Leggi il Topic


Indice del forumTecnica di Guida

   

Pagina 1 di 1
 
Posizione in staccata. Errore comune
15776424
15776424 Inviato: 8 Mar 2017 22:54
Oggetto: Posizione in staccata. Errore comune
 

Uno degli errori che un neofita come me fa, mi hanno detto, è mantenere una posizione in staccata sbagliata.
Premetto che non ho esperienza su una moto supersportiva nella mia prima stagione pistaiola.
A me viene naturalissimo in staccata frenare e buttare giù le marce e solo poco prima dell ingresso curva di spostarmi verso L ingresso della curva.
I più esperti mi han già detto che sarebbe corretto spostarmi prima. Ora mi chiedo, come faccio a scalare mantenendo equilibrio sulla moto lanciata in curva a destra e in curva a sinistra???
Chiedo scusa se la domanda è ovvia.
E mi rimando a qualsiasi consiglio sulle staccate!
Grazie
 
15776648
15776648 Inviato: 9 Mar 2017 12:24
 

Se non ho capito male, quello che ti hanno detto di fare è spostare il busto il sedere sulla sella, prima di scalare e di frenare.
appena prima di frenare ti sposti e alzi il busto nel momento in cui freni l'equilibrio necessario sarà gestito dalla spinta che dai sui semimanubri esoprattutto sarà controllato dalle gambe che ricoprono una parte fondamentale. Alla fine molto lo fai guidando la moto con le gambe e i piedi con le spinte sulle pedane.
qui c'è un video della FMI
Link a pagina di Youtube.com

potrebbe essere utile guardare come fanno i piloti
 
15776895
15776895 Inviato: 9 Mar 2017 21:21
 

Grazie mille per la risposta .

Diciamo che il mio dubbio è più legato alla scalata.cioe mi interesserebbe capire in linea teorica se ci sono dei trucchetti.
Ossia, se stacco a sx ho la chiappa sx fuori ,mi resta difficile la scalata in un quella posizione . Ancora di più per la staccata a dx.
Probabilmente è solo un problema di coordinazione e allenamento però mi farebbe piacere approfondire la teoria.
Grazie
 
15777012
15777012 Inviato: 10 Mar 2017 8:17
 

Penso come tu abbia detto che sia un problema di coordinazione e abitudine, perchè quando stacchi a destra è vero che ti sposti a destra e e quindi hai mezzo sedere fuori dalla moto, ma in teoria la gamba sinistra dovrebbe comunque sempre essere ben salda sulla pedalina e dovresti tranquillamente riuscire ad arrivare alla leva del cambio senza problemi.
Per le staccate a sinistra dovrai un po' tenere una posizione leggermente innaturale perchè avrai mezza chiappa fuori verso la sinistra ma dovrai fare lo stesso la scalata.
Prova guardare al rallentatore il dal minuot 0 e 56 sec del video per una staccata a destra e al minuto 1 e 20sec per una a sinistra
PErchè alla fine le immagini sono più esplicative.
comunque la scalata è molto veloce quindi gli impiega vermatne uan frazioen di secondo...
 
15777183
15777183 Inviato: 10 Mar 2017 15:22
 

Anchio sono convinto che si tratti di abitudine .
Quando , parecchi anni fà , provai a modificare il mio modo di guidare ( da "in linea" alla guida di corpo ) , anchio ebbi difficoltà nel gestire i comandi ed a "sentire" cosa facevano moto e pneumatici .
Mi sentivo totalmente scollegato dal corpo moto e apparentemente in balia delle sue reazioni .
Mi aiutò un amico bergamasco , consigliandomi di guidare "fuori dalla moto" anche in momenti in cui non era necessario .
In pratica ho iniziato a "pennellare" , a ritmo relativamente blando , un' infinità di curve montane , dove mi imponevo di rimanere SEMPRE fuori dalla moto .
Partivo e salivo di rapporto con una chiappa fuori dalla sella .
Appena uscivo da una svolta , mi "impostavo" per la curva successiva , mantenendo la postura per tutto il tratto rettilineo relativo .
Frenavo e scalavo , utilizzando anche il freno posteriore , sempre sporgendomi .
Ho aumentato il ritmo solo quando la confidenza con tale postura è sembrata crescere .
Sia per quanto riguarda la scioltezza nell' azionare i comandi , sia per il feedback sul lavoro di sospensioni e pneumatici .


doppio_lamp_naked.gif doppio_lamp_naked.gif
 
15777292
15777292 Inviato: 10 Mar 2017 20:45
 

Grazie moltissimo per i consigli!! Poi quest anno con il cbr il movimenti saranno magari più naturali!! Grazie vi faccio sapere come vado dopo un po' di uscite
 
15786859
15786859 Inviato: 30 Mar 2017 14:14
 

Comunque ricorda che non tutte le staccate sono uguali. In quelle furiose da altissima velocità o forti accelerazioni, difficile (e Imho scarsamente produttivo) farle disassato. Almeno tutta la prima parte, dove usi ant. e post. x frenare mentre scali. Solo verso la fine puoi pensare di buttarti fuori.
 
15787510
15787510 Inviato: 31 Mar 2017 18:33
 

Si sì certo . Grazie comunque per la precisazione
 
15792890
15792890 Inviato: 10 Apr 2017 15:36
 

PaoloGrandi ha scritto:
Comunque ricorda che non tutte le staccate sono uguali. In quelle furiose da altissima velocità o forti accelerazioni, difficile (e Imho scarsamente produttivo) farle disassato. Almeno tutta la prima parte, dove usi ant. e post. x frenare mentre scali. Solo verso la fine puoi pensare di buttarti fuori.


sbagliato, le staccata va sempre fatta con una coscia attaccata al serbatoio, naturale conseguenza del corpo spostato all'interno della curva.

se si frenasse come dici tu (ma lo fanno in moltissimi), dovresti spostarti a moto frenata, con tutto il peso buttato all'anteriore. la conseguenza naturale sarebbe un affaticamento delle braccia ed una instabilità della moto in un momento critico come la frenata. questo perchè,nello spostarti mentre si frena, inevitabilmente si farebbe forza con le braccia

frenando con la coscia attaccata al serbatoio, invece, si avrebbe sempre un punto di contatto e, cosi facendo, non si verrebbe "catapultati" in avanti, si avrebbe piu controllo sulle pedane e si guiderebbe in maniera piu rilassata, già con il corpo proteso verso la curva
 
15793111
15793111 Inviato: 10 Apr 2017 21:56
 

cancelluca ha scritto:
sbagliato, le staccata va sempre fatta con una coscia attaccata al serbatoio, naturale conseguenza del corpo spostato all'interno della curva...

se si frenasse come dici tu (ma lo fanno in moltissimi), dovresti spostarti a moto frenata...


frenando con la coscia attaccata al serbatoio, invece, si avrebbe sempre un punto di contatto e, cosi facendo, non si verrebbe "catapultati" in avanti...


Nelle frenate che dico io, usando anche gli Stomp Grip, una coscia non basta (perlomeno a me). Almeno nella prima parte.

Lo spostamento puoi farlo dopo aver lasciato i freni, prima di inserire, o mentre alleggerisci se vuoi entrare pinzato fino al punto di corda. Ovviamente parlo di pista e, come dicevo sopra, non per tutte le staccate.

Naturalmente Imho icon_smile.gif
 
15793372
15793372 Inviato: 11 Apr 2017 11:10
 

Guardando come staccano in motogp(che dovrebbe essere il top dei top) fanno in un unico movimento frenato e spostamento. Ma come dice cancelluca il movimento è insieme, non si frena e poi ci si sposta, altrimenti ci sono trasferimenti di carico poco gestibili.
Ovvimente questo vale per staccate molto "furibonde" in staccate più dolci è possibile muoversi sulla moto.
In questo video si vede bene come sia vineales che rossi aprano una frazione di secondo la gamba prima di iniziare la frenata.

Link a pagina di Youtube.com

Direi che quindi la sequenza corretta è:
mi preparo sulla moto
Stacco forte
il tutto in pochi istanti.
 
15793404
15793404 Inviato: 11 Apr 2017 11:46
 

Lascerei stare i Professionisti che dispongono, oltre al talento, di doti fisiche fuori dal comune, e impianti frenanti e ciclistici inimmaginabili.

Staccata e inserimento sono momenti diversi.

Qui per noi comuni mortali (dal min. 10.42):

Link a pagina di Youtube.com

P.S.: è opinione diffusa che il vero pilota debba staccare forte e con i freni in mano fino al punto di corda. Pedrosa prima e Vinales ora pare la pensino in modo diverso... icon_wink.gif

Ovvero: non esiste una verità unica ma situazioni diverse a cui provare ad adattarsi nel modo più efficace (per noi).
 
15793990
15793990 Inviato: 12 Apr 2017 8:31
 

Certo ho presente il video visto che l'avrò visto mille volte.
Però nel video spiega come iniziare ad andare in pista, e infatti fa inserire la moto dopo aver rilasciato completamente il freno,
Ora senza essere piloti di motogp e senza scomodare vinales o pedrosa, Se non si è alle prime armi in cui conviene fare le cose in sequenza, per prendere dimestichezza, a mio avviso conviene fare la fase di spostamento nel momento in cui si frena. Inoltre il video è abbastanza datato perchè avrà 15 anni.
E un altra cosa che nel video non mi rova d'accordo e che dice di fare forza con le braccia per non avere trasferimento di carico. Non nomina neanche gambe e addominali che sono quelli che dovrebbero permettere di resistere alal frenata e impedire di avere il suddetto trasferimento di carico del corpo sull'anteriore.
Anche perchè frenare forte e reggere tutto il peso con le braccia, se non si è piloti, dopo 3 giri si è morti...
 
15794101
15794101 Inviato: 12 Apr 2017 10:12
 

Mi pare che Gabrycuni sia alle sue prime pistate...a parte che le stesse cose ce le ripeterono nel corso (avanzato) che feci a Imola proprio con Corsetti.

Comunque rispetto la tua opinione. Che non è la mia.

In certe staccate, se non sei in asse con il corpo, se non punti entrambi le pedane con i piedi, se non stringi forte con entrambe le gambe il serbatoio e fai forza sulle braccia per non cappottarti in avanti...imho, sei meno efficace. Perdipiù scalando anche marcia e frenando con il posteriore per stabilizzare meglio la moto....

Poi, buon per tutti voi se riuscite ad impostare contemporaneamente anche la curva spostandovi sulla sella. Ovviamente a parità di punto di staccata e di moto icon_wink.gif

E, soprattutto, migliorando i vostri tempi icon_smile.gif
 
15794237
15794237 Inviato: 12 Apr 2017 13:29
 

troy corser, cosi come tutti gli istruttori, insegnano la corretta postura in moto.

che è sempre, non solo in pista o strada. una moto sbacchetta sia in pista che in strada, infatti quello che ho detto io è quello che ho sentito da troy corser.

guardate questo video, se volete:


Link a pagina di Youtube.com
 
15811819
15811819 Inviato: 11 Mag 2017 19:36
 

PaoloGrandi ha scritto:
Mi pare che Gabrycuni sia alle sue prime pistate...a parte che le stesse cose ce le ripeterono nel corso (avanzato) che feci a Imola proprio con Corsetti.

Comunque rispetto la tua opinione. Che non è la mia.

In certe staccate, se non sei in asse con il corpo, se non punti entrambi le pedane con i piedi, se non stringi forte con entrambe le gambe il serbatoio e fai forza sulle braccia per non cappottarti in avanti...imho, sei meno efficace. Perdipiù scalando anche marcia e frenando con il posteriore per stabilizzare meglio la moto....

Poi, buon per tutti voi se riuscite ad impostare contemporaneamente anche la curva spostandovi sulla sella. Ovviamente a parità di punto di staccata e di moto icon_wink.gif

E, soprattutto, migliorando i vostri tempi icon_smile.gif


Premessa: non sono mai stato in pista, quindi perdonami per la domanda magari stupida, ma se le pedane (su una supersportiva) sono dietro al baricentro del corpo, come si fa a far forza su di esse in staccata?

Provo ad essere più chiaro, su una harley davidson con le pedane avanzate frenando è facile immaginare come far forza su di esse nella frenata, ma su una supersportiva con le pedane arretrate come si fa?
 
15811944
15811944 Inviato: 11 Mag 2017 23:02
 

desmodromo ha scritto:
Premessa: non sono mai stato in pista, quindi perdonami per la domanda magari stupida, ma se le pedane (su una supersportiva) sono dietro al baricentro del corpo, come si fa a far forza su di esse in staccata?


Puntarsi e far forza sono cose un po' diverse. Comunque, il video di Corser è abbastanza significativo. In pista dovresti essere sempre "in sospensione" sulle gambe. In ogni frangente. Per gestire i continui e necessari trasferimenti di carico. Giusto in rettilineo puoi concederti una (breve) pausa. Ovvio che per farlo devi spingere con i piedi (nello specifico le punte).
In (certe) staccate puntarsi può aiutare a bloccare meglio le gambe che stringono negli incavi del serbatoio.
 
15812080
15812080 Inviato: 12 Mag 2017 9:45
 

Gabrycuni ha scritto:
Grazie mille per la risposta .

Diciamo che il mio dubbio è più legato alla scalata.cioe mi interesserebbe capire in linea teorica se ci sono dei trucchetti.
Ossia, se stacco a sx ho la chiappa sx fuori ,mi resta difficile la scalata in un quella posizione . Ancora di più per la staccata a dx.
Probabilmente è solo un problema di coordinazione e allenamento però mi farebbe piacere approfondire la teoria.
Grazie

desmodromo ha scritto:
Premessa: non sono mai stato in pista, quindi perdonami per la domanda magari stupida, ma se le pedane (su una supersportiva) sono dietro al baricentro del corpo, come si fa a far forza su di esse in staccata?

Provo ad essere più chiaro, su una harley davidson con le pedane avanzate frenando è facile immaginare come far forza su di esse nella frenata, ma su una supersportiva con le pedane arretrate come si fa?

Secondo me il tema è questo, vi manca un passaggio che è quello dove in staccata si sposta il piede in avanti (non si sta più puntati sulle pedane), si blocca il piede con il tacco dello stivale sulla pedana (con le punte puoi intanto frenare e scalare) e solo quando si è giunti alla giusta velocità di ingresso si sposta il piede interno alla curva di nuovo in punta alla pedana... quello esterno nell'85% dei casi (quindi dei piloti) resta ancorato alla pedana con il tacco dello stivale.

Sono molti pochi i piloti così "raffinati" da tenere entrambi i piedi puntati sulle pedane in piega e, di solito, si tratta di piloti non molto alti.
Quando noto un pilota che affronta le curve così e che fa buoni tempi personalmente apprezzo sempre molto la pulizia nella sua tecnica di guida, ma è una dote molto rara e non per tutti.

doppio_lamp.gif
 
15812156
15812156 Inviato: 12 Mag 2017 11:36
 

-Neo- ha scritto:
Secondo me il tema è questo, vi manca un passaggio che è quello dove in staccata si sposta il piede in avanti (non si sta più puntati sulle pedane), si blocca il piede con il tacco dello stivale sulla pedana (con le punte puoi intanto frenare e scalare) e solo quando si è giunti alla giusta velocità di ingresso si sposta il piede interno alla curva di nuovo in punta alla pedana... quello esterno nell'85% dei casi (quindi dei piloti) resta ancorato alla pedana con il tacco dello stivale...


Giusta precisazione icon_smile.gif
 
15812772
15812772 Inviato: 13 Mag 2017 22:21
 

-Neo- ha scritto:
Secondo me il tema è questo, vi manca un passaggio che è quello dove in staccata si sposta il piede in avanti (non si sta più puntati sulle pedane), si blocca il piede con il tacco dello stivale sulla pedana (con le punte puoi intanto frenare e scalare) e solo quando si è giunti alla giusta velocità di ingresso si sposta il piede interno alla curva di nuovo in punta alla pedana... quello esterno nell'85% dei casi (quindi dei piloti) resta ancorato alla pedana con il tacco dello stivale.

Sono molti pochi i piloti così "raffinati" da tenere entrambi i piedi puntati sulle pedane in piega e, di solito, si tratta di piloti non molto alti.
Quando noto un pilota che affronta le curve così e che fa buoni tempi personalmente apprezzo sempre molto la pulizia nella sua tecnica di guida, ma è una dote molto rara e non per tutti.

doppio_lamp.gif


Giustamente se si parla di corretta tecnica di guida si sottintende di avere tutto il materiale tecnico (tra cui stivali) a disposizione 0509_si_picchiano.gif non ci avevo pensato, mi hai illuminato
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumTecnica di Guida

Forums ©