La Community Ting'Avert
La pausa estiva
Scritto da Broom - Pubblicato 01/08/2011 09:34
La luce dorata del tramonto illuminava la strada principale del comprensorio...

La giornata stava finendo e la gente aveva iniziato a rientrare in casa dalla spiaggia. L'odore di mare ed un vento leggero e secco preannunciavano una sera piacevole. Riflesso nello specchietto guardavo la barba incorniciare il mio volto. Erano stati giorni difficili e non avevo avuto il tempo di tagliarla. Avevo vissuto la gran parte del tempo su quella sella dura ed apparentemente ostile.

Il rumore del ciabattare di adulti e bambini celava il ticchettio del motore appena spento. C'erano sguardi felici e bambini stanchi dall'aver costruito castelli di sabbia. Ciò che per loro era stato un gioco, un domani sarebbe diventata realtà: ognuno di loro avrebbe dovuto combattere per realizzare il proprio castello. Sarebbero dovuti essere principi e principesse a difesa delle loro vite e dei loro sogni. Il mio destriero era lì, fermo ed esausto dai lunghi viaggi. L'acciaio solido come poche cose al mondo, le linee rigide come lo sguardo di un predatore. Il motore potente come la forza della natura.

Eravamo lì, finalmente a riposo, dopo viaggi ed avventure durate un'intera stagione. Anche per noi era arrivato finalmente il momento del meritato riposo. Avevo fatto scivolare la zip della giacca estiva sganciando l'armatura di cui mi ero dotato. Stavo quasi per avvertire una certa solitudine quando eccola lì. Bionda, con quello sguardo sottile e sereno. Si muoveva sinuosa e leggera sulle scale mentre sul suo volto si dipingeva un dolce sorriso. La mia principessa era lì pronta ad accogliermi. Camminava con passo elegante, indossando un vestitino bianco che gradiva essere accarezzato dal vento estivo mentre io, appoggiando una mano al serbatoio del mio destriero, pensavo a quanto fosse bella e a quanto fossi fortunato. Per un attimo, mentre scendevo dalla moto, mi sono sento come un cowboy che scendeva da cavallo dopo ore di viaggio. Dirigendomi verso di lei con passo stanco e un po' ciondolante, respirando a pieni polmoni quell'aria d'estate, pensai che ero fortunato. Con voce di chi non parla da ore le dissi:

- Alla fine mi ha portato da te.
- Non avevo dubbi. Hai fatto buon viaggio?
- Sì, sono stati giorni difficili ma lei c'è stata.
- Devo essere gelosa? - Con un sorriso scherzoso
- Mi ha portato da te no? -
- È stata brava
- Sì, è stata brava

Mentre salivo la scalinata la guardai ancora una volta, appoggiata al suo cavalletto, ferma, a riposo. Osservai quel motore ora silenzioso e sorrisi al pensiero che qualche ora prima, quello stesso motore strillava come avrebbe fatto un guerriero in battaglia. L'asfalto era il suo campo di battaglia: portarmi dalla mia principessa era il suo scopo ed ora, a riposo, sapevo che ero fortunato. Lei aveva protetto me ed io avevo protetto lei. Entrambi eravamo arrivati a destinazione.

L'estate era veramente iniziata per me e lei e con essa anche il riposo dalle infinite sfide che ogni giorno avevamo affrontato fino a quel momento.
 

Commenti degli Utenti (totali: 6)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: shark89 il 01-08-2011 12:51
Ciao pi¨ leggo i tuoi articoli e pi¨ mi accorgo che il tuo modo di scrivere e molto simile allo scrittore carlos ruif zafon. Se vuoi un consiglio scrivi un libro avvrai successo, un lampeggio
Shark89
Commento di: Deadlux il 01-08-2011 13:17
wow!
Commento di: since1975 il 01-08-2011 20:35
Ehi Broom! leggendo ho trovato tante similitudini alle mie storie, se ne hai altre nel cassetto tirale fuori! Chiedo al Admin se possiamo creare un bel topic di racconti, chissÓ quanti altri come noi ne han di storie!
Commento di: Broom il 01-08-2011 21:14
Sto pensando di aprire un blog per la veritÓ....
Commento di: tilt il 01-08-2011 22:50
Sarebbe un'ottima idea, magari per˛ si potrebbe anche tenere qui una raccolta di tinga-racconti con moto dentro o sullo sfondo o che ne so...
Commento di: motodome62 il 02-08-2011 11:03
Bravo Broom, bel racconto.
motodome