di emergenza (così credo d'aver capito) non serve a niente
 
905775
905775 Inviato: 30 Nov 2006 18:40
 

nn centra molto che la batteria ha 4 anni o 1 o 10 (forse 10 sono troppi) quello che influisce molto du di una batteria, macchina o moto che sia, a quante volte la usi per accedere la moto, più che di tempo il fattore predominante e l'utilizzo di accensione. Cmq se la tua batteria è a secco o a liquido e se quest'ultima controlla il liquido.
 
906651
906651 Inviato: 30 Nov 2006 22:41
 

a me era capitato l'anno scorso...15 gg ferma è non è partita...l'ho ricaricata e continua ad andare senza probl...ha 5 anni
 
906956
906956 Inviato: 30 Nov 2006 23:33
 

la mia batteria ha l eta della moto...un anno...quella originale...e dopo 15gg di fermo fatica ad accendersi...faccio tragitti lunghi visto che ho 40k chilometri.....ma si mette l acqua distillata nelle batterie moderne ??? icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif
grazie ciao
 
907496
907496 Inviato: 1 Dic 2006 2:14
 

Il valore da riscontrare in una batteria che può essere definita in buone condizioni è di circa 12,90Volt, consideriamo che i valori più o meno esatti per definire una batteria in ottime condizioni, e il mantenimento in un lasso di tempo (non parliamo di mesi), che può essere compreso tra i 12,40volt circa e i 13-13,2volt, se questo valore scende al di sotto dei 12,3volt trascorsi circa 36-48 ore la batteria è da considerarsi poco efficiente a meno che non ci sia un problema nel circuito di ricarica della moto. Altro suggerimento per evitare che la batteria non subisca danni durante i cicli di ricarica con caricatore esterno, e di monitorare che il livello di tensione non superi un valore di circa 14,2volt in quanto risulterebbe dannoso.
Per capire se ci possono essere delle cause che possono influire negativamente sullo stato di carica della batteria, e per metterci in condizioni di stabilire la sua efficienza e possibile effettuare alcune verifiche:
1- Che non ci siano dispersioni sull'impianto elettrico.
2- Che dopo il ciclo di ricarica la batteria (scollegata dall'impianto della moto) mantenga un valore del suo voltaggio nel tempo, che sia compreso tra i 12,40-13,00volt (nell'arco di qualche giorno) senza scendere al di sotto di tali valore.
3- Che dopo aver collegato la batteria all'impianto elettrico non si scarichi velocemente, diversamente si fa riferimento al punto 1 per la presenza di dispersione o assorbimento anomalo, causato magari per fare un banale esempio da un antifurto guasto.
4- Verificare il valore di tensione del circuito di ricarica; quindi avviare il motore (nel caso di moto prodotte prima del 2003 ricordarsi di accendere le luci prima di effettuare la verifica) collegare un multimetro o tester ai capi della batteria e dopo aver avviato il motore e portato ad un regime di 5000rpm circa, il valore letto non deve superare i 15,5Volt e quindi deve essere compreso tra 13,0-15,5volt.

Per quanto riguarda l'eventuale ripristino del livello dell'elettrolita, ciò dipende dal tipo di batteria utilizzata, infatti nelle moderne batterie di tipo MF, Gel, non è possibile ripristinare il livello.

Per approfondire l'argomento in merito alla batteria e trarre alcuni utili suggerimenti, potete consultare questo articolo:

La Batteria: funzionamento e meanutenzione

Lamps.
 
908436
908436 Inviato: 1 Dic 2006 13:55
 

ne approfitto per riportare i consigli che mi ha dato il mio concessionario a riguardo.

mi ha consigliato,nei periodi di inattività completa della moto, di rimuovere la batteria e di tenerla costantemente sotto carica con dei caricatori che assomigliano quasi a quelli di un cellulare - mi sembra avesse parlato di caricatori ad impulsi. in realtà aveva parlato di alternare un mese la mia batteria e un mese quella di mio padre che ha uno scooter, ma credo solo perchè di caricatori non ne ho due.
in quello che ho io c'è scritto "for Sealed-Lead- Acid Battery" e di fatti è poco più grande di un caricatore per cellullari^^

questo tipo di caricatore và bene? e sorprattutto il metodo che mi è stato consigliato vi sembra valido?

grazie per l'attenzione
 
908609
908609 Inviato: 1 Dic 2006 14:35
 

Ottimi consigli, mi armo di tester e controllo domani. icon_lol.gif

grazire !
ciao
E
 
909178
909178 Inviato: 1 Dic 2006 16:42
 

Per il caricatore e consigliato acquistare uno tipo L'Optimate III e un ottimo prodotto carica le batterie Gel, Mf, Piombo acido, ed ha la funzione di desolforazione, puoi lasciare la batteria sempre sotto carica ovviamente a carica ultimata riduce la corrente erogando solamente quello che serve per il mantenimento della batteria stessa. Faccio una parentesi da aggiungere alle eventuali verifiche del mio precedente post, per effettuare il controllo di eventuali dispersioni e sufficiente un multimetro collegato in serie alla batteria e verificare che il valore di corrente a riposo non superi i circa 1,2 mA, si raccomanda di non provare ad avviare il motore durante questa verifica e cioè con lo strumento di misura inserito, diversamente lo strumento riporterebbe gravi danni poichè durante l'avviamento i valori di corrente richiesti sono molto alti.
Lamps.
 
911571
911571 Inviato: 2 Dic 2006 11:45
 

ringrazio molto per le risposte.

dunque, la batteria è cmq a secco (credo), chiusa, non ha liquido da controllare, ma è un semplice "quadratone" di circa 15x15cm (parecchio pesante, direi almeno 5kg) tutto nero con i poli in alto.

cmq, dopo la ricarica completa effettuata con un kit portatile (pagato 40 euro, molto comodo) la moto è partita e ad oggi sta partendo. l'ho usata molto poco, tragitti brevi e veloci, diciamo una ventina di km, poi è rimasta al solito ferma in un porticato esterno.

fino a ieri non ha dato problemi, cmq la terrò sotto controllo. purtroppo non ho attrezzatura per controlli approfonditi, solo un vecchio tester analogico schifosissimo che potrà tornare utile, ma fino ad un certo punto!

vediamo oggi se parte e nei prox gg....... cmq quel kit di rircarica è davvero comodissimo, lo consiglio a tutti!

ps. di solito per STOP prolungati la batteria la tolgo proprio e la tengo al chiuso. ma visto il clima non ancora rigidissimo e le giornate abbastanza buone, sto ancora usando la moto ogni tanto. è cmq probabile che lo stop di 15gg all'esterno con clima molto umido abbia influito molto sullo scaricamento........ purtroppo non ho garage icon_sad.gif dovrei magari prendere l'abitudine di usare il telone per proteggerla per intero (che uso solo in inverno rigido!), sicuramente sarebbe utile!
 
911946
911946 Inviato: 2 Dic 2006 14:17
 

io uso un caricatore/mantenitore di carica della Cteck, costa circa 40/50 euro e funziona benissimo, la moto parte sempre al primo colpo anche dopo svariati mesi di stop....
 
948578
948578 Inviato: 13 Dic 2006 18:09
 

Ciao a tutti, nelle istruzioni del mio mantenitore di caricabatteria c'è scritto di controllare quale dei due morsetti è"connesso al telaio". Qualcuno mi sa spiegare meglio come dovrebbe essere? Si puo lasciare in carica sempre senza che si corrano rischi? Grazie e ciao
_________________
 
949800
949800 Inviato: 13 Dic 2006 22:33
 

Morsetti collegati al telaio non dovrebbero essercene, in caso va collegato esclusivamente il negativo (nero), altrimenti fai un bel corto circuito.
La batteria non va lasciata sempre in carica, inquanto durante il processo di ricarica si riscalda ed il liquido al suo interno evapora.
Se rimane senza liquido la batteria la puoi cacciare via, o per lo meno gli accorci la vita di parecchio.
Se la batteria è a secco ha comunque all'interno un processo chimico e quindi ricaricandola continuamente la esasperi.
Ci sono caricabatterie che rilevano la carica completa della batteria smettendo di erogarle tensione quando questa risulta completa.
Si limita in questo modo l'evaporazione del liquido, ma comunque come la carica scende il caricabatterie riprende ad erogare corrente, percio' siamo da capo.
Altri caricabatterie hanno la funzione di mantenimento che servirebbe da tener costantemente collegata alla batteria, ma io non mi fido per gli effetti sopra descritti, che seppur in forma minore ci sarebbero ugualmente.
La batteria se si scarica da ferma va ricaricata o il giorno prima dell'utilizzo della moto, o poco prima, ricordandosi se è a liquido di controllarne il livello e di effettuare la ricarica con i tappi aperti per evitare esplosioni, stando molto attenti alla polarità dei cavi rosso+ e nero-.
 
954365
954365 Inviato: 15 Dic 2006 11:21
 

Ciao.
Eccomi ancora qua.
Lasciata la moto ancora 2 settimane ferma, e stamane BATTERIA KO again!
L'ho appena messa sotto ricarica e il caricatore me la dà proprio scarica icon_cry.gif

Ora, appurato che la batteria è ai ferri, voi esperti cosa mi consigliate?
- portare la batteria da un elettrauto per controllarla
- acquistare una batteria nuova (quanto costa?)
- portare la moto in officina a controllare impianto elettrico

Io sono per l'acquisto batteria nuova, se non costa troppo, in modo da installarla ed essere certi che anche con quella nuova nuova non avvenga lo scaricamento dopo le 2 settimane di rito (a meno che non sia la norma con queste batterie!).

VOLEVO ANCHE CHIEDERE AGLI ESPERTI:
è una follia pensare di installare un interruttore nel sottosella tra batteria e impianto, in modo che, una volta ferma la moto, basta un click senza dover svitare e smanettare con bulloni e viti ogni volta per toglierla fisicamente?


La batteria è questa

immagini visibili ai soli utenti registrati



Ringrazio fin da ora.
ciaociao
 
954465
954465 Inviato: 15 Dic 2006 12:18
 

Buttala.

Una batteria che si scarica in 2 settimane è andata di brutto.
Puoi anche fare la prova con un altra - se si scarica anche l'altra, da completamente carica, in 2 settimane o meno.... hai qualcosa all'impianto elettrico.

Comunque l'interruttore già ce l'hai, è quello dove infili la chiave =)
 
954640
954640 Inviato: 15 Dic 2006 13:24
 

Calimar ha scritto:
Comunque l'interruttore già ce l'hai, è quello dove infili la chiave =)


GULP! icon_eek.gif

icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif

chiedo perdono per la vaccatona icon_rolleyes.gif
 
954754
954754 Inviato: 15 Dic 2006 14:12
 

In realtà la chiavetta toglie l'alimentazione al circuito di accensione, luci ecc, ma non a tutto il circuito della moto.
Es. orologio digitale?
Nello specifico se hai un corto circuito dei cavi che dalla batteria partono per arrivare al resto dell'impianto la chiavetta non ci fa nulla, allora dovresti montare l'interruttore che intendevi tu per scollegare il positivo.
Considera comunque che se la batteria ti si è scaricata con i cavi scollegati allora è proprio lei che è andata.
 
954997
954997 Inviato: 15 Dic 2006 15:11
 

gabro74 ha scritto:
In realtà la chiavetta toglie l'alimentazione al circuito di accensione, luci ecc, ma non a tutto il circuito della moto.
Es. orologio digitale?
Nello specifico se hai un corto circuito dei cavi che dalla batteria partono per arrivare al resto dell'impianto la chiavetta non ci fa nulla, allora dovresti montare l'interruttore che intendevi tu per scollegare il positivo.
Considera comunque che se la batteria ti si è scaricata con i cavi scollegati allora è proprio lei che è andata.


Ah, ecco, allora in parte non avevo tutti i torti icon_smile.gif

la batteria cmq si è scaricata collegata all'impianto a moto spenta all'esterno, coperta da un telo.

cmq ormai è chiaro che sia andata! ha quasi 5 anni. lo capisco anche dal fatto che sotto ricarica aveva dopo 2 ore dato check sulla carica effettuata, poi ho aspettato 15 minuti scollegata, l'ho rimessa sotto, e clamorosamente non risultava carica bensì ha preso a ricaricarsi icon_confused.gif temo sia proprio andata!!! nei prox gg ordino quella nuova!

ps. è meglio andare direttamente alla suzuki o posso cercare altrove? la batteria è una classica 6Ah/12V
 
955336
955336 Inviato: 15 Dic 2006 16:30
 

PS. cmq ho controllato bene, e la batteria risale al maggio 2003. quindi non è poi tanto vecchia. c'è da dire che la moto è rimasta molto tempo ferma, l'ho presa con soli 4000km, ora ne ho poco più di 6000.

non vorrei spendere 80e (il costo presso officina suzuki qua) e scoprire che non era lei il problema!!!

secondo voi, lasciando per esigenze maggiori (non ho garage) la moto sempre fuori in un sottotetto coperta solo da un telo, sarebbe bene smontare in questo periodo ogni sera la batteria e portarla al coperto?
 
956624
956624 Inviato: 15 Dic 2006 21:31
 

La batteria del 2003 puo' essere nuova o vecchia allo stesso tempo, tutto dipende da come e dove è conservata la moto e batteria.
Se è fuori d'inverno certamente ne risente, come se la moto è rimasta parecchio ferma, magari con poco liquido (se è a liquido).
Smontarla tutte le sere mi sembra abbastanza una rottura icon_rolleyes.gif
Per l'acquisto va benissimo anche un prodotto equivalente al tuo, lo trovi da autoaccessori o motoaccessori.
Controlla la potenza, le dimensioni e la posizione e attacchi degli elettrodi.
 
957612
957612 Inviato: 16 Dic 2006 11:15
 

gabro74 ha scritto:
In realtà la chiavetta toglie l'alimentazione al circuito di accensione, luci ecc, ma non a tutto il circuito della moto.


Vero verissimo... ma in genere quello che rimane alimentato non è acceso.. che io sappia. Anche un orologio, in genere ha una batteria interna di quelle a lunga durata (5/10+ anni) per mantenere il funzionamento e solo la retroilluminazione attaccata alla batteria della moto... altrimenti lasciandola ferma rischi non si accenda più.
Certo in ogni caso i cavi fanno "carico" anche se poco, e le batterie si usurano... sopratutto con gli sbalzi di temperatura, e il freddo intenso.

Citazione:
Nello specifico se hai un corto circuito dei cavi che dalla batteria partono per arrivare al resto dell'impianto la chiavetta non ci fa nulla, allora dovresti montare l'interruttore che intendevi tu per scollegare il positivo.


O cambiare i cavi? icon_lol.gif Scherzi a parte, se c'è un corto o anche solo un danneggiamento dell'isolamento, i cavi vanno cambiati, altrimenti puoi metterci le batterie che vuoi....

Citazione:
Considera comunque che se la batteria ti si è scaricata con i cavi scollegati allora è proprio lei che è andata.


Esatto. 2003-2006, se la batteria è stata sempre fuori, può ben essere andata! Alternativamente la porti da un meccanico DI FIDUCIA e ti fai controllare il circuito elettrico... oppure lo fai tu con un tester. Puoi anche testare la batteria (meno sicuro pero'...): la carichi, misuri la tensione, la lasci lì due giorni (staccata) e poi la rimisuri... se perde tensione è andata.
 
957672
957672 Inviato: 16 Dic 2006 12:02
 

Calimar ha scritto:

Esatto. 2003-2006, se la batteria è stata sempre fuori, può ben essere andata! Alternativamente la porti da un meccanico DI FIDUCIA e ti fai controllare il circuito elettrico... oppure lo fai tu con un tester. Puoi anche testare la batteria (meno sicuro pero'...): la carichi, misuri la tensione, la lasci lì due giorni (staccata) e poi la rimisuri... se perde tensione è andata.


Praticamente la batteria è stata installata 3 anni su una moto usata con 4000km. Praticamente sempre ferma in un garage. Io l'ho presa ad Agosto e fino a qualche settimana fa non aveva mai dato problemi, è iniziato tutto col freddo. (ps. in verità 1 volta mi è successo che si è scaricata del tutto per aver dimenticato -mea culpa- accese le luci di stop per diverse ore)

Di quale tipo di tester c'è bisogno? Basta che misuri il voltaggio o anche l'amperaggio? Io ho a disposizione un vecchissimo tester analogico, lo usavo per misurare voltaggi erogati su cavi elettrici dei pc e sulle batterie piccole (le classiche stilo & c.). Può andare bene o è troppo "scarso"?

Volendo controllare il circuito elettrico della moto, qual'è precisamente l'operazione da effettuare col tester? Grazie.
 
958566
958566 Inviato: 16 Dic 2006 16:31
 

prima di mettere a riposo la moto, dai una carica col caricanatterie, sicuramente ti starà carica per tutto il periodo invernale (io faccio così da sempre e al primo colpo mi va in moto... icon_biggrin.gif )

**canc**
 
958819
958819 Inviato: 16 Dic 2006 18:02
 

verbal_666 ha scritto:
Calimar ha scritto:

Esatto. 2003-2006, se la batteria è stata sempre fuori, può ben essere andata! Alternativamente la porti da un meccanico DI FIDUCIA e ti fai controllare il circuito elettrico... oppure lo fai tu con un tester. Puoi anche testare la batteria (meno sicuro pero'...): la carichi, misuri la tensione, la lasci lì due giorni (staccata) e poi la rimisuri... se perde tensione è andata.


Praticamente la batteria è stata installata 3 anni su una moto usata con 4000km. Praticamente sempre ferma in un garage. Io l'ho presa ad Agosto e fino a qualche settimana fa non aveva mai dato problemi, è iniziato tutto col freddo. (ps. in verità 1 volta mi è successo che si è scaricata del tutto per aver dimenticato -mea culpa- accese le luci di stop per diverse ore)

Di quale tipo di tester c'è bisogno? Basta che misuri il voltaggio o anche l'amperaggio? Io ho a disposizione un vecchissimo tester analogico, lo usavo per misurare voltaggi erogati su cavi elettrici dei pc e sulle batterie piccole (le classiche stilo & c.). Può andare bene o è troppo "scarso"?

Volendo controllare il circuito elettrico della moto, qual'è precisamente l'operazione da effettuare col tester? Grazie.


Per quanto riguarda i Tester anche un vecchissimo analgico va bene, basta che sia tarato bene...

Per quanto riguarda le misure che devi eseguire:
Stacchi la batteria completamente e con la posizione Ohm x1 vedi se ai capi dei morsetti della moto sono presenti eventuali assorbimenti con l'interrutore aperto (OFF) in teoria la lancetta non si dovrebbe muovere per niente. Se vuoi vedere eventuali dispersioni a massa devi usare Ohm x10 o x100 x1000, ma non toccare i puntali con le dita altrimenti sfalsi tutto. Per quanto riguarda quest'ultima misura non è detto che a interrutore aperto, non ci sia qualche utenza che comunque rimane sempre collegata, quindi la misura che hai fatto non è da considerare valida!!!

Le misure di tensione si effettuano con la posizione su Volt tramite il selettore puoi misurare varie tensioni. A seconda della portata che scegli devi utilizzare la giusta scala. Se hai la portata massima a 12V, quando misuri la tensione sulla batteria carica la lancetta deve andare a fondo scala. Altrimenti leggi il valore che segna.

La misura di assorbimento è più "complessa". Il tester deve stare sulla posizione Ampere e va necessariamente messo in serie al circuito rispettando la polarità. Per farlo dovresti collegare un morsetto della batteria al tester e il tester al filo che hai staccato dalla batteria... Questa misura non la fare tu falla fare a qualcuno più esperto... icon_wink.gif
 
960246
960246 Inviato: 17 Dic 2006 12:43
 

Esatto, non mettiamoci a misurare assorbimenti che tanto per il nostro scopo non servono icon_smile.gif cmq il tester che hai va benissimo.

Allora - la batteria la misuri in Volt, un morsetto su ogni cavo, non toccare con le dita, mettila su una scala tale che la batteria (12V) non lo mandi a fondoscala, così puoi misurarla bene. Considera che è normale che la batteria sia un po' più alta (12.3-12.6) quando la stacchi dal caricabatterie.

Per l'impianto, ti correggo: a chiave su off, sui morsetti deve esserci resistenza infinita - metti il tester nella scala di resistenza (ohm) più alta che hai, e la lancetta deve andare a fondoscala (sui digitali ti dice N/A o infinito): se misura un valore che non sia fondoscala hai qualche carico attivo (orologi, riscaldatori, luci, qualsiasi cosa) che sta assorbendo, e questo puo' essere un problema.

Considera che una batteria stesa fino alla morte (se quando giri la chiave neanche si accende più il quadro, per capirci) soffre molto, e non è detto che sopravviva. ( icon_lol.gif che brutta immagine )
 
961274
961274 Inviato: 17 Dic 2006 17:45
 

Calimar ha scritto:

...
Per l'impianto, ti correggo: a chiave su off, sui morsetti deve esserci resistenza infinita - metti il tester nella scala di resistenza (ohm) più alta che hai, e la lancetta deve andare a fondoscala (sui digitali ti dice N/A o infinito): se misura un valore che non sia fondoscala hai qualche carico attivo (orologi, riscaldatori, luci, qualsiasi cosa) che sta assorbendo, e questo puo' essere un problema.


Ciao Cali... concordo su tutto ma non sull'infinito... la lancetta non si dovrebbe muovere per misurare infinito... (almeno sul mio tester è così), Infinito equivale a dire circuito aperto, se la lancetta va a fondoscala (quindi a Dx) misuri resistenza zero e quindi un corto circuito... oppure con Ohm x10000 hai toccato i puntali con le dita...
 
961389
961389 Inviato: 17 Dic 2006 18:34
 

verbal_666 ha scritto:
Ciao.
Eccomi ancora qua.

VOLEVO ANCHE CHIEDERE AGLI ESPERTI:
è una follia pensare di installare un interruttore nel sottosella tra batteria e impianto, in modo che, una volta ferma la moto, basta un click senza dover svitare e smanettare con bulloni e viti ogni volta per toglierla fisicamente?


Ringrazio fin da ora.
ciaociao


Si, esistono degli interruttori adatti da inserire nell'impianto per staccare la batteria, senza smontare nulla.
Lamps.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 2
Vai a pagina 12  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©