Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 2 di 3
Vai a pagina Precedente  123  Successivo
 
incidenti in moto - cause e riflessioni
11930850
11930850 Inviato: 4 Giu 2011 8:56
 



manalb ha scritto:


ancora con sta barzelletta??

col mio stipendio pago delle tasse, di cui una parte va alla sanità quindi ho tutto il diritto di essere curato e nessuno, ripeto NESSUNO, deve venirmi a smenare che sto facendo sprecare soldi alla collettività.

il ponte sullo stretto in parte lo finanzio anche io...cosa facciamo? calabresi e siciliani s'arrangiano visto che a mio parere stanno buttando via soldi e non devono pesare sugli italiani o tutti insieme diamo una mano? esempio un pò fuori tema ma che da l'idea.


Quoto il discorso soldi e tasse. Purtroppo al giorno d'oggi sembra che tutto debba essere inevitabilmente monetizzato. Il SSN è un baluardo di civiltà e prescinde il discorso denaro. Però una cosa è un' epidemia, cosa ben diversa sono i reliquati degli incidenti stradali: nessuno, per esempio, vorrebbe farsi impiantare una protesi bionica di ultima generazione al posto di un arto, neanche a costo zero. Guidare con la testa è un preciso dovere etico.

P.S.: sono siciliano ed il ponte non lo vogliamo nè io, nè moltissimi altri siciliani e calabresi e italiani. Il ponte è solo una speculazione politico-finanziaria giocata sulla pelle di tutti i cittadini di questo Stato,... ma lasciamo perdere.
 
11930891
11930891 Inviato: 4 Giu 2011 9:15
 

manalb ha scritto:


ancora con sta barzelletta??

col mio stipendio pago delle tasse, di cui una parte va alla sanità quindi ho tutto il diritto di essere curato e nessuno, ripeto NESSUNO, deve venirmi a smenare che sto facendo sprecare soldi alla collettività.

il ponte sullo stretto in parte lo finanzio anche io...cosa facciamo? calabresi e siciliani s'arrangiano visto che a mio parere stanno buttando via soldi e non devono pesare sugli italiani o tutti insieme diamo una mano? esempio un pò fuori tema ma che da l'idea.



Allora per lo stesso discorso visto che paghi un'assicurazione, hai tutto il diritto di fare incidenti.
Poi non chiederti perchè ti (anzi CI ) aumentano il premio annuale, o perchè aumentano le tasse, o perchè ci sono liste d'attesa eterne.

È giusto essere curati, anzi doveroso, ma se te le cerchi vecchio mio.....

Fine OT.
 
11930949
11930949 Inviato: 4 Giu 2011 9:41
 

BlackIce ha scritto:



Allora per lo stesso discorso visto che paghi un'assicurazione, hai tutto il diritto di fare incidenti.
Poi non chiederti perchè ti (anzi CI ) aumentano il premio annuale, o perchè aumentano le tasse, o perchè ci sono liste d'attesa eterne.

È giusto essere curati, anzi doveroso, ma se te le cerchi vecchio mio.....

Fine OT.


alt, hai sbagliato proprio tutto!

non ho il diritto di fare quanti incidenti voglio, ho semplicemente il diritto di essere risarcito nell'eventualità che ne avvenga uno, che è molto diverso da quello che scrivi tu.

e le file al PS non sono di sicuro causate dai motociclisti, ma da quelle simpatiche persone che vogliono un letto e si presentano li ogni giorno farneticando di aver male in un posto a scelta dell'infermiere, oltre alle persone che ci vanno per una puntura d'ape o perchè si sono sbucciati un ginocchio in bicicletta

PS: il ponte era solo un esempio, beppotor icon_wink.gif
 
11931136
11931136 Inviato: 4 Giu 2011 11:04
 

manalb ha scritto:


alt, hai sbagliato proprio tutto!

non ho il diritto di fare quanti incidenti voglio, ho semplicemente il diritto di essere risarcito nell'eventualità che ne avvenga uno, che è molto diverso da quello che scrivi tu.

Attenzione... hai detto bene: "nell'eventualità che ne avvenga uno"... se pero' avviene per un mio comportamento sconsiderato... beh... e' un po' meno "incidente" icon_wink.gif
 
11931262
11931262 Inviato: 4 Giu 2011 11:48
 

42 ha scritto:

Attenzione... hai detto bene: "nell'eventualità che ne avvenga uno"... se pero' avviene per un mio comportamento sconsiderato... beh... e' un po' meno "incidente" icon_wink.gif


escludendo fattori terzi(rotture freni, acceleratore incastrato, cratere nella strada), un incidente è sempre causato da un atto sconsiderato di qualcuno o sbaglio?
 
11931499
11931499 Inviato: 4 Giu 2011 12:51
 

manalb ha scritto:


escludendo fattori terzi(rotture freni, acceleratore incastrato, cratere nella strada), un incidente è sempre causato da un atto sconsiderato di qualcuno o sbaglio?

Puo' essere causato da distrazione, da scarsa abilita'... quando invece violo dolosamente (ovvero con consapevolezza) una regola (sia essa di buon senso che codificata) allora significa che il mio comportamento e' da consderarsi sconsiderato.
 
11932669
11932669 Inviato: 4 Giu 2011 18:51
 

42 ha scritto:

Puo' essere causato da distrazione, da scarsa abilita'... quando invece violo dolosamente (ovvero con consapevolezza) una regola (sia essa di buon senso che codificata) allora significa che il mio comportamento e' da consderarsi sconsiderato.


quindi lasciamo per terra il 99% dei motociclisti la domenica giusto?
 
11933049
11933049 Inviato: 4 Giu 2011 20:28
 

manalb ha scritto:


quindi lasciamo per terra il 99% dei motociclisti la domenica giusto?

Ma anche gli automobilisti che si spadellano ubriachi/drogati?
 
11933172
11933172 Inviato: 4 Giu 2011 21:04
 

42 ha scritto:

Ma anche gli automobilisti che si spadellano ubriachi/drogati?


beh, se dobbiamo essere coerenti, direi di si eusa_think.gif
 
11950012
11950012 Inviato: 8 Giu 2011 10:50
 

DArkDAwn ha scritto:
Io non sono tanto daccordo. E' un po' come il discorso dell'obbligo della cintura in macchina; ma se la vita è tua, ci fai quello che ti pare no? perchè ci dovrebbe essere una legge che ti obbliga?.



La legge ti obbliga perchè se non usi la cintura (o il casco) obbligatori e ti fai tanto male i costi delle tue cure ricadono sul Servizio Sanitario Nazionale (che paga lo stato e quindi i cittadini). Questa è in primis la ragione dell'obbligatorietà di certi dispositivi di sicurezza.
 
11950022
11950022 Inviato: 8 Giu 2011 10:53
 

Una questione economica quindi?
Ma tanto le tasse le paghi lo stesso..sia che il cretino di turno si faccia male sia che abbia la cintura
 
11950407
11950407 Inviato: 8 Giu 2011 12:35
 

DArkDAwn ha scritto:
Una questione economica quindi?
Ma tanto le tasse le paghi lo stesso..sia che il cretino di turno si faccia male sia che abbia la cintura

Beh, il paragone puoi farlo con le assicurazioni RC obbligatorie...
Tanto l'assicurazione la pagheresti lo stesso... perche' combattere le truffe assicurative?
 
11950430
11950430 Inviato: 8 Giu 2011 12:38
 

Scusami 42, ma non so di cosa stai parlando! Spiegati meglio icon_wink.gif
 
11993486
11993486 Inviato: 17 Giu 2011 0:07
 

Io personalmente giro con casco, giacca protettiva con paraschiena e guanti rinforzati sia in pieno inverno che in estate per fare casa-lavoro-casa (15 km totali) pur girando in pieno centro. Riguardo l'obbligatorietà delle protezioni a mio parere basterebbe RITIRARE LA PATENTE a chi gira senza casco o con casco slacciato. Alla terza patente (a testa) dovrebbero imparare no?

Per quanto riguarda gli incidenti io, a Napoli, temo più i ragazzini su scooter che le auto. Quest'ultime al massimo non segnalano svolte, i primi ti sorpassano all'incrocio a sinistra tagliandoti la strada per andare a destra quando sei fortunato!
 
11994152
11994152 Inviato: 17 Giu 2011 9:17
 

DArkDAwn ha scritto:
Scusami 42, ma non so di cosa stai parlando! Spiegati meglio icon_wink.gif

Sorry... avevo "perso" la tua domanda...

Intrendevo dire che e' vero che le tasse (per finanziare il servizio sanitario) le pago comunque, sia che la gente si spadelli sia che la gente faccia i suoi viaggi arrivando sana e salva, ma e' altrettanto vero che nel secondo caso il SSN "spende meno", e magari non mi aumentano di 50 centesimi le marche da bolo, dell'1% le addizionali IRPEF, etc. per per finanziare la sanita'.

E quindi facevo il paragone con l'RC... e' vero che la pago comunque (e' obbligatoria!), ma che se si intervenisse duramente nel combattere le truffe alle stesse, forse non aumenterebbero (cosi' tanto) ogni anno
 
11994801
11994801 Inviato: 17 Giu 2011 11:25
 

Ahh..ora ho capito bene quello che volevi dire.
Io però non credo affatto che gli aumenti siano perchè ci sono più pazienti,cioè, da quando è entrato l'uso obbligatorio del casco molta gente si è fatta meno male..mica sono diminuiti i costi però!
Stesso discorso delle assicurazioni..non credo che aumentino per le truffe che ci sono. Ci sono tanti interessi dietro e giochi che manco immaginiamo..purtroppo noi facciamo sempre dei ragionamente "teoricamente" giusti..purtroppo la realtà schifosa è un'altra
Comunque sia stiamo facendo dei discorsi un po' campati in aria...il cretino con protezioni o senza fa sempre la stronzata e fa danni.
Le protezioni obbligatorie non sono d'accordo perchè magari non tutti se le possono permettere e nè la maggior parte di chi va su due ruote se le vorrebbe mettere anche se esse salverebberò da un bel po' di ferite e ustioni.
 
12014275
12014275 Inviato: 21 Giu 2011 14:03
 

LuisIT ha scritto:


Non per polemizzare ma secondo te stamattina per andare a lavoro dovevo mettermi (su casco e guanti no problem) obbligatoriamente stivali e tuta ... ?
Per quanto mi riguarda arrivo al max ai 60km/h in quesii trasferimenti, se dovessi mettermì stivali e tuta a sto punto ci vado in macchina che son più sicuro ...


Scrivo ora ripostando proprio questo post perchè sono a casa con un gnocchio suturato da 7 o 8 punti al quale stamattina hanno tolto il drenaggio in ospedale. I fatti:
giretto in moto da casa (bs) a riva del garda (chi conosce la ss45bis sà che è tanto bella quanto pericolosa, soprattutto per la quantità di mezzi che la percorrono e le inesistenti vie di fuga), all'uscita da una galleria di Limone che curva verso sx (perciò per me cieca) trovo sulla mia corsia un'auto praticamente ferma. Dalle testimonianze della gente poi fermata sul luogo e riferite alla polizia pare avesse cercato di evitare un altro automobilista che ha invaso la nostra corsia in un sorpasso folle.
Per evitarla a mia volta, ho frenato e sterzato ma essendo leggermente in piega (velocità modesta, 60km/h) il davanti mi è partito e sono volato strisciando x qualche metro sull'asfalto.
A parte lo spavento(sono un motociclista da 3000 km, a parte gli anni in scooter) le considerazioni sono 4:
- forse avrei potuto fare di meglio, ma anche parlando con altri motociclisti più esperti che erano con me non è che ci fosse poi molto altro da mettere in pratica;
- sono anche automobilista ed effettivamente ora che uso la moto mi rendo conto che sulle 4 ruote è prassi compiere manovre senza nemmeno pensare che mettono gli altri in serio pericolo (vedi svolte senza frecce);
- ringrazio infinitamente lo spirito di slidarietà tra motociclisti che ha fatto fermare un gruppo di 10 tedeschi che ha prestato (a me , al passeggero e persino alla moto) le prime fondamentali cure fino all'arrivo delle 2 ambulanze che ci hanno portato via;
- 4^, ultima e FONDAMENTALE considerazione: mancavano pochi km all'arrivo, perciò potresti paragonare l'incidente ad un tragitto casa-lavoro---portavo giubbotto con protezioni dainese, paraschiena forcefield, guanti un pelle da moto e casco nolan, più un paio di jeans e scarpe da tennis. Allora, tutta la parte superiore è a posto (nessun danno, solo giubbotto consumato su avambraccia e gomiti ma le protezioni hanno tenuto e non mi sono fatto un graffio) mentre i jeans si sono consumati come carta velina ed io ho rischiato di lesionare i tendini grattando il ginocchio sull'asfalto-ribadisco- seppur per pochi metri e a velocità modesta.
Il passeggero stessa cosa: i jeans consumati, e ginocchio graffiato, anche se meno gravemente, mentre sopra, con le protezioni, nulla.
Casco modulare CABERG strisciato per terra ma rimasto chiuso perciò nessun danno al volto.

Se avessimo avuto pantaloni omologati oggi sarei solo arrabbiato per la moto e per il fatto che quel tipo è scappato senza prestare soccorso, il che comporta anche difficoltà con l'assicurazione per recuperare qualche misero euro per sistemare il mezzo..

La nostra fortuna è stata che nessuno venisse contromano, ma con le giuste protezioni sarei in giro con le mie gambe e non con un bel paio di stampelle.

Ps:povera la mia Versys...sniff
 
12014337
12014337 Inviato: 21 Giu 2011 14:12
Oggetto: quote assicurazione
 

per quel che riguarda il costo per il SSN, io sono per questa tesi:
- usi le protezioni obbligatorie (poi sarà il legislatore a stabilire quali, oltre al casco, eventualmente), ti paghiamo le spese mdiche;
- non le usi? sei liberissimo di farlo ma le spese te le paghi privatamente tramite o il tuo portafogli o una assicurazone!
 
12014440
12014440 Inviato: 21 Giu 2011 14:28
Oggetto: Re: quote assicurazione
 

disorderz ha scritto:
per quel che riguarda il costo per il SSN, io sono per questa tesi:
- usi le protezioni obbligatorie (poi sarà il legislatore a stabilire quali, oltre al casco, eventualmente), ti paghiamo le spese mdiche;
- non le usi? sei liberissimo di farlo ma le spese te le paghi privatamente tramite o il tuo portafogli o una assicurazone!

E' esattamente cio' che e' stato fatto in alcuni degli stati USA.
Florida e Kentucky, ad esempio, hanno una legislazione che prevede:
1) Fino ai 21 anni TUTTI i motociclisti devono indossare il casco
2) Oltre i 21 anni, se vuoi girare senza casco, devi avere una polizza sanitaria integrativa apposita.

Fonte icon_arrow.gif Link a pagina di Iihs.org
 
12014651
12014651 Inviato: 21 Giu 2011 15:02
 

mi sembra giusto e sostanzialmente condivisivbile.
 
12017121
12017121 Inviato: 21 Giu 2011 22:05
 

Ecco..così sai che sarei quasi completamente daccordo?
Però il problema è la tuta..io la metto sempre..ma magari chi va al lavoro non si puù bardare ogni volta..inoltre costa pure..che facciamo? Gli leviamo i diritti sanitari?
 
12018429
12018429 Inviato: 22 Giu 2011 9:02
 

Attenzione fratelli a non dimenticare cose importanti:
in Italia c'e' il SSN a differenza degli States, per me e' molto meglio cosi', e da noi si presta soccorso a chiunque, da chi si affetta un dito facendosi un panino a chi cade dal balcone per lavare i vetri, a chi viene morso da un cane. Questi qui dovrebbero girare con la tuta o lo scafandro?
Le minchiate su "sei stato disattento e paghi tu" lasciamole al bar, e' il concetto nostro che per fortuna e' diverso.
E poi, cheppalle, pago bollo e assicurazione per la motoretta che NON e' l'unico mezzo di locomozione, pago cara la benzina, pago la mia quota di SSN ed il resto delle tasse, se mi pelo un dito mi curano e stop. Andare a lavorare con la TUTA? Certo, ma con quella da lavoro, mica la monopezzo con la gobba. STIVALI OBBLIGATORI? La giubba va' piu' che bene. Ma vivete su Marte o avete tutti sedici anni?

Ultima modifica di wilecoyote il 22 Giu 2011 9:09, modificato 1 volta in totale
 
12018467
12018467 Inviato: 22 Giu 2011 9:08
 

wilecoyote ha scritto:
Attenzione fratelli a non dimenticare cose importanti:
in Italia c'e' il SSN a differenza degli States, per me e' molto meglio cosi'

Vero, negli states non hanno il SSN ma hanno una polizza sanitaria a pagamento.
Chi vuole girare senza casco ne deve FARE UN'ALTRA (o integrare quella base).
Questo significa una cosa sola... che nemmeno le assicurazioni private sono disposte a coprire come "malattia" una caduta senza casco, ma la considerano una conseguenza di un comportamento pericoloso.
 
12019000
12019000 Inviato: 22 Giu 2011 10:47
 

mi sa che qui lavoriamo tutti..comunque il discorso è che se tu decidi di non usare le protezioni, che ti possono salvare anche solo da qualche escoriazione o punto come nel mio caso, ti paghi le spese. io non dico la tuta, ma un giubbotto e dei pantaloni adeguati, che ormai sembrano normalissimi jeans, non mi sembra che sia chissaquanto complicato...
se poi non li vuoi mettere, devi essere liberissimo di farlo, ma assumendotene le responsabilità!

Opinione eh 0509_up.gif
 
12020033
12020033 Inviato: 22 Giu 2011 13:51
 

L'offerta di protezione varia, fortunatamente in meglio, con l'andar del tempo e della consapevolezza, che cosa sia un livello di protezione sufficiente, il minimo sindacale cioe', credo sia discutibile.
Se volessimo un livello altissimo dovremmo stare a casa, in caso d'uscita tuta casco e stivali da MotoGP e media dei trenta. Con la macchina roll-bar, impianto d'estinzione e sedile in carbonio con cinture a sei punti, collare Hans, tuta ignifuga, e casco integrale.
Ovvio che non si puo' perche' non facciamo le corse, non dovremmo almeno, e tutta sta roba ti impiccerebbe oltre i livelli logici di sopportazione.
Quindi arriviamo, io almeno ci arrivo, ad un compromesso.
Casco guanti e giubba vanno bene quasi sempre, ma scarpe e pantaloni "tecnici" li uso per quando giro su due ruote e basta, quelli normali per andare a lavorare e la vita sociale, perche' esiste una vita dove si usa la moto (non tutte) cosi', come simpatico e rilassante mezzo di trasporto.
A velocita' adeguate ovviamente. Il rischio si riduce perche' si e' ragionato razionalmente ma non si annulla, esiste l'imponderabile, che e' raro ma potenzialmente c'e'.
E si accetta.
Quindi se scivolo con lo scooter su di una rotonda mentre vado a prendere il gelato alle dieci di sera in bermuda e polo e scarpe ginniche (la canotta e le infradito giammai, fanno tanto truzzo...) e mi gratto, pazienza, visto che procedevo a velocita' ciclistiche o poco piu'.
Non ci vedo niente di male se il SSN mi rattoppa.
Mai mi mettero' qualcosa di piu' di guanti e casco per questa incombenza, se fossi obbligato brucio motoretta, guanti e casco, perche' il rischio a cui vado incontro non e' statisticamente molto probabile.
Se invece mi scatafascio su strada extraurbana o peggio in autostrada con lo stesso abbigliamento (visto sabato, una naked ed uno scooter sulla A22 mentre io sudavo come una mozzarella) sono un incosciente: ma lo stesso SSN se ne occupa, come per quelli che vanno in coma etilico, fanno a pugni, inciampano, eccetera, per diritto costituzionale. Ovvio poi che abusarne sia poco bello.
 
12037441
12037441 Inviato: 26 Giu 2011 8:56
 

eh beh in effetti è una riflessione non semplice.
 
12038344
12038344 Inviato: 26 Giu 2011 14:16
 

Salve a tutti,
leggo spesso il forum, ma intervengo poco visto lo scarso tempo che ho per dedicarmici..

Comunque, ho *cercato* proprio questo topic a causa delle due esperienze che ho avuto nelle due ultime uscite in moto.. premettiamo che non sono un novellino, non mi ritengo un manicone, ma diciamo che sulle spalle un po' di esperienza ne ho.

Abito nella zona di Bologna, e quindi sapete bene che qui le strade sono tutte molto accattivanti, curve che permettono di sfogare la cattiveria e adrenalina si sprecano.
Con esse si sprecano anche persone che scambiano la strada per una pista.

Non vuole esser una paternale, sono un ragazzo anch'io, anche a me piace sentire il motore urlare, anche a me piace vedere il mondo in obliquo, però non ci si rende conto che per tutto c'è un limite e per tutto c'è un luogo apposito.

Dopo aver fatto la mia prima esperienza in pista, ho scoperto cose che non immaginavo neanche.. ad esempio, su strada potete correre quanto vi pare, potete farvi un c**o grosso così a cercare il limite, ma non sarà mai paragonabile a quello che vi da una pista, con minor sforzo, e senza rischiare di ammazzare voi (cavoli vostri) o gl'altri..

Personalmente sono uno dall'andatura allegra, discontinua, non esco di casa a testa bassa e la sollevo solo quando arrivo in raticosa, prendo un caffè e riparto... per carità, ognuno ha il suo modo di vivere le cose, e io non voglio neanche dirvi di fare passeggiate guardando le margherite a bordo strada, non lo faccio neanche io..

Però certi comportamenti sono veramente scandalosi, e mi fanno sperare di vedere i carabinieri dietro la curva... oggi una R1 m'è scappata fuori contromano, quasi eretta col tipo ingrippato a cercare un ginocchio a terra che neanche se gli alzavi l'asfalto lo prendeva... settimana scorsa un gruppo di 5 ragazzi verso il Giogo stavano palesemente gareggiando, per non perdere due decimi di secondo uno di questi m'ha sorpassato e chiuso in curva.. l'audio del mio casco è ancora sotto analisi dalla santa inquisizione.

Proprio oggi ho fatto un filmino onboard con un giocattolino preso da ebay, giusto per sfizio.. lo tengo ad uso privato perchè non mi va di smaronarmi con le targhe e così via, ma vi assicuro che ci sono comportamenti pericolosi che andrebbero scoraggiati e puniti.. sicuramente neanche io sono un santo, ma non mi metto a sorpassare in curva un auto ad esempio.. ogni volta che rivedo queste immagini mi viene sempre più voglia di stargare la moto, farla solo pista e evitare queste situazioni..

Ragazzi, la strada non è una pista, non è uno slogan di una pubblicità,
la strada è fatta anche di ghiaino, olio, strade bloccate, animali, merde di vacche (non ridete, conosco persone che si sono spaccate la clavicola per una cosa del genere), ma sopratutto di altri motociclisti!!

Dalle mie parti si dice: "l'asfalto coc'" (l'asfalto scotta!!!)

Lamps.
 
16083282
16083282 Inviato: 19 Giu 2019 13:09
 

Riprendo questa discussione perche' sulla costa adriatica, grazie anche al caldo atipico.
(praticamente dal 10 Giugno abbiamo raggiunto le stesse temperature di ferragosto)
e' stata un ecatombe di moto, scooter e scooteroni con morti e feriti gravi.
Qui un piccolo sguardo sulla cronaca quotidiana
Come al solito nel 90% dei casi l'auto svolta senza azionare la freccia,
e lo scooterista che sorpassa sopra, sotto, di lato dal verso sbagliato. eusa_whistle.gif
Ok ho visto anche il motociclista con canottiera, pantaloncini corti e ciabatte bianche da mare
(senza calzini) in sella ad una bellissima Yamaha FZ6
Probabilmente andava allo chalet del lungomare a farsi un bagno.

0510_saluto.gif
 
16084145
16084145 Inviato: 21 Giu 2019 15:21
 

ZioPigTurbo ha scritto:
Riprendo questa discussione perche' sulla costa adriatica, grazie anche al caldo atipico.
(praticamente dal 10 Giugno abbiamo raggiunto le stesse temperature di ferragosto)
e' stata un ecatombe di moto, scooter e scooteroni con morti e feriti gravi.
Qui un piccolo sguardo sulla cronaca quotidiana
Come al solito nel 90% dei casi l'auto svolta senza azionare la freccia,
e lo scooterista che sorpassa sopra, sotto, di lato dal verso sbagliato. eusa_whistle.gif
Ok ho visto anche il motociclista con canottiera, pantaloncini corti e ciabatte bianche da mare
(senza calzini) in sella ad una bellissima Yamaha FZ6
Probabilmente andava allo chalet del lungomare a farsi un bagno.

0510_saluto.gif
ok, ti faccio una domanda... Come si risolve questa cosa?
 
16084207
16084207 Inviato: 21 Giu 2019 18:21
 

KIMO ha scritto:
ok, ti faccio una domanda... Come si risolve questa cosa?

non lo so, forse con l'airbag per la moto ? eusa_think.gif
altre soluzioni non mi sembrano politicamente corrette.

immagini visibili ai soli utenti registrati



0510_saluto.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 3
Vai a pagina Precedente  123  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©