Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 1 di 1
 
Mantenitore, Inverter, pannello fotovoltaico
16247053
16247053 Inviato: 16 Set 2021 19:26
Oggetto: Mantenitore, Inverter, pannello fotovoltaico
 

Salve a tutti,
ho bisogno di un consiglio. Ho un box davanti casa (a circa 8-10 metri) che uso come riparo per la moto. Purtroppo però non ha corrente elettrica di rete all'interno e non è possibile farcela arrivare. Ho istallato così un pannello solare di ottima qualità da 100w e grazie al regolatore e a una batteria di accumulo da 12v 38ah per il momento sto usando un piccolo allarme da 6v (attraverso un riduttore di corrente) e una luce usb collegata direttamente al regolatore che uso comunque raramente (giusto per parcheggiare dentro la moto di notte). Ho cambiato la batteria alla moto pochi giorni fa e ho pensato che tra un mese o due la dovrò tenere ferma fino alla prossima primavera (circa) e visto che il box non è vicinissimo e l'allarme anche se si sente potrebbe non bastare, volevo tenere attivo anche l'allarme della moto e pertanto non staccare i cavi della batteria. Ho un caricatore/mantenitore funzionante (AlcaPower CLX-3), pensavo di mettere un inverter da 300w a onda pura (dovrebbe essere sufficiente se non ho fatto male i calcoli) direttamente alla batteria di accumulo. Non posso però usare l'inverter e il mantenitore sempre accesi perché potrebbero buttarmi giù la batteria di accumulo specialmente durante la notte quando il pannello non ricarica, pertanto ho pensato che siccome ho un timer settimanale digitale a 12v da poter inserire tra la batteria di accumulo e l'inverter...potrei attivare il caricabatterie una volta a settimana per qualche ora (pensavo a 3 ore...penso potrebbero bastare) e usarlo solo per fare un rabbocco alla batteria della moto per riportare la carica al massimo e non far scendere il livello di carica della batteria sotto margini che potrebbero essere dannosi. Volevo sapere cosa ne pensate...potrebbe essere fattibile? Rischio di compromettere la batteria della moto? L'inverter pensavo ad uno di marca (ma non roba atomica) tipo i Green Cell ad esempio....giusto per avere una sicurezza sulla validità del prodotto ma che tanto poi funzionerebbe solo una volta a settimana per poche ore.

P.S. ho usato la ricerca ma non ho trovato argomenti come questo.
 
16247073
16247073 Inviato: 16 Set 2021 20:39
 

Hai pensato a mettere una batteria al litio? Non avresti bisogno del mantenitore.
 
16247074
16247074 Inviato: 16 Set 2021 20:46
 

Arroww ha scritto:
Hai pensato a mettere una batteria al litio? Non avresti bisogno del mantenitore.


In che modo?
Ma intendi come batteria di accumulo o come batteria per la moto? Nel secondo caso c'è sempre la questione dell'allarme della moto che in ogni caso essendo costantemente attivo consumerebbe sempre carica della batteria....

Aggiungo inoltre che ormai ho già cambiato la batteria pertanto magari ci penserò al prossimo cambio. Nel frattempo devo trovare il modo di mantenere in forma quella attuale.
 
16247079
16247079 Inviato: 16 Set 2021 21:33
 

Il mantenitore consuma un'inezia, difficilmente si parla di più di 1A 14v per la ricarica, per il mantenimento si parla di solito di 0.1-0.2 A a 13.5 volt.

Di suo non è un carico che crea problemi, ed un inverter da 300W è fin troppo.

Bisogna capire qual è il reale output del pannello, perché 100W di targa sono un best case scenario. D'inverno sono meno e per meno ore, se piove carichi poco o niente, eccetera.
 
16247081
16247081 Inviato: 16 Set 2021 22:12
 

TommyTheBiker ha scritto:
Il mantenitore consuma un'inezia, difficilmente si parla di più di 1A 14v per la ricarica, per il mantenimento si parla di solito di 0.1-0.2 A a 13.5 volt.

Di suo non è un carico che crea problemi, ed un inverter da 300W è fin troppo.

Bisogna capire qual è il reale output del pannello, perché 100W di targa sono un best case scenario. D'inverno sono meno e per meno ore, se piove carichi poco o niente, eccetera.



Dicono che d'inverno il pannello offra metà del suo rendimento (50w per intenderci) ma secondo me con tempo nuvoloso anche meno...specialmente se si susseguono giorni di maltempo (che d'inverno avviene spesso). Tuttavia si tratta di un pannello certificato e di ottima qualità...anche se fornisse una decina di watt dovrebbe bastare per mantenere carica la batteria di accumulo.
Per l'inverter se i watt di potenza non sono un problema direi che quei 300w come spesa sono tollerabili....uno da 150w costa più o meno uguale inoltre gli inverter sotto ai 300w hanno tutti solo l'attacco con l'accendisigari mentre a me servono i poli per i cavetti per il timer o comunque per prelevare direttamente dalla batteria di accumulo.
Quindi se il pannello solare fornisse garanzia di ricarica anche nella brutta stagione tu suggeriresti di tenere sempre tutto acceso e usare il mantenimento della batteria?
La carica una volta a settimana la sconsiglieresti? Io infatti pensavo ad una ricarica unica settimanale proprio per essere sicuro che la batteria di accumulo sarebbe comunque sempre carica almeno per quel giorno.
 
16247090
16247090 Inviato: 16 Set 2021 23:03
 

Sì, io terrei tutto sempre acceso, se la batteria regge.

Non è solo l'avere la batteria carica ma tenerla in salute facendo in modo che non cali troppo di tensione; lo scopo principale di un mantenitore in fondo è quello lì.
 
16247093
16247093 Inviato: 16 Set 2021 23:25
 

TommyTheBiker ha scritto:
Sì, io terrei tutto sempre acceso, se la batteria regge.

Non è solo l'avere la batteria carica ma tenerla in salute facendo in modo che non cali troppo di tensione; lo scopo principale di un mantenitore in fondo è quello lì.


In effetti il compito del mantenitore sarebbe quello. Bisognerebbe capire se l'inverter è saggio tenerlo sempre acceso e se potrebbe contribuire anche lui già da solo a formare un carico sulla batteria di accumulo (quella collegata al pannello per intenderci) per via del suo funzionamento stesso...in tal caso potrebbe buttarla giù (magari col buio visto che in inverno le ore di luce sono minori e il pannello al buio non carica)?
Comunque in effetti ammetto che anche io sarei per provare a lasciare tutto acceso...l'unica mia preoccupazione è l'inverter sempre in funzione.
 
16248711
16248711 Inviato: 26 Set 2021 12:40
 

Aggiornamento:
Ho collegato l'inverter al timer settimanale collegato alla batteria di accumulo e inserito il mantenitore nella presa dell'inverter.
Risultato...tutto funziona ma come immaginavo....l'autonomia della batteria dura decisamente poco perché già quando si avvia l'inverter c'è un calo di voltaggio nella batteria di accumulo e il mantenitore abbassa gradualmente rimanente. Il pannello ovviamente non riesce a mantenere stabile tutto il carico (specialmente se la batteria della moto non è completamente carica e necessita di una caricatina prima del mantenimento). In realtà tutto funziona ma la carica della batteria di accumulo va giù dandomi circa tra i 40 minuti e un'ora di autonomia (a seconda della carica della batteria della moto) ma poi inevitabilmente si stacca tutto automaticamente. Volevo sapere se mettendo una o più batterie dello stesso tipo in parallelo...potrei dare più stabilità e autonomia al mantenitore evitando cali così rapidi e magari mantenendo un livello bilanciato di voltaggio.
Intanto faccio un riepilogo con alcuni dati dell'impianto che ho nel box:
Pannello fotovoltaico 100w monocristallino certificato.
Regolatore di carica MPPT 40A.
Batteria di accumulo 12V 38AH.
Riduttore di tensione da 12V a 6V a cui è collegato un allarme a sensore di movimento (un giocattolino ma funziona) che assorbe pochissimo e si attiva solo quando rileva un movimento.
Una luce USB con rilevatore di movimento crepuscolare che si attiva quindi solo di notte e per qualche secondo.
Timer 12V con programma settimanale settato per il momento ad un'ora di attivazione tutti i giorni e collegato direttamente alla batteria di accumulo.
Inverter 300watt Green Cell ad onda pura collegato al timer.
Caricatore/Mantenitore di carica AlkaPower CLX-3.
 
16249235
16249235 Inviato: 29 Set 2021 9:17
 

Domanda banale... la batteria di accumulo siamo sicuri che sia sana?

Era ben carica? Non al massimo, ma comunque che non si "sieda" subito appena attacchi l'impianto.

Altrimenti si torna al tuo piano originale, temporizzi il tutto. Strano però eusa_think.gif
 
16249668
16249668 Inviato: 1 Ott 2021 18:52
 

Molto arduo il progetto, io però la batteria della moto la staccherei, semmai la farei funzionare isolata dalla moto, di inverno, con qualche lampo o sbalzo di tensione, si può rischiare anche un corto, un surriscaldamento della batteria, un incendio;
Al posto di utilizzare l'allarme della moto, io penseri a una mob cam che oramai stanno a basso costo, consuma pochissimo e quasi tutti i software gestiscono la rilevazione dei movimenti direttamnte da frame.
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©