Moto
Open day Bimota e prova della DB7
Scritto da bigsen - Pubblicato 10/06/2010 17:15
Come cogliere un'occasione rara: la prova della Bimota DB7 all'Open Day

Nell'ormai lontano ottobre '08 ebbi l'occasione di provare un paio di Bimota durante l'open day, come è ovvio visto che ne avevo la possibilità decisi di provare i 2 modelli che mi attiravano di più, ovvero la Tesi 3 D e la DB7.

In quest'articolo scriverò della mia esperienza sulla DB7 rispolverando i ricordi ormai sbiaditi della prova.
L'impatto estetico è molto personale, ognuno ha i propri gusti e quindi apprezzare o meno la linea della DB7 è un fatto puramente soggettivo, però la qualità costruttiva è u parametro oggettivo e devo dire che mi ha colpito molto la cura con cui l'esemplare in prova è stato assemblato, linea pulita e nessun "salto" tra le plastiche che combaciano perfettamente.

Data la mia bassa statura (155cm) mi sono avvicinato un pò intimorito, in fondo è una moto da oltre 25000Euro e il pensiero di cadere da fermo mette un pò soggezione, una volta in sella il mio classico problema si presenta in tutta la sua rudezza, fatico a toccare terra e mi ritrovo ad "ondeggiare" un pò quando la tiro sù e tolgo il cavalletto.
Ammetto che in quel momento il titolare mi ha guardato un pò preoccupato e gli altri presenti con un misto di derisione perplessità, per fortuna il mio è un difetto che ho da sempre e quindi ormai sono abituato a tutto questo.

Arriva il momento cruciale, accendo il motore in attesa che la "guida" apra la strada, il motore è molto silenzioso e le vibrazioni contenute per il mio metro di giudizio, ho un vecchio DesmoQuattro che vibra come un frullatore sopra una lavatrice in piena centrifuga, non danno alcun fastidio nè sulle pedane nè al manubrio.

Con qualche incertezza iniziale finalmente si parte e la musica cambia e di molto, ritrovo il perfetto equilibrio e seguo la guida, mi aspetto un giro "a passeggio" invece con mia sorpresa il ritmo è veloce, non corriamo di certo ma nemmeno siamo in giro a passeggiare, la moto in accellerazione è molto pronta e spinge fin dai bassi con una progressione esaltante, ho provato anche una ripresa dalla quarta e devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso, una spinta molto lineare fino a che non arriva la coppia, allora si che la spinta si fà decisamente interessante.

La frenata è sempre stata pronta, ma nelle brusche decellerazioni il Desmo fà la sua parte, la combinazione tra freno motore e impianto frenante rende le staccate molto efficaci e divertenti, un mix veramente eccellente.

Il comportamento in curva personalmente l'ho trovato molto sincero e intuitivo, l'inserimento in traiettoria viene naturale ed è facile trovare il miglior "attacco" alla curva, una volta messa in piega la moto rimane solida e sembra di esser su dei binari, alle basse velocità ci si può permettere di prenderla "alla leggera" data la facilità con cui si fà portare e sopratutto se non si esagera qualche errorino fatto in leggerezza viene perdonato.

Le uscite dalle curve posson esser fatte "tranquille" oppure "rabbiose" che tanto la moto non ha nessunissimo problema in entrambi i casi, ovviamente non è stato possibile metterla alla frusta, ma nel complesso l'idea che mi sono fatto è che è una moto ottima... non potrebbe esser altrimenti visto il prezzo.

Ho volutamente lasciato in fondo la parte della posizione in sella, ciò è derivato dal fatto che ognuno in sella ci si sente in modo unico.

Posso dire che come tutte le moto moderne esser sotto il metro e sessanta non giova, io col mio 1.55 tocco a fatica con un solo piede e ogni volta che dovevo metterlo giù non era una passeggiata, in compendo la posizione di semimanubri-sella-pedane le ho trovate ottime, nel complesso dei 3 punti mi sono trovato molto comodo, anche se devo dire che i semimanubri per l'uso stradale sono troppo caricati a discapito del comfort, già dopo poche centinaia di metri i polsi davano segnali non tanto belli, ma in una moto con una vocazione sportiva tale è un difetto trascurabile, non si compra la DB7 per farci del turismo.

Un'ultima nota a riguardo la merita il serbatoio, nonostante la mia "trifola" sia abbastanza pronunciata non ha avuto nessun problema a inserirsi nel complesso e non infastidiva nemmeno troppo nelle pieghe, non è male considerando l'indole del mezzo.

Il giudizio globale è che la DB7 è una moto ottima per uno smanettone, insospettabilmente comoda (per un tappo) nonostante la sua altezza da sella e con prestazioni del motore che stampano sorrisini da ebeti in faccia, al titolare quando mi chiese come l'avevo trovata mi venne spontaneo dire...

"Un gattino che fà le fusa docile come un'agnellino!"

Ma probabilmente il mio giudizio è influenzato dalla mia esperienza con la mia moto, una piccola bestiolina ostica e rude, come solo le moto di vecchia data sanno essere.

Spero che vi sia piaciuto e lo troviate utile ciò che ho scritto.
 

Commenti degli Utenti (totali: 3)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: thegiorgionapo il 10-06-2010 21:44
bel commento : dettagliato e divertente! compliments
la DB7 mi ha sempre incuriosito, ora ho le idee pi chiare. grazie
Commento di: bigsen il 10-06-2010 21:50
Grazie!

Scrivere qualcosa che viene apprezzato f sempre piacere! ;)
Commento di: LG125 il 12-06-2010 17:30
la tesi 3 D l'hai provata???