Leggi il Topic


Indice del forumForum Moto d'Epoca

   

Pagina 1 di 1
 
Vittorina Sambri [donna pilota]
2869682
2869682 Inviato: 5 Nov 2007 20:17
Oggetto: Vittorina Sambri [donna pilota]
 



VI ricordate di questa simpatica signorina per caso???

prima donna campione di motociclismo in Italia

immagini visibili ai soli utenti registrati


Nome: ETTORINA detta VITTORINA
Cognome: SAMBRI
Luogo di nascita: VIGARANO MAINARDA – FE -
Anno: 1891

Carriera:
Esordisce gareggiando in bicicletta sui velodromi, partecipando alle principali «corse su pista per signorine» che si tengono a Ferrara e dintorni dal 1911 e successivamente a Parigi, nell’aprile 1913.
Da subito suscita gran curiosità da parte del pubblico, ansioso di analizzare questa pilota androgina, questa pilota vestita con abiti maschili, così contrastanti e lontani dai canoni di eleganza del tempo e dagli ampi e raffinati vestiti delle signorine di allora.
Nel 1913 lascia il ciclismo per la motocicletta e nel luglio dello stesso anno, corre nel Premio Ferrara conquistando per ben due volte il 2° posto;
in agosto si cimenta in una sfida a due sull’ippodromo di Faenza contro il pilota Antoniazzi di Padova.
Per i primi giri Antoniazzi si mantiene in testa, la Sambri insidia l’avversario tentando più volte il sorpasso, soprattutto in curva, comincia la bagarre: lei è fra lo steccato e il suo avversario che non le lascia strada, costringendola a percorre un tratto di prato all’esterno del percorso.
La gara viene annullata per irregolarità. Alla ripresa è sempre in testa Antoniazzi, ma vi rimane ben poco, infatti la Sambri lo supera aumentando ad ogni giro il distacco dal suo rivale, trovando ad accoglierla la vittoria, percorrendo 10km in 7.31 minuti.
Nel 1914 conquista il 2° posto nel Circuito di Cremona, classe 350, tenendo testa al grande campione Miro Maffei.
Nel 1920 ai campionati motociclistici di Bologna affronta l’eliminatoria con Borgatti in sella ad una Borgo 500 monociclindrica, costruita a Torino e in grado di raggiungere la velocità massima di 95 km orari.

Non è noto l’anno in cui Vittorina Sambri ha interrotto l’attività sportiva, ma si
hanno notizie dell’impegno che la campionessa ferrarese continua a mantenere nell’ambito delle gare:
negli anni ’50, insieme al fratello Romeo, anch’egli campione italiano
su pista di motociclismo, Vittorina gestisce la concessionaria della moto Guzzi a Ferrara.
Impegnata fino alla fine nella passione dei motori con il fratello Romeo,
Vittorina Sambri scompare in silenzio nel 1965.

Hanno detto di lei:
I quotidiani ferraresi di questi anni seguono con interesse le imprese di Vittorina, “intrepida donna” che mostra un coraggio «non comune nel mondo femminile e forse neanche… in quello maschile»

I successi ottenuti, il carattere aperto e leale, la simpatia e lo spirito cameratesco di Vittorina attraggono sia l’interesse degli sportivi romagnoli, i pubblici sportivi di tutta Italia e l’amicizia degli altri piloti di Ferrara e dintorni:
fino a pochi decenni fa molti motociclisti della zona raccontavano di aver trascorso delle allegre serate con la Sambri, a bere e a parlare di motori.

Si racconta che chi entrava nel suo negozio si trovava di fronte ad una donna che vestiva sempre con abiti maschili, capelli di taglio maschile e l’eterna sigaretta tra le labbra.

Vittorina Sambri, pioniera del motociclismo italiano, invidiata e soggetta a discriminazioni e illazioni da parte dei centauri maschi, i quali non concepivano il fatto che una donna potesse andare più forte di loro. icon_wink.gif icon_wink.gif icon_wink.gif icon_wink.gif icon_wink.gif
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Moto d'Epoca

Forums ©