Leggi il Topic


Indice del forumForum Generale

   

Pagina 1 di 1
 
lampada faro e posizione cbf sempre accesa? [se si brucia?]
12484241
12484241 Inviato: 30 Set 2011 2:32
Oggetto: lampada faro e posizione cbf sempre accesa? [se si brucia?]
 



La mia moto non ha l'interruttore luci (cbf 600n 2006), da cio ne deriva che le luci sono sempre accese, ma mi viene da pensare... cosa succederebbe se per caso mentre sono in giro di notte si brucia la lampada del faro?
La soluzione piu banale è senz'altro portarsi dietro un ricambio, ma questo presume anche avere dietro tutti gli arnesi necessari per smontare cupolino, e faro , non ultimo andrebbe portata dietro anche una torcia (visto che il problema si farebbe serio soprattutto di notte), ma non vi sembra una scelta discutibile quella di avere le luci sempre e solo accese? Quanto durerà mai una lampada H3? A qualcuno è mai successo di avere questo problema? Lo stesso potrebbe verificarsi per la posizione posteriore, Bsogna forse programmare la sostituzione periodica delle lampade anche se ancora funzionanti? Grazie a tutti coloro che vorranno esprimere la propria opinione.
 
12484284
12484284 Inviato: 30 Set 2011 7:41
 

da un po di anni tutte le moto hanno sempre i fari accesi come sulla tua, è una questione di sicurezza, anche se la tua perplessità è legittima..


Sposto, visto che riguarda diverse moto in circolazione icon_wink.gif
 
12484313
12484313 Inviato: 30 Set 2011 8:02
 

Una moto coi fari accesi e' molto piu' visibile e quindi sicura.
Capisco la tua perplessita' ma considera che se tieni le luci sempre accese la lampada puo' fulminarsi anche di giorno senza crearti problemi immani, se l'accendi solo col buio ti si fulmina al 100% quando ti serve.
E a quel punto si va' d'abbagliante e/o luce di posizione.
La vita di una lampada e' troppo esposta a fattori esterni per essere prevista con sicurezza: potresti cambiarne una con, ipotesi, tremila ore e perfettamente funzionante per una nuova di fabbrica che te ne dura cento. O tre secondi
 
12484359
12484359 Inviato: 30 Set 2011 8:26
 

La durata delle lampadine è a volte prevedibile ma non sempre. Si fanno delle stime di durata. Per esempio il valore che si legge sulla scatola per esempio: "durata prevista 10000 ore" (ho detto un numero a caso non so quanto possa durare una lampadina), si fa con una stima. Ciò vuol dire che preso un campione molto grande di lampadine capiterà sicuramente che una (o più) si bruci quasi istantaneamente e che una (o più) duri molto di più della durata prevista (secondo le leggi matematiche infinito) - si dice che la curva di decadimento sia un asindoto.

BANDO ALLE CIANCE, il faro della hornet si dovrebbe spostare leggermente se lo tiri su o giù, pochi gradi che bastano per abbagliare le altre auto o no. Se rimani senza anabbagliante e non vuoi rischiare potresti abbassarlo molto e girare con gli abbaglianti.
Se rimani senza il faro posteriore ho paura che sei fottuto, comunque io ho girato un mese nel motorino senza il faro dietro (lo so sono il peggio icon_smile.gif)

Lamps
 
12484428
12484428 Inviato: 30 Set 2011 8:55
 

wilecoyote ha scritto:
Una moto coi fari accesi e' molto piu' visibile e quindi sicura.
Capisco la tua perplessita' ma considera che se tieni le luci sempre accese la lampada puo' fulminarsi anche di giorno senza crearti problemi immani, se l'accendi solo col buio ti si fulmina al 100% quando ti serve.
E a quel punto si va' d'abbagliante e/o luce di posizione.
La vita di una lampada e' troppo esposta a fattori esterni per essere prevista con sicurezza: potresti cambiarne una con, ipotesi, tremila ore e perfettamente funzionante per una nuova di fabbrica che te ne dura cento. O tre secondi




Quoto al 100% e considera anche cheuna lampadina purtroppo è imprevedibile, ossia ti può durare 100 anni sempre accesa o solo un giorno, decide lei, senza preavviso e senza moìtivo. icon_asd.gif


Questo almeno a dire di chi le fa 0509_up.gif
 
12484833
12484833 Inviato: 30 Set 2011 10:34
 

Ormai tutte le moto hanno i fari sempre accesi, a volte si dimostra utile per quanto riguarda la visibilità ma d'estate con il sole che c'è non servono a niente e sono solo un spreco di elettricità! Secondo me bisognerebbe mettere un interruttore in moto che sia il guidatore a decidere! Per sicurezza ti consiglierei di cambiarle periodicamente perchè rimanere al senza luci di notte su una moto può essere molto pericoloso!
doppio_lamp.gif
 
12484927
12484927 Inviato: 30 Set 2011 10:51
 

Anche il casco ti serve davvero magari una sola volta nella vita, il problema e' che se non ce l'hai in quel momento li' magari non c'e' altra vita da pentirsi.
Che le luci accese servano magari te ne accorgerai quando guiderai la macchina e ti accorgerai quanto poco siano visibili le moto coi fari spenti.
 
12485230
12485230 Inviato: 30 Set 2011 11:59
Oggetto: Re: lampada faro e posizione cbf sempre accesa? [se si brucia?]
 

gerrigel ha scritto:
La mia moto non ha l'interruttore luci (cbf 600n 2006), da cio ne deriva che le luci sono sempre accese, ma mi viene da pensare... cosa succederebbe se per caso mentre sono in giro di notte si brucia la lampada del faro?
La soluzione piu banale è senz'altro portarsi dietro un ricambio, ma questo presume anche avere dietro tutti gli arnesi necessari per smontare cupolino, e faro , non ultimo andrebbe portata dietro anche una torcia (visto che il problema si farebbe serio soprattutto di notte), ma non vi sembra una scelta discutibile quella di avere le luci sempre e solo accese? Quanto durerà mai una lampada H3? A qualcuno è mai successo di avere questo problema? Lo stesso potrebbe verificarsi per la posizione posteriore, Bsogna forse programmare la sostituzione periodica delle lampade anche se ancora funzionanti? Grazie a tutti coloro che vorranno esprimere la propria opinione.


Le soluzioni ci sono e sono strettamente legate alla necessità, non appena in grado si ripristinano le condizioni sostituendo le lampade.
Hai l'ausilio della luce di posizione e l'abbagliante in caso di necessità lo usi.
Al posteriore hai il catarifrangente - o almeno spero visto che nel 90% dei casi viene eliminato quando si sostituisce il portatarga- e comunque nel caso venisse meno la lampada posteriore va bene anche azionare la freccia o le 4 frecce per farsi vedere.
Di solito al posteriore vengono sempre utilizzate due lampade o i led.
Vedo molti che continuano a circolare con una sola lampadina aspettando di ripristinare l'altra, spesso siamo noi con la nostra incuria a causarci situazioni potenzialmente pericolose.
 
12485563
12485563 Inviato: 30 Set 2011 13:07
 

Per me l'unico vero problema che si può avere è quello che se si ha la batteria un pò scarica sarebbe meglio accenderla con le luci spente e poi accenderle
le uniche che lo fanno sono le moto europee in particolare MV e ducati
ce quando si gira il quadro sono spente e poi si accende la moto
si aspetta 5 secondi e si accendono le luci
quindi si stressa molto di meno la batteria siccome l'accensione è una fase dove l'assorbimento di corrente è elevato
 
12485615
12485615 Inviato: 30 Set 2011 13:20
 

topo ha scritto:
Per me l'unico vero problema che si può avere è quello che se si ha la batteria un pò scarica sarebbe meglio accenderla con le luci spente e poi accenderle
le uniche che lo fanno sono le moto europee in particolare MV e ducati
ce quando si gira il quadro sono spente e poi si accende la moto
si aspetta 5 secondi e si accendono le luci
quindi si stressa molto di meno la batteria siccome l'accensione è una fase dove l'assorbimento di corrente è elevato


Le moderne moto sono predisposte allo spegnimento dei fari i quali vengono disalimentati durante la fase dell'avviamento e se la batteria è in buone condizioni - altrimenti si sostituisce o si cerca l'eventuale origine del problema - i cicli di accensione a cui può essere sottoposta una batteria sono sufficienti a garantire la partenza ad un motore "sano".
L'assorbimento iniziale tra il check e l'avviamento è ininfluente.
La tensione non deve scendere sotto i 10,50 volt,bisogna tenerlo presente, altrimenti la batteria è arrivata alla fine del ciclo di vita a meno che ci siano altre cause,fili a massa, statore, regolatore, lunga inattività etc.
 
12485674
12485674 Inviato: 30 Set 2011 13:30
 

ci son moto in particolare quelle importate dal jappone che non si spengono i fari anche quando la batteria èè a terra
io preferirei una moto che quando giro il quadro sia spento ma quando avvio la moto dopo 5 secondi si accenda
ovviamente come detto penso che abbia meno problemi di stress la batteria cosi anche se questa resiste
 
12485839
12485839 Inviato: 30 Set 2011 13:56
 

Ho capito il concetto, ho batterie che durano da 8 anni senza minimamente risentirne, ma come detto ho inteso bene cosa vuoi dire.
Comunque in commercio esistono dei relè temporizzati che ad esempio se applicati a monte ritardano l'accensione dei fari, poi bisogna vedere nello specifico il modello di moto così come sull'adozione di un siffatto procedimento di default nelle moto di serie, .... non mi esprimo, bisogna capirne le implicazioni, anche tecniche.
 
12485884
12485884 Inviato: 30 Set 2011 14:04
 

OT mode on
Ecco ricordo che il problema me lo ero posto sulla precedente moto non tanto per la batteria ma per gli xenon che avevo montato, la sequenza accensione seguita dallo spegnimento e ripetuta accensione a fine ciclo di avviamento mi faceva pensare circa "la tenuta" di ballast e lampade xeno.
OT mode off
 
12486811
12486811 Inviato: 30 Set 2011 16:34
 

Cosa posso dire? ... davvero molto interessanti le risposte che ho avuto, qualcuno ha sollevato anche altre questioni che non avevo considerato, vorrei complimentarmi con tutti voi per la competenza, comunque non so se essendo nei panni di un progettista adotterei una soluzione del genere in nome della sicurezza (visto che girare con le luci accese mi sembra ormai una consolidata abitudine diffusa oltre che un obbligo) mi sembra in generale poco razionale togliere uno scatto all'interruttore; perchè mai non lasciare al conducente la facoltà di decidere, dato che come evidenziato nei post potrebbero esserci circostanze in cui avere le luci accese, può diventare un problema? Non dovrebbe essere difficile per chi è del mestiere metterlo in conto. Tuttavia non avevo mai fatto caso che le lampadine hanno un certo tot di ore d'esercizio dichiarato (anche se poi in realtà le variabili sono talmente tante che diventa difficile prevederne con un ragionevole margine di esattezza la durata) ma è in base a questo che probabilmente bisogna orientarsi. Certo che chi compra una moto usata (come nel mio caso) non ha alcuna certezza in merito quindi... Mi viene in mente anche che magari potrebbero essere migliori altre soluzioni tipo i led ad esempio, ho sentito dire (al bar chiaramente non ne ho alcuna evidenza scientifica in mano per dimostrarlo) che nonostante il costo, durano molto di più e consumano molta meno energia, pur essendo di pari o maggior efficacia, ma chissà intanto se è vero, e poi va detto che installato su moto che di serie escono con un sistema diverso si potrebbero avere problemi di omologazione o altre storie simili. Peccato però che case importanti, come la Honda non considerino la cosa come rilevante e ci propongano prodotti che, forse, da questo punto di vista sono un pò "limitati".
 
12486968
12486968 Inviato: 30 Set 2011 17:05
 

L'unico modo per avere garantita un po' di sicurezza in più sarebbe imporre per legge il doppio faro (o comunque un faro unico con due parabole per gli anabbaglianti). Per non creare limitazioni al design basterebbe magari che ci fosse anche un solo abbagliante (per fare un esempio moto come la Versys e la ER6N che hanno dei fari sovrapposti avrebbero due anabbaglianti, abbastanza inutili quando entrambe le lampadine sono in funzione, utilissimi se uno dei due anabbaglianti si dovesse bruciare). Altrimenti ci dovremmo abituare a moto con parabole simmetriche (e, se bene o male ce le hanno tutte le auto e riescono a produrne con design diversissimi, non vedo perché non potrebbe essere così anche per le moto).

Comunque, in tutta onestà, da quando vado in moto non mi è mai capitato di bruciare una lampadina, ed ho sempre viaggiato con le luci accese come da consiglio del Cereghini...
 
12488017
12488017 Inviato: 30 Set 2011 20:24
 

Fino a qualche anno fa a causa della legge italiana (una delle poche in europa) era vietato girare con le luci accese di giorno, così' le nostre moto avevano il selettore, quando e' (finalmente) entrato l'obbligo delle luci accese spesso mi dimenticavo di accenderle, quindi ben venga il non poter scegliere...
Per quanto riguarda la luce accesa a moto e spento, oltre al fatto che durante l'avviamento viene spenta nella maggioranza dei mezzi, e' in realtà una cosa comoda, visto che almeno 3 volte ho lasciato le chiavi inserite nel bmw (contatto acceso) e la moto la mattina dopo ovviamente era morta, se il faro fosse rimasto acceso me ne sarei accorto e l'indomani non avrei perso tempo prezioso (metti a ricaricare la batteria, prendi la macchina invece della moto... risultato almeno 40 minuti di ritardo...)
 
12491171
12491171 Inviato: 1 Ott 2011 18:45
 

Proprio oggi ho comprato una lampada di scorta (al supermercato) ma sulla confezione non si indica da nessuna parte quante ore di esercizio si stima possa durare, perciò anche questo come parametro di riferimento viene meno. A quanto pare l'unica cosa che si può fare è ... sperare nella buona sorte e portarsi dietro scorta e ferri! A onor del vero sfogliando motociclismo ho visto una pubblicità che parla di "fari supplementari" (wunderlich credo), ma non so se si possono adattare a una stradale (anche dal punto di vista estetico) anche se sarebbero una soluzione niente male tutto sommato.
 
12491389
12491389 Inviato: 1 Ott 2011 19:44
 

Comunque anche io in 12 anni che ho avuto il tl1000 non ricordo di aver mai bruciato la lampada.. sulla macchina invece quella originale duro' circa 3 anni, e quelle da supermercato circa un anno l'una, secondo me le "lampade originali" sono di qualità' superiore, essendo da moto forse sono studiate per resistere a botte e vibrazioni più di quelle da macchina (e decisamente di più di quelle da supermercato)
 
12492811
12492811 Inviato: 2 Ott 2011 10:19
 

mactsk ha scritto:
Comunque anche io in 12 anni che ho avuto il tl1000 non ricordo di aver mai bruciato la lampada.. sulla macchina invece quella originale duro' circa 3 anni, e quelle da supermercato circa un anno l'una, secondo me le "lampade originali" sono di qualità' superiore, essendo da moto forse sono studiate per resistere a botte e vibrazioni più di quelle da macchina (e decisamente di più di quelle da supermercato)





Non credo esistano lampadine da moto e da macchina, comunque, non chiedermi il perché, ma sulle auto che uso per lavoro che su quella della compagna, contuniavo a cambiare lampadine, poi ho notato che si bruciavano alternate, ossia prima la destra (o la sinistra) e dopo un mese la sinistra. (o la destra).
Andavo avanti un po' e poi stessa storia. Un giorno mi sono rotto e le ho cambiarte entrambe. Da quella volta non si sono più bruciate.
Ripeto, provato lo "stratagemma"su diverse macchine e funziona.
0509_up.gif
 
12492912
12492912 Inviato: 2 Ott 2011 10:53
 

Si ok Sgombro, sono certo che se lo dici hai constatato di persona un dato di fatto ma è un pò come quando diciamo che per non far sgasare lo spumante aperto infiliamo nel collo della bottiglia un cucchiaino. Magari funziona sul serio ma non sappiamo spiegarci il perchè. icon_wink.gif
 
12493058
12493058 Inviato: 2 Ott 2011 11:36
 

Infatti ho detto non chiedetemi il perché, però ti posso assicurare che su diverse Fiat che uso per lavoro e sulla Polo della mia compagna è stato così, poi può anche essere un caso fortuito molto, molto ma molto improbabile ma non impossibile, che ti devo dire? 0509_pernacchia.gif
 
12493122
12493122 Inviato: 2 Ott 2011 11:58
 

mactsk ha scritto:
Comunque anche io in 12 anni che ho avuto il tl1000 non ricordo di aver mai bruciato la lampada.. sulla macchina invece quella originale duro' circa 3 anni, e quelle da supermercato circa un anno l'una, secondo me le "lampade originali" sono di qualità' superiore, essendo da moto forse sono studiate per resistere a botte e vibrazioni più di quelle da macchina (e decisamente di più di quelle da supermercato)


la lampadina è la stessa, auto o moto icon_biggrin.gif
 
12493207
12493207 Inviato: 2 Ott 2011 12:24
 

DemaDev ha scritto:


la lampadina è la stessa, auto o moto icon_biggrin.gif


si certo, ma intendevo che forse le case di moto ne usano di qualità superiore, visto che dalla mia esperienza ne esistono di pessime (quelle nella scatola verde del grande magazzino)

Per il fatto che si bruciano alternatamente potrebbe essere che, per come e' fatto il circuito, quando una lampada si brucia, crea uno stress (una schicchera momentanea?) sulla linea che arriva a l'altra lampada, creando un usura precoce... difficile ma non mi viene in mente altro.
 
12495601
12495601 Inviato: 2 Ott 2011 21:46
Oggetto: Re: lampada faro e posizione cbf sempre accesa? [se si brucia?]
 

gerrigel ha scritto:
La mia moto non ha l'interruttore luci (cbf 600n 2006), da cio ne deriva che le luci sono sempre accese, ma mi viene da pensare... cosa succederebbe se per caso mentre sono in giro di notte si brucia la lampada del faro?
La soluzione piu banale è senz'altro portarsi dietro un ricambio, ma questo presume anche avere dietro tutti gli arnesi necessari per smontare cupolino, e faro , non ultimo andrebbe portata dietro anche una torcia (visto che il problema si farebbe serio soprattutto di notte), ma non vi sembra una scelta discutibile quella di avere le luci sempre e solo accese? Quanto durerà mai una lampada H3? A qualcuno è mai successo di avere questo problema? Lo stesso potrebbe verificarsi per la posizione posteriore, Bsogna forse programmare la sostituzione periodica delle lampade anche se ancora funzionanti? Grazie a tutti coloro che vorranno esprimere la propria opinione.


io prima avevo un cbf 600 s è mi è successo mentre rientravo da un viaggio in Toscana, si son dovuto ritornare all'imbrunire in autostrada in Liguria all'80% in galleria) con solo le luci di posizione, da quel momento mi sono attrezzato di lampadina di scorta icon_asd.gif
 
12496638
12496638 Inviato: 3 Ott 2011 9:23
 

DemaDev ha scritto:


la lampadina è la stessa, auto o moto icon_biggrin.gif


Non è del tutto vero, questo. Più che una differenza tra auto e moto vi sono lampade che hanno durate dichiarate differenti. Ci sono lampade che, a fronte di una minore luminosità, hanno una durata maggiore (ed infatti sono indicate per chi, magari, utilizza molto l'auto in autostrada di giorno).

Poi ovviamente ci sono modelli specifici o singoli esemplari che tendono a bruciare lampadine: la nostra Punto aziendale ne fa fuori 2 o 3 l'anno, in particolare l'anabbagliante sinistro.
 
12501381
12501381 Inviato: 4 Ott 2011 2:13
 

tibbs ha scritto:


Non è del tutto vero, questo. Più che una differenza tra auto e moto vi sono lampade che hanno durate dichiarate differenti. Ci sono lampade che, a fronte di una minore luminosità, hanno una durata maggiore (ed infatti sono indicate per chi, magari, utilizza molto l'auto in autostrada di giorno).

Poi ovviamente ci sono modelli specifici o singoli esemplari che tendono a bruciare lampadine: la nostra Punto aziendale ne fa fuori 2 o 3 l'anno, in particolare l'anabbagliante sinistro.


Sgombro dice che ha sperimentato il fatto che se le cambi entrambe nello stesso istante durano tanto di piu. Certo la moto ne ha una sola e quindi... non si scappa. Le caratteristiche a dire il vero mi sfuggono, perche su ben due confezioni (prese al supermercato) non riporta un bel niente, se non da quanti watt è ed il tipo di attacco (h3,H4, etc) nessun riferimento a durata stimata, lumen, o quant'altro di più tecnico. Sarei curioso di vedere la scatola di una lampadina di un ricambista, ma credo che sarebbe la solita storia. Magari per l'auto aziendale prova a seguire il consiglio di sgombro, chissà che magari non funzioni anche per te!
Ciao e grazie per il tuo contributo
 
12501387
12501387 Inviato: 4 Ott 2011 2:38
 

butters ha scritto:
La durata delle lampadine è a volte prevedibile ma non sempre. Si fanno delle stime di durata. Per esempio il valore che si legge sulla scatola per esempio: "durata prevista 10000 ore" (ho detto un numero a caso non so quanto possa durare una lampadina), si fa con una stima. Ciò vuol dire che preso un campione molto grande di lampadine capiterà sicuramente che una (o più) si bruci quasi istantaneamente e che una (o più) duri molto di più della durata prevista (secondo le leggi matematiche infinito) - si dice che la curva di decadimento sia un asindoto.

BANDO ALLE CIANCE, il faro della hornet si dovrebbe spostare leggermente se lo tiri su o giù, pochi gradi che bastano per abbagliare le altre auto o no. Se rimani senza anabbagliante e non vuoi rischiare potresti abbassarlo molto e girare con gli abbaglianti.
Se rimani senza il faro posteriore ho paura che sei fottuto, comunque io ho girato un mese nel motorino senza il faro dietro (lo so sono il peggio icon_smile.gif)

Lamps



Ciao butters, scusa ma mi era sfuggito il tuo post, molto interessante!
Però a parte raccomandarti di non girare senza le luci di posizione posteriori del motorino (nemmeno per un breve periodo), vorrei precisare che la moto in questione è un cbf 600 n e non una hornet (perdonami ma sono un pochino pignolo di natura).
Allentare il faro e posizionarlo per non abbagliare chi ti viene incontro è una soluzione che sinceramente mi piace poco (anche se in situazioni d'emergenza ci si arrangia come si può).
Mi diresti per favore (asindoto a parte) se sei certo di aver trovato questi valori di stima di durata, io ne ho comprate due e non riportano un bel c#@#o di niente!
Grazie
 
12501635
12501635 Inviato: 4 Ott 2011 9:22
 

gerrigel ha scritto:


Sgombro dice che ha sperimentato il fatto che se le cambi entrambe nello stesso istante durano tanto di piu. Certo la moto ne ha una sola e quindi... non si scappa. Le caratteristiche a dire il vero mi sfuggono, perche su ben due confezioni (prese al supermercato) non riporta un bel niente, se non da quanti watt è ed il tipo di attacco (h3,H4, etc) nessun riferimento a durata stimata, lumen, o quant'altro di più tecnico. Sarei curioso di vedere la scatola di una lampadina di un ricambista, ma credo che sarebbe la solita storia. Magari per l'auto aziendale prova a seguire il consiglio di sgombro, chissà che magari non funzioni anche per te!
Ciao e grazie per il tuo contributo


Guarda, ad esempio, questo link:

Link a pagina di Konstill.com

Come vedi la Osram (ma non credo sia la sola) vende lampadine con performance diverse. Quelle a lunga durata, come vedi, sono quelle indicate per l'uso diurno (quindi evidentemente di notte rendono meno) ma va da sé che dovresti correre meno rischi di rimanere senza luce.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Generale

Forums ©