Leggi il Topic


Indice del forumForum Tecnico

   

Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12
 
Strumenti per la misura della tensione ai capi dello statore
8451004
8451004 Inviato: 9 Set 2009 9:45
 



urano88 ha scritto:

Dai, al giorno d'oggi tutti hanno in casa un oscilloscopio digitale che si connette ad internet sulla rete dei cellulari per scaricare le forme d'onda su feisbuk rotfl.gif


E' veroooo!! non ci avevo pensato! rotfl.gif rotfl.gif
 
14557310
14557310 Inviato: 5 Ago 2013 9:05
 

Mi sorto un dubbio sulla misura della tensione prodotta dallo statore: va misurata tra fase e fase oppure tra fase e massa (telaio)? eusa_think.gif

Nel caso di uno statore trifase (120 di sfasamento) la misura fase-fase maggiore di un fattore di sqrt(3)~1.73 che fa una bella differenza per rientrare nei valori di tolleranza!
 
14557632
14557632 Inviato: 5 Ago 2013 11:54
 

urano88 ha scritto:
Mi sorto un dubbio sulla misura della tensione prodotta dallo statore: va misurata tra fase e fase oppure tra fase e massa (telaio)? eusa_think.gif

Nel caso di uno statore trifase (120 di sfasamento) la misura fase-fase maggiore di un fattore di sqrt(3)~1.73 che fa una bella differenza per rientrare nei valori di tolleranza!


Non ti devi confondere con la trifase di rete con il neutro.
La misura delle bobine, con lo statore scollegato dal raddrizzatore, pu avvenire solo tra fase e fase, le bobine sono isolate rispetto a massa.
Comunque lo statore senza carico pu arrivare anche a 100V quindi per misurare i parametri base bisogna farlo nelle condizioni indicate nel manuale di officina.
Se misuri dopo il raddrizzatore (trifase) dipende se scolleghi il raddrizz. dall'impianto o meno e se tieni conto del limitatore interno al raddrizz..
L'ideale verificare se anche a bassi giri hai sulla batteria circa 14V (magari con tutti i carichi) e non pi di 14.5/15 con il motore a giri alti.
 
14557738
14557738 Inviato: 5 Ago 2013 12:42
 

JH ha scritto:
Non ti devi confondere con la trifase di rete con il neutro.
La misura delle bobine, con lo statore scollegato dal raddrizzatore, pu avvenire solo tra fase e fase, le bobine sono isolate rispetto a massa.

Il fatto che non ho ben chiaro che percorso fanno e come sono collegati i tre cavi che escono dallo statore all'interno dello statore stesso. Comunque sia misurando una certa tensione alternata (~50V, non poca, ma meno del valore riportato a manuale) tra le varie fasi ed il telaio vuol dire che c' una bobina bruciata che scarica a massa?

Le misure tra fase e fase (tutte e 3 le combinazioni) sembrano in accordo con i valori riportati dal manuale: 78+/-10V.

Per quanto riguarda la tensione a batteria scollegata in uscita dal regolatore (cambiato da poco) parecchio bassa ~6V e non molto stabile: mi capitato anche di vedere un segno meno per qualche istante tra i vari fili in uscita dal regolatore ed il telaio.
 
14559337
14559337 Inviato: 6 Ago 2013 9:50
 

urano88 ha scritto:
Il fatto che non ho ben chiaro che percorso fanno e come sono collegati i tre cavi che escono dallo statore all'interno dello statore stesso. Comunque sia misurando una certa tensione alternata (~50V, non poca, ma meno del valore riportato a manuale) tra le varie fasi ed il telaio vuol dire che c' una bobina bruciata che scarica a massa?

Immagina un triangolo dove i lati sono le bobine ed i vertici sono i tre fili di uscita; non c' nessuna relazione con la massa e se vedi tensione verso massa (con tutti e tre i fili scollegati per) c' sicuramente una perdita nell'isolamento. Prova a misurare (a motore fermo) con l'Ohmetro tra i fili e massa, l'impedenza dovrebbe essere molto alta, nell'ordine dei kOhm.

urano88 ha scritto:
Le misure tra fase e fase (tutte e 3 le combinazioni) sembrano in accordo con i valori riportati dal manuale: 78+/-10V.

Quindi non c' nessuna spira in corto ma soltanto una dispersione.

urano88 ha scritto:
Per quanto riguarda la tensione a batteria scollegata in uscita dal regolatore (cambiato da poco) parecchio bassa ~6V e non molto stabile: mi capitato anche di vedere un segno meno per qualche istante tra i vari fili in uscita dal regolatore ed il telaio.

Ovviamente hai scollegato TUTTO l'impianto, non solo la batteria, vero?
E ovviamente hai messo il multimetro su DC vero?
Se c' un corto verso massa il raddrizzatore 'vede' una bobina intera in corto.
Io mi ci sono trovato ed ho dovuto sostituire lo statore.
 
14559413
14559413 Inviato: 6 Ago 2013 10:26
 

Usa un multimetro
 
14559732
14559732 Inviato: 6 Ago 2013 12:57
 

Nessuna perdita dello statore verso massa e a quanto pare neanche tra i vari avvolgimenti dato che la tensione in uscita corretta.

La tensione ai capi della batteria non cambia a motore spento e acceso (neanche accelerando un po') dunque sembra proprio il regolatore.

Dal regolatore escono quattro cavi, due rossi e due verdi. I cavi dello stesso colore sono in corto, mentre tra le due coppie con il tester misuro un diodo normalissimo da 650mV. Immagino che se il regolatore sano, collegato all'alternatore dovrebbe sputare ~14V tra le due coppie, giusto? Non ho provato, ma magari stasera...
 
14559973
14559973 Inviato: 6 Ago 2013 14:43
 

Messa cos sembrerebbe proprio andato il regolatore, che su molte Daytona stato oggetto di richiamo e spesso viene sostituito gratuitamente (anche fuori garanzia): prova a chiedere al concessionario!
 
14560348
14560348 Inviato: 6 Ago 2013 17:14
 

urano88 ha scritto:
Dal regolatore escono quattro cavi, due rossi e due verdi. I cavi dello stesso colore sono in corto, mentre tra le due coppie con il tester misuro un diodo normalissimo da 650mV. Immagino che se il regolatore sano, collegato all'alternatore dovrebbe sputare ~14V tra le due coppie, giusto? Non ho provato, ma magari stasera...


Prova ad invertire il tester, da un lato leggi un diodo e dall'altro dovresti leggere alta impedenza o i 14V del Diodone Zener che funge da regolatore.
Se lo statore regolare e non escono i 14V, uno dei diodi del regolatore andato, ci vorrebbe il succitato oscilloscopio per verificare quale...
 
14561933
14561933 Inviato: 7 Ago 2013 12:23
 

JH ha scritto:
Prova ad invertire il tester, da un lato leggi un diodo e dall'altro dovresti leggere alta impedenza o i 14V del Diodone Zener che funge da regolatore.
Se lo statore regolare e non escono i 14V, uno dei diodi del regolatore andato, ci vorrebbe il succitato oscilloscopio per verificare quale...

S, ho rimisurato lo statore e sembra proprio ok, ma dal regolatore escono 6 volt non troppo stabili che poi si abbassano ulteriormente aumentando i giri motore eusa_think.gif

In realt anche sapendo quale diodo partito non si pu intervenire solo su quello dunque pezzo nuovo e via icon_wink.gif

icon_arrow.gif Mavi: non la mia moto! E' quella di un mio amico che venuto a trovarmi, ma poi ha optato per un rientro in treno lasciandomela qua icon_xd_2.gif
 
14562052
14562052 Inviato: 7 Ago 2013 13:15
 

urano88 ha scritto:

icon_arrow.gif Mavi: non la mia moto! E' quella di un mio amico che venuto a trovarmi, ma poi ha optato per un rientro in treno lasciandomela qua icon_xd_2.gif


Mi sembrava strano che non lo sapessi gi, meglio cos, e scusa per la gufata icon_lol.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 2 di 2
Vai a pagina Precedente  12

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Tecnico

Forums ©