La Community Ting'Avert
Un week end nel paddock
Scritto da pazuto - Pubblicato 09/05/2011 14:51
Una bellissima giornata di sole, moto e belle ragazze...

Come ogni anno, la sbk fa tappa a Monza, a tre chilometri da casa mia.
Come ogni anno cerco il modo per entrare spendendo la minor cifra possibile, se non zero.
Quando avevo in gestione la pompa di benzina, non so come, ma un paio di pass omaggio mi sono sempre arrivati, ma ora non sapevo più a chi rivolgermi.

Fino a venerdì sera alle 10,30, quando mi squilla il telefono ed un collega di lavoro mi dice di aver rimediato due pass paddok, offerti gentilmente dallo sponsor della squadra Lorenzini by Leoni, piccola realtà ben organizzata e competente, che ringrazio tanto per tutto quello che mi hanno permesso di fare, dall’entrare nel loro box, ai pranzi e bevute abbondanti.

Sabato è stato il giorno nel quale ho potuto vedere da vicino piloti di tutte le categorie, gnagne favolose con vestitini iperaderenti e fisici mozzafiato, così gentili e disponibili (a una foto, niente di più, purtroppo…) che quasi facevano passare in secondo piano le moto.
A proposito, la ragazza di Melandri, oltre ad essere cordiale e simpatica, è ancora più bella dal vivo.
Le prove della sbk le ho viste dalla tribuna ascari, con davanti il maxischermo che ti fa vedere i tempi, altrimenti non si capisce niente.
E così passa il primo giorno.

Domenica mattina ore otto e trenta, passo a prendere l’amico, naturalmente in moto, entriamo da vedano, dove ci indirizzano a lato del paddock, parcheggiamo, leghiamo le moto, ed entriamo di nuovo.

Vado subito all’hospitality Lorenzini by Leoni, che molto gentilmente mi tengono in custodia casco e giubbino, e mi offrono un caffè.
Facciamo un giro fra le hospitality, incontro qualche pilota, fotografo le varie bellezze (le due ragazze castrol erano così alte che lo zoom non era sufficiente), e decido di vedere la prima manche alla roggia, così ci incamminiamo.
Dopo quindici minuti di bosco, arriviamo alla tribuna, ci accomodiamo, comincia la gara!!!
Ed in testa c’è il coccodrillo!!!
Passano i giri, Biaggi e Laverty fanno vedere di cosa sono capaci, fino a quando….
Pem, guardo in basso e il mio pass non c’è più!!!
Sconfortato, guardo la fine col pensiero degli indumenti da recuperare nel camion del team, comunque un pass lo avevamo ancora, ma avevo incluso il pranzo all’hospitality…..

Torno lì, spiego agli addetti l’accaduto, ma niente.
Allora prendo il pass del mio amico, entro, vado dal responsabile, che fortunatamente mi da un booster, adesivato per circolare dentro, che mi permette di recuperare l’amico.

Purtroppo, di pass non ce ne sono più quindi decidiamo di guardare la seconda manche sotto la tenda, confortati da qualche ammazzacaffè e da un paio di bottiglie di ottimo limoncello casalingo...
Purtroppo il pilota del team, Iannuzzo, si è fatto male al polso, ma con una leggera bendatura, rimane con noi a mangiare e vedere la gara.

Nessuno si aspettava la doppietta di Laverty, e tutti applaudono al momento dell’assegnazione del famigerato ride trough a max.
Mi spiegano che giovedì hanno partecipato ad una riunione, che spiegava il comportamento da tenere in caso di dritto alla prima variante, quindi è stato Biaggi a fare l’errore.

Ringrazio ancora, saluti tutti, sperando di rivederli l’anno prossimo, stanco ma felice, contento di aver passato due bellissimi giorni con moto e bellissime ragazze.
 

Commenti degli Utenti (totali: 2)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: GinoPistone il 09-05-2011 22:46
Bel racconto e simpatico we.
Sfortunata la perdita, io pero' a dir la verita' avrei ringraziato tutti,scroccato ancora qualcosa in giro, mollato il limoncello e filato a veder la gara in tribuna.
G
Commento di: pazuto il 10-05-2011 09:49
guarda, era da due giorni che camminavo per il parco sotto il sole, ero stanco, affamato e soprattutto assetato, ho fatto due più due e stranamente mi è uscito quattro.....
e sono rimasto li......