La Community Ting'Avert
Casco sempre il testa e .....
Scritto da GUNNY68 - Pubblicato 02/05/2012 08:48
Intubato… ecco la giusta definizione...

Mi sento intubato, come se respirare fosse una gentile concessione di una macchina e non il naturale gesto di attaccamento alla vita, alla sua libertà.
Sicchè, ho sempre impostato la mia vita sulla libertà…

Essere liberi di andare e di tornare, come in quella famosa canzone che narra della gente di mare…
Da ragazzo, sempre agognata… il dover osservare le regole della famiglia, ha fatto crescere in maniera esponenziale la voglia di andare e, forse, di ritornare per poi riandare…

Sì, solo quando ero sulla mia moto, mi sentivo veramente libero… in solitaria, nessuno poteva dirti dove andare e quando fermarti, libero di andare… libero di fermarti, anche se per poco.
Il tempo di una paglia osservando dall’alto questo meraviglioso mondo, e via, che le gomme si freddano.
Egoisticamente legato alla mia libertà, appena maggiorenne, decido che è il momento di lasciare tutto e tutti… il paesello, gli amici, la famiglia.

Per oltre un decennio navigo a vista, meno padrone della mia libertà, ma in compenso, un lavoro che mi consente di vedere posti che, per mille ragioni, mai nella vita, avrei potuto visitare… anche questa è una forma di libertà.
Meno limpida, a volte rigida nell’aspetto e nella sostanza, ma pur sempre libero di scegliere se restare o tornare a casa.

Mar Morto, Aqaba, Istambul, Marrakech, Herat, Penisola del Sinai, Alessandria d’Egitto, Jaffa, Cipro, Tel Aviv e ancora, Plymuth, Berlino, Brest, Bergen, Amburgo, Severomorsk, Murmansk, Minsk, Anversa e tanti, tanti altri posti… troppi, col passare degli anni.

Ma si sa, l’uomo è incontentabile…
e sì che, a volte, tenere la manetta sempre al massimo non va bene… hai superato da un pezzo gli “anta”….. meglio scalare e godersi il panorama, no??.
Così, ad un tratto, incombono moglie e figlioletto di pochi anni… e, a breve, ecco riemerge ancora l’esigenza di andare, per poi tornare, chissà.

Così aspetti con ansia il fine settimana per poter abbracciare la tua salvezza, la tua moto, lei ti accompagnerà ovunque tu vorrai andare, lustrata ed affilata come la katana di un Ronin, con il fragore del 4 cilindri in linea, ma anche brontolando tranquillamente su e giù per il tuo passo preferito, sempre in totale libertà.

Giornata ideale oggi, sole alto, asfalto asciutto e pulito, curvone veloce a sinistra… ma sì dai, è tanto ormai, una botta di adrenalina ci sta, e poi, alzi la mano chi non ha mai il momento dell’embolo impazzito… terza, quarta, gas a martello e piena piega…

Ed eccola lì… la signora cotonata e perennemente distratta che decide di imboccare repentinamente da destra, ignorando chiunque sopraggiunga da sinistra… tranne che si tratti di un Tir, ovviamente.
Eppure era una così bella giornata… da terra, con la coda dell’occhio cerchi la tua katana come un guerriero ferito che vuol tornare a combattere e speri che, almeno lei, sia messa meglio di te, ma è rimasta al di là di quella merdosa utilitaria ferma nel bel mezzo della carreggiata e non riesci a distinguerla.

Trauma pneumotoracico e necessaria l’intubazione, sentenzia il medico del 118, ma tu non hai capito molto, anzi… ma dov’è la mia moto!! … per favore, qualcuno si prenda cura di lei…

Fai molta fatica a respirare, tua moglie è di fianco a te e tuo figlio, ormai di quasi venti chili, dorme proprio sul tuo torace… apri gli occhi e un raggio di sole penetra nella stanza,…

Cavolo!!! oggi è domenica, si esce in moto….
 

Commenti degli Utenti (totali: 15)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Blake10 il 02-05-2012 21:56
Bellissimo articolo ma.. non ho capito un passaggio: un fatto accaduto realmente o un sogno descritto minuziosamente? In ogni caso davvero complimenti per la stesura!
Commento di: Maurizio60 il 02-05-2012 22:10
Cesare Fratello... bell'articolo e bella la stesura. Anche io non sono sicuro se descrivi un sogno o un fatto realmente accaduto, voglio sperare che hai descritto un sogno o meglio un incubo.. ora ti chiamo mi stai facendo preoccupare!!!
Commento di: Maurizio60 il 02-05-2012 22:12
Non rispondi!!! :-(((
Commento di: GUNNY68 il 02-05-2012 22:16
Bella Maur,
non preoccuparti, tutto ok.
Il tuo squillo non l'ho sentito... ;-))
Commento di: Maurizio60 il 02-05-2012 22:23
Meglio cos... per che smaltita!!! Bello leggerti Fratello ;-)
Commento di: GUNNY68 il 02-05-2012 22:12
Ciao Blake 10,
Grazie per il commento.
No, per fortuna, la parte tragica non mai successa e spero (facendo i dovuti scongiuri) non accada mai n a me, n a nessun altro.
L'inizio assolutamente reale, ma la parte drammatica di pura fantasia, anche se lo stato d'animo/emotivo verissimo, specie quando gli impegni familiari non mi consentono di uscire in moto... purtroppo.
Commento di: Maurizio60 il 02-05-2012 22:21
Mi hai fatto prendere un colpo!!! :-/
Commento di: quota33 il 04-05-2012 12:56
a Cesar, m' hai fatto prende un colpo!!
Bell' articolo, da leggere fra le righe.
casco in testa e cervello acceso.
Commento di: GUNNY68 il 04-05-2012 17:55
Ciao Carl !!!

quello che volevo comunicare a tutti noi... cervello acceso.... sempre !!

inoltre, c anche il rammarico che, spesso, devo rinunciare alle uscite per far fronte ai doveri..... un tempo per non era cos.
Commento di: catch il 06-05-2012 20:02
Mi hai fatto rivivere un paio di mie esperienze......una piuttosto recente.
Quello che hai scritto succede spesso.
Il problema la mancanza di considerazione del nostro prossimo.
Congratulazioni ... e buona strada a tutti. Ciao
Commento di: supercook il 07-05-2012 10:13
a Cesare ma che combini :).......min..hia che paura!!!
comunque il negozio triste e sta sempre qua!!
un caro saluto
peppe
Commento di: Maryj-Raptorina il 09-05-2012 00:44
Complimenti per il tocco nel descrivere la vicenda, mi ha talmente colpito che mi quasi dispiaciuto non ci fosse un secondo capitolo,quello nel quale il nostro eroe ritrova la sua katana ed il suo destriero sotto il focolare di casa.
Commento di: GUNNY68 il 10-05-2012 07:07
Grazie cara,
... ma non detto che non mi venga in mente...
Commento di: gattapazza il 12-05-2012 19:01
uhh.. bello davvero! :-)
La nostra passione serio ossigeno per il cervello
Commento di: GUNNY68 il 14-05-2012 17:55
Grazie del complimento, cercher di fare meglio, per un reciproco sorriso...