Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 1
 
Eliminazione valvola termostatica [vantaggi in uso pista]
12851879
12851879 Inviato: 2 Gen 2012 22:16
Oggetto: Eliminazione valvola termostatica [vantaggi in uso pista]
 



Sera a tutti 0510_saluto.gif

ho provato con il cerca, ma non mi patre di aver trovato nulla....mi sembra strano a dire il vero eusa_think.gif
chiedo scusa ai mod. in caso esistesse già la discussione. 0510_inchino.gif

ho eliminato la valvola termostatica del circuito su consiglio del mio meccanico, nonchè preparatore, e attualmente attivo in competizioni nazionali.

leggendo l'ultimo masterbike, la redazione sconsiglia invecie di eliminare la detta valvola, in quanto aiuterebbe ad avere una T più uniforme su tutti e 4 i clindri.

premesso che la mia moto gira solo in pista, mi ero interessate su tale modifica in quanto a ogni rientro ai box, mi tocca aspettare 10minuti a moto accesa per poter spegnere il motore a ventola spenta, e perchè mi è stato detto che il motore lavorerebbe con quelche grado in meno, giovandone.

voi cosa ne pensate?
 
12851954
12851954 Inviato: 2 Gen 2012 22:32
 

Senza valvola il liquido refrigerante, acqua nel tuo caso, entra subito nel radiatore e quindi dovrebbe scaldarsi in modo uniforme mantenendo però ad una temperatura inferiore il blocco motore nelle prime fasi (con coneguente "aumento" dello shock termico per il blocco) e dovresti anche avere una minor perdita di carico nell'impianto.

Per motori preparati però questo dovrebbe garantire temperature a regime leggermente inferiori
 
12852124
12852124 Inviato: 2 Gen 2012 23:00
 

la perdita di carico logicamente diminuosce in quanto non vi è più una sezione ristretta (la valvola). in cui il liquido è costretto a passare.

io non uso solo acqua ma continuo a mettere parte di antigelo per meglio conservare lo stato del radiatore.
inn oltre mi fa comodo innalzare il punto di ebollizione oltre i 100 grdi canonici.

il fatto è che invece su masterbike, si dice che senza la valvola la temperatura dei cilindri non sia costante, e sinceramente non capisco come questo possa essere.

alla fine la valvola conviene tenerla o no.... eusa_think.gif
 
12852164
12852164 Inviato: 2 Gen 2012 23:06
 

La temperatura rimane più uniforme perchè la valvola tiene il liquido a contatto con i cilindri fino a quando non si raggiunge una certa temperatura; senza fluisce continuamente e quindi avrai che dove entra l'acqua nel blocco motore la temperatura del liquido sarà più bassa rispetto al punto di uscita rispetto alla stessa condizione con la valvola montata.

A regime comunque credo che la differenza sia minima. Provo ad informarmi anche con il mio prepratore e poi ti dirò anche la sua opinione

doppio_lamp_naked.gif
 
12852377
12852377 Inviato: 2 Gen 2012 23:38
 

ema87 ha scritto:
la perdita di carico logicamente diminuosce in quanto non vi è più una sezione ristretta (la valvola). in cui il liquido è costretto a passare.

io non uso solo acqua ma continuo a mettere parte di antigelo per meglio conservare lo stato del radiatore.
inn oltre mi fa comodo innalzare il punto di ebollizione oltre i 100 grdi canonici.

il fatto è che invece su masterbike, si dice che senza la valvola la temperatura dei cilindri non sia costante, e sinceramente non capisco come questo possa essere.

alla fine la valvola conviene tenerla o no.... eusa_think.gif


Ciao, penso dicano che non sia costante perché senza termostato la temperatura dell'acqua è più soggetta alle variazioni di condizione, ad esempio in staccata o in discesa la temperatura scende molto più in fretta che a termostato chiuso. Ma in pista non penso ci siano problemi di temperature basse...
Non ho capito che vantaggi si hanno eliminando la valvola termostatica... io piuttosto cercherei un termostato che apre un po' di gradi prima...
 
12852438
12852438 Inviato: 2 Gen 2012 23:52
 

Hellis ha scritto:


Ciao, penso dicano che non sia costante perché senza termostato la temperatura dell'acqua è più soggetta alle variazioni di condizione, ad esempio in staccata o in discesa la temperatura scende molto più in fretta che a termostato chiuso. Ma in pista non penso ci siano problemi di temperature basse...
Non ho capito che vantaggi si hanno eliminando la valvola termostatica... io piuttosto cercherei un termostato che apre un po' di gradi prima...


il vantaggio si dovrebbe avere in una T più bassa nell'uso pistaiolo, e in teoria, beneficio che cerco io, quello che da quando si rientra in pit, fino al box, farei in tempo a spegnere il motore senza avere il liquido già a 105°, e trovarmi costretto a lasciare il motore acceso 10min in attesa che la temperatura sia accettabile prima di spegnere.
 
12852533
12852533 Inviato: 3 Gen 2012 0:11
 

rileggendo meglio ho visto che la usi SOLO in pista... in questo caso non vedo controindicazioni nel eliminare il termostato, a parte che ci vuole un po' più tempo a portarla in temperatura...
 
12852917
12852917 Inviato: 3 Gen 2012 2:06
 

Io sono dell'avviso che se il motore è stato progettato da ingegneri (a cui si deve dare tanto di cappello per il lavoro svolto) per lavorare "bene" a determinate temperature, secondo voi non si sarebbero risparmiati ben volentieri l'acquisto ed il montaggio della suddetta valvola termostatica??

Un saluto a tutti!!! 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif 0510_saluto.gif
 
12852929
12852929 Inviato: 3 Gen 2012 2:17
 

i progettisti fanno le moto da vendere per uso stradale...trasformale per uso pista credo che sia un'altra storia...

tante cose non servono.. icon_wink.gif

"forse" icon_asd.gif
 
12852939
12852939 Inviato: 3 Gen 2012 2:29
 

ema87 ha scritto:
i progettisti fanno le moto da vendere per uso stradale...trasformale per uso pista credo che sia un'altra storia...

tante cose non servono.. icon_wink.gif

"forse" icon_asd.gif


Anche se non fa testo (vabbé ma sempre un motore c'ha) sul mio scooter, un burgman 250 del 2000 comprato usato, non ho mai saputo se hanno eliminato la valvola oppure deve essere proprio così, praticamente il motore è eternamente freddo, la lancetta sul cruscotto è perennemente sulla prima tacca... Solo da fermo questa tende ad alzarsi, ma ripresa la velocità di prima torna nuovamente in basso troppo in basso...

Avevo letto da qualche parte che ogni motore per lavorare in maniera ottimale deve raggiungere la sua temperatura di esercizio... E la valvola aiuta a fare proprio questo...

Comunque credo che non si limiti ad aprire e chiudere l'impianto a motore caldo e freddo... Credo che durante il funzionamento del motore questa parzializzi costantemente il liquido in circolo (tranne quando siamo sui 90-100 gradi ovvio)
 
12853026
12853026 Inviato: 3 Gen 2012 8:36
 

Molti anni fa avevo eliminato dall'elefant 125 la valvola termostatica,solo perchè si era rotta e la temperatura saliva sempre.
Secondo me i consumi di carburante a motore freddo sono più alti.
 
12853938
12853938 Inviato: 3 Gen 2012 14:12
 

la valvola termostatica apre intorno agli 80 gradi , la temperatura di esercizio di un modermo motore 4 tempi è ben superiore.
essa praticamente blocca l'acqua nei cilindri e non la fa arrivare al radiatore fino a quando il motore non ha raggiunto la sua temperatura ideale.
La valvola ha la funzione di far raggiungere questa temperatura quando la temperatura ambientale è bassa.
se una moto raggiunge i 102-104 gradi lo farà sia con la valvola che senza... perchè sopra gli 80° è comunque aperta.
quindi eliminare la valvola non fa abbassare la temperatura di per sè, al massimo la fa raggiungere più lentamente perchè l'acqua è sempre in circolo e ciò potrebbe non sempre essere un bene perchè se il motore non lavora alla sua temperatura ottimale è un male.

ecco perchè le moto da gara non hanno la ventola di raffreddamento sul radiatore e perchè i motori vanno scaldati prima della partenza.

Per abbassare la temperatura è spesso necessario un radiatore maggiorato.
 
12854325
12854325 Inviato: 3 Gen 2012 15:39
 

eliminare la valvola termostatica non è assolutamente salutare su un motore anche se utilizzato in pista,alcuni preparatori improvvisati lo fanno su auto da rally e slalom, il motore non ha costanza termica e le dilatazioni delle canne non sono uniformi= meno prestazioni ,maggior consumo d'olio,rischio di grippaggio,per abbassare la temperatura si usano i radiatori maggiorati, poi se uno vuole dar retta ai maghi della meccanica tutto si può....
 
12854383
12854383 Inviato: 3 Gen 2012 15:52
 

siete in molti a dirmi che nn è salutare...quasi quasi la rimonto icon_rolleyes.gif
 
12855333
12855333 Inviato: 3 Gen 2012 20:22
 

DottorP ha scritto:
la valvola termostatica apre intorno agli 80 gradi , la temperatura di esercizio di un modermo motore 4 tempi è ben superiore.
essa praticamente blocca l'acqua nei cilindri e non la fa arrivare al radiatore fino a quando il motore non ha raggiunto la sua temperatura ideale.
La valvola ha la funzione di far raggiungere questa temperatura quando la temperatura ambientale è bassa.
se una moto raggiunge i 102-104 gradi lo farà sia con la valvola che senza... perchè sopra gli 80° è comunque aperta.
quindi eliminare la valvola non fa abbassare la temperatura di per sè, al massimo la fa raggiungere più lentamente perchè l'acqua è sempre in circolo e ciò potrebbe non sempre essere un bene perchè se il motore non lavora alla sua temperatura ottimale è un male.

ecco perchè le moto da gara non hanno la ventola di raffreddamento sul radiatore e perchè i motori vanno scaldati prima della partenza.

Per abbassare la temperatura è spesso necessario un radiatore maggiorato.


Appoggione 0509_doppio_ok.gif

Chi non ha mai notato il nastro grigio a coprire il radiatore quando piove? Per limitare il raffreddamento dato dal radiatore, il che conferma che girano senza termostato.
La presenza del termostato è al 90% una necessità di omologazione inquinamento, e utile durante il riscaldamento, in quanto circa il 70% delle emissioni nel ciclo si emettono a freddo.
 
12855600
12855600 Inviato: 3 Gen 2012 21:33
 

a mio avviso stiamo andando OT...

la questione è se la rimozione della valvola per uso pistaiolo del veicolo sia una modifica utile, consigliata o sconsigliata.

credo che la valvola termostatica sia stata pensata per consentire al motore di lavorare ad un range di temperatura che gli consenta di lavorare correttamente.

do per scontato che la rimozione di tale strumento per un uso stradale sia ovviamente sconsigliata....in quanto una giornata fredda, una salita seguita da una discesa ecc....porterebbero temperature ballerine che non giovano certamente.

la questione si pone per chi frequenta esclusivamente circuiti....e che si trova fare i conti con temperature maggiori rispetto la strada.

le moto delle competizioni ufficiali non la montano, e in più si usa un radiatore maggiorato per raffreddare il più possibile il liquido.
Altro motivo è che per le competizioni, è vietato l'uso dell'antigelo per non rendere scivoloso l'asfalto in caso di fuoriuscita, quindi si preferisce eliminare la valvola perchè tende a gripparsi lavorando con semplice acqua.
la questione è: quali sono i benefici e/o gli svantaggi che si ottengono da tale modifica?
trovare una spiegazione precisa e tecnica sarebbe utile per tutti coloro che frequentano autodromi, o semplicemente a chi ha la curiosità di imparare una cosa in più icon_wink.gif
 
12855755
12855755 Inviato: 3 Gen 2012 22:05
 

Non si riduce leggermente il carico alla pompa dell'acqua eliminando una strozzatura dal circuito? eusa_think.gif
 
12855785
12855785 Inviato: 3 Gen 2012 22:12
 

certo che si riduce il carico!
la pressione a monte della valvola diminuisce sicuramente, ma non so quantificarne la misura
 
12857113
12857113 Inviato: 4 Gen 2012 11:31
 

non capisco perchè pensi che sia OT...

la HRC per honda vende una termostatica che apre prima di quella di serie. Per cui non credo che crei chissà quale ostruzione altrimenti l'avrebbero semplicemente eliminata...e la HRC non è il meccanico sottocasa...

il fatto che l'acqua poi trovi meno ostruzioni non è di per se positivo... il radiatore ha la funzione di raffreddare l'acqua , se questa circola troppo velocemente si creerà un punto di equilibrio per cui l'acqua torna ancora calda ai cilindri.

l'antigelo non ha senso in una moto solopista. L'acqua DISTILLATA da sola ha un punto di ebollizione molto più alto che acqua+glicole etilenico.
Per l'uso in pista esistono comunque prodotti alternativi come ad esempio il mocool della motul , il purple ice , il renox ecc... che evitano la corrosione e migliorano il raffreddamento.

icon_wink.gif
 
12857271
12857271 Inviato: 4 Gen 2012 12:10
 

eravamo OT in quanto si iniziava a parlare di moto che circolano per strada, che come sappiamo hanno bisogno di detta valvola.

comunque la fisica insegna che a pressione normale e livello del mare, l'acqua distillata bolle ai gradi teorici di 100'C.

per il resto buono a sapersi che esistono quei prodotti che hai menzionato
 
12857300
12857300 Inviato: 4 Gen 2012 12:18
 

DottorP ha scritto:
non capisco perchè pensi che sia OT...

la HRC per honda vende una termostatica che apre prima di quella di serie. Per cui non credo che crei chissà quale ostruzione altrimenti l'avrebbero semplicemente eliminata...e la HRC non è il meccanico sottocasa...

il fatto che l'acqua poi trovi meno ostruzioni non è di per se positivo... il radiatore ha la funzione di raffreddare l'acqua , se questa circola troppo velocemente si creerà un punto di equilibrio per cui l'acqua torna ancora calda ai cilindri.

l'antigelo non ha senso in una moto solopista. L'acqua DISTILLATA da sola ha un punto di ebollizione molto più alto che acqua+glicole etilenico.
Per l'uso in pista esistono comunque prodotti alternativi come ad esempio il mocool della motul , il purple ice , il renox ecc... che evitano la corrosione e migliorano il raffreddamento.

icon_wink.gif


guarda, in realtà accade esattamente l'opposto, la legge di Bernoulli mostra che siccome una determinata portata che entra in una sezione , sarà la solita che esce da una sezione minore....il liquido deve aumentare la propria velocità.
Ergo una strozzatura in un circuito non ne rallenta la velocà, ma l'aumenta.
 
12857742
12857742 Inviato: 4 Gen 2012 13:53
 

ema87 ha scritto:
.....comunque la fisica insegna che a pressione normale e livello del mare, l'acqua distillata bolle ai gradi teorici di 100'C......


ben detto ... a pressione normale... un circuito di raffreddamento non è a pressione normale, guarda sotto al tappo del radiatore, ci sono i bar di pressione per cui è tarato 0509_up.gif



Per la legge di bernoulli, non so se vale per un circuito chiuso e in pressione. Mi informo, comunque a parte la velocità il problema è la portata.
 
12857862
12857862 Inviato: 4 Gen 2012 14:23
 

la portata non è un problema...quella è costante e definita dalla pompa....
quello che ti varia è la pressione, che se togli la valvola a mio parere diminuisce.
per la legge di Bernoulli credo di non sbagliarmi...faccio il progettista di valvole oleodinamiche all'interno di circuiti in pressione...quindi ho ben presente quello che accade quando un fluido attraversa una sezione ristretta icon_wink.gif
 
12858629
12858629 Inviato: 4 Gen 2012 16:59
 

la pompa sta a valle della termostatica, non so come possano realmente comportarsi, nel senso che probabilmente se il liquido arriva ad una velocità superiore (vedi la teoria di bernoulli) a quella di spinta della pompa comunque a questo punto sarebbe la pompa a essere un blocco alla velocità nel circuito, mentre diversamente togliendo la valvola aumenta la portata di liquido alla pompa .

sono tutte teorie... potresti sempre fare una prova....e vedere se realmente avresti dei vantaggi : scaldare la moto ai box almeno a 80-90° , iniziare il turno in pista...
tenere sotto controllo la T° se resta sui 90° o aumenta allora va bene, se scende sotto non va bene.


in riferimento al liquido e additivi ecco quello di cui parlavo prima. 0509_up.gif

Temperature media di funzionamento di un motore V8 3500 cc. ( dotato di termostato a 160° F ) al Dyno-test sono risultati:

A. miscela standard di acqua e glicole ( antigelo ) 228° ( F )
B. acqua glicole al 50% con aggiunta di Purple Ice 222° ( F )
C. acqua pura ( senza protezione contro la corrosione ) 220° ( F )
D. acqua e Purple Ice 200° ( F )

icon_wink.gif
 
12860817
12860817 Inviato: 5 Gen 2012 9:42
 

ora faccio una domanda. Se fosse così indispensabile perchè nei cross pronto pista sia 2 che 4 tempi non la montano?
 
12860866
12860866 Inviato: 5 Gen 2012 10:15
 

una cosa è certa. T OLTRE 85-90 saranno pure ben tollerate dai motori ma la potenza cala sensibilmente.... Un radiatore supplementare forse è la soluzione migliore. Ma una prova la farei.
 
12861237
12861237 Inviato: 5 Gen 2012 12:14
 

fabrell94 ha scritto:
ora faccio una domanda. Se fosse così indispensabile perchè nei cross pronto pista sia 2 che 4 tempi non la montano?


soprattutto i 2 tempi li senti ai box sgasare sui cavalletti parecchio prima di girare in pista.
Per cui il riscaldamento è obbligatorio.

Le velocità in rettilineo non sono di certo quelli di una stradale in circuito per cui anche il raffreddamento è diverso, idem numero di cilindri e dimensioni del radiatore...

la domanda è interessante... a questo punto credo che solo un tecnico vero possa dare la spiegazione. 0509_up.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©