Leggi il Topic


Indice del forumParla con Motociclismo

   

Pagina 1 di 1
 
La metà delle volte cadiamo a causa di altri e delle strade
14092479
14092479 Inviato: 29 Gen 2013 12:52
Oggetto: La metà delle volte cadiamo a causa di altri e delle strade
 


 
14092487
14092487 Inviato: 29 Gen 2013 12:57
 

Io penso che comunque, un po' di colpa ce l'hanno sempre entrambi.
 
14092496
14092496 Inviato: 29 Gen 2013 13:05
 

simmontali ha scritto:
Io penso che comunque, un po' di colpa ce l'hanno sempre entrambi.


Infatti il video che c'è nell'articolo è esplicativo. fatto sta che con strade buone e più responsabilità e attenzione sulle strade ci sarebbero il 50% di incidenti di motociclisti in meno.
 
14092508
14092508 Inviato: 29 Gen 2013 13:10
 

simmontali ha scritto:
Io penso che comunque, un po' di colpa ce l'hanno sempre entrambi.


non è vero !!!

quasi un anno fa ormai ero su una strada principale rispettando i limiti e un simpatico signore ha deciso di uscire da uno stop senza preoccuparsi di guardare se arrivava qualcuno spedendo me e la mia motina in un fosso!

troppa gente non si preoccupa degli altri utenti della strada ,non usa gli indicatori di direzione e nemmeno gli specchietti retrovisori,per non parlare appunto delle precedenze una gran maggioranza di utenti della strada non si ferma se arriva da una corsia di immissione laterale e molti non hanno ancora capito come funzionano le rotatorie ..cavoli ne mettono una nuova al mese almeno ,ormai ci sono i segnali di dare precedenza sia in cartello che dipinti su strada ma niente !!..guido molto e ne vedo di tutti i colori ..come già detto da qualcuno qui sul forum bisogna guidare come se ogni altro utente della strada voglia ucciderci ..anche se a volte,purtroppo ,non basta
 
14092527
14092527 Inviato: 29 Gen 2013 13:26
 

Concordo appieno!
L'unica caduta m'è capitata per cause altrui 0509_mitra.gif 0509_mitra.gif 0509_mitra.gif
 
14092547
14092547 Inviato: 29 Gen 2013 13:35
 

gigio2sin ha scritto:


non è vero !!!

quasi un anno fa ormai ero su una strada principale rispettando i limiti e un simpatico signore ha deciso di uscire da uno stop senza preoccuparsi di guardare se arrivava qualcuno spedendo me e la mia motina in un fosso!

troppa gente non si preoccupa degli altri utenti della strada ,non usa gli indicatori di direzione e nemmeno gli specchietti retrovisori,per non parlare appunto delle precedenze una gran maggioranza di utenti della strada non si ferma se arriva da una corsia di immissione laterale e molti non hanno ancora capito come funzionano le rotatorie ..cavoli ne mettono una nuova al mese almeno ,ormai ci sono i segnali di dare precedenza sia in cartello che dipinti su strada ma niente !!..guido molto e ne vedo di tutti i colori ..come già detto da qualcuno qui sul forum bisogna guidare come se ogni altro utente della strada voglia ucciderci ..anche se a volte,purtroppo ,non basta


Idem.
Sono d'accordo!
 
14092559
14092559 Inviato: 29 Gen 2013 13:45
 

Non sono d'accordo. C'è sempre il conocorso di colpa.
Se uno esce da uno stop e ti impallina, d'accordo che al 90% non è colpa tua, ma tut ti eri accertato che ti avesse dato la precedenza ? E ancora....se come si dice, si procede a limite e ossequiosi al cds, ci dovrebbe essere tutto il tempo per fermarsi, qualora ci si accorga che qualcuno ci manca la precedenza.
Ovvio, non vale per tutte le situazioni perchè l'imbecille c'è sempre, ma a volte (spesso) è facile dare la colpa agli altri per nascondere le proprie.
 
14092573
14092573 Inviato: 29 Gen 2013 13:51
 

tolgiati ha scritto:
simmontali ha scritto:
Io penso che comunque, un po' di colpa ce l'hanno sempre entrambi.

Infatti il video che c'è nell'articolo è esplicativo. fatto sta che con strade buone e più responsabilità e attenzione sulle strade ci sarebbero il 50% di incidenti di motociclisti in meno.


Si ma che noiosi questi motociclisti.
Fermare chi non svolta senza frecce è più faticoso che multare i divieti di sosta, rattoppare buche meno popolare che seminare aiuole nelle rotonde, insomma sono argomenti complicati e manco tanto divertenti che mi assopiscono il funzionario.
Per la sicurezza meglio aumentare i velox e ogni tot le sanzioni evitando assolutamente di verificare se le misure abbiano portato o meno migliorie.
Su, cerchiamo di vivere belli sereni, almeno quelli di noi che non impattando in un guard rail continuano a vivere 0509_up.gif

Lamps!

Ultima modifica di HGH il 29 Gen 2013 13:52, modificato 1 volta in totale
 
14092576
14092576 Inviato: 29 Gen 2013 13:52
 

BlackIce ha scritto:
Non sono d'accordo. C'è sempre il conocorso di colpa.
Se uno esce da uno stop e ti impallina, d'accordo che al 90% non è colpa tua, ma tut ti eri accertato che ti avesse dato la precedenza ? E ancora....se come si dice, si procede a limite e ossequiosi al cds, ci dovrebbe essere tutto il tempo per fermarsi, qualora ci si accorga che qualcuno ci manca la precedenza.
Ovvio, non vale per tutte le situazioni perchè l'imbecille c'è sempre, ma a volte (spesso) è facile dare la colpa agli altri per nascondere le proprie.


Nel mio caso l'imbecille che non mi ha visto ha incominciato la manovra (partenza razzo dallo stop) approssimativamente a 6 - 7 metri dal mio arrivo. Procedevo a velocità codice, ho fatto in tempo a iniziare la frenata e a spostarmi sulla sinistra ma mi ha preso lo stesso.
Io sono convinto che sono più le volte in cui incontriamo questi imbecilli, e spesso riusciamo anche a metterci una pezza, rispetto a quelle in cui c'è concorso di colpa. Semplicemente non ci vedono, o non guardano.
Penso che ognuno di noi abbia una manciata di episodi da raccontare a riguardo icon_smile.gif
 
14092729
14092729 Inviato: 29 Gen 2013 14:40
 

Esatto.

Non confondete palesi mancanze di attenzione e di rispetto del codice stradale con insufficiente attenzione per evitare queste mancanze.

E' vero che c'è chi in moto esagera, ma è anche vero che la maggior parte degli incidenti avvengono a persone che stanno nei limiti e semplicemente si trovano sulla traiettoria di chi decide che si è stufato di dare la precedenza. 0509_down.gif
 
14092768
14092768 Inviato: 29 Gen 2013 14:52
 

BlackIce ha scritto:
Non sono d'accordo. C'è sempre il conocorso di colpa.
Se uno esce da uno stop e ti impallina, d'accordo che al 90% non è colpa tua, ma tut ti eri accertato che ti avesse dato la precedenza ? E ancora....se come si dice, si procede a limite e ossequiosi al cds, ci dovrebbe essere tutto il tempo per fermarsi, qualora ci si accorga che qualcuno ci manca la precedenza.
Ovvio, non vale per tutte le situazioni perchè l'imbecille c'è sempre, ma a volte (spesso) è facile dare la colpa agli altri per nascondere le proprie.




capisco il senso del tuo messaggio ..ma per favore evita di commentare cose che non sai..

se quando uno ti viene addosso perchè non ha voluto fermarsi a uno stop(ti assicuro che evitarlo era impossibile) o al rosso di un semaforo c'è concorso di colpa allora sono proprio una persona pericolosa quando guido
 
14093295
14093295 Inviato: 29 Gen 2013 18:29
 

senza contare che gli automobilisti(quelli che non posseggono anche una moto)pensano che fermare una moto sia un processo immediato e sicuro come fermare una macchina ed allora si buttano...non contano che abbiamo solo due ruote e che nel momento di una frenata improvvisa praticamente da due diventano solo una:quella anteriore e se a questo aggiungiamo buche,segnaletica orizzontale,rattoppi e sabbia finiamo per fermarci su un fianco della moto!vorrei vedere questi"geni" alle prese con le evoluzioni che facciamo noi motociclisti per fermare il nostro mezzo se saprebbero cavarsela bene come lo facciamo noi e se così facendo prenderebbero un po di consapevolezza su cosa vuol dire buttarsi perchè "tanto sta arrivando solo una moto"....
 
14093358
14093358 Inviato: 29 Gen 2013 18:47
 

tux84 ha scritto:
senza contare che gli automobilisti(quelli che non posseggono anche una moto)pensano che fermare una moto sia un processo immediato e sicuro come fermare una macchina ed allora si buttano...non contano che abbiamo solo due ruote e che nel momento di una frenata improvvisa praticamente da due diventano solo una:quella anteriore e se a questo aggiungiamo buche,segnaletica orizzontale,rattoppi e sabbia finiamo per fermarci su un fianco della moto!vorrei vedere questi"geni" alle prese con le evoluzioni che facciamo noi motociclisti per fermare il nostro mezzo se saprebbero cavarsela bene come lo facciamo noi e se così facendo prenderebbero un po di consapevolezza su cosa vuol dire buttarsi perchè "tanto sta arrivando solo una moto"....





quoto in pieno
 
14093757
14093757 Inviato: 29 Gen 2013 20:56
 

anche io sono stato vittima di una utomobilista distratta che mentre superavo a velocità ridotta una fila di macchine ha deciso che si era stufata di stare in coda uscendo improvvisamente dalla stessa nello stesso preciso istante in cui passavo io. A seguito di tale manovra urtava con lo spigolo del paraurti all'altezza della marmitta facendomi perdere il controllo e cadere per terra.
Devo dire per onestà che per le strade romane comunque ci sono molti scooteristi che fanno dei numeri tra le macchine da mettere i brividi
Detto cio' penso che la differenza sostanziale tra chi guida un duo o un quattro ruote sta nel fatto che chi appartiene alla prima categoria per puro spirito di sopravvivenza deve necessariamente essere molto più attento a cio che fa ed a tutto quello che gli ruota intorno. Con la macchina un tamponamento finisce la stragrande maggioranza delle volte con solo danni ai veicoli: Cadendo da una moto o uno scooter invece anche se a basse velocità si richia di farsi molto male o peggio.
 
14094371
14094371 Inviato: 30 Gen 2013 0:07
Oggetto: mi sento di dire questo
 

Noi motociclisti, veri, sappiamo che dobbiamo preoccuparci per noi e gli altri mentre guidiamo perché l'imponderabile in moto......accade.
Chi guida un auto, per forza di cose, è più distratto o meno impegnato o può essere meno attento di un motociclista, che invece vede l'asfalto scorrere sotto i suoi piedi.
Non ne farei una questione di cretini o delinquenza o altro. Che qualche idiota in giro ci sia, beh, è un dato di fatto ma ritengo che la stragrande maggioranza degli incidenti tra auto e moto, attribuibile all'automobilista, occorra per questioni di leggerezza o disinvoltura, diciamo così, e non per egoismo o cattiveria.
E spesso la disinvoltura è anche del motociclista che vedendo un auto approssimarsi allo stop, ritiene che senza dubbio l'auto dovrà fermarsi, che il codice dice così, che... per quale motivo non dovrebbe essere così, ecc.
E INVECE non succede così. Ma il vero motociclista è quello che sa prevedere che l'automobilista non si fermerà, ovvero slitterà un poco oltre la linea bianca, ovvero ripartirà troppo presto, ovvero non ti vedrà, insomma il motociclista è quello che pensa prima di tutto alla sua pelle, quindi a quella degli altri, poi ad un mucchio di altre cose e infine che il codice della strada viene comunemente rispettato.
Il motociclista che invece al contrario sale in moto e pensa che il mondo sia fatto come dice lui.....beh prima o poi sarà un uomo morto. 0509_pernacchia.gif
 
14094458
14094458 Inviato: 30 Gen 2013 6:39
 

Esatto...una antica legge non scritta (delle tante) dice "guida come se tutti cercassero di farti la pelle" ed è quello che ho fatto dall'84 da quando guido veicoli a due ruote. Sono sempre tornato a casa con le mie zampine e tutte le ossa al loro posto. E Sempre senza abbigliamento specifico.
Per fare il paragone con il video,sono entrambi da prendere a schiaffi. Tanto i due occupanti dello scooter che non sono capaci di tenere una posizione stabile di equilibrio (e non è poi molto difficile,ma se sei così tongolo è giusto che cadi!),tanto l'autobibilista che invece di non farsi gli "affari" propri,metteva la freccia e superava lasciando parecchio spazio,senza attaccarsi al clacson come un ebete.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Uploaded with ImageShack.us
Se sulla strada c'era lui probabilmente non faceva il furbo col clacson.
Che poi ci sia maleducazione nel mondo a 4 ruote è sicuro e comprovato,ci sono volte che sul portapacchi della mia harley vorrei una lavatrice a sgancio rapido per fermare chi sta a 10 cm dal mio fondoschiena,ma se il limite è 50 e so che ci può essere il velox lo tengo. Io.

Comunque il dover subire qualcosa "per colpa di un altro" è la cosa che mi manda più in bestia.
 
14094533
14094533 Inviato: 30 Gen 2013 8:35
 

Scusa Tolgiati ma il titolo, a mio avviso, é fuorviante e non é all'altezza della vostra rivista.
Perché non titolare: "il 50% delle volte cadiamo per causa nostra" e dare il via ad un'autoanalisi?

Detto questo, l'articolo é interessante e fortunatamente é di qualità superiore rispetto al titolo in pieno stile Motociclismo.

Leggendo i dati, mi pare ci siano spunti per farsi anche un'esame di coscienza senza limitarsi a dire "che schifo l'Italia".

IMHO
doppio_lamp.gif
 
14094557
14094557 Inviato: 30 Gen 2013 8:51
 

robros ha scritto:
Scusa Tolgiati ma il titolo, a mio avviso, é fuorviante e non é all'altezza della vostra rivista.
Perché non titolare: "il 50% delle volte cadiamo per causa nostra" e dare il via ad un'autoanalisi?

Detto questo, l'articolo é interessante e fortunatamente é di qualità superiore rispetto al titolo in pieno stile Motociclismo.

Leggendo i dati, mi pare ci siano spunti per farsi anche un'esame di coscienza senza limitarsi a dire "che schifo l'Italia".

IMHO
doppio_lamp.gif


Il titolo è perfetto per il contenuto dell'articolo. Se l'hai letto non devo spiegarti perché.
 
14094572
14094572 Inviato: 30 Gen 2013 8:58
 

tolgiati ha scritto:


Il titolo è perfetto per il contenuto dell'articolo. Se l'hai letto non devo spiegarti perché.

L'articolo l'ho letto altrimenti non avrei postato icon_wink.gif . Se posso permettermi, non pensare che chi non la pensa come te non sia preparato icon_wink.gif .
Forse abbiamo semplicemente un'approccio differente nell'analisi delle situazioni e nella ricerca delle soluzioni.
Come ho già scritto...é solo una mia opinione.
doppio_lamp.gif
 
14094655
14094655 Inviato: 30 Gen 2013 9:35
 

robros ha scritto:

L'articolo l'ho letto altrimenti non avrei postato icon_wink.gif . Se posso permettermi, non pensare che chi non la pensa come te non sia preparato icon_wink.gif .
Forse abbiamo semplicemente un'approccio differente nell'analisi delle situazioni e nella ricerca delle soluzioni.
Come ho già scritto...é solo una mia opinione.
doppio_lamp.gif


Scusa, Robros l'articolo parla dell'Ancma che contesta i dati dell'Ania dicendo quello che c'è nel titolo. Non c'è nessuno "stile Motociclismo". Secondo l'Ania la soluzione è far diventare sempre più incasinato e difficile ottenere la patente per la moto e in sostanza, scoraggiarne l'uso, sottintendendo che meno motociclisti ci sono in giro e meno incidenti ci saranno. L'Ancma risponde dicendo che anche con meno motociclisti sulle strade o con motociclisti più responsabili, ci saranno sempre strade disastrose e gente che guida senza considerarci.

Qui non è questione di pensarla diversamente o di preparazione ma di oggettività. L'articolo è praticamente tutto un virgolettato. Non ho capito quale sia il problema.
Forse vorresti dire che Motociclismo dovrebbe fare campagne sulla sicurezza e altre cose del genere? Ma se le abbiamo praticamente inventate noi...

Boh, certe volte mi sembra proprio che si voglia per forza trovare sempre qualcosa da contestarci.

P.S.: nel pezzo mi pare si dica chiaramente che i motociclisti si devono prendere le proprie responsabilità, e lo dimostra il commento al video. Inoltre, se ci è rimasta una minima capacità di fare dei ragionamenti, esiste sempre l'altro 50% dei casi...
 
14094759
14094759 Inviato: 30 Gen 2013 10:25
 

tolgiati ha scritto:


Scusa, Robros l'articolo parla dell'Ancma che contesta i dati dell'Ania dicendo quello che c'è nel titolo. Non c'è nessuno "stile Motociclismo". Secondo l'Ania la soluzione è far diventare sempre più incasinato e difficile ottenere la patente per la moto e in sostanza, scoraggiarne l'uso, sottintendendo che meno motociclisti ci sono in giro e meno incidenti ci saranno. L'Ancma risponde dicendo che anche con meno motociclisti sulle strade o con motociclisti più responsabili, ci saranno sempre strade disastrose e gente che guida senza considerarci.

Qui non è questione di pensarla diversamente o di preparazione ma di oggettività. L'articolo è praticamente tutto un virgolettato. Non ho capito quale sia il problema.

Non ci sono problemi. Penso solo che un titolo può influenzare la chiave di lettura di un'articolo anche se come dici tu, quasi totalmente virgolettato.
tolgiati ha scritto:
Forse vorresti dire che Motociclismo dovrebbe fare campagne sulla sicurezza e altre cose del genere? Ma se le abbiamo praticamente inventate noi...
ed é proprio il motivo per cui stimo la vostra testata ed il motivo per cui talvolta posto qui. Se così non fosse, non posterei. Quello che volevo dire é che ci sono spunti di riflesione non da poco.
A mio modesto avviso, il titolo rischia di abbassare la conversazione a livello: gli automobilisti sono una manica di prepotenti, l'Italia fa schifo ed altre conclusioni sterili (sempre a mio modestissimo avviso).
tolgiati ha scritto:
Boh, certe volte mi sembra proprio che si voglia per forza trovare sempre qualcosa da contestarci.
Nulla di più lontano dalle realtà, almeno per quanto mi riguarda. Se leggendomi hai carpito questo messaggio, devo essermi espresso male e mi dispiace.
tolgiati ha scritto:
P.S.: nel pezzo mi pare si dica chiaramente che i motociclisti si devono prendere le proprie responsabilità, e lo dimostra il commento al video. Inoltre, se ci è rimasta una minima capacità di fare dei ragionamenti, esiste sempre l'altro 50% dei casi...

Ripeto, non ho messo in discussione la bontà dell'articolo...ma solo la scelta del titolo.
Impostare la conversazione di un'articolo con un titolo basato su "il 50% dei casi sono gli altri che fanno stupidate" é diverso (credo) da "il 50% dei casi é dovuto a nostri errori e leggerezze".

Dico questo, solo perché sono fermamente convinto che se si vuole fare cambiare gli altri, si debba in prima luogo cambiare se stessi. Non sono un sostenitore dei campanilismi o dei bracci di ferro.

Per concludere, era solo una condivisione di un mio pensiero e non voleva essere un'attacco a Motociclismo che leggo regolarmente.

PS: penso di avere capito la mia frase galeotta che ha causato la tua reazione:
Citazione:
Detto questo, l'articolo é interessante e fortunatamente é di qualità superiore rispetto al titolo in pieno stile Motociclismo.
Quando parlo di "stile Motociclismo" mi riferisco all'articolo interessante e non al titolo.
 
14094785
14094785 Inviato: 30 Gen 2013 10:40
 

Certo è che se si sistemassero un po' alcune strade o i guard-rail saremmo tutti più sereni

..poi pretendere che tutti gli utenti della strada si comportino rispettando i cardini più basilari del senso civico (perchè gli incoscenti si trovano sia su 4 che su 2 ruote ) non dovrebbe sembrare così utopistico
 
14094829
14094829 Inviato: 30 Gen 2013 11:03
 

robros ha scritto:
Quando parlo di "stile Motociclismo" mi riferisco all'articolo interessante e non al titolo.


L'importante è che parlando ci si capisca icon_smile.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumParla con Motociclismo

Forums ©