Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 2 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo
 
Cambiare marcia senza frizione... [è possibile?]
287378
287378 Inviato: 6 Apr 2006 18:47
 

Quoto de_corsa, è possibile cambiare senza causare alcun danno, come già detto se la velocità di rotazione e in sincronia tra gli innesti avvengono in modo del tutto regolare, in quanto non esiste una differenza di rotazione tale da generare una coppia di contrasto che impedisce l'innesto del rapporto.
Lamps.
 
287400
287400 Inviato: 6 Apr 2006 18:53
 

Gli scorrevoli non ingranano mai o quasi in pieno sincronismo è proprio questo il punto.
Ogni cambiata comporta una usura cio che determina l' usura è il contatto che aviene nel momento in cui si inserisce una marcia e si rende la ruota folle solidale all' albero, nel momento del contatto si ha a seconda della bonta della cambiata una forza scambiata e cio che determina l' usura è fondamentalmente l' entita di questa forza.
La forza scambiata da cosa dipende?
Dipende dalla differenza di velocità di rotazione tra i due alberi del cambio e dal momento motore o di inerzia che è associato alle parti che devono ingranare, in parole povere dipende dalla differenza di coppia che si verra a creare tra lo parti che ingranano.
Quindi se si riesce a raccordare i giri motore a quelli necessari si avra poca usura perchè le forze che entreranno in gioco saranno basse e se si usa la frizione sempre raccordando i giri motore si avranno forze ancora piu basse perchè si esclude l 'inerzia del motore che in ogni caso è presente se non lo si esclude tramite la frizione.Bisogna tenere presente come dicevo all' inizio che non si ingrana mai in sincronismo ma vi è sempre una differenza di velocita di rotazione, se cosi non fosse sarebbe veramente difficile cambiare.
Dubito di essere stato chiaro ma appena avro tempo tornero a spiegare un po meglio.
Ciao
 
287430
287430 Inviato: 6 Apr 2006 19:10
 

Tusk ha scritto:
..Dubito di essere stato chiaro ma appena avro tempo tornero a spiegare un po meglio.
Ciao


ma no, il concetto è chiaro, solo che non credere che le condizioni d'innesto, utilizzando la frizione, siano ideali come fanno credere i "testi sacri"... icon_smile.gif

nessuna frizione a bagno d'olio disinnesta mai del tutto: c'è sempre un certo trascinamento (sopratutto a olio freddo) e cambiare senza usarla allena addirittura (capovolgiamo il discorso icon_biggrin.gif ) a individuare ancora meglio la corretta sequenza d'innesto.

icon_confused.gif icon_confused.gif

comunque teoria a parte, ti assicuro che nella realtà pratica smontando un cambio non è possibile rilevare usure dovute alle modalità di cambiata a meno di ripetute e continuate manovre errate da parte del "pilota" icon_sad.gif

...anche perché gli acciai da cementazione sono duretti, sai? icon_wink.gif
 
287461
287461 Inviato: 6 Apr 2006 19:26
 

Aggiungerei a quanto detto, che nessuno ha mai sostenuto che non esiste usura, pertanto come ogni cosa e sogetta ad usura per normale contatto e rotazione delle parti in questione ed ciò è fuor di dubbio. Per il resto direi che due dispositivi non possono mai trovare un punto d'innesto o di accoppiamento se non esiste un limite si sincronia tra le parti, risulterebbe impossibile far accoppiare le due parti che ovviamente ruotano a velocità notevolmente diverse, (Hai mai provato ad inserire la prima marcia in un'autovettura mentre viaggi es. ad 80km/h) e poi da dire, a cosa servirebbero i sincronizzatori dei cambi di velocità? Ricordate la vecchia 500, con cambio senza sincronizzatori come ci scappano le grattatine!! Da ciò la tecnologia a introdotto l'utilizzo nei cambi di velocità dei sincronizzatori, che possono essere di tipo centrifugo o meccanico, svolgendo il compito di far trovare la sincronia diminuendo e quasi euguagliando le velocità per permettere un facile innesto.
Lamps
 
287482
287482 Inviato: 6 Apr 2006 19:40
 

Blackbaron ha scritto:
...Ricordate la vecchia 500, con cambio senza sincronizzatori come ci scappano le grattatine!!..


eh, me ne ricordo anche qualche altra ma qualcuno si ricorda che la manovra della "doppietta" (per evitare la... grattatina) era materia di studio nelle scuole guida per la patente? icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif

icon_confused.gif adesso ci si è abituati a questa vita comoda: sincronizzatori, frizioni, cambi automatici, servofreni, servosterzi, navigatori satellitari...
neanche più il gusto di perdersi in campagna ed il piacere di scoprir per caso la "Locanda dei Due Porconi"... ah, i bei tempi andati! icon_rolleyes.gif icon_rolleyes.gif
 
287553
287553 Inviato: 6 Apr 2006 20:32
 

Aiuto che confusione

Blackbaron i sincronizzatori sarvono a fare in modo che non vi siano ruote dentete da ingranare ed a rendere possibile l' uso di denti inclinati i quali sono meno performanti ma decisamente silenziosi, nei cambi a denti inclinati tutte le ruote dentate sono sempre in moto e sempre sincronizzate(eccetto la retromarcia che spesso non è sincronizzata) e di volta in volta vengono rese solidali all' albero tramite i sincronizzatori.

Quello che dice de_corsa come sempre è vero, infondo bisogna pur considerare che i cambi sono progettati a termine, cioè per non cedere fino a un certo numero di cicli e se uno è bravo puo cambiare anche senza frizione, tanto prima o poi il cambio dovra essere revisionato o addirittura cambiato totalmente causa cedimento.
Pero io non me la sento di consigliare ad uno che non lo ha mai fatto e quindi presumo non sia molto esperto di farlo senza problemi.
 
287566
287566 Inviato: 6 Apr 2006 20:39
 

Mi è tornata alla mente una scena assurada di un mio amico negato alla guida la prima volta che a provato una vespa..... icon_biggrin.gif
bar del paese dopo 5 minuti di spiegazioni, sale sulla vespa di un amico accelera tutto e stak dentro la prima senza frizione la vespa si impenna, ma lui tiene aperto, un vero temerario! si fa trascinare per una ventina di metri in prima fuorigiri e bam contro un bel muro e lui incastrato sotto la vespa che era rimasta accelerata e nessuno che lo andava ad aiutare perchè stavamo morendo dal ridere, ovviamente il proprietario della vespa non era li icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
287669
287669 Inviato: 6 Apr 2006 21:31
 

Tusk ha scritto:
Mi è tornata alla mente una scena assurada di un mio amico negato alla guida la prima volta che a provato una vespa..... icon_biggrin.gif
bar del paese dopo 5 minuti di spiegazioni, sale sulla vespa di un amico accelera tutto e stak dentro la prima senza frizione la vespa si impenna, ma lui tiene aperto, un vero temerario! si fa trascinare per una ventina di metri in prima fuorigiri e bam contro un bel muro e lui incastrato sotto la vespa che era rimasta accelerata e nessuno che lo andava ad aiutare perchè stavamo morendo dal ridere, ovviamente il proprietario della vespa non era li...


io invece ricordo (l'incruento) primo approccio con la frizione di un mio amico alle prese per la prima volta col Caballero di suo cugino:
innestò la prima e lasciò la frizione di botto, senza neanche accelerare!
ovviamente il motorino (con in più il pesante e burbero cugino seduto dietro) si spense immediatamente.
il cugino: "Ma che C@zz' fai, hai lasciato la frizione?" (e giù una sberla)
e lui: "Ma perché, non la dovevo lasciare?" eusa_doh.gif icon_smile.gif icon_biggrin.gif icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
 
287715
287715 Inviato: 6 Apr 2006 21:52
 

beh, io non ho le vostre conoscenze teniche ma con la mia ho provato in tutti i mdi e cambiando senza frizione fa un botto ogni volta, anche lasciando perdere un attimo giri al motore... sinceramente non creo che l'uso della frizione limiti così tanto le prestazioni.. voglio dire, cosa può servire cambiare senza??

per il discorso della modernità, io giro con le cartine stradali, la moto praticamente priva di elettronica e mi sono perso un bel po' di volte... icon_redface.gif
 
287907
287907 Inviato: 7 Apr 2006 2:49
 

Allora facciamo un pò di chiarezza e veniamo al dunque. Cercherò di essere molto chiaro e sintetico, vista la natura dell'argomento che si prospetta nei particolari abbastanza complesso, i cambi di velocità di tipo classico si possono distinguere in due tipologie di cui cambi a presa diretta e senza presa diretta. I cambi di velocità a presa diretta sono caratterizzati dalla coppia di ingranaggi sempre in presa o nella parte anteriore oppure in quella posteriore, e sono anche caratterizzati dall'adozione di dispositivi che rendono sincronizzato è silenzioso l'innesto, i cambi sappiamo che sono costituiti da un albero primario che trovasi connesso all'albero motore mediante innesto a frizione e detta "trasmissione primaria" , mentre l'albero secondario e direttamente collegato con l'albero di trasmissione che ne trasmette il moto alle ruote attraverso sistema a catena, cardano o semialberi "Trasmissione finale". In tali alberi primario e secondario troviamo alloggiati gli ingranaggi scorrevoli e fissi, precisando anche che i cambi di velocità possono essere con o senza presa diretta, nel caso di cambio con presa diretta gli spostamenti di questi ingranaggi avviene mediante delle forcelle alloggiate nelle apposite gole degli ingranaggi e delle due coppie presenti sugli alberi possono essere ingranati solo una coppia alla volta. Nei cambi a presa diretta i due alberi sono connessi tra di essi (uno sul prolungamento dell'altro), e l'albero ausiliario e collegato sempre mediante ingranaggi sempre in presa, quindi gli ingranaggi possono essere montati in entrambe gli alberi, ed essendo scorrevoli ingraneranno attraverso i denti frontali. Dopo questa sintetica descrizione puntualizziamo le differenze tra ingranaggi a denti rettilinei ed elicoidali, la trasmissione a denti dritti e particolarmente rumorosa, in quanto il contatto di ogni dente avviene in modo completo per tutta la sua superficie, mentre per il secondo caso il contatto tra i denti avviene in modo graduale (un pò per volta) e pertanto molto silenziosa, da questa caratteristica si evince che per questo tipo di ingranaggi dato il loro profilo non è possibile l'ingranamento a scorrimento, quindi devono stare obbligatoriamente sempre in presa. Adesso centriamo il funzionamento del sincronizzatore, nei cambi di nuova generazione a denti elicoidali sempre in presa, il loro innesto avviene attraverso manicotti scorrevoli ed innesti dentati, a questo punto la fase di innesto delle due parti da mettere in presa non sarà facilitatà se le velocità periferiche sono molto diverse, e per tale motivo vengono utilizzati i cambi sincronizzati, ed i manicotti scorrendo sulle scanalature del sincronizzatore e data la sua superficie conica entra in contatto con l'altra superficie conica imprimendo la stessa velocità angolare per qui è possibile un innesto agevolato.
Lamps.
 
287946
287946 Inviato: 7 Apr 2006 7:32
 

Io sarò anche un esaltato pistaiolo.. ma visto quello che affermi ho proprio qui in officina 3 cambi da cbr 100 ... 2 usati in strada con frizione e nella migliore delle maniere, 1 usato da me esaltato in pista senza frizione sulla sbk (quindi anche con una notevole potenza in piu rispetto allo standard).
Ti sfido a riconoscere quello usato da me...

Detto cio ti saluto e non parlo piu visto che io non mi sono mai permesso di offendere nessuno

Ciao
 
287961
287961 Inviato: 7 Apr 2006 7:41
 

forse stò capendo male io, ma allora, per avere una cambiata senza frizione ottimale dovrei togliere gas, attendere un breve lasso di tempo in cui il motore perde un attimo giri e buttare su la marcia sucessiva?? ma facendo così perdo molto di più che una velocissima cambiata con frizione... cioè, i vantaggi di non usarla ci sono realmente????
 
287968
287968 Inviato: 7 Apr 2006 7:54
 

andreaspr ha scritto:
forse stò capendo male io, ma allora, per avere una cambiata senza frizione ottimale dovrei togliere gas, attendere un breve lasso di tempo in cui il motore perde un attimo giri e buttare su la marcia sucessiva?? ma facendo così perdo molto di più che una velocissima cambiata con frizione... cioè, i vantaggi di non usarla ci sono realmente????


no, la tecnica corretta è spingere sul pedalino MENTRE togli il gas: se effettui la manovra correttamente senti il cambio che quasi si "chiama" la marcia!

...e si ridà gas immediatamente

la manovra è istantanea (circa 2/10" invece dei 5-6 usando la frizione) e, con un buon allenamento, è talmente fluida che dosando bene l'acceleratore si può eseguire anche in piena piega senza effetti sull'assetto della moto.

---

NOTA: giocandosi tutto su inerzie e tempismi ti stupirai del fatto che, anche una volta che avrai assimilato perfettamente la tecnica, ti riuscirà difficile eseguire la manovra... col passeggero!
sembrerà strano ma basta la maggiore inerzia data dalla.. zavorra umana ad inficiare o rendere più difficile la cambiata!
 
287971
287971 Inviato: 7 Apr 2006 8:00
 

Cio' che è stato detto sulla cambiata senza frizione fino ad ora,secondo me è corretto...
Sicuramente è necessaria un pochino di esperienza ed un po' di orecchio,ma per il resto pi tutto viene da se...

Aggiungerei ancora,(altrimenti non si spiega il mio intervento) che proprio perchè è legato ad una variabile 'umana' che è quella del percepire il numero dei giri del motore,non tutti cambiamo senza frizione allo stesso numero di giri e magari,cercando di modificare questa variabile,rischiamo la grattata....

Per quel che riguarda l'usura,direi che dopo l'esperienza da collaudatore sulle vetture e dopo avere passato un po' di moto....do per certo che una cambiata senza frizione fatta con i giusti parametri,non 'consuma' o 'usura' più di una cambiata normale...

Usate quindi il metodo che più vi aggrada ma non legatelo a motivazioni sbagliate.

Personalmente preferisco cambiare senza frizione in salita di marcia e con la frizione in discesa,soprattutto nelle staccate 'tirate' xchè mi aiuta a controllare le reazioni del retrotreno...anche se la moto è dotata di antisaltellamento.
icon_wink.gif
 
287975
287975 Inviato: 7 Apr 2006 8:02
 

sono proprio curioso di provare a cambiare come dici te, come facevo io allora si che il cambio prende una bella botta perchè si sente prorpio il rumore di "ingranaggio" solo che è davvero forte...
 
289464
289464 Inviato: 8 Apr 2006 12:38
 

X Sandro ti chiedo scusa per averti dato dell' esaltato pistaiolo, spero non ti sia offeso realmente, mi sono innervosito perchè risulta cosi difficile trattare una questione tecnica su un forum che possa essere alla portata di tutti, mi spiace.

Cmq tieni presente che i cambi vengono dimensionati in base alla coppia ed al numero di cicli che dovranno sopportare, la potenza non è significativa.

Ma soprattuto per quanto riguarda le cambiata la potanza della moto non influisce sull' usura inquanto il gas è chiuso.

Per Decorsa, vedi che aumentando l' inerzia delle due parti si complica tutto, caso passeggero a bordo, se tiri la frzione elimini l' inerzia del motore.

Io non voglio fare polemica con nessuno, volevo solo animare un po il discorso, questo è uno dei classici discorsi che pur sembrando banali se affrontati a fondo, richiedono tantissimo spazio e tempo.
 
289483
289483 Inviato: 8 Apr 2006 12:58
 

Tusk ha scritto:
...Per Decorsa, vedi che aumentando l' inerzia delle due parti si complica tutto, caso passeggero a bordo, se tiri la frzione elimini l' inerzia del motore...


infatti.

ho solo avvertito andreaspr prima che se ne accorgesse da solo... icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif
 
290153
290153 Inviato: 8 Apr 2006 23:16
 

ragazi ho provato... ma è una cosa strana... cioè. ho aspettato di scaldare per bene il motore e tutte le parti meccaniche e ho iniziato a provare... è vero che mollando appena il gas e cambiano le marcie entrano molto facilmente, però fa in ogni caso e sempre più rumore che con frizione... ho anche provato in tante piccole varianti ma il rumore maggiore c'è sempre... come quando si ingrana la prima da fermi... boh.....


icon_question.gif icon_question.gif icon_confused.gif icon_confused.gif

questione di pratica??
 
290193
290193 Inviato: 9 Apr 2006 0:37
 

andreaspr ha scritto:
ragazi ho provato... ma è una cosa strana... cioè. ho aspettato di scaldare per bene il motore e tutte le parti meccaniche e ho iniziato a provare... è vero che mollando appena il gas e cambiano le marcie entrano molto facilmente, però fa in ogni caso e sempre più rumore che con frizione... ho anche provato in tante piccole varianti ma il rumore maggiore c'è sempre... come quando si ingrana la prima da fermi... boh.....

questione di pratica??


può essere anche questione di cambio: non tutti "accettano" di buon grado questa manovra, però...

...al prossimo cambio di olio ingranaggi prova a mettere il Bardahl C60 10W40 (quello da 4T) : per la scorrevolezza degli innesti del cambio (in particolare) è il miglior olio che abbia mai provato.
il miglior risultato lo potrai ottenere alla seconda sostituzione (lo metti, fai 1000Km, lo cambi di nuovo e poi puoi tranquillamente dimenticartene per i successivi 20.000Km)

per evitare malfunzionamenti della frizione dovuti al cambio del tipo d'olio (succede frequentemente) dovresti parallelamente smontare tutti i dischi, sgrassarli completamente uno ad uno con la benzina, asciugarli e metterli a bagno nel nuovo olio per mezz'ora prima di rimontarli.

dovresti allenarti,però, con una moto da cross: s'impara molto prima!
 
290429
290429 Inviato: 9 Apr 2006 10:49
 

è che non ho una moto da cross a disposizione... icon_confused.gif

cmq mi sono scritto la marca dell'olio... la prossima volta che lo cambio, peraltro tra non molto, dirò al mio meccanico di mettere questo... ma che tipo di vantaggi potrei avere?? apparte in termini di durata??? oggi provo di nuovo a fare un pochina di pratica...
 
290478
290478 Inviato: 9 Apr 2006 11:31
 

de_corsa ha scritto:
... per la scorrevolezza degli innesti del cambio (in particolare) è il miglior olio che abbia mai provato...
 
290491
290491 Inviato: 9 Apr 2006 11:45
 

de_corsa ha scritto:
de_corsa ha scritto:
... per la scorrevolezza degli innesti del cambio (in particolare) è il miglior olio che abbia mai provato...


icon_redface.gif icon_redface.gif icon_redface.gif chiedo scusa.... icon_confused.gif icon_confused.gif
 
294212
294212 Inviato: 11 Apr 2006 17:04
 

Ma non cambiare!!!! Vai sempre in prima che è meglio!!
E se non hai fretta resta in folle!!

icon_eek.gif icon_eek.gif icon_eek.gif

Ok, lo ammetto, ho detto una c#zzata! Scusatemi.... icon_lol.gif icon_lol.gif icon_lol.gif
 
295794
295794 Inviato: 12 Apr 2006 16:39
 

Leggendo questo topic mi avete fatto venire la voglia di provare! Oggi tornato dall'ufficio ho fatto qualche km senza frizione icon_eek.gif
Seguendo i consigli su come cambiare che ha scritto DE CORSA la cambiata viene così liscia che sembra che non hai cambiato!!
Inizialmente ho provato solo a bassi giri riscendo perfettamente dalla prima cambiata (basta cambiare mentre si lascia il gas prima di ridarlo), poi ho provato anche ad alti giri sempre con riuscita perfetta.
Credo che il cambio non si rovini perché la "botta" è forse inferiore a quella che da quando uso la frizione, cerve volte entra così bene che sembra un cambio automatico!!!!
 
301941
301941 Inviato: 16 Apr 2006 20:54
 

Secondo voi si rovina il cambio quando inserendo la marcia fa stok?
Io ho una fz6 ed è da un'anno che quando cambio sento un forte stok, e quando la faccio provare ad altri non lo fa!!! icon_evil.gif
Ma come cavolo si fa a cambiare senza fare stok? icon_eek.gif
Il bello è che delle volte quando cambio, cambio cosi bene (raramente, quelle poche volte che mi riesce bene e non capisco come perchè mi sembra di fare lo stesso che faccio sempre, è quando riparto dopo che è stata ferma per un po esempio alla mattina e al ritorno dal lavoro)che sembra sia un pilota! icon_surprised.gif
Ciao, e buona pasqua anche se in ritardo! icon_wink.gif
 
302191
302191 Inviato: 17 Apr 2006 8:46
 

Sulla mia ho notato che tirando un pò le marce (almeno 4000 giri), le cambiate diventano molto più morbide e silenziose. Sotto invece, sembra davvero di prendere a martellate gli ingranaggi eusa_wall.gif

Ti consiglio di fate tanta tanta pratica.

Un'altra cosa che potrebbe agevolare il cambio, è eseguire la manovra in maniera molto veloce.

I 4t hanno un freno motore esagerato,e quindi può capitare spesso di trovarsi con il motore ad un regime inveriore nel momento in cui si molla la frizione (mi sono spiegaro?).


ciaoooo
 
323932
323932 Inviato: 30 Apr 2006 23:29
 

La frizione si usa solo in scalata o quando magari si va via a velocita costanti e si vuole passare ad un rapporto superiore!
Quando gli si da un po di gas utilizzare o no la frizione per passare ad un rapp superiore è la stessa identica cosa,quindi chi è in grado lo puo fare senza indugi,una volta capita la tecnica viene naturale,anzi senza frizione la meccanica regisce molto meglio e il cambio di marcia è piu felpato!

QUANDO INVECE CI SI STA TIRANDO IL COLLO,non è assolutamente da usare la frizone,le marce vanno dentro appena sfiori la leva del cambio,se le tira dentro lui senza nessun timore,invece usando la frizione capita un lasso di tempo quando la si sta mollando e contemporaneamente si accellera in cui un pelo si tende a sfrizionare,questo comprta uno stress sia al cambio,che alla frizione che a tutti gli organi di trasmissione,praticamente c'è un punto in cui gli arriva il colpetto secco di sfrizionata che ne pregiudica la durata!
Siete mai usciti da una curva in piena accellerazione e ancora piegati avete cambiato marcia?Io all'inizio usavo sempre la frizione e in uscita da quel solito curvone la moto (data la cmq piccola sfrizionata di cambiata),cominciava a sbacchettare vistosamente nel passaggio dalla 2nda alla 3za!Convinto fosse un problema di regolazione sull'ammortizz mi recai da un meccanico (che fra l'altro ha un team) e lui mi disse che tutto era dovuto alla cambiata con la frizione,da quel momento non l'ho piu usata e la moto anche nei cambi marcia al limite in piega resta sui binari e va via fluidissima senza sbacchettare!
 
324118
324118 Inviato: 1 Mag 2006 9:02
 

CBR600RR ha scritto:
...Io all'inizio usavo sempre la frizione e in uscita da quel solito curvone la moto (data la cmq piccola sfrizionata di cambiata),cominciava a sbacchettare vistosamente nel passaggio dalla 2nda alla 3za!Convinto fosse un problema di regolazione sull'ammortizz mi recai da un meccanico (che fra l'altro ha un team) e lui mi disse che tutto era dovuto alla cambiata con la frizione,da quel momento non l'ho piu usata e la moto anche nei cambi marcia al limite in piega resta sui binari e va via fluidissima senza sbacchettare!


0509_up.gif grazie della testimonianza: confermi ciò che sostenevo poco più su:

de_corsa ha scritto:
la manovra è istantanea (circa 2/10" invece dei 5-6 usando la frizione) e, con un buon allenamento, è talmente fluida che dosando bene l'acceleratore si può eseguire anche in piena piega senza effetti sull'assetto della moto.
 
5812524
5812524 Inviato: 27 Set 2008 10:42
 

de_corsa ha scritto:
per un cambio di tipo motociclistico (a cascata di ingranaggi con selettori d'innesto scorrevoli) passare ad un rapporto superiore in accelarazione senza utilizzare la frizione non è più stressante che utilizzandola, a patto che il motore abbia un calo di giri sufficiente a portare ingranaggi conduttori e condotti allo stesso regime.

questo può essere ottenuto sia pelando il gas sia utilizzando un semplice interruttore che toglie corrente al motore nel momento in cui viene azionata la leva del cambio. (il famoso "cambio elettronico" che proprio elettronico non è...)


per passare al rapporto inferiore (scalare) il discorso si fa diverso: non è possibile sincronizzare il moto degli ingranaggi nella guida sportiva anche se è possibile farlo con molta perizia ed attenzione, nella guida più tranquilla.

per cui: nella guida sportiva la frizione si usa quasi esclusivamente per scalare rapporto, e ciò senza nessun aggravio di stress per il cambio (se la manovra è eseguita correttamente, è chiaro!)


Quoto in toto icon_smile.gif
 
5866720
5866720 Inviato: 2 Ott 2008 19:07
 

ragazzi siete magici, mi avete aperto un nuovo mondo icon_eek.gif icon_eek.gif icon_asd.gif .
ho letto questo topic e sono corso subito a provare, è bellissimo e sa anche di pilota serio,mi sa infatti di essere tra i pochi eletti a usare questo trucco,sempre limitatamente ai 16enni,usero questo argomento spesso per farmi il gradasso icon_asd.gif icon_asd.gif ,ci vuole un po di sana autostima icon_asd.gif icon_asd.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 6
Vai a pagina Precedente  123456  Successivo

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©