Leggi il Topic


Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

   

Pagina 1 di 1
 
Quando si cade in moto, dove ci si fa male?
15852500
15852500 Inviato: 23 Lug 2017 22:26
Oggetto: Quando si cade in moto, dove ci si fa male?
 



Introduzione

L'obiettivo di questo post è diffondere conoscenza riguardo la mortalità degli incidenti motociclistici, riassumendo il contenuto di uno dei più importanti e citati studi in materia. Non sono assolutamente un medico.


Che ferite si riportano quando si cade in moto

Analizzando 1239 incidenti avvenuti in Inghilterra fra il 1993 e il 1999, si possono evidenziare i tipi di traumi più spesso riportati dai motociclisti poi ammessi alla "trauma unit" della regione dello Yorkshire.
Partendo dalla testa, l'11% dei motociclisti ha riportato ferite. Di questo 11%, c'è stata una frattura del cranio (25%), traumi cerebrali (27%) ed emorragie intercraniali (25%).
Passando al petto, il 17% dei rider ha riportato ferite in quest'area. Di questo 17%, quasi il 60% dei motociclisti ha ricevuto traumi ai polmoni (fra contusioni, lacerazioni, pneumotorace ed emotorace), ed un terzo di essi si è fratturato almeno una costola.
Riguardo la zona addominale, il 13% dei rider ha riportato ferite in quest'area. Di questo 13%, il fegato e l'intestino sono state le aree maggiormente colpite (29% e 22%), ma anche la milza è stata spesso colpita (13%)
Passando all'area della colonna vertebrale, un decimo dei rider ha riportato traumi. Come evidenziato già da un mio post precedente, questo 10% ha ricevuto danni soprattutto alla zona dorsale, detta anche toracica.
Per concludere, il 94% dei rider ha riportato fratture: di questo 94%, specialmente alla tibia (30%), nella area pelvica (13%), al femore (17%) e alla caviglia (11%).


Conclusioni

Questo studio ha evidenziato ancora una volta l'importanza delle protezioni nel mondo del motociclismo. è interessante vedere come un'area che spesso non viene protetta, il petto, è frequentemente soggetta a traumi. Infatti, circa un incidente su dieci (calcolato come il 60% del 17%) è caratterizzato da traumi in questa zona. Eppure, quanti di noi veste protezioni per il petto? Discorso simile per la tibia: circa il 30% (il 30% del 94%) dei motociclisti che ha un incidente si frattura la tibia, e uno su dieci riporta traumi alla caviglia (l'11% del 94%). Sfortunatamente, pantaloni e stivali tecnici non sempre vengono utilizzati.

Fonti:
Ankarath, S., Giannoudis, P. V., Barlow, I., Bellamy, M. C., Matthews, S. J., & Smith, R. M. (2002). Injury patterns associated with mortality following motorcycle crashes. Injury, 33(6), 473-477.
 
15852560
15852560 Inviato: 23 Lug 2017 23:56
 

Son studi molto datati, nel 95 manco si usavano paraschiena, e molte altre protezioni, come quelle al torace per moto stradali manco erano state inventate, in quasi 20 anni le protezioni sono cambiate e anche le abitudini, prima erano un optional, ora il motociclista è sensibilizzato e le usa, e spende anche cifre notevoli per proteggersi.
 
15852563
15852563 Inviato: 24 Lug 2017 1:02
 

oldrider ha scritto:
Son studi molto datati, nel 95 manco si usavano paraschiena, e molte altre protezioni, come quelle al torace per moto stradali manco erano state inventate, in quasi 20 anni le protezioni sono cambiate e anche le abitudini, prima erano un optional, ora il motociclista è sensibilizzato e le usa, e spende anche cifre notevoli per proteggersi.


Vero. Anche per questo, forse, può essere un modo per capire come proteggersi e dove servono le protezioni.
 
15852679
15852679 Inviato: 24 Lug 2017 10:00
 

jappox ha scritto:
Vero. Anche per questo, forse, può essere un modo per capire come proteggersi e dove servono le protezioni.


le protezioni servono ovunque, specie in uso stradale, ad esempio la clavicola anche senza particolari urti diretti capita si rompa, le protezioni aiutano, ma come molti pistaioli sanno, sono insufficenti, anzi erano, perchè adesso da qualche anno con la tecnologia air bag si può ridurre il rischio di danni a spalle e calvicola in modo molto più concreto.

Ad esempio, i poco pistaioli, non simmaginano che purtroppo non è sempre la botta a rompere la famigerata calvicola, spesso è il casco (la parte ad angolo dove finisce) che va a battere e rompe la calvicola con molta facilità, la solo un buon air bag può aiutare ad evitarlo, ed ormai assieme ad altre protezioni tecniche la tecnologia air bag va a proteggere anche molte altre parti, come il torace o certi anche la schiena, andando ad aggiungersi alle protezioni tecniche fisse.

La tecnologia ha portato risultati davvero incredibili.

Ci sono ancora comunque particolari urti, non particolari per violenza, ma per tipologia, tipo un urto in schiacciamento verticale della colonna (in compressione), dove non c'è nulla che lo possa contrastare, se non la robustezza che varia da individuo a individuo, talvolta incidenti banali di alcuni bikers, hanno portato loro conseguenze permanenti, brutte cose.
 
15852739
15852739 Inviato: 24 Lug 2017 11:42
 

Mi sembra un bollettino di guerra, ma penso si stia parlando solo degli incidenti con ricovero in ospedale,
comunque che il 94% dei motociclisti ha riportato almeno una frattura mi pare un "pochino" esagerato.

Nella mia carriera motociclistica (solo su strada no pista) sono caduto 13 volte e a parte sbucciature e abbigliamento da buttare non mi e' successo nulla ,
mio fratello e' caduto una volta e si e' rotto un braccio.
Le protezioni le ho sempre usate , mio fratello no.......................
anche se per l' avanbraccio non esiste nulla che l' avrebbe protetto
 
15852745
15852745 Inviato: 24 Lug 2017 11:56
 

Fa male il portafogli... rotfl.gif
 
15852748
15852748 Inviato: 24 Lug 2017 11:58
 

oldrider ha scritto:

la tecnologia air bag va a proteggere anche molte altre parti, come il torace o certi anche la schiena, andando ad aggiungersi alle protezioni tecniche fisse.


Vero. Anche se di airbag validi, come il motoairbag, ce ne sono pochi. Spesso sono troppo lenti, tipo spidi. Altrimenti c'è alpinestars se non sbaglio, ma si parla di più di 1000 euro.


snowstorm ha scritto:
Mi sembra un bollettino di guerra, ma penso si stia parlando solo degli incidenti con ricovero in ospedale,
comunque che il 94% dei motociclisti ha riportato almeno una frattura mi pare un "pochino" esagerato.


Esatto. Come scritto all'inizio, non parla di tutti gli incidenti, ma gli incidenti di pazienti ammessi all'unità traumi dello Yorkshire. Quindi tutti le scivolate, le sbucciature, etc. - insomma, gli incidenti "minori" non vengono registrati
 
15852764
15852764 Inviato: 24 Lug 2017 12:39
 

Giusto 8 giorni fa un mio amico ha avuto un incidente. In una scivolata è andato a sbattere contro una macchina che sopraggiungeva. Io ero presente, purtroppo.

Costole fratturate e pneumotorace. Se non avesse avuto il chest protector probabilmente ci avrebbe rimesso la pelle.

Mi sono reso conto, seppure nella mia breve esperienza motociclistica, che scivolare in strada è almeno 100 volte più pericoloso che scivolare in pista.
Per questo motivo ho investito tanto nell'abbigliamento, e anche grazie a lui (già da prima dell'incidente) ho venduto il paraschiena semplice per prendere uno con paratorace integrato.
 
15852768
15852768 Inviato: 24 Lug 2017 12:41
 

threnino ha scritto:
Giusto 8 giorni fa un mio amico ha avuto un incidente. In una scivolata è andato a sbattere contro una macchina che sopraggiungeva. Io ero presente, purtroppo.

Costole fratturate e pneumotorace. Se non avesse avuto il chest protector probabilmente ci avrebbe rimesso la pelle.

Mi sono reso conto, seppure nella mia breve esperienza motociclistica, che scivolare in strada è almeno 100 volte più pericoloso che scivolare in pista.
Per questo motivo ho investito tanto nell'abbigliamento, e anche grazie a lui (già da prima dell'incidente) ho venduto il paraschiena semplice per prendere uno con paratorace integrato.


Mi spiace per il tuo amico, spero tutto bene icon_confused.gif Anch'io ho fatto un percorso simile al tuo, proprio l'altro giorno ho preso un alpinestars. Per curiosità tu che hai preso?
 
15852780
15852780 Inviato: 24 Lug 2017 12:57
 

jappox ha scritto:
Mi spiace per il tuo amico, spero tutto bene icon_confused.gif Anch'io ho fatto un percorso simile al tuo, proprio l'altro giorno ho preso un alpinestars. Per curiosità tu che hai preso?


Grazie, però si sta riprendendo abbastanza rapidamente per il danno che ha avuto 0509_up.gif

Io ho preso in superofferta quello della Spidi CE2 (150€) e lo uso sotto alla tuta, aderente, quindi è fermissimo dove deve stare.
Quello, in particolare, non posso usarlo sotto alla giacca perchè non ha la banda per legarlo alla vita.
La versione più premium costa 250€ 0510_sad.gif però ha più connessioni e imbottiture.
I componenti delle protezioni sono identici nella forma e nella resistenza.
 
15852791
15852791 Inviato: 24 Lug 2017 13:14
 

jappox ha scritto:

Vero. Anche se di airbag validi, come il motoairbag, ce ne sono pochi. Spesso sono troppo lenti, tipo spidi. Altrimenti c'è alpinestars se non sbaglio, ma si parla di più di 1000 euro.


Ce ne sono svariati, molti funzionali come dair che ora ha la versione tuta misano R e le giacche tecniche.

I prezzi non sono certo alla portata di tutti, hai ragione.

Questo è uno degli air bag più estesi ed è anche ad attivazione strumentale simile a d@ir, quindi senza fili, esiste anche a filo per chi non può spendere.

Link a pagina di Motoblouz.it
 
15852800
15852800 Inviato: 24 Lug 2017 13:26
 

oldrider ha scritto:
Ce ne sono svariati, molti funzionali come dair che ora ha la versione tuta misano R e le giacche tecniche.


Permettimi di fare un appunto sulle DAir, le ho viste all'opera in una dimostrazione e sono ottime per schiena-torace-spalle.
L'unico limite della tuta è che si attiva sopra ai 50km/h perchè è pensata per l'uso esclusivo da pista. Usare la tuta DAir in strada è stato sconsigliato da Dainese stessa.
Invece la giacca è tarata dai 20km/h perchè è pensata per città/turismo.
Esempio: ti tamponano al semaforo, è possibile che la tuta non si gonfi. Oppure una scivolata su un tornante lento.

Dato che hanno il sensore gps e mille accelerometri anche per la telemetria, gli ho chiesto se non potessero sfruttare la posizione gps per distinguire un circuito mappato dalla strada. Mi han risposto che ci stanno lavorando 0509_up.gif
0510_saluto.gif
 
15852810
15852810 Inviato: 24 Lug 2017 13:36
 

threnino ha scritto:
Permettimi di fare un appunto sulle DAir, le ho viste all'opera in una dimostrazione e sono ottime per schiena-torace-spalle.
L'unico limite della tuta è che si attiva sopra ai 50km/h perchè è pensata per l'uso esclusivo da pista. Usare la tuta DAir in strada è stato sconsigliato da Dainese stessa.
Invece la giacca è tarata dai 20km/h perchè è pensata per città/turismo.
Esempio: ti tamponano al semaforo, è possibile che la tuta non si gonfi. Oppure una scivolata su un tornante lento.

Dato che hanno il sensore gps e mille accelerometri anche per la telemetria, gli ho chiesto se non potessero sfruttare la posizione gps per distinguire un circuito mappato dalla strada. Mi han risposto che ci stanno lavorando 0509_up.gif
0510_saluto.gif


0509_up.gif

Si ottima osservazione, è un rischio non si attivi, ma se vai sui passi a far pieghe può andare bene comunque la tuta, tanto camminando altroché 50kmh, però meglio la nuova R come copertura, altrimenti per la strada il giubbotto che per chi va a passeggio è più sensato.

Quello del link credo che sia il più pratico perché lo sposti dalla giacca alla tuta, inoltre ha una copertura maggiore, un sacco gonfiabile molto piú grande.
 
15852831
15852831 Inviato: 24 Lug 2017 13:54
 

oldrider ha scritto:
.

Questo è uno degli air bag più estesi ed è anche ad attivazione strumentale simile a d@ir, quindi senza fili, esiste anche a filo per chi non può spendere.

Link a pagina di Motoblouz.it


E ad esempio questo è uno di quelli che, come dicevo io, sono insoddisfacenti. 120 ma per aprirsi? Non sembra, ma è una eternità...
 
15852865
15852865 Inviato: 24 Lug 2017 14:44
 

jappox ha scritto:
E ad esempio questo è uno di quelli che, come dicevo io, sono insoddisfacenti. 120 ma per aprirsi? Non sembra, ma è una eternità...



Non ho idea di che tempi abbia il top dair, ma rispetto a quelli con filo sicuramente i 120ms sono meno, ho visto i video test perché si era discusso su questo argomento, e sembrava parecchio veloce, probabilmente altri su quel punto sono più efficienti e in futuro miglioreranno ulteriormente, ma questo ad oggi ha vari punti a favore.
Dovendo cadere preferei averlo, ovviamente preferisco non cadere.
 
15852908
15852908 Inviato: 24 Lug 2017 15:35
 

oldrider ha scritto:
Non ho idea di che tempi abbia il top dair, ma rispetto a quelli con filo sicuramente i 120ms sono meno, ho visto i video test perché si era discusso su questo argomento, e sembrava parecchio veloce, probabilmente altri su quel punto sono più efficienti e in futuro miglioreranno ulteriormente, ma questo ad oggi ha vari punti a favore.
Dovendo cadere preferei averlo, ovviamente preferisco non cadere.

Motoairbag, meccanico, sta sugli 80ms, che è considerato il tempo massimo affinché l'aibag sia efficace. Oltre a questo c'è n'era almeno un'altro altrettanto veloce, ma non ricordo il nome.
 
15852924
15852924 Inviato: 24 Lug 2017 15:59
 

jappox ha scritto:
Motoairbag, meccanico, sta sugli 80ms, che è considerato il tempo massimo affinché l'aibag sia efficace. Oltre a questo c'è n'era almeno un'altro altrettanto veloce, ma non ricordo il nome.


Ahh bella info, davvero incredibile lo batta, che poi si tratta di tempi comunque fulminei.

Ma il meccanico finchè non ti sganci dalla moto non si innesca, se ti infili sotto un guard rail in sella a che serve?

quelli meccanici salvo prezzi davvero bassi, non mi li comprerei.
 
15852932
15852932 Inviato: 24 Lug 2017 16:29
 

oldrider ha scritto:
Ahh bella info, davvero incredibile lo batta, che poi si tratta di tempi comunque fulminei.

Ma il meccanico finchè non ti sganci dalla moto non si innesca, se ti infili sotto un guard rail in sella a che serve?

quelli meccanici salvo prezzi davvero bassi, non mi li comprerei.


Vero. Non so risponderti...
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum Sicurezza e Prevenzione

Forums ©