Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

   

Pagina 1 di 1
 
Luci accese per mezzi d'epoca [quando vige l'obbligo?]
406863
406863 Inviato: 14 Giu 2006 22:35
Oggetto: Luci accese per mezzi d'epoca [quando vige l'obbligo?]
 



Vorrei sapere se anche per le moto d'epoca c'e' obbligo di luci sempre accese. Nel caso negativo se qualcuno mi sa dire quale legge o disposizione . grazie.
 
406892
406892 Inviato: 14 Giu 2006 22:42
 
 
406965
406965 Inviato: 14 Giu 2006 23:08
 

Cio' vuol dire che anche per le moto d'epoca c'e' l'obbligo di luci accese??. La domanda era relativa al fatto che la mia cb450 del 72 dopo 40-50 km a luci accese non carica piu' la batteria e devo ripartire a pedivella.Grazie
 
407022
407022 Inviato: 14 Giu 2006 23:29
 

No le moto e le auto d'epoca sono dispensate dall'obbligo di tenere i fari accesi... a patto che siano certificate come tali (e quindi iscritte all'ASI o alla FMI).

stampati l'articolo dell'esenzione (che se trovo ti posto) e portalo con te... aspettati infatti la possibilità di contestazioni comunque da parte di chi ti può fermare... io ho un auto d'epoca esente cinture (solo ante '76) e per scrupolo mi porto dietro lo stampato con la leggina! icon_wink.gif
 
407040
407040 Inviato: 14 Giu 2006 23:33
 

Ecco:


Testo del decreto-legge 27 giugno 2003, n. 151, coordinato con la legge di conversione 1° agosto 2003, n. 214

Definizione di auto e moto storiche:

Il comma 4 dell'articolo 60 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, e' sostituito dal seguente:
«4. Rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti
l'iscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI».



6. All'articolo 152 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche:
a) il comma 1 e' sostituito dal seguente:
«1. Fuori dai centri abitati, durante la marcia dei veicoli a motore, (ad eccezione dei veicoli iscritti nei registri ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI,) e' obbligatorio l'uso delle luci di posizione, dei proiettori anabbaglianti e, se prescritte, delle luci della targa e delle luci d'ingombro.
 
407085
407085 Inviato: 14 Giu 2006 23:51
 

jacktornese ha scritto:
Ecco:


Testo del decreto-legge 27 giugno 2003, n. 151, coordinato con la legge di conversione 1° agosto 2003, n. 214

Definizione di auto e moto storiche:

Il comma 4 dell'articolo 60 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, e' sostituito dal seguente:
«4. Rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti
l'iscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI».


6. All'articolo 152 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche:
a) il comma 1 e' sostituito dal seguente:
«1. Fuori dai centri abitati, durante la marcia dei veicoli a motore, (ad eccezione dei veicoli iscritti nei registri ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI,) e' obbligatorio l'uso delle luci di posizione, dei proiettori anabbaglianti e, se prescritte, delle luci della targa e delle luci d'ingombro.



è proprio quello che stavo cercando per mio padre che se usa la sua mv con le luci accese per più di un'ora deve mettere la batteria sotto carica...



grazie a jack della risposta
 
9178524
9178524 Inviato: 18 Gen 2010 22:58
Oggetto: Circolare con le luci accese: quando si e quando no.
 

<b>Nota automatica aggiunta dal sistema</b>: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generata dalla fusione di due topic.
______________

Per tutti gli amici appassionati, pubblico questa " circolare" su quando si devono o meno utilizzare le luci accese con i mezzi d'epoca:

Link a pagina di Yfrog.com

( io al tempo me lo stampai e lo tengo nel libretto della moto per ogni evenienza ).
 
9178582
9178582 Inviato: 18 Gen 2010 23:05
 

non vorrei dire una castronata ma penso che tutti i motocicli, a prescindere dalla cilindrata e dall'anno di immatricolazione, debbano avere le luci accese anche di giorno eusa_think.gif .
Le moto più recenti infatti hanno l'accensione automatica (dopo avviamento).
Credo comunque che non ci siano eccezioni nell'utilizzo dei preetti dispositivi.
ciaoooooooooooo 0510_saluto.gif
 
9178713
9178713 Inviato: 18 Gen 2010 23:21
 

Si riferisce alle moto d'epoca o di interesse storico.
0510_saluto.gif
 
9179039
9179039 Inviato: 19 Gen 2010 0:06
 

doctor-kevin ha scritto:
non vorrei dire una castronata ma penso che tutti i motocicli, a prescindere dalla cilindrata e dall'anno di immatricolazione, debbano avere le luci accese anche di giorno........


......ecco, la castronata (come dici Tu) l'hai detta.....bastava leggere un po più su nel Topic....... infatti le moto registrate nei Registri storici NON hanno l'obbligo di tenere le luci accese di giorno nei centri storici....

Poi se vogliamo parlare di sicurezza, il discorso cambia....

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
9184236
9184236 Inviato: 19 Gen 2010 22:39
 

gippiguzzi ha scritto:


......ecco, la castronata (come dici Tu) l'hai detta.....bastava leggere un po più su nel Topic....... infatti le moto registrate nei Registri storici NON hanno l'obbligo di tenere le luci accese di giorno nei centri storici....

Poi se vogliamo parlare di sicurezza, il discorso cambia....

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif



bravo !!!!
quando ho scritto io non c'erano commenti prima.
poi, d'incanto, ritrovo il mio post a metà dell'elenco eusa_clap.gif
non è colpa mia se il forum non sempre funziona a dovere. eusa_whistle.gif
 
9184553
9184553 Inviato: 19 Gen 2010 23:14
 

doctor-kevin ha scritto:
gippiguzzi ha scritto:


......ecco, la castronata (come dici Tu) l'hai detta.....bastava leggere un po più su nel Topic....... infatti le moto registrate nei Registri storici NON hanno l'obbligo di tenere le luci accese di giorno nei centri storici....

Poi se vogliamo parlare di sicurezza, il discorso cambia....

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif



bravo !!!!
quando ho scritto io non c'erano commenti prima.
poi, d'incanto, ritrovo il mio post a metà dell'elenco eusa_clap.gif
non è colpa mia se il forum non sempre funziona a dovere. eusa_whistle.gif
 
10530897
10530897 Inviato: 7 Set 2010 15:10
 

Riporto su il topic per chieder un paio di chiarimenti sulla questione.
Abbiamo capito che ai sensi di uno specifico articolo del codice della strada chi gira con una moto d'epoca non è obbligato a tenere gli anabbaglianti accesi di giorno.
Per essere sicuri che un vigile zelante (e un poco ignorante eusa_wall.gif ) non voglia sentire ragioni e appioppi una multa, con conseguente perdita di tempo per farsela annullare, cosa è opportuno portarsi dietro assieme a carta di circolazione e certificato di assicurazione?
Per dimostrare che è una moto storica basta che tenga con me una fotocopia del certificato di iscrizione a registro storico o devo per forza avere l'originale, col rischio di perderlo o deteriorarlo?
Mi devo portar dietro anche una fotocopia del codice della strada con l'articolo suddetto, per convincer anche i più cocciuti?
 
10531355
10531355 Inviato: 7 Set 2010 16:12
Oggetto: Re: Circolare con le luci accese: quando si e quando no.
 

PassioneV7 ha scritto:
<b>Nota automatica aggiunta dal sistema</b>: i messaggi aggiunti da questo punto in poi sono stati generata dalla fusione di due topic.
______________

Per tutti gli amici appassionati, pubblico questa " circolare" su quando si devono o meno utilizzare le luci accese con i mezzi d'epoca:

Link a pagina di Yfrog.com

( io al tempo me lo stampai e lo tengo nel libretto della moto per ogni evenienza ).


Moldux, bastava leggere 4 o 5 messaggi più su......... icon_rolleyes.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10533988
10533988 Inviato: 7 Set 2010 21:35
 

magari sono un po' tardo a capire ma non vorrei sembrare uno di quelli che posta prima di leggere.
Ho letto il topic ma non ho capito se per dimostrare che la propria moto è in un registro storico è obbligatorio portarsi dietro il certificato di iscrizione a registro oppure se mi basta dichiararlo all'agente o mostrar una fotocopia.

ps: come ho verificato oggi alla centrale della municipale del mio paese le forze dell'ordine non hanno la minima idea dell'esistenza di questa esenzione. Io gli ho citato l'articolo e loro mi hanno risposto che se mi fermano senza luci mi fanno la multa sicuro...
 
10534379
10534379 Inviato: 7 Set 2010 22:14
 

moldux ha scritto:

ps: come ho verificato oggi alla centrale della municipale del mio paese le forze dell'ordine non hanno la minima idea dell'esistenza di questa esenzione. Io gli ho citato l'articolo e loro mi hanno risposto che se mi fermano senza luci mi fanno la multa sicuro...



Link a pagina di Codicestradainfantino.it


Beh..... visto l'art. 153 del C.d.S..... quando gli Agenti zelanti ti faranno il verbale, anche se dichiari o esibisci documentazione di iscrizione della moto al Registro Storico, nella parte dedicata alle dichiarazioni del trasgressore farai scrivere che ""nonostante dichiaravo ( o esibivo) certificazione dell'iscrizione della moto al Registro Storico gli Agenti operanti hanno proceduto alla contestazione dell'infrazione mostrando di disconoscere totalmente la norme citata dell'art. 153 del C.d.S."".
Dopo di che prendi copia del verbale e la documentazione di iscrizione della moto a Registro e lo porti in visione al Comandante dei Vigili del luogo e, se questo non prende provvedimenti annullando in autotutela il verbale in parola, gli stampi un bel ricorso al Giudice di Pace con quattro belle paroline, magari dettate dall'amico avvocato, chiedendo il risarcimento dei danni morali e materiali derivanti dall'elevazione della contravvenzione in argomento....... 0509_up.gif 0509_up.gif 0509_up.gif
 
10534610
10534610 Inviato: 7 Set 2010 22:38
 

Non fa una grinza........ icon_biggrin.gif

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10534620
10534620 Inviato: 7 Set 2010 22:40
 

quello che mi irrita è che per la mancata conoscenza di una norma da parte loro dovrei perder tempo con burocrazia e giudici di pace. Vabbè, speriamo che mi fermi qualcuno che abbia un po' di buonsenso, se proprio deve succedere. Quindi consigliate certificato di iscrizione registro storico in originale sempre a portata di mano?
 
10534700
10534700 Inviato: 7 Set 2010 22:47
 

moldux ha scritto:
Quindi consigliate certificato di iscrizione registro storico in originale sempre a portata di mano?


Certo che sì !
Per le dimensioni, Ti sta tranquillamente nel libretto.

Per quanto riguarda i "viglili zelanti" e/o malinformati, molto spesso il vecchio, caro buonsenso, oltre alla voce ferma e decisa, possono fare miracoli.......guardali negli occhi, se Ti fermano, ed esprimi tutto ciò che si chiama "ho ragione, informatevi meglio".....

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
10534817
10534817 Inviato: 7 Set 2010 22:58
 

grazie e scusate se sono stato pedante!
Mi sa che toglierò la sacca deglia attrezzi dal vano sottosella (tanto non so usarli!) per far posto alla tessera registro storico. C'è così poco spazio che la carta di circolazione mi si piega tutta.
 
14543012
14543012 Inviato: 29 Lug 2013 10:24
 

Dato che per un amico di mio padre ho fatto una piccola ricerca in merito, volevo segnalare che l'articolo 152 è stato modificato dalla Legge 29.07.2010 n. 120 che ne ha ulteriormente alleggerito gli obblighi per tutti i veicoli di interesse storico.

Cioè mentre prima l'articolo permetteva di non accendere le luci ai soli veicoli d'epoca iscritti ai registri, adesso l'articolo lo estende a tutti i veicoli di interesse storico:

Art. 152.
Segnalazione visiva e illuminazione dei veicoli (1)

1. I veicoli a motore durante la marcia fuori dei centri abitati ed i ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli, quali definiti rispettivamente dall'articolo 1, paragrafo 2, lettere a), b) e c), e paragrafo 3, lettera b), della direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 marzo 2002, anche durante la marcia nei centri abitati, hanno l'obbligo di usare le luci di posizione, i proiettori anabbaglianti e, se prescritte, le luci della targa e le luci d'ingombro. Fuori dei casi indicati dall'articolo 153, comma 1, in luogo dei dispositivi di cui al periodo precedente possono essere utilizzate, se il veicolo ne e' dotato, le luci di marcia diurna.
Fanno eccezione all'obbligo di uso dei predetti dispositivi i veicoli di interesse storico e collezionistico.

2. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168. (2)

(1) Articolo così modificato dalla Legge 29.07.2010 n. 120.
(2) Comma così modificato dal D.M. 22 dicembre 2010, in G.U. n. 305 del 31-12-2010. Successivamente l'importo è stato aggiornato dall'art. 1, D.M. 19 dicembre 2012, a decorrere dal 1° gennaio 2013.

Spero di essere stato utile 0509_up.gif 0510_saluto.gif
 
14543047
14543047 Inviato: 29 Lug 2013 10:37
 

Grazie della nuova notizia, Davide.... 0509_up.gif

Era da tempo che mi portavo appresso la certificazione FMI appunto per ovviare a multe irrituali, esibendolo agli organi di controllo. Ora si potrà fare riferimento alla nuova norma che apre genericamente a tutte le moto d'interesse anche se non certificate ed iscritte ad un Registro Storico riconosciuto.

Le luci, comunque, sarebbe meglio accenderle in superstrada ed autostrada, per sicurezza.
In città, il discorso cambia.......soprattutto per il carico inopportuno sull'impianto elettrico che le nostre vecchiette dovrebbero sopportare.

doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
14543093
14543093 Inviato: 29 Lug 2013 10:55
 

Ciao, icon_smile.gif

io direi che la pelle è una,
epoca o non epoca (anche la pelle icon_biggrin.gif ).

E' meglio farsi vedere il piu' possibile, fuori dai centri abitati , ma anche e soprattutto in città,

dove c'è la concentrazione maggiore di automobilisti che dovrebbero al limite avere solo la licenza per la conduzione di un gregge di pecore in un deserto. Forse.

Io, persino con la bici, icon_asd.gif
viaggio di giorno con le lucine a led lampeggianti accese.
 
14543104
14543104 Inviato: 29 Lug 2013 11:00
 

Sono d'accordo, anch'io le luci le accendo sempre.

Tuttavia ci sono alcuni mezzi d'epoca il cui impianto elettrico non è progettato per reggere luci accese per tot tempo, quindi per forza di cose con quei mezzi non si può fare
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'EpocaNormativa d'Epoca

Forums ©